20 August 2019

Bto, undicesima edizione: «esploriamo l’inesplorato»

[ 0 ]

«Il tema della Bto è sempre lo stesso: esplorare l’inesplorato, fare ciò che gli altri non fanno». Così Stefano Ciuffo, assessore al turismo della Regione Toscana, introduce la presentazione dell’undicesima edizione di Buy Turismo Online che, oltrepassato il giro di boa del decennale, torna per questa nuova edizione nella sua sede storica, la Stazione Leopolda, ma cambia il periodo dell’anno, scegliendo il 20 e 21 marzo. «Noi dobbiamo guidare il nuovo, questo è il nostro scopo. Sin dalla prima edizione, dieci anni fa, quando anche solo una prenotazione online sembrava un miracolo ed è quello che continueremo a fare: anticipare le innovazioni e le tendenze mettendo a disposizione del mondo del turismo tutti gli strumenti».
Il tema dell’edizione che apre il secondo decennio di vita di Bto sarà smartness, ovvero l’intelligenza applicata e declinata per il mondo del turismo. 
Su questa parola chiave si svilupperanno anche i quattro macro temi, ovvero Hospitality, Food and Wine Tourism, Destination e Digital Strategies.
«Vogliamo costruire un palinsesto sempre più vicino ai bisogni reali di questo Paese – commenta il direttore del nuovo advisory board,  Francesco Tapinassi -. Vorremmo lanciare la sfida di una Bto sempre più smart,  sempre più intelligente. Ritornare al passato, tornando alla Leopolda,  guardando a un futuro sempre più rapido. Operiamo partendo dalla logica che è il messaggio più bello che la rete che ci può dare, tante persone che lavorano insieme».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353858 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Garibaldi Hotels, gruppo alberghiero con sede a Ostuni, in Puglia, si aggiudica il premio Industria Felix – La Puglia che compete. La società, che conta 10 strutture ricettive tra alberghi, villaggi, resort e dimore storiche in Puglia, Trentino, Sicilia e Sardegna,  si è distinta tra le eccellenze del tessuto turistico ed economico pugliese e sarà premiata questa sera, venerdi 31 maggio, presso L’Acaya Golf Resort, in provincia di Lecce,  in occasione della prima edizione di Industria Felix - L’Industria turistica pugliese che compete organizzata da Industria Felix Magazine, in collaborazione con Pugliapromozione, Cerved, Università Luiss Guido Carli. Garibaldi Hotels, in relazione ai bilanci dell’anno fiscale 2017, è risultata infatti tra le migliori per performance gestionali e affidabilità finanziaria perché rispetta l’algoritmo di competitività di Industria Felix ed è solvibile o sicura rispetto al Cerved Group Score, l’indicatore di affidabilità finanziaria di Cerved, una delle principali agenzie di rating in Europa. La società guidata da Egidio Ventimiglia, amministratore delegato, e Fabrizio Prete, direttore generale, si è imposta tra le 104 aziende che saranno premiate a seguito dell’indagine giornalistica condotta da Industria Felix Magazine e Ufficio Studi Cerved Group che hanno analizzato i bilanci dell’anno fiscale 2017 di oltre 12.000 società di capitali con sede legale in Puglia. [post_title] => Garibaldi Hotels tra le eccellenze con il premio Industria Felix-La Puglia che compete [post_date] => 2019-05-31T11:55:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559303736000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353779 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' in corso la quattordicesima edizione fiorentina del Festival del Viaggio, il primo festival italiano per chi ama viaggiare. Sabato 1 giugno al Museo Piaggio di Pontedera è previsto l'evento Leonardo puntozero, al quale prenderà parte anche il direttore di Toscana promozione turistica. Verranno presentati mini-video dedicati ad alcuni luoghi della Toscana meno conosciuta, attraversata durante il viaggio sulle orme di Leonardo Da Vinci compiuto con lo scooter MP3 500 hpe Business. «Per fare promozione turistica - spiega Stefano Ciuoffo assessore regionale al turismo - in una regione importante come la Toscana, serve sobrietà e anche molto sforzo creativo, quello che ogni anno il festival mette a disposizione di ospiti, turisti e operatori culturali e turistici toscani». Tra gli eventi di punta di questa edizione la Wiki Loves Monuments, realizzata in collaborazione con Wikimedia Italia e Anci Toscana, con la presentazione di metodi e casi di studio per promuovere il patrimonio storico artistico toscano attraverso Wikipedia e Wikidata. Oltre al 500° di Leonardo Da Vinci ci sarà anche un altro importante anniversario, quello del trentennale della caduta del muro di Berlino, organizzato con il contributo di Deutsches Institut. Questa edizione 2019 del Festival del Viaggio è organizzata dalla Società Italiana dei Viaggiatori, col patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze e col sostegno di Toscana Promozione Turistica, in collaborazione con ANCI Toscana, Spazio Alfieri, Institut Francais, Deutsches Institut, Accademia delle Arti del Disegno, Università di Firenze Dipartimento Forlilpsi, Caffè letterario Le Murate, Fondazione Studio Marangoni, La Nottola di Minerva, Libreria On the Road. [post_title] => Toscana, al via la quattordicesima edizione del Festival del Viaggio [post_date] => 2019-05-31T11:00:48+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559300448000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353834 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce la ricaduta del turismo via mare sui territori toccati dalle navi, ma soprattutto aumenta il traffico complessivo della crocieristica, così come dei traghetti, degli aliscafi e dei catamarani. Più articolato, invece, il giudizio sulla nautica, mentre anche il comparto dei traghetti soffre ancora di un certo ritardo in tema di standard dell'offerta. Sono i risultati principali dell'ultima edizione dell'Adriatic Sea Tourism Report, presentato ad Ancona da Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo, in apertura della quarta edizione dell'Adriatic Sea Forum - cruise, ferry, sail & yacht. Nel 2018 sono ammontate in particolare a 420 milioni di euro le spese turistiche a terra sostenute dai crocieristi e da chi sceglie di muoversi in traghetto, in aliscafo o in catamarano per le proprie vacanze in Adriatico (escursioni e visite, pernottamenti, pre-post viaggio, shopping e ristorazione...). In termini di traffico complessivo, le previsioni di Risposte Turismo per il 2019 parlano quindi di 5,52 milioni passeggeri movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti), in crescita del 7,3% rispetto al 2018. In aumento pure le toccate nave (+7,2%), per un totale di 3.307 approdi. L’anno in corso dovrebbe invece chiudersi con Venezia saldamente al primo posto con 1,56 milioni di crocieristi movimentati (stabile rispetto al 2018) e 502 toccate nave (stabile), seguita da Corfù con 787 mila crocieristi (+7%) e 416 toccate nave (+0,7%), nonché Dubrovnik, con 745 mila crocieristi (+1,8%) e 475 toccate nave (+8,4%). Ma l'Adriatic Sea Tourism Report contiene anche un focus dedicato alla movimentazione passeggeri su traghetti, aliscafi e catamarani. L’anno in corso dovrebbe in particolare chiudersi con una leggero aumento ulteriore rispetto ai già positivi risultati registrati nel 2018 (19,74 milioni di passeggeri movimentati, +2,4% sul 2017): il migliore degli ultimi dieci anni. Tra i porti esaminati, le previsioni 2019 sono positive per Zara (2,43 milioni di passeggeri movimentati, + 1-2%), Durres (875mila, +2,6%), Dubrovnik (575mila, +3%), Sibenik (300mila, +3%), Rijeka (150mila, 16%) e Pola (12mila, +2,2% su rotte costiere e stabile sulle rotte internazionali). Stabile, al contrario, la movimentazione passeggeri prevista a fine anno nei porti di Ancona, Saranda, Porec, Trieste, Rovigno, Pesaro e Umago/Novigrad. Il rapporto, infine, prova a gettare uno sguardo anche sul comparto nautico dei sette Paesi che si affacciano sull'Adriatico. Tra questi, l’Italia conferma la propria leadership nell’area con 186 marine (56% del totale) e oltre 49 mila posti barca (il 65,6% del totale). A seguire Croazia (125 marine e oltre 17.400 posti barca) e la coppia Slovenia – Montenegro, con 8 marine e, rispettivamente, poco più di 3.100 e 2.800 posti barca. L’analisi del versante italiano dell’Adriatico fa tuttavia emergere uno scenario in chiaro scuro: se da un lato infatti alcune strutture stanno riscontrando un periodo di difficoltà, continuando tuttavia a operare in attesa di nuovi investitori e della ripresa del mercato, dall’altro sono in programma nel prossimo biennio importanti ampliamenti, per complessivi ulteriori 2.570 posti barca. «Nonostante i nodi da sciogliere su Venezia, il traffico crocieristico quest’anno crescerà significativamente in Adriatico grazie al lavoro compiuto da tutti gli operatori attivi nell’area – è il commento di di Cesare -. Viceversa, il comparto dei traghetti continua a prestarsi a una doppia lettura. Da un lato, infatti, si evidenzia la sua rilevanza nelle direttrici di spostamento dei turisti in Adriatico e le ampie potenzialità di crescita, dall’altro si registra ancora un ritardo rispetto agli standard, per esempio di offerta e di promozione, che altre soluzioni di trasporto hanno adottato da tempo. Per la nautica, infine, le indicazioni che abbiamo raccolto attraverso la nostra indagine fanno intravedere uno 2019 positivo. Ciò potrebbe tradursi in un maggior tasso di occupazione delle marine che oggi, per dimensioni e standard, sono già pronte ad accogliere livelli più elevati di traffico». [post_title] => Bene il turismo via mare in Adriatico ma i traghetti possono fare di meglio [post_date] => 2019-05-31T09:15:44+00:00 [category] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => adriatico [1] => francesco-di-cesare [2] => in-evidenza [3] => risposte-turismo ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Adriatico [1] => Francesco di Cesare [2] => In evidenza [3] => Risposte turismo ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559294144000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Visit Brescia invita turisti ed appassionati di musica ad accomodarsi in platea e prendere appunti su una stagione infinita che mescola manifestazioni, concerti, festival. Sabato 8 giugno 2019, dall’alba alla mezzanotte, oltre 50 luoghi della città di Brescia offriranno un palcoscenico d’eccezione all’ottava edizione della Festa dell’Opera, progetto della Fondazione del Teatro Grande di Brescia, per la prima volta programmato alle porte dell’estate.  Tra giugno e luglio, il Teatro Grande di Brescia apre nuovamente il proprio sipario alla città, proponendo un vero e proprio Grand Tour alla scoperta delle storie, delle curiosità, degli aneddoti e dei nascondigli di un luogo sacro per lo spettacolo. A proposito di teatri, vale la pena allontanarsi per qualche ora da Brescia alla volta di Montichiari per accomodarsi in uno dei 300 posti del delizioso Teatro Bonoris. Costruito nel 1773, ma inaugurato solo nell’ottobre del 1890 con una rappresentazione de “Il Trovatore”, la struttura è un gioiello dell’acustica. Ospita importanti spettacoli di opera, di operetta, di prosa e anche i famosi concerti speciali di Santa Lucia e di Natale. La conca marmorea sotto le stelle nella splendida cornice del Vittoriale degli Italiani, che Gabriele d’Annunzio aveva immaginato per ospitare i propri spettacoli, vide la luce solo dopo la morte del Vate e venne inaugurata con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Carlo Maria Giulini l’8 agosto del 1953. Brescia, Museo degli Strumenti musicali e della Liuteria bresciana: è solo grazie all’ostinata passione di Virginio Cattaneo per la musica e per ciò che la produce che questo piccolo museo privato ha lentamente preso corpo nel cuore di Brescia.   [post_title] => Visit Brescia, eventi musicali per scoprire il territorio [post_date] => 2019-05-31T09:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559293549000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353713 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La compagnia aerea sarà partner ufficiale di Etna Comics, il festival internazionale del fumetto e della cultura pop che si terrà dal 6 al 9 giugno 2019 a Catania e che, alla sua nona edizione, rappresenta una delle manifestazioni di settore più apprezzate d'Italia. I numerosi ospiti di #EC9, volti noti del settore come Giancarlo Esposito e Keiichiro Toyama, voleranno a bordo degli aeromobili Turkish Airlines, mentre nei giorni della manifestazione la compagnia sarà presente con una postazione dedicata dove saranno proposte attività di engagement e di virtual reality. Presso lo stand, saranno messi in palio voucher regalo per viaggiare a bordo del vettore in tutta Europa. «Siamo lieti di far parte di questa entusiasmante iniziativa che dà risalto alla Sicilia a livello internazionale - afferma Rafet Şişman, general manager di Turkish Airlines a Catania -. Non vediamo l’ora di accogliere i visitatori di Etna Comics presso il nostro stand dove potranno divertirsi scoprendo i servizi tecnologici offerti dalla compagnia aerea e compiere il primo passo per ampliare i propri orizzonti, in attesa di averli come ospiti a bordo del nostro network, che con 124 paesi, raggiunge più destinazioni internazionali di qualunque altro vettore». [post_title] => Turkish Airlines è partner ufficiale di Etna Comics 2019 [post_date] => 2019-05-30T11:20:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559215235000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353430 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tra i punti di forza della programmazione Croazia di Ed è Subito Viaggi spiccano le crociere in veliero. «La minicrociera - spiega il direttore del to Stefania Picari - è una formula di soggiorno esclusiva che consente di scoprire i luoghi più segreti dell’Adriatico, i porticcioli, le baie e le bellissime spiagge inesplorate». Le crociere seguono diverse rotte coprendo l’intera costa da nord a sud con partenze settimanali garantite e possibilità di personalizzare il soggiorno in termini di qualità e servizi aggiuntivi, nonché di estensioni pre o post crociera: «Le imbarcazioni, grazie alle loro dimensioni, consentono di raggiungere porti e baie esclusive – conclude Picari –. Si tratta di un’esperienza autentica e di qualità vissuta a bordo nella più totale sicurezza offerta dagli esperti comandanti seguiti da un team di professionisti». Il catalogo Croazia – consultabile online su www.subitoviaggi.it -  offre ai viaggiatori la possibilità di scegliere la formula che più si adatta alle proprie esigenze. Le proposte mare spaziano infatti dalla sistemazione in residence -  ideale per le famiglie - fino alla proposte in hotel e alla formula resort con trattamento all inclusive presso strutture a pochi metri dalle spiagge delle più rinomate località della costa croata. Ai più avventurosi e a coloro che sono alla ricerca di una soluzione originale e di qualità, si rivolgono quindi le crociere in veliero. Come nella filosofia di viaggio tailor made dell’operatore, le proposte si rivolgono contemporaneamente a target differenti: da una lato una clientela alla ricerca di un soggiorno unico, su misura, dall’altro un target più classico di viaggiatori alla ricerca di un confortevole appartamento o resort a due passi dal mare con un’elevata qualità dei servizi e un prezzo competitivo.   [post_title] => Ed è Subito Viaggi: in veliero tra le isole della Croazia [post_date] => 2019-05-28T11:34:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559043286000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353289 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Catalogata come l'unica fiera professionale del settore che funge da piattaforma di lancio per entrare nel mercato cubano, HostelCuba 2019, giunge alla terza edizione e si svolgerà dal 28 al 30 maggio prossimi. Patrocinato dal Ministero del Turismo di Cuba (Mintur), e organizzata dalla Fiera Barcelona International e Palco Business Group, l'evento avrà luogo al Pabexpo il nuovo polo fieristico dell'Avana, che in questa edizione triplicherà lo spazio riservato agli espositori. Dato il record di iscrizioni pervenute, gli organizzatori apriranno un ulteriore padiglione, per consentire ai circa 4mila delegati fra compratori, venditori e visitatori, tutti professionisti del settore, di operare in tutta comodità. Le novità di HostelCuba 2019. Con l'aiuto di Amnia (Amasj), società di decorazione e interior design, la fiera presenterà la sua nuova attività principale: "Hotel & spa experience", dove saranno ricreate i diversi setting alberghieri dal vivo, con l'obiettivo di creare uno spazio in cui le entità espositrici trovino la piattaforma ideale per ottenere visibilità del marchio e integrare il proprio prodotto o servizio.Sono varie le proposte incluse nel programma dell'evento, come il forum per gli investimenti, i seminari di formazione e le conferenze, attività che consentono di presentare le principali misure delle politiche destinate ai servizi alberghieri e turistici del governo cubano e di promuovere il commercio e le opportunità di investimento in questo settore. Queste presentazioni, da parte delle autorità dell'isola, forniranno una panoramica dell'attuale congiuntura del turismo e degli investimenti esteri a Cuba. In parallelo, si svolgeranno i Business Rounds,  i forum di investimento settoriale e gli incontri programmati dalla Camera di commercio di Cuba tra espositori, rappresentanti delle agenzie del paese e professionisti internazionali. Questi incontri mirano a far incontrare clienti, distributori, partner commerciali o fornitori per la crescente attività turistica ne la Isla Grande. [post_title] => Cuba: al via domani HostelCuba 2019, fiera dell'ospitalità [post_date] => 2019-05-27T10:05:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558951530000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353149 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Affaire Atlantide. Appaiono sempre meno chiari i contorni della vicenda relativa all'acquisizione (vera o presunta?) del ramo d'azienda de I Viaggi di Atlantide da parte di Arkus. Dopo un primo annuncio dato per certo dal network Arkus, durante la scorsa edizione della Bmt, sono seguiti una serie di prese di posizioni e passi indietro delle realtà coinvolte nella vicenda. Dalla nota di Enac che annuncia di aver ricevuto ricevuto da parte di Neos una comunicazione relativa alla decisione della compagnia di non proseguire i servizi charter per Partours, al contrattacco di Arkus fino alla recente posizione di Aiav secondo la quale I Viaggi di Atlantide avrebbe operato senza copertura assicurativa. Tanto è stato detto fino ad oggi che il to di Brescia ha deciso di mette nero su bianco, chiarendo la propria versione sui fatti: «Il tour operator bresciano ha, fino ad oggi, onorato tutti i propri impegni verso le agenzie e verso i clienti garantendo agli stessi tutte le partenze charter previste fino alla metà di maggio e, allo stesso modo, per i principi sopra enunciati, per le prenotazioni relative ai viaggi su misura – circa 40 -  sta provvedendo a garantire i servizi coperti dagli acconti versati dalle agenzie e a rimborsare invece le agenzie che hanno versato gli acconti ma alle quali non sono stati, ad esempio, emessi i biglietti aerei. Al di là di ogni dietrologia, questa decisione è maturata a seguito di una situazione di immobilità operativa, dovuta ad inadempienze non certo imputabili a I Viaggi di Altantide ma semmai a chi, tuttora utilizza a seconda dei propri vantaggi, il nome dello stesso come di sua proprietà laddove faccia comodo – leggasi conferenza stampa del 09 Maggio relativa alla presentazione dell’acquisto di un noto club calcistico ndr – mentre si distacca da situazioni più meramente operative. Si riconferma, per correttezza di informazioni, che non è stato formalizzato alcun atto finale di acquisizione di ramo di azienda, ma il preliminare sottoscritto è vincolante con efficacia operativa a partire dai primi giorni di aprile, tanto più che Partours, contrariamente a quanto dichiaro, ha emesso estratti conto recanti la propria ragione sociale ed ha incassato dei pagamenti da parte di alcune agenzie di viaggio. Cosi come risulta siano stati siglati dei contratti con alcune strutture alberghiere. Allo stesso modo, va chiarito che la sospensione dei voli a Partours è derivata dal fatto che la compagnia aerea Neos aveva sottoscritto con Partours il contratto charter per i voli di aprile e maggio e le obbligazioni in esso previste non sono state onorate dalla medesima società e non certo da I Viaggi di Atlantide. Il quale ha, piuttosto, dovuto garantire le partenze stesse alla compagnia che, a quanto risulta, non ha mai in alcuna sede dichiarato che la sospensione dei voli fosse dovuta ad inadempienze di Viaggi di Atlantide, anche perché non avrebbe potuto farlo, bensì sono dichiarazioni di terzi e/o interpretazioni degli organi di stampa i quali, sulla base di “fonti di mercato” non meglio precisate, sono unilateralmente giunti a quella conclusione. Il comparto del turismo che, potrebbe in un futuro non lontano perdere I Viaggi di Atlantide, dovrebbe, in determinati segmenti, forse essere rivisto e ridisegnato se oggi si assiste ad una messa alla gogna di un Tour Operator che nel corso di tutta la sua attività (oltre ad aver portato qualche novità in termini di prodotto e di approccio al mercato) ha svolto il proprio lavoro nel pieno rispetto delle regole vigenti ma, soprattutto, con correttezza, serietà e dedizione, valori che negli anni hanno soddisfatto migliaia di agenzie di viaggio e centinaia di migliaia di clienti.. In merito a quanto dichiarato dal sig. Avataneo, a capo dell’associazione degli agenti di viaggio, che l’azienda aveva già avuto occasione di incrociare qualche anno fa, si precisa che, come accaduto in quell’occasione, lo stesso avrebbe potuto senza alcun problema prendere contatto con i vertici di Viaggi di Atlantide e gli stessi sarebbero stati più che disponibili a fornire ogni qualsivoglia informazione e, apprese le stesse – tutte quante supportate da relative documentazione – avrebbe sicuramente capito e compreso la situazione in maniera adeguata, probabilmente rivedendo alcune considerazioni". [post_title] => Arkus: la versione di Atlantide [post_date] => 2019-05-24T11:31:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558697468000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353114 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con più di 20 anni di esperienza nel settore turistico, Gaviota Tours vanta ottimi rapporti con i fornitori del paese e un team di professionisti efficienti. Per questo si è affermata come un ottimo interlocutore nelle varie declinazioni del turismo congressuale, con il vantaggio di far parte del "Grupo de Turismo Gaviota SA", uno dei più grandi di Cuba. Il Mice è un segmento interessante che Cuba sta per iniziare a sviluppare strategicamente. I programmi messi a punto da Gaviota per il Mice sono stati confezionati tenendo presente le migliori infrastrutture e tecnologie, salotti e spazi, alberghi, trasporti, strutture marittime e altre, sotto la premessa di combinare lavoro e distrazione in modo creativo e armonioso. Il 2018 è stato per Gaviota un anno di grandi successi, dopo la celebrazione di FITCuba 2018 al cayo di Villa Clara, la fiera Imasub a María La Gorda, Natura digitale a Topes de Collantes, la prima edizione di Destinos Gaviota nei Jardines del Rey per elencare gli eventi che hanno rafforzato l'azienda come un ricettivo forte, affidabile e professionale, che evidenzia la capacità organizzativa e, soprattutto, la risposta operativa e dinamica. Tra gli eventi principali di quest'anno c’è il IX Incontro Internazionale di Fotografia Subacquea, Imasub 2019, dall'8 al 13 luglio, presso il Centro internazionale di immersioni Maria La Gorda, i cui fondali offrono uno scenario incredibile per la fotografia subacquea, data la trasparenza delle sue acque. Anche la VII edizione del concorso Digital Nature International Photography si è inserita nel calendario 2019. Ancora una volta, il complesso Topes de Collantes ospiterà, dal 9 al 14 settembre, professionisti amatoriali e della fotografia di tutto il mondo, con un programma che include diverse competizioni dedicate alla natura. Un altro degli incontri rilevanti dell'anno sarà la seconda edizione del Gaviota Destinations Tourist Bag, all'inizio di ottobre, con sede a La Habana e Varadero. Il suo obiettivo è fornire informazioni aggiornate sulle proiezioni che il Gaviota Tourism Group ha per le prossime stagioni. [post_title] => Gaviota Tours: il gruppo punta a confermare la vocazione Mice [post_date] => 2019-05-24T09:55:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558691741000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti