2 March 2024

1675

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Consulente turistico con vasta esperienza gestione agenzie di viaggi e tour operator, propone servizi di consulenza a società turistiche: analisi dell’andamenti, strategie di rilancio, creazione business plan, rinegoziazione del debito.
Informazioni dettagliate a mezzo email: r.necci75@gmail.com


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461318 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Abbiamo passato tre anni in difesa. Ora è giunto il momento di tornare all'attacco". E' il solito, vulcanico Massimo Diana a presentare i risultati 2023 e piani 2024 di Ota Viaggi. Il to capitolino ha chiuso gli ultimi 12 mesi con un fatturato complessivo poco sopra gli 81 milioni di euro, per un decremento dell'1,75% rispetto al 2022. "Ma nel 2023 avevamo un'offerta a scaffale di circa il 10% inferiore a quella dell'anno precedente - racconta il direttore commerciale -. Non possiamo inoltre dimenticare che lo scorso è stato il primo anno di completa apertura delle frontiere. Dopo tanto tempo il mare Italia si è trovato a competere con un mercato molto più vasto. Infine, dobbiamo pure ricordare l'incendio che ha colpito la nostra sede agli inizi di giugno. Evento a cui abbiamo fatto fronte immediatamente, ma che ovviamente ha condizionato temporaneamente la nostra attività". Ora però è venuto appunto il tempo di passare alla controffensiva. Il nuovo catalogo Ota Viaggi, attualmente in distribuzione tra le agenzie, comprende infatti 95 strutture, 21 in più rispetto all'anno scorso. "E un'ulteriore decina è in fase di trattativa, per contratti che dovremo chiudere a breve". Nel dettaglio, Sicilia e Sardegna rimangono chiaramente il core business del to, ma a crescere quest'anno è soprattutto il prodotto Puglia, Calabria e Basilicata, "come ci chiedevano da tempo le agenzie di viaggio". La strategia di Ota rimane inoltre quella di lavorare a fondo sul lato pricing, in modo da far pesare il meno possibile i costi dell'inflazione sul consumatore finale: un approccio che l'anno scorso ha permesso all'operatore romano di mantenere il prezzo medio per pratica praticamente sugli stessi livelli del 2022 (2.400 euro contro 2.390). Il tutto in un contesto che al contrario ha registrato un aumento generalizzato delle tariffe, come hanno dimostrato bene le polemiche sorte questa estate in merito alla competitività di destinazioni alternative al mare Italia, quali l'Albania e Creta. A livello commerciale, il to pensa quindi a una policy di advance booking più articolata rispetto al passato. La classica campagna di prenotazioni anticipate, con la garanzia assoluta di una tariffa che non scenderà mai sotto il suo livello, sarà infatti seguita dopo il 31 marzo da incentivazioni a scalare valide sino al mese di giugno. "Abbiamo inoltre lavorato ulteriormente con i network, affinando una strategia che punterà a veicolare le richieste dalle loro agenzie verso determinate strutture. In accordo con le loro direzioni commerciali, questo nuovo approccio dovrebbe garantirci un incremento del 5%-7%".   [post_title] => Diana, Ota Viaggi: "Torniamo all'attacco". Il 2023 un anno di consolidamento [post_date] => 2024-02-12T14:53:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707749626000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460519 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il mese di febbraio celebra il Capodanno cinese: il vero inizio del nuovo anno per i cinesi nonché della primavera! Le giornate sono più calde, i fiori sbocciano e si comincia a uscire e viaggiare. Dove? Magari in una ricca e tranquilla cittadina nel Sud-est della Cina che ben rappresenta il turismo rurale cinese di alta qualità. Il suo nome è Gaoyou e si trova alla provincia dello Jiangsu, vicino a Shanghai. Qui la primavera è luminosa e colorata, attraversata anche dal profumo intenso dei fuochi d'artificio cinesi. Ecco due itinerari di viaggio di qualità che ci sentiamo di consigliarvi!    TOUR CULTURALE DELLA CITTA' ANTICA: "FIREWORKS TOWN" Yuchengyi→ Strada tematica della via Nanmen→ Tempio Zhenguo→ Terrazza Wenyou→ Banco dei pegni di Tongxing Questo percorso consente ai turisti di sperimentare il romanticismo unico di Gaoyou, visitare edifici storici e assaggiare cibi locali. È il percorso culturale ed enogastronomico più profondo, artistico ed elegante. Yuchengyi: la postazione Yucheng fu costruita nell'ottavo anno di Hongwu, durante la dinastia Ming (1375) ed è la stazione di posta antica più grande e meglio conservata della Cina. La Sala Huanghua e la Sala Zhujie sono gli edifici principali della stazione Yucheng. Nel 2003, il Museo dell'Ufficio Postale è stato riconosciuto dall'Amministrazione Statale dei Beni Culturali della Cina come uno dei 100 musei più caratteristici del paese. La strada tematica di Nanmen Street: situata fuori dalla porta sud della città di Gaoyou, fu il centro di canali più prospero della Cina dal XVI al XVIII secolo. Ora è anche un'area di ritrovo per la vita culturale notturna, dove i turisti possono vivere esperienze gastronomiche autentiche e apprezzare il patrimonio culturale locale. [caption id="attachment_460523" align="aligncenter" width="300"] Il tempio Zhenguo fu costruito nell'874. È conosciuto come la " città buddista sul canale " ed è un luogo prezioso per la preghiera[/caption] Wenyou: la terrazza Wenyou fu costruita tra il X e il XII secolo e per centinaia di anni poeti famosi di diverse dinastie cinesi amavano riunirsi su questo palco: molte poesie famose sono state scritte qui e tramandate fino ai giorni nostri. Banco dei pegni di Tongxing: il banco fu aperto a metà del XVIII secolo e all'epoca era uno tra i principali del paese.   TOUR DELLA CITTA' SELVAGGIA "SHUIYUN GAOYOU"  Villaggio musulmano di Lingtang → Zhuhu Xiaozhen → Yuchengyi → Qingshuitan → Linze Resort Questo percorso accompagna i turisti nel sole del mattino lungo il lago Gaoyou, tra i riflessi della neve e il volteggiare di migliaia di uccelli. Lungo il percorso, si attraversa la città fra scorci antichi e moderni, mentre flotte di chiatte scivolano lungo le acque del Canal Grande. Un paesaggio da vivere e scoprire nel segno dell'acqua, senza tralasciare il cibo delizioso. Zhuhu Xiaozhen è situato sulla riva del lago Gaoyou ed è un grande parco paludoso in Cina che integra diverse zone umide e b&b. [gallery ids="460528,460527,460529"] Piscina di acqua limpida: il resort di Qingshuitan è inserito in un contesto paesaggistico naturale di zone umide, habitat prescelto dalle anatre selvatiche che ogni anno attraggono qui numerosi turisti cinesi e stranieri. Qui è possibile trascorrere un soggiorno all'insegna del relax, effettuare sport acquatici e apprezzare anche il cibo locale. Pur essendo piccola, la città di Gaoyou propone una vasta gamma di soluzioni alberghiere in grado di soddisfare le esigenze di differenti tipologie di turisti. L'offerta spazia dal Bosideng International Hotel, che conta 850 lussuose camere di diverse tipologie; sono inoltre presenti diversi express hotel e b&b. Ma, a prescindere dall'opzione scelta, lo scenario naturale del lago Gaoyou è garanzia di una vacanza di totale comfort e libertà.  La primavera, con la sua brezza gentile, vi aspetta a Gaoyun per raccontarvi le sue storie più belle in questo nuovo anno! Charm of Jiangsu ti dà il benvenuto!         [post_title] => Gaoyou, provincia di Jiangsu: due tour lungo il Canal Grande della Cina [post_date] => 2024-02-05T09:30:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707125441000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460347 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nicola Bonacchi è il nuovo direttore generale di Glamour Tour Operator. Classe 1975, con un intenso background in posizioni di spicco come business unit director presso Fiera Milano, è stato vice president sales presso Alitalia, dove ha diretto le attività di vendita in Italia e successivamente quella sui mercati internazionali, nonché più tardi presso Italo Treno. Laureato in business and administration presso l'università Bocconi di Milano e con esperienza imprenditoriale, oltre al suo impegno nelle mansioni aziendali, Bonacchi è stato membro del consiglio esecutivo di Ipack-Ima, una joint venture tra Fiera Milano e Ucima, con l'obiettivo di promuovere l'eccellenza italiana nell'ambito del packaging, nonché amministratore delegato presso Made Expo, joint venture tra Fiera Milano e Fla Eventi. "Sono onorato ed entusiasta di assumere il ruolo di direttore generale di Glamour to - dichiara lo stesso Bonacchi -. Questa nomina rappresenta una nuova fase emozionante della mia carriera e sono determinato a portare l'azienda verso nuovi livelli di successo. Sono grato per questa opportunità e non vedo l'ora di collaborare con tutto il team per raggiungere nuovi traguardi straordinari". [post_title] => Nicola Bonacchi nuovo direttore generale di Glamour Tour Operator [post_date] => 2024-01-30T11:04:12+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706612652000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460173 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435257" align="alignleft" width="300"] Luigi Corradi, ad Trenitalia e capogruppo di settore Polo Passeggeri[/caption] Buone notizie da Ferrovie dello Stato. Il numero dei viaggiatori del Polo Passeggeri del Gruppo FS nel 2023 è cresciuto del 18% rispetto all’anno precedente. Una crescita a doppia cifra, rimarcata da Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia che ai microfoni della trasmissione "Sportello Italia" di Rai Radio 1 ha sottolineato il trend positivo delle persone che in Italia scelgono il treno o i bus di FS per viaggiare. «I passeggeri del 2023 sono stati 648 milioni – ha rimarcato Corradi – di questi circa 470 milioni hanno viaggiato sui treni di Trenitalia, mentre sui mezzi di Busitalia hanno viaggiato oltre 165 milioni di passeggeri e sui treni e i bus di Ferrovie del Sud Est si sono mosse più di 12 milioni di persone». Numeri che evidenziano un andamento positivo, molto vicino a quello degli pre-Covid. In particolare, a trainare questa crescita, come evidenziato dallo stesso Corradi, c’è il settore del turismo. Viaggi di piacere «Sempre più persone scelgono il treno per i propri viaggi di piacere, perché è una scelta comoda e sostenibile. Abbiamo avuto i principali picchi nel periodo estivo e in quello delle festività natalizie», ha detto Corradi. Durante la scorsa estate, infatti, sono stati oltre 100 milioni i passeggeri a bordo dei treni di Trenitalia, mentre solo durante le festività natalizie sono state 18 milioni le persone che hanno viaggiato con i treni di FS, una crescita del 7% rispetto al 2022. [post_title] => Corradi (FS): «Nel 2023 i passeggeri sono stati 648 milioni» [post_date] => 2024-01-26T10:43:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706265839000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459975 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Italia è l'ottavo paese europeo in cui si sviluppa il brand tedesco del cosiddetto lusso essenziale, Ruby Hotels. La prima apertura sarà a Firenze ed è prevista per l'inizio del terzo trimestre del 2024. In un palazzo storico nel cuore del capoluogo toscano si sta realizzando, insieme al gruppo Gb Holding, un albergo con 118 camere e un Ruby Workspace con una superficie totale di circa 300 mq. L'edificio ottocentesco avrà anche un bar e una caffetteria, una terrazza nel cortile interno e uno spazio di lavoro dedicato. La proprietà si trova in piazza della Libertà, nella parte settentrionale del centro storico della città. Il nuovo Ruby Hotel di Roma aprirà invece nel 2025 e sarà il secondo albergo del gruppo in Italia. Sarà situato in un edificio di ex uffici della polizia con una facciata storica nel centro di Roma, vicino alla Scalinata di Trinità dei Monti. Avrà circa 165 camere, un bar e una caffetteria aperti 24 ore su 24 e una terrazza sul tetto con vista sul centro di Roma. Ruby realizzerà l'hotel insieme a Ece Work & Live come sviluppatore del progetto e investitore. [post_title] => Il brand Ruby Hotels approda in Italia: debutto a Firenze, poi Roma [post_date] => 2024-01-23T15:21:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706023316000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459910 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => United Airlines stima un risultato in perdita nel primo trimestre del 2024 a causa del grounding dei Boeing 737 Max 9, in linea con la decisione della Federal Aviation Administration, successiva all'incidente che ha coinvolto Alaska Airlines. Nonostante la battuta d'arresto prevista per il primo trimestre, United rimane ottimista per l'intero anno, prevedendo un utile compreso tra 9 e 11 dollari per azione. La compagnia statunitense conta 79 velivoli di questo tipo in flotta, più di qualsiasi altro vettore, seguito da Alaska. Ieri, United ha dichiarato che si aspetta che gli aerei rimangano a terra fino al 26 gennaio, anche se la previsione presuppone che non sarà in grado di riportarli in servizio per tutto il mese. L'allarme per il primo trimestre di United arriva dopo un periodo festivo relativamente forte, anche se le compagnie aeree hanno dovuto affrontare condizioni meteo complesse nelle prime settimane di gennaio. La compagnia ha dunque chiuso il quarto trimestre 2023 con un utile netto di 600 milioni di dollari, in calo di quasi il 29% rispetto a un anno fa; il fatturato è stato di 13,63 miliardi di dollari, in crescita di quasi il 10% rispetto all'anno precedente e superiore alle stime degli analisti.  United ha trasportato il maggior numero di passeggeri di sempre in un anno con 165 milioni e ha registrato un load factor record per l'anno con l'86,4%. «Nonostante gli imprevedibili venti contrari, abbiamo raggiunto il nostro ambizioso obiettivo di eps che pochi pensavano possibile e stabilito nuovi record operativi per i nostri passeggeri - ha affermato Scott Kirby, ceo di United Airlines - Guardando al futuro, ci aspettiamo che questo trend prosegua e United è incredibilmente ben posizionata per trarne vantaggio e per raggiungere i nostri obiettivi finanziari a breve e lungo termine». [post_title] => United Airlines: il grounding dei B737 Max 9 si ripercuote sui risultati del primo trimestre 2024 [post_date] => 2024-01-23T10:50:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706007038000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459434 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono tre le novità del gruppo Constance che, nato nel 1975 a Mauritius, offre oggi 11 hotel e resort di lusso in alcune delle location più magiche dell’oceano Indiano. Due si trovano sull’isola di Rodrigues, la terza a Mauritius. "Molti anni fa siamo stati i primi ad aprire un luxury hotel alle Seychelles e poi alle Maldive e in Madagascar - afferma la group communications manager, Moira Meo  -. Ora abbiamo un nuovo gioiello: Rodrigues è un’isola incontaminata, autonoma ma parte della Repubblica di Mauritius, da cui dista un’ora e mezzo di volo. Finalmente, dopo la pandemia, possiamo infatti aggiungere nuovi hotel alla nostra offerta: il C Rodrigues Mourouk è una location che si trovava già sull’isola; è stato totalmente rinnovato e risponde perfettamente al concept giocoso e rilassato dei C Resorts. Con le sue 65 camere, due ville e altrettanti ristoranti è ideale per i viaggiatori consapevoli delle necessità dell’ambiente, per le famiglie che vogliono vivere una vacanza avventurosa e per gli amanti del kitesurf. Proponiamo esperienze nuove, incontrando la comunità locale". Il secondo hotel sull’isola è il Constance Tekoma: un luxury lodge esclusivo con architetture creole rinnovato nel dicembre 2022, dotato di 32 camere con vista mare e terrazza privata, servizi wellness e spa. Rodrigues è un’isola di 108 chilometri quadrati, che offre la possibilità di fare diving, snorkeling, fishing, hiking ed è una delle top 10 destination del mondo per il kitesurfing. "La sostenibilità è al centro di tutto ciò che facciamo, il cuore delle nostre scelte - continua poi Moira  Meo -. Sosteniamo le comunità delle isole, siamo plastic-free, evitiamo lo spreco alimentare e ospitiamo biologi marini ed esperti che spieghino agli ospiti come proteggere i coralli e le uova di tartaruga. La terza novità di quest’anno è il Constance Sakoa Boutik a Mauritius: un boutique hotel con 16 camere, posto sulla costa nord, tra giardini tropicali e la bellissima spiaggia di Trou aux Biches. È l’indirizzo perfetto per chi cerca un luogo esclusivo ma vicino alla quotidianità dell’isola e della sua gente". Le tre nuove aperture sono l’occasione per sottolineare le caratteristiche di Constance: innanzitutto le persone e lo spirito familiare: «Il nostro motto è Arrivi come ospite, parti come amico". E poi l’attenzione alla gastronomia, con chef stellati, e al vino, tanto che ogni hotel ha una ricca cantina e un sommelier. Durante la pandemia gli hotel e resort di Constance, a eccezione di Mauritius, sono sempre stati operativi; il 2023 è stato un anno record e le previsioni per il 2024 sono molto positive. "Le strutture più amate dagli italiani sono l’Ephelia alle Seychelles, il Tsarabanjina in Madagascar e il Moofushi alle Maldive, che ha registrato i maggiori volumi in termini di vendite – conclude Moira Meo -. Per il 2024 abbiamo registrato una forte crescita della domanda del mercato dei viaggi di nozze e, rispetto all’anno scorso, è cresciuto l’advance-booking». [gallery ids="459436,459437,459438"] [post_title] => Il 2024 del gruppo Constance si apre con tre novità a Rodrigues e Mauritius [post_date] => 2024-01-16T11:47:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705405626000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459447 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo otto anni dall’ultima ristrutturazione, Hilton Milan si reinventa e, a partire da gennaio cambia look, grazie allo studio di architettura e interior design Thdp, costituito dalla coppia di architetti Nicholas Hickson e Manuela Mannino, traendo ispirazione dall’anima green del vicino quartiere Isola e dei suoi progetti futuri, come quello di palazzo Sistema, ispirato ai principi dell’architettura biofilica, filosofia che pone al centro la sintonia tra uomo e natura. Si tratta di una ristrutturazione a tappe, partita all’inizio del nuovo anno, con i lavori delle 155 camere dell’ala ovest, che saranno pronte in occasione della Fashion Week di settembre, e della terrazza. Quest’ultima subirà un importante restyling, che la convertirà in uno spazio indoor versatile e modulabile, perfetta per gli eventi di tutto l’anno, a partire da aprile. A settembre inizierà invece la ristrutturazione delle 165 camere dell’ala Est, delle suite e dell’executive lounge, mentre, con l’autunno 2024 anche l’attuale Pacific restaurant subirà un rinnovamento. "Con questa renovation ci aspettiamo di allargare il bacino di utenza a una clientela più leisure, attenta all’ambiente e alla ricerca di un benessere psicofisico anche in viaggio", spiega il general manager dell'albergo, Daniele Fabbri. “Per noi è un onore tornare a lavorare al progetto di Hilton Milan, dopo che nel 2017 abbiamo avuto il piacere di ricevere il premio London Design Award come best lobby. Milano è per noi un luogo del cuore. A ispirare l'intera ristrutturazione è il nostro amore per il design italiano", aggiunge Hickson.   [post_title] => L'Hilton Milan cambia look: al via una ristrutturazione all'insegna dell'architettura biofilica [post_date] => 2024-01-16T10:20:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705400427000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459161 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono rare le occasioni in cui i numeri parlano così chiaramente. Ma nel caso di Alpitour l'evidenza è tale da lasciare poco spazio a qualsiasi speculazione. Nell'anno finanziario 2022-2023, chiuso lo scorso 31 ottobre, i margini operativi lordi del gruppo (ebidta) si sono assestati tra i 135 e i 145 milioni (dati pre-consuntivo Tip, ndr). Praticamente il doppio rispetto all'epoca pre-Covid del 2018-2019, quando avevano toccato i 71 milioni. Un dato strutturale e non congiunturale, magari trainato dal cosiddetto rimbalzo post-pandemia, assicura  il general manager tour operating, Pier Ezhaya: "Oggi abbiamo più aeroplani in Neos e più alberghi in Voihotels. Ma abbiamo anche riorganizzato la divisione tour operating, razionalizzandone i marchi. Una serie di operazioni e investimenti portati avanti durante gli anni difficili del Covid, che stanno semplicemente dando i frutti sperati". Anche l'inizio del 2023-2024 sta infatti andando nella medesima direzione, tanto che l'obiettivo per il tour operating è di crescere ancora in termini di volumi: "L'anno scorso la nostra divisione ha chiuso sopra quota 1,3 miliardi - aggiunge Ezhaya -. Ora puntiamo a raggiungere gli 1,45 miliardi". Un obiettivo ragionevole, che si basa sia sui fondamentali di mercato, sia sul fatto che in fondo il 2023 era partito un po' a rilento, subendo ancora parzialmente gli strascichi della pandemia. "Al momento stiamo girando sui 100 milioni di fatturato in più, pari periodo rispetto all'anno scorso. Certo, parte di tale incremento è dovuto alla crescita sensibile dell'advance booking. Altro dato estremamente positivo, perché ci consente una serie di vantaggi lato organizzativo, anche se potrebbe erodere almeno parzialmente l'incremento. Ma siamo decisamente ottimisti, pur essendo consapevoli che la partita più grossa si gioca sempre in estate, quando entreranno in campo tutti i player del settore, anche al di fuori del mondo to, e la concorrenza si farà più serrata". Proprio a questo proposito l'impressione è che per la stagione calda si stia formando una sorte di mappa del business a breve - medio raggio, per cui certe destinazioni stanno diventando quasi off-limit per il tour operating mainstream. "Mi vengono per esempio in mente Mykonos o Ibiza - racconta Ezhaya -: mete alla moda con prezzi molto alti e al contempo un'offerta low cost estremamente aggressiva. Diverso, invece, il discorso in località quali Rodi, che ha una carenza strutturale di camere. In questo caso se un to ha allotment importanti in due o tre resort, oppure anche strutture proprie magari con un volo di appoggio, può sicuramente fare la differenza. Coerentemente con tutto ciò noi ci stiamo concentrando soprattutto sulle verticali di prodotto. E questo, al netto naturalmente del progetto eden, sempre pronto a surfare il mercato in cerca di nuove opportunità con un approccio più tattico". [post_title] => Ezhaya, Alpitour: nel 2023 margini raddoppiati rispetto al pre-Covid [post_date] => 2024-01-10T13:35:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704893713000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1675" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":86,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461318","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Abbiamo passato tre anni in difesa. Ora è giunto il momento di tornare all'attacco\". E' il solito, vulcanico Massimo Diana a presentare i risultati 2023 e piani 2024 di Ota Viaggi. Il to capitolino ha chiuso gli ultimi 12 mesi con un fatturato complessivo poco sopra gli 81 milioni di euro, per un decremento dell'1,75% rispetto al 2022. \"Ma nel 2023 avevamo un'offerta a scaffale di circa il 10% inferiore a quella dell'anno precedente - racconta il direttore commerciale -. Non possiamo inoltre dimenticare che lo scorso è stato il primo anno di completa apertura delle frontiere. Dopo tanto tempo il mare Italia si è trovato a competere con un mercato molto più vasto. Infine, dobbiamo pure ricordare l'incendio che ha colpito la nostra sede agli inizi di giugno. Evento a cui abbiamo fatto fronte immediatamente, ma che ovviamente ha condizionato temporaneamente la nostra attività\".\r\n\r\nOra però è venuto appunto il tempo di passare alla controffensiva. Il nuovo catalogo Ota Viaggi, attualmente in distribuzione tra le agenzie, comprende infatti 95 strutture, 21 in più rispetto all'anno scorso. \"E un'ulteriore decina è in fase di trattativa, per contratti che dovremo chiudere a breve\". Nel dettaglio, Sicilia e Sardegna rimangono chiaramente il core business del to, ma a crescere quest'anno è soprattutto il prodotto Puglia, Calabria e Basilicata, \"come ci chiedevano da tempo le agenzie di viaggio\".\r\n\r\nLa strategia di Ota rimane inoltre quella di lavorare a fondo sul lato pricing, in modo da far pesare il meno possibile i costi dell'inflazione sul consumatore finale: un approccio che l'anno scorso ha permesso all'operatore romano di mantenere il prezzo medio per pratica praticamente sugli stessi livelli del 2022 (2.400 euro contro 2.390). Il tutto in un contesto che al contrario ha registrato un aumento generalizzato delle tariffe, come hanno dimostrato bene le polemiche sorte questa estate in merito alla competitività di destinazioni alternative al mare Italia, quali l'Albania e Creta.\r\n\r\nA livello commerciale, il to pensa quindi a una policy di advance booking più articolata rispetto al passato. La classica campagna di prenotazioni anticipate, con la garanzia assoluta di una tariffa che non scenderà mai sotto il suo livello, sarà infatti seguita dopo il 31 marzo da incentivazioni a scalare valide sino al mese di giugno. \"Abbiamo inoltre lavorato ulteriormente con i network, affinando una strategia che punterà a veicolare le richieste dalle loro agenzie verso determinate strutture. In accordo con le loro direzioni commerciali, questo nuovo approccio dovrebbe garantirci un incremento del 5%-7%\".\r\n\r\n ","post_title":"Diana, Ota Viaggi: \"Torniamo all'attacco\". Il 2023 un anno di consolidamento","post_date":"2024-02-12T14:53:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707749626000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460519","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il mese di febbraio celebra il Capodanno cinese: il vero inizio del nuovo anno per i cinesi nonché della primavera! Le giornate sono più calde, i fiori sbocciano e si comincia a uscire e viaggiare. Dove? Magari in una ricca e tranquilla cittadina nel Sud-est della Cina che ben rappresenta il turismo rurale cinese di alta qualità. Il suo nome è Gaoyou e si trova alla provincia dello Jiangsu, vicino a Shanghai.\r\n\r\nQui la primavera è luminosa e colorata, attraversata anche dal profumo intenso dei fuochi d'artificio cinesi. Ecco due itinerari di viaggio di qualità che ci sentiamo di consigliarvi!\r\n\r\n \r\n\r\n \t TOUR CULTURALE DELLA CITTA' ANTICA: \"FIREWORKS TOWN\"\r\n\r\nYuchengyi→ Strada tematica della via Nanmen→ Tempio Zhenguo→ Terrazza Wenyou→ Banco dei pegni di Tongxing\r\n\r\nQuesto percorso consente ai turisti di sperimentare il romanticismo unico di Gaoyou, visitare edifici storici e assaggiare cibi locali. È il percorso culturale ed enogastronomico più profondo, artistico ed elegante.\r\n\r\n\r\n\r\nYuchengyi: la postazione Yucheng fu costruita nell'ottavo anno di Hongwu, durante la dinastia Ming (1375) ed è la stazione di posta antica più grande e meglio conservata della Cina. La Sala Huanghua e la Sala Zhujie sono gli edifici principali della stazione Yucheng. Nel 2003, il Museo dell'Ufficio Postale è stato riconosciuto dall'Amministrazione Statale dei Beni Culturali della Cina come uno dei 100 musei più caratteristici del paese.\r\n\r\n\r\n\r\nLa strada tematica di Nanmen Street: situata fuori dalla porta sud della città di Gaoyou, fu il centro di canali più prospero della Cina dal XVI al XVIII secolo. Ora è anche un'area di ritrovo per la vita culturale notturna, dove i turisti possono vivere esperienze gastronomiche autentiche e apprezzare il patrimonio culturale locale.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_460523\" align=\"aligncenter\" width=\"300\"] Il tempio Zhenguo fu costruito nell'874. È conosciuto come la \" città buddista sul canale \" ed è un luogo prezioso per la preghiera[/caption]\r\n\r\n\r\n\r\nWenyou: la terrazza Wenyou fu costruita tra il X e il XII secolo e per centinaia di anni poeti famosi di diverse dinastie cinesi amavano riunirsi su questo palco: molte poesie famose sono state scritte qui e tramandate fino ai giorni nostri.\r\n\r\n\r\n\r\nBanco dei pegni di Tongxing: il banco fu aperto a metà del XVIII secolo e all'epoca era uno tra i principali del paese.\r\n\r\n \r\n\r\n \tTOUR DELLA CITTA' SELVAGGIA \"SHUIYUN GAOYOU\" \r\n\r\nVillaggio musulmano di Lingtang → Zhuhu Xiaozhen → Yuchengyi → Qingshuitan → Linze Resort\r\n\r\nQuesto percorso accompagna i turisti nel sole del mattino lungo il lago Gaoyou, tra i riflessi della neve e il volteggiare di migliaia di uccelli. Lungo il percorso, si attraversa la città fra scorci antichi e moderni, mentre flotte di chiatte scivolano lungo le acque del Canal Grande. Un paesaggio da vivere e scoprire nel segno dell'acqua, senza tralasciare il cibo delizioso.\r\n\r\n\r\n\r\nZhuhu Xiaozhen è situato sulla riva del lago Gaoyou ed è un grande parco paludoso in Cina che integra diverse zone umide e b&b.\r\n\r\n[gallery ids=\"460528,460527,460529\"]\r\n\r\nPiscina di acqua limpida: il resort di Qingshuitan è inserito in un contesto paesaggistico naturale di zone umide, habitat prescelto dalle anatre selvatiche che ogni anno attraggono qui numerosi turisti cinesi e stranieri. Qui è possibile trascorrere un soggiorno all'insegna del relax, effettuare sport acquatici e apprezzare anche il cibo locale.\r\n\r\nPur essendo piccola, la città di Gaoyou propone una vasta gamma di soluzioni alberghiere in grado di soddisfare le esigenze di differenti tipologie di turisti. L'offerta spazia dal Bosideng International Hotel, che conta 850 lussuose camere di diverse tipologie; sono inoltre presenti diversi express hotel e b&b. Ma, a prescindere dall'opzione scelta, lo scenario naturale del lago Gaoyou è garanzia di una vacanza di totale comfort e libertà. \r\n\r\nLa primavera, con la sua brezza gentile, vi aspetta a Gaoyun per raccontarvi le sue storie più belle in questo nuovo anno!\r\nCharm of Jiangsu ti dà il benvenuto!\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Gaoyou, provincia di Jiangsu: due tour lungo il Canal Grande della Cina","post_date":"2024-02-05T09:30:41+00:00","category":["estero","informazione-pr"],"category_name":["Estero","Informazione PR"],"post_tag":[]},"sort":[1707125441000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460347","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nicola Bonacchi è il nuovo direttore generale di Glamour Tour Operator. Classe 1975, con un intenso background in posizioni di spicco come business unit director presso Fiera Milano, è stato vice president sales presso Alitalia, dove ha diretto le attività di vendita in Italia e successivamente quella sui mercati internazionali, nonché più tardi presso Italo Treno. Laureato in business and administration presso l'università Bocconi di Milano e con esperienza imprenditoriale, oltre al suo impegno nelle mansioni aziendali, Bonacchi è stato membro del consiglio esecutivo di Ipack-Ima, una joint venture tra Fiera Milano e Ucima, con l'obiettivo di promuovere l'eccellenza italiana nell'ambito del packaging, nonché amministratore delegato presso Made Expo, joint venture tra Fiera Milano e Fla Eventi.\r\n\r\n\"Sono onorato ed entusiasta di assumere il ruolo di direttore generale di Glamour to - dichiara lo stesso Bonacchi -. Questa nomina rappresenta una nuova fase emozionante della mia carriera e sono determinato a portare l'azienda verso nuovi livelli di successo. Sono grato per questa opportunità e non vedo l'ora di collaborare con tutto il team per raggiungere nuovi traguardi straordinari\".","post_title":"Nicola Bonacchi nuovo direttore generale di Glamour Tour Operator","post_date":"2024-01-30T11:04:12+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1706612652000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460173","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435257\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luigi Corradi, ad Trenitalia e capogruppo di settore Polo Passeggeri[/caption]\r\n\r\nBuone notizie da Ferrovie dello Stato. Il numero dei viaggiatori del Polo Passeggeri del Gruppo FS nel 2023 è cresciuto del 18% rispetto all’anno precedente. Una crescita a doppia cifra, rimarcata da Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia che ai microfoni della trasmissione \"Sportello Italia\" di Rai Radio 1 ha sottolineato il trend positivo delle persone che in Italia scelgono il treno o i bus di FS per viaggiare.\r\n\r\n«I passeggeri del 2023 sono stati 648 milioni – ha rimarcato Corradi – di questi circa 470 milioni hanno viaggiato sui treni di Trenitalia, mentre sui mezzi di Busitalia hanno viaggiato oltre 165 milioni di passeggeri e sui treni e i bus di Ferrovie del Sud Est si sono mosse più di 12 milioni di persone».\r\n\r\nNumeri che evidenziano un andamento positivo, molto vicino a quello degli pre-Covid. In particolare, a trainare questa crescita, come evidenziato dallo stesso Corradi, c’è il settore del turismo.\r\nViaggi di piacere\r\n«Sempre più persone scelgono il treno per i propri viaggi di piacere, perché è una scelta comoda e sostenibile. Abbiamo avuto i principali picchi nel periodo estivo e in quello delle festività natalizie», ha detto Corradi. Durante la scorsa estate, infatti, sono stati oltre 100 milioni i passeggeri a bordo dei treni di Trenitalia, mentre solo durante le festività natalizie sono state 18 milioni le persone che hanno viaggiato con i treni di FS, una crescita del 7% rispetto al 2022.","post_title":"Corradi (FS): «Nel 2023 i passeggeri sono stati 648 milioni»","post_date":"2024-01-26T10:43:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706265839000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459975","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Italia è l'ottavo paese europeo in cui si sviluppa il brand tedesco del cosiddetto lusso essenziale, Ruby Hotels. La prima apertura sarà a Firenze ed è prevista per l'inizio del terzo trimestre del 2024. In un palazzo storico nel cuore del capoluogo toscano si sta realizzando, insieme al gruppo Gb Holding, un albergo con 118 camere e un Ruby Workspace con una superficie totale di circa 300 mq. L'edificio ottocentesco avrà anche un bar e una caffetteria, una terrazza nel cortile interno e uno spazio di lavoro dedicato. La proprietà si trova in piazza della Libertà, nella parte settentrionale del centro storico della città.\r\n\r\nIl nuovo Ruby Hotel di Roma aprirà invece nel 2025 e sarà il secondo albergo del gruppo in Italia. Sarà situato in un edificio di ex uffici della polizia con una facciata storica nel centro di Roma, vicino alla Scalinata di Trinità dei Monti. Avrà circa 165 camere, un bar e una caffetteria aperti 24 ore su 24 e una terrazza sul tetto con vista sul centro di Roma. Ruby realizzerà l'hotel insieme a Ece Work & Live come sviluppatore del progetto e investitore.","post_title":"Il brand Ruby Hotels approda in Italia: debutto a Firenze, poi Roma","post_date":"2024-01-23T15:21:56+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1706023316000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459910","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"United Airlines stima un risultato in perdita nel primo trimestre del 2024 a causa del grounding dei Boeing 737 Max 9, in linea con la decisione della Federal Aviation Administration, successiva all'incidente che ha coinvolto Alaska Airlines.\r\n\r\nNonostante la battuta d'arresto prevista per il primo trimestre, United rimane ottimista per l'intero anno, prevedendo un utile compreso tra 9 e 11 dollari per azione.\r\n\r\nLa compagnia statunitense conta 79 velivoli di questo tipo in flotta, più di qualsiasi altro vettore, seguito da Alaska. Ieri, United ha dichiarato che si aspetta che gli aerei rimangano a terra fino al 26 gennaio, anche se la previsione presuppone che non sarà in grado di riportarli in servizio per tutto il mese.\r\n\r\nL'allarme per il primo trimestre di United arriva dopo un periodo festivo relativamente forte, anche se le compagnie aeree hanno dovuto affrontare condizioni meteo complesse nelle prime settimane di gennaio.\r\n\r\nLa compagnia ha dunque chiuso il quarto trimestre 2023 con un utile netto di 600 milioni di dollari, in calo di quasi il 29% rispetto a un anno fa; il fatturato è stato di 13,63 miliardi di dollari, in crescita di quasi il 10% rispetto all'anno precedente e superiore alle stime degli analisti.  United ha trasportato il maggior numero di passeggeri di sempre in un anno con 165 milioni e ha registrato un load factor record per l'anno con l'86,4%.\r\n\r\n«Nonostante gli imprevedibili venti contrari, abbiamo raggiunto il nostro ambizioso obiettivo di eps che pochi pensavano possibile e stabilito nuovi record operativi per i nostri passeggeri - ha affermato Scott Kirby, ceo di United Airlines - Guardando al futuro, ci aspettiamo che questo trend prosegua e United è incredibilmente ben posizionata per trarne vantaggio e per raggiungere i nostri obiettivi finanziari a breve e lungo termine».","post_title":"United Airlines: il grounding dei B737 Max 9 si ripercuote sui risultati del primo trimestre 2024","post_date":"2024-01-23T10:50:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706007038000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459434","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono tre le novità del gruppo Constance che, nato nel 1975 a Mauritius, offre oggi 11 hotel e resort di lusso in alcune delle location più magiche dell’oceano Indiano. Due si trovano sull’isola di Rodrigues, la terza a Mauritius. \"Molti anni fa siamo stati i primi ad aprire un luxury hotel alle Seychelles e poi alle Maldive e in Madagascar - afferma la group communications manager, Moira Meo  -. Ora abbiamo un nuovo gioiello: Rodrigues è un’isola incontaminata, autonoma ma parte della Repubblica di Mauritius, da cui dista un’ora e mezzo di volo. Finalmente, dopo la pandemia, possiamo infatti aggiungere nuovi hotel alla nostra offerta: il C Rodrigues Mourouk è una location che si trovava già sull’isola; è stato totalmente rinnovato e risponde perfettamente al concept giocoso e rilassato dei C Resorts. Con le sue 65 camere, due ville e altrettanti ristoranti è ideale per i viaggiatori consapevoli delle necessità dell’ambiente, per le famiglie che vogliono vivere una vacanza avventurosa e per gli amanti del kitesurf. Proponiamo esperienze nuove, incontrando la comunità locale\".\r\n\r\nIl secondo hotel sull’isola è il Constance Tekoma: un luxury lodge esclusivo con architetture creole rinnovato nel dicembre 2022, dotato di 32 camere con vista mare e terrazza privata, servizi wellness e spa. Rodrigues è un’isola di 108 chilometri quadrati, che offre la possibilità di fare diving, snorkeling, fishing, hiking ed è una delle top 10 destination del mondo per il kitesurfing. \"La sostenibilità è al centro di tutto ciò che facciamo, il cuore delle nostre scelte - continua poi Moira  Meo -. Sosteniamo le comunità delle isole, siamo plastic-free, evitiamo lo spreco alimentare e ospitiamo biologi marini ed esperti che spieghino agli ospiti come proteggere i coralli e le uova di tartaruga. La terza novità di quest’anno è il Constance Sakoa Boutik a Mauritius: un boutique hotel con 16 camere, posto sulla costa nord, tra giardini tropicali e la bellissima spiaggia di Trou aux Biches. È l’indirizzo perfetto per chi cerca un luogo esclusivo ma vicino alla quotidianità dell’isola e della sua gente\".\r\n\r\nLe tre nuove aperture sono l’occasione per sottolineare le caratteristiche di Constance: innanzitutto le persone e lo spirito familiare: «Il nostro motto è Arrivi come ospite, parti come amico\". E poi l’attenzione alla gastronomia, con chef stellati, e al vino, tanto che ogni hotel ha una ricca cantina e un sommelier. Durante la pandemia gli hotel e resort di Constance, a eccezione di Mauritius, sono sempre stati operativi; il 2023 è stato un anno record e le previsioni per il 2024 sono molto positive. \"Le strutture più amate dagli italiani sono l’Ephelia alle Seychelles, il Tsarabanjina in Madagascar e il Moofushi alle Maldive, che ha registrato i maggiori volumi in termini di vendite – conclude Moira Meo -. Per il 2024 abbiamo registrato una forte crescita della domanda del mercato dei viaggi di nozze e, rispetto all’anno scorso, è cresciuto l’advance-booking».\r\n\r\n[gallery ids=\"459436,459437,459438\"]","post_title":"Il 2024 del gruppo Constance si apre con tre novità a Rodrigues e Mauritius","post_date":"2024-01-16T11:47:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1705405626000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459447","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo otto anni dall’ultima ristrutturazione, Hilton Milan si reinventa e, a partire da gennaio cambia look, grazie allo studio di architettura e interior design Thdp, costituito dalla coppia di architetti Nicholas Hickson e Manuela Mannino, traendo ispirazione dall’anima green del vicino quartiere Isola e dei suoi progetti futuri, come quello di palazzo Sistema, ispirato ai principi dell’architettura biofilica, filosofia che pone al centro la sintonia tra uomo e natura.\r\n\r\nSi tratta di una ristrutturazione a tappe, partita all’inizio del nuovo anno, con i lavori delle 155 camere dell’ala ovest, che saranno pronte in occasione della Fashion Week di settembre, e della terrazza. Quest’ultima subirà un importante restyling, che la convertirà in uno spazio indoor versatile e modulabile, perfetta per gli eventi di tutto l’anno, a partire da aprile. A settembre inizierà invece la ristrutturazione delle 165 camere dell’ala Est, delle suite e dell’executive lounge, mentre, con l’autunno 2024 anche l’attuale Pacific restaurant subirà un rinnovamento.\r\n\r\n\"Con questa renovation ci aspettiamo di allargare il bacino di utenza a una clientela più leisure, attenta all’ambiente e alla ricerca di un benessere psicofisico anche in viaggio\", spiega il general manager dell'albergo, Daniele Fabbri. “Per noi è un onore tornare a lavorare al progetto di Hilton Milan, dopo che nel 2017 abbiamo avuto il piacere di ricevere il premio London Design Award come best lobby. Milano è per noi un luogo del cuore. A ispirare l'intera ristrutturazione è il nostro amore per il design italiano\", aggiunge Hickson.\r\n\r\n ","post_title":"L'Hilton Milan cambia look: al via una ristrutturazione all'insegna dell'architettura biofilica","post_date":"2024-01-16T10:20:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1705400427000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459161","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono rare le occasioni in cui i numeri parlano così chiaramente. Ma nel caso di Alpitour l'evidenza è tale da lasciare poco spazio a qualsiasi speculazione. Nell'anno finanziario 2022-2023, chiuso lo scorso 31 ottobre, i margini operativi lordi del gruppo (ebidta) si sono assestati tra i 135 e i 145 milioni (dati pre-consuntivo Tip, ndr). Praticamente il doppio rispetto all'epoca pre-Covid del 2018-2019, quando avevano toccato i 71 milioni. Un dato strutturale e non congiunturale, magari trainato dal cosiddetto rimbalzo post-pandemia, assicura  il general manager tour operating, Pier Ezhaya: \"Oggi abbiamo più aeroplani in Neos e più alberghi in Voihotels. Ma abbiamo anche riorganizzato la divisione tour operating, razionalizzandone i marchi. Una serie di operazioni e investimenti portati avanti durante gli anni difficili del Covid, che stanno semplicemente dando i frutti sperati\".\r\n\r\nAnche l'inizio del 2023-2024 sta infatti andando nella medesima direzione, tanto che l'obiettivo per il tour operating è di crescere ancora in termini di volumi: \"L'anno scorso la nostra divisione ha chiuso sopra quota 1,3 miliardi - aggiunge Ezhaya -. Ora puntiamo a raggiungere gli 1,45 miliardi\". Un obiettivo ragionevole, che si basa sia sui fondamentali di mercato, sia sul fatto che in fondo il 2023 era partito un po' a rilento, subendo ancora parzialmente gli strascichi della pandemia. \"Al momento stiamo girando sui 100 milioni di fatturato in più, pari periodo rispetto all'anno scorso. Certo, parte di tale incremento è dovuto alla crescita sensibile dell'advance booking. Altro dato estremamente positivo, perché ci consente una serie di vantaggi lato organizzativo, anche se potrebbe erodere almeno parzialmente l'incremento. Ma siamo decisamente ottimisti, pur essendo consapevoli che la partita più grossa si gioca sempre in estate, quando entreranno in campo tutti i player del settore, anche al di fuori del mondo to, e la concorrenza si farà più serrata\".\r\n\r\nProprio a questo proposito l'impressione è che per la stagione calda si stia formando una sorte di mappa del business a breve - medio raggio, per cui certe destinazioni stanno diventando quasi off-limit per il tour operating mainstream. \"Mi vengono per esempio in mente Mykonos o Ibiza - racconta Ezhaya -: mete alla moda con prezzi molto alti e al contempo un'offerta low cost estremamente aggressiva. Diverso, invece, il discorso in località quali Rodi, che ha una carenza strutturale di camere. In questo caso se un to ha allotment importanti in due o tre resort, oppure anche strutture proprie magari con un volo di appoggio, può sicuramente fare la differenza. Coerentemente con tutto ciò noi ci stiamo concentrando soprattutto sulle verticali di prodotto. E questo, al netto naturalmente del progetto eden, sempre pronto a surfare il mercato in cerca di nuove opportunità con un approccio più tattico\".","post_title":"Ezhaya, Alpitour: nel 2023 margini raddoppiati rispetto al pre-Covid","post_date":"2024-01-10T13:35:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1704893713000]}]}}

Lascia un commento