23 July 2024

Gli operatori russi sul lago d’Orta

[ 0 ]

gli_operatori_russi_sul_lago_d_orta_imagelarge

Educational sul lago d’Orta per quasi trenta operatori turistici russi su invito del consorzio Cusio Turismo e dell’associazione Prenota Italia, in collaborazione con BusinessTour Moscow, Enit e Alitalia. Gli operatori hanno percorso un itinerario in più tappe, da Torino alle Langhe, dal Monferrato al Canavese, dal Mottarone al lago d’Orta, per concludersi a Milano con una visita guidata e uno shopping tour.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471886 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sardegna, Puglia, Campania, Piemonte e Alto Adige: la vacanza ideale in strutture dove il relax è una semplice piscina avvolta dal verde brillante, che sia di palme, ulivi o pini, dal mare del Sud alle montagne di Piemonte e Alto Adige.   In località Spartivento, a Chia (CA), nell’estremo sud della Sardegna, la luce calda del Mediterraneo colora le acque della piscina con idromassaggio dell’Aquadulci. Campeggia nel grande parco dell’hotel, in totale armonia col paesaggio che è dominato dal verde di ulivi e palme e punteggiato dai colori sgargianti di bouganville e corbezzolo. Usciti dall’acqua si può percorrere a piedi nudi un breve sentiero che porta alla spiaggia di Su Giudeu, considerata tra le più belle della Sardegna, con la sua soffice sabbia bianca, le acque cristalline, le alte dune formate dal vento.   Nell’Adriatico, all’Acaya Golf Resort & Spa (LE) si gode una posizione da manuale del benessere nel cuore del Salento, immersa in 120 ettari di Macchia mediterranea. Con 1.200 mq dedicati all’amore per se stessi, la spa di Acaya sfrutta la magia del luogo per celebrare l’armonia tra essere umano e ambiente attraverso prodotti di origine naturale. Le piscine all’aperto, al centro del resort, incarnano perfettamente questa filosofia offrendo una vista a 360° sul verde e sul cielo, senza barriere, per una full immersion nella natura. Laghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, è nata dalla rigenerazione ambientale di 50 ettari di ex cave di sabbia in stato di abbandono sul Litorale Domizio (CE). Un innovativo ed ecosostenibile progetto di bioarchitettura, per soggiorni rigeneranti lontano dal caos e in totale sintonia con l’ambiente. Fra le lingue di terra che abbracciano tre ampi specchi d’acqua galleggiano tende e lodge che coniugano l’avventura e la libertà del campeggio con i comfort di un hotel di lusso. Al relax è votata la Nabi Water Spa, con la splendida Wellness Pool - una piscina a sfioro sul lago a temperatura termale con getti cervicali e fondo soft walk, da godersi anche al chiaro di luna.   La piscina open air dell’Alagna Mountain Resort & SPA con vista Monte Rosa è nel cuore di Alagna Valsesia (VC). Una meravigliosa località da scoprire con i rituali del buon risveglio, oppure con una passeggiata “Discovery Alagna” per scoprire la magia del villaggio con una passeggiata guidata nella storia e nella cultura locale. In estate per chi ama gli sport adrenalinici, la Valsesia è il luogo ideale: per fare rafting, surfare in hydrospeed, scendere rapide in kayak e percorrere itinerari in torrentismo. Il Dolomiti l'Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe (BZ) - immerso nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies - è uno spettacolo unico da ammirare attraverso le immense vetrate delle camere e del ristorante o immersi nelle piscine panoramiche e nelle sale relax. Sul rooftop dell’Excelsior Dolomites Lodge - avveniristica struttura di design collegata all’hotel - immersi nella infinity pool (18 m x 5 m) con acqua a 33°, si gode una vista impareggiabile sulle Dolomiti.   In Valle Aurina (BZ) l'OLM – Nature Escape è una struttura a realizzazione CO2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Una struttura circolare, del diametro di 110 metri, imponente nei numeri - che parlano di 4.200 m2 disposti su due livelli con una superficie di acqua di 645 mq - ma in grado di comunicare innanzitutto leggerezza, come quella che si respira a mollo nella piscina e nel laghetto naturale, incorniciati dal giardino selvatico con meli, prugni e ciliegi e la vista sui monti circostanti.   [post_title] => Sardegna, Piemonte, Alto Adige, vacanze relax tra piscine immerse nel verde [post_date] => 2024-07-23T11:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734031000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continuano le proteste anti-turismo a Palma de Mallorca. Domenica erano 25 mila nelle strade a reclamare meno turisti e più case per la popolazione. Meno ubriachi per le strade, meno chiasso. Insomma meno tutto. Per carità non si può dire che abbiano torto. Le destinazione che sono diventate di massa vivono durante l'estate una sorta di trauma. Una forma di lotta continua, un disagio evidente. Naturalmente se la prendiamo esclusivamente dal punto di vista economico, queste proteste sono un danno. Perché creano una frattura fra la domanda e l'offerta. E quindi fanno da cuneo fra i due contendenti. Ma se la vediamo dal punto della Sostenibilità (lo scrivo con la maiuscola per tutte le aziende di turismo parlano a gran voce di Sostenibilità, ma non si accorgono che poi la Sostenibilità delle destinazioni è messa a dura prova), allora il quadro è oscurato, il calcolo non torna. Sostenibilità I residenti hanno un motivo per protestare e il motivo è la Sostenibilità di un luogo rispetto a centinaia di migliaia di persone che si riversano su quel luogo in poche settimane. Travolgendo ogni uso e ogni costume sempre di quel luogo e quindi rendendo quel posto più affollato, meno ecologico, più inquinato, e quindi meno vivibile. Ora c'è da dire che il turismo è una forma mondiale che rappresenta il 10% del Pil mondiale. Cercare di fermare o di attenuare un fenomeno del genere è molto complicato. Si dovrebbe allora intervenire cercando di deflazionare alcune mete e di spostare verso altre destinazioni queste masse innumerevoli che assediano sempre le stesse località. L'impresa è difficile. Il costo è alto. Non so. Giuseppe Aloe   [post_title] => Ancora proteste anti-turismo a Palma (25 mila persone). Chi ha ragione e chi no [post_date] => 2024-07-23T11:26:53+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734013000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471976 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Slovenia proiettata verso Parigi 2024 con una nuova campagna promozionale realizzata in collaborazione con il Comitato Olimpico nazionale.  L'idea alla base della campagna è quella che intreccia i ritratti delle personalità di maggior spicco dello sport nazionale, alle immagini dei paesaggi del Cuore Verde d’Europa: 20 atleti di livello mondiale sono diventati ambassador di dieci località simbolo, insieme a una caratteristica che fa di loro grandi campioni e campionesse e che è, in quanto sloveni, 'nella loro natura'. Il lago di Bled, affidato alla determinazione di Janja Garnbret, la più grande arrampicatrice sportiva della storia; la costa adriatica e la città di Pirano al coraggio di Toni Vodišek, kitesurfer olimpionico; la Valle d’Isonzo, alla combattività di Andreja Leški, judoka; le grotte di Postumia al lavoro di squadra del pallavolista Tine Urnaut. E Tadej Pogačar? Il prodigio del ciclismo mondiale, riuscito nell’impresa di accoppiare nella stessa stagione il Giro d’Italia al Tour de France (per trovare un altro campione che sia riuscito nell’impresa bisogna tornare al 1998 e al mito di Marco Pantani), proprio non poteva mancare: a lui è stata assegnata la dote della perseveranza e la regione vitivinicola e termale della Dolenjska. La campagna è diffusa su 21 mercati strategici attraverso Instagram, Facebook, X, Pinterest, e TikTok, include, oltre alle piattaforme social, spot televisivi della durata di 30 secondi sul network Eurosport. «Anche il coraggio di osare, quando si tratta di realizzare una campagna promozionale d’impatto, è nella natura slovena – commenta Aljoša Ota, direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia – abbiamo voluto creare una dimensione in cui all'essenza e al carattere dei nostri atleti, si associno inestricabilmente quelli di dieci iconiche località del Paese. Il risultato, grazie anche alle musiche curate da DJ Umek, unite ai suoni degli sport e dei territori, è davvero impressionante. Ne esce rafforzata un’immagine della Slovenia non solo come destinazione turistica d’eccellenza, ma anche come Paese in cui lo sport, accompagnato a uno stile di vita sano e ai valori della sostenibilità, è profondamente radicato». [post_title] => Slovenia a tutto sport: nuova campagna con il Comitato Olimpico nazionale [post_date] => 2024-07-23T09:15:16+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721726116000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471945 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I camping village di Lago di Garda Camping, offrono una selezione di strutture sulle sponde venete e lombarde del Benaco, in punti panoramici, affacciati su bellissimi tratti di costa e con accesso diretto all’acqua ideali per vacanze autunnali. La combinazione eventi legati all’agricoltura e contatto natura è un ottimo binomio che esprime il meglio di sé con la libertà unica che regala un soggiorno in uno dei camping village di Lago di Garda Camping, concedendosi magari un long weekend. La festa dell’uva e del vino di Bardolino Giunta alla 93° edizione, la Festa dell'Uva e del Vino si terrà quest’anno dal 3 al 7 ottobre e vedrà animarsi il centro di Bardolino con numerosi appuntamenti e spettacoli. Ben cinque i giorni di festa, nel corso dei quali godersi concerti serali, chioschi enogastronomici, stand dedicati al vino Bardolino, degustazioni guidate a cura del Consorzio Tutela Vino Classico DOC, spettacoli teatrali, convegni, incontri sul tema del vino, mostre delle migliori uve e del miglior vino Bardolino. In occasione della Festa dell’uva e del vino, Il Camping La Rocca organizza nei vigneti della sua azienda agricola “Rocca del Garda” sovrastanti il campeggio, attività di raccolta dell’uva e aperitivi in vigna. La festa del miele di Lazise. Per tradizione, la prima settimana di ottobre Lazise ospita un evento all’insegna della dolcezza: la fiera nazionale "I giorni del Miele", dedicata all'apicoltura, al miele e ai prodotti legati all’alveare usati per la salute e la bellezza della persona. L’edizione del 2024 è la numero 45 e oltre alla ricca mostra-mercato dedicata ai mieli di tutta l’Italia viene allestita un’ampia area espositiva con i prodotti dell’apicoltura, macchine e attrezzature dedicate, materiali apistici e una rara selezione incentrata sull’editoria del settore, molto interessante anche per i non addetti ai lavori per capire quanto le api siano affascinanti e importanti per tutti. Obiettivo della manifestazione è, infatti, favorire la conoscenza dell’apicoltura, della produzione del miele e dei suoi derivati, nonché una maggiore consapevolezza in merito alla salvaguardia delle api. Dall’inizio dell’autunno, il lago di Garda si fa teatro di due festose attività legate alle sue eccellenze: la vendemmia e la raccolta delle olive, con diverse realtà che aprono le loro porte proprio per condividere lo spirito gioioso di questo momento atteso tutto l’anno. Da non mancare anche il Museo del Vino, ospitato dalla storica cantina Zeni di Bardolino: la visita all’area museale, all’enoteca, alla galleria olfattiva e alla bottaia sono, infatti, un’occasione unica per scoprire con un approccio emozionale la complessità e la ricchezza del mondo enologico gardesano. Numerose strutture di lagodigardacamping.com hanno rapporti diretti con i produttori che permettono a chi soggiorna nei camping village di godersi vendemmia e raccolta delle olive da un punto di vista privilegiato. Tra le aziende che aprono le loro porte agli ospiti vi sono la Cantina Casetto di Cisano di Bardolino, l’Azienda Agricola Roccolo del Lago a Lazise e l’Azienda Agricola Guerrieri Rizzardi di Bardolino.   [post_title] => Lago di Garda Camping, una selezione di strutture per immergersi nella natura [post_date] => 2024-07-22T12:32:08+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721651528000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471956 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465560" align="alignleft" width="300"] Elisa Presutti[/caption] Gattinoni Events, divisione del Gruppo Gattinoni, annuncia il buon andamento del primo semestre dell’anno realizzando, da gennaio a giugno 2024, un aumento del 12% del fatturato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; il dato assume un valore ancora maggiore considerando il 2023 un anno record, con crescita complessiva pari a 71,8% rispetto al 2022. L’obiettivo economico della business unit per il 2024 è di consolidare i numeri straordinari del 2023. A conclusione del primo semestre 2024, i risultati raggiunti e le attività prospect in corso, inducono ottimismo nel raggiungimento del target. La marginalità è in crescita come da business plan triennale. La business unit Gattinoni Events nutre un altro traguardo ambizioso, prefiggendosi di valorizzare l’intero staff – attualmente circa 100 persone – come massimo bene intangibile. Se i risultati economici sono così soddisfacenti è anche, e soprattutto, merito della coesione, della motivazione e del senso di appartenenza. Nel 2024 si afferma l’orientamento di Gattinoni Events verso i Grandi Eventi; il 50% del business è rappresentato da attività in grado di generare singolarmente oltre 1 milione di euro. Ogni area della business unit - dalla logistica da sempre trainante per l’organizzazione alla Live Communication, fino all’Healthcare – ha sposato infatti l’orientamento ai Grandi Eventi, raccogliendo la sfida che il mercato richiedeva. Soddisfazione Commenta Elisa Presutti, managing director Gattinoni Events: “Siamo soddisfatti della crescita registrata in questo semestre, realizzata grazie ai  frutti dei tanti investimenti, in risorse umane, tecnologia, creatività e commerciale. Il dato semestrale del +12% ci fa guardare con ottimismo al raggiungimento dell’obiettivo di fine anno, che prevede una crescita dei ricavi del 6,5% rispetto al 2023, anno in cui eravamo cresciuti in maniera straordinaria rispetto all’esercizio precedente. Oggi un nostro punto di forza è la reale sinergia fra i reparti; dallo storico e fondamentale ramo della Logistica, a quello della Live Communication, all’Healthcare che ha raggiunto risultati straordinari in un anno, con clienti di altissimo profilo e volumi più che raddoppiati". Ha contribuito con peso significativo il reparto Healthcare, che nel 2024 si è presentato molto scalabile, fermi restando i requisiti necessari di credibilità e autorevolezza. Il segmento farmaceutico in Gattinoni Events, estremamente specializzato, può contare su uno staff di 16 elementi, che nel 2023 ha più che raddoppiato il fatturato e che nel primo semestre del 2024 ha attratto grandi player. Il reparto Healthcare di Gattinoni Events ha una connotazione in linea con il posizionamento dell’agenzia: porta la creatività in questo ambiente legato a modalità più tradizionali. Il 50% degli eventi Pharma firmati da Gattinoni Events si basa proprio sull’originalità. La tecnologia mai potrà sostituire il capitale umano, bensì rappresenta un supporto indispensabile; in ambito software ottimizza la gestione della quotidianità, interna e dei clienti, e come strumento della Live Communication facilita la spettacolarizzazione.  Il 2024 vede farsi tangibile l’ampio tema della sostenibilità. A contatto con svariati rami dell’imprenditoria, Gattinoni Events è testimone di quanto sia cambiato l’atteggiamento delle aziende nei confronti della sostenibilità. Se fino all’anno scorso la tematica era circoscritta all’appeal del trend, alla percezione della necessità di adottare pratiche sostenibili soprattutto nella mobilità, nel 2024 le aziende la considerano una realtà. I clienti chiedono di muoversi in modo massiccio e la business unit lascia presagire novità cospicue nel prossimo semestre. Dalla certificazione ISO 20121 all’organizzazione di eventi completamente green, in destinazioni scandinave, in cui la sensibilità nei confronti dell’ambiente è di tipo culturale.     [post_title] => Gattinoni Events: fatturato in crescita del 12% durante il primo semestre [post_date] => 2024-07-22T12:31:19+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721651479000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471943 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha aperto in soft opening a Tropea lo scorso 1° di luglio l'Ananea Yachting Resort, primo indirizzo italiano del brand lifestyle lanciato nel 2023 dal gruppo tedesco Dertour (già Der Touristik). La struttura nasce dalla ristrutturazione e riposizionamento dell'ex hotel La Pineta. Oggi è un 4 stelle superior provvisoriamente dotato di 21 camere che saliranno a 57 nel 2025. Dal prossimo anno saranno disponibili anche un ristorante, un beach bar e una piscina. La struttura è gestita dalla dmc Valentour attraverso la sua V Collection che, tramite contratti d’affitto d’azienda gestisce una serie di altri complessi in Calabria: il 4 stelle da 80 chiavi villaggio Baia d’Ercole, la residenza 3 stelle Borgo Italico da 12 appartamenti, entrambi situati a Ricadi, nonché il 4 stelle da 80 camere Sentido Michelizia Tropea Resort, il b&b Blue Tropea Maison da cinque stanze e, sempre a Tropea, il b&b Palazzo Toraldo di Francia, da quattro chiavi. Sempre nella stessa località, la compagnia opera pure il lido Blanca Beach Club by Valentour. In Italia, il gruppo Dertour è presente con ulteriori otto strutture, tra cui lo stesso Sentido Michelizia Tropea Resort, nonché il Sentido Orosei Beach e il Sentido Lago di Garda. [post_title] => Il gruppo tedesco Dertour si espande in Calabria con il nuovo Ananea Yachting Resort di Tropea [post_date] => 2024-07-22T12:29:58+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721651398000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471954 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_424940" align="alignleft" width="300"] Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca[/caption] Più breve, più intensa, più frequente. E’ la nuova tipologia di vacanza che gli italiani mostrano di prediligere per questa estate 2024. Sono 36 milioni coloro che prevedono di mettersi in viaggio tra giugno e settembre, il 90 per cento dei quali ha già manifestato la propria preferenza per una destinazione squisitamente italiana. Poco più del 10% opta invece per destinazioni estere, principalmente in località di mare più vicine allo Stivale. Un terzo dei vacanzieri, tuttavia, ha già programmato di fare più di un periodo di vacanza oltre quello principale nei quattro mesi clou della stagione estiva: 3,6 milioni replicheranno almeno una volta, 3,1 milioni si muoveranno per ben due volte e 1,7 milioni arriverà a fare tre periodi di vacanza. Uno scenario che, complessivamente, produrrà un giro di affari di 40,6 miliardi di euro. Ciò si evince dai risultati della ricerca elaborata per conto della Federalberghi dalla società Tecnè. “E’ sempre interessante accorgersi, grazie ai numeri, dei cambiamenti in atto”  ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando a caldo i dati dell’indagine. "A fronte di un anno difficile, in cui eventi atmosferici calamitosi come alluvioni e siccità hanno messo in ginocchio regioni intere, malgrado il dissesto che i conflitti internazionali in atto potrebbero creare ai flussi turistici, a dispetto di tutto ciò notiamo che il comparto mostra una certa tenuta”. “Nove italiani su dieci vogliono restare in Italia – ha proseguito Bocca –. E per noi constatarlo è un bene. Ma si conferma anche la nuova tendenza, già in atto da tempo, a suddividere in più segmenti le ferie estive. Questo raccorciare i tempi consente paradossalmente di replicare la partenza spalmandola in periodi diversi, avendo così l’opportunità di visitare nuove località. Resta il nodo – ha poi concluso il presidente di Federalberghi – di quel 54% di concittadini che non hanno potuto programmare una vacanza per via della mancanza di liquidità.” “Il quadro che abbiamo davanti oggi – ha concluso Bocca – è di un buon  andamento  sui mercati internazionali, mentre rileviamo  un certo calo sui mercati nazionali ed europei”. [post_title] => Federalberghi: 36 milioni di italiani in vacanza. Il 54% invece non se la può permettere [post_date] => 2024-07-22T12:23:41+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721651021000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471755 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La val d’Ega promuove per l’autunno un evento culinario ormai attesissimo: le Settimane del gusto selvaggina & funghi, in programma dal 20 settembre al 6 ottobre. Il rifugio Oberholz di Obereggen, il ristorante tradizionale Sportcenter di Nova Ponente e la Poststube del Romantik Hotel Post di Nova Levante trasformeranno per l'occasione le materie prime di stagione come frutta matura, bacche, erbe, funghi e la selvaggina, in piatti da assaporare godendosi al contempo la vista sulle vette del Latemar e del Catinaccio. Oltre alle gioie della tavola la val d’Ega ha organizzato inoltre un programma speciale per andare alla scoperta dei segreti della foresta.  Il 24 settembre insieme alla guida Irene Eder si parte così per l’escursione alla scoperta di bacche selvatiche e frutti di bosco che crescono spontanei nei boschi. Il ritrovo è fissato all’ufficio turistico di Nova Ponente alle ore 10, per incamminarsi sul sentiero E5 che porta fino al maso Lupicino. Si cammina per circa due ore e mezza con difficoltà media e ci si ferma in una baita per il ristoro. Il ritorno è previsto per le ore 15. Prezzo adulti 10 euro, bambini 5 euro. Sempre il 24 settembre dalle ore 16 alle 18, si terrà L'arte di coltivare funghi nobili: la visita guidata con degustazione di funghi nel maso storico Hof im Thal di Aldino, dove gli agricoltori Regglberger, in celle appositamente attrezzate nel fienile della loro azienda agricola, coltivano Cardoncelli, Shiitake e Pleurotus, i funghi nobili dell’Alto Adige.  Prezzi: 13 euro per adulto, 5 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni non compiuti. Con il Bagno nel bosco: il potere curativo della foresta ci si immerge infine in una speciale atmosfera di rigenerazione e connessione con la natura, grazie al contributo di Georg Kirchmaier, esperto pedagogo forestale e geo-biologo. La guida insegnerà a rilassarsi respirando profondamente e ascoltando i suoni della foresta e spiegherà le connessioni di ogni elemento. Il 26 settembre l’attività si svolgerà dalle 10 alle 12.30 in un bosco di Obereggen; il 3 ottobre a San Valentino del Campo, dalle 10.10 alle 12.40. Prezzo: 10 euro per adulto. Per partecipare alle attività la prenotazione è obbligatoria entro le ore 17 del giorno prima: online sul sito www.valdega.com o presso gli uffici turistici.     ­ ­ ­ [post_title] => Val d'Ega, viaggi culinari in autunno con le Settimane del gusto [post_date] => 2024-07-22T10:58:28+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721645908000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471717 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso. Ma le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti. [gallery ids="471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738"] [post_title] => Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite [post_date] => 2024-07-18T12:15:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721304917000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gli operatori russi sul lago d orta" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":60,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1168,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471886","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sardegna, Puglia, Campania, Piemonte e Alto Adige: la vacanza ideale in strutture dove il relax è una semplice piscina avvolta dal verde brillante, che sia di palme, ulivi o pini, dal mare del Sud alle montagne di Piemonte e Alto Adige.\r\n\r\n \r\n\r\nIn località Spartivento, a Chia (CA), nell’estremo sud della Sardegna, la luce calda del Mediterraneo colora le acque della piscina con idromassaggio dell’Aquadulci. Campeggia nel grande parco dell’hotel, in totale armonia col paesaggio che è dominato dal verde di ulivi e palme e punteggiato dai colori sgargianti di bouganville e corbezzolo. Usciti dall’acqua si può percorrere a piedi nudi un breve sentiero che porta alla spiaggia di Su Giudeu, considerata tra le più belle della Sardegna, con la sua soffice sabbia bianca, le acque cristalline, le alte dune formate dal vento.\r\n\r\n \r\n\r\nNell’Adriatico, all’Acaya Golf Resort & Spa (LE) si gode una posizione da manuale del benessere nel cuore del Salento, immersa in 120 ettari di Macchia mediterranea. Con 1.200 mq dedicati all’amore per se stessi, la spa di Acaya sfrutta la magia del luogo per celebrare l’armonia tra essere umano e ambiente attraverso prodotti di origine naturale. Le piscine all’aperto, al centro del resort, incarnano perfettamente questa filosofia offrendo una vista a 360° sul verde e sul cielo, senza barriere, per una full immersion nella natura.\r\n\r\nLaghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, è nata dalla rigenerazione ambientale di 50 ettari di ex cave di sabbia in stato di abbandono sul Litorale Domizio (CE). Un innovativo ed ecosostenibile progetto di bioarchitettura, per soggiorni rigeneranti lontano dal caos e in totale sintonia con l’ambiente. Fra le lingue di terra che abbracciano tre ampi specchi d’acqua galleggiano tende e lodge che coniugano l’avventura e la libertà del campeggio con i comfort di un hotel di lusso. Al relax è votata la Nabi Water Spa, con la splendida Wellness Pool - una piscina a sfioro sul lago a temperatura termale con getti cervicali e fondo soft walk, da godersi anche al chiaro di luna.\r\n\r\n \r\n\r\nLa piscina open air dell’Alagna Mountain Resort & SPA con vista Monte Rosa è nel cuore di Alagna Valsesia (VC). Una meravigliosa località da scoprire con i rituali del buon risveglio, oppure con una passeggiata “Discovery Alagna” per scoprire la magia del villaggio con una passeggiata guidata nella storia e nella cultura locale. In estate per chi ama gli sport adrenalinici, la Valsesia è il luogo ideale: per fare rafting, surfare in hydrospeed, scendere rapide in kayak e percorrere itinerari in torrentismo.\r\n\r\nIl Dolomiti l'Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe (BZ) - immerso nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies - è uno spettacolo unico da ammirare attraverso le immense vetrate delle camere e del ristorante o immersi nelle piscine panoramiche e nelle sale relax. Sul rooftop dell’Excelsior Dolomites Lodge - avveniristica struttura di design collegata all’hotel - immersi nella infinity pool (18 m x 5 m) con acqua a 33°, si gode una vista impareggiabile sulle Dolomiti.\r\n\r\n \r\n\r\nIn Valle Aurina (BZ) l'OLM – Nature Escape è una struttura a realizzazione CO2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Una struttura circolare, del diametro di 110 metri, imponente nei numeri - che parlano di 4.200 m2 disposti su due livelli con una superficie di acqua di 645 mq - ma in grado di comunicare innanzitutto leggerezza, come quella che si respira a mollo nella piscina e nel laghetto naturale, incorniciati dal giardino selvatico con meli, prugni e ciliegi e la vista sui monti circostanti.\r\n\r\n ","post_title":"Sardegna, Piemonte, Alto Adige, vacanze relax tra piscine immerse nel verde","post_date":"2024-07-23T11:27:11+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721734031000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continuano le proteste anti-turismo a Palma de Mallorca. Domenica erano 25 mila nelle strade a reclamare meno turisti e più case per la popolazione. Meno ubriachi per le strade, meno chiasso. Insomma meno tutto. Per carità non si può dire che abbiano torto. Le destinazione che sono diventate di massa vivono durante l'estate una sorta di trauma. Una forma di lotta continua, un disagio evidente.\r\n\r\nNaturalmente se la prendiamo esclusivamente dal punto di vista economico, queste proteste sono un danno. Perché creano una frattura fra la domanda e l'offerta. E quindi fanno da cuneo fra i due contendenti. Ma se la vediamo dal punto della Sostenibilità (lo scrivo con la maiuscola per tutte le aziende di turismo parlano a gran voce di Sostenibilità, ma non si accorgono che poi la Sostenibilità delle destinazioni è messa a dura prova), allora il quadro è oscurato, il calcolo non torna.\r\nSostenibilità\r\nI residenti hanno un motivo per protestare e il motivo è la Sostenibilità di un luogo rispetto a centinaia di migliaia di persone che si riversano su quel luogo in poche settimane. Travolgendo ogni uso e ogni costume sempre di quel luogo e quindi rendendo quel posto più affollato, meno ecologico, più inquinato, e quindi meno vivibile.\r\n\r\nOra c'è da dire che il turismo è una forma mondiale che rappresenta il 10% del Pil mondiale. Cercare di fermare o di attenuare un fenomeno del genere è molto complicato. Si dovrebbe allora intervenire cercando di deflazionare alcune mete e di spostare verso altre destinazioni queste masse innumerevoli che assediano sempre le stesse località.\r\n\r\nL'impresa è difficile. Il costo è alto. Non so.\r\n\r\nGiuseppe Aloe\r\n\r\n ","post_title":"Ancora proteste anti-turismo a Palma (25 mila persone). Chi ha ragione e chi no","post_date":"2024-07-23T11:26:53+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1721734013000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471976","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Slovenia proiettata verso Parigi 2024 con una nuova campagna promozionale realizzata in collaborazione con il Comitato Olimpico nazionale. \r\n\r\nL'idea alla base della campagna è quella che intreccia i ritratti delle personalità di maggior spicco dello sport nazionale, alle immagini dei paesaggi del Cuore Verde d’Europa: 20 atleti di livello mondiale sono diventati ambassador di dieci località simbolo, insieme a una caratteristica che fa di loro grandi campioni e campionesse e che è, in quanto sloveni, 'nella loro natura'.\r\n\r\nIl lago di Bled, affidato alla determinazione di Janja Garnbret, la più grande arrampicatrice sportiva della storia; la costa adriatica e la città di Pirano al coraggio di Toni Vodišek, kitesurfer olimpionico; la Valle d’Isonzo, alla combattività di Andreja Leški, judoka; le grotte di Postumia al lavoro di squadra del pallavolista Tine Urnaut.\r\nE Tadej Pogačar? Il prodigio del ciclismo mondiale, riuscito nell’impresa di accoppiare nella stessa stagione il Giro d’Italia al Tour de France (per trovare un altro campione che sia riuscito nell’impresa bisogna tornare al 1998 e al mito di Marco Pantani), proprio non poteva mancare: a lui è stata assegnata la dote della perseveranza e la regione vitivinicola e termale della Dolenjska.\r\n\r\nLa campagna è diffusa su 21 mercati strategici attraverso Instagram, Facebook, X, Pinterest, e TikTok, include, oltre alle piattaforme social, spot televisivi della durata di 30 secondi sul network Eurosport.\r\n\r\n«Anche il coraggio di osare, quando si tratta di realizzare una campagna promozionale d’impatto, è nella natura slovena – commenta Aljoša Ota, direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia – abbiamo voluto creare una dimensione in cui all'essenza e al carattere dei nostri atleti, si associno inestricabilmente quelli di dieci iconiche località del Paese. Il risultato, grazie anche alle musiche curate da DJ Umek, unite ai suoni degli sport e dei territori, è davvero impressionante. Ne esce rafforzata un’immagine della Slovenia non solo come destinazione turistica d’eccellenza, ma anche come Paese in cui lo sport, accompagnato a uno stile di vita sano e ai valori della sostenibilità, è profondamente radicato».","post_title":"Slovenia a tutto sport: nuova campagna con il Comitato Olimpico nazionale","post_date":"2024-07-23T09:15:16+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721726116000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471945","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I camping village di Lago di Garda Camping, offrono una selezione di strutture sulle sponde venete e lombarde del Benaco, in punti panoramici, affacciati su bellissimi tratti di costa e con accesso diretto all’acqua ideali per vacanze autunnali.\r\n\r\nLa combinazione eventi legati all’agricoltura e contatto natura è un ottimo binomio che esprime il meglio di sé con la libertà unica che regala un soggiorno in uno dei camping village di Lago di Garda Camping, concedendosi magari un long weekend.\r\n\r\nLa festa dell’uva e del vino di Bardolino\r\n\r\n\r\nGiunta alla 93° edizione, la Festa dell'Uva e del Vino si terrà quest’anno dal 3 al 7 ottobre e vedrà animarsi il centro di Bardolino con numerosi appuntamenti e spettacoli. Ben cinque i giorni di festa, nel corso dei quali godersi concerti serali, chioschi enogastronomici, stand dedicati al vino Bardolino, degustazioni guidate a cura del Consorzio Tutela Vino Classico DOC, spettacoli teatrali, convegni, incontri sul tema del vino, mostre delle migliori uve e del miglior vino Bardolino.\r\n\r\nIn occasione della Festa dell’uva e del vino, Il Camping La Rocca organizza nei vigneti della sua azienda agricola “Rocca del Garda” sovrastanti il campeggio, attività di raccolta dell’uva e aperitivi in vigna.\r\n\r\nLa festa del miele di Lazise. Per tradizione, la prima settimana di ottobre Lazise ospita un evento all’insegna della dolcezza: la fiera nazionale \"I giorni del Miele\", dedicata all'apicoltura, al miele e ai prodotti legati all’alveare usati per la salute e la bellezza della persona. L’edizione del 2024 è la numero 45 e oltre alla ricca mostra-mercato dedicata ai mieli di tutta l’Italia viene allestita un’ampia area espositiva con i prodotti dell’apicoltura, macchine e attrezzature dedicate, materiali apistici e una rara selezione incentrata sull’editoria del settore, molto interessante anche per i non addetti ai lavori per capire quanto le api siano affascinanti e importanti per tutti. Obiettivo della manifestazione è, infatti, favorire la conoscenza dell’apicoltura, della produzione del miele e dei suoi derivati, nonché una maggiore consapevolezza in merito alla salvaguardia delle api.\r\n\r\nDall’inizio dell’autunno, il lago di Garda si fa teatro di due festose attività legate alle sue eccellenze: la vendemmia e la raccolta delle olive, con diverse realtà che aprono le loro porte proprio per condividere lo spirito gioioso di questo momento atteso tutto l’anno. Da non mancare anche il Museo del Vino, ospitato dalla storica cantina Zeni di Bardolino: la visita all’area museale, all’enoteca, alla galleria olfattiva e alla bottaia sono, infatti, un’occasione unica per scoprire con un approccio emozionale la complessità e la ricchezza del mondo enologico gardesano. Numerose strutture di lagodigardacamping.com hanno rapporti diretti con i produttori che permettono a chi soggiorna nei camping village di godersi vendemmia e raccolta delle olive da un punto di vista privilegiato. Tra le aziende che aprono le loro porte agli ospiti vi sono la Cantina Casetto di Cisano di Bardolino, l’Azienda Agricola Roccolo del Lago a Lazise e l’Azienda Agricola Guerrieri Rizzardi di Bardolino.\r\n\r\n ","post_title":"Lago di Garda Camping, una selezione di strutture per immergersi nella natura","post_date":"2024-07-22T12:32:08+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721651528000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471956","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465560\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Elisa Presutti[/caption]\r\n\r\nGattinoni Events, divisione del Gruppo Gattinoni, annuncia il buon andamento del primo semestre dell’anno realizzando, da gennaio a giugno 2024, un aumento del 12% del fatturato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; il dato assume un valore ancora maggiore considerando il 2023 un anno record, con crescita complessiva pari a 71,8% rispetto al 2022.\r\n\r\nL’obiettivo economico della business unit per il 2024 è di consolidare i numeri straordinari del 2023. A conclusione del primo semestre 2024, i risultati raggiunti e le attività prospect in corso, inducono ottimismo nel raggiungimento del target. La marginalità è in crescita come da business plan triennale.\r\n\r\nLa business unit Gattinoni Events nutre un altro traguardo ambizioso, prefiggendosi di valorizzare l’intero staff – attualmente circa 100 persone – come massimo bene intangibile. Se i risultati economici sono così soddisfacenti è anche, e soprattutto, merito della coesione, della motivazione e del senso di appartenenza.\r\n\r\nNel 2024 si afferma l’orientamento di Gattinoni Events verso i Grandi Eventi; il 50% del business è rappresentato da attività in grado di generare singolarmente oltre 1 milione di euro. Ogni area della business unit - dalla logistica da sempre trainante per l’organizzazione alla Live Communication, fino all’Healthcare – ha sposato infatti l’orientamento ai Grandi Eventi, raccogliendo la sfida che il mercato richiedeva.\r\nSoddisfazione\r\nCommenta Elisa Presutti, managing director Gattinoni Events: “Siamo soddisfatti della crescita registrata in questo semestre, realizzata grazie ai  frutti dei tanti investimenti, in risorse umane, tecnologia, creatività e commerciale. Il dato semestrale del +12% ci fa guardare con ottimismo al raggiungimento dell’obiettivo di fine anno, che prevede una crescita dei ricavi del 6,5% rispetto al 2023, anno in cui eravamo cresciuti in maniera straordinaria rispetto all’esercizio precedente. Oggi un nostro punto di forza è la reale sinergia fra i reparti; dallo storico e fondamentale ramo della Logistica, a quello della Live Communication, all’Healthcare che ha raggiunto risultati straordinari in un anno, con clienti di altissimo profilo e volumi più che raddoppiati\".\r\n\r\nHa contribuito con peso significativo il reparto Healthcare, che nel 2024 si è presentato molto scalabile, fermi restando i requisiti necessari di credibilità e autorevolezza. Il segmento farmaceutico in Gattinoni Events, estremamente specializzato, può contare su uno staff di 16 elementi, che nel 2023 ha più che raddoppiato il fatturato e che nel primo semestre del 2024 ha attratto grandi player. Il reparto Healthcare di Gattinoni Events ha una connotazione in linea con il posizionamento dell’agenzia: porta la creatività in questo ambiente legato a modalità più tradizionali. Il 50% degli eventi Pharma firmati da Gattinoni Events si basa proprio sull’originalità.\r\n\r\nLa tecnologia mai potrà sostituire il capitale umano, bensì rappresenta un supporto indispensabile; in ambito software ottimizza la gestione della quotidianità, interna e dei clienti, e come strumento della Live Communication facilita la spettacolarizzazione.\r\n\r\n Il 2024 vede farsi tangibile l’ampio tema della sostenibilità. A contatto con svariati rami dell’imprenditoria, Gattinoni Events è testimone di quanto sia cambiato l’atteggiamento delle aziende nei confronti della sostenibilità. Se fino all’anno scorso la tematica era circoscritta all’appeal del trend, alla percezione della necessità di adottare pratiche sostenibili soprattutto nella mobilità, nel 2024 le aziende la considerano una realtà. I clienti chiedono di muoversi in modo massiccio e la business unit lascia presagire novità cospicue nel prossimo semestre. Dalla certificazione ISO 20121 all’organizzazione di eventi completamente green, in destinazioni scandinave, in cui la sensibilità nei confronti dell’ambiente è di tipo culturale.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Gattinoni Events: fatturato in crescita del 12% durante il primo semestre","post_date":"2024-07-22T12:31:19+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721651479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471943","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha aperto in soft opening a Tropea lo scorso 1° di luglio l'Ananea Yachting Resort, primo indirizzo italiano del brand lifestyle lanciato nel 2023 dal gruppo tedesco Dertour (già Der Touristik). La struttura nasce dalla ristrutturazione e riposizionamento dell'ex hotel La Pineta. Oggi è un 4 stelle superior provvisoriamente dotato di 21 camere che saliranno a 57 nel 2025. Dal prossimo anno saranno disponibili anche un ristorante, un beach bar e una piscina.\r\n\r\nLa struttura è gestita dalla dmc Valentour attraverso la sua V Collection che, tramite contratti d’affitto d’azienda gestisce una serie di altri complessi in Calabria: il 4 stelle da 80 chiavi villaggio Baia d’Ercole, la residenza 3 stelle Borgo Italico da 12 appartamenti, entrambi situati a Ricadi, nonché il 4 stelle da 80 camere Sentido Michelizia Tropea Resort, il b&b Blue Tropea Maison da cinque stanze e, sempre a Tropea, il b&b Palazzo Toraldo di Francia, da quattro chiavi. Sempre nella stessa località, la compagnia opera pure il lido Blanca Beach Club by Valentour. In Italia, il gruppo Dertour è presente con ulteriori otto strutture, tra cui lo stesso Sentido Michelizia Tropea Resort, nonché il Sentido Orosei Beach e il Sentido Lago di Garda.","post_title":"Il gruppo tedesco Dertour si espande in Calabria con il nuovo Ananea Yachting Resort di Tropea","post_date":"2024-07-22T12:29:58+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721651398000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471954","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_424940\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca[/caption]\r\n\r\nPiù breve, più intensa, più frequente. E’ la nuova tipologia di vacanza che gli italiani mostrano di prediligere per questa estate 2024. Sono 36 milioni coloro che prevedono di mettersi in viaggio tra giugno e settembre, il 90 per cento dei quali ha già manifestato la propria preferenza per una destinazione squisitamente italiana.\r\n\r\nPoco più del 10% opta invece per destinazioni estere, principalmente in località di mare più vicine allo Stivale. Un terzo dei vacanzieri, tuttavia, ha già programmato di fare più di un periodo di vacanza oltre quello principale nei quattro mesi clou della stagione estiva: 3,6 milioni replicheranno almeno una volta, 3,1 milioni si muoveranno per ben due volte e 1,7 milioni arriverà a fare tre periodi di vacanza. Uno scenario che, complessivamente, produrrà un giro di affari di 40,6 miliardi di euro.\r\n\r\nCiò si evince dai risultati della ricerca elaborata per conto della Federalberghi dalla società Tecnè.\r\n\r\n“E’ sempre interessante accorgersi, grazie ai numeri, dei cambiamenti in atto”  ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando a caldo i dati dell’indagine. \"A fronte di un anno difficile, in cui eventi atmosferici calamitosi come alluvioni e siccità hanno messo in ginocchio regioni intere, malgrado il dissesto che i conflitti internazionali in atto potrebbero creare ai flussi turistici, a dispetto di tutto ciò notiamo che il comparto mostra una certa tenuta”.\r\n\r\n“Nove italiani su dieci vogliono restare in Italia – ha proseguito Bocca –. E per noi constatarlo è un bene. Ma si conferma anche la nuova tendenza, già in atto da tempo, a suddividere in più segmenti le ferie estive. Questo raccorciare i tempi consente paradossalmente di replicare la partenza spalmandola in periodi diversi, avendo così l’opportunità di visitare nuove località. Resta il nodo – ha poi concluso il presidente di Federalberghi – di quel 54% di concittadini che non hanno potuto programmare una vacanza per via della mancanza di liquidità.”\r\n\r\n“Il quadro che abbiamo davanti oggi – ha concluso Bocca – è di un buon  andamento  sui mercati internazionali, mentre rileviamo  un certo calo sui mercati nazionali ed europei”.","post_title":"Federalberghi: 36 milioni di italiani in vacanza. Il 54% invece non se la può permettere","post_date":"2024-07-22T12:23:41+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721651021000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471755","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La val d’Ega promuove per l’autunno un evento culinario ormai attesissimo: le Settimane del gusto selvaggina & funghi, in programma dal 20 settembre al 6 ottobre.\r\n\r\nIl rifugio Oberholz di Obereggen, il ristorante tradizionale Sportcenter di Nova Ponente e la Poststube del Romantik Hotel Post di Nova Levante trasformeranno per l'occasione le materie prime di stagione come frutta matura, bacche, erbe, funghi e la selvaggina, in piatti da assaporare godendosi al contempo la vista sulle vette del Latemar e del Catinaccio. Oltre alle gioie della tavola la val d’Ega ha organizzato inoltre un programma speciale per andare alla scoperta dei segreti della foresta. \r\n\r\nIl 24 settembre insieme alla guida Irene Eder si parte così per l’escursione alla scoperta di bacche selvatiche e frutti di bosco che crescono spontanei nei boschi. Il ritrovo è fissato all’ufficio turistico di Nova Ponente alle ore 10, per incamminarsi sul sentiero E5 che porta fino al maso Lupicino. Si cammina per circa due ore e mezza con difficoltà media e ci si ferma in una baita per il ristoro. Il ritorno è previsto per le ore 15. Prezzo adulti 10 euro, bambini 5 euro.\r\n\r\nSempre il 24 settembre dalle ore 16 alle 18, si terrà L'arte di coltivare funghi nobili: la visita guidata con degustazione di funghi nel maso storico Hof im Thal di Aldino, dove gli agricoltori Regglberger, in celle appositamente attrezzate nel fienile della loro azienda agricola, coltivano Cardoncelli, Shiitake e Pleurotus, i funghi nobili dell’Alto Adige.  Prezzi: 13 euro per adulto, 5 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni non compiuti.\r\n\r\nCon il Bagno nel bosco: il potere curativo della foresta ci si immerge infine in una speciale atmosfera di rigenerazione e connessione con la natura, grazie al contributo di Georg Kirchmaier, esperto pedagogo forestale e geo-biologo. La guida insegnerà a rilassarsi respirando profondamente e ascoltando i suoni della foresta e spiegherà le connessioni di ogni elemento. Il 26 settembre l’attività si svolgerà dalle 10 alle 12.30 in un bosco di Obereggen; il 3 ottobre a San Valentino del Campo, dalle 10.10 alle 12.40. Prezzo: 10 euro per adulto.\r\n\r\nPer partecipare alle attività la prenotazione è obbligatoria entro le ore 17 del giorno prima: online sul sito www.valdega.com o presso gli uffici turistici.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­","post_title":"Val d'Ega, viaggi culinari in autunno con le Settimane del gusto","post_date":"2024-07-22T10:58:28+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721645908000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471717","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso.\r\n\r\nMa le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti.\r\n\r\n[gallery ids=\"471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738\"]","post_title":"Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite","post_date":"2024-07-18T12:15:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721304917000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti