22 November 2017

City break a Copenaghen per tutte le tasche

[ 0 ]

canale-Nyhavn-copenaghenIn vista dei ponti di primavera Visit Denmark consiglia un city break a Copenaghen adatto anche a chi ha un budget limitato: la città, relativamente piccola e con ottimi collegamenti pubblici, offre infatti numerose attività gratuite, come le visite guidate, i festival musicali e l’ingresso ad alcuni musei. I ponti di primavera potrebbero essere dunque l’occasione giusta per un city break, in particolare il ponte del 2 giugno, durante il quale si svolge il Distortion Festival (31 maggio – 4 giugno), con centinaia di feste, street art ed eventi gratuiti nelle strade della capitale. Ogni anno a giugno il Distortion attira a Copenaghen più di 300 mila persone che hanno voglia di ballare per strada e nei club al ritmo di dance, art rock, freestyle hip hop, tech-house e polka. Alcuni eventi nei club richiedono un biglietto a pagamento mentre tutti gli street party – circa un centinaio – sono gratuiti (www.cphdistortion.dk). Per sapere come muoversi in città, un buon inizio è unirsi a una guida locale per un tour gratuito a piedi del centro di Copenaghen. Esistono diversi tour, dalla camminata guidata di 3 ore dalla City Hall fino al Palazzo Reale Amalienborg ad un giro più breve di 90 minuti da Christianshavn all’ingresso di Christiania. E per una vista a 360 gradi sulla città si può salire in cima alla Torre Rotonda, il più antico osservatorio funzionante d’Europa, costruito nel XVII secolo (l’ingresso costa 3,50 euro), oppure sul Tånet di Christiansborg Palace, la torre più alta di Copenaghen. La visita è gratuita e nelle giornate limpide si riesce a vedere anche la Svezia. La Copenhagen Card è un modo economico per esplorare la città, beneficiando di ingressi gratuiti in oltre 70 musei e attrazioni, di sconti nei ristoranti e di accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici (autobus, treno, harbour bus e metro). Partendo da GI. Strand, con la carta è gratuito anche il tour dei canali in battello, che permette di ammirare i principali monumenti della città dall’acqua. La carta per gli adulti permette di accompagnare fino a un massimo di due bambini sotto i 10 anni. E’ facile spostarsi a piedi per visitare alcune attrazioni gratuite, come La Sirenetta, Christiana, il celebre canale Nyhavn, Børsen (il bellissimo e antico edificio della Borsa) e il Giardino Botanico. Esistono inoltre numerosi parchi pubblici cittadini, come il Giardino del Re al Castello di Rosenborg, e il tranquillo parco-cimitero di Assistens a Nørrebro, dove è possibile visitare le tombe di illustri danesi, come lo scrittore di fiabe Hans Christian Andersen e il filosofo Søren Kierkegaard.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti