19 July 2024

Viva: prenoti un resort e accedi anche a quello vicino

[ 0 ]

Il Viva Dominicus Palace

Nuova opportunità per gli ospiti di Viva Resorts: soggiornando in tre resort, se ne hanno a disposizione sei, nell’arco della medesima vacanza, senza alcun supplemento. In Riviera Maya, prenotando il Viva Azteca by Wyndham si può usufruire anche del Viva Maya by Wyndham. Distano cinque minuti a piedi l’uno dall’altro: di giorno è piacevole il passaggio dalla spiaggia, la sera dal marciapiede interno nel viale alberato di Playacar. La formula implica l’accesso a tutti i ristoranti tematici per cene à la carte, ai bar, alle piscine, l’utilizzo del trapezio, la possibilità di assistere agli show.
In Repubblica Dominicana, scegliendo il Viva Dominicus Palace by Wyndham si acquisisce il diritto anche al Viva Dominicus Beach by Wyndham. A Bayahibe, sulla costa sud-orientale, i due resort sono adiacenti, uniti da un camminamento interno. Il Palace vanta una laguna popolata da fenicotteri e tartarughe, centro benessere e centro diving. Accedendo anche al Dominicus Beach si moltiplica la scelta di ristoranti à la carte per le cene all inclusive, provando le cucine del mondo. Si arricchisce la gamma di piscine, fra cui la infinity con acqua di mare, e si può partecipare ai famosi show in anfiteatro. Entrambi i resort si affacciano sulla spiaggia Bandiera Blu.

Sempre in Repubblica Dominicana, prenotando il Viva Heavens by Wyndham si entra liberamente anche al Viva Tangerine by Wyndham. Un’opzione interessante per vivere in modo più completo la costa settentrionale; distano circa 30 chilometri l’uno dall’altro. L’Heavens sorge a Playa Dorada, a ridosso dell’omonimo campo da golf 18 buche; sono da scoprire le cascate di Damajagua, Cayo Arena, e la bella cittadina di Puerto Plata, il divertimento all’Ocean World, la teleferica che porta in collina. Il Tangerine è situato a Cabarete, la patria mondiale degli sport acquatici; qui si può provare l’emozione del kitesurf, che trasporta fra oceano e cielo, grazie alle onde e al vento. Cabarete è una destinazione molto amata dal pubblico più giovane, con un’atmosfera vibrante e internazionale; di giorno è bellissimo anche solo assistere alle evoluzioni in mare e la sera ci sono spesso concerti live sulla spiaggia.

Ma la compagnia ha introdotto anche altri due plus in tema di f&b e sostenibilità. A partire dall’estensione della formula all inclusive 24 ore su 24, con alcuni bar aperti ininterrottamente in ciascuno degli otto resort della catena. Il gruppo Alpitour, che ha l’esclusiva commerciale per l’Italia della maggior parte degli hotel della catena, ha inoltre incaricato la società Dream&Charme, organismo di certificazione internazionale accreditato Iso 17065, di effettuare un audit in alcuni Viva Resorts. Il tutto con lo scopo di valutare se le strutture ricettive operano in ottemperanza e in conformità ai requisiti definiti dal protocollo chiamato Gabbiani Verdi. E in questi mesi hanno ottenuto il riconoscimento i Viva Maya, Azteca, Fortuna Beach, Dominicus Beach e Dominicus Palace. In Dominicana e in Messico si tratta, in particolare, delle prime strutture certificate da Alpitour World.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471850 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Latam Airlines si appresta a quotare le sue azioni alla Borsa di New York, una mossa che potrebbe portarla ad una valutazione di 8,5 miliardi di dollari. Il vettore basato a Santiago del Cile potrebbe raccogliere oltre 533 milioni di dollari per i suoi azionisti venditori se cedesse le azioni ad un prezzo vicino all'ultima chiusura della Borsa cilena, dove sono già quotate.   "Come riportato il 3 aprile e il 2 luglio 2024 - precisa una nota del vettore - Latam è in procinto di riaprire e rimettere in vendita il suo programma Adr sulla Borsa di New York e prevede di riprendere le negoziazioni sulla Borsa Nyse intorno al 25 luglio 2024, soggetto, tra le altre cose, il prezzo dell'offerta sopra descritta e l'approvazione finale del Consiglio". Latam ha recentemente attraversato una profonda ristrutturazione, dopo che aveva dichiarato bancarotta nel 2020, quando la pandemia aveva colpito la domanda di viaggi, uscendone poi due anni dopo. Goldman Sachs & Co. LLC, Barclays Capital Inc. y J.P. Morgan Securities LLC agiscono in qualità di coordinatori globali e principali organizzatori dell'offerta. [post_title] => Latam Airlines: rotta verso la quotazione alla Borsa di New York [post_date] => 2024-07-19T11:45:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721389537000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse. In Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji. Per scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico. La spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita. Spirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.                         [post_title] => Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant [post_date] => 2024-07-19T10:37:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721385479000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471772 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New York accende i riflettori sull'edizione estiva della Nyc Restaurant Week®, in programma da lunedì 22 luglio a domenica 18 agosto: le prenotazioni sono infatti aperte da oggi attraverso la pagina web dedicata del sito della New York City Tourism + Conventions. L’appuntamento con cadenza semestrale offre ai partecipanti l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti situati in più di 70 quartieri attraverso i cinque distretti che propongono 50 tipologie di cucine diverse a un prezzo vantaggioso. I ristoranti partecipanti offriranno menù a prezzo fisso con due portate a pranzo e tre portate a cena, tra piatti classici, speciali e nuove proposte. Il costo dei menù varia tra i 30, 45 o 60 dollari, a seconda del ristorante. "La Nyc Restaurant Week ritorna per la 32a estate, offrendo a visitatori e newyorkesi l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti, con una varietà incredibile di cucine presenti nei cinque distretti - ha dichiarato Nancy Mammana, cmo e ceo ad interim di New York City Tourism + Conventions -. New York City è una delle città più importanti del mondo per quanto riguarda la ristorazione e questa è un'ottima occasione per celebrare la nostra incredibile e varia scena gastronomica, i suoi valori e la sua capacità di innovarsi costantemente”. I clienti possono scegliere tra i ristoranti partecipanti in base ad appositi filtri come "tipo di cucina", "zona", "accessibilità", " tipologia di pasto", "settimane di partecipazione" e " dispone di un menù". [post_title] => Nyc Restaurant Week ai nastri di partenza: da oggi è possibile prenotare [post_date] => 2024-07-18T15:11:03+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721315463000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471761 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Segno più per i profitti di United Airlines nel secondo trimestre 2024: gli utili hanno raggiunto quota 1,32 miliardi di dollari, in crescita del 23% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso, grazie a diverse fonti di reddito e a quella che si prevede essere la “migliore performance di ricavi unitari” tra le principali compagnie aeree. Il fatturato del trimestre è salito a 13,7 miliardi di dollari, con un aumento di oltre il 5% rispetto ai 13 miliardi di dollari dell'anno precedente. Il vettore cita come fattori trainanti “i principali vantaggi in termini di diversità dei ricavi”, tra cui “i ricavi premium, i ricavi dell'economy di base e lo spostamento della quota di mercato tra i viaggiatori nazionali”. I ricavi generati dai posti a sedere premium sono cresciuti dell'8,5% rispetto all'anno precedente, mentre i ricavi della basic economy sono aumentati del 38%. La compagnia aerea prevede che questi fattori accelereranno l'ulteriore crescita nella seconda metà del 2024. “I vantaggi in termini di diversità dei ricavi che abbiamo realizzato grazie ai clienti premium, ai passeggeri di economy e con i viaggiatori domestici hanno spinto i nostri margini vicino ai vertici del settore” ha commentato il ceo, Scott Kirby. “Vediamo che molte compagnie aeree hanno iniziato a cancellare la capacità in perdita, e ci aspettiamo che nella seconda metà del terzo trimestre i ricavi unitari siano i migliori tra i nostri principali concorrenti". [post_title] => United Airlines: aumentano del 23% gli utili del secondo trimestre [post_date] => 2024-07-18T14:56:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721314590000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471617 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Vacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti. Ma sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie. A Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa. Ci spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico. L'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci. A meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola. ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore [post_date] => 2024-07-18T10:10:37+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721297437000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471643 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo il rallentamento dovuto al periodo Covid, il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro. Il gruppo controllato dalla Bonvests Holdings ha infatti rinnovato lo scorso giugno la partnership con l'agenzia Caterina Ravizza per la gestione delle attività di comunicazione e relazioni pubbliche nella nostra Penisola. La ripresa della collaborazione pr si affianca così all'attività della Tourism Connection di Alessandro Furlotti per la rappresentanza commerciale. "Le destinazioni più amate dagli italiani continuano a essere Maldive, Mauritius, Zanzibar e Tunisi, dove i resort sono ubicati nelle migliori posizioni e commercializzati dai migliori tour operator tricolori - spiega la stessa Caterina Ravizza -. In generale per tutti i nostri indirizzi, la domanda dalla Penisola ha avuto un forte impulso a fine 2023, per poi registrare un lieve calo tra marzo e maggio di quest'anno, e riprendere quindi un buon trend di prenotazioni in giugno. Si riconferma inoltre la tendenza del target famiglie alto-spendenti, che prenota con largo anticipo, risulta essere sempre molto informato sulle destinazioni e dalla vacanza si aspetta esperienze inedite". Ultima novità in ordine di tempo è la seconda proprietà tunisina: aperto lo scorso ottobre, The Residence Douz è il primo resort della compagnia nel deserto, alle porte del Sahara. Include 50 ville, due ristoranti gourmet e un'ampia spa by Clarins. Il tutto immerso in 14 ettari di dune di sabbia dorate che circondano un'oasi di palme. Nel prossimo biennio è inoltre prevista un'ulteriore espansione con altri due hotel in Tunisia, la Medina di Tunisi e l'isola di Djerba, nonché a Ubud, a Bali, e nelle isole Riau, in Indonesia. "Abbiamo anche un paio di promozioni in corso per questa estate - conclude Caterina Ravizza -. Prenotando al The Residence Maldives by Cenizaro entro il 25 settembre si potrà in particolare godere di riduzioni fino al 50% sui soggiorni con validità fino al 30 settembre successivo, oltre che di uno sconto del 15% sui trattamenti spa e di un ulteriore 10% sui pasti, bevande incluse. Inoltre proponiamo quote interessanti per i Summer packages di sette giorni - sei notti fino al 15 settembre dedicati al The Residence Tunis by Cenizaro. La proposta include tra le altre cose tre trattamenti di Thalasso terapia, una lezione di cucina presso l'Earth Basket dall’orto al piatto, nonché due mezze giornate di escursioni a Cartagine e Sidi Bou Said e visite alla Medina di Tunisi e al museo del Bardo". . [post_title] => Il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro [post_date] => 2024-07-17T13:10:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721221856000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471504 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Contrariamente a quel che accade a Barcellona - dove i turisti sono stati presi di mira dalla popolazione locale al limite della sopportazione a causa dell'overtourism - a Copenaghen i visitatori riceveranno incentivi finanziari e di altro tipo, purché si comportino in modo responsabile. L'ente del turismo ha infatti introdotto un programma volto a incoraggiare comportamenti sostenibili e rispettosi del clima: CopenPay (questo il nome dell'iniziativa che si protrae dal 15 luglio all'11 agosto 2024)  in pratica premierà chi sceglierà di andare in bicicletta, di prendere i mezzi pubblici o di contribuire a svolgere lavori come il giardinaggio o la raccolta dei rifiuti al porto o nei parchi della città. Chi si presenterà con le proprie tazze di caffè riutilizzabili potrà ricevere un infuso gratuito in alcuni locali selezionati, mentre altri vantaggi per chi si comporta bene includono un cocktail gratuito in un rooftop bar o del tempo extra trascorso sul complesso di piste da sci artificiali della città. Mikkel Aarø-Hansen, di Wonderful Copenhagen, ha dichiarato di sperare che l'idea funga da ispirazione per altre città che cercano di trovare un modo praticabile per creare un rapporto più vantaggioso per entrambe le parti e meno oneroso tra turisti e popolazione locale. «Dobbiamo fare in modo che il turismo, invece di essere un peso per l'ambiente, si trasformi in una forza di cambiamento positivo (...). I nostri obiettivi principali sono quelli di rendere i viaggi più sostenibili. Ma ci riusciremo solo se saremo in grado di superare il grande divario tra il desiderio dei visitatori di comportarsi in modo sostenibile e il loro comportamento effettivo». Una sfida che «è più complicata di quanto sembri». «Vogliamo che i visitatori prendano decisioni più consapevoli e più rispettose del clima e che così facendo si trovino a vivere un'esperienza di viaggio più gratificante». [post_title] => Copenaghen premia i turisti dai comportamenti virtuosi e responsabili [post_date] => 2024-07-16T11:31:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721129501000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471497 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue la policy del gruppo Minor che mira a espandere la presenza dei brand Nh in Oriente. Grazir alla firma di un accordo di gestione con la Boulevard Hotel Company Limited, il marchio Nh Hotels & Resorts sbarcherà infatti a Bangkok con il Sukhumvit Boulevard, raddoppiando così il proprio portfolio thailandese dopo il Boat Lagoon Phuket. Situato nel cuore del vivace quartiere commerciale e dello shopping della città, vicino a Sukhumvit road, la struttura include 309 camere. La sua posizione, a soli 200 metri dal trasporto pubblico Bts SkyTrain, consente di esplorare facilmente le attrazioni di Bangkok, tra cui centri commerciali e ristoranti. L'hotel si trova anche a 30 minuti di auto dall'aeroporto principale della città, il Suvarnabhumi International Airport. Attualmente operativa come Boulevard Hotel Bangkok, la struttura ha recentemente completato ampi lavori di ristrutturazione della lobby, del ristorante, delle aree intorno alla piscina all'aperto e delle camere. I servizi della struttura includono anche un bar nella lobby, sale meeting, un centro fitness. [post_title] => Il brand Nh Hotels sbarca a Bangkok con il Sukhumvit Boulevard [post_date] => 2024-07-16T10:54:41+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721127281000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471395 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le recensioni e le valutazioni degli ospiti sono il secondo fattore più importante nel processo decisionale di prenotazione, subito dopo le camere e i servizi. Questi superano criteri come le proposte di ristorazione, la connessione wifi/Internet e gli standard sanitari e igienici. E' quanto emerge da un recente report condotto da OnePoll su commissione di Accor. La ricerca, realizzata tra l'8 e il 19 dicembre 2023 su 5 mila viaggiatori di cinque Paesi europei che hanno soggiornato in un hotel o resort negli ultimi 12 mesi (ma non c'è l'Italia, ndr), rivela che quasi quattro ospiti su dieci (38%) leggono sempre le recensioni prima di prenotare, mentre un altro 38% lo fa quasi sempre. In media, gli ospiti leggono nove recensioni (8,63) per ogni hotel o resort in cui desiderano soggiornare. Tale pratica è più importante per le coppie e le famiglie rispetto a chi viaggia da solo. Tra coloro che leggono le valutazioni online, poi, l'85% di chi intende prenotare un viaggio in coppia ritiene che le recensioni dei clienti siano cruciali. Quasi la stessa percentuale (82%) afferma che sono fondamentali quando si prenota una vacanza in famiglia. Anche per i viaggiatori solitari, il 66% considera comunque la lettura delle valutazioni una parte essenziale del processo decisionale, e il 55% dei viaggiatori d'affari è d'accordo. Il 71% degli intervistati apprezza inoltre quando gli hotel rispondono alle recensioni, ritenendo che ciò dimostri una reale considerazione del riscontro dei clienti. Tuttavia un percentuale bassa ma non irrilevante degli intervistati, il 12%, non vede di buon occhio le risposte degli hotel, temendo che possano essere poco sincere o rappresentare solo una mossa commerciale. "Le recensioni influenzano le decisioni di acquisto e la percezione di hotel, resort e marchi - sottolinea il senior vice president sponsoring, marketing, loyalty & guest experience Europa e Nord Africa, Antoine Dubois -. I nostri ospiti prestano molta attenzione l'uno all'altro e gli albergatori devono integrare questa dinamica nelle loro strategie di marketing." [post_title] => Ricerca Accor: le recensioni online sempre più importanti nella scelta di un hotel [post_date] => 2024-07-15T09:43:39+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721036619000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "viva prenoti un resort e accedi anche a quello vicino" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":70,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":681,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471850","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Latam Airlines si appresta a quotare le sue azioni alla Borsa di New York, una mossa che potrebbe portarla ad una valutazione di 8,5 miliardi di dollari.\r\n\r\nIl vettore basato a Santiago del Cile potrebbe raccogliere oltre 533 milioni di dollari per i suoi azionisti venditori se cedesse le azioni ad un prezzo vicino all'ultima chiusura della Borsa cilena, dove sono già quotate.\r\n\r\n \r\n\r\n\"Come riportato il 3 aprile e il 2 luglio 2024 - precisa una nota del vettore - Latam è in procinto di riaprire e rimettere in vendita il suo programma Adr sulla Borsa di New York e prevede di riprendere le negoziazioni sulla Borsa Nyse intorno al 25 luglio 2024, soggetto, tra le altre cose, il prezzo dell'offerta sopra descritta e l'approvazione finale del Consiglio\".\r\n\r\nLatam ha recentemente attraversato una profonda ristrutturazione, dopo che aveva dichiarato bancarotta nel 2020, quando la pandemia aveva colpito la domanda di viaggi, uscendone poi due anni dopo.\r\n\r\nGoldman Sachs & Co. LLC, Barclays Capital Inc. y J.P. Morgan Securities LLC agiscono in qualità di coordinatori globali e principali organizzatori dell'offerta.","post_title":"Latam Airlines: rotta verso la quotazione alla Borsa di New York","post_date":"2024-07-19T11:45:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721389537000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse.\r\n\r\nIn Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji.\r\n\r\nPer scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico.\r\nLa spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita.\r\n\r\nSpirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant","post_date":"2024-07-19T10:37:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721385479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471772","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"New York accende i riflettori sull'edizione estiva della Nyc Restaurant Week®, in programma da lunedì 22 luglio a domenica 18 agosto: le prenotazioni sono infatti aperte da oggi attraverso la pagina web dedicata del sito della New York City Tourism + Conventions.\r\n\r\nL’appuntamento con cadenza semestrale offre ai partecipanti l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti situati in più di 70 quartieri attraverso i cinque distretti che propongono 50 tipologie di cucine diverse a un prezzo vantaggioso. I ristoranti partecipanti offriranno menù a prezzo fisso con due portate a pranzo e tre portate a cena, tra piatti classici, speciali e nuove proposte. Il costo dei menù varia tra i 30, 45 o 60 dollari, a seconda del ristorante.\r\n\r\n\"La Nyc Restaurant Week ritorna per la 32a estate, offrendo a visitatori e newyorkesi l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti, con una varietà incredibile di cucine presenti nei cinque distretti - ha dichiarato Nancy Mammana, cmo e ceo ad interim di New York City Tourism + Conventions -. New York City è una delle città più importanti del mondo per quanto riguarda la ristorazione e questa è un'ottima occasione per celebrare la nostra incredibile e varia scena gastronomica, i suoi valori e la sua capacità di innovarsi costantemente”.\r\n\r\nI clienti possono scegliere tra i ristoranti partecipanti in base ad appositi filtri come \"tipo di cucina\", \"zona\", \"accessibilità\", \" tipologia di pasto\", \"settimane di partecipazione\" e \" dispone di un menù\".","post_title":"Nyc Restaurant Week ai nastri di partenza: da oggi è possibile prenotare","post_date":"2024-07-18T15:11:03+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721315463000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471761","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Segno più per i profitti di United Airlines nel secondo trimestre 2024: gli utili hanno raggiunto quota 1,32 miliardi di dollari, in crescita del 23% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso, grazie a diverse fonti di reddito e a quella che si prevede essere la “migliore performance di ricavi unitari” tra le principali compagnie aeree.\r\n\r\nIl fatturato del trimestre è salito a 13,7 miliardi di dollari, con un aumento di oltre il 5% rispetto ai 13 miliardi di dollari dell'anno precedente.\r\n\r\nIl vettore cita come fattori trainanti “i principali vantaggi in termini di diversità dei ricavi”, tra cui “i ricavi premium, i ricavi dell'economy di base e lo spostamento della quota di mercato tra i viaggiatori nazionali”. I ricavi generati dai posti a sedere premium sono cresciuti dell'8,5% rispetto all'anno precedente, mentre i ricavi della basic economy sono aumentati del 38%.\r\n\r\nLa compagnia aerea prevede che questi fattori accelereranno l'ulteriore crescita nella seconda metà del 2024.\r\n\r\n“I vantaggi in termini di diversità dei ricavi che abbiamo realizzato grazie ai clienti premium, ai passeggeri di economy e con i viaggiatori domestici hanno spinto i nostri margini vicino ai vertici del settore” ha commentato il ceo, Scott Kirby.\r\n\r\n“Vediamo che molte compagnie aeree hanno iniziato a cancellare la capacità in perdita, e ci aspettiamo che nella seconda metà del terzo trimestre i ricavi unitari siano i migliori tra i nostri principali concorrenti\".","post_title":"United Airlines: aumentano del 23% gli utili del secondo trimestre","post_date":"2024-07-18T14:56:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721314590000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471617","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nVacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti.\r\n\r\nMa sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie.\r\n\r\nA Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa.\r\n\r\nCi spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico.\r\n\r\nL'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci.\r\n\r\nA meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola.\r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n­","post_title":"Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore","post_date":"2024-07-18T10:10:37+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721297437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471643","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo il rallentamento dovuto al periodo Covid, il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro. Il gruppo controllato dalla Bonvests Holdings ha infatti rinnovato lo scorso giugno la partnership con l'agenzia Caterina Ravizza per la gestione delle attività di comunicazione e relazioni pubbliche nella nostra Penisola. La ripresa della collaborazione pr si affianca così all'attività della Tourism Connection di Alessandro Furlotti per la rappresentanza commerciale.\r\n\r\n\"Le destinazioni più amate dagli italiani continuano a essere Maldive, Mauritius, Zanzibar e Tunisi, dove i resort sono ubicati nelle migliori posizioni e commercializzati dai migliori tour operator tricolori - spiega la stessa Caterina Ravizza -. In generale per tutti i nostri indirizzi, la domanda dalla Penisola ha avuto un forte impulso a fine 2023, per poi registrare un lieve calo tra marzo e maggio di quest'anno, e riprendere quindi un buon trend di prenotazioni in giugno. Si riconferma inoltre la tendenza del target famiglie alto-spendenti, che prenota con largo anticipo, risulta essere sempre molto informato sulle destinazioni e dalla vacanza si aspetta esperienze inedite\".\r\n\r\nUltima novità in ordine di tempo è la seconda proprietà tunisina: aperto lo scorso ottobre, The Residence Douz è il primo resort della compagnia nel deserto, alle porte del Sahara. Include 50 ville, due ristoranti gourmet e un'ampia spa by Clarins. Il tutto immerso in 14 ettari di dune di sabbia dorate che circondano un'oasi di palme. Nel prossimo biennio è inoltre prevista un'ulteriore espansione con altri due hotel in Tunisia, la Medina di Tunisi e l'isola di Djerba, nonché a Ubud, a Bali, e nelle isole Riau, in Indonesia.\r\n\r\n\"Abbiamo anche un paio di promozioni in corso per questa estate - conclude Caterina Ravizza -. Prenotando al The Residence Maldives by Cenizaro entro il 25 settembre si potrà in particolare godere di riduzioni fino al 50% sui soggiorni con validità fino al 30 settembre successivo, oltre che di uno sconto del 15% sui trattamenti spa e di un ulteriore 10% sui pasti, bevande incluse. Inoltre proponiamo quote interessanti per i Summer packages di sette giorni - sei notti fino al 15 settembre dedicati al The Residence Tunis by Cenizaro. La proposta include tra le altre cose tre trattamenti di Thalasso terapia, una lezione di cucina presso l'Earth Basket dall’orto al piatto, nonché due mezze giornate di escursioni a Cartagine e Sidi Bou Said e visite alla Medina di Tunisi e al museo del Bardo\".\r\n.","post_title":"Il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro","post_date":"2024-07-17T13:10:56+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721221856000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471504","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Contrariamente a quel che accade a Barcellona - dove i turisti sono stati presi di mira dalla popolazione locale al limite della sopportazione a causa dell'overtourism - a Copenaghen i visitatori riceveranno incentivi finanziari e di altro tipo, purché si comportino in modo responsabile.\r\n\r\nL'ente del turismo ha infatti introdotto un programma volto a incoraggiare comportamenti sostenibili e rispettosi del clima: CopenPay (questo il nome dell'iniziativa che si protrae dal 15 luglio all'11 agosto 2024)  in pratica premierà chi sceglierà di andare in bicicletta, di prendere i mezzi pubblici o di contribuire a svolgere lavori come il giardinaggio o la raccolta dei rifiuti al porto o nei parchi della città.\r\n\r\nChi si presenterà con le proprie tazze di caffè riutilizzabili potrà ricevere un infuso gratuito in alcuni locali selezionati, mentre altri vantaggi per chi si comporta bene includono un cocktail gratuito in un rooftop bar o del tempo extra trascorso sul complesso di piste da sci artificiali della città.\r\n\r\nMikkel Aarø-Hansen, di Wonderful Copenhagen, ha dichiarato di sperare che l'idea funga da ispirazione per altre città che cercano di trovare un modo praticabile per creare un rapporto più vantaggioso per entrambe le parti e meno oneroso tra turisti e popolazione locale. «Dobbiamo fare in modo che il turismo, invece di essere un peso per l'ambiente, si trasformi in una forza di cambiamento positivo (...). I nostri obiettivi principali sono quelli di rendere i viaggi più sostenibili. Ma ci riusciremo solo se saremo in grado di superare il grande divario tra il desiderio dei visitatori di comportarsi in modo sostenibile e il loro comportamento effettivo». Una sfida che «è più complicata di quanto sembri».\r\n\r\n«Vogliamo che i visitatori prendano decisioni più consapevoli e più rispettose del clima e che così facendo si trovino a vivere un'esperienza di viaggio più gratificante».","post_title":"Copenaghen premia i turisti dai comportamenti virtuosi e responsabili","post_date":"2024-07-16T11:31:41+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721129501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471497","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue la policy del gruppo Minor che mira a espandere la presenza dei brand Nh in Oriente. Grazir alla firma di un accordo di gestione con la Boulevard Hotel Company Limited, il marchio Nh Hotels & Resorts sbarcherà infatti a Bangkok con il Sukhumvit Boulevard, raddoppiando così il proprio portfolio thailandese dopo il Boat Lagoon Phuket.\r\n\r\nSituato nel cuore del vivace quartiere commerciale e dello shopping della città, vicino a Sukhumvit road, la struttura include 309 camere. La sua posizione, a soli 200 metri dal trasporto pubblico Bts SkyTrain, consente di esplorare facilmente le attrazioni di Bangkok, tra cui centri commerciali e ristoranti. L'hotel si trova anche a 30 minuti di auto dall'aeroporto principale della città, il Suvarnabhumi International Airport. Attualmente operativa come Boulevard Hotel Bangkok, la struttura ha recentemente completato ampi lavori di ristrutturazione della lobby, del ristorante, delle aree intorno alla piscina all'aperto e delle camere. I servizi della struttura includono anche un bar nella lobby, sale meeting, un centro fitness.","post_title":"Il brand Nh Hotels sbarca a Bangkok con il Sukhumvit Boulevard","post_date":"2024-07-16T10:54:41+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721127281000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471395","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le recensioni e le valutazioni degli ospiti sono il secondo fattore più importante nel processo decisionale di prenotazione, subito dopo le camere e i servizi. Questi superano criteri come le proposte di ristorazione, la connessione wifi/Internet e gli standard sanitari e igienici. E' quanto emerge da un recente report condotto da OnePoll su commissione di Accor. La ricerca, realizzata tra l'8 e il 19 dicembre 2023 su 5 mila viaggiatori di cinque Paesi europei che hanno soggiornato in un hotel o resort negli ultimi 12 mesi (ma non c'è l'Italia, ndr), rivela che quasi quattro ospiti su dieci (38%) leggono sempre le recensioni prima di prenotare, mentre un altro 38% lo fa quasi sempre.\r\n\r\nIn media, gli ospiti leggono nove recensioni (8,63) per ogni hotel o resort in cui desiderano soggiornare. Tale pratica è più importante per le coppie e le famiglie rispetto a chi viaggia da solo. Tra coloro che leggono le valutazioni online, poi, l'85% di chi intende prenotare un viaggio in coppia ritiene che le recensioni dei clienti siano cruciali. Quasi la stessa percentuale (82%) afferma che sono fondamentali quando si prenota una vacanza in famiglia. Anche per i viaggiatori solitari, il 66% considera comunque la lettura delle valutazioni una parte essenziale del processo decisionale, e il 55% dei viaggiatori d'affari è d'accordo.\r\n\r\nIl 71% degli intervistati apprezza inoltre quando gli hotel rispondono alle recensioni, ritenendo che ciò dimostri una reale considerazione del riscontro dei clienti. Tuttavia un percentuale bassa ma non irrilevante degli intervistati, il 12%, non vede di buon occhio le risposte degli hotel, temendo che possano essere poco sincere o rappresentare solo una mossa commerciale. \"Le recensioni influenzano le decisioni di acquisto e la percezione di hotel, resort e marchi - sottolinea il senior vice president sponsoring, marketing, loyalty & guest experience Europa e Nord Africa, Antoine Dubois -. I nostri ospiti prestano molta attenzione l'uno all'altro e gli albergatori devono integrare questa dinamica nelle loro strategie di marketing.\"","post_title":"Ricerca Accor: le recensioni online sempre più importanti nella scelta di un hotel","post_date":"2024-07-15T09:43:39+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721036619000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti