5 February 2023

1833

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

VENDESI AGENZIA DI VIAGGIO LICENZA A+B ZONA EUR/LAURENTINA .
OTTIMA ESPOSIZIONE, COMPLETA DI SISTEMI OPERATIVI E TRE POSTAZIONI LAVORO.
IMPORTANTE PORTAFOGLIO CLIENTI.
PREZZO MOLTO INTERESSANTE. NO PERDITEMPO.
CONTATTARE: CATERINA 328 2234203.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438353 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_411768" align="alignleft" width="300"] Il Club Med Seychelles[/caption] Fino al prossimo 6 febbraio sarà possibile prenotare un soggiorno premium all inclusive con una riduzione fino al 20% in alcune destinazioni Club Med a lungo raggio, come Maldive e Seychelles, o sulla neve, come a Pragelato Sestriere e la Rosière, sulle Alpi francesi. Parte infatti oggi la flash sale Saldi di primavera. Non solo: i bambini fino a 4 anni soggiornano gratis nei resort di montagna, mentre quelli di età inferiore ai 6 anni hanno il soggiorno gratuito nelle destinazioni mare. Alle Maldive, una meta di viaggio che nel 2022 ha registrato un +133% di presenze rispetto all’anno precedente, si potrà in particolare soggiornare sull’isola privata di Kani, presso il resort omonimo, dotato di area Exclusive Collection. Anche il resort eco-chic Club Med Seychelles è situato su un'isola privata, quella di Sainte Anne, circondata da un parco marino. Una destinazione ideale per le famiglie, che avranno a disposizione il mini club incluso nell’all inclusive per bambini dai 4 anni in su. Il Miches Playa Esmeralda è il nuovo indirizzo della Repubblica Dominicana: il resort, unico Exclusive Collection delle Americhe, offre quattro diversi resort-boutique per una vacanza con servizi esclusivi. Passando dal mare alle montagne, il Pragelato Sestriere nell’inverno 2022 ha raggiunto un +90% di volume rispetto allo stesso periodo nel 2019. Qui è possibile soggiornare a 1.600 metri di altitudine. Situato ai piedi del monte Bianco e alle porte del parco nazionale della Vanoise, La Rosière, al cui interno è presente uno spazio Exclusive Collection, è infine un’oasi di pace nel cuore della Tarentaise, a 1.900 metri di altitudine. [post_title] => Partono oggi le flash sale Saldi di primavera di Club Med. Promo valida fino al 6 febbraio [post_date] => 2023-02-01T09:15:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675242903000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437719 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà una nave di 183 metri per circa 23 mila tonnellate di stazza lorda e 50 suite la prima unità da crociera lusso che il gruppo alberghiero Aman sta realizzando in collaborazione con Cruise Saudi, tramite la joint venture Neptune. Arrivano i primi dettagli del progetto Sama, ennesima incursione dell'hotellerie di alta gamma nel mondo dei viaggi sul mare. La costruzione della nave a doppia alimentazione è stata affidata ai cantieri genovesi T. Marriotti. Il design e gli interni saranno progettati da Sinot, yacht designer di fama mondiale, mentre De Wave, altro gruppo genovese, sarà responsabile delle finiture interne e Ortec Santamaria realizzerà gli impianti elettrici.  Il lancio del progetto Sama è previsto per il 2026; il suo nome ufficiale sarà annunciato prossimamente. "È per noi un privilegio avere l'opportunità di lavorare con Aman, attore di punta dell'ospitalità di alto livello", sottolinea Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti. “Questa commessa porterà valore aggiunto e opportunità di lavoro al nostro gruppo e a tutte le maestranze del territorio – aggiunge Riccardo Pompili, a.d. di De Wave – Genova si conferma al vertice delle capitali europee della cantieristica. Le aziende del territorio hanno dimostrato grande capacità di fare squadra per portare a casa risultati importantissimi”. [post_title] => Sarà costruita a Genova la prima nave da crociera del gruppo Aman [post_date] => 2023-01-23T10:10:25+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674468625000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437257 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ras Al Khaimah da record per numero di arrivi nel 2022: i visitatori sono stati 1,13 milioni, il +15,6% rispetto al 2021 ma anche in crescita rispetto al dato pre pandemia. "Il 2022 è stato per noi un anno significativo - ha commentato Raki Phillips, ceo di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority -. Dall'annuncio a gennaio del multimiliardario resort integrato Wynn - un progetto che inaugurerà una nuova era di sviluppo economico attraverso il turismo - all'ottenimento di due Guinness World Record per i fuochi d'artificio e lo spettacolo di droni di Capodanno, abbiamo dimostrato quanto Ras Al Khaimah sia una destinazione dinamica. Con una ferma attenzione alla diversificazione, all’accessibilità e alla sostenibilità, siamo sulla buona strada per compiere passi ancora più grandi nel 2023”.   I risultati dell'intero anno fanno seguito alla forte performance di dicembre, in cui l'Emirato ha registrato il più alto afflusso di visitatori di sempre in un solo mese, con oltre 128.000 arrivi, pari a un aumento del 23% rispetto a dicembre 2021.  [post_title] => Ras Al Khaimah viaggia oltre i numeri pre pandemia con più di 1,13 milioni di arrivi nel 2022 [post_date] => 2023-01-13T10:23:22+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1673605402000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 436013 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce l'internazionalizzazione del sistema turistico nell'area di Milano, Monza Brianza e Lodi. E' positivo il bilancio nel 2022 per il piano di promozione "Turismo Milano Mice", promosso da Camera di commercio Milano Monza Brianza Lodi e realizzato da Promos Italia, in collaborazione con comune di Milano e YesMilano Convention Bureau. Sono state 15 le attività svolte in Italia e all'estero, oltre 1.280 meeting b2b con circa 440 buyer internazionali, grazie anche alle iniziative sempre più digitali. Tra le attività, Fam-Trip sul territorio per illustrare le potenzialità della destinazione, Sales Mission estere, la presenza a manifestazioni fieristiche e workshop quali SMU New York, IMEX Francoforte, Pure Meetings & Events Parigi, IMEX Las Vegas, M&I Vip Connect Madeira e IBTM World Barcellona. Lo studio della Graduate School ASERI ha rilevato il terzo posto di Milano nella classifica europea per numero di eventi ospitati con almeno 1.000 partecipanti.   Scambi positivi alla fine di settembre, al terzo trimestre 2022, rispetto a un anno prima: secondo i dati di Istat Coeweb Milano traina con 109 miliardi di scambi in nove mesi, +22,7% in un anno. L'export di 41 miliardi in nove mesi è cresciuto del 23% in un anno. Crescono le attività creative, artistiche e di intrattenimento e quelle culturali, con un export in nove mesi dell'Italia di 370 milioni, in crescita del 76,5% rispetto all'anno precedente, di cui 133 milioni da Milano, in crescita del 97% [post_title] => A Milano record di eventi internazionali nel 2022 [post_date] => 2022-12-15T10:16:54+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1671099414000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435836 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un elegante salotto esterno affacciato sul lago, a pochi passi dalla Veranda, lo storico ristorante dell'hotel. In occasione dell'apertura straordinaria per il periodo natalizio, Villa d'Esta inaugura la nuova Greenhouse: la struttura, realizzata interamente in vetro e dal design contemporaneo, accoglie gli ospiti con divani in velluto, arredamenti tartan, candele natalizie, ma soprattutto ghirlande e luci a incorniciare i due scenografici camini, grazie a una scenografia curata dal flower designer italiano Vincenzo Dascanio. Lo spazio è aperto già dal mattino per coloro che desiderano bere un caffè in tranquillità e, durante il giorno, gustare degli snack o un light lunch: dal caviale alle ostriche, passando per un intramontabile club Sandwich. Dal pomeriggio, immancabile l’appuntamento con l’Afternoon Tea di Villa d’Este: un viaggio alla scoperta della millenaria storia del the, tra i profumi della Cina e gli aromi dell’India, passando tra le note inconfondibili del Giappone e le atmosfere fumé del Sudafrica. Tutti i giorni dalle ore 17 è infatti possibile concedersi una pausa assaporando le migliori selezioni di the e tisane, accompagnate da sandwiches e vol-au-vent, oppure scones o una fetta di torta. Per i più audaci, una proposta speciale che vede in abbinamento i the più raffinati alle etichette di champagne più pregiate. Con l’arrivo della sera, la Greenhouse si trasforma infine in una zona lounge per rilassarsi e bere un cocktail prima di cena, oppure godersi un po’ di musica dal vivo. I mixology barman sono pronti a consigliare ogni ospite e preparare i signature cocktails di Villa d’Este, cinque in totale e legati alla storia della struttura e alle personalità che l'hanno frequentata. L’ultimo è il 1873, anno in cui la villa fu trasformata in hotel di lusso: grappa aromatizzata in casa ai mirtilli l’ingrediente principale, a ricordare quella bevuta dal gruppo di uomini d'affari milanesi per siglare l’accordo, in aggiunta a Chartreuse Jaune, orzata e acido citrico. [post_title] => Villa d'Este inaugura la Greenhouse: elegante salotto esterno affacciato sul lago [post_date] => 2022-12-13T13:00:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670936431000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435653 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prende il via dal 7 dicembre 2022 fino al 5 febbraio 2023 a Palazzo Monferrato di Alessandria la mostra “1853-2023, Torino-Genova, una rotaia lunga 170 anni”, dove è possibile ripercorrere, tramite illustrazioni e immagini multimediali, la storia della realizzazione della prima importante infrastruttura su rotaia della storia italiana e dove in contemporanea si propongono alcuni elementi di riflessione e di confronto tra le problematiche del periodo immediatamente precedente l’Unità nazionale. Arteria fondamentale per collegare la capitale del regno di Sardegna e il suo porto sul mar Ligure, fu realizzata nell'arco di nove anni circa. Il percorso espositivo articola il proprio racconto lungo alcune principali sezioni tematiche: Introduzione; L’attività preparatoria (1825-1845); I promotori del progetto: Camillo Cavour e Carlo Alberto; Il cantiere (1848-1853), luogo di sperimentazioni tecniche e tecnologiche; L’immagine della ferrovia attraverso la lente degli artisti; Evoluzione delle stazioni e del materiale viaggiante; La Torino-Genova e lo sviluppo del Nord-Ovest; Gli sviluppi attuali e futuri della linea. Oltre ai pannelli che sviluppano le singole sezioni, la mostra dispone di un tavolo con tecnologia touch screen, sul quale è possibile selezionare e ingrandire le 15 incisioni che il pittore svizzero Carlo Bossoli ha realizzato nel 1853 per un volume pubblicato a Londra (The Railway between Turin and Genoa), e inoltre consultare fin nei più minuti dettagli una planimetria di fine Ottocento che descrive le dotazioni tecnologiche della linea. Il progetto espositivo è promosso dal Comitato per i 170 anni della linea ferroviaria, un organismo nato nell’ambito della Fondazione SLALA (Sistema Logistico del Nord-Ovest), in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria-Asti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il Comune di Alessandria, e l’Università del Piemonte Orientale.  Il format prescelto è quello di una mostra itinerante che possa essere ospitata presso le principali città collocate lungo i 165 chilometri della tratta ferroviaria: in particolare, Torino, Asti, Alessandria, Novi Ligure e Genova.  Il racconto di questa storia affascinante – perché "è su questa linea che si è fatta l’Italia" – è affidato a un progetto curato da Roberto Livraghi, presidente del Comitato per i 170 anni della linea ferroviaria, e allestito da Line.lab di Giorgio Annone.  La mostra di Alessandria è realizzata con la speciale collaborazione operativa di: ALEXALA, Circuito Cultura e Territorio, ASM Costruire Insieme, DLF Alessandria-Asti, Fondazione FS, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino, RFI-Rete Ferroviaria Italiana. [post_title] => Alessandria, al via la mostra “1853-2023, Torino-Genova, una rotaia lunga 170 anni” [post_date] => 2022-12-07T15:28:06+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670426886000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435332 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui. “Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca. “Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”. “Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”. “Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”. “Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”. [post_title] => Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio [post_date] => 2022-12-02T11:33:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669980838000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434699 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alessandria celebra i 200 anni del noto pittore Neoclassico alessandrino Felice Giani, le cui opere sono presenti nei musei di tutto il mondo, al Louvre, agli Uffizi, all’Hermitage di San Pietroburgo, al Quirinale, a Palazzo di Spagna. La Biblioteca Civica di Alessandria ospiterà da giovedì 24 novembre 2022, il primo lancio di presentazione dedicato a Felice Giani, pittore piemontese nato a S. Sebastiano Curone nel 1758, ritenuto uno dei massimi esponenti del neoclassicismo. In concomitanza, l’Archivio ‘Pittor Giani’ intende celebrare l’anniversario dei duecento anni dalla morte del maestro (morto a Roma nel 1823) organizzando una serie di eventi che prenderanno avvio con la mostra “Felice Giani 200 Anteprima” che sarà inaugurata presso la sede dell’Archivio a San Sebastiano il 24 novembre 2022 e che proseguirà nel 2023 coinvolgendo la Città di Alessandria e province in rassegne di grande importanza per la conoscenza di Giani e delle sue opere e si concluderà nel 2024 con una mostra dedicata all’entourage del pittore ed una prestigiosa collaborazione con il Cooper Hewitt Design Museum di New York che conserva molte opere del maestro neoclassico. Il progetto, a cura dell’ l’Archivio “Pittor Giani”, è supportato da: Regione Piemonte, Comune di San Sebastiano Curone AL, Comune e Provincia di Alessandria, Comune e Diocesi di Tortona, Comuni di Forlì, Faenza, Brisighella, Marradi, Fondazione CRAL e CRT. Biblioteca Civica “Francesca Calvo”,  giovedi 24  dalle ore 16:00 per scoprire Felice Giani, la sua storia d’artista e i prestigiosi lavori realizzati, fra tele, schizzi e pitture murarie che adornano alcuni dei più prestigiosi palazzi nobiliari italiani a partire dal Quirinale a Palazzo di Spagna avrà come protagonista Marcella Vitali, storica dell’arte dell’Archivio Pittor Giani di San Sebastiano Curone, curatrice degli eventi del programma triennale e grande conoscitrice dell’opera dell’artista.   [post_title] => Alessandria, mostre ed eventi per i 200 anni del pittore neoclassico Felice Giani [post_date] => 2022-11-24T11:01:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669287710000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434245 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato un terzo trimestre dell'anno davvero ottimo quello appena trascorso per il gruppo Nh, che ha registrato ricavi per 516 milioni di euro, pari al 18,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Tale risultato ha consentito alla compagnia controllata da Minor Hotels di raggiungere un giro d'affari di 1,26 miliardi nei primi nove mesi dell'anno, anche in questo caso mantenendosi su livelli superiori al 2019, seppur di poco. Risultati record sono stati in particolare registrati a settembre e giugno, quando l'operatore spagnolo ha fatto segnare un fatturato mensile rispettivamente pari a 200 milioni e 190 milioni di euro. Tra luglio e settembre Nh ha inoltre totalizzato profitti ricorrenti per 47 milioni di euro, dopo che nel medesimo periodo dell'anno scorso i conti erano rimasti ancora in rosso per 24,7 milioni. "La progressiva ripresa dei viaggi d'affari in tutta Europa, registrata a partire dal mese di giugno, ha rinforzato ulteriormente la nostra struttura di revenue - ha dichiarato il ceo di Nh Hotel Group, Ramón Aragonés -. Nonostante le difficoltà del primo trimestre dell'anno, ancora penalizzato dagli effetti della variante Omicron, a cominciare da marzo gli andamenti delle nostre tariffe medie e delle metriche occupazionali ci hanno consentito di ottenere risultati persino superiori a quelli dell'era pre-Covid. Allo stesso tempo siamo riusciti a tagliare sostanzialmente il nostro debito finanziario netto, che è passato dai 568 milioni di euro di fine 2021 ai 315 milioni di settembre. Nel medio termine, il continuo recupero del segmento mice e le ottime prospettive dei viaggi internazionali ci spinge infine a essere moderatamente ottimisti per il futuro". [post_title] => Gruppo Nh: nel terzo trimestre ricavi superiori allo stesso periodo del 2019 [post_date] => 2022-11-16T13:39:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1668605993000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1833" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":55,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438353","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_411768\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Club Med Seychelles[/caption]\r\n\r\nFino al prossimo 6 febbraio sarà possibile prenotare un soggiorno premium all inclusive con una riduzione fino al 20% in alcune destinazioni Club Med a lungo raggio, come Maldive e Seychelles, o sulla neve, come a Pragelato Sestriere e la Rosière, sulle Alpi francesi. Parte infatti oggi la flash sale Saldi di primavera. Non solo: i bambini fino a 4 anni soggiornano gratis nei resort di montagna, mentre quelli di età inferiore ai 6 anni hanno il soggiorno gratuito nelle destinazioni mare.\r\n\r\nAlle Maldive, una meta di viaggio che nel 2022 ha registrato un +133% di presenze rispetto all’anno precedente, si potrà in particolare soggiornare sull’isola privata di Kani, presso il resort omonimo, dotato di area Exclusive Collection. Anche il resort eco-chic Club Med Seychelles è situato su un'isola privata, quella di Sainte Anne, circondata da un parco marino. Una destinazione ideale per le famiglie, che avranno a disposizione il mini club incluso nell’all inclusive per bambini dai 4 anni in su. Il Miches Playa Esmeralda è il nuovo indirizzo della Repubblica Dominicana: il resort, unico Exclusive Collection delle Americhe, offre quattro diversi resort-boutique per una vacanza con servizi esclusivi.\r\n\r\nPassando dal mare alle montagne, il Pragelato Sestriere nell’inverno 2022 ha raggiunto un +90% di volume rispetto allo stesso periodo nel 2019. Qui è possibile soggiornare a 1.600 metri di altitudine. Situato ai piedi del monte Bianco e alle porte del parco nazionale della Vanoise, La Rosière, al cui interno è presente uno spazio Exclusive Collection, è infine un’oasi di pace nel cuore della Tarentaise, a 1.900 metri di altitudine.","post_title":"Partono oggi le flash sale Saldi di primavera di Club Med. Promo valida fino al 6 febbraio","post_date":"2023-02-01T09:15:03+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675242903000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437719","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà una nave di 183 metri per circa 23 mila tonnellate di stazza lorda e 50 suite la prima unità da crociera lusso che il gruppo alberghiero Aman sta realizzando in collaborazione con Cruise Saudi, tramite la joint venture Neptune. Arrivano i primi dettagli del progetto Sama, ennesima incursione dell'hotellerie di alta gamma nel mondo dei viaggi sul mare. La costruzione della nave a doppia alimentazione è stata affidata ai cantieri genovesi T. Marriotti.\r\n\r\nIl design e gli interni saranno progettati da Sinot, yacht designer di fama mondiale, mentre De Wave, altro gruppo genovese, sarà responsabile delle finiture interne e Ortec Santamaria realizzerà gli impianti elettrici.  Il lancio del progetto Sama è previsto per il 2026; il suo nome ufficiale sarà annunciato prossimamente.\r\n\r\n\"È per noi un privilegio avere l'opportunità di lavorare con Aman, attore di punta dell'ospitalità di alto livello\", sottolinea Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti. “Questa commessa porterà valore aggiunto e opportunità di lavoro al nostro gruppo e a tutte le maestranze del territorio – aggiunge Riccardo Pompili, a.d. di De Wave – Genova si conferma al vertice delle capitali europee della cantieristica. Le aziende del territorio hanno dimostrato grande capacità di fare squadra per portare a casa risultati importantissimi”.","post_title":"Sarà costruita a Genova la prima nave da crociera del gruppo Aman","post_date":"2023-01-23T10:10:25+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1674468625000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437257","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ras Al Khaimah da record per numero di arrivi nel 2022: i visitatori sono stati 1,13 milioni, il +15,6% rispetto al 2021 ma anche in crescita rispetto al dato pre pandemia.\r\n\r\n\"Il 2022 è stato per noi un anno significativo - ha commentato Raki Phillips, ceo di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority -. Dall'annuncio a gennaio del multimiliardario resort integrato Wynn - un progetto che inaugurerà una nuova era di sviluppo economico attraverso il turismo - all'ottenimento di due Guinness World Record per i fuochi d'artificio e lo spettacolo di droni di Capodanno, abbiamo dimostrato quanto Ras Al Khaimah sia una destinazione dinamica. Con una ferma attenzione alla diversificazione, all’accessibilità e alla sostenibilità, siamo sulla buona strada per compiere passi ancora più grandi nel 2023”.\r\n \r\nI risultati dell'intero anno fanno seguito alla forte performance di dicembre, in cui l'Emirato ha registrato il più alto afflusso di visitatori di sempre in un solo mese, con oltre 128.000 arrivi, pari a un aumento del 23% rispetto a dicembre 2021. ","post_title":"Ras Al Khaimah viaggia oltre i numeri pre pandemia con più di 1,13 milioni di arrivi nel 2022","post_date":"2023-01-13T10:23:22+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1673605402000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"436013","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cresce l'internazionalizzazione del sistema turistico nell'area di Milano, Monza Brianza e Lodi. E' positivo il bilancio nel 2022 per il piano di promozione \"Turismo Milano Mice\", promosso da Camera di commercio Milano Monza Brianza Lodi e realizzato da Promos Italia, in collaborazione con comune di Milano e YesMilano Convention Bureau.\r\nSono state 15 le attività svolte in Italia e all'estero, oltre 1.280 meeting b2b con circa 440 buyer internazionali, grazie anche alle iniziative sempre più digitali. Tra le attività, Fam-Trip sul territorio per illustrare le potenzialità della destinazione, Sales Mission estere, la presenza a manifestazioni fieristiche e workshop quali SMU New York, IMEX Francoforte, Pure Meetings & Events Parigi, IMEX Las Vegas, M&I Vip Connect Madeira e IBTM World Barcellona. Lo studio della Graduate School ASERI ha rilevato il terzo posto di Milano nella classifica europea per numero di eventi ospitati con almeno 1.000 partecipanti.\r\n \r\nScambi positivi alla fine di settembre, al terzo trimestre 2022, rispetto a un anno prima: secondo i dati di Istat Coeweb Milano traina con 109 miliardi di scambi in nove mesi, +22,7% in un anno. L'export di 41 miliardi in nove mesi è cresciuto del 23% in un anno. Crescono le attività creative, artistiche e di intrattenimento e quelle culturali, con un export in nove mesi dell'Italia di 370 milioni, in crescita del 76,5% rispetto all'anno precedente, di cui 133 milioni da Milano, in crescita del 97%","post_title":"A Milano record di eventi internazionali nel 2022","post_date":"2022-12-15T10:16:54+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1671099414000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435836","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un elegante salotto esterno affacciato sul lago, a pochi passi dalla Veranda, lo storico ristorante dell'hotel. In occasione dell'apertura straordinaria per il periodo natalizio, Villa d'Esta inaugura la nuova Greenhouse: la struttura, realizzata interamente in vetro e dal design contemporaneo, accoglie gli ospiti con divani in velluto, arredamenti tartan, candele natalizie, ma soprattutto ghirlande e luci a incorniciare i due scenografici camini, grazie a una scenografia curata dal flower designer italiano Vincenzo Dascanio.\r\n\r\nLo spazio è aperto già dal mattino per coloro che desiderano bere un caffè in tranquillità e, durante il giorno, gustare degli snack o un light lunch: dal caviale alle ostriche, passando per un intramontabile club Sandwich. Dal pomeriggio, immancabile l’appuntamento con l’Afternoon Tea di Villa d’Este: un viaggio alla scoperta della millenaria storia del the, tra i profumi della Cina e gli aromi dell’India, passando tra le note inconfondibili del Giappone e le atmosfere fumé del Sudafrica. Tutti i giorni dalle ore 17 è infatti possibile concedersi una pausa assaporando le migliori selezioni di the e tisane, accompagnate da sandwiches e vol-au-vent, oppure scones o una fetta di torta. Per i più audaci, una proposta speciale che vede in abbinamento i the più raffinati alle etichette di champagne più pregiate.\r\n\r\nCon l’arrivo della sera, la Greenhouse si trasforma infine in una zona lounge per rilassarsi e bere un cocktail prima di cena, oppure godersi un po’ di musica dal vivo. I mixology barman sono pronti a consigliare ogni ospite e preparare i signature cocktails di Villa d’Este, cinque in totale e legati alla storia della struttura e alle personalità che l'hanno frequentata. L’ultimo è il 1873, anno in cui la villa fu trasformata in hotel di lusso: grappa aromatizzata in casa ai mirtilli l’ingrediente principale, a ricordare quella bevuta dal gruppo di uomini d'affari milanesi per siglare l’accordo, in aggiunta a Chartreuse Jaune, orzata e acido citrico.","post_title":"Villa d'Este inaugura la Greenhouse: elegante salotto esterno affacciato sul lago","post_date":"2022-12-13T13:00:31+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670936431000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435653","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prende il via dal 7 dicembre 2022 fino al 5 febbraio 2023 a Palazzo Monferrato di Alessandria la mostra “1853-2023, Torino-Genova, una rotaia lunga 170 anni”, dove è possibile ripercorrere, tramite illustrazioni e immagini multimediali, la storia della realizzazione della prima importante infrastruttura su rotaia della storia italiana e dove in contemporanea si propongono alcuni elementi di riflessione e di confronto tra le problematiche del periodo immediatamente precedente l’Unità nazionale. Arteria fondamentale per collegare la capitale del regno di Sardegna e il suo porto sul mar Ligure, fu realizzata nell'arco di nove anni circa.\r\n\r\nIl percorso espositivo articola il proprio racconto lungo alcune principali sezioni tematiche: Introduzione; L’attività preparatoria (1825-1845); I promotori del progetto: Camillo Cavour e Carlo Alberto; Il cantiere (1848-1853), luogo di sperimentazioni tecniche e tecnologiche; L’immagine della ferrovia attraverso la lente degli artisti; Evoluzione delle stazioni e del materiale viaggiante; La Torino-Genova e lo sviluppo del Nord-Ovest; Gli sviluppi attuali e futuri della linea.\r\n\r\nOltre ai pannelli che sviluppano le singole sezioni, la mostra dispone di un tavolo con tecnologia touch screen, sul quale è possibile selezionare e ingrandire le 15 incisioni che il pittore svizzero Carlo Bossoli ha realizzato nel 1853 per un volume pubblicato a Londra (The Railway between Turin and Genoa), e inoltre consultare fin nei più minuti dettagli una planimetria di fine Ottocento che descrive le dotazioni tecnologiche della linea.\r\n\r\nIl progetto espositivo è promosso dal Comitato per i 170 anni della linea ferroviaria, un organismo nato nell’ambito della Fondazione SLALA (Sistema Logistico del Nord-Ovest), in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria-Asti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il Comune di Alessandria, e l’Università del Piemonte Orientale. \r\n\r\nIl format prescelto è quello di una mostra itinerante che possa essere ospitata presso le principali città collocate lungo i 165 chilometri della tratta ferroviaria: in particolare, Torino, Asti, Alessandria, Novi Ligure e Genova.  Il racconto di questa storia affascinante – perché \"è su questa linea che si è fatta l’Italia\" – è affidato a un progetto curato da Roberto Livraghi, presidente del Comitato per i 170 anni della linea ferroviaria, e allestito da Line.lab di Giorgio Annone. \r\n\r\nLa mostra di Alessandria è realizzata con la speciale collaborazione operativa di: ALEXALA, Circuito Cultura e Territorio, ASM Costruire Insieme, DLF Alessandria-Asti, Fondazione FS, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino, RFI-Rete Ferroviaria Italiana.","post_title":"Alessandria, al via la mostra “1853-2023, Torino-Genova, una rotaia lunga 170 anni”","post_date":"2022-12-07T15:28:06+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1670426886000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435332","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui.\r\n\r\n“Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca.\r\n\r\n“Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”.\r\n\r\n“Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”.\r\n\r\n“Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”.\r\n\r\n“Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”.","post_title":"Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio","post_date":"2022-12-02T11:33:58+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669980838000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434699","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alessandria celebra i 200 anni del noto pittore Neoclassico alessandrino Felice Giani, le cui opere sono presenti nei musei di tutto il mondo, al Louvre, agli Uffizi, all’Hermitage di San Pietroburgo, al Quirinale, a Palazzo di Spagna.\r\n\r\nLa Biblioteca Civica di Alessandria ospiterà da giovedì 24 novembre 2022, il primo lancio di presentazione dedicato a Felice Giani, pittore piemontese nato a S. Sebastiano Curone nel 1758, ritenuto uno dei massimi esponenti del neoclassicismo.\r\n\r\nIn concomitanza, l’Archivio ‘Pittor Giani’ intende celebrare l’anniversario dei duecento anni dalla morte del maestro (morto a Roma nel 1823) organizzando una serie di eventi che prenderanno avvio con la mostra “Felice Giani 200 Anteprima” che sarà inaugurata presso la sede dell’Archivio a San Sebastiano il 24 novembre 2022 e che proseguirà nel 2023 coinvolgendo la Città di Alessandria e province in rassegne di grande importanza per la conoscenza di Giani e delle sue opere e si concluderà nel 2024 con una mostra dedicata all’entourage del pittore ed una prestigiosa collaborazione con il Cooper Hewitt Design Museum di New York che conserva molte opere del maestro neoclassico.\r\n\r\nIl progetto, a cura dell’ l’Archivio “Pittor Giani”, è supportato da: Regione Piemonte, Comune di San Sebastiano Curone AL, Comune e Provincia di Alessandria, Comune e Diocesi di Tortona, Comuni di Forlì, Faenza, Brisighella, Marradi, Fondazione CRAL e CRT.\r\n\r\nBiblioteca Civica “Francesca Calvo”,  giovedi 24  dalle ore 16:00 per scoprire Felice Giani, la sua storia d’artista e i prestigiosi lavori realizzati, fra tele, schizzi e pitture murarie che adornano alcuni dei più prestigiosi palazzi nobiliari italiani a partire dal Quirinale a Palazzo di Spagna avrà come protagonista Marcella Vitali, storica dell’arte dell’Archivio Pittor Giani di San Sebastiano Curone, curatrice degli eventi del programma triennale e grande conoscitrice dell’opera dell’artista.\r\n\r\n ","post_title":"Alessandria, mostre ed eventi per i 200 anni del pittore neoclassico Felice Giani","post_date":"2022-11-24T11:01:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669287710000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434245","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stato un terzo trimestre dell'anno davvero ottimo quello appena trascorso per il gruppo Nh, che ha registrato ricavi per 516 milioni di euro, pari al 18,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Tale risultato ha consentito alla compagnia controllata da Minor Hotels di raggiungere un giro d'affari di 1,26 miliardi nei primi nove mesi dell'anno, anche in questo caso mantenendosi su livelli superiori al 2019, seppur di poco. Risultati record sono stati in particolare registrati a settembre e giugno, quando l'operatore spagnolo ha fatto segnare un fatturato mensile rispettivamente pari a 200 milioni e 190 milioni di euro. Tra luglio e settembre Nh ha inoltre totalizzato profitti ricorrenti per 47 milioni di euro, dopo che nel medesimo periodo dell'anno scorso i conti erano rimasti ancora in rosso per 24,7 milioni.\r\n\r\n\"La progressiva ripresa dei viaggi d'affari in tutta Europa, registrata a partire dal mese di giugno, ha rinforzato ulteriormente la nostra struttura di revenue - ha dichiarato il ceo di Nh Hotel Group, Ramón Aragonés -. Nonostante le difficoltà del primo trimestre dell'anno, ancora penalizzato dagli effetti della variante Omicron, a cominciare da marzo gli andamenti delle nostre tariffe medie e delle metriche occupazionali ci hanno consentito di ottenere risultati persino superiori a quelli dell'era pre-Covid. Allo stesso tempo siamo riusciti a tagliare sostanzialmente il nostro debito finanziario netto, che è passato dai 568 milioni di euro di fine 2021 ai 315 milioni di settembre. Nel medio termine, il continuo recupero del segmento mice e le ottime prospettive dei viaggi internazionali ci spinge infine a essere moderatamente ottimisti per il futuro\".","post_title":"Gruppo Nh: nel terzo trimestre ricavi superiori allo stesso periodo del 2019","post_date":"2022-11-16T13:39:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1668605993000]}]}}

Lascia un commento