1 March 2024

1702

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

King Holidays Milano ricerca per propria sede esperta/o biglietteria aerea ( Galileo) – settore turismo – conoscenza lingua inglese, creatività, dinamismo, capacità organizzative sono elementi fondamentali per la candidatura.
Inviare curriculum vitae a: parente@kingholidays.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462177 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un giro d'affari globale destinato a passare dai 172 miliardi di dollari del 2019 ai quasi 328 miliardi del 2028. E questo relativamente a un settore che in Italia contribuisce per poco meno del 20% della spesa turistica internazionale, grazie a un totale di 2,1 milioni di arrivi da oltre confine, di visitatori esclusivamente interessati a fare acquisti nel nostro Paese (+7% rispetto al 2019). Sono alcuni dei numeri più impressionanti sullo shopping tourism tricolore compresi nel tradizionale report realizzato da Risposte Turismo, presentato oggi a Milano in occasione del forum annuale dedicato a questo segmento di mercato. Montenapoleone la via dello shopping europea con il canone d'affitto più alto Una domanda in crescita, insomma, a cui l'Italia risponde con un'offerta parimenti importante, che pone tra le altre cose la nostra Penisola al secondo posto in Europa, dopo il Regno Unito, per numero di outlet: 27, con una superficie commerciale complessiva di oltre 725 mila metri quadrati, destinata a crescere quest'anno ancora del 4%, nonché del 7% entro il 2027. "A ciò vanno poi aggiunte più di 80 vie dello shopping e associazioni dedicate, nonché oltre 70 department store, per una superficie totale di più di 280 mila metri quadrati - spiega il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare -. Non solo: se prendiamo in considerazione la top 20 delle vie europee dello shopping, per valore dell'affitto medio, ne troviamo ben sette italiane, con la milanesissima Montenapoleone a svettare su tutte, grazie ai suoi 18 mila euro di canone all'anno per metro quadrato". Cresce anche l'interesse per i "semplici" centri commerciali Non va poi naturalmente sottovalutato il fenomeno del travel retail, ossia della possibilità di fare acquisti all'interno di stazioni, aeroporti e altre infrastrutture dei trasporti turistici. "Da segnalare sono pure i quasi 1.300 centri commerciali sparsi per la nostra Penisola che, pur essendo pensati soprattutto per la clientela domestica, stanno diventando sempre più meta anche di visitatori internazionali", prosegue di Cesare. La spinta agli acquisti driver del record di arrivi internazionali in Lombardia nel 2023 Spostando poi il focus sulla Lombardia e su Milano, città ospitante il forum, non sorprende poi scoprire come lo shopping sia stato uno dei driver principali della straordinaria ripresa d'appeal della destinazione nel 2023: "L'anno scorso ha fatto segnare nuovi record assoluti - rivela il presidente di Federalberghi Lombardia, Fabio Primerano -. In regione abbiamo infatti totalizzato ben 19 milioni di arrivi per oltre 51 milioni di presenze complessive: un dato superiore di oltre il 20% rispetto al livello pre-Covid del 2019. E a contribuire a tale risultato, oltre all'enogastronomia, allo sport e alla crescente vocazione leisure del nostro capoluogo, un ruolo fondamentale lo ha senz'altro giocato il fattore shopping. Tanto che anche la stagionalità dei flussi è cambiata notevolmente. Fino a poco tempo fa i picchi della domanda si registravano infatti soprattutto nel periodo delle fiere, nei primi mesi dell'anno e in quelli primaverili. Oggi a Milano, invece, si contano persino più turisti nel quadrimestre compreso tra settembre e dicembre, quando variabili come il Black Friday o le festività natalizie esercitano un appeal considerevole, ancora una volta spesso legato agli acquisti". Serve però un'offerta non omologata, ma dal carattere fortemente italiano Parole, quelle di Primerano, sostanzialmente condivise anche da un protagonista del retail italiano quale il ceo della Rinascente, Pierluigi Cocchini: "Il nostro store milanese è sicuramente il flagship del gruppo. E lì la componente turistica pesa tra il 35% e il 40% del fatturato totale del negozio, supportato da una domanda che è sostanzialmente presente per 365 giorni all'anno. Alla base di tale successo, credo che ci sia anche il nostro sforzo verso la creazione di un'offerta non omologata. In fondo, qualsiasi turista, per quanto remota sia la sua provenienza, è in grado di trovare i brand di lusso più celebri in ogni angolo del mondo. A partire dagli aeroporti. Il nostro obiettivo non può quindi essere quello di replicare una proposta standardizzata. La chiave, al contrario, è quella di proporci come un luogo fortemente caratterizzato in senso italiano ma con allure internazionale. Il tutto, essere pur sempre inseriti in un contesto urbano di qualità. Perché è il brand Milano ad attirare i viaggiatori da oltre confine e mai potrà esserlo la singola proposta retail".   [post_title] => Risposte Turismo: lo shopping tourism chiave dell'incoming tricolore [post_date] => 2024-02-23T15:25:51+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708701951000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462160 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Spagna e Booking. Booking verrà multato dalla Commissione nazionale per i mercati e la concorrenza spagnola con 486 milioni di euro. La multa è la più alta nella storia di tale organizzazione. Ed è già stata provvisoriamente comunicata al gruppo, come rivelato dalla stessa società nel suo rapporto annuale. Tutto fa pensare che la sanzione, che sarà contestata dall'ota, diventerà ufficiale il prossimo luglio. Booking ha scelto di accantonare l'importo di cui sopra nei propri conti nonostante tenterà di annullare la multa in tribunale. Nel rapporto Booking sottolinea che la sanzione comporta anche una serie di restrizioni su alcune pratiche commerciali esercitate dalla piattaforma. Il gruppo si limita a dire che “non è d’accordo con la giustificazione esposta nella bozza e continua a collaborare con la Cnmc prima che la decisione venga finalizzata”. Fascicolo La Commissione ha aperto il fascicolo sanzionatorio contro Booking nell'ottobre 2022. Ha compiuto questo passo dopo aver individuato possibili "pratiche restrittive della concorrenza" che violano la legge 15/2007 e l'articolo 102 del Trattato sul funzionamento dell'Ue. Più nello specifico, Cnmc ha indagato azioni che potrebbero comportare un abuso di posizione dominante da parte di Booking, quali l'imposizione di condizioni ingiuste ad alberghi situati in Spagna e l'attuazione di politiche commerciali con possibili effetti escludenti su altri canali di vendita on-line. Altro punto chiave sono le pratiche che sfrutterebbero la situazione di dipendenza economica che gli hotel situati in Spagna avrebbero rispetto a Booking. Per la Cnmc “questo fatto costituirebbe un atto di concorrenza sleale che potrebbe distorcere la libera concorrenza, ledendo l’interesse pubblico”. [post_title] => La Spagna fa sul serio: multa di 486 milioni di euro a Booking [post_date] => 2024-02-23T10:41:02+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708684862000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461988 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_382236" align="alignleft" width="300"] Un villaggio Club del Sole[/caption] Nuove figure per i reparti di ricevimento, sala, bar, cucina, direzione/amministrazione, market e manutenzione delle aree green, per un totale di 700 posizioni aperte. E' partita la campagna di selezione per la stagione 2024 di Club del Sole. La ricerca  è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero, ma anche ai profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; la compagnia si propone, infatti, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione. Primo importante appuntamento da segnare in agenda, il recruiting day di martedì 12 marzo 2024, organizzato da Club del Sole in collaborazione con la regione Friuli-Venezia Giulia, che si terrà in uno dei villaggi del gruppo, il Marina Julia Family Camping Village di Monfalcone. Nello specifico, nelle strutture del gruppo ubicate sul territorio della regione sono 80 le posizioni aperte. Per iscriversi occorre effettuare la registrazione e caricare il proprio curriculum entro domenica 3 marzo, collegandosi al sito della regione Friuli-Venezia Giulia, sezione Giovani Fvg. Qualche giorno prima, il 29 febbraio 2024, Club del Sole sarà anche a Napoli in occasione della job fair Tfp Summit, che si terrà presso l’hotel Ramada. Anche in questo caso l’iscrizione verrà effettuata esclusivamente online. Grande attenzione è destinata pure alla formazione del personale. Una volontà che si manifesta attraverso la promozione di attività di internal branding, l'istituzione della Club del Sole Academy come ente formativo interno e il continuo potenziamento dei modelli organizzativi e dei sistemi di performance e comunicazione interna. Nel 2023, il gruppo ha erogato oltre 8 mila ore di formazione attraverso lo stesso ente formativo interno, assunto più di 1.200 persone e firmato 172 contratti a tempo indeterminato. [post_title] => Al via la campagna di recruiting Club del Sole: 700 le posizioni aperte [post_date] => 2024-02-21T11:29:34+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708514974000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461882 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel 2023 l'aeroporto di Dubai ha accolto 87 milioni di viaggiatori, superando non solo le previsioni annuali di Dubai Airports ma anche i livelli di traffico pre-pandemia. Per quest'anno l'aeroporto stima di movimentare 88,8 milioni di passeggeri, mettendo l'hub a breve distanza dal suo precedente record assoluto di 89,1 milioni, stabilito nel 2018. Con 7,8 milioni di ospiti, dicembre è stato il mese più trafficato del quarto trimestre, durante il quale l'aeroporto ha accolto un totale di 22,4 milioni di ospiti, con una crescita del 13,8% rispetto al quarto trimestre dello scorso anno. Il terzo trimestre è rimasto il trimestre con il traffico più elevato dal 2019, con 23 milioni di ospiti, mentre agosto, con 7,9 milioni di ospiti, è stato il mese con il traffico più elevato. L'aeroporto emiratino è attualmente collegato a circa 262 destinazioni in 104 Paesi attraverso 102 vettori internazionali. Lo scalo è stato il più trafficato a livello globale nel mese di febbraio, con un totale di 4,73 milioni di passeggeri che hanno posizionato Dubai davanti a quello di Atlanta, classificato al secondo posto con 4,48 milioni di viaggiatori. Va sottolineato che i dati includono sia il traffico internazionale che quello nazionale e il fatto che Dubai, pur avendo a malapena un traffico locale, abbia superato aeroporti con un traffico domestico significativo è una testimonianza del massiccio impegno dell'aeroporto e dell'Emirato per incrementare i flussi. Tokyo Haneda si è piazzato al terzo posto della classifica con 4,21 milioni di posti, seguito da Guangzhou (4,17 milioni), Shanghai Pudong (3,89 milioni) e Londra Heathrow (3,88 milioni).   [post_title] => L'aeroporto di Dubai è il primo al mondo per traffico passeggeri: 87 milioni nel 2023 [post_date] => 2024-02-20T10:54:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708426448000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461586 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio "Miglior Business Class al mondo", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione. Le attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia). «Nel 2023 siamo stati premiati come "Migliore compagnia aerea del Medio Oriente", "Miglior lounge di Business Class al mondo" e "Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways. Tra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive. Con Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro. [gallery ids="461588,461591,461593"] [post_title] => Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte [post_date] => 2024-02-16T09:30:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => aerei [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => aerei [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708075801000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461435 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] Un media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico. Modernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways. «L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale». I pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto. «L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa. Il media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato. Tra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro. [gallery ids="461447,461442,461448,461446,461445,461443"] [post_title] => Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione [post_date] => 2024-02-14T11:18:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909501000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461342 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Monaco è stata insignita del riconoscimento di "Best European Destination 2024". Il titolo annuale è conferito in seguito a una votazione pubblica che quest’anno ha coinvolto oltre 1 milione di viaggiatori provenienti da 172 Paesi chiamati a scegliere i luoghi migliori per viaggiare in Europa nel 2024. Sono 20 le destinazioni selezionate dai viaggiatori tra le oltre 500 presenti sul principale sito web di viaggi dedicato alla cultura e al turismo in Europa, e Monaco si è classificata al secondo posto. "Monaco si è concentrata sullo sviluppo ecologico per molti anni e la destinazione continua a espandersi e a onorare il suo impegno nei confronti della natura - si legge dal sito European Best Destinations -. È considerata una destinazione perfetta per una fuga verde che combina benessere, gastronomia, shopping, spiaggia, attività acquatiche e sport all'aria aperta". Nel cuore della Costa Azzurra, il Principato spicca per il grande impegno verso la sostenibilità, ma anche nel garantire ai turisti nazionali e internazionali il connubio perfetto tra glamour, cultura e relax che rende unico questo scrigno sulla Riviera Francese. Monaco sorprende anche per la ricchezza della sua storia. Il Paese monegasco è anche la meta raccomandata per un soggiorno romantico, un viaggio in famiglia o una fuga con gli amici grazie alla varietà di offerte alberghiere in grado di soddisfare le aspettative di tutti i viaggiatori. Con il suo Museo Oceanografico, il Palazzo del Principi e i panorami mozzafiato - dove il verde dei giardini si fonde con il blu del Mediterraneo – il quartiere di Monaco-Ville è una tappa speciale per scoprire gli scorci pittoreschi e le piacevoli passeggiate tra i pescherecci e i prestigiosi yacht. Il territorio monegasco è anche sinonimo di leggenda e fascino antico che, ancora oggi, appassionano i viaggiatori di tutto il mondo. Basta passare da Place du Casino, dove si trovano il Café de Paris e l'Hôtel de Paris Monte-Carlo, per immergersi in un’epoca da sogno. A pochi passi, invece, trionfa il complesso balneare del Larvotto.     [post_title] => Francia: Monaco si inserisce tra le 'Best European Destination 2024' [post_date] => 2024-02-13T10:51:17+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707821477000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi. Nel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate.  «Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola. Se l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa». Silvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro». [post_title] => Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna [post_date] => 2024-01-31T14:31:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706711516000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459719 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la stagione 2024, l’iniziativa Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit, si arricchisce di tre nuove destinazioni. Da quest’anno infatti, oltre ai comprensori di Aprica&Corteno e Valmalenco, sarà possibile raggiungere anche Madesimo, Piani di Bobbio e Domobianca. Il pacchetto treno+navetta+skipass oltre ai servizi compresi negli itinerari con Trenord può essere ulteriormente personalizzato grazie all’utilizzo della piattaforma Snowit che aggrega tutti i servizi legati alla montagna e agli sport invernali. Gli amanti della montagna possono trovare così ulteriori opzioni per la propria giornata sulle piste: la prenotazione di una lezione di sci, il noleggio dell’attrezzatura, l’alloggio e molto altro. Il tutto, con la garanzia di affidarsi a un partner specializzato. «Crediamo molto nello sviluppo dell’utilizzo del treno per raggiungere le destinazioni turistiche durante il fine settimana, pratica già ben diffusa all’estero. E che offre molteplici vantaggi, prima di tutto in termini di sostenibilità ambientale, ma anche di convenienza e di praticità, sollevando l’utente da questioni come la ricerca del parcheggio o le code per il rientro in città. Inoltre i servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente» ha dichiarato Riccardo Maggioni, co-fondatore e direttore generale di Snowit. Le destinazioni dei Treni della Neve I biglietti integrati treno+navetta+skipass portano i viaggiatori senz’auto fino ai comprensori sciistici lombardi e piemontesi, per una o due giornate sugli sci. Queste proposte, personalizzabili con l’aggiunta di altri servizi, sono disponibili sul sito Trenord, nella sezione dedicata alle “Gite in treno” e su Snowit. Aprica&Corteno Il biglietto integrato per Aprica&Corteno comprende il viaggio andata e ritorno in treno da qualsiasi stazione della Lombardia a Tresenda-Aprica-Teglio, il percorso in navetta fino agli impianti sciistici di Aprica, e lo skipass. È possibile scegliere fra il biglietto singolo giornaliero a 60 euro e quello bigiornaliero a 88 euro; in alternativa, è disponibile un pacchetto adulto+ragazzo (di età compresa tra i 4 e i 13 anni) a 105 euro per un giorno e 161 euro per due giorni. Valmalenco Anche chi vuole sciare in Valmalenco ha quattro opzioni: il biglietto singolo giornaliero a 60 euro, quello bigiornaliero a 88 euro, il biglietto adulto+ragazzo giornaliero a 105 euro e quello bigiornaliero a 161 euro. Chi non scia e ama passeggiare nella neve può invece optare per un pacchetto dedicato, a 60 euro, che comprende il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio, l’itinerario in navetta, il biglietto per la Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa, e il noleggio di ciaspole. Madesimo Novità di questa stagione, la proposta per Madesimo, in Valchiavenna, comprende il viaggio in treno da tutta la Lombardia a Chiavenna, lo shuttle per gli impianti e lo skipass giornaliero. Due i biglietti disponibili: il biglietto giornaliero singolo, al costo di 60 euro, e quello adulto+ragazzo, al costo di 105 euro. L’offerta è valida solo la domenica e i festivi. Piani di Bobbio Il nuovo biglietto, in vendita dal 15 gennaio, comprende al costo di 49 euro il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia a Lecco, la navetta dalla stazione al Piazzale della Cabinovia di Barzio e lo skipass giornaliero per l’accesso agli impianti.Il biglietto si può utilizzare nei soli giorni feriali. Domobianca Sono disponibili dal 18 gennaio i biglietti integrati per raggiungere in treno da tutta la Lombardia la stazione di Domodossola, salire a bordo di uno shuttle diretto agli impianti di Domobianca e godersi una giornata sugli sci con uno skipass giornaliero. È possibile acquistare il ticket per un giorno feriale al prezzo di 43 euro e per un giorno festivo al prezzo di 49 euro. Dallo scorso mese di dicembre ad oggi sono oltre 1700 le persone che hanno scelto di raggiungere le piste da sci in treno anziché in auto. E più di 500 le auto che non hanno circolato sulle strade per andare a sciare. «Forti del successo dell’iniziativa avviata lo scorso anno, abbiamo deciso di rinnovare anche per il 2024 la collaborazione con Snowit - ha dichiarato Leonardo Cesarini di Trenord - per offrire agli amanti dello sci la possibilità di raggiungere i comprensori sciistici della Lombardia e del Piemonte senza dover utilizzare l'automobile. Promuovendo così un turismo più green e sostenibile anche dal punto di vista economico». [gallery ids="459724,459725,459703"] [post_title] => Treni della Neve: le tre nuove destinazioni della stagione 2024 [post_date] => 2024-01-22T09:10:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => sport-invernali [1] => treni [2] => turismo-invernale ) [post_tag_name] => Array ( [0] => sport invernali [1] => treni [2] => turismo invernale ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705914649000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1702" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":118,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462177","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un giro d'affari globale destinato a passare dai 172 miliardi di dollari del 2019 ai quasi 328 miliardi del 2028. E questo relativamente a un settore che in Italia contribuisce per poco meno del 20% della spesa turistica internazionale, grazie a un totale di 2,1 milioni di arrivi da oltre confine, di visitatori esclusivamente interessati a fare acquisti nel nostro Paese (+7% rispetto al 2019). Sono alcuni dei numeri più impressionanti sullo shopping tourism tricolore compresi nel tradizionale report realizzato da Risposte Turismo, presentato oggi a Milano in occasione del forum annuale dedicato a questo segmento di mercato.\r\n\r\nMontenapoleone la via dello shopping europea con il canone d'affitto più alto\r\n\r\nUna domanda in crescita, insomma, a cui l'Italia risponde con un'offerta parimenti importante, che pone tra le altre cose la nostra Penisola al secondo posto in Europa, dopo il Regno Unito, per numero di outlet: 27, con una superficie commerciale complessiva di oltre 725 mila metri quadrati, destinata a crescere quest'anno ancora del 4%, nonché del 7% entro il 2027. \"A ciò vanno poi aggiunte più di 80 vie dello shopping e associazioni dedicate, nonché oltre 70 department store, per una superficie totale di più di 280 mila metri quadrati - spiega il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare -. Non solo: se prendiamo in considerazione la top 20 delle vie europee dello shopping, per valore dell'affitto medio, ne troviamo ben sette italiane, con la milanesissima Montenapoleone a svettare su tutte, grazie ai suoi 18 mila euro di canone all'anno per metro quadrato\".\r\n\r\nCresce anche l'interesse per i \"semplici\" centri commerciali\r\n\r\nNon va poi naturalmente sottovalutato il fenomeno del travel retail, ossia della possibilità di fare acquisti all'interno di stazioni, aeroporti e altre infrastrutture dei trasporti turistici. \"Da segnalare sono pure i quasi 1.300 centri commerciali sparsi per la nostra Penisola che, pur essendo pensati soprattutto per la clientela domestica, stanno diventando sempre più meta anche di visitatori internazionali\", prosegue di Cesare.\r\n\r\nLa spinta agli acquisti driver del record di arrivi internazionali in Lombardia nel 2023\r\n\r\nSpostando poi il focus sulla Lombardia e su Milano, città ospitante il forum, non sorprende poi scoprire come lo shopping sia stato uno dei driver principali della straordinaria ripresa d'appeal della destinazione nel 2023: \"L'anno scorso ha fatto segnare nuovi record assoluti - rivela il presidente di Federalberghi Lombardia, Fabio Primerano -. In regione abbiamo infatti totalizzato ben 19 milioni di arrivi per oltre 51 milioni di presenze complessive: un dato superiore di oltre il 20% rispetto al livello pre-Covid del 2019. E a contribuire a tale risultato, oltre all'enogastronomia, allo sport e alla crescente vocazione leisure del nostro capoluogo, un ruolo fondamentale lo ha senz'altro giocato il fattore shopping. Tanto che anche la stagionalità dei flussi è cambiata notevolmente. Fino a poco tempo fa i picchi della domanda si registravano infatti soprattutto nel periodo delle fiere, nei primi mesi dell'anno e in quelli primaverili. Oggi a Milano, invece, si contano persino più turisti nel quadrimestre compreso tra settembre e dicembre, quando variabili come il Black Friday o le festività natalizie esercitano un appeal considerevole, ancora una volta spesso legato agli acquisti\".\r\n\r\nServe però un'offerta non omologata, ma dal carattere fortemente italiano\r\n\r\nParole, quelle di Primerano, sostanzialmente condivise anche da un protagonista del retail italiano quale il ceo della Rinascente, Pierluigi Cocchini: \"Il nostro store milanese è sicuramente il flagship del gruppo. E lì la componente turistica pesa tra il 35% e il 40% del fatturato totale del negozio, supportato da una domanda che è sostanzialmente presente per 365 giorni all'anno. Alla base di tale successo, credo che ci sia anche il nostro sforzo verso la creazione di un'offerta non omologata. In fondo, qualsiasi turista, per quanto remota sia la sua provenienza, è in grado di trovare i brand di lusso più celebri in ogni angolo del mondo. A partire dagli aeroporti. Il nostro obiettivo non può quindi essere quello di replicare una proposta standardizzata. La chiave, al contrario, è quella di proporci come un luogo fortemente caratterizzato in senso italiano ma con allure internazionale. Il tutto, essere pur sempre inseriti in un contesto urbano di qualità. Perché è il brand Milano ad attirare i viaggiatori da oltre confine e mai potrà esserlo la singola proposta retail\".\r\n\r\n ","post_title":"Risposte Turismo: lo shopping tourism chiave dell'incoming tricolore","post_date":"2024-02-23T15:25:51+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708701951000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462160","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Spagna e Booking. Booking verrà multato dalla Commissione nazionale per i mercati e la concorrenza spagnola con 486 milioni di euro. La multa è la più alta nella storia di tale organizzazione. Ed è già stata provvisoriamente comunicata al gruppo, come rivelato dalla stessa società nel suo rapporto annuale.\r\n\r\nTutto fa pensare che la sanzione, che sarà contestata dall'ota, diventerà ufficiale il prossimo luglio. Booking ha scelto di accantonare l'importo di cui sopra nei propri conti nonostante tenterà di annullare la multa in tribunale.\r\n\r\nNel rapporto Booking sottolinea che la sanzione comporta anche una serie di restrizioni su alcune pratiche commerciali esercitate dalla piattaforma. Il gruppo si limita a dire che “non è d’accordo con la giustificazione esposta nella bozza e continua a collaborare con la Cnmc prima che la decisione venga finalizzata”.\r\nFascicolo\r\nLa Commissione ha aperto il fascicolo sanzionatorio contro Booking nell'ottobre 2022. Ha compiuto questo passo dopo aver individuato possibili \"pratiche restrittive della concorrenza\" che violano la legge 15/2007 e l'articolo 102 del Trattato sul funzionamento dell'Ue.\r\n\r\nPiù nello specifico, Cnmc ha indagato azioni che potrebbero comportare un abuso di posizione dominante da parte di Booking, quali l'imposizione di condizioni ingiuste ad alberghi situati in Spagna e l'attuazione di politiche commerciali con possibili effetti escludenti su altri canali di vendita on-line.\r\n\r\nAltro punto chiave sono le pratiche che sfrutterebbero la situazione di dipendenza economica che gli hotel situati in Spagna avrebbero rispetto a Booking. Per la Cnmc “questo fatto costituirebbe un atto di concorrenza sleale che potrebbe distorcere la libera concorrenza, ledendo l’interesse pubblico”.","post_title":"La Spagna fa sul serio: multa di 486 milioni di euro a Booking","post_date":"2024-02-23T10:41:02+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708684862000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461988","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_382236\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Un villaggio Club del Sole[/caption]\r\n\r\nNuove figure per i reparti di ricevimento, sala, bar, cucina, direzione/amministrazione, market e manutenzione delle aree green, per un totale di 700 posizioni aperte. E' partita la campagna di selezione per la stagione 2024 di Club del Sole. La ricerca  è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero, ma anche ai profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; la compagnia si propone, infatti, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione.\r\nPrimo importante appuntamento da segnare in agenda, il recruiting day di martedì 12 marzo 2024, organizzato da Club del Sole in collaborazione con la regione Friuli-Venezia Giulia, che si terrà in uno dei villaggi del gruppo, il Marina Julia Family Camping Village di Monfalcone. Nello specifico, nelle strutture del gruppo ubicate sul territorio della regione sono 80 le posizioni aperte. Per iscriversi occorre effettuare la registrazione e caricare il proprio curriculum entro domenica 3 marzo, collegandosi al sito della regione Friuli-Venezia Giulia, sezione Giovani Fvg. Qualche giorno prima, il 29 febbraio 2024, Club del Sole sarà anche a Napoli in occasione della job fair Tfp Summit, che si terrà presso l’hotel Ramada. Anche in questo caso l’iscrizione verrà effettuata esclusivamente online.\r\n\r\nGrande attenzione è destinata pure alla formazione del personale. Una volontà che si manifesta attraverso la promozione di attività di internal branding, l'istituzione della Club del Sole Academy come ente formativo interno e il continuo potenziamento dei modelli organizzativi e dei sistemi di performance e comunicazione interna. Nel 2023, il gruppo ha erogato oltre 8 mila ore di formazione attraverso lo stesso ente formativo interno, assunto più di 1.200 persone e firmato 172 contratti a tempo indeterminato.","post_title":"Al via la campagna di recruiting Club del Sole: 700 le posizioni aperte","post_date":"2024-02-21T11:29:34+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708514974000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461882","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nNel 2023 l'aeroporto di Dubai ha accolto 87 milioni di viaggiatori, superando non solo le previsioni annuali di Dubai Airports ma anche i livelli di traffico pre-pandemia. Per quest'anno l'aeroporto stima di movimentare 88,8 milioni di passeggeri, mettendo l'hub a breve distanza dal suo precedente record assoluto di 89,1 milioni, stabilito nel 2018.\r\n\r\nCon 7,8 milioni di ospiti, dicembre è stato il mese più trafficato del quarto trimestre, durante il quale l'aeroporto ha accolto un totale di 22,4 milioni di ospiti, con una crescita del 13,8% rispetto al quarto trimestre dello scorso anno. Il terzo trimestre è rimasto il trimestre con il traffico più elevato dal 2019, con 23 milioni di ospiti, mentre agosto, con 7,9 milioni di ospiti, è stato il mese con il traffico più elevato.\r\n\r\nL'aeroporto emiratino è attualmente collegato a circa 262 destinazioni in 104 Paesi attraverso 102 vettori internazionali.\r\n\r\nLo scalo è stato il più trafficato a livello globale nel mese di febbraio, con un totale di 4,73 milioni di passeggeri che hanno posizionato Dubai davanti a quello di Atlanta, classificato al secondo posto con 4,48 milioni di viaggiatori.\r\n\r\nVa sottolineato che i dati includono sia il traffico internazionale che quello nazionale e il fatto che Dubai, pur avendo a malapena un traffico locale, abbia superato aeroporti con un traffico domestico significativo è una testimonianza del massiccio impegno dell'aeroporto e dell'Emirato per incrementare i flussi.\r\n\r\nTokyo Haneda si è piazzato al terzo posto della classifica con 4,21 milioni di posti, seguito da Guangzhou (4,17 milioni), Shanghai Pudong (3,89 milioni) e Londra Heathrow (3,88 milioni).\r\n\r\n ","post_title":"L'aeroporto di Dubai è il primo al mondo per traffico passeggeri: 87 milioni nel 2023","post_date":"2024-02-20T10:54:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708426448000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461586","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio \"Miglior Business Class al mondo\", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione.\r\n\r\nLe attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia).\r\n\r\n«Nel 2023 siamo stati premiati come \"Migliore compagnia aerea del Medio Oriente\", \"Miglior lounge di Business Class al mondo\" e \"Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo\", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways.\r\n\r\nTra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive.\r\n\r\nCon Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461588,461591,461593\"]","post_title":"Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte","post_date":"2024-02-16T09:30:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["aerei","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["aerei","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1708075801000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461435","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nUn media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico.\r\nModernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways.\r\n\r\n«L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale».\r\n\r\nI pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto.\r\n\r\n«L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa.\r\n\r\nIl media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato.\r\n\r\nTra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461447,461442,461448,461446,461445,461443\"]","post_title":"Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione","post_date":"2024-02-14T11:18:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1707909501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461342","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Monaco è stata insignita del riconoscimento di \"Best European Destination 2024\". Il titolo annuale è conferito in seguito a una votazione pubblica che quest’anno ha coinvolto oltre 1 milione di viaggiatori provenienti da 172 Paesi chiamati a scegliere i luoghi migliori per viaggiare in Europa nel 2024. Sono 20 le destinazioni selezionate dai viaggiatori tra le oltre 500 presenti sul principale sito web di viaggi dedicato alla cultura e al turismo in Europa, e Monaco si è classificata al secondo posto.\r\n\"Monaco si è concentrata sullo sviluppo ecologico per molti anni e la destinazione continua a espandersi e a onorare il suo impegno nei confronti della natura - si legge dal sito European Best Destinations -. È considerata una destinazione perfetta per una fuga verde che combina benessere, gastronomia, shopping, spiaggia, attività acquatiche e sport all'aria aperta\".\r\nNel cuore della Costa Azzurra, il Principato spicca per il grande impegno verso la sostenibilità, ma anche nel garantire ai turisti nazionali e internazionali il connubio perfetto tra glamour, cultura e relax che rende unico questo scrigno sulla Riviera Francese. Monaco sorprende anche per la ricchezza della sua storia. Il Paese monegasco è anche la meta raccomandata per un soggiorno romantico, un viaggio in famiglia o una fuga con gli amici grazie alla varietà di offerte alberghiere in grado di soddisfare le aspettative di tutti i viaggiatori.\r\nCon il suo Museo Oceanografico, il Palazzo del Principi e i panorami mozzafiato - dove il verde dei giardini si fonde con il blu del Mediterraneo – il quartiere di Monaco-Ville è una tappa speciale per scoprire gli scorci pittoreschi e le piacevoli passeggiate tra i pescherecci e i prestigiosi yacht.\r\nIl territorio monegasco è anche sinonimo di leggenda e fascino antico che, ancora oggi, appassionano i viaggiatori di tutto il mondo. Basta passare da Place du Casino, dove si trovano il Café de Paris e l'Hôtel de Paris Monte-Carlo, per immergersi in un’epoca da sogno. A pochi passi, invece, trionfa il complesso balneare del Larvotto.\r\n \r\n ","post_title":"Francia: Monaco si inserisce tra le 'Best European Destination 2024'","post_date":"2024-02-13T10:51:17+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707821477000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi.\r\nNel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate. \r\n«Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola.\r\nSe l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa».\r\nSilvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro».","post_title":"Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna","post_date":"2024-01-31T14:31:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706711516000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459719","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per la stagione 2024, l’iniziativa Treni della Neve, nata dalla collaborazione fra Trenord e Snowit, si arricchisce di tre nuove destinazioni. Da quest’anno infatti, oltre ai comprensori di Aprica&Corteno e Valmalenco, sarà possibile raggiungere anche Madesimo, Piani di Bobbio e Domobianca.\r\n\r\nIl pacchetto treno+navetta+skipass oltre ai servizi compresi negli itinerari con Trenord può essere ulteriormente personalizzato grazie all’utilizzo della piattaforma Snowit che aggrega tutti i servizi legati alla montagna e agli sport invernali. Gli amanti della montagna possono trovare così ulteriori opzioni per la propria giornata sulle piste: la prenotazione di una lezione di sci, il noleggio dell’attrezzatura, l’alloggio e molto altro. Il tutto, con la garanzia di affidarsi a un partner specializzato.\r\n\r\n«Crediamo molto nello sviluppo dell’utilizzo del treno per raggiungere le destinazioni turistiche durante il fine settimana, pratica già ben diffusa all’estero. E che offre molteplici vantaggi, prima di tutto in termini di sostenibilità ambientale, ma anche di convenienza e di praticità, sollevando l’utente da questioni come la ricerca del parcheggio o le code per il rientro in città. Inoltre i servizi complementari in vendita su Snowit rappresentano un grande valore aggiunto per il cliente» ha dichiarato Riccardo Maggioni, co-fondatore e direttore generale di Snowit.\r\n\r\nLe destinazioni dei Treni della Neve\r\n\r\nI biglietti integrati treno+navetta+skipass portano i viaggiatori senz’auto fino ai comprensori sciistici lombardi e piemontesi, per una o due giornate sugli sci. Queste proposte, personalizzabili con l’aggiunta di altri servizi, sono disponibili sul sito Trenord, nella sezione dedicata alle “Gite in treno” e su Snowit.\r\nAprica&Corteno\r\nIl biglietto integrato per Aprica&Corteno comprende il viaggio andata e ritorno in treno da qualsiasi stazione della Lombardia a Tresenda-Aprica-Teglio, il percorso in navetta fino agli impianti sciistici di Aprica, e lo skipass. È possibile scegliere fra il biglietto singolo giornaliero a 60 euro e quello bigiornaliero a 88 euro; in alternativa, è disponibile un pacchetto adulto+ragazzo (di età compresa tra i 4 e i 13 anni) a 105 euro per un giorno e 161 euro per due giorni.\r\nValmalenco\r\nAnche chi vuole sciare in Valmalenco ha quattro opzioni: il biglietto singolo giornaliero a 60 euro, quello bigiornaliero a 88 euro, il biglietto adulto+ragazzo giornaliero a 105 euro e quello bigiornaliero a 161 euro. Chi non scia e ama passeggiare nella neve può invece optare per un pacchetto dedicato, a 60 euro, che comprende il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio, l’itinerario in navetta, il biglietto per la Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa, e il noleggio di ciaspole.\r\nMadesimo\r\nNovità di questa stagione, la proposta per Madesimo, in Valchiavenna, comprende il viaggio in treno da tutta la Lombardia a Chiavenna, lo shuttle per gli impianti e lo skipass giornaliero. Due i biglietti disponibili: il biglietto giornaliero singolo, al costo di 60 euro, e quello adulto+ragazzo, al costo di 105 euro. L’offerta è valida solo la domenica e i festivi.\r\nPiani di Bobbio\r\nIl nuovo biglietto, in vendita dal 15 gennaio, comprende al costo di 49 euro il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia a Lecco, la navetta dalla stazione al Piazzale della Cabinovia di Barzio e lo skipass giornaliero per l’accesso agli impianti.Il biglietto si può utilizzare nei soli giorni feriali.\r\nDomobianca\r\nSono disponibili dal 18 gennaio i biglietti integrati per raggiungere in treno da tutta la Lombardia la stazione di Domodossola, salire a bordo di uno shuttle diretto agli impianti di Domobianca e godersi una giornata sugli sci con uno skipass giornaliero. È possibile acquistare il ticket per un giorno feriale al prezzo di 43 euro e per un giorno festivo al prezzo di 49 euro.\r\n\r\nDallo scorso mese di dicembre ad oggi sono oltre 1700 le persone che hanno scelto di raggiungere le piste da sci in treno anziché in auto. E più di 500 le auto che non hanno circolato sulle strade per andare a sciare.\r\n«Forti del successo dell’iniziativa avviata lo scorso anno, abbiamo deciso di rinnovare anche per il 2024 la collaborazione con Snowit - ha dichiarato Leonardo Cesarini di Trenord - per offrire agli amanti dello sci la possibilità di raggiungere i comprensori sciistici della Lombardia e del Piemonte senza dover utilizzare l'automobile. Promuovendo così un turismo più green e sostenibile anche dal punto di vista economico».\r\n\r\n[gallery ids=\"459724,459725,459703\"]","post_title":"Treni della Neve: le tre nuove destinazioni della stagione 2024","post_date":"2024-01-22T09:10:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["sport-invernali","treni","turismo-invernale"],"post_tag_name":["sport invernali","treni","turismo invernale"]},"sort":[1705914649000]}]}}

Lascia un commento