17 July 2018

Congresso del turismo religioso e pellegrinaggi a Cracovia: già 200 gli iscritti

[ 0 ]

Procedono i preparativi per il primo congresso internazionale del turismo religioso e pellegrinaggi programmato in novembre a Cracovia. Secondo Ernest Mirosław, titolare di Ernesto Travel e organizzatore dell’evento, il congresso ha suscitato grande interesse dell’ambiente turistico in tutto il mondo. Per la prima volta è stata creata una piattaforma per la discussione sulla regione Malopolska in quanto destinazione per turista-pellegrino e sul turismo religioso stesso in quanto fonte di crescita socio-economica della regione e del Paese. Al momento gli iscritti sono circa 200, fra i quali molti tour operator che offrono i pellegrinaggi ma anche sacerdoti, diaconi, membri di diverse associazioni e comunità. I partecipanti provengono da Spagna, Italia, Germania, Francia, Portogallo, ma si annoverano anche operatori extraeuropei. Per questo è stata programmata la traduzione simultanea in cinque lingue durante gli eventi ufficiali del congresso e guide in diverse lingue lungo il viaggio studio che viene organizzato dopo il seminario. Il Congresso si aprirà ufficialmente il 9 novembre con la Messa d’inaugurazione presso il Centro di Giovanni Paolo II. Seguiranno discorsi e l’expo con principali attrazioni locali, musei, basiliche e santuari. Nei due giorni successivi tutti i partecipanti avranno la possibilità di esplorare l’offerta di Cracovia e Malopolska visitando la città vecchia di Cracovia, il centro di Giovanni Paolo II sempre a Cracovia, il santuario della Divina Misericordia a Lagiewniki, le miniere di sale a Wieliczka (nella foto), l’ex-campo di concentramento Auschwitz-Birkenau, la parrocchia e casa natale di Giovanni Paolo II a Wadowice, la basilica di Kalwaria Zebrzydowska e il santuario della Madonna Nera a Czestochowa. Le iscrizioni non sono ancora chiuse; chi volesse partecipare al congresso può iscriversi all’indirizzo: ernesto@icortap.com

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276181 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Italo lancia “2 poltrone per 1”, l’iniziativa dedicata a tutti gli iscritti Italo Più e Italo Più Privilege che consente di andare al cinema in due acquistando un solo biglietto. A Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Verona e Padova tutti gli iscritti al programma fedeltà possono recarsi nei cinema che aderiscono all’iniziativa per assistere alla proiezione delle ultime uscite cinematografiche. Partecipare è molto semplice. Basterà recarsi sul sito italotreno.it, entrare nella pagina dedicata all’iniziativa “2 poltrone per 1” e compilare l’apposito form inserendo i propri dettagli personali, il codice Italo Più e il nome del cinema presso cui si vuole assistere alla proiezione del film. A registrazione effettuata si riceverà un codice che, mostrato presso la biglietteria del cinema unitamente a un documento d’identità e alla propria carta Italo Più o Italo Più Privilege (o mail di avvenuta iscrizione al programma), verrà convertito in un biglietto omaggio, a fronte dell’acquisto di un biglietto intero. Si parte il 22 e 23 aprile con la proiezione,  nelle sale Uci Cinemas aderenti, di Boston-Caccia all’uomo, il nuovo film con Mark Wahlberg, John Goodman e Kevin Bacon, un action movie basato su un fatto realmente accaduto, l'attentato alla Maratona di Boston del 15 aprile 2013. L’iniziativa “2 poltrone per 1” si rinnova ogni mese con nuove proposte cinematografiche che saranno presentate di volta in volta sul sito italotreno.it. [post_title] => Cinema gratis per gli iscritti ai club Italo Più [post_date] => 2017-04-20T15:23:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492701816000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276167 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’aeroporto di Abidjan (Costa d'Avorio) prosegue la crescita e punta a superare nel 2017 i 2 milioni di passeggeri. Lo scorso anno lo scalo della capitale ivoriana ha registrato un milione 829 mila transiti, in crescita del 16% rispetto al milione 560 mila del 2015. Nel 2012 i passeggeri erano stati 960 mila. Ad influenzare positivamente il traffico è stato l’aumento dell’offerta, in particolare il ritorno di Corsair, che ha portato ad un calo delle tariffe. Importante anche il dinamismo della compagnia nazionale Air Côte d’Ivoire. Inoltre il B787 Dreamliner di Air France sostituirà il B777-200 sulla linea Parigi-Bamako-Abidjan a partire dal 29 ottobre prossimo. Il velivolo decollerà dalla capitale francese tutti i giorni alle 10, per arrivare in Mali alle 14.45; dopo un’ora di scalo ripartirà per la Costa d’Avorio, dove arriverà alle 17.25. Il volo di ritorno partirà alle 19.30 dalla capitale ivoriana, da Bamako alle 23.10, per arrivare infine a Parigi Charles de Gaulle il giorno dopo alle 5.50. [post_title] => Crescita a doppia cifra per l'aeroporto di Abidjan (Costa d'Avorio) [post_date] => 2017-04-20T14:52:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492699962000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276149 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Transat promuove il ritorno del volo diretto Roma Fiumicino-Toronto con una nuova tariffa promozionale. Dal 15 aprile la compagnia opererà 6 collegamenti settimanali non-stop per tutta la stagione estiva con tariffe a partire da 440 euro a/r, tasse incluse. I voli sono operati con Airbus A330-200 e 300 (333 economy – 12 Club) e A310-300 (238 economy - 12 Club). Tutte le tariffe sono da intendersi in classe economica andata e ritorno, tasse incluse con un bagaglio da stiva da 23 kg 1 pezzo incluso e 10 kg a mano incluso. Importanti novità anche sul lato food e servizi di bordo: a partire dal 1° maggio infatti, Air Transat offrirà a bordo dei suoi voli un menu gourmet firmato dal famoso chef québécois Daniel Vézina. Il nuovo Menu dello Chef Vézina, sarà disponibile gratuitamente su tutti i voli per tutti i clienti di classe Club, e a pagamento al costo di 25 $cad, con numero limitato di 10 pasti, per i clienti di classe economica.  È possibile preordinare il Menu dello Chef Vézina contattando Rephouse Gsa, che rappresenta in Italia la compagnia canadese. [post_title] => Air Transat promuove la Roma Fiumicino-Toronto [post_date] => 2017-04-20T13:04:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492693447000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276146 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New entry per Aitgl, Associazione Italiana del turismo Gay&Lesbian che dà il benvenuto a SGTour. L’operatore, specializzato in viaggi dedicati alle community si presenta con il viaggio evento GBreak.  GBreak è il viaggio evento per la comunità gay nato nel 2006. Con l’acquisizione del brand da parte di SGTour, GBreak ha cambiato logo per sottolineare una nuova animazione completamente targata GBreak che sarà protagonista, dal 1 al 4 giugno a Rimini, della prima edizione estiva del format. Il valore economico del turismo Lgbt è in costante crescita e, viene stimato a livello mondiale, tra i 180 e i 197 miliardi di euro l’anno. Il profilo del turista Lgbt italiano è caratterizzato da un alto livello d’istruzione e da un’elevata posizione lavorativa; ne consegue che la spesa media di viaggio è superiore a quella degli altri turisti e che vengono effettuati più viaggi durante l’anno: di media 2 viaggi per un totale di 9 giorni. «Per SGTour la community viene prima di tutto durante e al di fuori dei viaggi evento che organizziamo  commenta Betty Pagnin, managing director di SGTour -. I partecipanti e i loro diritti sono fondamentali. Per questo motivo, come siamo iscritti alla World Youth Student and Educational Travel Confederation, l’associazione che difende i diritti dei viaggiatori in età studentesca, che noi portiamo in viaggio con gli ScuolaZoo Viaggi Evento, allo stesso modo abbiamo deciso di associarci a Aitgl, per soddisfare e anticipare tutte le richieste e sostenere i diritti dei viaggiatori Lgbt che con noi vivono o vivranno GBreak». [post_title] => SGTour entra nell’associazione italiana del turismo Gay&Lesbian [post_date] => 2017-04-20T12:53:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492692826000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275852 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'ennesima settimana in salita per Alitalia è quella del referendum tra i 12.500 dipendenti della compagnia che esprimeranno il loro parere sul pre accordo raggiunto lo scorso venerdì. Se il responso sarà positivo, si andrà avanti con la manovra finanziaria degli azionisti e la garanzia pubblica su un prestito che dovrebbe essere fornita da Invitalia. Niente è scontato: il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, ha espresso una «forte preoccupazione» perché «in Alitalia c'è gente che preferisce soffiare sul fuoco e preferirebbe incendiare tutto piuttosto che sottoscrivere qualche sacrificio». Riguardo all'intervento pubblico, lo Stato, come ha confermato Delrio, parteciperà alla manovra finanziaria per il salvataggio di Alitalia con garanzie fornite da Invitalia. La manovra in cantiere è articolata su 2 miliardi, dei quali 900 milioni di "nuova finanza". All'interno di questi 2 miliardi è previsto un "contingency plan" di 400 milioni che diventerebbe operativo nel caso in cui il piano, anche per fattori esterni ed esogeni al management, non dovesse centrare gli obiettivi prefissati. Questa sorta di "cuscinetto" finanziario verrebbe sottoscritto per il 49% da Etihad Airways e per il restante 51% dagli azionisti italiani che su questa cifra, poco più di 200 milioni, vorrebbero la garanzia pubblica. [post_title] => Delrio sul referendum Alitalia: «Forte preoccupazione» [post_date] => 2017-04-18T09:58:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492509508000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275838 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un trend decisamente in auge ma ancora sottovalutato. Si parla di clciloturismo, all’interno della prima “Twissen Room”, svoltasi a Treviso negli scorsi giorni e voluta proprio per accendere i riflettori su questo comparto. «Quello del cicloturismo è un settore da tenere decisamente in considerazione – spiegano Francesco Redi e Debora Oliosi, fondatore di Twissen -. Negli ultimi anni gli investimenti si sono concentrati sulle infrastrutture da costruire ed è ora il momento di lavorare perché quanto realizzato generi autentico valore per il mercato e per l’economia del territorio». Spostando l’attenzione sull’Europa, la cosiddetta “bike economy” ha un valore di 200 miliardi di euro all’anno e il solo cicloturismo muove circa 44 miliardi all’anno. «In Italia, secondo le stime dell’Enit – proseguono i fondatori -, questo stesso mercato potrebbe arrivare a generare fino a 3,2 miliardi di euro ogni anno. Di più: il cicloturismo non si limita ad un’unica stagione (può coprire il 70% di un anno solare, ndr.) ed è questo un ulteriore incentivo per cui credere ed investire in questo segmento decisamente in crescita». [post_title] => Indagine cicloturismo: una risorsa per turismo e Pil [post_date] => 2017-04-14T12:43:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492173838000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275789 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lavori in corso per la nuova, Meridiana dopo il via libera dell'Antitrust europeo all'acquisizione da parte di Qatar Airways. Secondo quanto anticipato da La Nuova Sardegna, i piani futuri puntano alla costituzione di una compagnia che «consoliderà il ruolo da vettore leader in Sardegna». Una compagnia che oggi vale 80 milioni di euro, ma che fra fra cinque anni potrà disporre di una flotta composta da 25 nuovi aeromobili, di cui 18 Boeing 737-800 e 7 Boeing 767-300 (dalla flotta usciranno quindi gli Md80); che arriverà all'utile di bilancio già nel 2018 (10 milioni di euro circa per arrivare a oltre 36 milioni nel 2021). Il tutto con un investimento da parte dei soci di 2,9 miliardi di euro per i 25 velivoli, un numero che il piano, una volta operativo, dovrebbe portare a 50. Meridiana è oggi interamente controllata da Aqa holding, società di cui l’Aga Khan detiene il 51% e Qatar Airways - come impone l’Unione europea alle compagnia extra europee - il 49%. L’Aga Khan ha già messo i suoi 40 milioni 750 mila euro (di fatto, il capitale di Meridiana). Qatar Airways dovrà versare, entro il 30 giugno, i restanti 39 milioni 200 mila euro.   [post_title] => La nuova Meridiana: dal potenziamento della flotta all'utile nel 2018 [post_date] => 2017-04-14T10:24:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492165482000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275742 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via il 6 maggio il nuovo collegamento di American Airlines tra Roma Fiumicino e Dallas Fort Worth. Il volo stagionale, operativo fino alla prima settimana di ottobre, per la prima volta unirà senza scali intermedi le due città, creando nuove opportunità per lo sviluppo dei flussi turistici in entrambe le direzioni. Lo ha annunciato oggi il vettore statunitense insieme ad Aeroporti di Roma, VisitDallas e l’assessorato al Turismo di Roma Capitale. «Si tratta di un importante investimento sul nostro mercato - ha dichiarato Roberto Antonucci, direttore commerciale per il Sud Est Europa e legale rappresentante per American Airlines Italia -. Aumentare la nostra presenza a Fiumicino collegandolo con Dallas, il principale hub di American, rafforzerà ed agevolerà l’incremento del traffico business, leisure e cargo tra i due paesi. Sono tante infatti le nuove opportunità che si aprono, anche per i voli in connessione verso altre destinazioni degli Stati Uniti, Caraibi e America Latina». La tratta sarà operata con un Boeing 777-200, configurato con 37 posti di Business class e 252 di Economy. Oltre al wi-fi, il volo sarà innovativo in quanto dotato della Premium Economy, la classe di servizio che entro i primi mesi del 2018 sarà presente su tutti i collegamenti con l'Italia, e che offre poltrone più ampie e reclinabili, menù più ricco, cuffie antirumore, kit di comfort, 2 bagagli gratuiti e l'imbarco prioritario. «Un'iniziativa importante che per Fiumicino rappresenta una importante opportunità di crescita. – ha dichiarato Fausto Palombelli, chief commercial officer di Aeroporti di Roma -. Così, l'aeroporto diventa connesso direttamente con 12 destinazioni degli Stati Uniti, il primo mercato di lungo raggio, che nel 2016 è aumentato del 6% con oltre 2 milioni di passeggeri». Soddisfatto dell'annuncio anche l'assessore al turismo di Roma Capitale, Adriano Meloni: «Il nuovo volo di American Airlines ben si inquadra nell'ambito in cui stiamo lavorando: portare a Roma un turismo di qualità e non solo quantità. Nel 2016 sono venuti 1,7 milioni di turisti statunitensi e siamo convinti che creando nuove possibilità e lavorando con gli operatori questi numeri possano crescere. Oltre alla promozione, lavoriamo quindi sull'accoglienza, sia in termini di servizi offerti che di ricettività, per cui favoriamo l'apertura di nuovi alberghi, dagli ostelli ai 5 stelle». [post_title] => American Airlines apre il nuovo volo Roma - Dallas [post_date] => 2017-04-14T08:56:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492160216000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275739 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Appuntamento con la letteratura nei Golden Book Hotels il prossimo 23 aprile (#23APRILE2017). La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’Unesco, ricorre di domenica: l'occasione giusta per regalarsi un fine settimana dedicato alla lettura in uno dei 52 Golden Book Hotels distribuiti in tutte le regioni italiane. Il gruppo presenta infatti proprio il 23 aprile la sua nuova raccolta di racconti inediti in e-book, scritti dagli autori durante il loro soggiorno negli alberghi del marchio e qui ambientati.  Ogni albergo del gruppo fa omaggio della raccolta con il proprio racconto agli ospiti, che hanno così l’opportunità di vivere il proprio soggiorno in maniera speciale, fondendo realtà e fantasia narrativa in un’esperienza unica e coinvolgente che contribuisce a rendere indimenticabile la loro vacanza. Padrini d'eccezione dell'iniziativa sono quest'anno gli scrittori Vins Gallico, Paolo Zardi - entrambi recenti finalisti del Premio Strega - e Marco Proietti Mancini. Golden Book Hotels vuole cogliere l’occasione per invitare altri albergatori a unirsi al club, per promuovere insieme una cultura dell’ospitalità basata sull’attenzione all’ospite-lettore. [post_title] => Golden Book Hotels celebra la giornata mondiale del libro [post_date] => 2017-04-13T15:42:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492098127000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti