20 July 2024

Nasce Adharia: un brand di floating suite dedicato al lusso sostenibile

[ 0 ]

Strutture galleggianti modulabili installate su uno scafo a catamarano. Nasce il nuovo brand Adharia Luxury Floating Suites & Apartments, per un’esperienza di soggiorno immersi nella bellezza naturale di alcune delle coste, dei laghi e dei corsi d’acqua più affascinanti del mondo, nel totale rispetto dell’ambiente. Nato dall’intuizione di Corrado Negri, owner e founder di Adharia, il progetto mira a inserirsi in una nuova nicchia di mercato che integra l’attuale proposta dell’ospitalità di lusso.

Le modalità di montaggio dei moduli sono semplici e intuitive, grazie a un innovativo sistema brevettato. Tutti i moduli sono interamente realizzati offsite e assemblati onsite, in tempi molto rapidi. I moduli possono essere trasportati ovunque tramite container su ruote, in nave o in aereo, nel modo più agevole più possibile.

Grande attenzione è inoltre rivolta all’eco-sostenibilità. Grazie all’involucro realizzato in legno di larice certificato Fsc e Pefc, proveniente da foreste certificate e gestite in modo sostenibile, si riduce drasticamente il fabbisogno energetico per il riscaldamento e raffrescamento. Un’ottimizzazione dei consumi possibile anche grazie a un sistema di domotica ad hoc, unitamente all’utilizzo di fonti rinnovabili, quali pannelli fotovoltaici e batteria di accumulo. Gli isolamenti termici in sughero biondo naturale hanno consentito di certificare l’involucro come edificio Nzeb da parte dell’Università degli studi del Sannio, con una significativa riduzione dei consumi del 76% rispetto alle forme tradizionali d ricettività di alta gamma.

Le floating suite di Adharia preservano inoltre il ciclo naturale dell’acqua riutilizzando quelle piovane e riciclando i rifiuti grazie all’applicazione di sistemi avanzati e dotati di impianti di fitodepurazione per il trattamento delle acque nere e grigie. La copertura a giardino, oltre al valore funzionale e paesaggistico, permette di mantenere ottimali le temperature all’interno delle suite e degli appartamenti.
Il comfort è completato da un’ampia illuminazione naturale (senza abbagliamenti) e di intensità adattabile, nonché da un isolamento acustico che garantisce un ottimo assorbimento, con un’importante riduzione del riverbero. Un’adeguata ventilazione e l’utilizzo di materiali a basse emissioni di sostanze quali Co2 e formaldeide minimizzano il rischio di inquinamento dell’aria interna.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Principale operatore italiano nel settore delle piattaforme di viaggio. E' il riconoscimento ottenuto dalla piattaforma Bed-and-Breakfast.it, secondo l'ultimo rapporto dell'Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (Inapp), strutturato su dati raccolti attraverso il Digital platform survey 2022. Lo studio evidenzia in particolare come il portale fondato nel 2003 dallo Studio Scivoletto in Sicilia sia riuscito a integrarsi efficacemente nell'attività dei siti leader di mercato grazie alla sua offerta specialistica. “La nostra strategia è quella di offrire prezzi vantaggiosi rispetto alle Ota - spiega il fondatore di Bed-and-Breakfast.it, Giambattista Scivoletto -. Con un rinnovato impegno nella promozione del nostro brand e l'incremento degli investimenti, insieme alla soddisfazione dei clienti, puntiamo ad alimentare fortemente il passaparola tra i viaggiatori, elemento chiave per il nostro sviluppo futuro”. Un fattore chiave del successo di Bed-and-Breakfast.it è il suo modello di business. A differenza delle grandi Ota, che prendono commissioni fino al 20-30% su ogni prenotazione, Bed-and-Breakfast.it richiede una fee fissa e nessuna commissione sulle prenotazioni. Dal suo lancio nel 2003, la piattaforma ha saputo attrarre oltre 16.500 gestori paganti tra b&b, hotel, agriturismi e altre tipologie di strutture ricettive. Nel 2023, Bed-and-Breakfast.it ha registrato un volume di prenotazioni di oltre 43 milioni di euro, con una previsione di raggiungere i 50 milioni di euro entro la fine del 2024. Attualmente gestisce 10.800 strutture, registrando un incremento del 5% rispetto all'anno precedente, e continua a espandere la propria offerta.   [post_title] => Bed-and-Breakfast.it: un nuovo protagonista italiano si afferma sul mercato dei viaggi online [post_date] => 2024-07-19T12:51:00+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721393460000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Camera di commercio di Vicenza ha assegnato 50 borse di studio del valore di 800 euro ciascuno, riservate ai futuri operatori del comparto turistico e della ricettività iscritti ai corsi di qualificazione professionale rivolti al settore realizzati in provincia da enti riconosciuti dalla Regione Veneto. Per agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore, la Camera di commercio ha pubblicato il "Bando 24QT", che prevede uno stanziamento complessivo di 40mila euro. Due le macro-categorie di percorsi di formazione ammessi dal bando: le produzioni alimentari e i servizi turistici. Nel primo ambito rientrano i corsi per diventare operatori di macelleria, pasticceria, panificazione e gelateria. L'ambito dei servizi turistici comprende tra gli altri il tecnico dei servizi bar (bar tender, barman), di cucina (cuoco, chef) e dei servizi di sala (responsabile di sala, maître), ma anche operatore di cucina (cuoco, aiuto cuoco), tecnico specializzato in gestione di strutture della ristorazione (food & beverage manager), sommelier, operatore dei servizi di sala (cameriere) e pizzaiolo. Le domande potranno essere presentate dal 30 luglio attraverso un portale dedicato che facilita e digitalizza la procedura, rendendo semplice la richiesta. Le borse di studio saranno assegnate in base all'ordine cronologico di spedizione delle domande complete. [post_title] => Camera di commercio di Vicenza: borse di studio di 800 euro ciascuna per il turismo [post_date] => 2024-07-19T12:14:54+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721391294000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471723 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I porti turistici sono luoghi di incontro tra il mare e la terra, dove viaggiatori e appassionati di nautica si fondono in un’unica esperienza. E il volume di turismo destagionalizzato che cerca il mare, la bici e esperienze enogastronomiche è in costante aumento con tassi di crescita considerevoli. E' per questo motivo che i Blue Marina Awards hanno siglato una partnership con l'operatore della mobilità sostenibile e-Now, specializzato in soluzioni di ricarica per e-bike, con l'obiettivo di creare una community di clienti per le marine. L’ azienda è già partner di enti turistici, strutture ricettive e percorsi cicloturistici, offrendo soluzioni personalizzabili per ogni ambiente e territorio. Attraverso questa partnership, e-Now fornirà in particolare ai porti e agli approdi che parteciperanno alla terza edizione dei Blue Marina Awards una forte scontistica sulla prima installazione. Tali soluzioni contribuiscono peraltro anche all'incremento del turismo e alla valorizzazione del territorio, attraverso una community dedicata di promozione del cicloturismo a livello nazionale e estero. [post_title] => Blue Marina Awards ed e-Now insieme per l'installazione di ricariche e-bike nelle marine [post_date] => 2024-07-19T10:42:23+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721385743000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse. In Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji. Per scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico. La spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita. Spirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.                         [post_title] => Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant [post_date] => 2024-07-19T10:37:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721385479000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471795 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' un momento di particolare fermento per il gruppo Soges dopo la recente quotazione in Borsa. Sono infatti passati solo pochi giorni dall'annuncio della sigla del documento per l'acquisizione del toscano Park Hotel Chianti, il cui closing è stato peraltro posticipato al prossimo 30 settembre "a causa di un ritardo nella consegna di alcuni documenti da parte della proprietà", che la compagnia ha infatti già concluso un'altra compravendita in regione. Oggetto della transazione l'hotel Borgo di Cortefreda di Barberino Tavernelle, già gestito da Soges tramite il suo brand Place of Charme e di proprietà della società Immobiliare Chiostrini. L'operazione ha un valore complessivo poco sopra i 5,1 milioni di euro, la maggior parte dei quali finanziati da Intesa Sanpaolo. Borgo di Cortefreda è un 4 stelle immerso tra le colline del Chianti dotato di 55 camere, ristorante, bar, sale meeting per congressi ed eventi, piscina e spa. “Con il closing si è finalmente conclusa un’operazione avviata nel corso del 2021 e inserita nel piano di sviluppo del gruppo - spiega il fondatore e presidente di Soges, Paolo Galardi -. Proseguono così, in linea con la strategia e la tempistica delineata in sede di Ipo, le operazioni di acquisizione della società, che rafforzano la nostra posizione nel settore dell’ospitalità alberghiera e congressuale sotto l’egida del brand Place of Charme”.   [post_title] => Nuova operazione per Soges che acquisisce il Borgo di Cortefreda già gestito come Place of Charme [post_date] => 2024-07-19T10:04:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721383492000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471769 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   [caption id="attachment_468469" align="alignleft" width="300"] Claudio Dell'Accio[/caption] L'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica. Per arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori. Il Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri. Gruppi di lavoro Il Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale. Turismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile. "Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva," ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema. Luna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: "È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management." [post_title] => Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre [post_date] => 2024-07-18T13:50:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721310608000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471717 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso. Ma le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti. [gallery ids="471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738"] [post_title] => Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite [post_date] => 2024-07-18T12:15:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721304917000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471704 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli. Bluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas. La proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto. [post_title] => Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas [post_date] => 2024-07-18T10:55:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721300123000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471617 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Vacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti. Ma sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie. A Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa. Ci spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico. L'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci. A meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola. ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore [post_date] => 2024-07-18T10:10:37+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721297437000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "nasce adharia un brand di floating suite dedicato al lusso sostenibile" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":127,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3196,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471872","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Principale operatore italiano nel settore delle piattaforme di viaggio. E' il riconoscimento ottenuto dalla piattaforma Bed-and-Breakfast.it, secondo l'ultimo rapporto dell'Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (Inapp), strutturato su dati raccolti attraverso il Digital platform survey 2022. Lo studio evidenzia in particolare come il portale fondato nel 2003 dallo Studio Scivoletto in Sicilia sia riuscito a integrarsi efficacemente nell'attività dei siti leader di mercato grazie alla sua offerta specialistica.\r\n\r\n“La nostra strategia è quella di offrire prezzi vantaggiosi rispetto alle Ota - spiega il fondatore di Bed-and-Breakfast.it, Giambattista Scivoletto -. Con un rinnovato impegno nella promozione del nostro brand e l'incremento degli investimenti, insieme alla soddisfazione dei clienti, puntiamo ad alimentare fortemente il passaparola tra i viaggiatori, elemento chiave per il nostro sviluppo futuro”.\r\n\r\nUn fattore chiave del successo di Bed-and-Breakfast.it è il suo modello di business. A differenza delle grandi Ota, che prendono commissioni fino al 20-30% su ogni prenotazione, Bed-and-Breakfast.it richiede una fee fissa e nessuna commissione sulle prenotazioni. Dal suo lancio nel 2003, la piattaforma ha saputo attrarre oltre 16.500 gestori paganti tra b&b, hotel, agriturismi e altre tipologie di strutture ricettive. Nel 2023, Bed-and-Breakfast.it ha registrato un volume di prenotazioni di oltre 43 milioni di euro, con una previsione di raggiungere i 50 milioni di euro entro la fine del 2024. Attualmente gestisce 10.800 strutture, registrando un incremento del 5% rispetto all'anno precedente, e continua a espandere la propria offerta.\r\n\r\n ","post_title":"Bed-and-Breakfast.it: un nuovo protagonista italiano si afferma sul mercato dei viaggi online","post_date":"2024-07-19T12:51:00+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721393460000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471863","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Camera di commercio di Vicenza ha assegnato 50 borse di studio del valore di 800 euro ciascuno, riservate ai futuri operatori del comparto turistico e della ricettività iscritti ai corsi di qualificazione professionale rivolti al settore realizzati in provincia da enti riconosciuti dalla Regione Veneto.\r\n\r\nPer agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore, la Camera di commercio ha pubblicato il \"Bando 24QT\", che prevede uno stanziamento complessivo di 40mila euro.\r\n\r\nDue le macro-categorie di percorsi di formazione ammessi dal bando: le produzioni alimentari e i servizi turistici. Nel primo ambito rientrano i corsi per diventare operatori di macelleria, pasticceria, panificazione e gelateria. L'ambito dei servizi turistici comprende tra gli altri il tecnico dei servizi bar (bar tender, barman), di cucina (cuoco, chef) e dei servizi di sala (responsabile di sala, maître), ma anche operatore di cucina (cuoco, aiuto cuoco), tecnico specializzato in gestione di strutture della ristorazione (food & beverage manager), sommelier, operatore dei servizi di sala (cameriere) e pizzaiolo.\r\n\r\nLe domande potranno essere presentate dal 30 luglio attraverso un portale dedicato che facilita e digitalizza la procedura, rendendo semplice la richiesta. Le borse di studio saranno assegnate in base all'ordine cronologico di spedizione delle domande complete.","post_title":"Camera di commercio di Vicenza: borse di studio di 800 euro ciascuna per il turismo","post_date":"2024-07-19T12:14:54+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721391294000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471723","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I porti turistici sono luoghi di incontro tra il mare e la terra, dove viaggiatori e appassionati di nautica si fondono in un’unica esperienza. E il volume di turismo destagionalizzato che cerca il mare, la bici e esperienze enogastronomiche è in costante aumento con tassi di crescita considerevoli. E' per questo motivo che i Blue Marina Awards hanno siglato una partnership con l'operatore della mobilità sostenibile e-Now, specializzato in soluzioni di ricarica per e-bike, con l'obiettivo di creare una community di clienti per le marine. L’ azienda è già partner di enti turistici, strutture ricettive e percorsi cicloturistici, offrendo soluzioni personalizzabili per ogni ambiente e territorio.\r\n\r\nAttraverso questa partnership, e-Now fornirà in particolare ai porti e agli approdi che parteciperanno alla terza edizione dei Blue Marina Awards una forte scontistica sulla prima installazione. Tali soluzioni contribuiscono peraltro anche all'incremento del turismo e alla valorizzazione del territorio, attraverso una community dedicata di promozione del cicloturismo a livello nazionale e estero.","post_title":"Blue Marina Awards ed e-Now insieme per l'installazione di ricariche e-bike nelle marine","post_date":"2024-07-19T10:42:23+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721385743000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse.\r\n\r\nIn Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji.\r\n\r\nPer scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico.\r\nLa spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita.\r\n\r\nSpirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant","post_date":"2024-07-19T10:37:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721385479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471795","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' un momento di particolare fermento per il gruppo Soges dopo la recente quotazione in Borsa. Sono infatti passati solo pochi giorni dall'annuncio della sigla del documento per l'acquisizione del toscano Park Hotel Chianti, il cui closing è stato peraltro posticipato al prossimo 30 settembre \"a causa di un ritardo nella consegna di alcuni documenti da parte della proprietà\", che la compagnia ha infatti già concluso un'altra compravendita in regione. Oggetto della transazione l'hotel Borgo di Cortefreda di Barberino Tavernelle, già gestito da Soges tramite il suo brand Place of Charme e di proprietà della società Immobiliare Chiostrini. L'operazione ha un valore complessivo poco sopra i 5,1 milioni di euro, la maggior parte dei quali finanziati da Intesa Sanpaolo.\r\n\r\nBorgo di Cortefreda è un 4 stelle immerso tra le colline del Chianti dotato di 55 camere, ristorante, bar, sale meeting per congressi ed eventi, piscina e spa. “Con il closing si è finalmente conclusa un’operazione avviata nel corso del 2021 e inserita nel piano di sviluppo del gruppo - spiega il fondatore e presidente di Soges, Paolo Galardi -. Proseguono così, in linea con la strategia e la tempistica delineata in sede di Ipo, le operazioni di acquisizione della società, che rafforzano la nostra posizione nel settore dell’ospitalità alberghiera e congressuale sotto l’egida del brand Place of Charme”.\r\n\r\n ","post_title":"Nuova operazione per Soges che acquisisce il Borgo di Cortefreda già gestito come Place of Charme","post_date":"2024-07-19T10:04:52+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721383492000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471769","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_468469\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Claudio Dell'Accio[/caption]\r\nL'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica.\r\nPer arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori.\r\nIl Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri.\r\n\r\nGruppi di lavoro\r\nIl Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale.\r\nTurismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile.\r\n\"Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva,\" ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema.\r\nLuna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: \"È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management.\"","post_title":"Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre","post_date":"2024-07-18T13:50:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721310608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471717","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso.\r\n\r\nMa le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti.\r\n\r\n[gallery ids=\"471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738\"]","post_title":"Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite","post_date":"2024-07-18T12:15:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721304917000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471704","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli.\r\n\r\nBluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas.\r\n\r\nLa proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto.","post_title":"Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas","post_date":"2024-07-18T10:55:23+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721300123000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471617","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nVacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti.\r\n\r\nMa sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie.\r\n\r\nA Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa.\r\n\r\nCi spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico.\r\n\r\nL'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci.\r\n\r\nA meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola.\r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n­","post_title":"Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore","post_date":"2024-07-18T10:10:37+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721297437000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti