16 January 2022

Palazzo Imperiale, a Genova un contenitore prezioso ed originale per eventi dove l’arte incontra l’enogastronomia

[ 0 ]

Un contenitore originale per eventi dove l’arte incontra l’enogastronomia: Palazzo Imperiale – Saloni delle Feste è a Genova lo spazio ideale dove fare un’immersione nella storia della Superba ma anche un’incontro con la tradizione enogastronomica locale.

Chi è riuscito a ridare vita a Palazzo Imperiale,  è Raoul Bollani, gemmologo e imprenditore.

Il palazzo, tutt’ora di proprietà  della famiglia Imperiale di Sant’Angelo dei Lombardi,  fu edificato intorno al 1560 per volere dell’intraprendente Vincenzo Imperiale, su progetto di Giovanni Battista Castello detto il Bergamasco, che si occupò della struttura architettonica e di parte degli affreschi interni. Allora la costruzione dell’edificio costò un milione di lire genovesi (una nave ne costava mille)

L’edificio fu in parte danneggiato durante il seicentesco bombardamento navale della flotta di Luigi XIV, e poi ancora durante la Seconda Guerra Mondiale fino all’attuale restuaro. Al secondo piano nobile si possono ammirare i fregi con le Parche, gli affreschi raffiguranti la vittoria di Cimone l’Ateniese, realizzati da Luca Cambiaso e la rappresentazione della Conquista di Gerusalemme, opera di Bernardo Castello.

«E’ uno degli edifici più prestigiosi della città – sottolinea Raoul Bollani, responsabile Palazzo Imperiale – Saloni delle Feste – uno dei pochi che appare così come era nel Rinascimento. Fa parte del circuito dei Palazzi dei Rolli, all’interno dei quali tra ‘500 e ‘600 vennero ospitati regnanti e ambasciatori delle più importanti monarchie europee in visita ufficiale al Doge. L’antesignano dell’Albergo Diffuso, oggi a disposizione di quanti vogliano visitarlo».

Nel 2000 Raoul Bollani decise di prenderlo in affitto e ristrutturarlo. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. «Inizialmente fu una gioielleria-museo – aggiunge Bollani – Poi la vocazione si è concretizzata nel progetto Liguria Style, un’esperienza che riuniva tutti i prodotti dell’eccellenza dell’artigianato ligure, fino ad arrivare agli eventi». 

Nel tempo l’intraprendenza di Bollani ha dato vita ad esperienze enogastronomiche da far vivere ai visitatori. Il Palazzo è in pieno centro storico, ad un passo dal Porto, ideale per ospitare crocieristi, gruppi e turisti individuali. «Abbiamo avviato collaborazioni con compagnie di crociera – conclude Bollani – Le nostre esperienze comprendono un’immersione nella storia del Palazzo e la degustazione di un piatto».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti