15 April 2024

Tamburi, Tip: per la vendita di Alpitour non c’è fretta

[ 0 ]

Giovanni Tamburi

Per la vendita di Alpitour non c’è fretta. Lo ha detto Giovanni Tamburi, in una lunga intervista apparsa oggi sul Sole 24 Ore dedicata alle nuove prospettive della Borsa italiana.  Il  primo azionista di Alpitour ha confermato di essere in trattativa con più gruppi ma anche che l’iter per la cessione del più grande operatore turistico tricolore ha registrato un rallentamento. D’altronde Alpitour sta continuando a crescere anche nel 2024. Non c’è perciò nessuna pressione a vendere velocemente approfittando del picco del settore post-pandemia, come qualcuno ha probabilmente pensato, ha chiosato lo stesso Tamburi.

Dal numero uno di Tip arriva poi un’ulteriore conferma: l’ipotesi sbarco in Borsa non è affatto esclusa, anche se l’opzione vendita rimane quella prioritaria. Perché era doveroso sondare il mercato dopo quello che i soci hanno passato durante il Covid, spiega sempre Tamburi.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465454 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465456" align="alignleft" width="300"] Il Curio Cala San Miguel[/caption] Sono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto. Anche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa. “La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”. [post_title] => Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa [post_date] => 2024-04-12T13:52:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712929926000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465350 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).   In un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.   «Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.   Oltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.   Vi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea. [post_title] => Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais [post_date] => 2024-04-12T09:15:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712913316000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465286 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort. Al Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale. Successivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop. Dopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives. [post_title] => Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi [post_date] => 2024-04-11T10:12:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712830347000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465280 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465281" align="alignleft" width="300"] Gianluca Di Donato[/caption] Da giugno i clienti Utravel potranno prenotare i loro viaggi tramite pagamenti in criptovalute. La novità è frutto della partnership siglata tra la startup di casa Alpitour e Coinbar che, con il suo sistema di pagamento CoinbarPay, garantisce transazioni veloci e sicure, permettendo agli utenti anche di accedere a promozioni e vantaggi esclusivi, grazie all’utilizzo di valute virtuali e token. D'altronde, il turismo giovanile, a cui si rivolgono i prodotti Utravel, è un segmento di mercato in forte crescita, con un valore globale stimato di oltre 340 miliardi di dollari nel 2023. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo, i viaggiatori under-35 rappresentano il 20% di tutti i turisti internazionali e la loro spesa è in aumento del 5% annuo. La partnership tra queste due realtà offrirà perciò agli oltre 170 milioni di utenti dell’ecosistema CoinbarPay, la possibilità di partire con flessibilità e sicurezza, grazie all'utilizzo di criptovalute. “L'obiettivo di questa collaborazione è rivoluzionare il modo in cui i giovani viaggiano, abbattendo le barriere finanziarie e aprendo nuove possibilità a una generazione di esploratori digitali", sottolinea il ceo di Coinbar, Antonello Cugusi. “Da sempre ci definiamo una travel tech company - aggiunge il ceo e fondatore di Utravel, Gianluca Di Donato -. La collaborazione con Coinbar ci permette ancora una volta di mettere il cliente al centro e di dare la possibilità a Millenials e GenZ di vivere un’esperienza di acquisto 100% smart”.   [post_title] => Utravel: partnership con Coinbar. Da giugno la startup di Alpitour accetta pagamenti in criptovalute [post_date] => 2024-04-11T09:41:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712828506000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465134 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nella bella intervista di Alessia Noto su Ttg Italia al ministro del turismo Daniela Santanchè, ci sono passaggi di estremo interesse. Alcuni perfino condivisibili. Ma ce ne'è uno, proprio in finale d'intervista che mi ha fatto fare un piccolo balzo dalla sedia. Vediamo di cosa si tratta.  Alla domanda di Alessia Noto: dove andrà in vacanza? In Italia? Il ministro risponde così: «Le mie vacanze sono sempre in Italia, e invito tutti a fare le vacanze in Italia perché i primi a non conoscere quanto può offrire la nostra nazione siamo noi italiani» Ricchezza dell'outgoing Che lei voglia passare il periodo di vacanza in Italia a noi va benissimo. Ognuno può scegliere di passare i propri periodi di ferie dove gli pare. Ma che il ministro del turismo inviti tutti a fare le vacanze in Italia, e quindi anche gli italiani ci sembra un errore strategico. Il ministro Santanchè ha l'obbligo di difendere oltre al turismo incoming anche quello outgoing. In pratica buona parte del turismo organizzato si fonde sui viaggi degli italiani all'estero. Se il ministro consiglia tutti di rimanere in Italia le cose non vanno più bene. Anche il turismo organizzato porta ricchezza, perché i viaggi fuori dall'Italia portano ricchezza e sarebbe arrivato il momento che il ministro prenda in considerazione anche questo settore. Che rappresenta una delle fortune del nostro turismo. [post_title] => Santanchè invita tutti a fare vacanze in Italia. E si dimentica dell'outgoing [post_date] => 2024-04-09T11:30:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712662251000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464721 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la vendita di Alpitour non c'è fretta. Lo ha detto Giovanni Tamburi, in una lunga intervista apparsa oggi sul Sole 24 Ore dedicata alle nuove prospettive della Borsa italiana.  Il  primo azionista di Alpitour ha confermato di essere in trattativa con più gruppi ma anche che l'iter per la cessione del più grande operatore turistico tricolore ha registrato un rallentamento. D'altronde Alpitour sta continuando a crescere anche nel 2024. Non c'è perciò nessuna pressione a vendere velocemente approfittando del picco del settore post-pandemia, come qualcuno ha probabilmente pensato, ha chiosato lo stesso Tamburi. Dal numero uno di Tip arriva poi un'ulteriore conferma: l'ipotesi sbarco in Borsa non è affatto esclusa, anche se l'opzione vendita rimane quella prioritaria. Perché era doveroso sondare il mercato dopo quello che i soci hanno passato durante il Covid, spiega sempre Tamburi. [post_title] => Tamburi, Tip: per la vendita di Alpitour non c'è fretta [post_date] => 2024-04-02T15:01:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712070108000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464692 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una programmazione sempre più orientata lato experience per conquistare target più ampi di viaggiatori. E' la strategia del to di casa Quality, America World, che chiude il primo trimestre con fatturati e passeggeri in crescita, nonché con sensazioni positive per i prossimi mesi. “Malgrado marzo abbia registrato un leggero rallentamento sulle prenotazioni Usa, i dati a oggi sono molto buoni e in crescita rispetto al 2023 - sottolinea il direttore commerciale di Quality Group, Marco Peci -. Registriamo nel caso degli Stati Uniti una forte richiesta di prodotti sempre più sofisticati e la nostra programmazione giorno dopo giorno si arricchisce di opportunità innovative”. Lo scorso autunno America World ha anche rinforzato il proprio organico, introducendo nuovo personale di consolidata esperienza e professionalità a supporto del team. “Se i grandi classici dell’Ovest e dell’Est continuano a rappresentare i prodotti core della nostra programmazione, abbiamo lavorato per proporre alla clientela mete inusuali e modalità differenti per soggiornare, vivere e scoprire luoghi nuovi o già visitati - rivela il product manager e titolare America World, Damien Tamburo -. Accanto ai classici offriamo infatti soggiorni in appartamenti a New York, esperienze active, luxury, naturalistiche. Includiamo inoltre la possibilità di partecipare a eventi sportivi, musicali e culturali, nonché mete nuove poco battute dal turismo ma capaci di incontrare il gusto e gli interessi della clientela italiana. Diamo alle agenzie stimoli e prodotti inusuali che solitamente non si trovano sul mercato, così da poter presentare la destinazione sotto una luce nuova, fidelizzando i clienti e conquistandone una fetta più ampia di mercato che trova in noi un partner affidabile”. Tra le località lontane dall’overtourism ma di grande fascino c'è per esempio l’Oregon, che offre infinite opportunità di scoperta da vivere in sella a una bicicletta o a un cavallo, oppure facendo hiking o rafting. Si visiteranno città tecnologicamente avanzate come Seattle e Portland che conservano uno stile di vita economicamente accessibile e molto moderno, basato sull'equilibrio tra lavoro e tempo libero da spendere all’aria aperta. È stata poi potenziata in generale la programmazione del Sud degli Stati Uniti, valorizzando città come Atlanta, Savannah e Charleston che da sole meriterebbero un viaggio per la bellezza architettonica e il patrimonio storico.     [post_title] => America World aumenta l'offerta experience per rispondere alla crescente domanda sugli Usa [post_date] => 2024-04-02T11:17:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712056628000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464443 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Ci sono ancora praterie da esplorare davanti a noi". Sono le potenzialità di sviluppo future di Hnh Hospitality, secondo l'a.d. Luca Boccato, intervenuto in occasione dell’Hotellerie Summit di Pambianco alla Borsa di Milano. Una prospettiva di grande ottimismo, che giunge peraltro dopo un 2023 record, durante il quale il gruppo mestrino ha superato per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro di fatturato, toccando quota 105,7 milioni. Ma anche un approccio che tiene realisticamente conto di quanto accade oltre i confini italiani, dove altre realtà white label company come "Aimbridge o Westmont hanno dimensioni anche dieci, venti volte superiori alle nostre". L'idea è quella di mantenere un equilibrio di portfolio simile a quello attuale, che vede Hnh gestire un 60% circa di proprietà urban e la restante parte di resort leisure. "Il nostro obiettivo era di raggiungere i 150 milioni di euro di fatturato entro il 2027, ma con ogni probabilità ce la faremo già con un anno di anticipo". Anche l'anno fiscale 2024-25 è peraltro partito lo scorso 1° novembre con buone indicazioni: "Nei primi cinque mesi abbiamo fatto meglio del nostro per la verità non ambizioso target di crescita del 5%. Ora stiamo onestamente assistendo a qualche timido segnale di rallentamento, soprattutto a partire dai mesi di giugno - luglio. Niente di allarmante, però: si tratta di oscillazioni sostanzialmente legate all'andamento del ciclo economico. E poi c'è da considerare che questo è l'anno delle elezioni Usa: un periodo tradizionalmente sfavorevole per la domanda d'Oltreoceano. Diciamo che il cielo è oggi prevalentemente sereno con qualche nube sparsa all'orizzonte". Tra le novità in arrivo per Hnh c'è poi la prima inaugurazione di una struttura extended-stay: "Una proposta destinata a completare la nostra offerta, diversificandone i contenuti. D'altronde aprire hotel in centro città non è sempre un'impresa facile, mentre i serviced apartments sono da questo punto di vista un prodotto più semplice e tutto sommato simile all'hotellerie tradizionale". Infine, una parola sulla percorso Ipoready da poco iniziato con Borsa Italia: "E' un'iniziativa certamente volta a formare il nostro management per un'eventuale quotazione della società - ha concluso Boccato -. Ma non si tratta a oggi di una prospettiva concreta. Piuttosto di un'opzione che abbiamo deciso di aprirci. Siamo infatti consapevoli della naturale evoluzione delle nostre collaborazioni con fondi esterni (a febbraio del 2023, il Fondo Italiano d'Investimento ed Eulero Capital sono subentrati a Siparex nel controllo del 37% di Hnh, ndr). Non esiste una scadenza temporale precisa, ma è chiaro che prima o poi decideranno di uscire per monetizzare l'investimento. Con Ipoready vogliamo perciò semplicemente aprirci un'ulteriore finestra di opportunità, per quando sarà il momento di cambiare nuovamente partner finanziari".     [post_title] => Hnh: Westmont e Aimbridge i punti di riferimento. Presto in arrivo un extended-stay [post_date] => 2024-03-27T15:34:50+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711553690000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464279 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Comprende anche la promozione Bagaglio Facile di Trenitalia, che permette di far recapitare le proprie valige direttamente in hotel, la nuova partnership siglata tra il gruppo Nicolaus e Frecciarossa. L’operazione sarà promossa congiuntamente con spazi dedicati sui rispettivi siti e con azioni mirate b2b e b2c. “Siamo molto orgogliosi di essere riusciti a creare un’inedita formula di vacanza nel mondo del tour operating, grazie a una partnership dedicata, siglata con una realtà importante come Trenitalia, che sarà coinvolta nella promozione - spiega il presidente di Nicolaus Tour, Roberto Pagliara -. A sottolineare il grado di innovazione dell’operazione, la tipologia di scontistica che si applicherà sul prezzo del soggiorno per i clienti Frecciarossa, e la possibilità di entrare gratuitamente o a condizioni di favore nel mondo esperienziale di Valtur. Mi preme rimarcare le caratteristiche della scontistica, che va vista come un premio per chi deciderà di optare per questa modalità di trasporto. Il treno fa del viaggio per raggiungere una meta un’esperienza in sé, durante la quale godersi la vista di ciò che ci passa davanti agli occhi, prendendosi un po’ di tempo per pensare con agio a ciò che si vorrà fare una volta arrivati e per farlo, senza fretta, insieme alle persone con cui si va in vacanza. Questo tipo di approccio ci sembra in linea con la nostra filosofia di vacanza che si basa, appunto, sulla creazione di un tempo di qualità”. La formula prevede quindi scontistiche dedicate sui soggiorni in una selezione di strutture del gruppo Nicolaus per chi raggiunge la località di soggiorno (o per fare ritorno a casa), viaggiando a bordo di treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca. Per chi sceglie per la propria vacanza invernale o estiva il Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort è prevista inoltre un’esperienza ancora più ricca: l’opportunità di usufruire gratuitamente o con sconti ad hoc di degustazioni di mixology art, trattamenti wellness e wine tasting incentrate su una speciale selezione di etichette del caveau dei vini del resort. Oltre al Cristallo, l'iniziativa coinvolge in Puglia, il Nicolaus Prime il Gabbiano, i Nicolaus Club la Giurlita, Oasi Vieste, Alimini Smile e Meditur Village, nonché il Valtur Baia del Gusmay Beach Resort; in Calabria, i Nicolaus Club Solemare, Bagamoyo Resort e Salice Resort, nonché il Valtur Calabria Otium Resort; in Basilicata, infine, i Nicolaus Club Magna Grecia Resort e Toccacielo. [post_title] => Al via una nuova partnership tra il gruppo Nicolaus e Frecciarossa [post_date] => 2024-03-26T11:05:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711451119000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "tamburi tip la vendita alpitour non ce fretta" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":87,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":346,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465454","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465456\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Curio Cala San Miguel[/caption]\r\n\r\nSono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto.\r\n\r\nAnche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa.\r\n\r\n“La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”.","post_title":"Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa","post_date":"2024-04-12T13:52:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712929926000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465350","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).\r\n \r\nIn un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.\r\n \r\n«Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.\r\n \r\nOltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.\r\n \r\nVi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea.","post_title":"Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais","post_date":"2024-04-12T09:15:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712913316000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465286","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort.\r\n\r\nAl Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale.\r\n\r\nSuccessivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop.\r\n\r\nDopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives.","post_title":"Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi","post_date":"2024-04-11T10:12:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712830347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465280","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465281\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Gianluca Di Donato[/caption]\r\n\r\nDa giugno i clienti Utravel potranno prenotare i loro viaggi tramite pagamenti in criptovalute. La novità è frutto della partnership siglata tra la startup di casa Alpitour e Coinbar che, con il suo sistema di pagamento CoinbarPay, garantisce transazioni veloci e sicure, permettendo agli utenti anche di accedere a promozioni e vantaggi esclusivi, grazie all’utilizzo di valute virtuali e token.\r\n\r\nD'altronde, il turismo giovanile, a cui si rivolgono i prodotti Utravel, è un segmento di mercato in forte crescita, con un valore globale stimato di oltre 340 miliardi di dollari nel 2023. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo, i viaggiatori under-35 rappresentano il 20% di tutti i turisti internazionali e la loro spesa è in aumento del 5% annuo. La partnership tra queste due realtà offrirà perciò agli oltre 170 milioni di utenti dell’ecosistema CoinbarPay, la possibilità di partire con flessibilità e sicurezza, grazie all'utilizzo di criptovalute.\r\n\r\n“L'obiettivo di questa collaborazione è rivoluzionare il modo in cui i giovani viaggiano, abbattendo le barriere finanziarie e aprendo nuove possibilità a una generazione di esploratori digitali\", sottolinea il ceo di Coinbar, Antonello Cugusi. “Da sempre ci definiamo una travel tech company - aggiunge il ceo e fondatore di Utravel, Gianluca Di Donato -. La collaborazione con Coinbar ci permette ancora una volta di mettere il cliente al centro e di dare la possibilità a Millenials e GenZ di vivere un’esperienza di acquisto 100% smart”.\r\n\r\n ","post_title":"Utravel: partnership con Coinbar. Da giugno la startup di Alpitour accetta pagamenti in criptovalute","post_date":"2024-04-11T09:41:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712828506000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465134","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nella bella intervista di Alessia Noto su Ttg Italia al ministro del turismo Daniela Santanchè, ci sono passaggi di estremo interesse. Alcuni perfino condivisibili. Ma ce ne'è uno, proprio in finale d'intervista che mi ha fatto fare un piccolo balzo dalla sedia. Vediamo di cosa si tratta. \r\n\r\nAlla domanda di Alessia Noto: dove andrà in vacanza? In Italia? Il ministro risponde così: «Le mie vacanze sono sempre in Italia, e invito tutti a fare le vacanze in Italia perché i primi a non conoscere quanto può offrire la nostra nazione siamo noi italiani»\r\nRicchezza dell'outgoing\r\nChe lei voglia passare il periodo di vacanza in Italia a noi va benissimo. Ognuno può scegliere di passare i propri periodi di ferie dove gli pare. Ma che il ministro del turismo inviti tutti a fare le vacanze in Italia, e quindi anche gli italiani ci sembra un errore strategico.\r\n\r\nIl ministro Santanchè ha l'obbligo di difendere oltre al turismo incoming anche quello outgoing. In pratica buona parte del turismo organizzato si fonde sui viaggi degli italiani all'estero. Se il ministro consiglia tutti di rimanere in Italia le cose non vanno più bene. Anche il turismo organizzato porta ricchezza, perché i viaggi fuori dall'Italia portano ricchezza e sarebbe arrivato il momento che il ministro prenda in considerazione anche questo settore. Che rappresenta una delle fortune del nostro turismo.","post_title":"Santanchè invita tutti a fare vacanze in Italia. E si dimentica dell'outgoing","post_date":"2024-04-09T11:30:51+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712662251000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464721","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per la vendita di Alpitour non c'è fretta. Lo ha detto Giovanni Tamburi, in una lunga intervista apparsa oggi sul Sole 24 Ore dedicata alle nuove prospettive della Borsa italiana.  Il  primo azionista di Alpitour ha confermato di essere in trattativa con più gruppi ma anche che l'iter per la cessione del più grande operatore turistico tricolore ha registrato un rallentamento. D'altronde Alpitour sta continuando a crescere anche nel 2024. Non c'è perciò nessuna pressione a vendere velocemente approfittando del picco del settore post-pandemia, come qualcuno ha probabilmente pensato, ha chiosato lo stesso Tamburi.\r\n\r\nDal numero uno di Tip arriva poi un'ulteriore conferma: l'ipotesi sbarco in Borsa non è affatto esclusa, anche se l'opzione vendita rimane quella prioritaria. Perché era doveroso sondare il mercato dopo quello che i soci hanno passato durante il Covid, spiega sempre Tamburi.","post_title":"Tamburi, Tip: per la vendita di Alpitour non c'è fretta","post_date":"2024-04-02T15:01:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712070108000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464692","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una programmazione sempre più orientata lato experience per conquistare target più ampi di viaggiatori. E' la strategia del to di casa Quality, America World, che chiude il primo trimestre con fatturati e passeggeri in crescita, nonché con sensazioni positive per i prossimi mesi. “Malgrado marzo abbia registrato un leggero rallentamento sulle prenotazioni Usa, i dati a oggi sono molto buoni e in crescita rispetto al 2023 - sottolinea il direttore commerciale di Quality Group, Marco Peci -. Registriamo nel caso degli Stati Uniti una forte richiesta di prodotti sempre più sofisticati e la nostra programmazione giorno dopo giorno si arricchisce di opportunità innovative”.\r\n\r\nLo scorso autunno America World ha anche rinforzato il proprio organico, introducendo nuovo personale di consolidata esperienza e professionalità a supporto del team. “Se i grandi classici dell’Ovest e dell’Est continuano a rappresentare i prodotti core della nostra programmazione, abbiamo lavorato per proporre alla clientela mete inusuali e modalità differenti per soggiornare, vivere e scoprire luoghi nuovi o già visitati - rivela il product manager e titolare America World, Damien Tamburo -. Accanto ai classici offriamo infatti soggiorni in appartamenti a New York, esperienze active, luxury, naturalistiche. Includiamo inoltre la possibilità di partecipare a eventi sportivi, musicali e culturali, nonché mete nuove poco battute dal turismo ma capaci di incontrare il gusto e gli interessi della clientela italiana. Diamo alle agenzie stimoli e prodotti inusuali che solitamente non si trovano sul mercato, così da poter presentare la destinazione sotto una luce nuova, fidelizzando i clienti e conquistandone una fetta più ampia di mercato che trova in noi un partner affidabile”.\r\n\r\nTra le località lontane dall’overtourism ma di grande fascino c'è per esempio l’Oregon, che offre infinite opportunità di scoperta da vivere in sella a una bicicletta o a un cavallo, oppure facendo hiking o rafting. Si visiteranno città tecnologicamente avanzate come Seattle e Portland che conservano uno stile di vita economicamente accessibile e molto moderno, basato sull'equilibrio tra lavoro e tempo libero da spendere all’aria aperta. È stata poi potenziata in generale la programmazione del Sud degli Stati Uniti, valorizzando città come Atlanta, Savannah e Charleston che da sole meriterebbero un viaggio per la bellezza architettonica e il patrimonio storico.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"America World aumenta l'offerta experience per rispondere alla crescente domanda sugli Usa","post_date":"2024-04-02T11:17:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712056628000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464443","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Ci sono ancora praterie da esplorare davanti a noi\". Sono le potenzialità di sviluppo future di Hnh Hospitality, secondo l'a.d. Luca Boccato, intervenuto in occasione dell’Hotellerie Summit di Pambianco alla Borsa di Milano. Una prospettiva di grande ottimismo, che giunge peraltro dopo un 2023 record, durante il quale il gruppo mestrino ha superato per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro di fatturato, toccando quota 105,7 milioni. Ma anche un approccio che tiene realisticamente conto di quanto accade oltre i confini italiani, dove altre realtà white label company come \"Aimbridge o Westmont hanno dimensioni anche dieci, venti volte superiori alle nostre\".\r\n\r\nL'idea è quella di mantenere un equilibrio di portfolio simile a quello attuale, che vede Hnh gestire un 60% circa di proprietà urban e la restante parte di resort leisure. \"Il nostro obiettivo era di raggiungere i 150 milioni di euro di fatturato entro il 2027, ma con ogni probabilità ce la faremo già con un anno di anticipo\".\r\n\r\nAnche l'anno fiscale 2024-25 è peraltro partito lo scorso 1° novembre con buone indicazioni: \"Nei primi cinque mesi abbiamo fatto meglio del nostro per la verità non ambizioso target di crescita del 5%. Ora stiamo onestamente assistendo a qualche timido segnale di rallentamento, soprattutto a partire dai mesi di giugno - luglio. Niente di allarmante, però: si tratta di oscillazioni sostanzialmente legate all'andamento del ciclo economico. E poi c'è da considerare che questo è l'anno delle elezioni Usa: un periodo tradizionalmente sfavorevole per la domanda d'Oltreoceano. Diciamo che il cielo è oggi prevalentemente sereno con qualche nube sparsa all'orizzonte\".\r\n\r\nTra le novità in arrivo per Hnh c'è poi la prima inaugurazione di una struttura extended-stay: \"Una proposta destinata a completare la nostra offerta, diversificandone i contenuti. D'altronde aprire hotel in centro città non è sempre un'impresa facile, mentre i serviced apartments sono da questo punto di vista un prodotto più semplice e tutto sommato simile all'hotellerie tradizionale\".\r\n\r\nInfine, una parola sulla percorso Ipoready da poco iniziato con Borsa Italia: \"E' un'iniziativa certamente volta a formare il nostro management per un'eventuale quotazione della società - ha concluso Boccato -. Ma non si tratta a oggi di una prospettiva concreta. Piuttosto di un'opzione che abbiamo deciso di aprirci. Siamo infatti consapevoli della naturale evoluzione delle nostre collaborazioni con fondi esterni (a febbraio del 2023, il Fondo Italiano d'Investimento ed Eulero Capital sono subentrati a Siparex nel controllo del 37% di Hnh, ndr). Non esiste una scadenza temporale precisa, ma è chiaro che prima o poi decideranno di uscire per monetizzare l'investimento. Con Ipoready vogliamo perciò semplicemente aprirci un'ulteriore finestra di opportunità, per quando sarà il momento di cambiare nuovamente partner finanziari\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Hnh: Westmont e Aimbridge i punti di riferimento. Presto in arrivo un extended-stay","post_date":"2024-03-27T15:34:50+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1711553690000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464279","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Comprende anche la promozione Bagaglio Facile di Trenitalia, che permette di far recapitare le proprie valige direttamente in hotel, la nuova partnership siglata tra il gruppo Nicolaus e Frecciarossa. L’operazione sarà promossa congiuntamente con spazi dedicati sui rispettivi siti e con azioni mirate b2b e b2c.\r\n\r\n“Siamo molto orgogliosi di essere riusciti a creare un’inedita formula di vacanza nel mondo del tour operating, grazie a una partnership dedicata, siglata con una realtà importante come Trenitalia, che sarà coinvolta nella promozione - spiega il presidente di Nicolaus Tour, Roberto Pagliara -. A sottolineare il grado di innovazione dell’operazione, la tipologia di scontistica che si applicherà sul prezzo del soggiorno per i clienti Frecciarossa, e la possibilità di entrare gratuitamente o a condizioni di favore nel mondo esperienziale di Valtur. Mi preme rimarcare le caratteristiche della scontistica, che va vista come un premio per chi deciderà di optare per questa modalità di trasporto. Il treno fa del viaggio per raggiungere una meta un’esperienza in sé, durante la quale godersi la vista di ciò che ci passa davanti agli occhi, prendendosi un po’ di tempo per pensare con agio a ciò che si vorrà fare una volta arrivati e per farlo, senza fretta, insieme alle persone con cui si va in vacanza. Questo tipo di approccio ci sembra in linea con la nostra filosofia di vacanza che si basa, appunto, sulla creazione di un tempo di qualità”.\r\n\r\nLa formula prevede quindi scontistiche dedicate sui soggiorni in una selezione di strutture del gruppo Nicolaus per chi raggiunge la località di soggiorno (o per fare ritorno a casa), viaggiando a bordo di treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca. Per chi sceglie per la propria vacanza invernale o estiva il Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort è prevista inoltre un’esperienza ancora più ricca: l’opportunità di usufruire gratuitamente o con sconti ad hoc di degustazioni di mixology art, trattamenti wellness e wine tasting incentrate su una speciale selezione di etichette del caveau dei vini del resort. Oltre al Cristallo, l'iniziativa coinvolge in Puglia, il Nicolaus Prime il Gabbiano, i Nicolaus Club la Giurlita, Oasi Vieste, Alimini Smile e Meditur Village, nonché il Valtur Baia del Gusmay Beach Resort; in Calabria, i Nicolaus Club Solemare, Bagamoyo Resort e Salice Resort, nonché il Valtur Calabria Otium Resort; in Basilicata, infine, i Nicolaus Club Magna Grecia Resort e Toccacielo.","post_title":"Al via una nuova partnership tra il gruppo Nicolaus e Frecciarossa","post_date":"2024-03-26T11:05:19+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1711451119000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti