23 April 2024

Il tour delle isole Eolie tra le proposte della linea Mountain Sailing di OverAlp

[ 0 ]

Il nero lucente e profondo dell’ossidiana incontra il bianco abbagliante della pietra pomice, l’acqua cristallina conduce in luoghi unici e raggiungibili solo via mare, il vulcano di Stromboli regala colpi d’occhio spettacolari al tramonto e la macchia mediterranea abbraccia le isole, in una lotta perenne per conquistare terreno sulle terre vulcaniche. Il cielo, di un azzurro brillante, accarezza Vulcano, tra crateri e fumarole, offrendo paesaggi emozionanti, fatti di vento, di acqua, di sentieri. Sono le Eolie, arcipelago siciliano Patrimonio dell’umanità Unesco.

E’ la nuova proposta di Mountain Sailing, la linea dedicata agli itinerari che uniscono trekking e navigazione in barca a vela di OverAlp: l’outdoor tour operator recentemente fondato da  un team di professionisti che ha dedicato alla montagna e ai viaggi all’aria aperta gran parte della propria vita, tra cui la guida alpina Carlo Gabasio e lo skipper Paolo Falco, che sono anche i principali responsabili dello stesso prodotto Mountain Sailing. Il tour delle isole Eolie è in programma da 2 all’8 ottobre, con quota di 1.600 euro a persona, minino cinque pax.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace. Per Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli. [post_title] => Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar [post_date] => 2024-04-22T11:11:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713784294000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465707 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' dedicato a Bali il nuovo portale dell'operatore Evolution Travel, con pacchetti personalizzati ed esperienze speciali: tour fra i vulcani, snorkeling con le mante, rafting nella giungla, corsi di cucina e tanta cultura. A realizzare il portale, i consulenti di viaggio online Finuccia Brugaletta e Pietro Mignacca, con il responsabile reparto programmazione prodotti di Evolution Travel Carmine Di Meo. Innamorati da 25 anni di Bali, Finuccia e Pietro vivono per circa 4 mesi l’anno sull’isola, scoprendone ogni segreto. A Bali hanno amici, conoscono la lingua locale e partecipano anche a progetti nel sociale, oltre che sperimentare in prima persona i tour e le attività da proporre ai clienti. «Bali in questo momento è molto gettonata per il turismo; dopo la pandemia c’è stata una grande ripresa ed è nata subito l’idea di costruire un portale ad hoc. – spiega Pietro Mignacca – Abbiamo stipulato contratti diretti con aziende locali per offrire servizi esclusivi a prezzi molto competitivi, come ad esempio le escursioni in lingua italiana o i tour in barca nelle isole vicine. Contattiamo direttamente i fornitori e creiamo noi il pacchetto in base alle richieste dei viaggiatori. Di solito l’isola viene proposta con pacchetti già confezionati; ma ora ogni viaggio è pensato su misura, e questo consente anche di mantenere i prezzi più bassi». L’interesse per le trasferte sull’isola si scontra con l’aumento dei prezzi dei voli dall’Italia. Ma organizzandosi in anticipo, con il supporto dei consulenti di viaggio, si possono trovare ottime soluzioni. Il consiglio è di restare almeno due settimane, considerando due giorni di viaggio. «Una settimana è necessaria per vedere il centro di Bali, visitare i musei e i templi, provare i massaggi balinesi, poi altri 3 giorni tra le isolette ed infine spostarsi a sud per le escursioni e lo shopping tra le meraviglie dell’artigianato locale che è davvero caratteristico - aggiunge Finuccia Brugaletta - Sul portale i visitatori trovano tantissimi spunti per poter programmare insieme ai consulenti di viaggio online la propria personale vacanza a Bali, dove c’è una grande attenzione per il turismo sostenibile. Gli amanti della natura restano affascinati dai vulcani, di cui alcuni attivi, altri sprofondati e luogo di laghi immensi». Bali accoglie in paesaggi sempre diversi: la costa occidentale è ambita per il surf, la costa orientale per la barriera corallina balneabile, nel nord ci sono spiagge nere, non mancano le fonti termali, che si trovano quasi dappertutto, ma anche colline e montagne.  «Un’esperienza che consigliamo molto ai nostri clienti è il rafting nella giungla. – continua Mignacca – Si tratta di un’attività dolce, adatta anche ai bambini, che sorprende». Nella penisola di Bukit ci sono tanti resort di lusso in cui si fanno sport d’acqua di ogni tipo. Tutte queste attività sono organizzate da Evolution Travel, grazie ai consulenti di viaggio specializzati nella destinazione che sanno come accontentare i desideri dei viaggiatori.       [post_title] => Evolution Travel, pacchetti personalizzati nel nuovo portale su Bali [post_date] => 2024-04-22T10:00:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713780048000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465675 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Importante accordo di collaborazione a lungo termine tra il gruppo Ihg e Novum Hospitality. La partnership, della durata di 30 anni, consentirà il raddoppio della presenza in Germania della compagnia con sede nel Regno Unito: il suo portfolio nel paese tedesco supererà quota 200 indirizzi in quasi 100 città. La novità segna inoltre la nascita del marchio Holiday Inn - the niu, frutto dell'unione dei due brand di casa Ihg e Novum. Debutteranno inoltre in Europa le prime strutture Garner e Candlewood Suites.  Nel dettaglio, si prevede che tra il 2024 e il 2028 entreranno a far parte del sistema Ihg fino a 108 strutture Novum Hospitality, per 15.334 camere, più 11 hotel in pipeline (2.369 stanze). La conversione degli hotel avverrà per fasi, a partire dal 2024, con la maggior parte dei processi che si concluderanno nei prossimi 24 mesi. Grazie alla collaborazione tra Holiday Inn e The Niu saranno 52 gli hotel coinvolti, tra indirizzi attivi e in fase di sviluppo. Gli altri marchi della compagnia tedesca, Yggotel, Select e Novum, per un totale di 56 strutture attive e in pipeline, si convertiranno nel brand midscale Garner. Living the City, infine, con 11 hotel operativi e in pipeline, confluirà in un altro marchio midscale come Candlewood Suites. L’accordo prevede anche un rapporto di esclusività per i futuri hotel Novum, “Siamo entusiasti di collaborare con un gruppo come Novum e di raddoppiare la nostra presenza in Germania - spiega il ceo di Ihg, Elie Maalouf -. Questo accordo crea una forte piattaforma tedesca per aumentare la domanda e la visibilità dei nostri marchi. Portare Garner in Europa, in un mercato critico come quello tedesco, segna poi un momento importante, così come esportare Candlewood Suites al di fuori degli Stati Uniti per la prima volta". "La collaborazione con Ihg dà alla nostra azienda a conduzione familiare una grande forza, necessaria per consolidare la nostra presenza sul mercato europeo - aggiunge l'amministratore delegato e proprietario di Novum, David Etmenan -. Con la creazione di un co-brand tra the niu e Holiday Inn aumentiamo il nostro appeal nei confronti degli ospiti su scala globale, mantenendo al contempo la nostra piena flessibilità e indipendenza, in quanto la società rimane interamente di nostra proprietà". [post_title] => Ihg spinge sulla Germania. Accordo con Novum che raddoppierà la presenza del gruppo nel paese [post_date] => 2024-04-17T10:12:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713348724000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465454 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465456" align="alignleft" width="300"] Il Curio Cala San Miguel[/caption] Sono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto. Anche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa. “La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”. [post_title] => Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa [post_date] => 2024-04-12T13:52:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712929926000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465442 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_434346" align="alignleft" width="300"] La Odyssey of the Seas[/caption] Fino a gennaio 2025, i crocieristi che salperanno da Ravenna e da Civitavecchia potranno prenotare un trasferimento in treno usufruendo di sconti fino all’ 80% sui prezzi base per l’acquisto del biglietto di Frecce, Intercity e Intercity Notte.  Si rinnova la partnership tra Royal Caribbean International e Trenitalia, estendendo le agevolazioni anche a chi va in crociera con i brand Celebrity Cruises e Silversea, parte dello stesso gruppo Royal, e a chi arriva o parte dagli aeroporti di Bologna e Roma. Quest’anno, a maggio, i viaggiatori potranno inoltre imbarcarsi anche per vacanze a tema Eurovision. Oltre alle speciali partenze di maggio dedicate allo show musicale, la scelta delle vacanze è molto ampia nei diversi periodi dell'anno, come la crociera Isole Greche di sette notti, andata e ritorno da Ravenna, a bordo di Explorer che tocca Santorini, Mikonos, Atene e Cefalonia; oppure la crociera Grecia, Italia e Turchia di 12 notti, andata e ritorno da Civitavecchia, a bordo di Odyssey, con un itinerario che permette di visitare Creta, Mikonos, Efeso, Limassol, Rodi, Santorini, Atene e Capri. [post_title] => Si rinnova la partnership tra Rcl e Trenitalia [post_date] => 2024-04-12T12:24:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712924682000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465146 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A un passo dall’Aquadulci, resort intimo immerso in un giardino a Chia (CA), spiagge paradisiache, fenicotteri rosa, e le mille sfumature del mare di un territorio tutto da esplorare. Su Giudeu, detta anche “spiaggia dell'acqua dolce”, è una delle meraviglie naturalistiche del Sud della Sardegna. A pochi passi, attraversando l’oasi naturalistica dello stagno di Spartivento punteggiato dai fenicotteri rosa, sorge Aquadulci, resort intimo, immerso in un giardino mediterraneo, nella splendida Chia (CA). La grande piscina open air regala momenti di relax dopo le giornate trascorse in esplorazione sulle spiagge, mentre il gazebo in bambù invita a provare i trattamenti e i massaggi a base di essenze biologiche estrapolate da piante autoctone. I profumi e i sapori del territorio sono di ispirazione anche in cucina, nelle ricette del ristorante à la carte Aquadulci, fra aragosta di Sant’Antioco, i piatti a base di pescato del giorno, il prosciutto di Villagrande, la bottarga di Cabras, i pomodori Camone di Pula. Dall’Aquadulci si parte ogni giorno alla scoperta di spiagge e calette nascoste. Tanti i percorsi da fare a piedi o le escursioni via mare, a bordo di una tipica goletta a vela. Ma anche passeggiate in bicicletta, a disposizione nell’hotel, tour in mountain bike, tennis e golf nel vicino campo a 18 buche, esperienze a cavallo e per gli amanti delle onde: corsi di windsurf e kitesurf. Dal 16 maggio 2024, prezzi a partire da 79 euro a persona a notte con pernottamento e colazione. Numerose le promozioni per la nuova stagione: per chi prenota almeno 3 notti tra il 16 e il 30 maggio, la quarta notte è offerta al 50%; oppure prenotando una camera Classic Garden e Superior Garden tra il 16 e 26 maggio, si riceve l’upgrade della stessa categoria al primo piano con supplemento vista mare incluso, e uno sconto fino al 15% sul traghetto, prenotando sul portale Traghettilines.       [post_title] => Aquadulci, da Chia le proposte per scoprire le spiagge più belle [post_date] => 2024-04-09T13:24:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712669046000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465053" align="aligncenter" width="468"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption] E' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts.  Leggi il Reportage  Immerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent. [gallery size="medium" ids="465080,465081,465082,465083,465084,465085"] Il Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto. “Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”. Scopri di più sul Reportage   [post_title] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi [post_date] => 2024-04-09T09:21:12+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => luxury-resort-caraibi [2] => luxury-resort-saint-vincent [3] => reportage-sandals-resorts [4] => reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [5] => resort-caraibi [6] => sandals-resorts [7] => sandals-resorts-caraibi [8] => sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [9] => vacanza-a-saint-vincent ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => luxury resort caraibi [2] => luxury resort saint vincent [3] => Reportage Sandals Resorts [4] => reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines [5] => resort caraibi [6] => sandals resorts [7] => Sandals Resorts caraibi [8] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines [9] => vacanza a saint vincent ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654472000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464642 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Pollina Resort sorge su un promontorio da cui si osserva Cefalù, la roccia “a forma di testa” immersa nel mare, da “Cefalòs” che in greco significa proprio testa. La città fu centro di commercio fin dal passato più remoto perché l'istmo raccoglieva al suo interno preziosa acqua dolce che poteva essere barattata con i naviganti venuti da lontano, acquisendo merci utili e rare. Sono le prime informazioni che si raccolgono in uno dei numerosi tour organizzati dallo staff della struttura che ha recentemente ospitato l’edizione 2024 della Mangia’s Academy, il Pollina Resort, per accompagnare gli ospiti alla scoperta del ricco territorio siciliano. I percorsi conducono anche all’Etna, all’antica Taormina, alle verdi Madonie, a Palermo, alla Valle dei templi di Agrigento, alla Sicilia sconosciuta dell'entroterra e delle tradizioni e alle isole Eolie, oltre a proporre momenti sportivi di ogni tipo: dal Discovery 4x4 al parapendio. Mario, un vero divulgatore, è la guida perfetta per accompagnare gli ospiti all’incontro con Cefalù, dove Ruggero fece voto di costruire una chiesa dopo essersi salvato da una tempesta. La cattedrale, i cui campanili erano un tempo delle torri difensive, è simbolo di tolleranza: Ruggero governava una terra dove convivevano arabi, bizantini e latini, quindi volle concedere a ciascuno spazio per il proprio credo. In accordo con papa Urbano II l’abside venne costruita rivolta alla Mecca, secondo la quibla araba; i bizantini ottennero la costruzione di una chiesa a pianta centrale, raggruppata attorno al quadrato per la preghiera che divenne il transetto; infine, per avere le tre navate della basilica latina, nacque l’innesto tra la chiesa latina, quella bizantina e il mirhab arabo. Il simbolismo interno alla cattedrale è davvero forte. Ma Cefalù è anche la porta delle Madonie: l’ingresso a un territorio protetto che ha tanto da raccontare. La destinazione ha un microclima ricco di biodiversità che porta a quattro fioriture annuali, come quella delle profumate zagare degli aranci. Qui si trova anche il noto albero della manna: una qualità di frassino la cui linfa, dopo aver nutrito le foglie, scende lungo il fusto e i rami formando dei dolci cannoli che già gli arabi utilizzavano anche a scopo curativo e oggi sono un ingrediente della pasticceria siciliana. Nell’anno Mille erano tanti gli arabi che abitavano infatti la Sicilia, formandone tradizioni culturali e gastronomiche, ma nel tredicesimo secolo l'imperatore Federico II portò a Corleone migliaia di Lombardi (italiano del Nord, ndr). Tra le antiche storie locali c’è quella secondo la quale i lombardi, ispirati alle tradizioni arabe, iniziarono a cucinare delle speciali brioches con la buccia d’arancia e la cannella, che sarebbero poi diventate il panettone lombardo. 0. Una delle produzioni più rinomate di panettoni e colombe è così quella di Fiasconaro, la cui arte dolciaria si è unita da tempo alla creatività di Dolce&Gabbana per realizzare prodotti unici. Fiasconaro si trova a Castelbuono, nel cuore delle Madonie: un luogo un tempo incantato e coperto di foreste ricche di vita. Sin dall’antichità gli abitanti scendevano sulla costa per pescare e, la sera, risalivano sulle alture per non ammalarsi nelle pericolose piane malariche. Per questo venne costruito un borgo intorno al castello dei Ventimiglia, detto Castello del buon aere, che è oggi Castelbuono. Al suo interno si trova la suggestiva cappella Palatina dove, vicino agli stucchi su fondo in oro zecchino di Giuseppe e Giacomo Serpotta, viene conservata una preziosa reliquia di S. Anna, patrona della città. Si dice che le Madonie siano state spogliate di parte delle foreste a opera degli spagnoli, per realizzare le caravelle di Cristoforo Colombo. L’abbattimento degli alberi ha però portato nel tempo alla scoperta delle sottostanti argille, oggi imprescindibili nella produzione delle colorate ceramiche siciliane. Come quelle realizzate da Lillo Brogato, nel suo affascinante negozio A Lumera. Le Madonie hanno ottenuto il riconoscimento dell’Unesco di Geopark europeo perché sono un polmone verde. La Sicilia è davvero un mondo da scoprire, senza dimenticare il miele saporito delle resistenti api nere e l’olio prodotto da olivi secolari come quelli della tenuta Bergi, dove imparare come riconoscere e conservare l’olio più buono. [gallery ids="464653,464645,464646,464647,464651,464648"] [post_title] => Partire dal Mangia’s Pollina Resort per scoprire la Sicilia [post_date] => 2024-04-08T11:53:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712577233000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464818 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Pollina Resort avvierà il 7 aprile la stagione 2024. E per farlo nel migliore dei modi ha organizzato la nona edizione della Mangia’s Academy, al fine di "formare e informare" 300 dei suoi oltre 1.500 collaboratori su quelli che sono i pilastri del brand: Italian taste, biophilic design, sustainability e people. Quel capitale umano che è un valore inestimabile per Mangia’s, fondato proprio sul concetto di famiglia. Il brand gestisce 13 strutture in Sicilia e Sardegna: resort 4 e 5 stelle più strutture club. Il Pollina resort di Cefalù, 4 stelle, si annida su un promontorio di rossa ferrite siciliana, che si accende della luce del tramonto e ha una doppia esposizione: da una parte si vede l’alba, dall’altra lo sguardo può seguire il tramonto del sole. Immerso nella macchia mediterranea, è la porta d’accesso al parco delle Madonie. «Pollina è un posto unico nel suo genere - sottolinea il general manager Giosué Miceli -. Immerso in 20 ettari di parco naturale, offre un panorama che toglie il fiato: montagne che si susseguono a perdita d’occhio, la rocca di Cefalù con la sua ricca storia e le affascinanti isole Eolie. In stato di abbandono dopo la crisi Valtur, la natura aveva ripreso il sopravvento, nel 2016 è stato acquisito da Mangia’s che ha rinnovato le 345 camere, ha rifatto gli esterni, le zone comuni e la piscina. Se prima c’erano un ristorante centrale e un bar, adesso ci sono cinque ristoranti, tre bar, terrazze panoramiche e sunset. Il personale è cresciuto del 27% e tutti i nostri collaboratori sono del comprensorio madonita con contratti italiani. È veramente un tesoro nel territorio, anche perché abbracciamo il chilometro zero: a 500 metri abbiamo un feudo confiscato alla mafia, dove una ditta molto importante ha creato un enorme agrumeto e un orto e ci fornisce i suoi prodotti. Quindi è un processo virtuoso che ha risvolti positivi sull’economia locale». «Con l’acquisizione di Pollina è iniziato un percorso di riposizionamento per raggiungere la categoria 5 stelle, grazie a un investimento di 20 milioni di euro: 11 per le camere e nove per gli spazi comuni», aggiunge Gaetano Scancarello, senior marketing manager del gruppo Mangia’s. Su un fronte del promontorio le camere del resort si affacciano sul mare, poi ci sono il kids-club e la piscina con scivoli: un’area da dove i rumori non invadono le zone dove si trovano i vari servizi dedicati al relax. Non mancano gli spazi per i più sportivi. I ristoranti dei Mangia’s Pollina Resort propongono poi una ricca esperienza gastronomica made in Italy e si aprono a esperienze internazionali come il Kaigan Sushi Bar. L’ospite scopre, tra gli scorci inattesi, le terrazze affacciate sul mare dello Scausu Grill, dove allestire anche cene esclusive per coppie. «Abbiamo incrementato il comparto wedding - conclude Scancarello -. Ogni angolo del resort è una location ideale per un rito nuziale, autorizzato dal comune di Pollina per il matrimonio civile. Ricca anche la disponibilità di servizi per il settore mice, con un ampio centro congressi e aree da allestire secondo le richieste dei clienti». [gallery ids="464825,464826,464832,464828,464824,464821"] [post_title] => Il Pollina Resort protagonista della nona edizione della Mangia’s Academy [post_date] => 2024-04-04T12:00:40+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712232040000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "il tour delle isole eolie tra le proposte della linea mountain sailing di overalp" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":105,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":237,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace.\r\n\r\nPer Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli.","post_title":"Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar","post_date":"2024-04-22T11:11:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713784294000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465707","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' dedicato a Bali il nuovo portale dell'operatore Evolution Travel, con pacchetti personalizzati ed esperienze speciali: tour fra i vulcani, snorkeling con le mante, rafting nella giungla, corsi di cucina e tanta cultura.\r\n\r\nA realizzare il portale, i consulenti di viaggio online Finuccia Brugaletta e Pietro Mignacca, con il responsabile reparto programmazione prodotti di Evolution Travel Carmine Di Meo. Innamorati da 25 anni di Bali, Finuccia e Pietro vivono per circa 4 mesi l’anno sull’isola, scoprendone ogni segreto. A Bali hanno amici, conoscono la lingua locale e partecipano anche a progetti nel sociale, oltre che sperimentare in prima persona i tour e le attività da proporre ai clienti.\r\n\r\n«Bali in questo momento è molto gettonata per il turismo; dopo la pandemia c’è stata una grande ripresa ed è nata subito l’idea di costruire un portale ad hoc. – spiega Pietro Mignacca – Abbiamo stipulato contratti diretti con aziende locali per offrire servizi esclusivi a prezzi molto competitivi, come ad esempio le escursioni in lingua italiana o i tour in barca nelle isole vicine. Contattiamo direttamente i fornitori e creiamo noi il pacchetto in base alle richieste dei viaggiatori. Di solito l’isola viene proposta con pacchetti già confezionati; ma ora ogni viaggio è pensato su misura, e questo consente anche di mantenere i prezzi più bassi».\r\n\r\nL’interesse per le trasferte sull’isola si scontra con l’aumento dei prezzi dei voli dall’Italia. Ma organizzandosi in anticipo, con il supporto dei consulenti di viaggio, si possono trovare ottime soluzioni. Il consiglio è di restare almeno due settimane, considerando due giorni di viaggio.\r\n\r\n«Una settimana è necessaria per vedere il centro di Bali, visitare i musei e i templi, provare i massaggi balinesi, poi altri 3 giorni tra le isolette ed infine spostarsi a sud per le escursioni e lo shopping tra le meraviglie dell’artigianato locale che è davvero caratteristico - aggiunge Finuccia Brugaletta - Sul portale i visitatori trovano tantissimi spunti per poter programmare insieme ai consulenti di viaggio online la propria personale vacanza a Bali, dove c’è una grande attenzione per il turismo sostenibile. Gli amanti della natura restano affascinati dai vulcani, di cui alcuni attivi, altri sprofondati e luogo di laghi immensi».\r\n\r\nBali accoglie in paesaggi sempre diversi: la costa occidentale è ambita per il surf, la costa orientale per la barriera corallina balneabile, nel nord ci sono spiagge nere, non mancano le fonti termali, che si trovano quasi dappertutto, ma anche colline e montagne.  «Un’esperienza che consigliamo molto ai nostri clienti è il rafting nella giungla. – continua Mignacca – Si tratta di un’attività dolce, adatta anche ai bambini, che sorprende».\r\n\r\nNella penisola di Bukit ci sono tanti resort di lusso in cui si fanno sport d’acqua di ogni tipo. Tutte queste attività sono organizzate da Evolution Travel, grazie ai consulenti di viaggio specializzati nella destinazione che sanno come accontentare i desideri dei viaggiatori.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Evolution Travel, pacchetti personalizzati nel nuovo portale su Bali","post_date":"2024-04-22T10:00:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713780048000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465675","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Importante accordo di collaborazione a lungo termine tra il gruppo Ihg e Novum Hospitality. La partnership, della durata di 30 anni, consentirà il raddoppio della presenza in Germania della compagnia con sede nel Regno Unito: il suo portfolio nel paese tedesco supererà quota 200 indirizzi in quasi 100 città. La novità segna inoltre la nascita del marchio Holiday Inn - the niu, frutto dell'unione dei due brand di casa Ihg e Novum. Debutteranno inoltre in Europa le prime strutture Garner e Candlewood Suites. \r\n\r\nNel dettaglio, si prevede che tra il 2024 e il 2028 entreranno a far parte del sistema Ihg fino a 108 strutture Novum Hospitality, per 15.334 camere, più 11 hotel in pipeline (2.369 stanze). La conversione degli hotel avverrà per fasi, a partire dal 2024, con la maggior parte dei processi che si concluderanno nei prossimi 24 mesi. Grazie alla collaborazione tra Holiday Inn e The Niu saranno 52 gli hotel coinvolti, tra indirizzi attivi e in fase di sviluppo. Gli altri marchi della compagnia tedesca, Yggotel, Select e Novum, per un totale di 56 strutture attive e in pipeline, si convertiranno nel brand midscale Garner. Living the City, infine, con 11 hotel operativi e in pipeline, confluirà in un altro marchio midscale come Candlewood Suites. L’accordo prevede anche un rapporto di esclusività per i futuri hotel Novum,\r\n\r\n“Siamo entusiasti di collaborare con un gruppo come Novum e di raddoppiare la nostra presenza in Germania - spiega il ceo di Ihg, Elie Maalouf -. Questo accordo crea una forte piattaforma tedesca per aumentare la domanda e la visibilità dei nostri marchi. Portare Garner in Europa, in un mercato critico come quello tedesco, segna poi un momento importante, così come esportare Candlewood Suites al di fuori degli Stati Uniti per la prima volta\".\r\n\r\n\"La collaborazione con Ihg dà alla nostra azienda a conduzione familiare una grande forza, necessaria per consolidare la nostra presenza sul mercato europeo - aggiunge l'amministratore delegato e proprietario di Novum, David Etmenan -. Con la creazione di un co-brand tra the niu e Holiday Inn aumentiamo il nostro appeal nei confronti degli ospiti su scala globale, mantenendo al contempo la nostra piena flessibilità e indipendenza, in quanto la società rimane interamente di nostra proprietà\".","post_title":"Ihg spinge sulla Germania. Accordo con Novum che raddoppierà la presenza del gruppo nel paese","post_date":"2024-04-17T10:12:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713348724000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465454","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465456\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Curio Cala San Miguel[/caption]\r\n\r\nSono ben dieci le aperture europee in calendario prima dell'estate per i brand Curio e Tapestry Collection, nonché DoubleTree del gruppo Hilton, per un totale di 1.500 camere. In vista del prossimo International hospitality investment forum (Ihif) di quest’anno, che si terrà a Berlino la prossima settimana, la compagnia con sede in Virginia ha inoltre annunciato ulteriori accordi di franchising per quattro strutture: l'Hilton Alvor aprirà in Algarve nel 2026, a seguito di un contratto di franchising siglato con Mercan Group, con cui il gruppo Usa ha aperto l’anno scorso il Tapestry Collection Arts Hotel Porto.\r\n\r\nAnche i Curio Collection Cala San Miguel e The Club Cala San Miguel a Ibiza sono frutto di un accordo di franchising. Questa volta con Hotel Investment Partners (Hip), di proprietà di fondi gestiti da Blackstone, protagonista tra le altre cose della joint venture con il gruppo italiano Aeroviaggi (Mangia's). Infine, sempre tramite affiliazione commerciale, a Creta è prevista l'apertura del Curio Collection Numo Ierapetra, di proprietà di Numo Hospitality, con cui Hilton ha già inaugurato un altro Curio cretese, il Royal Senses Resort & Spa.\r\n\r\n“La domanda da parte degli ospiti di resort di qualità è in crescita, sia nelle destinazioni internazionali più gettonate sia in quelle più emergenti. Ciò ha portato a un maggior interesse da parte dei proprietari per lo sviluppo di resort sotto i nostri marchi - spiega Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, Europe, Middle East e Africa, Hilton -. Solo lo scorso anno, oltre un quinto delle nostre aperture in area Emea sono state resort. Lavorando con un’ampia tipologia di proprietari, ci aspettiamo una crescita continua in questo segmento di mercato, soprattutto nelle isole del Mediterraneo”.","post_title":"Il gruppo Hilton spinge l'offerta resort in Europa","post_date":"2024-04-12T13:52:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712929926000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465442","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_434346\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Odyssey of the Seas[/caption]\r\n\r\nFino a gennaio 2025, i crocieristi che salperanno da Ravenna e da Civitavecchia potranno prenotare un trasferimento in treno usufruendo di sconti fino all’ 80% sui prezzi base per l’acquisto del biglietto di Frecce, Intercity e Intercity Notte.  Si rinnova la partnership tra Royal Caribbean International e Trenitalia, estendendo le agevolazioni anche a chi va in crociera con i brand Celebrity Cruises e Silversea, parte dello stesso gruppo Royal, e a chi arriva o parte dagli aeroporti di Bologna e Roma.\r\n\r\nQuest’anno, a maggio, i viaggiatori potranno inoltre imbarcarsi anche per vacanze a tema Eurovision. Oltre alle speciali partenze di maggio dedicate allo show musicale, la scelta delle vacanze è molto ampia nei diversi periodi dell'anno, come la crociera Isole Greche di sette notti, andata e ritorno da Ravenna, a bordo di Explorer che tocca Santorini, Mikonos, Atene e Cefalonia; oppure la crociera Grecia, Italia e Turchia di 12 notti, andata e ritorno da Civitavecchia, a bordo di Odyssey, con un itinerario che permette di visitare Creta, Mikonos, Efeso, Limassol, Rodi, Santorini, Atene e Capri.","post_title":"Si rinnova la partnership tra Rcl e Trenitalia","post_date":"2024-04-12T12:24:42+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712924682000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465146","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A un passo dall’Aquadulci, resort intimo immerso in un giardino a Chia (CA), spiagge paradisiache, fenicotteri rosa, e le mille sfumature del mare di un territorio tutto da esplorare.\r\n\r\nSu Giudeu, detta anche “spiaggia dell'acqua dolce”, è una delle meraviglie naturalistiche del Sud della Sardegna.\r\n\r\nA pochi passi, attraversando l’oasi naturalistica dello stagno di Spartivento punteggiato dai fenicotteri rosa, sorge Aquadulci, resort intimo, immerso in un giardino mediterraneo, nella splendida Chia (CA).\r\n\r\nLa grande piscina open air regala momenti di relax dopo le giornate trascorse in esplorazione sulle spiagge, mentre il gazebo in bambù invita a provare i trattamenti e i massaggi a base di essenze biologiche estrapolate da piante autoctone.\r\n\r\nI profumi e i sapori del territorio sono di ispirazione anche in cucina, nelle ricette del ristorante à la carte Aquadulci, fra aragosta di Sant’Antioco, i piatti a base di pescato del giorno, il prosciutto di Villagrande, la bottarga di Cabras, i pomodori Camone di Pula.\r\n\r\n Dall’Aquadulci si parte ogni giorno alla scoperta di spiagge e calette nascoste. Tanti i percorsi da fare a piedi o le escursioni via mare, a bordo di una tipica goletta a vela. Ma anche passeggiate in bicicletta, a disposizione nell’hotel, tour in mountain bike, tennis e golf nel vicino campo a 18 buche, esperienze a cavallo e per gli amanti delle onde: corsi di windsurf e kitesurf.\r\n\r\nDal 16 maggio 2024, prezzi a partire da 79 euro a persona a notte con pernottamento e colazione. Numerose le promozioni per la nuova stagione: per chi prenota almeno 3 notti tra il 16 e il 30 maggio, la quarta notte è offerta al 50%; oppure prenotando una camera Classic Garden e Superior Garden tra il 16 e 26 maggio, si riceve l’upgrade della stessa categoria al primo piano con supplemento vista mare incluso, e uno sconto fino al 15% sul traghetto, prenotando sul portale Traghettilines.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Aquadulci, da Chia le proposte per scoprire le spiagge più belle","post_date":"2024-04-09T13:24:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712669046000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465053\" align=\"aligncenter\" width=\"468\"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption]\r\n\r\nE' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts. \r\n\r\nLeggi il Reportage \r\nImmerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent.\r\n\r\n[gallery size=\"medium\" ids=\"465080,465081,465082,465083,465084,465085\"]\r\n\r\nIl Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto.\r\n\r\n“Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”.\r\n\r\nScopri di più sul Reportage\r\n\r\n ","post_title":"Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi","post_date":"2024-04-09T09:21:12+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza","luxury-resort-caraibi","luxury-resort-saint-vincent","reportage-sandals-resorts","reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","resort-caraibi","sandals-resorts","sandals-resorts-caraibi","sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","vacanza-a-saint-vincent"],"post_tag_name":["In evidenza","luxury resort caraibi","luxury resort saint vincent","Reportage Sandals Resorts","reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines","resort caraibi","sandals resorts","Sandals Resorts caraibi","Sandals Saint Vincent and the Grenadines","vacanza a saint vincent"]},"sort":[1712654472000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464642","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Pollina Resort sorge su un promontorio da cui si osserva Cefalù, la roccia “a forma di testa” immersa nel mare, da “Cefalòs” che in greco significa proprio testa. La città fu centro di commercio fin dal passato più remoto perché l'istmo raccoglieva al suo interno preziosa acqua dolce che poteva essere barattata con i naviganti venuti da lontano, acquisendo merci utili e rare. Sono le prime informazioni che si raccolgono in uno dei numerosi tour organizzati dallo staff della struttura che ha recentemente ospitato l’edizione 2024 della Mangia’s Academy, il Pollina Resort, per accompagnare gli ospiti alla scoperta del ricco territorio siciliano. \r\nI percorsi conducono anche all’Etna, all’antica Taormina, alle verdi Madonie, a Palermo, alla Valle dei templi di Agrigento, alla Sicilia sconosciuta dell'entroterra e delle tradizioni e alle isole Eolie, oltre a proporre momenti sportivi di ogni tipo: dal Discovery 4x4 al parapendio. Mario, un vero divulgatore, è la guida perfetta per accompagnare gli ospiti all’incontro con Cefalù, dove Ruggero fece voto di costruire una chiesa dopo essersi salvato da una tempesta. La cattedrale, i cui campanili erano un tempo delle torri difensive, è simbolo di tolleranza: Ruggero governava una terra dove convivevano arabi, bizantini e latini, quindi volle concedere a ciascuno spazio per il proprio credo. In accordo con papa Urbano II l’abside venne costruita rivolta alla Mecca, secondo la quibla araba; i bizantini ottennero la costruzione di una chiesa a pianta centrale, raggruppata attorno al quadrato per la preghiera che divenne il transetto; infine, per avere le tre navate della basilica latina, nacque l’innesto tra la chiesa latina, quella bizantina e il mirhab arabo. Il simbolismo interno alla cattedrale è davvero forte. \r\nMa Cefalù è anche la porta delle Madonie: l’ingresso a un territorio protetto che ha tanto da raccontare. La destinazione ha un microclima ricco di biodiversità che porta a quattro fioriture annuali, come quella delle profumate zagare degli aranci. Qui si trova anche il noto albero della manna: una qualità di frassino la cui linfa, dopo aver nutrito le foglie, scende lungo il fusto e i rami formando dei dolci cannoli che già gli arabi utilizzavano anche a scopo curativo e oggi sono un ingrediente della pasticceria siciliana. \r\nNell’anno Mille erano tanti gli arabi che abitavano infatti la Sicilia, formandone tradizioni culturali e gastronomiche, ma nel tredicesimo secolo l'imperatore Federico II portò a Corleone migliaia di Lombardi (italiano del Nord, ndr). Tra le antiche storie locali c’è quella secondo la quale i lombardi, ispirati alle tradizioni arabe, iniziarono a cucinare delle speciali brioches con la buccia d’arancia e la cannella, che sarebbero poi diventate il panettone lombardo. 0.\r\nUna delle produzioni più rinomate di panettoni e colombe è così quella di Fiasconaro, la cui arte dolciaria si è unita da tempo alla creatività di Dolce&Gabbana per realizzare prodotti unici. Fiasconaro si trova a Castelbuono, nel cuore delle Madonie: un luogo un tempo incantato e coperto di foreste ricche di vita. Sin dall’antichità gli abitanti scendevano sulla costa per pescare e, la sera, risalivano sulle alture per non ammalarsi nelle pericolose piane malariche. Per questo venne costruito un borgo intorno al castello dei Ventimiglia, detto Castello del buon aere, che è oggi Castelbuono. Al suo interno si trova la suggestiva cappella Palatina dove, vicino agli stucchi su fondo in oro zecchino di Giuseppe e Giacomo Serpotta, viene conservata una preziosa reliquia di S. Anna, patrona della città. Si dice che le Madonie siano state spogliate di parte delle foreste a opera degli spagnoli, per realizzare le caravelle di Cristoforo Colombo. L’abbattimento degli alberi ha però portato nel tempo alla scoperta delle sottostanti argille, oggi imprescindibili nella produzione delle colorate ceramiche siciliane. Come quelle realizzate da Lillo Brogato, nel suo affascinante negozio A Lumera. Le Madonie hanno ottenuto il riconoscimento dell’Unesco di Geopark europeo perché sono un polmone verde. La Sicilia è davvero un mondo da scoprire, senza dimenticare il miele saporito delle resistenti api nere e l’olio prodotto da olivi secolari come quelli della tenuta Bergi, dove imparare come riconoscere e conservare l’olio più buono.\r\n[gallery ids=\"464653,464645,464646,464647,464651,464648\"]","post_title":"Partire dal Mangia’s Pollina Resort per scoprire la Sicilia","post_date":"2024-04-08T11:53:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712577233000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464818","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Pollina Resort avvierà il 7 aprile la stagione 2024. E per farlo nel migliore dei modi ha organizzato la nona edizione della Mangia’s Academy, al fine di \"formare e informare\" 300 dei suoi oltre 1.500 collaboratori su quelli che sono i pilastri del brand: Italian taste, biophilic design, sustainability e people. Quel capitale umano che è un valore inestimabile per Mangia’s, fondato proprio sul concetto di famiglia.\r\nIl brand gestisce 13 strutture in Sicilia e Sardegna: resort 4 e 5 stelle più strutture club. Il Pollina resort di Cefalù, 4 stelle, si annida su un promontorio di rossa ferrite siciliana, che si accende della luce del tramonto e ha una doppia esposizione: da una parte si vede l’alba, dall’altra lo sguardo può seguire il tramonto del sole. Immerso nella macchia mediterranea, è la porta d’accesso al parco delle Madonie.\r\n«Pollina è un posto unico nel suo genere - sottolinea il general manager Giosué Miceli -. Immerso in 20 ettari di parco naturale, offre un panorama che toglie il fiato: montagne che si susseguono a perdita d’occhio, la rocca di Cefalù con la sua ricca storia e le affascinanti isole Eolie. In stato di abbandono dopo la crisi Valtur, la natura aveva ripreso il sopravvento, nel 2016 è stato acquisito da Mangia’s che ha rinnovato le 345 camere, ha rifatto gli esterni, le zone comuni e la piscina. Se prima c’erano un ristorante centrale e un bar, adesso ci sono cinque ristoranti, tre bar, terrazze panoramiche e sunset. Il personale è cresciuto del 27% e tutti i nostri collaboratori sono del comprensorio madonita con contratti italiani. È veramente un tesoro nel territorio, anche perché abbracciamo il chilometro zero: a 500 metri abbiamo un feudo confiscato alla mafia, dove una ditta molto importante ha creato un enorme agrumeto e un orto e ci fornisce i suoi prodotti. Quindi è un processo virtuoso che ha risvolti positivi sull’economia locale».\r\n«Con l’acquisizione di Pollina è iniziato un percorso di riposizionamento per raggiungere la categoria 5 stelle, grazie a un investimento di 20 milioni di euro: 11 per le camere e nove per gli spazi comuni», aggiunge Gaetano Scancarello, senior marketing manager del gruppo Mangia’s. Su un fronte del promontorio le camere del resort si affacciano sul mare, poi ci sono il kids-club e la piscina con scivoli: un’area da dove i rumori non invadono le zone dove si trovano i vari servizi dedicati al relax. Non mancano gli spazi per i più sportivi. I ristoranti dei Mangia’s Pollina Resort propongono poi una ricca esperienza gastronomica made in Italy e si aprono a esperienze internazionali come il Kaigan Sushi Bar. L’ospite scopre, tra gli scorci inattesi, le terrazze affacciate sul mare dello Scausu Grill, dove allestire anche cene esclusive per coppie.\r\n«Abbiamo incrementato il comparto wedding - conclude Scancarello -. Ogni angolo del resort è una location ideale per un rito nuziale, autorizzato dal comune di Pollina per il matrimonio civile. Ricca anche la disponibilità di servizi per il settore mice, con un ampio centro congressi e aree da allestire secondo le richieste dei clienti».\r\n[gallery ids=\"464825,464826,464832,464828,464824,464821\"]\r\n","post_title":"Il Pollina Resort protagonista della nona edizione della Mangia’s Academy","post_date":"2024-04-04T12:00:40+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712232040000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti