21 September 2021

Green Pass: dal 6 agosto scatta l’obbligo, ma non per i viaggi

[ 1 ]

Il 6 agosto è il giorno dei Green Pass. Infatti  in quella data scatterà l’obbligo di Green pass per accedere a una serie di servizi e attività non essenziali, ma che incidono profondamente sul nostro settore turistico anche se l’obbligo del green pass per viaggiare su treni, aerei e autobus a lunga percorrenza non è stato introdotto nel nuovo provvedimento. La questione è stata rinviata a un momento successivo e in presenza di nuovi dati.

Il certificato servirà per le consumazioni al tavolo al chiuso in ristoranti e bar, dove non sarà invece necessario per il servizio al bancone. Servirà inoltre per spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, solo a chiuso; centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò, concorsi pubblici. Sono esclusi dal Green Pass i centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione.

Arriva l’obbligo di Green Pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi. In zona gialla si entrerà con Green Pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.

Per gli eventi e le competizioni sportive in zona bianca la capienza consentita non può essere superiore 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso. In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25% e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

Restano chiuse le discoteche , ma arrivano 20 milioni di rimborsi.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti