22 February 2024

Federturismo, Iorio al ministro Gnudi: «Nominare rapidamente il presidente Enit»

[ 0 ]

«La nomina di un ministro con delega al Turismo è un importante segnale di attenzione del nuovo governo al nostro comparto». Così Renzo Iorio, presidente di Federturismo Confindustria ha commentato l’incarico assegnato a Piero Gnudi nel nuovo esecutivo guidato da Mario Monti.‭ ‬«Accogliamo con favore che la nuova governance del turismo si possa avvalere dell’esperienza manageriale e della professionalità del ministro Gnudi, al quale rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro.‭ ‬E‭’ ‬importante adesso ripartire subito,‭ ‬e in modo concreto,‭ ‬con politiche strutturali ed interventi mirati per favorire la competitività dell’industria turistica,‭ ‬per contribuire al mantenimento dei livelli occupazionali e per riorganizzare la promozione turistica dell’Italia,‭ ‬da troppi anni‭ ‬priva di un progetto organico. Ci auguriamo,‭ ‬inoltre,‭ ‬che passata la fase commissariale dell’Enit si possa procedere rapidamente alla nomina del suo presidente».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462063 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Come avevamo ampiamente previsto tutte le norme, le normette, le ideuzze i proclami delle istituzioni che affermavano di aver risolto o in via di risoluzione il problema dei passaporti sono falliti. I tempi non si sono ridotti, anzi. Per questo il turismo organizzato ha scritto al ministro dell'interno per sollecitare il dossier, per evidenziare il mancato guadagno da questa incomprensibile questione, e per capire i moti. Vediamo cosa risponderà il ministero dell'interno e se risponderà.  Ecco la nota del turismo organizzato. Sono stati eliminati i contributi di tutti i presidenti delle associazioni perché sostanzialmente dicevano tutti la stessa cosa. «Non sono bastati servizi di Striscia la notizia e Report, centinaia di articoli sulla carta stampata, scandali su truffe ai danni dei cittadini, comunicazioni accorate di appello per trovare una soluzione a una burocrazia che fa male ai cittadini e alle imprese dei viaggi, rimaste inascoltate. Il nodo dei tempi di rilascio o rinnovo dei passaporti italiani, a due anni dall'uscita dell'emergenza Covid, rimane purtroppo scandalosamente inaccettabile. Come se non bastasse, anche per l’emissione delle carte di identità elettroniche si verificano problemi analoghi. Piantedosi Il turismo organizzato, già proiettato sulla vendita delle vacanze estive, a nome dei presidenti delle principali associazioni di categoria, chiede ancora una volta al ministro dell’interno, Matteo Piantedosi, a cui ha inviato due giorni fa una ulteriore lettera sollecitando un incontro, di intervenire per tutelare il diritto degli italiani di viaggiare e a difesa degli imprenditori del comparto che continuano a perdere fatturato a causa della burocrazia. Secondo una stima effettuata, i tempi lunghi o lunghissimi per ottenere o rinnovare un passaporto hanno, infatti, mandato in fumo nel biennio 2022-2023 167mila viaggi internazionali per un giro d'affari di 300 milioni di euro. Purtroppo, anche la soluzione “Polis”, che riguarda esclusivamente i comuni con meno di 15mila abitanti, rischia di essere una ulteriore comunicazione priva di efficacia reale e rappresentare solo una proroga di questa agonia legata alla pubblica amministrazione».     [post_title] => Passaporti: i tempi sono ancora scandalosamente inaccettabili [post_date] => 2024-02-22T10:36:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708598210000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462062 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi pacchetti firmati Qatar Airways per il prossimo FIA Formula One World Championship. La compagnia aerea, vettore ufficiale della F1, in collaborazione con Qatar Airways Holidays propone delle soluzioni che consentono ai fan che viaggiano da più di 40 paesi di vivere da vicino esperienze uniche. Dall’inizio alla fine del loro viaggio, i pacchetti sono pensati per consentire agli appassionati di godersi uno spettacolo senza soluzione di continuità, con l'inclusione di voli di andata e ritorno, sistemazione in hotel, biglietti per le gare F1 Paddock Club o Grandstand e trasferimenti aeroportuali di andata e ritorno per tutte le gare globali (escluso il Qatar).  Come i pacchetti inaugurali, anche quelli di quest'anno includono una serie di opzioni flessibili e a prezzi competitivi per alcune destinazioni selezionate per le gare di F1 2024. I fan avranno inoltre l’opportunità di sperimentare visite guidate in pista, passeggiate nella pit lane e molto altro ancora con i pacchetti F1 Paddock Club, che prevedono un risparmio fino al 20% sui pacchetti gara globali. Il Paddock Club è uno dei luoghi migliori per assistere all'azione, con un’offerta gastronomica up-level e un’ampia selezione di bevande. Inoltre, i soci del Qatar Airways Privilege Club possono accumulare Avios e Qpoints su tutti i pacchetti per i tifosi, accumulando premi da utilizzare per viaggi ed esperienze future e aiutandoli a mantenere e raggiungere rapidamente il livello successivo. I soci possono anche acquistare il loro pacchetto utilizzando Cash + Avios.   [post_title] => Qatar Airways firma i nuovi pacchetti per gli appassionati di Formula 1 [post_date] => 2024-02-22T10:31:29+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708597889000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461877 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiude con un boom di pubblico la nona edizione di Agri e Slow Travel Expo a Bergamo, con 23 mila visitatori in tre giorni, 180 eventi, 40 buyer italiani e stranieri, oltre 200 espositori. Appuntamento al prossimo anno per un settore che punta su un turismo più sostenibile, in sintonia con la natura e sempre più accessibile a tutti: appassionati, curiosi, sportivi e amanti dei piccoli borghi e delle tradizioni locali. I numeri parlano chiaro: ben 23 mila persone hanno visitato la fiera nei tre giorni di esposizione, attratti dall’offerta di oltre 200 realtà presenti tra enti pubblici e privati, tour operator, associazioni, consorzi in rappresentanza di 14 regioni italiane. A sostenere la manifestazione fieristica, anche 180 eventi tra spettacoli folkloristici, esibizioni, show cooking, concerti, convegni, talk e approfondimenti su otto temi trainanti di un settore in netta crescita: sostenibilità, enogastronomia, cicloturismo, montagna, cammini, accessibilità, vie d’acqua, folklore. Tra i momenti clou, il primo Agrigravel 2024, una gara non competitiva dedicata agli amanti delle bici gravel che stanno spopolando per la loro versatilità di utilizzo su più superfici, dalla ghiaia fino al terreno più scosceso. Erano oltre 200 i partecipanti che si sono divertiti su un percorso di 70 chilometri tra le bellezze della bergamasca, testando anche il nuovo tratto nord-est dell’anello ciclopedonale che si collega direttamente con l’aeroporto Bgy, primo scalo bike friendly in Italia e partner della fiera. Un evento sostenuto anche da Enit, l’Agenzia nazionale del turismo italiano da sempre attenta ai temi e ai valori portati avanti di edizione in edizione. «La formula che unisce l’area business riservata agli operatori con quella dedicata al grande pubblico - spiega Luciano Patelli, presidente Promoberg - è un unicum nel panorama delle nostre fiere e più in generale in quello di settore. Il format sta conquistando a ogni edizione sempre più apprezzamenti e ha incoronato anche quest’anno per tre giorni Bergamo quale capitale europea del turismo slow e sostenibile. Se si fa rete con sinergie e obiettivi condivisi, il made in Bergamo può imporsi anche a livello internazionale. Per ultimo, ma di certo non meno importante, desidero ricordare le molteplici ricadute positive per il nostro territorio date dalle nostre manifestazioni, in particolare se internazionali come la stessa Agritravel fiera dei territori. In molti, tra espositori, buyer e visitatori, hanno voluto trovare il tempo per visitare anche la nostra città e il nostro territorio: uno scrigno colmo di arte, storia, cultura e paesaggi di rara bellezza; una meta che riassume splendidamente tutti i temi al centro del nostro progetto. Siamo onorati di contribuire allo sviluppo economico e alla promozione turistica di Bergamo in Italia e nel mondo«. «Fiera dei territori – Agri Travel e Slow Travel Expo rappresenta il posizionamento del quartiere fieristico nel settore del turismo sostenibile, slow e outdoor - aggiunge Stefania Pendezza, project manager -. Il turista è sempre più attratto da esperienze autentiche, vuole scoprire e arricchirsi. Fiera dei territori intercetta questo tipo di turismo, favorisce il matching tra domanda e offerta, sostiene e facilita la nascita di sinergie tra le destinazioni, le aziende e le istituzioni di tutto nostro Paese e internazionali. La manifestazione è stata un momento di grandi opportunità e proficui scambi, a partire dal grande successo del b2b di venerdì 16, che ha visto coinvolti numerosi operatori italiani e internazionali che hanno generato 800 incontri business«. Nei 13 mila metri quadrati della fiera, oltre 200 espositori presenti tra enti pubblici e privati, tour operator, associazioni, consorzi in rappresentanza di 14 regioni italiane (Trentino, Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Abruzzo, Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia) hanno svelato i luoghi e le prelibatezze del palato.   ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => Agri e Slow Travel Expo Bergamo: 23 mila visitatori alla fiera dei territori [post_date] => 2024-02-21T10:01:59+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708509719000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Conto alla rovescia per l'edizione 2024 New Deal Europe Marketplace and Forum, in calendario il prossi,o 16 aprile al Congress Centre di Londra. Aperte le iscrizioni per quello che resta il principale appuntamento del settore turistico per i viaggi nel Sud-est Europa. L'evento offre un'opportunità unica ai tour operator e alle agenzie di viaggio per incontrare le destinazioni, gli hotel e gli esperti locali più interessanti di questa regione che sta rapidamente crescendo come meta turistica. «L'edizione dell'anno scorso è stata un grande successo, con oltre un migliaio di incontri pre-organizzati e altamente mirati, oltre a un fantastico programma di formazione che ha offerto una conoscenza approfondita della regione - ha sottolineato Robert Dee, direttore di New Deal Europe -. Quest'anno aumenteremo il numero dei fornitori presenti, dando la possibilità a coloro che già conoscono la regione di fare un'immersione profonda, e agli operatori che desiderano scoprire il Sud-est Europa di avere un ottimo primo contatto». «Siamo entusiasti della qualità dei fornitori che abbiamo coinvolto quest'anno, con la migliore selezione di destinazioni, fornitori di alloggi e dmc che abbiamo mai avuto - ha aggiunto Tine Murn, co-fondatrice dell'evento -. Sia che stiate cercando le destinazioni più popolari, sia che vogliate uscire dai sentieri più battuti, abbiamo quel che fa per voi. Abbiamo notato che negli ultimi due anni sempre più turisti iniziano a esplorare la regione e a condividere le loro esperienze sui social. Sono anche stati pubblicati numerosi articoli nelle pagine di viaggio dei quotidiani nazionali, il che incoraggia sempre più persone a visitare la regione. Le nostre conversazioni con i principali tour operator e compagnie aeree negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri mercati, ci dimostrano che c'è una forte richiesta di crescita verso l'intera regione». I buyer del settore turistico attivi nella regione saranno messi in contatto con i principali fornitori in una serie di incontri one-to-one, per garantire che il loro tempo sia ben speso e che tornino a casa ispirati. A fronte della continua crescita dell'evento, New Deal Europe ha aggiunto Simon Young al team, per supervisionarne la gestione. [post_title] => New Deal Europe: aperte le iscrizioni per l'edizione 2024, il 16 aprile a Londra [post_date] => 2024-02-19T10:33:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708338810000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461675 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Liguria sarà presente alla Free di Monaco, all'interno dello spazio collettivo Enit, nel padiglione Italia, con le migliori proposte outdoor: dai sentieri a sbalzo sul mare (tra cui la via dell'Amore delle Cinque terre, la cui riapertura è attesa per questa estate) ai percorsi per Mtb, passando per gli itinerari storico-culturali ed enogastronomici, di grande interesse per il pubblico tedesco. «Abbiamo iniziato il 2024 in maniera scoppiettante per la Liguria con la presenza all'interno di un padiglione anche alla Free di Monaco, dopo le positive partecipazioni a Utrecht e Madrid a gennaio e alla Bit di Milano a inizio febbraio – dichiara l'assessore regionale al Turismo, Augusto Sartori -. Quello tedesco è da sempre il nostro primo mercato estero di riferimento. come confermano i numeri registrati nel 2023: a livello di presenze, i turisti provenienti dalla Germania, infatti, sono stati 1 milione e mezzo, con un aumento del 5,5% rispetto al 2022, su un totale di 7,2 milioni di stranieri. I tedeschi amano moltissimo il turismo outdoor e la nostra regione ha, da questo punto di vista, enormi potenzialità. E per questo motivo va in questa direzione il nuovo Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e di locazioni brevi, recentemente approvato dal consiglio regionale, che introduce la possibilità per le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di dotarsi di un limitato numero di piazzole tipo villaggio turistico da attrezzare per il cosiddetto glamping». La Free, a Monaco di Baviera fino al 18 febbraio, è una delle più importanti fiere internazionali del segmento della vacanza attiva e a contatto con la natura. L’edizione 2023 ha potuto contare su 160 mila visitatori e 900 espositori da più di 50 paesi.   [post_title] => Liguria alla Free di Monaco per promuovere il turismo outdoor [post_date] => 2024-02-19T09:30:25+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708335025000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461711 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Soggiorni relax a bordo piscina, sport lungo la baia di Doha, avventure nel deserto, esperienze di lusso, vita culturale e artistica: l’offerta turistica del Qatar è in grado di soddisfare le esigenze di qualunque viaggiatore. Con il recente lancio della Terza strategia di sviluppo nazionale (NDS3) per il 2024-2030, abbinata agli oltre 4 milioni di visitatori nel 2023, Qatar Tourism procede molto velocemente verso la realizzazione dei suoi obiettivi. Architetture futuristiche dei grattacieli di Doha come l'Aspire Tower e il Burj Doha e la Katara towers di Lusail che si affacciano sull’antico souk, offrendo un'esperienza ricca di contrasti. Il deserto e le lunghe spiagge di sabbia sul Golfo Persico, la vivace e ricca offerta culturale del Museo Nazionale del Qatar, del Museo dell’Arte islamica e l’Al Riwaq Gallery: queste e molte altre attività rendono il piccolo stato della penisola araba un territorio con un'offerta turistica davvero molto interessante. [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] «Il Qatar sta rapidamente emergendo come una delle destinazioni mondiali di viaggio più entusiasmanti, caratterizzata da un’abbondanza di esperienze da scoprire - ha dichiarato Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism - Nel gennaio 2024, abbiamo accolto 702.800 visitatori, il numero più alto di visitatori internazionali che il Qatar abbia mai ricevuto in un mese. L'obiettivo generale di Visit Qatar è dunque quello di accogliere più di sei milioni di visitatori internazionali all'anno entro il 2030, rendendola la destinazione in più rapida crescita nel Medio Oriente». Il territorio è in grande espansione, con numerosi cantieri per la costruzione di nuovi hotel e attrazioni; recentemente sull'isola di Qetaifan è stato inaugurato il nuovo parco acquatico Meryal con scivoli d'acqua da record mondiale, e l'isola di Al Maha ospita invece il Lusail Winter Wonderland. L'esperienza di viaggio è caratterizzata da un servizio di alto livello, offerte diversificate e attività coinvolgenti, adatte a qualunque tipo di viaggiatore e per qualsiasi budget. Oltre a sicurezza, strutture all'avanguardia, una compagnia aerea nazionale e un aeroporto pluripremiati, reti di trasporto pubblico ininterrotte, politiche aperte sui visti turistici, una posizione centrale strategica e un clima caldo e soleggiato tutto l’anno. Il Qatar rappresenta appieno l'essenza dell'intero Medio Oriente in un'unica destinazione accessibile e sicura, grazie al giusto mix di tradizione e patrimonio arabo, che ormai da decenni ospita turisti provenienti da tutto il mondo. [gallery ids="461717,461718,461719,461720,461722,461723"] [post_title] => Visit Qatar: l'essenza del Medio Oriente in un'unica destinazione [post_date] => 2024-02-19T09:15:12+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => visit-qatar ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => visit qatar ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708334112000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461705 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Croazia è stata premiata dal Club Automobilistico Europeo, l'Adac, per l'impegno profuso nello sviluppo del turismo sostenibile. Il riconoscimento, la medaglia Kristofor è stato consegnato al Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia, Nikolina Brnjac. "L’ingresso nell’area Schengen e nell’Eurozona hanno avuto un effetto molto positivo sul turismo, hanno riposizionato la Croazia sulla mappa turistica del mondo, e con la Legge sul turismo abbiamo stabilito strumenti che ogni destinazione può utilizzare per determinare la direzione del suo sviluppo" ha sottolineato Nikolina Brnjac. L'Adac ha riconosciuto l'importanza di questa legge, così come tutti gli sforzi che il governo della Repubblica di Croazia ha investito nella creazione di un quadro strategico e legislativo per lo sviluppo del turismo sostenibile. "Questo premio conferma che questa direzione è la giusta e unica direzione verso cui dovremmo andare. La Croazia è riconosciuta nel mondo come leader nello sviluppo del turismo sostenibile, e siamo uno dei pochi paesi che dispone di questo tipo legge, che ha permesso ad ogni destinazione di svilupparsi nella direzione della sostenibilità sulla base di dati esatti. Questa legge mira a garantire la conservazione delle risorse e un soggiorno più piacevole per i nostri turisti, ma anche una qualità di vita sempre migliore per la popolazione locale nelle destinazioni turistiche. Crediamo che i nostri esempi e le nostre buone abitudini serviranno da linee guida per lo sviluppo del turismo in altre destinazioni europee e mondiali". [post_title] => Croazia premiata per l’impegno nello sviluppo di un turismo sempre più sostenibile [post_date] => 2024-02-16T13:11:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708089081000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461616 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numa Group nomina Umberto Ottaviani general manager Italia della compagnia. Con sede a Milano, sarà  responsabile delle aree chiave di espansione nel mercato tricolore e delle relazioni con gli investitori, real estate sgr e altre aziende del settore. Riporterà a Christian Gaiser, ceo e co-fondatore del gruppo Numa, integrando l’attuale team italiano della compagnia Dopo aver conseguito la laurea in business administration presso l’università Bocconi, Ottaviani ha iniziato la propria carriera come senior analyst nel dipartimento m&a di Ernst & Young. Nel 2005 passa a Pirelli Real Estate come asset manager nella divisione investimenti alberghieri. Ottaviani entra quindi in Aedes sgr nel 2007 come fund manager per i prodotti real estate office e retail; dal 2008 al 2013 lavora nel settore dell’ospitalità come head of real estate e insurance in Valtur. Dal 2013 al 2023 ricopre infine il ruolo di head of real estate Italia & Malta presso Iwg, diventando responsabile dell’espansione del network operativo dell’azienda. “Sono orgoglioso di far parte di questa meravigliosa azienda in rapida crescita con un modello di business solido e redditizio e di avere l’opportunità di guidare il business e promuovere la crescita del mercato italiano - sottolinea lo stesso Ottaviani -. L’Italia ospita il maggior numero di siti Unesco del mondo, esercita un potere di attrazione per il turismo in Europa ed è uno dei mercati europei più importanti del futuro. Il modello Numa con i suoi eleganti boutique apartment si adatta perfettamente al modello del nostro mercato. Per proprietari di immobili, sviluppatori real estate e investitori, il modello ibrido di Numa offre un profilo attraente e a basso rischio, consentendo soggiorni brevi e di media durata in modo facile e flessibile. Il gruppo è in particolare alla ricerca di proprietà in città come Roma, Milano, Venezia e Firenze per il 2024. E anche in altre destinazioni nei prossimi anni”. [post_title] => Umberto Ottaviani nominato general manager Italia di Numa Group [post_date] => 2024-02-15T13:45:47+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708004747000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461435 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] Un media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico. Modernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways. «L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale». I pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto. «L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa. Il media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato. Tra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro. [gallery ids="461447,461442,461448,461446,461445,461443"] [post_title] => Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione [post_date] => 2024-02-14T11:18:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909501000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "federturismo iorio al ministro gnudi nominare rapidamente il presidente enit" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":58,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":534,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462063","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Come avevamo ampiamente previsto tutte le norme, le normette, le ideuzze i proclami delle istituzioni che affermavano di aver risolto o in via di risoluzione il problema dei passaporti sono falliti. I tempi non si sono ridotti, anzi. Per questo il turismo organizzato ha scritto al ministro dell'interno per sollecitare il dossier, per evidenziare il mancato guadagno da questa incomprensibile questione, e per capire i moti. Vediamo cosa risponderà il ministero dell'interno e se risponderà. \r\nEcco la nota del turismo organizzato. Sono stati eliminati i contributi di tutti i presidenti delle associazioni perché sostanzialmente dicevano tutti la stessa cosa.\r\n«Non sono bastati servizi di Striscia la notizia e Report, centinaia di articoli sulla carta stampata, scandali su truffe ai danni dei cittadini, comunicazioni accorate di appello per trovare una soluzione a una burocrazia che fa male ai cittadini e alle imprese dei viaggi, rimaste inascoltate. Il nodo dei tempi di rilascio o rinnovo dei passaporti italiani, a due anni dall'uscita dell'emergenza Covid, rimane purtroppo scandalosamente inaccettabile. Come se non bastasse, anche per l’emissione delle carte di identità elettroniche si verificano problemi analoghi.\r\n\r\nPiantedosi\r\nIl turismo organizzato, già proiettato sulla vendita delle vacanze estive, a nome dei presidenti delle principali associazioni di categoria, chiede ancora una volta al ministro dell’interno, Matteo Piantedosi, a cui ha inviato due giorni fa una ulteriore lettera sollecitando un incontro, di intervenire per tutelare il diritto degli italiani di viaggiare e a difesa degli imprenditori del comparto che continuano a perdere fatturato a causa della burocrazia.\r\nSecondo una stima effettuata, i tempi lunghi o lunghissimi per ottenere o rinnovare un passaporto hanno, infatti, mandato in fumo nel biennio 2022-2023 167mila viaggi internazionali per un giro d'affari di 300 milioni di euro.\r\nPurtroppo, anche la soluzione “Polis”, che riguarda esclusivamente i comuni con meno di 15mila abitanti, rischia di essere una ulteriore comunicazione priva di efficacia reale e rappresentare solo una proroga di questa agonia legata alla pubblica amministrazione».\r\n \r\n ","post_title":"Passaporti: i tempi sono ancora scandalosamente inaccettabili","post_date":"2024-02-22T10:36:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1708598210000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462062","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi pacchetti firmati Qatar Airways per il prossimo FIA Formula One World Championship. La compagnia aerea, vettore ufficiale della F1, in collaborazione con Qatar Airways Holidays propone delle soluzioni che consentono ai fan che viaggiano da più di 40 paesi di vivere da vicino esperienze uniche.\r\nDall’inizio alla fine del loro viaggio, i pacchetti sono pensati per consentire agli appassionati di godersi uno spettacolo senza soluzione di continuità, con l'inclusione di voli di andata e ritorno, sistemazione in hotel, biglietti per le gare F1 Paddock Club o Grandstand e trasferimenti aeroportuali di andata e ritorno per tutte le gare globali (escluso il Qatar). \r\nCome i pacchetti inaugurali, anche quelli di quest'anno includono una serie di opzioni flessibili e a prezzi competitivi per alcune destinazioni selezionate per le gare di F1 2024. I fan avranno inoltre l’opportunità di sperimentare visite guidate in pista, passeggiate nella pit lane e molto altro ancora con i pacchetti F1 Paddock Club, che prevedono un risparmio fino al 20% sui pacchetti gara globali.\r\nIl Paddock Club è uno dei luoghi migliori per assistere all'azione, con un’offerta gastronomica up-level e un’ampia selezione di bevande. Inoltre, i soci del Qatar Airways Privilege Club possono accumulare Avios e Qpoints su tutti i pacchetti per i tifosi, accumulando premi da utilizzare per viaggi ed esperienze future e aiutandoli a mantenere e raggiungere rapidamente il livello successivo. I soci possono anche acquistare il loro pacchetto utilizzando Cash + Avios.\r\n ","post_title":"Qatar Airways firma i nuovi pacchetti per gli appassionati di Formula 1","post_date":"2024-02-22T10:31:29+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708597889000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461877","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiude con un boom di pubblico la nona edizione di Agri e Slow Travel Expo a Bergamo, con 23 mila visitatori in tre giorni, 180 eventi, 40 buyer italiani e stranieri, oltre 200 espositori. Appuntamento al prossimo anno per un settore che punta su un turismo più sostenibile, in sintonia con la natura e sempre più accessibile a tutti: appassionati, curiosi, sportivi e amanti dei piccoli borghi e delle tradizioni locali.\r\n\r\nI numeri parlano chiaro: ben 23 mila persone hanno visitato la fiera nei tre giorni di esposizione, attratti dall’offerta di oltre 200 realtà presenti tra enti pubblici e privati, tour operator, associazioni, consorzi in rappresentanza di 14 regioni italiane. A sostenere la manifestazione fieristica, anche 180 eventi tra spettacoli folkloristici, esibizioni, show cooking, concerti, convegni, talk e approfondimenti su otto temi trainanti di un settore in netta crescita: sostenibilità, enogastronomia, cicloturismo, montagna, cammini, accessibilità, vie d’acqua, folklore.\r\n\r\nTra i momenti clou, il primo Agrigravel 2024, una gara non competitiva dedicata agli amanti delle bici gravel che stanno spopolando per la loro versatilità di utilizzo su più superfici, dalla ghiaia fino al terreno più scosceso. Erano oltre 200 i partecipanti che si sono divertiti su un percorso di 70 chilometri tra le bellezze della bergamasca, testando anche il nuovo tratto nord-est dell’anello ciclopedonale che si collega direttamente con l’aeroporto Bgy, primo scalo bike friendly in Italia e partner della fiera.\r\n\r\nUn evento sostenuto anche da Enit, l’Agenzia nazionale del turismo italiano da sempre attenta ai temi e ai valori portati avanti di edizione in edizione. «La formula che unisce l’area business riservata agli operatori con quella dedicata al grande pubblico - spiega Luciano Patelli, presidente Promoberg - è un unicum nel panorama delle nostre fiere e più in generale in quello di settore. Il format sta conquistando a ogni edizione sempre più apprezzamenti e ha incoronato anche quest’anno per tre giorni Bergamo quale capitale europea del turismo slow e sostenibile. Se si fa rete con sinergie e obiettivi condivisi, il made in Bergamo può imporsi anche a livello internazionale. Per ultimo, ma di certo non meno importante, desidero ricordare le molteplici ricadute positive per il nostro territorio date dalle nostre manifestazioni, in particolare se internazionali come la stessa Agritravel fiera dei territori. In molti, tra espositori, buyer e visitatori, hanno voluto trovare il tempo per visitare anche la nostra città e il nostro territorio: uno scrigno colmo di arte, storia, cultura e paesaggi di rara bellezza; una meta che riassume splendidamente tutti i temi al centro del nostro progetto. Siamo onorati di contribuire allo sviluppo economico e alla promozione turistica di Bergamo in Italia e nel mondo«.\r\n\r\n«Fiera dei territori – Agri Travel e Slow Travel Expo rappresenta il posizionamento del quartiere fieristico nel settore del turismo sostenibile, slow e outdoor - aggiunge Stefania Pendezza, project manager -. Il turista è sempre più attratto da esperienze autentiche, vuole scoprire e arricchirsi. Fiera dei territori intercetta questo tipo di turismo, favorisce il matching tra domanda e offerta, sostiene e facilita la nascita di sinergie tra le destinazioni, le aziende e le istituzioni di tutto nostro Paese e internazionali. La manifestazione è stata un momento di grandi opportunità e proficui scambi, a partire dal grande successo del b2b di venerdì 16, che ha visto coinvolti numerosi operatori italiani e internazionali che hanno generato 800 incontri business«.\r\n\r\nNei 13 mila metri quadrati della fiera, oltre 200 espositori presenti tra enti pubblici e privati, tour operator, associazioni, consorzi in rappresentanza di 14 regioni italiane (Trentino, Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Abruzzo, Sardegna, Sicilia, Calabria, Campania, Puglia) hanno svelato i luoghi e le prelibatezze del palato.\r\n\r\n \r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­","post_title":"Agri e Slow Travel Expo Bergamo: 23 mila visitatori alla fiera dei territori","post_date":"2024-02-21T10:01:59+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708509719000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461774","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Conto alla rovescia per l'edizione 2024 New Deal Europe Marketplace and Forum, in calendario il prossi,o 16 aprile al Congress Centre di Londra. Aperte le iscrizioni per quello che resta il principale appuntamento del settore turistico per i viaggi nel Sud-est Europa.\r\n\r\nL'evento offre un'opportunità unica ai tour operator e alle agenzie di viaggio per incontrare le destinazioni, gli hotel e gli esperti locali più interessanti di questa regione che sta rapidamente crescendo come meta turistica.\r\n\r\n«L'edizione dell'anno scorso è stata un grande successo, con oltre un migliaio di incontri pre-organizzati e altamente mirati, oltre a un fantastico programma di formazione che ha offerto una conoscenza approfondita della regione - ha sottolineato Robert Dee, direttore di New Deal Europe -. Quest'anno aumenteremo il numero dei fornitori presenti, dando la possibilità a coloro che già conoscono la regione di fare un'immersione profonda, e agli operatori che desiderano scoprire il Sud-est Europa di avere un ottimo primo contatto».\r\n\r\n«Siamo entusiasti della qualità dei fornitori che abbiamo coinvolto quest'anno, con la migliore selezione di destinazioni, fornitori di alloggi e dmc che abbiamo mai avuto - ha aggiunto Tine Murn, co-fondatrice dell'evento -. Sia che stiate cercando le destinazioni più popolari, sia che vogliate uscire dai sentieri più battuti, abbiamo quel che fa per voi. Abbiamo notato che negli ultimi due anni sempre più turisti iniziano a esplorare la regione e a condividere le loro esperienze sui social. Sono anche stati pubblicati numerosi articoli nelle pagine di viaggio dei quotidiani nazionali, il che incoraggia sempre più persone a visitare la regione. Le nostre conversazioni con i principali tour operator e compagnie aeree negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri mercati, ci dimostrano che c'è una forte richiesta di crescita verso l'intera regione».\r\n\r\nI buyer del settore turistico attivi nella regione saranno messi in contatto con i principali fornitori in una serie di incontri one-to-one, per garantire che il loro tempo sia ben speso e che tornino a casa ispirati.\r\n\r\nA fronte della continua crescita dell'evento, New Deal Europe ha aggiunto Simon Young al team, per supervisionarne la gestione.","post_title":"New Deal Europe: aperte le iscrizioni per l'edizione 2024, il 16 aprile a Londra","post_date":"2024-02-19T10:33:30+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708338810000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461675","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Liguria sarà presente alla Free di Monaco, all'interno dello spazio collettivo Enit, nel padiglione Italia, con le migliori proposte outdoor: dai sentieri a sbalzo sul mare (tra cui la via dell'Amore delle Cinque terre, la cui riapertura è attesa per questa estate) ai percorsi per Mtb, passando per gli itinerari storico-culturali ed enogastronomici, di grande interesse per il pubblico tedesco.\r\n\r\n«Abbiamo iniziato il 2024 in maniera scoppiettante per la Liguria con la presenza all'interno di un padiglione anche alla Free di Monaco, dopo le positive partecipazioni a Utrecht e Madrid a gennaio e alla Bit di Milano a inizio febbraio – dichiara l'assessore regionale al Turismo, Augusto Sartori -. Quello tedesco è da sempre il nostro primo mercato estero di riferimento. come confermano i numeri registrati nel 2023: a livello di presenze, i turisti provenienti dalla Germania, infatti, sono stati 1 milione e mezzo, con un aumento del 5,5% rispetto al 2022, su un totale di 7,2 milioni di stranieri. I tedeschi amano moltissimo il turismo outdoor e la nostra regione ha, da questo punto di vista, enormi potenzialità. E per questo motivo va in questa direzione il nuovo Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e di locazioni brevi, recentemente approvato dal consiglio regionale, che introduce la possibilità per le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di dotarsi di un limitato numero di piazzole tipo villaggio turistico da attrezzare per il cosiddetto glamping».\r\n\r\nLa Free, a Monaco di Baviera fino al 18 febbraio, è una delle più importanti fiere internazionali del segmento della vacanza attiva e a contatto con la natura. L’edizione 2023 ha potuto contare su 160 mila visitatori e 900 espositori da più di 50 paesi.\r\n\r\n ","post_title":"Liguria alla Free di Monaco per promuovere il turismo outdoor","post_date":"2024-02-19T09:30:25+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708335025000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461711","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Soggiorni relax a bordo piscina, sport lungo la baia di Doha, avventure nel deserto, esperienze di lusso, vita culturale e artistica: l’offerta turistica del Qatar è in grado di soddisfare le esigenze di qualunque viaggiatore. Con il recente lancio della Terza strategia di sviluppo nazionale (NDS3) per il 2024-2030, abbinata agli oltre 4 milioni di visitatori nel 2023, Qatar Tourism procede molto velocemente verso la realizzazione dei suoi obiettivi.\r\nArchitetture futuristiche dei grattacieli di Doha come l'Aspire Tower e il Burj Doha e la Katara towers di Lusail che si affacciano sull’antico souk, offrendo un'esperienza ricca di contrasti.\r\nIl deserto e le lunghe spiagge di sabbia sul Golfo Persico, la vivace e ricca offerta culturale del Museo Nazionale del Qatar, del Museo dell’Arte islamica e l’Al Riwaq Gallery: queste e molte altre attività rendono il piccolo stato della penisola araba un territorio con un'offerta turistica davvero molto interessante.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\n«Il Qatar sta rapidamente emergendo come una delle destinazioni mondiali di viaggio più entusiasmanti, caratterizzata da un’abbondanza di esperienze da scoprire - ha dichiarato Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism - Nel gennaio 2024, abbiamo accolto 702.800 visitatori, il numero più alto di visitatori internazionali che il Qatar abbia mai ricevuto in un mese. L'obiettivo generale di Visit Qatar è dunque quello di accogliere più di sei milioni di visitatori internazionali all'anno entro il 2030, rendendola la destinazione in più rapida crescita nel Medio Oriente».\r\n\r\nIl territorio è in grande espansione, con numerosi cantieri per la costruzione di nuovi hotel e attrazioni; recentemente sull'isola di Qetaifan è stato inaugurato il nuovo parco acquatico Meryal con scivoli d'acqua da record mondiale, e l'isola di Al Maha ospita invece il Lusail Winter Wonderland.\r\n\r\nL'esperienza di viaggio è caratterizzata da un servizio di alto livello, offerte diversificate e attività coinvolgenti, adatte a qualunque tipo di viaggiatore e per qualsiasi budget. Oltre a sicurezza, strutture all'avanguardia, una compagnia aerea nazionale e un aeroporto pluripremiati, reti di trasporto pubblico ininterrotte, politiche aperte sui visti turistici, una posizione centrale strategica e un clima caldo e soleggiato tutto l’anno. Il Qatar rappresenta appieno l'essenza dell'intero Medio Oriente in un'unica destinazione accessibile e sicura, grazie al giusto mix di tradizione e patrimonio arabo, che ormai da decenni ospita turisti provenienti da tutto il mondo.\r\n\r\n[gallery ids=\"461717,461718,461719,461720,461722,461723\"]","post_title":"Visit Qatar: l'essenza del Medio Oriente in un'unica destinazione","post_date":"2024-02-19T09:15:12+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","visit-qatar"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","visit qatar"]},"sort":[1708334112000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461705","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Croazia è stata premiata dal Club Automobilistico Europeo, l'Adac, per l'impegno profuso nello sviluppo del turismo sostenibile. Il riconoscimento, la medaglia Kristofor è stato consegnato al Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia, Nikolina Brnjac.\r\n\"L’ingresso nell’area Schengen e nell’Eurozona hanno avuto un effetto molto positivo sul turismo, hanno riposizionato la Croazia sulla mappa turistica del mondo, e con la Legge sul turismo abbiamo stabilito strumenti che ogni destinazione può utilizzare per determinare la direzione del suo sviluppo\" ha sottolineato Nikolina Brnjac.\r\nL'Adac ha riconosciuto l'importanza di questa legge, così come tutti gli sforzi che il governo della Repubblica di Croazia ha investito nella creazione di un quadro strategico e legislativo per lo sviluppo del turismo sostenibile. \"Questo premio conferma che questa direzione è la giusta e unica direzione verso cui dovremmo andare. La Croazia è riconosciuta nel mondo come leader nello sviluppo del turismo sostenibile, e siamo uno dei pochi paesi che dispone di questo tipo legge, che ha permesso ad ogni destinazione di svilupparsi nella direzione della sostenibilità sulla base di dati esatti. Questa legge mira a garantire la conservazione delle risorse e un soggiorno più piacevole per i nostri turisti, ma anche una qualità di vita sempre migliore per la popolazione locale nelle destinazioni turistiche. Crediamo che i nostri esempi e le nostre buone abitudini serviranno da linee guida per lo sviluppo del turismo in altre destinazioni europee e mondiali\".","post_title":"Croazia premiata per l’impegno nello sviluppo di un turismo sempre più sostenibile","post_date":"2024-02-16T13:11:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708089081000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461616","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numa Group nomina Umberto Ottaviani general manager Italia della compagnia. Con sede a Milano, sarà  responsabile delle aree chiave di espansione nel mercato tricolore e delle relazioni con gli investitori, real estate sgr e altre aziende del settore. Riporterà a Christian Gaiser, ceo e co-fondatore del gruppo Numa, integrando l’attuale team italiano della compagnia\r\n\r\nDopo aver conseguito la laurea in business administration presso l’università Bocconi, Ottaviani ha iniziato la propria carriera come senior analyst nel dipartimento m&a di Ernst & Young. Nel 2005 passa a Pirelli Real Estate come asset manager nella divisione investimenti alberghieri. Ottaviani entra quindi in Aedes sgr nel 2007 come fund manager per i prodotti real estate office e retail; dal 2008 al 2013 lavora nel settore dell’ospitalità come head of real estate e insurance in Valtur. Dal 2013 al 2023 ricopre infine il ruolo di head of real estate Italia & Malta presso Iwg, diventando responsabile dell’espansione del network operativo dell’azienda.\r\n\r\n“Sono orgoglioso di far parte di questa meravigliosa azienda in rapida crescita con un modello di business solido e redditizio e di avere l’opportunità di guidare il business e promuovere la crescita del mercato italiano - sottolinea lo stesso Ottaviani -. L’Italia ospita il maggior numero di siti Unesco del mondo, esercita un potere di attrazione per il turismo in Europa ed è uno dei mercati europei più importanti del futuro. Il modello Numa con i suoi eleganti boutique apartment si adatta perfettamente al modello del nostro mercato. Per proprietari di immobili, sviluppatori real estate e investitori, il modello ibrido di Numa offre un profilo attraente e a basso rischio, consentendo soggiorni brevi e di media durata in modo facile e flessibile. Il gruppo è in particolare alla ricerca di proprietà in città come Roma, Milano, Venezia e Firenze per il 2024. E anche in altre destinazioni nei prossimi anni”.","post_title":"Umberto Ottaviani nominato general manager Italia di Numa Group","post_date":"2024-02-15T13:45:47+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708004747000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461435","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nUn media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico.\r\nModernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways.\r\n\r\n«L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale».\r\n\r\nI pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto.\r\n\r\n«L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa.\r\n\r\nIl media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato.\r\n\r\nTra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461447,461442,461448,461446,461445,461443\"]","post_title":"Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione","post_date":"2024-02-14T11:18:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1707909501000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti