9 December 2022

Rotondo, Rcl: per il mercato italiano è stata un’estate magica

[ 0 ]

Il load factor delle navi con partenza dalla Penisola ha sfiorato finora il 100%. Per il mercato tricolore, il 2022 si chiuderà probabilmente con numeri persino superiori al 2019“. Gianni Rotondo parla dell’estate magica dell’Italia per Royal Caribbean International. Molti i fattori a spiegare il successo della proposta Rcl secondo il general manager Emea region – international representatives offices. Tra questi, senz’altro, le due navi di ultima di generazione Wonder e Odyssey of the Seas basate a Roma (Civitavecchia). Ma anche il porto in esclusiva nell’Adriatico (Ravenna) e una nuova squadra commerciale e di pubbliche relazioni dedicata, nonché la predisposizione di servizi maggiormente allineati alle necessità dei passeggeri tricolori, tra i quali l’assistente che parla italiano sulle navi.

“Tra gli altri elementi decisivi e in parte inaspettati – prosegue Rotondo – c’è stata anche la possibilità di beneficiare della disponibilità di cabine a ridosso dell’estate. Una sfida, certo, perché sottolinea la tendenza last minute della domanda, ma anche un’opportunità per un bacino come quello italiano, meno avvezzo degli altri all’advance booking spinto. E la Penisola ha fortunatamente risposto bene, contribuendo sensibilmente a vendere l’intera nostra capacità disponibile”.

Per l’inverno in arrivo, Rcl punta quindi ora, come vuole tradizione, sul prodotto Caraibi: “Saranno disponibili molte navi di classe Oasis, che offriranno una grande varietà di itinerari – conclude Rotondo -. E poi c’è la nostra isola privata, Perfect Day at Cococay, dal fortissimo appeal per le famiglie. Attraverso il nostro partner Executive Cruises, stiamo quindi lanciando un prodotto air and cruise, per facilitare la vendita dei prodotti intercontinentali”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435603 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Norwegian ha archiviato novembre con 1,4 milioni di passeggeri trasportati, pari ad un aumento del 37% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il load factor è stato del 79,5% e le rotte verso le destinazioni balneari dell'Europa meridionale sono state particolarmente apprezzate con un load factor vicino al 90%, dalla Norvegia. "Anche se siamo in bassa stagione, la domanda di viaggi aerei continua ad essere persistente, in particolare verso le più popolari destinazioni balneari - ha dichiarato Geir Karlsen, ceo del vettore -. A novembre, il load factor sulle rotte verso le destinazioni più soleggiate ha sfiorato il 90% dalla Norvegia. Sono particolarmente soddisfatto della puntualità di questo mese, che si è rivelata la migliore di quest'anno ed è il risultato dell'impegno dei nostri numerosi colleghi che fanno del loro meglio per servire i nostri clienti ogni giorno". Sempre a novembre la compagnia ha operato con una media di 64 aeromobili e il 99,7% dei voli programmati è stato completato. La puntualità, misurata dal numero di voli in partenza entro 15 minuti dall'orario previsto, è stata del 90,3% a novembre. "Siamo ben posizionati per rispondere alle variazioni stagionali. Abbiamo adattato la nostra capacità per soddisfare la minore domanda durante la stagione invernale e abbiamo coperto un totale del 15% del nostro consumo di carburante stimato per il 2023. Guardando al futuro, continuiamo a vedere una domanda repressa di viaggi aerei, soprattutto verso destinazioni leisure. Di recente abbiamo lanciato diverse nuove rotte verso destinazioni in tutta Europa e prevediamo un'estate 2023 molto intensa". [post_title] => Norwegian, Karlsen: "Prevediamo un'estate 2023 molto intensa" [post_date] => 2022-12-09T09:35:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670578543000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Caraibi, Emirati Arabi, Mediterraneo e Sud America. Sono le quattro destinazioni per un Natale e un Capodanno in crociera con Costa. Per il 25 dicembre, in particolare, la Toscana propone una crociera di una settimana tra Emirati Arabi e Oman con partenza alla vigilia, che grazie alle soste lunghe, di due giorni e una notte, consente di scoprire al meglio Dubai, Muscat e Abu Dhabi. A Capodanno è prevista invece un itinerario, sempre di una settimana, in partenza il 31 dicembre, con una sosta lunga con pernottamento a Dubai, per festeggiare la notte di Capodanno in questa città, e con visite a Muscat e Abu Dhabi. La Fascinosa e la Pacifica propongono poi quattro diversi itinerari nelle isole caraibiche. La prima offre in particolare due viaggi di una settimana, in partenza il 23 o il 30 dicembre da Guadalupa, entrambi alla scoperta delle piccole Antille. Nella crociera di Natale sono previste visite a Bonaire, Saint Vincent, Saint Lucia, Barbados, Martinica; in quella di Capodanno a Trinidad, Grenada, Saint Vincent, Saint Lucia, Martinica. La Pacifica propone invece due itinerari di dieci e undici giorni, con partenza da La Romana (Repubblica Dominicana) il 18 e 28 dicembre: uno dedicato alle Grandi Antille e uno alle Piccole Antille. A Natale sono previste visite a Ocho Rios, Montego Bay (Giamaica), isole Cayman, Amber Cove, Samana, Catalina Island (Repubblica Dominicana); a Capodanno a Curacao, Aruba, Trinidad, Saint Lucia, Barbados, Guadalupe, Antigua, Isole Vergini britanniche. Il Mediterraneo, con il suo mix di città d’arte, culture e panorami, è invece la meta della Smeralda, che offrirà crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna, con partenze da Savona il 24 e 31 dicembre, e scali a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. La Deliziosa proporrà inoltre crociere settimanali nel Mediterraneo orientale, tra Croazia, Montenegro e Grecia. Partenze previste venerdì 23 o 30 dicembre da Trieste, per visitare Spalato (Croazia), Cattaro (Montenegro), Katakolon e Atene (Grecia), e Bari. Infine, le Firenze, Fortuna e Favolosa offriranno  crociere di Natale e Capodanno in Brasile, Argentina e Uruguay. Non solo: Costa ha anche pensato a una proposta di escursioni rinnovata, ideale in particolare per le famiglie con bambini. In aggiunta alla ricca offerta di proposte a bordo e a terra, gli itinerari Costa di Natale e Capodanno avranno pure un programma speciale pensato per l’occasione, con tante sorprese per grandi e piccini, feste a tema e show. Per esempio, nelle crociere di Natale ci sarà un ospite di eccezione a bordo: i bambini potranno spedire la loro letterina o il loro disegno direttamente in nave e Babbo Natale li aspetterà sotto l'albero con tanti regali. E per i più grandi, tutta la magia del Natale con gli spettacoli e i canti della tradizione. A Capodanno si festeggerà con un party a bordo piscina sino alle luci dell’alba. Anche i menù saranno in tema, con piatti ispirati ai classici delle festività. [post_title] => Natale e Capodanno in crociera. Con Costa si va ai Caraibi, negli Emirati, nel Mediterraneo e in Sud America [post_date] => 2022-12-07T10:15:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670408113000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435535 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si avvicina finalmente l'apertura del tanto atteso Hilton Rome Eur la Lama, prevista per il prossimo gennaio, e cominciano a essere svelati alcuni dettagli dei suoi interni. Dietro i 130 metri di vetro nero trasparente, che si sviluppa in altezza per 16 piani e con una fiancata elegante e sottile, si cela infatti la nuova struttura capitolina: spazi regolari e al tempo stesso maestosi, caratterizzati dalle forme semplici e lineari che l’architetto Fuksas ha riportato anche all’interno, dove la storia di Roma e la forte connotazione contemporanea hanno dato vita al concept dell’interior design curato dallo studio Lorenzo Bellini. La grande hall, affacciata su viale Europa, darà il benvenuto agli ospiti in tutta la sua imponenza: lo sguardo si perde fino al sedicesimo piano, un immenso volume vuoto alto 60 metri, su cui affacciano i ballatoi dei piani come fossero sospesi, tutto da ammirare anche dai sei ascensori panoramici in vetro. Ai diversi piani, la luce radente colpisce le pareti in tinta carta da zucchero e la moquette realizzata a bande intrecciate di colori alterni, creando un effetto di luce indiretta molto riposante. Gli ingressi delle camere sono scanditi da carabottini appositamente disegnati, realizzati in essenza di noce americano, con un pattern a intreccio che omaggia il design italiano dei primi del Novecento; gli imbotti delle porte, anche queste in essenza noce americano fiammato, sono stai pensati e realizzati in metallo nero opaco e la lamiera forata scandisce i numeri delle camere dei diversi piani, grazie a un sistema di retroilluminazione. Nella progettazione delle 439 camere è stata privilegiata la forte trasparenza tra gli ambienti. L’obiettivo è rendere il più possibile permeabili le aree interne, enfatizzando la forte comunicazione tra camera da letto e bagno, creando in un unico ambiente una soluzione di continuità tra l’esterno che permea dalle grandi vetrate e l’interno del comfort domestico. Il colore è il leit motiv di tutte le stanze dell’Hilton Rome Eur La Lama, guidando la definizione degli ambienti, con richiami policromi agli affreschi pompeiani e alle scale cromatiche della pittura dei grandi maestri italiani del secolo scorso (Sironi, Donghi, Campigli, Casorati e molti altri), secondo il metodo cromatico del color block: è la più antica tecnica di abbinamento cromatico, che combina un attento utilizzo di singoli colori in diverse tonalità, miscelandoli in contrasto tra loro in un ensemble armonioso e unico; un linguaggio compositivo che prende le mosse dal mondo dell’arte classica con gli affreschi pompeiani, passando attraverso le sacre rappresentazioni medievali, per raggiungere la sua massima espressione nell’arte contemporanea della prima metà del Novecento. Al piano terra, lo spazio della hall è la zona di filtro che permette di accedere a tutti gli ambienti comuni: proprio di fronte all’ingresso si nota il lounge bar, dall’atmosfera calda e conviviale, grazie ai toni caldi del parquet a spina ungherese in noce scuro e alla scatola blu notte delle pareti e del soffitto, realizzato in cassettoni e tempestato di sfere luminose cristalline dalle sfumature ocra e bronzo. All’interno del lounge la Library, uno spazio caratterizzato da una grande libreria lignea in finitura nera, che crea una parziale divisione tra gli ambienti e accompagna l’ospite verso il ristorante: da un portale in marmo nero marquinia si accede all’ambiente dal colore verde profondo, con soffitto a cassettoni e sfere luminose cristalline in ocra e bronzo, con un imponente pavimento realizzato in un gioco di sei marmi spinati posati sfalzati. Importante, l’area dedicata a riunioni ed eventi, con business center, executive lounge e sale modulari dotate delle più moderne tecnologie: dal lato opposto del ristorante, passando per la hall, si attraversano nuovi spazi comuni, primo fra tutti il grande disimpegno della scala monumentale a sbalzo rivestita in marmo verde Alpi, che collega il piano terra al foyer del piano sottostante e alle quattro meeting room affacciate sul dehor della Nuvola, da ammirare grazie alle ampie vetrate. Al piano inferiore, il foyer del centro congressi è caratterizzato da un pavimento a bande rigate con posa diagonal, con effetto marmo verde e bianco. Al quindicesimo piano, infine, la sorpresa di un ristorante con bar, in fase di realizzazione, con vista a perdita d’occhio e, dall’altro lato, la spa con fitness center e una terrazza. [post_title] => I primi dettagli degli interni del nuovo Hilton Rome Eur la Lama [post_date] => 2022-12-07T09:30:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670405412000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435475 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una lunga stagione piena di soddisfazioni, così la definisce il nuovo amministratore delegato di Gardaland, Sabrina De Carvalho, che si appresta a chiudersi con la Gardaland Magic Winter: “Nel 2022 abbiamo raggiunto i dati di affluenza registrati nel 2019. E ora concludiamo con la ventesima edizione dell'appuntamento invernale del parco, che proseguirà fino al prossimo 8 gennaio”. Tante le novità di queste festività. A partire dagli allestimenti in ottica green: molte infatti le aree impreziosite con decorazioni naturali. E non mancano neppure i classici alberi di Natale, tutti rigorosamente veri e destinati, alla fine dell’evento, a essere ricollocati e accuditi per arrivare al Natale prossimo ancora più rigogliosi. L’ingresso al parco è poi caratterizzato dalla foresta di Ghiaccio: un tunnel di 30 metri creato con rami di salice sbiancati e illuminati con effetti di luce, che conduce i visitatori dall’orologio floreale fino alla piazza Medievale. Da non perdere anche la rivisitazione della foresta Incantata, che per l’occorrenza è diventata il bosco degli Gnomi: un percorso interattivo ed educativo nato con l’idea di trasmettere, tramite l’esperienza, il gioco e la magia il valore del rispetto della natura. Le novità continuano pure al cinema 4D con The Polar Express 4D Experience, il celebre film natalizio targato Warner Bros  che racconta l’avventuroso viaggio verso il regno di Babbo Natale. Durante Gardaland Magic Winter, inoltre, i visitatori presenti potranno scoprire, primi fra tutti, dove sorgerà Jumanji -The Labyrinth: la novità 2023 basata sulla popolare serie cinematografica. Anche nel periodo natalizio, i più coraggiosi avranno comunque la possibilità di godere del brivido di una corsa su Raptor, su Oblivion e sulle altre attrazioni adrenaliniche del parco. I chioschi proporranno invece i tipici sapori del Natale, con biscotti natalizi, candy mallow e cioccolate calde. Imperdibile, durante Gardaland Magic Winter, l’incontro con Babbo Natale. Appuntamento al Magico Villaggio, una baita di montagna ricca di sorprese, profumi ed esperienze ad hoc, che permetterà naturalmente la classica consegna della letterina personalizzata. Torna anche per quest'anno quindi l’appuntamento presso Gardaland Theatre con l'Emporio di Natale, il live musical condotto da un’orchestra dal vivo di 16 persone. E non finisce qui: da segnalare i Meet & Greet con la mascotte Prezzemolo e i suoi amici al teatro della Fantasia e con la maialina Peppa Pig nella sua colorata casa. Gran finale della giornata, allo scoccare delle ore 18, è l’appuntamento in piazza Jumanji, in cui è stato posizionato un albero naturale del peso di oltre 4 mila chili sotto il quale sorge il palco dello show Santa Claus is coming to Gardaland. Gardaland Magic Winter proseguirà nel lungo ponte dell’Immacolata dall’8 all’11 dicembre, il 17 e il 18 dicembre, il 24 dicembre e poi ininterrottamente dal 26 dicembre all’8 gennaio e sarà aperto dalle 10:30 alle 18. Per tutto il periodo natalizio un biglietto combinato permetterà l’accesso al Parco, a Gardaland Sea Life Aquarium e alla Miniland di Legoland. Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel offrono al contempo fino al 20% di sconto su un pacchetto che comprende soggiorno presso uno degli hotel del resort e un biglietto di un giorno a Gardaland Park. L’offerta è valida per soggiorni fino al 7 gennaio 2023, escluse le date del 30 e 31 dicembre 2022. [post_title] => A Gardaland inizia la Magic Winter, in calendario fino al prossimo 8 gennaio [post_date] => 2022-12-06T10:09:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670321346000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435439 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435440" align="alignleft" width="300"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption] Il periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio. Dal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo. A tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre. [post_title] => Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels [post_date] => 2022-12-05T13:55:14+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670248514000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435423 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tokyo celebra le imminenti festività con atmosfere dal sapore magico. Meguro e Roppongi, in particolare, si riempiono di illuminazioni suggestive e un mercatino natalizio dai tratti mitteleuropei. Nonostante sia ormai l’apice del kōyō, il foliage autunnale, i sakura lungo il fiume Meguro tornano a essere protagonisti con il Megurogawa Minna no Illumination. Le schiere di ciliegi, che si estendono per circa due chilometri tra le stazioni di Gotanda e Osaki, sembrano rifiorire, illuminate da ben 350 mila luci Led. I sakura sul fiume Meguro diventano uno spettacolo che può essere ammirato fino all’11 gennaio 2023. Anche Roppongi Hills si veste di luce: come ogni anno, gli alberi di zelkova lungo la via Keiyakizaka si caricano di filari luminosi, creando una cornice intorno alla Tokyo Tower, che appare in fondo alla discesa. La passeggiata per Roppongi Hills può proseguire per Roku-Roku Plaza, per ammirare l’albero di Natale di 8 metri allestito da Cartier, e il Giardino Mohri, che per l’occasione delle feste è avvolto da un oceano sfavillante di illuminazioni blu. Nella vicina O-yane plaza, fino al giorno di Natale, si potranno vivere le atmosfere suggestive dell'Avvento tedesco in un mercatino che ricrea il famoso Weihnachtsmarkt di Stoccarda, il mercatino natalizio più grande del mondo. Durante manifestazione, organizzata da Mori Building Co., Ltd., con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, dell’Ente Nazionale Germanico per il Turismo e di Goethe-Institut Tokyo, sarà possibile vivere l’esperienza quasi surreale di sorseggiare un buon bicchiere di caldo Glühwein e assaggiare sapori mitteleuropei, rimanendo nel centro di Tokyo. Attorno al fiume Meguro si sviluppa il quartiere di Nakameguro che, non lontano dalle zone trendy di Daikan’yama e Ebisu, ospita una miriade di caffè e ristoranti alla moda e il Nakameguro Koukashita, una galleria di negozi sotto i binari ferroviari. Roppongi Hills è invece l’area che si sviluppa attorno alla Mori Tower, con il Mori Art Museum, imperdibile per gli amanti dell’arte contemporanea,  e il Tokyo City View, da cui si può godere di una vista mozzafiato di tutta la città, anche di sera. [post_title] => Tokyo: il fascino e la magia delle festività natalizie avvolgono l'intera metropoli [post_date] => 2022-12-05T12:01:23+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670241683000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435377 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mai un numero tanto elevato di prenotazioni in 53 anni di storia. L'ultimo Black Friday è stato da record per il gruppo Royal Caribbean. E' la terza volta nel corso di quest'anno che la compagnia peraltro abbatte i record di prenotazione registrati in una singola giornata. Venerdì scorso ha però anche segnato il picco della settimana con il più alto volume di vendite di sempre. Tali performance arrivano sulla scia della diffusione delle prime informazioni sulla nuova Icon of the Seas e del traffico prodotto da un’altra giornata da record, come quella dell’apertura delle prenotazioni per questa nave con 15 mesi di anticipo sul suo debutto previsto a gennaio 2024. "Il 2022 è stato un anno eccezionale per noi, con le ripresa al completo delle attività delle nostre 26 navi e il primo sguardo a Icon of the Seas - sottolinea Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International -. E' un inizio meraviglioso per il 2023 e siamo entusiasti di ciò che ci aspetta". [post_title] => Black Friday da record per Rcl: mai così tante prenotazioni in 53 anni di storia [post_date] => 2022-12-05T09:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670232965000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435291 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   A QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto». Per questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».     La festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.   Un momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!». «Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».     [post_title] => Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza [post_date] => 2022-12-02T10:34:21+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669977261000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435279 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' una meraviglia di addobbi e luci il periodo che conduce al Natale nel Principato di Monaco. Già dallo scorso novembre, il paese si è trasformato in un luogo magico, dove protagonista è soprattutto lo spirito delle feste avvolge i cittadini e i turisti di tutto il mondo che hanno scelto la città-stato per godersi qualche giorno di vacanza. Da oggi, 2 dicembre il Port Hercule ospiterà il Villaggio di Natale, che rimarrà in città fino al 2 gennaio 2023 e quest’anno sarà caratterizzato dal tema “Natale a Spitsbergen”, l’isola più estesa dell’arcipelago delle Svalbard in Norvegia.  Alla Place du Casino, dal 3 dicembre fino alla Befana, grandi e piccini potranno divertirsi sulla pista di pattinaggio a rotelle, attraversando una foresta di abeti e ammirare la facciata del Casinò di Monte-Carlo, che sarà illuminata con un gioco di luci ispirate all’aurora boreale per sentirsi come all’estremo nord della Terra. Per chi invece è alla ricerca dell’idea regalo perfetta, la soluzione ideale è fare una passeggiata sulla Christmas Promenade Monte-Carlo Shopping: dal 3 dicembre all’8 gennaio 2023, sarà possibile vivere un’esperienza di shopping di alta gamma. Numerosi anche gli eventi in calendario per tutto il periodo delle feste: l'11 dicembre i più sportivi potranno divertirsi alla “U Giru de Natale”, la corsa podistica per eccellenza della città-stato aperta a tutti; dal 27 al 31 dicembre, invece, il Grimaldi Forum ospiterà Faust, uno dei più celebri balletti di Jean-Christophe Maillot. A Port Hercule, fino al 31 dicembre, sarà anche possibile partecipare alla mostra “Monaco On Stage – 100 ans de concerts à Monaco”: un percorso immersivo nel mondo della musica e dei suoi retroscena, come i camerini ma anche contenuti inediti sulle star che si sono esibite qui. Infine, nella notte di Capodanno, il gruppo Queen Machine Symphonic si esibirà il 31 dicembre alla Salle des Etoiles dove interpreteranno i più grandi successi dei Queen, accompagnati dalla London Symphonic Rock Orchestra.  [post_title] => Il Principato di Monaco si veste a festa: dal Villaggio di Natale agli eventi clou della stagione [post_date] => 2022-12-02T09:47:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669974424000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "rotondo rcl per il mercato italiano e stata unestate magica" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":515,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435603","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Norwegian ha archiviato novembre con 1,4 milioni di passeggeri trasportati, pari ad un aumento del 37% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il load factor è stato del 79,5% e le rotte verso le destinazioni balneari dell'Europa meridionale sono state particolarmente apprezzate con un load factor vicino al 90%, dalla Norvegia.\r\n\r\n\"Anche se siamo in bassa stagione, la domanda di viaggi aerei continua ad essere persistente, in particolare verso le più popolari destinazioni balneari - ha dichiarato Geir Karlsen, ceo del vettore -. A novembre, il load factor sulle rotte verso le destinazioni più soleggiate ha sfiorato il 90% dalla Norvegia. Sono particolarmente soddisfatto della puntualità di questo mese, che si è rivelata la migliore di quest'anno ed è il risultato dell'impegno dei nostri numerosi colleghi che fanno del loro meglio per servire i nostri clienti ogni giorno\".\r\n\r\nSempre a novembre la compagnia ha operato con una media di 64 aeromobili e il 99,7% dei voli programmati è stato completato. La puntualità, misurata dal numero di voli in partenza entro 15 minuti dall'orario previsto, è stata del 90,3% a novembre.\r\n\r\n\"Siamo ben posizionati per rispondere alle variazioni stagionali. Abbiamo adattato la nostra capacità per soddisfare la minore domanda durante la stagione invernale e abbiamo coperto un totale del 15% del nostro consumo di carburante stimato per il 2023. Guardando al futuro, continuiamo a vedere una domanda repressa di viaggi aerei, soprattutto verso destinazioni leisure. Di recente abbiamo lanciato diverse nuove rotte verso destinazioni in tutta Europa e prevediamo un'estate 2023 molto intensa\".","post_title":"Norwegian, Karlsen: \"Prevediamo un'estate 2023 molto intensa\"","post_date":"2022-12-09T09:35:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670578543000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435541","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Caraibi, Emirati Arabi, Mediterraneo e Sud America. Sono le quattro destinazioni per un Natale e un Capodanno in crociera con Costa. Per il 25 dicembre, in particolare, la Toscana propone una crociera di una settimana tra Emirati Arabi e Oman con partenza alla vigilia, che grazie alle soste lunghe, di due giorni e una notte, consente di scoprire al meglio Dubai, Muscat e Abu Dhabi. A Capodanno è prevista invece un itinerario, sempre di una settimana, in partenza il 31 dicembre, con una sosta lunga con pernottamento a Dubai, per festeggiare la notte di Capodanno in questa città, e con visite a Muscat e Abu Dhabi.\r\n\r\nLa Fascinosa e la Pacifica propongono poi quattro diversi itinerari nelle isole caraibiche. La prima offre in particolare due viaggi di una settimana, in partenza il 23 o il 30 dicembre da Guadalupa, entrambi alla scoperta delle piccole Antille. Nella crociera di Natale sono previste visite a Bonaire, Saint Vincent, Saint Lucia, Barbados, Martinica; in quella di Capodanno a Trinidad, Grenada, Saint Vincent, Saint Lucia, Martinica. La Pacifica propone invece due itinerari di dieci e undici giorni, con partenza da La Romana (Repubblica Dominicana) il 18 e 28 dicembre: uno dedicato alle Grandi Antille e uno alle Piccole Antille. A Natale sono previste visite a Ocho Rios, Montego Bay (Giamaica), isole Cayman, Amber Cove, Samana, Catalina Island (Repubblica Dominicana); a Capodanno a Curacao, Aruba, Trinidad, Saint Lucia, Barbados, Guadalupe, Antigua, Isole Vergini britanniche.\r\n\r\nIl Mediterraneo, con il suo mix di città d’arte, culture e panorami, è invece la meta della Smeralda, che offrirà crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna, con partenze da Savona il 24 e 31 dicembre, e scali a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. La Deliziosa proporrà inoltre crociere settimanali nel Mediterraneo orientale, tra Croazia, Montenegro e Grecia. Partenze previste venerdì 23 o 30 dicembre da Trieste, per visitare Spalato (Croazia), Cattaro (Montenegro), Katakolon e Atene (Grecia), e Bari. Infine, le Firenze, Fortuna e Favolosa offriranno  crociere di Natale e Capodanno in Brasile, Argentina e Uruguay.\r\n\r\nNon solo: Costa ha anche pensato a una proposta di escursioni rinnovata, ideale in particolare per le famiglie con bambini. In aggiunta alla ricca offerta di proposte a bordo e a terra, gli itinerari Costa di Natale e Capodanno avranno pure un programma speciale pensato per l’occasione, con tante sorprese per grandi e piccini, feste a tema e show. Per esempio, nelle crociere di Natale ci sarà un ospite di eccezione a bordo: i bambini potranno spedire la loro letterina o il loro disegno direttamente in nave e Babbo Natale li aspetterà sotto l'albero con tanti regali. E per i più grandi, tutta la magia del Natale con gli spettacoli e i canti della tradizione. A Capodanno si festeggerà con un party a bordo piscina sino alle luci dell’alba. Anche i menù saranno in tema, con piatti ispirati ai classici delle festività.","post_title":"Natale e Capodanno in crociera. Con Costa si va ai Caraibi, negli Emirati, nel Mediterraneo e in Sud America","post_date":"2022-12-07T10:15:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670408113000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435535","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si avvicina finalmente l'apertura del tanto atteso Hilton Rome Eur la Lama, prevista per il prossimo gennaio, e cominciano a essere svelati alcuni dettagli dei suoi interni. Dietro i 130 metri di vetro nero trasparente, che si sviluppa in altezza per 16 piani e con una fiancata elegante e sottile, si cela infatti la nuova struttura capitolina: spazi regolari e al tempo stesso maestosi, caratterizzati dalle forme semplici e lineari che l’architetto Fuksas ha riportato anche all’interno, dove la storia di Roma e la forte connotazione contemporanea hanno dato vita al concept dell’interior design curato dallo studio Lorenzo Bellini.\r\n\r\nLa grande hall, affacciata su viale Europa, darà il benvenuto agli ospiti in tutta la sua imponenza: lo sguardo si perde fino al sedicesimo piano, un immenso volume vuoto alto 60 metri, su cui affacciano i ballatoi dei piani come fossero sospesi, tutto da ammirare anche dai sei ascensori panoramici in vetro. Ai diversi piani, la luce radente colpisce le pareti in tinta carta da zucchero e la moquette realizzata a bande intrecciate di colori alterni, creando un effetto di luce indiretta molto riposante. Gli ingressi delle camere sono scanditi da carabottini appositamente disegnati, realizzati in essenza di noce americano, con un pattern a intreccio che omaggia il design italiano dei primi del Novecento; gli imbotti delle porte, anche queste in essenza noce americano fiammato, sono stai pensati e realizzati in metallo nero opaco e la lamiera forata scandisce i numeri delle camere dei diversi piani, grazie a un sistema di retroilluminazione.\r\n\r\nNella progettazione delle 439 camere è stata privilegiata la forte trasparenza tra gli ambienti. L’obiettivo è rendere il più possibile permeabili le aree interne, enfatizzando la forte comunicazione tra camera da letto e bagno, creando in un unico ambiente una soluzione di continuità tra l’esterno che permea dalle grandi vetrate e l’interno del comfort domestico. Il colore è il leit motiv di tutte le stanze dell’Hilton Rome Eur La Lama, guidando la definizione degli ambienti, con richiami policromi agli affreschi pompeiani e alle scale cromatiche della pittura dei grandi maestri italiani del secolo scorso (Sironi, Donghi, Campigli, Casorati e molti altri), secondo il metodo cromatico del color block: è la più antica tecnica di abbinamento cromatico, che combina un attento utilizzo di singoli colori in diverse tonalità, miscelandoli in contrasto tra loro in un ensemble armonioso e unico; un linguaggio compositivo che prende le mosse dal mondo dell’arte classica con gli affreschi pompeiani, passando attraverso le sacre rappresentazioni medievali, per raggiungere la sua massima espressione nell’arte contemporanea della prima metà del Novecento.\r\n\r\nAl piano terra, lo spazio della hall è la zona di filtro che permette di accedere a tutti gli ambienti comuni: proprio di fronte all’ingresso si nota il lounge bar, dall’atmosfera calda e conviviale, grazie ai toni caldi del parquet a spina ungherese in noce scuro e alla scatola blu notte delle pareti e del soffitto, realizzato in cassettoni e tempestato di sfere luminose cristalline dalle sfumature ocra e bronzo. All’interno del lounge la Library, uno spazio caratterizzato da una grande libreria lignea in finitura nera, che crea una parziale divisione tra gli ambienti e accompagna l’ospite verso il ristorante: da un portale in marmo nero marquinia si accede all’ambiente dal colore verde profondo, con soffitto a cassettoni e sfere luminose cristalline in ocra e bronzo, con un imponente pavimento realizzato in un gioco di sei marmi spinati posati sfalzati.\r\n\r\nImportante, l’area dedicata a riunioni ed eventi, con business center, executive lounge e sale modulari dotate delle più moderne tecnologie: dal lato opposto del ristorante, passando per la hall, si attraversano nuovi spazi comuni, primo fra tutti il grande disimpegno della scala monumentale a sbalzo rivestita in marmo verde Alpi, che collega il piano terra al foyer del piano sottostante e alle quattro meeting room affacciate sul dehor della Nuvola, da ammirare grazie alle ampie vetrate. Al piano inferiore, il foyer del centro congressi è caratterizzato da un pavimento a bande rigate con posa diagonal, con effetto marmo verde e bianco. Al quindicesimo piano, infine, la sorpresa di un ristorante con bar, in fase di realizzazione, con vista a perdita d’occhio e, dall’altro lato, la spa con fitness center e una terrazza.","post_title":"I primi dettagli degli interni del nuovo Hilton Rome Eur la Lama","post_date":"2022-12-07T09:30:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670405412000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435475","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una lunga stagione piena di soddisfazioni, così la definisce il nuovo amministratore delegato di Gardaland, Sabrina De Carvalho, che si appresta a chiudersi con la Gardaland Magic Winter: “Nel 2022 abbiamo raggiunto i dati di affluenza registrati nel 2019. E ora concludiamo con la ventesima edizione dell'appuntamento invernale del parco, che proseguirà fino al prossimo 8 gennaio”.\r\n\r\nTante le novità di queste festività. A partire dagli allestimenti in ottica green: molte infatti le aree impreziosite con decorazioni naturali. E non mancano neppure i classici alberi di Natale, tutti rigorosamente veri e destinati, alla fine dell’evento, a essere ricollocati e accuditi per arrivare al Natale prossimo ancora più rigogliosi. L’ingresso al parco è poi caratterizzato dalla foresta di Ghiaccio: un tunnel di 30 metri creato con rami di salice sbiancati e illuminati con effetti di luce, che conduce i visitatori dall’orologio floreale fino alla piazza Medievale.\r\n\r\nDa non perdere anche la rivisitazione della foresta Incantata, che per l’occorrenza è diventata il bosco degli Gnomi: un percorso interattivo ed educativo nato con l’idea di trasmettere, tramite l’esperienza, il gioco e la magia il valore del rispetto della natura. Le novità continuano pure al cinema 4D con The Polar Express 4D Experience, il celebre film natalizio targato Warner Bros  che racconta l’avventuroso viaggio verso il regno di Babbo Natale. Durante Gardaland Magic Winter, inoltre, i visitatori presenti potranno scoprire, primi fra tutti, dove sorgerà Jumanji -The Labyrinth: la novità 2023 basata sulla popolare serie cinematografica. Anche nel periodo natalizio, i più coraggiosi avranno comunque la possibilità di godere del brivido di una corsa su Raptor, su Oblivion e sulle altre attrazioni adrenaliniche del parco. I chioschi proporranno invece i tipici sapori del Natale, con biscotti natalizi, candy mallow e cioccolate calde.\r\n\r\nImperdibile, durante Gardaland Magic Winter, l’incontro con Babbo Natale. Appuntamento al Magico Villaggio, una baita di montagna ricca di sorprese, profumi ed esperienze ad hoc, che permetterà naturalmente la classica consegna della letterina personalizzata. Torna anche per quest'anno quindi l’appuntamento presso Gardaland Theatre con l'Emporio di Natale, il live musical condotto da un’orchestra dal vivo di 16 persone. E non finisce qui: da segnalare i Meet & Greet con la mascotte Prezzemolo e i suoi amici al teatro della Fantasia e con la maialina Peppa Pig nella sua colorata casa. Gran finale della giornata, allo scoccare delle ore 18, è l’appuntamento in piazza Jumanji, in cui è stato posizionato un albero naturale del peso di oltre 4 mila chili sotto il quale sorge il palco dello show Santa Claus is coming to Gardaland. \r\n\r\nGardaland Magic Winter proseguirà nel lungo ponte dell’Immacolata dall’8 all’11 dicembre, il 17 e il 18 dicembre, il 24 dicembre e poi ininterrottamente dal 26 dicembre all’8 gennaio e sarà aperto dalle 10:30 alle 18. Per tutto il periodo natalizio un biglietto combinato permetterà l’accesso al Parco, a Gardaland Sea Life Aquarium e alla Miniland di Legoland. Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel offrono al contempo fino al 20% di sconto su un pacchetto che comprende soggiorno presso uno degli hotel del resort e un biglietto di un giorno a Gardaland Park. L’offerta è valida per soggiorni fino al 7 gennaio 2023, escluse le date del 30 e 31 dicembre 2022.","post_title":"A Gardaland inizia la Magic Winter, in calendario fino al prossimo 8 gennaio","post_date":"2022-12-06T10:09:06+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670321346000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435439","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435440\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption]\r\n\r\nIl periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio.\r\n\r\nDal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo.\r\n\r\nA tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre.","post_title":"Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels","post_date":"2022-12-05T13:55:14+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670248514000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435423","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Tokyo celebra le imminenti festività con atmosfere dal sapore magico. Meguro e Roppongi, in particolare, si riempiono di illuminazioni suggestive e un mercatino natalizio dai tratti mitteleuropei.\r\nNonostante sia ormai l’apice del kōyō, il foliage autunnale, i sakura lungo il fiume Meguro tornano a essere protagonisti con il Megurogawa Minna no Illumination. Le schiere di ciliegi, che si estendono per circa due chilometri tra le stazioni di Gotanda e Osaki, sembrano rifiorire, illuminate da ben 350 mila luci Led. I sakura sul fiume Meguro diventano uno spettacolo che può essere ammirato fino all’11 gennaio 2023.\r\nAnche Roppongi Hills si veste di luce: come ogni anno, gli alberi di zelkova lungo la via Keiyakizaka si caricano di filari luminosi, creando una cornice intorno alla Tokyo Tower, che appare in fondo alla discesa. La passeggiata per Roppongi Hills può proseguire per Roku-Roku Plaza, per ammirare l’albero di Natale di 8 metri allestito da Cartier, e il Giardino Mohri, che per l’occasione delle feste è avvolto da un oceano sfavillante di illuminazioni blu. Nella vicina O-yane plaza, fino al giorno di Natale, si potranno vivere le atmosfere suggestive dell'Avvento tedesco in un mercatino che ricrea il famoso Weihnachtsmarkt di Stoccarda, il mercatino natalizio più grande del mondo. Durante manifestazione, organizzata da Mori Building Co., Ltd., con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, dell’Ente Nazionale Germanico per il Turismo e di Goethe-Institut Tokyo, sarà possibile vivere l’esperienza quasi surreale di sorseggiare un buon bicchiere di caldo Glühwein e assaggiare sapori mitteleuropei, rimanendo nel centro di Tokyo.\r\nAttorno al fiume Meguro si sviluppa il quartiere di Nakameguro che, non lontano dalle zone trendy di Daikan’yama e Ebisu, ospita una miriade di caffè e ristoranti alla moda e il Nakameguro Koukashita, una galleria di negozi sotto i binari ferroviari. Roppongi Hills è invece l’area che si sviluppa attorno alla Mori Tower, con il Mori Art Museum, imperdibile per gli amanti dell’arte contemporanea,  e il Tokyo City View, da cui si può godere di una vista mozzafiato di tutta la città, anche di sera.","post_title":"Tokyo: il fascino e la magia delle festività natalizie avvolgono l'intera metropoli","post_date":"2022-12-05T12:01:23+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1670241683000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435377","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mai un numero tanto elevato di prenotazioni in 53 anni di storia. L'ultimo Black Friday è stato da record per il gruppo Royal Caribbean. E' la terza volta nel corso di quest'anno che la compagnia peraltro abbatte i record di prenotazione registrati in una singola giornata. Venerdì scorso ha però anche segnato il picco della settimana con il più alto volume di vendite di sempre. Tali performance arrivano sulla scia della diffusione delle prime informazioni sulla nuova Icon of the Seas e del traffico prodotto da un’altra giornata da record, come quella dell’apertura delle prenotazioni per questa nave con 15 mesi di anticipo sul suo debutto previsto a gennaio 2024.\r\n\r\n\"Il 2022 è stato un anno eccezionale per noi, con le ripresa al completo delle attività delle nostre 26 navi e il primo sguardo a Icon of the Seas - sottolinea Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International -. E' un inizio meraviglioso per il 2023 e siamo entusiasti di ciò che ci aspetta\".","post_title":"Black Friday da record per Rcl: mai così tante prenotazioni in 53 anni di storia","post_date":"2022-12-05T09:36:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670232965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435291","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nA QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto».\r\n\r\nPer questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nLa festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.\r\n\r\n \r\n\r\nUn momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!».\r\n\r\n«Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».\r\n\r\n\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza","post_date":"2022-12-02T10:34:21+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669977261000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435279","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' una meraviglia di addobbi e luci il periodo che conduce al Natale nel Principato di Monaco. Già dallo scorso novembre, il paese si è trasformato in un luogo magico, dove protagonista è soprattutto lo spirito delle feste avvolge i cittadini e i turisti di tutto il mondo che hanno scelto la città-stato per godersi qualche giorno di vacanza.\r\nDa oggi, 2 dicembre il Port Hercule ospiterà il Villaggio di Natale, che rimarrà in città fino al 2 gennaio 2023 e quest’anno sarà caratterizzato dal tema “Natale a Spitsbergen”, l’isola più estesa dell’arcipelago delle Svalbard in Norvegia.  Alla Place du Casino, dal 3 dicembre fino alla Befana, grandi e piccini potranno divertirsi sulla pista di pattinaggio a rotelle, attraversando una foresta di abeti e ammirare la facciata del Casinò di Monte-Carlo, che sarà illuminata con un gioco di luci ispirate all’aurora boreale per sentirsi come all’estremo nord della Terra.\r\n\r\nPer chi invece è alla ricerca dell’idea regalo perfetta, la soluzione ideale è fare una passeggiata sulla Christmas Promenade Monte-Carlo Shopping: dal 3 dicembre all’8 gennaio 2023, sarà possibile vivere un’esperienza di shopping di alta gamma.\r\n\r\nNumerosi anche gli eventi in calendario per tutto il periodo delle feste: l'11 dicembre i più sportivi potranno divertirsi alla “U Giru de Natale”, la corsa podistica per eccellenza della città-stato aperta a tutti; dal 27 al 31 dicembre, invece, il Grimaldi Forum ospiterà Faust, uno dei più celebri balletti di Jean-Christophe Maillot. A Port Hercule, fino al 31 dicembre, sarà anche possibile partecipare alla mostra “Monaco\r\nOn Stage – 100 ans de concerts à Monaco”: un percorso immersivo nel mondo della musica e dei suoi retroscena, come i camerini ma anche contenuti inediti sulle star che si sono esibite qui.\r\n\r\nInfine, nella notte di Capodanno, il gruppo Queen Machine Symphonic si esibirà il 31 dicembre alla Salle des Etoiles dove interpreteranno i più grandi successi dei Queen, accompagnati dalla London Symphonic Rock Orchestra. ","post_title":"Il Principato di Monaco si veste a festa: dal Villaggio di Natale agli eventi clou della stagione","post_date":"2022-12-02T09:47:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669974424000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti