16 June 2021

Corsica Sardinia Ferries prima compagnia a partecipare al progetto Sicomarplus nel santuario Pelagos

[ 0 ]

E’ Corsica Sardinia Ferries la prima compagnia di navigazione a partecipare alle finalità del progetto Sicomarplus. L’iniziativafinanziata dal programma comunitario Interreg Italia-Francia Marittimo, ha lo scopo di mettere in atto azioni concrete, mirate a minimizzare i rischi della navigazione nelle acque del santuario Pelagos. A tal fine, la compagnia delle navi gialle ha quindi sottoscritto la partecipazione dei propri comandanti e ufficiali al corso di formazione ad hoc Navigazione commerciale e cetacei nel santuario Pelagos.

Durante il lockdown e nell’impossibilità di effettuare i monitoraggi, la fondazione Cima ha infatti realizzato un corso di formazione rivolto ai comandanti e agli ufficiali, specifico sul rischio di collisione con i cetacei e sulla conservazione dei mammiferi marini. La compagnia delle Navi gialle ha in particolare previsto la partecipazione di 13 navi per un totale di oltre 100 ufficiali impegnati, confermando in questo modo il proprio impegno per la salvaguardia dell’ecosistema del mar Mediterraneo e dei suoi abitanti.

“Gli equipaggi di Corsica Sardinia Ferries da anni assistono ai monitoraggi e, collaborando con i cetologi, hanno imparato molto sugli equilibri del mare e delle specie che lo abitano, sviluppando un’apprezzabile sensibilità ecologica – spiega la responsabile comunicazione e marketing di Corsica Sardinia Ferries, Cristina Pizzutti –. Tutto ciò contribuisce al progetto di campionamento e salvaguardia del santuario Pelagos, poiché, anche in assenza di ricercatori e grazie a precise annotazioni della presenza di animali marini, gli equipaggi forniscono dati importanti alla comunità scientifica, consapevoli dell’elevato valore ambientale dell’area in cui navigano”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti