2 October 2022

Moby The Way cerca personale per attività e-commerce

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: info@mobytheway.com
Provincia:
Comune:

Settore: • 
Mansione:


Testo dell'annuncio

Ti piacerebbe lavorare in un team creativo e dinamico?
Ti piacerebbe contribuire a far crescere una nuova realtà aziendale?
Ti piacerebbe essere finalmente l’artefice della tua fortuna?
Se la risposta a queste domande è positiva, allora probabilmente ti interesserà il resto:
giovane azienda che opera nel settore dei servizi relativi al turismo e all‘e-commerce cerca personale efficiente per ricoprire differenti ruoli operativi.
Requisiti fondamentali:
• ottima conoscenza della lingua italiana,
• ottima conoscenza dell’uso del computer,
• ottima dialettica e capacità relazionali
• disponibilità immediata
Luogo di lavoro, a seconda del ruolo, sia in sede che nel proprio domicilio.
Per informazioni contattare: info@mobytheway.com


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431208 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Corsica porta avanti il suo percorso di rinnovo della flotta con altri due Airbus A320neo, che saranno consegnati tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024, in sostituzione dei due più datati A320ceo. Affittati per dodici anni, porteranno a quattro il numero di A320neo in servizio. Questi nuovi aeromobili da 186 posti si aggiungono all'acquisizione, formalizzata nel novembre 2021, di cinque nuovi Atr72-600 equipaggiati con il più recente motore Pratt & Whitney Canada PW127XT. Il Le prime consegne inizieranno il prossimo novembre per concludersi nel febbraio 2023. In tal modo, entro l'inizio del 2024, Air Corsica disporrà di una delle flotte più efficienti d'Europa dal punto di vista ambientale: l'intera flotta di ATR72 sarà sostituita dagli ATR72-600. Quattro aeromobili A320neo sul totale di sei A320 con la relativa maggiore efficienza ambientale. "Air Corsica persegue con determinazione il rinnovamento della sua flotta per offrire alla Corsica un'offerta sempre più sostenibile, efficiente e responsabile - ha commentato Marie-Hélène Casanova-Servas, presidente del Consiglio di vigilanza del vettore -. Il nostro obiettivo è anche quello di rinnovare l'80% della nostra flotta entro la fine dell'inverno 2023/2024. L'imminente arrivo di questi due A320neo, in aggiunta a quelli ricevuti nel 2019, nonché l'imminente consegna degli ATR72-600 testimonia la forte dinamica ambientale che guida quotidianamente l'azienda e i suoi team". [post_title] => Air Corsica: altri due Airbus A320neo in flotta da fine 2023 [post_date] => 2022-09-28T09:10:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664356257000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431145 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aer Lingus ha accolto in flotta il suo primo Airbus A320neo, che entrerà in servizio domani, 28 settembre, sulla rotta da Dublino a Londra Heathrow. Per celebrare il primo volo dell'Airbus A320neo, Aer Lingus compenserà le emissioni di carbonio di tutti i clienti che viaggeranno a bordo. L'Airbus A320neo offre una riduzione fino al 20% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 e una riduzione di quasi il 50% dell'impronta acustica rispetto all'aeromobile di precedente generazione, l'A320ceo. Il velivolo consente anche il trasporto di un maggior numero di passeggeri (186), con conseguente riduzione delle emissioni di carburante per posto a sedere/passeggero a bordo. Questo è il primo dei due nuovi aeromobili Airbus A320neo che Aer Lingus ha preso in leasing da CDB Aviation, mentre il secondo aeromobile si aggiungerà alla flotta questa settimana. Con l'ingresso di questi nuovi velivoli, saranno ritirati dalla flotta quelli più datati (gli Airbus A320ceo). Gli aeromobili di nuova generazione sosterranno il programma di sostenibilità della compagnia aerea: Aer Lingus, membro del gruppo Iag, si è impegnata a raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2050 e si è impegnata ad alimentare il 10% dei suoi voli con Saf, entro il 2030. [post_title] => Aer Lingus: in servizio da domani il primo A320neo, sulla rotta Dublino-Londra [post_date] => 2022-09-27T09:51:44+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664272304000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431137 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => British Airways e Qatar Airways hanno completato l’ultima fase dell’espansione della loro partnership, offrendo connettività globale tra più paesi rispetto a qualsiasi altro airline joint business. Un passo che segna la realizzazione di un piano annunciato per la prima volta nel dicembre dello scorso anno ed espande la già esistente attività congiunta che copre i collegamenti tra Doha e Londra. Sebbene un "piccolo numero" di rotte richieda ancora l'approvazione normativa, i partner hanno aggiunto 42 Paesi al loro network condiviso, tra cui Italia, Norvegia, Singapore e Svezia. I due vettori sottolineano che l'accordo crea la "il più grande joint business tra due compagnie aeree al mondo", che copre destinazioni in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia-Pacifico.  Questa espansione "consentirà viaggi in coincidenza senza soluzione di continuità con biglietti unici via Doha e Londra, portando il numero totale di destinazioni servite dalle due compagnie aeree a 185 in oltre 60 Paesi". Sean Doyle, ceo di British, descrive gli accordi come "un'enorme pietra miliare nel nostro rapporto di lunga data con Qatar Airways". Il rapporto tra British e Qatar Airways si estende oltre l'attività comune e l'alleanza condivisa, con il vettore del Golfo già azionista del gruppo Iag, proprietario della compagnia britannica. [post_title] => Qatar Airways e British ampliano la partnership per il joint business più grande di sempre [post_date] => 2022-09-27T09:18:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664270321000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430493 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Maestoso e imponente, un unicum nel panorama dell’hotellerie milanese: il Gruppo NH Hotel apre le porte del Nh Collection Milano CityLife. Dodicesima struttura a Milano per il gruppo, il nuovo Nh sorge nella CityLife della città meneghina, a pochi passi dalla stazione della metropolitana Portello da una chiesa sconsacrata del 1934. Rilevata dal Gruppo Igefi e CLH, viene trasformata dallo studio di progettazione architettonica Quattroassociati in una struttura unica nel suo genere, attraverso un viaggio nel XX secolo, nella storia del Novecento milanese, tra riqualificazione urbana e innovazione, rivisitazione di tradizione e modernità, nuovo e antico. La pianta a croce latina a tre navate, in parte mantenuta, con i portoni in legno originali, gli archi a tutto sesto e le campate delle navate laterali fanno parte, oggi, della scenografia dell’hotel. L’altezza e il senso di verticalità che colpisce l’ospite, sono gli elementi principali che caratterizzano la struttura. “Trasformare e valorizzare un edificio di culto, rendendolo un luogo di incontro dedicato all’ospitalità, è stata una sfida impegnativa e professionale - ha spiegato Michele Reginaldi, architetto responsabile del progetto dello studio Quattroassociati –. Abbiamo cercato di reinterpretare gli spazi dell’hotel sempre salvaguardando i caratteri della spazialità dell’edificio esistente nel rispetto degli elementi architettonici e decorativi più significativi. Un compito arduo, un lavoro di conservazione e valorizzazione per restituire continuità alla struttura preesistente. Un impegno considerevole sia a livello economico che progettuale”. Dal bianco ottico, nei suoi 13 piani, l’hotel spicca per il Made in Italy, fil-rouge di tutta la struttura. Dotato di 185 camere, di cui 10 suite duplex costruite sulla navata centrale e 6 camere con terrazza a vista sulla città, NH Collection Milano CityLife è uno dei pochi hotel al mondo a offrire la possibilità di soggiornare all’interno di una ex chiesa.  Fiore all’occhiello è l’esclusivo rooftop con piscina e cocktail bar, The District per uno spazio esclusivo all’aperto. E per sfoggiare bellissimi costumi da bagno sul rooftop, il Gruppo NH ha avviato una partnership con “i costumi di Le Chiappette” che ha creato una speciale collezione in occasione dell’inaugurazione di NH Collection Milano CityLife. Con lo chef Gabriele Grisolia, di origini lucane, anche il ristorante Tailors legato alla cucina italiana, integra sapientemente antico, nuovo e avanguardia.  Il tipico saper-fare italiano, sinonimo di qualità e lo spirito sartoriale dell’eccellenza del Made in Italy, emerge anche nei piccoli dettagli: l’illuminazione 100% italiana con le lampade nelle camere di Flos e Firmamento Milano, e le fotografie di modelle in abiti sartoriali degli anni ’50 e ’60.  Spaziose sale meeting e la vicinanza ai padiglioni del MiCo completano l’offerta dell’hotel per un’ospitalità a misura di città d’arte, turistica e business centre. [gallery ids="430496,430497,430498,430499,430494,430500"] [post_title] => Nh Collection CityLife Milano apre i battenti, un unicum nell’hotellerie meneghina [post_date] => 2022-09-15T09:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663234565000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430395 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Repubblica Ceca da scoprire attraverso la nuova luce autunnale, che sia una breve fuga o weekend lungo sono molteplici e diversi gli eventi in calendario nei prossimi mesi.   Si comincia, ad esempio, dalla Pilsner Fest (8 ottobre), non lontano da Praga, a Pilsen, l’evento ha anche una forte valenza storica e culturale: alza i calici a quel 4 ottobre che segna la cottura della prima mandata della birra Pilsner Urquell.    Il Signal Festival (Praga, 13-16 ottobre) è un evento di grande suggestione, un Festival di Luci che non solo illuminerà, ma colorerà la capitale per quattro giorni. Con il suo tripudio di installazioni luminose e videomapping, è uno dei più grandi eventi culturali del Paese.     E ancora, il Festival Corde d’Autunno (Praga, 23 ottobre-24 novembre): ventiquattresima edizione per una rassegna che richiama in città grandi artisti della scena musicale internazionale contemporanea.  Battaglia di Austerlitz (Slakov u Brna, 1-4 dicembre): tra le colline della Moravia meridionale torna puntuale la quattro-giorni dedicata alla storica battaglia di Austerlitz del 2 dicembre 1805, tra le imprese più famose di Napoleone.   Mercatini di Natale protagonisti poi in varie località del Paese, da fine novembre a fine dicembre: villaggi e città si trasformano accogliendo le luci, i suoni, i profumi e i sapori del Natale. Non solo un’occasione di shopping artigianale di qualità, ma un’esperienza a tutto tondo, un magico tuffo nelle tradizioni ceche.       [post_title] => Repubblica Ceca d'autunno: raffica di eventi per long weekend memorabili [post_date] => 2022-09-13T13:30:28+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663075828000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430227 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Record di passeggeri trasportati per Wizz Air tra i mesi di giugno e agosto: quasi 13 milioni, pari ad un più 76% di crescita annua. L'estate ha portato con sé un ampliamento del network con 63 nuove rotte verso 38 destinazioni in tutta Europa e oltre. La compagnia aerea ha accolto in flotta 13 aeromobili Airbus tra giugno e agosto, portando così il totale velivoli  a 165 unità. In Italia la low cost ha annunciato negli ultimi tre mesi, il lancio di 17 nuove rotte che coinvolgeranno in particolare le 7 basi di Milano Malpensa, Venezia Marco Polo, Roma Fiumicino, Napoli, Bari, Catania e Palermo. "I tre mesi estivi sono stati un altro periodo di espansione, con diversi momenti salienti - ha dichiarato Evelin Jeckel, network officer at Wizz Air - tra i quali l'annuncio di 20 nuove rotte da tutta Europa verso l’Arabia Saudita, l’inaugurazione di un nuovo collegamento tra Milano Malpensa e Cardiff, ma anche l’avvio delle operatività per le 13 nuove rotte in partenza da Roma Fiumicino. Non solo, ma abbiamo rilanciato una serie di rotte in tempo per la stagione invernale dalle basi in tutta Europa, offrendo ai nostri clienti una scelta ancora più ampia quando decidono la loro prossima destinazione". [post_title] => Wizz Air archivia l'estate con quasi 13 milioni di passeggeri trasportati [post_date] => 2022-09-09T12:58:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662728317000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430068 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_402293" align="alignleft" width="300"] Vittorio Messina[/caption] Il trimestre giugno-agosto ha segnato finalmente il ritorno alla normalità delle vacanze estive e un importante consolidamento della crescita dei flussi turistici. Le attese di inizio stagione, però, sono rimaste in parte disattese, a causa del caro carburanti, del caos aeroporti e dell'impennata dell'inflazione, che hanno un po' indebolito la domanda. L’aumento dei costi energetici ha inoltre ridotto drasticamente i margini delle attività ricettive. Sono i primi dati sull'estate che emergono da un'indagine Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro studi turistici di Firenze, su un campione di 1.694 imprenditori della ricettività. Presenze quasi a livelli del 2019 In base alle informazioni raccolte, si rileva una crescita delle presenze del trimestre estivo (giugno-luglio-agosto) pari al +15,5% sul 2021. Per la componente nazionale l’aumento è del 5,1%, mentre per la componente straniera sale a +35,4%. In termini assoluti i turisti registrati nelle strutture ricettive sono circa 49 milioni, per un totale di 198,8 milioni di pernottamenti: un livello del 6,9% inferiore rispetto all'anno pre-Covid 2019. Buoni i flussi da Europa e Usa Risultati rilevanti sono emersi per gli stranieri, sebbene ancora sotto i numeri del 2019 (-20,2%). Le imprese ricettive hanno ospitato prevalentemente turisti tedeschi, ma anche dalla Francia, dai Paesi Bassi, dalla Svizzera, dal Belgio, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. Gli aumenti più significativi sono stati registrati soprattutto nelle regioni del Nord Ovest (+18,5%), del Nord Est (+16,8%) e del Centro (+16,2%). Per Sud e Isole la crescita stimata è del +10,3%. Il rimbalzo delle città d'arte Nel complesso, tra stranieri e italiani le località marine e montane hanno segnato una crescita dell'11% circa rispetto al 2021; +21,9% per le imprese delle località dei laghi, +20,5% per il turismo rurale e collinare, +18,1% per le aree termali. Però, il recupero più significativo è stato quello delle città e dei centri d’arte, le destinazioni più penalizzate dall’emergenza sanitaria: rispetto allo scorso anno la crescita dei pernottamenti è del +31%. Bene anche settembre Archiviato il trimestre estivo, l’interesse degli imprenditori è ora sul prolungamento della stagione anche nel mese di settembre. In valori assoluti, la variazione attesa per settembre 2022, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è di oltre 2,7 milioni di pernottamenti in più, per un totale di 44,3 milioni. A segnalare maggiore ottimismo le imprese delle città d’arte con un +15,9% di prenotazioni. Caro energia: servono interventi concreti a sostegno delle imprese “Le bollette di luce e gas sono praticamente triplicate e questo ha ridotto di molto i margini per le imprese del turismo, dato che i pacchetti per la stagione estiva sono stati venduti prima degli aumenti. Il quasi ritorno del turismo ai livelli pre-pandemia è sicuramente una buona notizia ma – commenta il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina - senza interventi concreti a sostegno delle imprese, migliaia di strutture ricettive e attività del comparto non potranno più sostenere la spesa per l’energia e saranno costrette a chiudere”.   [post_title] => Assoturismo certifica la ripresa piena del turismo italiano. Ma ora pesano i rincari [post_date] => 2022-09-07T10:13:23+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662545603000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 428837 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair archivia in utile il primo trimestre, ma la diffusione del Covid-19 e la guerra in Ucraina hanno continuato a pesare sui risultati e sulle prospettive dell'anno della low cost. Il profitto netto ha raggiunto i 170 milioni di euro nei tre mesi da aprile a giugno, rispetto alla perdita di 273 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. Sempre nel trimestre la low cost ha trasportato 45,5 milioni di passeggeri contro gli 8,1 milioni dello stesso periodo del 2021. "Pur rimanendo fiduciosi che l'alto tasso di vaccinazioni in Europa permetterà al settore aereo e turistico di riprendersi completamente e di lasciarsi finalmente Covid alle spalle, non possiamo ignorare il rischio di nuove varianti di Covid nell'autunno 2022", ha dichiarato il vettore. "La nostra esperienza con Omicron lo scorso novembre e con l'invasione dell'Ucraina a febbraio dimostrano quanto sia fragile il mercato dei viaggi aerei".   Ryanair lamenta, inoltre, che rispetto al periodo pre-pandemia, le prenotazioni di voli vengono effettuate sempre più sotto data, fatto che determina per la compagnia una "visibilità zero" sull'andamento della seconda metà dell’anno finanziario. Per l’anno la low cost prevede di far volare 165 milioni di passeggeri. A causa delle incertezze sulla seconda parte dell’anno, la compagia sta aumentando la propria capacità oltre i livelli pre-Covid per raccogliere la forte domanda estiva, nel tentativo di conquistare nuove quote di mercato. [post_title] => Ryanair: trimestre da 170 milioni di utile, ma sull'outlook pesa l'incertezza del periodo [post_date] => 2022-07-25T10:34:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1658745249000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 428703 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spezia e Golfo dei Poeti si preparano ad ospitare il novantasettesimo palio del Golfo, la manifestazione remiera più longeva del Mediterraneo, capace di richiamare nel capoluogo spezzino oltre 30 mila persone. A organizzarla il comitato delle Borgate del palio del Golfo e il comune della Spezia, con il supporto dell'autorità portuale, la marina militare, la fondazione Carispezia e con il patrocinio della regione Liguria e dei comuni di Lerici e Porto Venere. «Il ritorno del palio del Golfo è un altro, importantissimo segnale di ritorno alla normalità per la nostra terra – commenta il presidente della regione Liguria Giovanni Toti –. Si tratta di un appuntamento storico che da quasi un secolo anima la città della Spezia, un evento sentitissimo dal profondo significato culturale che arricchisce ulteriormente lo straordinario calendario di eventi in programma questa estate in Liguria. Dopo due anni così complessi come quelli che abbiamo appena trascorso, ritorniamo a vivere un palio del Golfo in grande stile, pronti ad accogliere tutti i turisti che accorreranno per assistere alla gara». Regione Liguria è partner per questa manifestazione che comprende anche, per la prima volta, il Blue Festival che vedrà nel capoluogo levantino il mare protagonista dal 27 luglio all’8 agosto. Da programma saranno tre giorni intensissimi per La Spezia e dintorni perché non solo ci sarà il palio remiero ma anche tantissimi altri eventi collaterali che avranno tutti un punto in comune: l'acqua, elemento primario della terra ligure. «Il palio del Golfo è la manifestazione che più ci rappresenta e ci rende orgogliosi – dichiara il vicesindaco e assessore al palio della Spezia Maria Grazia Frijia - Farne un’opportunità per valorizzare la nostra città e il Golfo come destinazione turistica di pregio è un compito che ci siamo prefissati. Per questo abbiamo voluto costruire intorno al palio il Blue Festival, un contenitore culturale, scientifico e di intrattenimento, capace di soddisfare tutti i target in modo inclusivo. Ci prepariamo ai 100 anni del palio per farne un grande evento della rilevanza nazionale che merita». Blue festival, contenitore scientifico e culturale voluto dal comitato delle borgate e dal comune della Spezia, permetterà di vivere 11 giorni di eventi ed esperienze dedicate all’acqua, in tutte le sue accezioni. Venerdì 5 agosto le borgate invaderanno il centro città con la tradizionale sfilata, dalle ore 21. La notte Blue vedrà protagonisti le street band e la auto del circolo Auto e moto storiche della Spezia – 13 vetture, una per ogni borgata – impegnate nel concorso eleganza Auto storiche dal 1925 al 1965. Al termine della cena le strade del centro storico diventa una pista dove sarà possibile effettuare dei giri liberi su un percorso dedicato soprattutto ai bambini. [post_title] => La Spezia, attese 30 mila persone per il 97° palio del Golfo [post_date] => 2022-07-22T14:59:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1658501991000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1865" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":58,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":99,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431208","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Corsica porta avanti il suo percorso di rinnovo della flotta con altri due Airbus A320neo, che saranno consegnati tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024, in sostituzione dei due più datati A320ceo.\r\n\r\nAffittati per dodici anni, porteranno a quattro il numero di A320neo in servizio. Questi nuovi aeromobili da 186 posti si aggiungono all'acquisizione, formalizzata nel novembre 2021, di cinque nuovi Atr72-600 equipaggiati con il più recente motore Pratt & Whitney Canada PW127XT. Il\r\nLe prime consegne inizieranno il prossimo novembre per concludersi nel febbraio 2023.\r\n\r\nIn tal modo, entro l'inizio del 2024, Air Corsica disporrà di una delle flotte più efficienti d'Europa dal punto di vista ambientale: l'intera flotta di ATR72 sarà sostituita dagli ATR72-600. Quattro aeromobili A320neo sul totale di sei A320 con la relativa maggiore efficienza ambientale.\r\n\r\n\"Air Corsica persegue con determinazione il rinnovamento della sua flotta per offrire alla Corsica un'offerta sempre più sostenibile, efficiente e responsabile - ha commentato Marie-Hélène Casanova-Servas, presidente del Consiglio di vigilanza del vettore -. Il nostro obiettivo è anche quello di rinnovare l'80% della nostra flotta entro la fine dell'inverno 2023/2024. L'imminente arrivo di questi due A320neo, in aggiunta a quelli ricevuti nel 2019, nonché l'imminente consegna degli ATR72-600 testimonia la forte dinamica ambientale che guida quotidianamente l'azienda e i suoi team\".","post_title":"Air Corsica: altri due Airbus A320neo in flotta da fine 2023","post_date":"2022-09-28T09:10:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664356257000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431145","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aer Lingus ha accolto in flotta il suo primo Airbus A320neo, che entrerà in servizio domani, 28 settembre, sulla rotta da Dublino a Londra Heathrow. Per celebrare il primo volo dell'Airbus A320neo, Aer Lingus compenserà le emissioni di carbonio di tutti i clienti che viaggeranno a bordo.\r\n\r\nL'Airbus A320neo offre una riduzione fino al 20% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 e una riduzione di quasi il 50% dell'impronta acustica rispetto all'aeromobile di precedente generazione, l'A320ceo. Il velivolo consente anche il trasporto di un maggior numero di passeggeri (186), con conseguente riduzione delle emissioni di carburante per posto a sedere/passeggero a bordo.\r\n\r\nQuesto è il primo dei due nuovi aeromobili Airbus A320neo che Aer Lingus ha preso in leasing da CDB Aviation, mentre il secondo aeromobile si aggiungerà alla flotta questa settimana.\r\n\r\nCon l'ingresso di questi nuovi velivoli, saranno ritirati dalla flotta quelli più datati (gli Airbus A320ceo). Gli aeromobili di nuova generazione sosterranno il programma di sostenibilità della compagnia aerea: Aer Lingus, membro del gruppo Iag, si è impegnata a raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2050 e si è impegnata ad alimentare il 10% dei suoi voli con Saf, entro il 2030.","post_title":"Aer Lingus: in servizio da domani il primo A320neo, sulla rotta Dublino-Londra","post_date":"2022-09-27T09:51:44+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664272304000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431137","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"British Airways e Qatar Airways hanno completato l’ultima fase dell’espansione della loro partnership, offrendo connettività globale tra più paesi rispetto a qualsiasi altro airline joint business.\r\n\r\nUn passo che segna la realizzazione di un piano annunciato per la prima volta nel dicembre dello scorso anno ed espande la già esistente attività congiunta che copre i collegamenti tra Doha e Londra. Sebbene un \"piccolo numero\" di rotte richieda ancora l'approvazione normativa, i partner hanno aggiunto 42 Paesi al loro network condiviso, tra cui Italia, Norvegia, Singapore e Svezia.\r\n\r\nI due vettori sottolineano che l'accordo crea la \"il più grande joint business tra due compagnie aeree al mondo\", che copre destinazioni in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia-Pacifico.  Questa espansione \"consentirà viaggi in coincidenza senza soluzione di continuità con biglietti unici via Doha e Londra, portando il numero totale di destinazioni servite dalle due compagnie aeree a 185 in oltre 60 Paesi\".\r\n\r\nSean Doyle, ceo di British, descrive gli accordi come \"un'enorme pietra miliare nel nostro rapporto di lunga data con Qatar Airways\".\r\n\r\nIl rapporto tra British e Qatar Airways si estende oltre l'attività comune e l'alleanza condivisa, con il vettore del Golfo già azionista del gruppo Iag, proprietario della compagnia britannica.","post_title":"Qatar Airways e British ampliano la partnership per il joint business più grande di sempre","post_date":"2022-09-27T09:18:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664270321000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430493","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Maestoso e imponente, un unicum nel panorama dell’hotellerie milanese: il Gruppo NH Hotel apre le porte del Nh Collection Milano CityLife.\r\nDodicesima struttura a Milano per il gruppo, il nuovo Nh sorge nella CityLife della città meneghina, a pochi passi dalla stazione della metropolitana Portello da una chiesa sconsacrata del 1934. Rilevata dal Gruppo Igefi e CLH, viene trasformata dallo studio di progettazione architettonica Quattroassociati in una struttura unica nel suo genere, attraverso un viaggio nel XX secolo, nella storia del Novecento milanese, tra riqualificazione urbana e innovazione, rivisitazione di tradizione e modernità, nuovo e antico.\r\nLa pianta a croce latina a tre navate, in parte mantenuta, con i portoni in legno originali, gli archi a tutto sesto e le campate delle navate laterali fanno parte, oggi, della scenografia dell’hotel. L’altezza e il senso di verticalità che colpisce l’ospite, sono gli elementi principali che caratterizzano la struttura. “Trasformare e valorizzare un edificio di culto, rendendolo un luogo di incontro dedicato all’ospitalità, è stata una sfida impegnativa e professionale - ha spiegato Michele Reginaldi, architetto responsabile del progetto dello studio Quattroassociati –. Abbiamo cercato di reinterpretare gli spazi dell’hotel sempre salvaguardando i caratteri della spazialità dell’edificio esistente nel rispetto degli elementi architettonici e decorativi più significativi. Un compito arduo, un lavoro di conservazione e valorizzazione per restituire continuità alla struttura preesistente. Un impegno considerevole sia a livello economico che progettuale”.\r\nDal bianco ottico, nei suoi 13 piani, l’hotel spicca per il Made in Italy, fil-rouge di tutta la struttura. Dotato di 185 camere, di cui 10 suite duplex costruite sulla navata centrale e 6 camere con terrazza a vista sulla città, NH Collection Milano CityLife è uno dei pochi hotel al mondo a offrire la possibilità di soggiornare all’interno di una ex chiesa. \r\nFiore all’occhiello è l’esclusivo rooftop con piscina e cocktail bar, The District per uno spazio esclusivo all’aperto. E per sfoggiare bellissimi costumi da bagno sul rooftop, il Gruppo NH ha avviato una partnership con “i costumi di Le Chiappette” che ha creato una speciale collezione in occasione dell’inaugurazione di NH Collection Milano CityLife.\r\nCon lo chef Gabriele Grisolia, di origini lucane, anche il ristorante Tailors legato alla cucina italiana, integra sapientemente antico, nuovo e avanguardia. \r\nIl tipico saper-fare italiano, sinonimo di qualità e lo spirito sartoriale dell’eccellenza del Made in Italy, emerge anche nei piccoli dettagli: l’illuminazione 100% italiana con le lampade nelle camere di Flos e Firmamento Milano, e le fotografie di modelle in abiti sartoriali degli anni ’50 e ’60.  Spaziose sale meeting e la vicinanza ai padiglioni del MiCo completano l’offerta dell’hotel per un’ospitalità a misura di città d’arte, turistica e business centre.\r\n[gallery ids=\"430496,430497,430498,430499,430494,430500\"]","post_title":"Nh Collection CityLife Milano apre i battenti, un unicum nell’hotellerie meneghina","post_date":"2022-09-15T09:36:05+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663234565000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430395","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Repubblica Ceca da scoprire attraverso la nuova luce autunnale, che sia una breve fuga o weekend lungo sono molteplici e diversi gli eventi in calendario nei prossimi mesi.\r\n \r\nSi comincia, ad esempio, dalla Pilsner Fest (8 ottobre), non lontano da Praga, a Pilsen, l’evento ha anche una forte valenza storica e culturale: alza i calici a quel 4 ottobre che segna la cottura della prima mandata della birra Pilsner Urquell. \r\n \r\nIl Signal Festival (Praga, 13-16 ottobre) è un evento di grande suggestione, un Festival di Luci che non solo illuminerà, ma colorerà la capitale per quattro giorni. Con il suo tripudio di installazioni luminose e videomapping, è uno dei più grandi eventi culturali del Paese. \r\n  \r\nE ancora, il Festival Corde d’Autunno (Praga, 23 ottobre-24 novembre): ventiquattresima edizione per una rassegna che richiama in città grandi artisti della scena musicale internazionale contemporanea. \r\n\r\nBattaglia di Austerlitz (Slakov u Brna, 1-4 dicembre): tra le colline della Moravia meridionale torna puntuale la quattro-giorni dedicata alla storica battaglia di Austerlitz del 2 dicembre 1805, tra le imprese più famose di Napoleone.\r\n \r\nMercatini di Natale protagonisti poi in varie località del Paese, da fine novembre a fine dicembre: villaggi e città si trasformano accogliendo le luci, i suoni, i profumi e i sapori del Natale. Non solo un’occasione di shopping artigianale di qualità, ma un’esperienza a tutto tondo, un magico tuffo nelle tradizioni ceche. \r\n  \r\n\r\n ","post_title":"Repubblica Ceca d'autunno: raffica di eventi per long weekend memorabili","post_date":"2022-09-13T13:30:28+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663075828000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430227","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Record di passeggeri trasportati per Wizz Air tra i mesi di giugno e agosto: quasi 13 milioni, pari ad un più 76% di crescita annua.\r\n\r\nL'estate ha portato con sé un ampliamento del network con 63 nuove rotte verso 38 destinazioni in tutta Europa e oltre. La compagnia aerea ha accolto in flotta 13 aeromobili Airbus tra giugno e agosto, portando così il totale velivoli  a 165 unità.\r\n\r\nIn Italia la low cost ha annunciato negli ultimi tre mesi, il lancio di 17 nuove rotte che coinvolgeranno in particolare le 7 basi di Milano Malpensa, Venezia Marco Polo, Roma Fiumicino, Napoli, Bari, Catania e Palermo.\r\n\r\n\"I tre mesi estivi sono stati un altro periodo di espansione, con diversi momenti salienti - ha dichiarato Evelin Jeckel, network officer at Wizz Air - tra i quali l'annuncio di 20 nuove rotte da tutta Europa verso l’Arabia Saudita, l’inaugurazione di un nuovo collegamento tra Milano Malpensa e Cardiff, ma anche l’avvio delle operatività per le 13 nuove rotte in partenza da Roma Fiumicino. Non solo, ma abbiamo rilanciato una serie di rotte in tempo per la stagione invernale dalle basi in tutta Europa, offrendo ai nostri clienti una scelta ancora più ampia quando decidono la loro prossima destinazione\".","post_title":"Wizz Air archivia l'estate con quasi 13 milioni di passeggeri trasportati","post_date":"2022-09-09T12:58:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1662728317000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430068","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_402293\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Vittorio Messina[/caption]\r\n\r\nIl trimestre giugno-agosto ha segnato finalmente il ritorno alla normalità delle vacanze estive e un importante consolidamento della crescita dei flussi turistici. Le attese di inizio stagione, però, sono rimaste in parte disattese, a causa del caro carburanti, del caos aeroporti e dell'impennata dell'inflazione, che hanno un po' indebolito la domanda. L’aumento dei costi energetici ha inoltre ridotto drasticamente i margini delle attività ricettive. Sono i primi dati sull'estate che emergono da un'indagine Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro studi turistici di Firenze, su un campione di 1.694 imprenditori della ricettività.\r\n\r\nPresenze quasi a livelli del 2019\r\n\r\nIn base alle informazioni raccolte, si rileva una crescita delle presenze del trimestre estivo (giugno-luglio-agosto) pari al +15,5% sul 2021. Per la componente nazionale l’aumento è del 5,1%, mentre per la componente straniera sale a +35,4%. In termini assoluti i turisti registrati nelle strutture ricettive sono circa 49 milioni, per un totale di 198,8 milioni di pernottamenti: un livello del 6,9% inferiore rispetto all'anno pre-Covid 2019.\r\n\r\nBuoni i flussi da Europa e Usa\r\n\r\nRisultati rilevanti sono emersi per gli stranieri, sebbene ancora sotto i numeri del 2019 (-20,2%). Le imprese ricettive hanno ospitato prevalentemente turisti tedeschi, ma anche dalla Francia, dai Paesi Bassi, dalla Svizzera, dal Belgio, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. Gli aumenti più significativi sono stati registrati soprattutto nelle regioni del Nord Ovest (+18,5%), del Nord Est (+16,8%) e del Centro (+16,2%). Per Sud e Isole la crescita stimata è del +10,3%.\r\n\r\nIl rimbalzo delle città d'arte\r\n\r\nNel complesso, tra stranieri e italiani le località marine e montane hanno segnato una crescita dell'11% circa rispetto al 2021; +21,9% per le imprese delle località dei laghi, +20,5% per il turismo rurale e collinare, +18,1% per le aree termali. Però, il recupero più significativo è stato quello delle città e dei centri d’arte, le destinazioni più penalizzate dall’emergenza sanitaria: rispetto allo scorso anno la crescita dei pernottamenti è del +31%.\r\n\r\nBene anche settembre\r\n\r\nArchiviato il trimestre estivo, l’interesse degli imprenditori è ora sul prolungamento della stagione anche nel mese di settembre. In valori assoluti, la variazione attesa per settembre 2022, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è di oltre 2,7 milioni di pernottamenti in più, per un totale di 44,3 milioni. A segnalare maggiore ottimismo le imprese delle città d’arte con un +15,9% di prenotazioni.\r\n\r\nCaro energia: servono interventi concreti a sostegno delle imprese\r\n\r\n“Le bollette di luce e gas sono praticamente triplicate e questo ha ridotto di molto i margini per le imprese del turismo, dato che i pacchetti per la stagione estiva sono stati venduti prima degli aumenti. Il quasi ritorno del turismo ai livelli pre-pandemia è sicuramente una buona notizia ma – commenta il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina - senza interventi concreti a sostegno delle imprese, migliaia di strutture ricettive e attività del comparto non potranno più sostenere la spesa per l’energia e saranno costrette a chiudere”.\r\n\r\n ","post_title":"Assoturismo certifica la ripresa piena del turismo italiano. Ma ora pesano i rincari","post_date":"2022-09-07T10:13:23+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1662545603000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"428837","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair archivia in utile il primo trimestre, ma la diffusione del Covid-19 e la guerra in Ucraina hanno continuato a pesare sui risultati e sulle prospettive dell'anno della low cost. Il profitto netto ha raggiunto i 170 milioni di euro nei tre mesi da aprile a giugno, rispetto alla perdita di 273 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno precedente.\r\n\r\nSempre nel trimestre la low cost ha trasportato 45,5 milioni di passeggeri contro gli 8,1 milioni dello stesso periodo del 2021.\r\n\r\n\"Pur rimanendo fiduciosi che l'alto tasso di vaccinazioni in Europa permetterà al settore aereo e turistico di riprendersi completamente e di lasciarsi finalmente Covid alle spalle, non possiamo ignorare il rischio di nuove varianti di Covid nell'autunno 2022\", ha dichiarato il vettore. \"La nostra esperienza con Omicron lo scorso novembre e con l'invasione dell'Ucraina a febbraio dimostrano quanto sia fragile il mercato dei viaggi aerei\".\r\n \r\nRyanair lamenta, inoltre, che rispetto al periodo pre-pandemia, le prenotazioni di voli vengono effettuate sempre più sotto data, fatto che determina per la compagnia una \"visibilità zero\" sull'andamento della seconda metà dell’anno finanziario.\r\n\r\nPer l’anno la low cost prevede di far volare 165 milioni di passeggeri. A causa delle incertezze sulla seconda parte dell’anno, la compagia sta aumentando la propria capacità oltre i livelli pre-Covid per raccogliere la forte domanda estiva, nel tentativo di conquistare nuove quote di mercato.","post_title":"Ryanair: trimestre da 170 milioni di utile, ma sull'outlook pesa l'incertezza del periodo","post_date":"2022-07-25T10:34:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1658745249000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"428703","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Spezia e Golfo dei Poeti si preparano ad ospitare il novantasettesimo palio del Golfo, la manifestazione remiera più longeva del Mediterraneo, capace di richiamare nel capoluogo spezzino oltre 30 mila persone.\r\n\r\nA organizzarla il comitato delle Borgate del palio del Golfo e il comune della Spezia, con il supporto dell'autorità portuale, la marina militare, la fondazione Carispezia e con il patrocinio della regione Liguria e dei comuni di Lerici e Porto Venere.\r\n\r\n«Il ritorno del palio del Golfo è un altro, importantissimo segnale di ritorno alla normalità per la nostra terra – commenta il presidente della regione Liguria Giovanni Toti –. Si tratta di un appuntamento storico che da quasi un secolo anima la città della Spezia, un evento sentitissimo dal profondo significato culturale che arricchisce ulteriormente lo straordinario calendario di eventi in programma questa estate in Liguria. Dopo due anni così complessi come quelli che abbiamo appena trascorso, ritorniamo a vivere un palio del Golfo in grande stile, pronti ad accogliere tutti i turisti che accorreranno per assistere alla gara».\r\n\r\nRegione Liguria è partner per questa manifestazione che comprende anche, per la prima volta, il Blue Festival che vedrà nel capoluogo levantino il mare protagonista dal 27 luglio all’8 agosto. Da programma saranno tre giorni intensissimi per La Spezia e dintorni perché non solo ci sarà il palio remiero ma anche tantissimi altri eventi collaterali che avranno tutti un punto in comune: l'acqua, elemento primario della terra ligure.\r\n\r\n«Il palio del Golfo è la manifestazione che più ci rappresenta e ci rende orgogliosi – dichiara il vicesindaco e assessore al palio della Spezia Maria Grazia Frijia - Farne un’opportunità per valorizzare la nostra città e il Golfo come destinazione turistica di pregio è un compito che ci siamo prefissati. Per questo abbiamo voluto costruire intorno al palio il Blue Festival, un contenitore culturale, scientifico e di intrattenimento, capace di soddisfare tutti i target in modo inclusivo. Ci prepariamo ai 100 anni del palio per farne un grande evento della rilevanza nazionale che merita».\r\n\r\nBlue festival, contenitore scientifico e culturale voluto dal comitato delle borgate e dal comune della Spezia, permetterà di vivere 11 giorni di eventi ed esperienze dedicate all’acqua, in tutte le sue accezioni. Venerdì 5 agosto le borgate invaderanno il centro città con la tradizionale sfilata, dalle ore 21.\r\n\r\nLa notte Blue vedrà protagonisti le street band e la auto del circolo Auto e moto storiche della Spezia – 13 vetture, una per ogni borgata – impegnate nel concorso eleganza Auto storiche dal 1925 al 1965. Al termine della cena le strade del centro storico diventa una pista dove sarà possibile effettuare dei giri liberi su un percorso dedicato soprattutto ai bambini.","post_title":"La Spezia, attese 30 mila persone per il 97° palio del Golfo","post_date":"2022-07-22T14:59:51+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1658501991000]}]}}