14 July 2024

Ammortizzatori semplificati. Soddisfazione di Astoi

[ 0 ]
Alpitour, Ezhaya, contratto Abc, agenzie

Pier Ezhaya, presidente di Astoi

La circolare n.3 del 2022 del ministero del lavoro e delle politiche sociali semplifica le modalità di presentazione dell’istanza all’Inps per l’accesso all’ammortizzatore sociale riconosciuto dal Fis, rendendo quindi possibili tempi di deposito delle domande più celeri, con una conseguente ricaduta positiva sui tempi di ricezione del trattamento di integrazione salariale da parte dei lavoratori in un contesto emergenziale ancora in corso.

L’attuale congiuntura economica e l’ingresso nel campo di applicazione del FIS di nuovi soggetti datoriali, almeno in una fase transitoria, coincidente appunto con il periodo dal 1° gennaio 2022 al 31 marzo 2022, rende possibile prevedere che i nuovi oneri e adempimenti posti dalla Legge di Bilancio 2022 siano per tale periodo oggetto di procedura semplificata.

Tema difficile

«Siamo molto soddisfatti del lavoro fatto dal sottosegretario al lavoro, Tiziana Nisini – ha affermato il presidente di Astoi, Pier Ezhaya -. Il tema della cassa integrazione era uno dei più “cocenti” per le imprese del settore che avrebbero auspicato l’estensione della cassa Covid in luogo dell’adozione di un nuovo strumento. In questo senso il sottosegretario si è spesa personalmente e senza soluzione di continuità per sanare la complessità e grazie al suo intervento siamo addivenuti a un quadro molto più chiaro e corretto per le imprese».

«In particolare, siamo soddisfatti di aver raggiunto un’intesa sulla retroattività legata ad un diverso timing della comunicazione alle organizzazioni sindacali ed anche sull’anticipo Inps. Resta da risolvere il tema del “conteggio delle settimane”, che ci auguriamo venga azzerato ad aprile per evitare che le imprese rimangano senza ammortizzatori per aver fruito di tutto il montante a loro disposizione. Purtroppo, data la situazione, siamo già coscienti del fatto che l’uso di questi strumenti si dovrà protrarre almeno fino a giugno».

«Ora auguriamoci una netta riapertura delle destinazioni perché ristori e ammortizzatori sociali non sono solo la conseguenza della pandemia ma anche e soprattutto delle restrizioni che hanno limitato l’attività del nostro comparto».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470415 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_463471" align="alignleft" width="300"] Il ministro del turismo Daniela Santanchè[/caption] Da lunedì 1° luglio a mercoledì 31 luglio 2024, sarà nuovamente possibile accedere ai finanziamenti nell’ambito del FRI-Tur, l’incentivo – previsto dal Pnrr, promosso dal ministero del turismo e gestito da Invitalia – che punta a migliorare i servizi di ospitalità e potenziare le strutture ricettive, in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale.   Sarà possibile inserire la candidatura del proprio progetto sull’apposita piattaforma accessibile sul sito di Invitalia: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/fri-tur/presenta-la-domanda.   La possibilità di presentazione delle nuove domande di accesso agli incentivi fa seguito al rinnovamento dell’intesa tra ministero del turismo, Cassa depositi e prestiti (Cdp) e Associazione bancaria italiana (Abi), nonché alle modifiche introdotte dal ministero del turismo con l’avviso dello scorso 7 maggio (https://www.ministeroturismo.gov.it/wp-content/uploads/2024/05/Avviso-Art.-3_FRITur_signed-1.pdf).   “Abbiamo semplificato la procedura per accedere ai finanziamenti perché i soldi pubblici devono servire a rigenerare ricchezza, posti di lavoro, a far stare le aziende in equilibrio – commenta il ministro del turismo Daniela Santanchè –. E per accedere ai finanziamenti servono quindi procedure più snelle che, come ministero, stiamo mettendo in atto”.   La misura, rivolta ad agevolare l’accesso al credito e gli investimenti di media dimensione (da 500 mila a 10 milioni di euro) per le Pmi del settore turistico, prevede una riserva del 50% delle risorse per gli investimenti green e una del 40% per il Sud.   Le agevolazioni sono rivolte ad alberghi, agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici, parchi tematici (inclusi quelli acquatici e faunistici).   Gli incentivi possono essere richiesti per interventi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione delle barriere architettoniche, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri, realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali), digitalizzazione, acquisto o rinnovo di arredi, spese per prestazioni professionali. [post_title] => FRI-Tur: dal primo al 31 luglio si può accedere ai finanziamenti del ministero del turismo [post_date] => 2024-06-28T11:28:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719574095000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470388 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_470389" align="alignright" width="300"] Nguyen Trung Khanh, presidente della Vietnam National Administration of Tourism[/caption] Assume forme concrete il debutto di Vietnam Airlines in Italia, con un volo diretto su Milano Malpensa previsto per la summer 2025. La volontà della compagnia aerea - in linea con la strategia di ampliamento del network europeo - era già chiara dallo scorso 2023, quando Vietnam e Italia hanno celebrato i 50 anni di relazione diplomatiche tra i due Paesi e i 10 di parternariato strategico, ed è stata più che confermata ieri in occasione del roadshow di presentazione dell'offerta turistica della destinazione, che si è svolto a Milano. Prodotto turistico dalle molteplici sfaccettature (cultura, mare, avventura, gastronomia, benessere, ecoturismo), policy semplificata sui visti di ingresso (possibilità di soggiorno fino a 45 giorni per i cittadini di 13 Paesi che beneficiano dell’esenzione del visto di ingresso, tra cui l’Italia e per tutti possibilità di chiedere l'e-visa), rapporto qualità-prezzo competitivo: sono questi i pillars attorno ai quali ruota la promozione del Paese del Sud-est asiatico, che nel 2023 ha accolto 12,6 milioni di turisti internazionali (rispetto ai 18 milioni del 2019) "e che nei soli primi 5 mesi del 2024 sono stati 7,6 milioni, cui si sommano 52,5 milioni di viaggiatori domestici, per oltre 13,8 miliardi di dollari di entrate turistiche" spiegano dalla National Administration of Tourism. Sempre lo scorso anno, gli arrivi italiani sono stati 57.054, dato che rappresenta già l'80% di quello pre-Covid (70.798 turisti italiani) e lascia intuire quanto sia il potenziale ancora inespresso e sui cui lavorare, con attività promozionali e di marketing sul nostro territorio, in collaborazione anche con i tour operator italiani che programmano la destinazione. Uno su tutti, Going, che ha partecipato alla serata milanese, che ha visto tra gli altri la presenza di Alessandra Priante, presidente Enit, dell'ambasciatore del Vietnam in Italia, Duong Hai Hung, di Raffaele Cattaneo, sottosegretario alle relazioni internazionali di Regione Lombardia e Andrea Tucci, vp Aviation Business Development di Sea Aeroporti. Numeri che non potranno che beneficiare dall'apertura di un collegamento aereo diretto da Milano, "dall'estate 2025 - conferma Stefano Gaggianesi, Mst Gsa che rappresenta Vietnam Airlines in Italia -: già nel 2023 i Paesi europei collegati con un volo diretto hanno registrato un recupero sensibile sui livelli di traffico pre-pandemia, con un totale di 1,6 mln di passeggeri tra Europa e Vietnam, pari al 78% del 2019". Le rotte sono quelle che uniscono Hanoi e Ho Chi Minh City con Parigi, Londra e Francoforte cui si aggiungerà - dal prossimo ottobre - Monaco di Baviera. "Poi, l'anno prossimo, sarà la volta non solo di Malpensa, ma anche altri hub europei: Copenaghen, Amsterdam e Zurigo". La compagnia opera oggi con una flotta di 14 A350 e 15 B787-9, oltre a 62 A321 e A321neo: "Nel secondo semestre di quest'anno è inoltre prevista l'entrata in servizio di altri due B787-10 e tre A320neo".   [post_title] => Vietnam: nuovo slancio alla promozione, volo diretto su Milano dall'estate 2025 [post_date] => 2024-06-28T09:55:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719568551000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470168 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea e Abra Group fanno coppia in una nuova joint venture, che mira a sviluppare opportunità commerciali e operative. La natura complementare delle operazioni a corto raggio di Volotea e dei servizi a lungo raggio e intra-americani delle compagnie aeree di Abra Group (tra cui Avianca e Gol) rendono questa alleanza una soluzione completa, posizionandola come la migliore alternativa per agire come "remedy takers" nella fusione tra Iag ed Air Europa, offrendo ai consumatori europei e latinoamericani più alternative a prezzi migliori. Se la fusione tra Iag e Air Europa sarà approvata e Volotea e Abra Group saranno designati come "remedy takers", Volotea stabilirà una base operativa a Madrid con circa 20 aeromobili per servire tutte le rotte a corto raggio. L’accordo strategico punta a semplificare i collegamenti a breve e lungo raggio e a rafforzare la connettività della Spagna con l'Europa, le Americhe, i Caraibi e il resto del mondo. La soluzione proposta da entrambe le compagnie è un piano efficiente e flessibile che garantisce ai passeggeri di Volotea di arrivare all'aeroporto di Madrid dalle varie basi e città operative della compagnia aerea in Europa e Medio Oriente, fornendo loro l'accesso ai voli intercontinentali commercializzati dalle compagnie aeree di Abra, insieme alle loro ampie reti nelle Americhe e nei Caraibi. L'alleanza offre un servizio potenziato e di alta qualità che contribuirà a consolidare Madrid come hub per le rotte aeree domestiche, internazionali e intercontinentali e a rafforzare la posizione della Spagna come destinazione. Inoltre, questo accordo consentirà a Madrid di avere un altro operatore, garantendo la concorrenza sulle rotte da e per le Americhe, attraendo passeggeri dall'Europa verso l'America Latina, l'America del Nord e i Caraibi e stimolando il turismo outcoming. La commercializzazione avverrà attraverso diversi canali di distribuzione, garantendo un'ampia diffusione e accesso ai servizi offerti, con più di 30 destinazioni in Europa e oltre 130 nelle Americhe. Saranno inoltre ottimizzate le opzioni di connettività a beneficio di milioni di passeggeri, integrando le rotte europee di Volotea con le destinazioni di Abra in America Latina, Nord America e Caraibi. Garantirà inoltre un flusso costante di viaggiatori e offrirà un'esperienza coordinata, unificata e di alta qualità a prezzi competitivi. [post_title] => Volotea e Abra Group alleate sulle rotte Europa-America. Obiettivo 'remedy takers' nella fusione Iag-Air Europa [post_date] => 2024-06-26T09:00:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719392422000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469730 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova partnership per Italo che, grazie alla collaborazione di Uber, consente ai passeggeri di pianificare il proprio viaggio, da casa al treno e dal treno fino alla loro destinazione finale, in modo ancora più semplice ed efficiente. Una nuova soluzione multimodale, che arricchisce la piattaforma di servizi ancillari di Italo: «Italo oggi rappresenta il primo gruppo intermodale in Europa. Stiamo ampliando la nostra rete multimodale per offrire soluzioni complete ai nostri viaggiatori - ha dichiarato Gianbattista La Rocca, amministratore delegato di Italo -. Un accordo che semplifica il viaggio e lo rende più sicuro, eliminando i tempi di attesa fuori dalle stazioni». Il progetto debutta da Roma e Milano (in questa prima fase), coprendo le stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Per tutti i passeggeri di Italo in partenza o in arrivo su una di queste stazioni ci sarà la possibilità di prenotare, da 90 giorni antecedenti il viaggio fino a 1 ora prima del viaggio, Uber Black o Van tramite la funzione Uber Reserve Già da ora è possibile prenotare direttamente dalle app (e sito web) di entrambe le società tutti i servizi e, nei prossimi mesi, le rispettive piattaforme saranno completamente integrate per offrire sempre più vantaggi agli utilizzatori. «La semplicità dell'esperienza di viaggio, unita ad una forte impegno verso una mobilità sempre più sostenibile, è al centro di tutto ciò che facciamo - ha dichiarato Lorenzo Pireddu, general manager di Uber Italia -. La partnership con Italo rappresenta un passo in avanti significativo nel rendere più agevole, più comodo e più affidabile il tragitto da e verso le stazioni di Milano e Roma. L'integrazione dei servizi di mobilità e l'opportunità di accedere a una vasta gamma di opzioni per spostarsi in città sono solo alcuni dei vantaggi che i passeggeri potranno godere, grazie a questa innovativa collaborazione». Per tutti i clienti Italo che si registrano per la prima volta all’app Uber e utilizzano il servizio nelle stazioni di Roma e Milano verrà sbloccata una promozione del 50% sulle prime tre corse. [post_title] => Italo sempre più intermodale grazie alla nuova collaborazione con Uber [post_date] => 2024-06-19T09:59:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718791153000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469124 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 15 giugno sarà operativo Aerobus, il servizio navetta diretto che collega le stazioni ferroviarie di Cuneo e Fossano con l'aeroporto di Cuneo. Un’alternativa conveniente per tutti i passeggeri che desiderano raggiungere lo scalo in piena autonomia, senza prenotare e sfruttando l’intermodalità offerta dalla Stazione FS e dal Movicentro. Gli orari di partenza e arrivo sono allineati con quelli dei voli e tengono conto dei tempi richiesti per il check-in e per il ritiro dei bagagli all’arrivo. Sono pensati per semplificare e favorire i viaggi, anche per coloro che utilizzano il treno. I biglietti sono in vendita sul sito www.cuneoairport.com oppure direttamente a bordo. Le tariffe sono di 8 euro a tratta da Fossano e di 12 euro a tratta da Cuneo, con la possibilità di acquistare online il biglietto di andata e ritorno a tariffa scontata. [post_title] => Cuneo Airport: decolla il 15 giugno Aerobus, navetta dalle stazioni FS di Fossano e Cuneo [post_date] => 2024-06-10T09:57:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718013452000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468947 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways si affida a Sita per trasformare a livello globale l'infrastruttura di rete: la partnership includerà la migrazione dalla rete Mpls (Multiprotocol Label Switching) alla piattaforma Sita Connect Go. Sita fornirà le soluzioni all’avanguardia di software defined networking (Sdn) e secure service edge (Sse), per affrontare le sfide del futuro. «Esiste una chiara necessità sul mercato di soluzioni più efficienti ed economiche che aiutino a superare i vincoli delle reti wide-area network (Wan) - ha dichiarato Sergio Colella, presidente Europa di Sita -. Questa nuova partnership con Ita Airways è prova da un lato dell’impegno della compagnia aerea per ottimizzare le operazioni di rete, dall’altro della nostra capacità come Sita di adattarci alle esigenze, sempre in evoluzione, di tutto il settore del trasporto aereo». Sita Connect Go è, infatti, l'unica soluzione di rete e sicurezza integrata progettata specificamente per l'industria del trasporto aereo. Mira ad aiutare il settore a trasformare le proprie capacità di rete per soddisfare le esigenze in continua evoluzione in termini di capacità, resilienza, sicurezza e automazione, garantendo un contenimento dei costi operativi tramite una gestione più efficiente delle risorse di rete e l'adozione di tecnologie più economiche. L'aggiornamento della rete di Ita dovrebbe ridurre i costi a livello globale di circa il 20%, offrendo al contempo una serie di nuove funzionalità. «Fin dalla sua fondazione, Ita Airways, come nuova compagnia aerea di bandiera nazionale agile, flessibile e moderna, ha sempre adottato le migliori tecnologie disponibili, con un occhio al futuro - ha sottolineato Francesco Presicce, chief technology officer e accountable manager della compagnia aerea italiana -. Questa ricerca dell'evoluzione tecnologica, iniziata con la trasformazione del data center in cloud, oggi compie un ulteriore passo con la trasformazione e la migrazione dell'intera rete con le soluzioni tecnologiche più avanzate e sicure disponibili. Queste non solo rappresenteranno un risparmio in termini di costi, ma anche la capacità di abbracciare e gestire qualsiasi tecnologia e opportunità che si presenterà nei prossimi anni, come la mobilità, l'IoT e il cloud computing.” La partnership segna la prima implementazione di Sita Connect Go come soluzione unica per coprire integralmente i requisiti di rete della compagnia aerea. Ciò significa che, per la prima volta, Sita Connect Go armonizzerà l’intera rete di un cliente, offrendo gestione, operazioni e sicurezza semplificati.   [post_title] => Ita Airways trasforma l'infrastruttura di rete digitale con il supporto di Sita [post_date] => 2024-06-06T11:02:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717671729000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468895 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel panorama turistico globale, innovazione e tecnologia stanno rivoluzionando il modo in cui le aziende operano e interagiscono con i propri clienti. Tra queste, Qromo si distingue per la sua piattaforma all-in-one che ottimizza l’esperienza dei turisti stranieri, rendendo la loro visita in Italia più agevole e piacevole. Innovazione turistica Un esempio di come la digitalizzazione possa trasformare un’esperienza turistica è rappresentato dall’Isola Bella, situata nel Lago Maggiore. Qui, l’adozione di Qromo ha permesso una completa digitalizzazione dei servizi di biglietteria e ristorazione. I visitatori possono ora ordinare e pagare direttamente dal proprio cellulare, visualizzando i menu nella lingua del loro dispositivo o selezionando una tra le 50 lingue disponibili. Questo non solo facilita l’interazione, ma rende l’esperienza più inclusiva per un pubblico internazionale. L’Isola Bella non è l’unico caso di successo. Il Twiga di Forte dei Marmi ha sfruttato Qromo in vari contesti, dimostrando la versatilità della piattaforma. Sulla spiaggia, i clienti ordinano e pagano comodamente dai propri lettini, ricevendo il servizio direttamente sotto l’ombrellone. Al ristorante, i menu multilingue permettono ai turisti di consultare facilmente le offerte culinarie. In discoteca, la funzione "saltacoda" consente di ordinare e pagare senza fare la fila, aumentando i consumi e, di conseguenza, i profitti del locale. Efficienza operativa e soddisfazione del cliente Questi esempi mostrano come Qromo non si limiti a migliorare l’efficienza, ma anche a incrementare la soddisfazione del cliente e i guadagni delle strutture turistiche. Il Bagno Sirena a Santa Margherita Ligure ha usato la funzione "saltacoda" per gestire un evento con centinaia di persone, dimostrando ancora una volta la capacità di Qromo di adattarsi a diverse esigenze e contesti. Anche il settore alberghiero beneficia di queste soluzioni. Molti hotel permettono ai clienti di ordinare cibo e bevande dalla propria camera, sia per il ristorante dell'hotel che per bar esterni convenzionati. Questo servizio non solo aumenta la comodità per gli ospiti, ma migliora anche l’efficienza del personale e la redditività degli esercizi partner. Qromo si pone quindi come un partner strategico per le realtà turistiche italiane che desiderano offrire un’esperienza moderna e senza intoppi ai loro clienti internazionali. Non solo semplifica le operazioni quotidiane, ma crea anche un ambiente accogliente e user-friendly per i turisti di tutto il mondo. Conclusione Adottare una soluzione come Qromo significa abbracciare il futuro del turismo, dove l’efficienza operativa e la soddisfazione del cliente vanno di pari passo, contribuendo a rendere l’Italia una destinazione sempre più competitiva e amata a livello globale. Iscrivendoti oggi su Qromo potrai usufruire di una prova gratuita. Per chi opera nel settore, investire in innovazioni come questa significa garantire un servizio di alta qualità e un’esperienza memorabile per ogni turista. [post_title] => Come migliorare l’esperienza per i turisti stranieri grazie ad una semplice piattaforma centralizzata [post_date] => 2024-06-06T08:32:29+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717662749000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Approvato dal Ministero dell’Ambiente e Sicurezza Energetica il Disciplinare integrativo 2024 relativo all’Area Marina Protetta del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Il Disciplinare recepisce i temi e i suggerimenti emersi durante i tavoli di lavoro avviati già da novembre 2023 tra Parco delle Cinque Terre e tutti gli stakeholder - imprese di noleggio, locazione, pescatori e associazioni della nautica da diporto attivi nell’Area. Parco, amministrazioni, imprese insieme hanno identificato un sistema di regole chiare e condivise , nella mitigazione della pressione in crescita su una fascia costiera di dimensioni ridotte, con impatti sulla salute degli habitat e delle specie marine e sulla stessa persistenza di un’economia del mare.   In previsione della conclusione del Protocollo, si procede con lo stesso iter di coinvolgimento e dialogo con gli operatori per finalizzare la firma definitiva in tempi brevi. Inoltre, si stanno esaminando modalità per garantire che le attività degli operatori non subiscano interruzioni durante questo periodo di transizione, attraverso l'implementazione di autorizzazioni transitorie. Le principali novità riguardano l’introduzione dell’articolo 3bis che istituisce un’Area di speciale tutela per la “mitigazione degli impatti acustici sulla fauna ittica”. Tale misura sarà accompagnata da investimenti sulla rete di ricarica delle marine e da incentivi per la riconversione delle unità da diporto. «L’approvazione del Conto Consuntivo e delle misure di aggiornamento patrimoniale di cui si è dotato l’Ente Parco conferma la validità delle scelte gestionali e finanziarie fatte negli ultimi anni. Un risultato col segno più che si associa all’approvazione da parte del Ministero del Disciplinare 2024 che semplifica le procedure e introduce la creazione della Speciale Area di tutela che risponde alla necessità di proteggere un prezioso ecosistema marino, bilanciando la conservazione degli habitat con lo sviluppo economico sostenibile, in linea con gli obiettivi del Ministero che ha accolto e sostenuto la nostra iniziativa - commenta la Presidente Donatella Bianchi - Ora abbiamo il lavoro di ricerca delle soluzioni tecnologiche e infrastrutturali che consentiranno la sua realizzazione mantenendo vivo il confronto con operatori e associazioni di categoria. La definizione del protocollo sarà il primo passo che contiamo di concludere a breve. Nell’attesa stiamo adottando un sistema di autorizzazioni su autocertificazione per consentire agli operatori di lavorare da subito». [post_title] => Parco 5 Terre, focus ed investimenti sulla navigazione sostenibile per tutelare l’ambiente marino [post_date] => 2024-05-31T12:04:55+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717157095000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468493 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Easy Market, dopo aver archiviato un esercizio 2023 con un ebitda mai così elevato, riconferma il proprio impegno nello sviluppare e mettere a disposizione strumenti rivoluzionari che supportino concretamente le agenzie nel loro business. La società, parte dell'Hbx Group, ha semplificato ulteriormente il processo di selezione degli alberghi, offrendo alle agenzie partner informazioni cruciali durante la fase di ricerca, quali la descrizione delle camere con dettagli su tipologia di letti e dimensioni. E' stato migliorato anche il dettaglio sulle tasse e i costi da sostenere in loco, consentendo alle agenzie di informare i propri clienti in modo completo e trasparente. Migliorato il salvadanaio elettronico, che ora offre la possibilità di ottenere un cash back dell'1% su tutti gli acquisti effettuati tramite My Bank, Account To Pay e carta di credito, inclusi voli di linea, voli Ndc e low cost, oltre a qualsiasi altro servizio disponibile sulla piattaforma Revolution. Il processo per ottenere il cash back è semplice: basta ricaricare il proprio salvadanaio elettronico tramite MyBank e Account To Pay per ricevere automaticamente l'1% di cash back sull'intero importo dell'acquisto. Attivo da inizio maggio anche il cash back dello 0,7% per gli acquisti effettuati tramite MyBank senza necessità di ricaricare il salvadanaio. «Il trend positivo registrato durante la stagione invernale ci ha portato una crescita a doppio digit, le prospettive per la summer sono altrettanto promettenti - commenta Dario Ricchiari, direttore commerciale di Easy Market -. Siamo confidenti che l'anno finanziario 2024 vedrà ulteriori significativi miglioramenti sull'ebitda record del 2023. Le sinergie con il gruppo Hbx rappresentano un fattore fondamentale per la crescita del nostro business». [post_title] => Easy Market: le novità per un'estate che si annuncia «promettente» [post_date] => 2024-05-31T09:00:50+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717146050000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ammortizzatori semplificati" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":19,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":122,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470415","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n[caption id=\"attachment_463471\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il ministro del turismo Daniela Santanchè[/caption]\r\n\r\nDa lunedì 1° luglio a mercoledì 31 luglio 2024, sarà nuovamente possibile accedere ai finanziamenti nell’ambito del FRI-Tur, l’incentivo – previsto dal Pnrr, promosso dal ministero del turismo e gestito da Invitalia – che punta a migliorare i servizi di ospitalità e potenziare le strutture ricettive, in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale.\r\n \r\nSarà possibile inserire la candidatura del proprio progetto sull’apposita piattaforma accessibile sul sito di Invitalia: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/fri-tur/presenta-la-domanda.\r\n \r\nLa possibilità di presentazione delle nuove domande di accesso agli incentivi fa seguito al rinnovamento dell’intesa tra ministero del turismo, Cassa depositi e prestiti (Cdp) e Associazione bancaria italiana (Abi), nonché alle modifiche introdotte dal ministero del turismo con l’avviso dello scorso 7 maggio (https://www.ministeroturismo.gov.it/wp-content/uploads/2024/05/Avviso-Art.-3_FRITur_signed-1.pdf).\r\n \r\n“Abbiamo semplificato la procedura per accedere ai finanziamenti perché i soldi pubblici devono servire a rigenerare ricchezza, posti di lavoro, a far stare le aziende in equilibrio – commenta il ministro del turismo Daniela Santanchè –. E per accedere ai finanziamenti servono quindi procedure più snelle che, come ministero, stiamo mettendo in atto”.\r\n \r\nLa misura, rivolta ad agevolare l’accesso al credito e gli investimenti di media dimensione (da 500 mila a 10 milioni di euro) per le Pmi del settore turistico, prevede una riserva del 50% delle risorse per gli investimenti green e una del 40% per il Sud.\r\n \r\nLe agevolazioni sono rivolte ad alberghi, agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici, parchi tematici (inclusi quelli acquatici e faunistici).\r\n \r\nGli incentivi possono essere richiesti per interventi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione delle barriere architettoniche, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri, realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali), digitalizzazione, acquisto o rinnovo di arredi, spese per prestazioni professionali.","post_title":"FRI-Tur: dal primo al 31 luglio si può accedere ai finanziamenti del ministero del turismo","post_date":"2024-06-28T11:28:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1719574095000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470388","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_470389\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Nguyen Trung Khanh, presidente della Vietnam National Administration of Tourism[/caption]\r\n\r\nAssume forme concrete il debutto di Vietnam Airlines in Italia, con un volo diretto su Milano Malpensa previsto per la summer 2025. La volontà della compagnia aerea - in linea con la strategia di ampliamento del network europeo - era già chiara dallo scorso 2023, quando Vietnam e Italia hanno celebrato i 50 anni di relazione diplomatiche tra i due Paesi e i 10 di parternariato strategico, ed è stata più che confermata ieri in occasione del roadshow di presentazione dell'offerta turistica della destinazione, che si è svolto a Milano.\r\n\r\nProdotto turistico dalle molteplici sfaccettature (cultura, mare, avventura, gastronomia, benessere, ecoturismo), policy semplificata sui visti di ingresso (possibilità di soggiorno fino a 45 giorni per i cittadini di 13 Paesi che beneficiano dell’esenzione del visto di ingresso, tra cui l’Italia e per tutti possibilità di chiedere l'e-visa), rapporto qualità-prezzo competitivo: sono questi i pillars attorno ai quali ruota la promozione del Paese del Sud-est asiatico, che nel 2023 ha accolto 12,6 milioni di turisti internazionali (rispetto ai 18 milioni del 2019) \"e che nei soli primi 5 mesi del 2024 sono stati 7,6 milioni, cui si sommano 52,5 milioni di viaggiatori domestici, per oltre 13,8 miliardi di dollari di entrate turistiche\" spiegano dalla National Administration of Tourism.\r\n\r\nSempre lo scorso anno, gli arrivi italiani sono stati 57.054, dato che rappresenta già l'80% di quello pre-Covid (70.798 turisti italiani) e lascia intuire quanto sia il potenziale ancora inespresso e sui cui lavorare, con attività promozionali e di marketing sul nostro territorio, in collaborazione anche con i tour operator italiani che programmano la destinazione. Uno su tutti, Going, che ha partecipato alla serata milanese, che ha visto tra gli altri la presenza di Alessandra Priante, presidente Enit, dell'ambasciatore del Vietnam in Italia, Duong Hai Hung, di Raffaele Cattaneo, sottosegretario alle relazioni internazionali di Regione Lombardia e Andrea Tucci, vp Aviation Business Development di Sea Aeroporti.\r\n\r\nNumeri che non potranno che beneficiare dall'apertura di un collegamento aereo diretto da Milano, \"dall'estate 2025 - conferma Stefano Gaggianesi, Mst Gsa che rappresenta Vietnam Airlines in Italia -: già nel 2023 i Paesi europei collegati con un volo diretto hanno registrato un recupero sensibile sui livelli di traffico pre-pandemia, con un totale di 1,6 mln di passeggeri tra Europa e Vietnam, pari al 78% del 2019\". Le rotte sono quelle che uniscono Hanoi e Ho Chi Minh City con Parigi, Londra e Francoforte cui si aggiungerà - dal prossimo ottobre - Monaco di Baviera. \"Poi, l'anno prossimo, sarà la volta non solo di Malpensa, ma anche altri hub europei: Copenaghen, Amsterdam e Zurigo\".\r\n\r\nLa compagnia opera oggi con una flotta di 14 A350 e 15 B787-9, oltre a 62 A321 e A321neo: \"Nel secondo semestre di quest'anno è inoltre prevista l'entrata in servizio di altri due B787-10 e tre A320neo\".\r\n\r\n ","post_title":"Vietnam: nuovo slancio alla promozione, volo diretto su Milano dall'estate 2025","post_date":"2024-06-28T09:55:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1719568551000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470168","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea e Abra Group fanno coppia in una nuova joint venture, che mira a sviluppare opportunità commerciali e operative. \r\nLa natura complementare delle operazioni a corto raggio di Volotea e dei servizi a lungo raggio e intra-americani delle compagnie aeree di Abra Group (tra cui Avianca e Gol) rendono questa alleanza una soluzione completa, posizionandola come la migliore alternativa per agire come \"remedy takers\" nella fusione tra Iag ed Air Europa, offrendo ai consumatori europei e latinoamericani più alternative a prezzi migliori.\r\nSe la fusione tra Iag e Air Europa sarà approvata e Volotea e Abra Group saranno designati come \"remedy takers\", Volotea stabilirà una base operativa a Madrid con circa 20 aeromobili per servire tutte le rotte a corto raggio.\r\nL’accordo strategico punta a semplificare i collegamenti a breve e lungo raggio e a rafforzare la connettività della Spagna con l'Europa, le Americhe, i Caraibi e il resto del mondo. La soluzione proposta da entrambe le compagnie è un piano efficiente e flessibile che garantisce ai passeggeri di Volotea di arrivare all'aeroporto di Madrid dalle varie basi e città operative della compagnia aerea in Europa e Medio Oriente, fornendo loro l'accesso ai voli intercontinentali commercializzati dalle compagnie aeree di Abra, insieme alle loro ampie reti nelle Americhe e nei Caraibi.\r\nL'alleanza offre un servizio potenziato e di alta qualità che contribuirà a consolidare Madrid come hub per le rotte aeree domestiche, internazionali e intercontinentali e a rafforzare la posizione della Spagna come destinazione. Inoltre, questo accordo consentirà a Madrid di avere un altro operatore, garantendo la concorrenza sulle rotte da e per le Americhe, attraendo passeggeri dall'Europa verso l'America Latina, l'America del Nord e i Caraibi e stimolando il turismo outcoming. La commercializzazione avverrà attraverso diversi canali di distribuzione, garantendo un'ampia diffusione e accesso ai servizi offerti, con più di 30 destinazioni in Europa e oltre 130 nelle Americhe.\r\nSaranno inoltre ottimizzate le opzioni di connettività a beneficio di milioni di passeggeri, integrando le rotte europee di Volotea con le destinazioni di Abra in America Latina, Nord America e Caraibi. Garantirà inoltre un flusso costante di viaggiatori e offrirà un'esperienza coordinata, unificata e di alta qualità a prezzi competitivi.","post_title":"Volotea e Abra Group alleate sulle rotte Europa-America. Obiettivo 'remedy takers' nella fusione Iag-Air Europa","post_date":"2024-06-26T09:00:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1719392422000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469730","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova partnership per Italo che, grazie alla collaborazione di Uber, consente ai passeggeri di pianificare il proprio viaggio, da casa al treno e dal treno fino alla loro destinazione finale, in modo ancora più semplice ed efficiente.\r\n\r\nUna nuova soluzione multimodale, che arricchisce la piattaforma di servizi ancillari di Italo: «Italo oggi rappresenta il primo gruppo intermodale in Europa. Stiamo ampliando la nostra rete multimodale per offrire soluzioni complete ai nostri viaggiatori - ha dichiarato Gianbattista La Rocca, amministratore delegato di Italo -. Un accordo che semplifica il viaggio e lo rende più sicuro, eliminando i tempi di attesa fuori dalle stazioni».\r\n\r\nIl progetto debutta da Roma e Milano (in questa prima fase), coprendo le stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Per tutti i passeggeri di Italo in partenza o in arrivo su una di queste stazioni ci sarà la possibilità di prenotare, da 90 giorni antecedenti il viaggio fino a 1 ora prima del viaggio, Uber Black o Van tramite la funzione Uber Reserve Già da ora è possibile prenotare direttamente dalle app (e sito web) di entrambe le società tutti i servizi e, nei prossimi mesi, le rispettive piattaforme saranno completamente integrate per offrire sempre più vantaggi agli utilizzatori.\r\n\r\n«La semplicità dell'esperienza di viaggio, unita ad una forte impegno verso una mobilità sempre più sostenibile, è al centro di tutto ciò che facciamo - ha dichiarato Lorenzo Pireddu, general manager di Uber Italia -. La partnership con Italo rappresenta un passo in avanti significativo nel rendere più agevole, più comodo e più affidabile il tragitto da e verso le stazioni di Milano e Roma. L'integrazione dei servizi di mobilità e l'opportunità di accedere a una vasta gamma di opzioni per spostarsi in città sono solo alcuni dei vantaggi che i passeggeri potranno godere, grazie a questa innovativa collaborazione».\r\n\r\nPer tutti i clienti Italo che si registrano per la prima volta all’app Uber e utilizzano il servizio nelle stazioni di Roma e Milano verrà sbloccata una promozione del 50% sulle prime tre corse.","post_title":"Italo sempre più intermodale grazie alla nuova collaborazione con Uber","post_date":"2024-06-19T09:59:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718791153000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469124","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal prossimo 15 giugno sarà operativo Aerobus, il servizio navetta diretto che collega le stazioni ferroviarie di Cuneo e Fossano con l'aeroporto di Cuneo.\r\n\r\nUn’alternativa conveniente per tutti i passeggeri che desiderano raggiungere lo scalo in piena autonomia, senza prenotare e sfruttando l’intermodalità offerta dalla Stazione FS e dal Movicentro.\r\n\r\nGli orari di partenza e arrivo sono allineati con quelli dei voli e tengono conto dei tempi richiesti per il check-in e per il ritiro dei bagagli all’arrivo. Sono pensati per semplificare e favorire i viaggi, anche per coloro che utilizzano il treno.\r\n\r\nI biglietti sono in vendita sul sito www.cuneoairport.com oppure direttamente a bordo. Le tariffe sono di 8 euro a tratta da Fossano e di 12 euro a tratta da Cuneo, con la possibilità di acquistare online il biglietto di andata e ritorno a tariffa scontata.","post_title":"Cuneo Airport: decolla il 15 giugno Aerobus, navetta dalle stazioni FS di Fossano e Cuneo","post_date":"2024-06-10T09:57:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718013452000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468947","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways si affida a Sita per trasformare a livello globale l'infrastruttura di rete: la partnership includerà la migrazione dalla rete Mpls (Multiprotocol Label Switching) alla piattaforma Sita Connect Go. Sita fornirà le soluzioni all’avanguardia di software defined networking (Sdn) e secure service edge (Sse), per affrontare le sfide del futuro.\r\n«Esiste una chiara necessità sul mercato di soluzioni più efficienti ed economiche che aiutino a superare i vincoli delle reti wide-area network (Wan) - ha dichiarato Sergio Colella, presidente Europa di Sita -. Questa nuova partnership con Ita Airways è prova da un lato dell’impegno della compagnia aerea per ottimizzare le operazioni di rete, dall’altro della nostra capacità come Sita di adattarci alle esigenze, sempre in evoluzione, di tutto il settore del trasporto aereo».\r\nSita Connect Go è, infatti, l'unica soluzione di rete e sicurezza integrata progettata specificamente per l'industria del trasporto aereo. Mira ad aiutare il settore a trasformare le proprie capacità di rete per soddisfare le esigenze in continua evoluzione in termini di capacità, resilienza, sicurezza e automazione, garantendo un contenimento dei costi operativi tramite una gestione più efficiente delle risorse di rete e l'adozione di tecnologie più economiche. L'aggiornamento della rete di Ita dovrebbe ridurre i costi a livello globale di circa il 20%, offrendo al contempo una serie di nuove funzionalità.\r\n«Fin dalla sua fondazione, Ita Airways, come nuova compagnia aerea di bandiera nazionale agile, flessibile e moderna, ha sempre adottato le migliori tecnologie disponibili, con un occhio al futuro - ha sottolineato Francesco Presicce, chief technology officer e accountable manager della compagnia aerea italiana -. Questa ricerca dell'evoluzione tecnologica, iniziata con la trasformazione del data center in cloud, oggi compie un ulteriore passo con la trasformazione e la migrazione dell'intera rete con le soluzioni tecnologiche più avanzate e sicure disponibili. Queste non solo rappresenteranno un risparmio in termini di costi, ma anche la capacità di abbracciare e gestire qualsiasi tecnologia e opportunità che si presenterà nei prossimi anni, come la mobilità, l'IoT e il cloud computing.”\r\nLa partnership segna la prima implementazione di Sita Connect Go come soluzione unica per coprire integralmente i requisiti di rete della compagnia aerea. Ciò significa che, per la prima volta, Sita Connect Go armonizzerà l’intera rete di un cliente, offrendo gestione, operazioni e sicurezza semplificati.\r\n ","post_title":"Ita Airways trasforma l'infrastruttura di rete digitale con il supporto di Sita","post_date":"2024-06-06T11:02:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717671729000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468895","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nel panorama turistico globale, innovazione e tecnologia stanno rivoluzionando il modo in cui le aziende operano e interagiscono con i propri clienti.\r\n\r\nTra queste, Qromo si distingue per la sua piattaforma all-in-one che ottimizza l’esperienza dei turisti stranieri, rendendo la loro visita in Italia più agevole e piacevole.\r\nInnovazione turistica\r\nUn esempio di come la digitalizzazione possa trasformare un’esperienza turistica è rappresentato dall’Isola Bella, situata nel Lago Maggiore.\r\n\r\n\r\n\r\nQui, l’adozione di Qromo ha permesso una completa digitalizzazione dei servizi di biglietteria e ristorazione. I visitatori possono ora ordinare e pagare direttamente dal proprio cellulare, visualizzando i menu nella lingua del loro dispositivo o selezionando una tra le 50 lingue disponibili. Questo non solo facilita l’interazione, ma rende l’esperienza più inclusiva per un pubblico internazionale.\r\n\r\nL’Isola Bella non è l’unico caso di successo. Il Twiga di Forte dei Marmi ha sfruttato Qromo in vari contesti, dimostrando la versatilità della piattaforma.\r\n\r\n\r\n\r\nSulla spiaggia, i clienti ordinano e pagano comodamente dai propri lettini, ricevendo il servizio direttamente sotto l’ombrellone. Al ristorante, i menu multilingue permettono ai turisti di consultare facilmente le offerte culinarie. In discoteca, la funzione \"saltacoda\" consente di ordinare e pagare senza fare la fila, aumentando i consumi e, di conseguenza, i profitti del locale.\r\n\r\n\r\nEfficienza operativa e soddisfazione del cliente\r\nQuesti esempi mostrano come Qromo non si limiti a migliorare l’efficienza, ma anche a incrementare la soddisfazione del cliente e i guadagni delle strutture turistiche. Il Bagno Sirena a Santa Margherita Ligure ha usato la funzione \"saltacoda\" per gestire un evento con centinaia di persone, dimostrando ancora una volta la capacità di Qromo di adattarsi a diverse esigenze e contesti.\r\n\r\nAnche il settore alberghiero beneficia di queste soluzioni. Molti hotel permettono ai clienti di ordinare cibo e bevande dalla propria camera, sia per il ristorante dell'hotel che per bar esterni convenzionati. Questo servizio non solo aumenta la comodità per gli ospiti, ma migliora anche l’efficienza del personale e la redditività degli esercizi partner.\r\n\r\n\r\n\r\nQromo si pone quindi come un partner strategico per le realtà turistiche italiane che desiderano offrire un’esperienza moderna e senza intoppi ai loro clienti internazionali. Non solo semplifica le operazioni quotidiane, ma crea anche un ambiente accogliente e user-friendly per i turisti di tutto il mondo.\r\n\r\nConclusione\r\n\r\nAdottare una soluzione come Qromo significa abbracciare il futuro del turismo, dove l’efficienza operativa e la soddisfazione del cliente vanno di pari passo, contribuendo a rendere l’Italia una destinazione sempre più competitiva e amata a livello globale. Iscrivendoti oggi su Qromo potrai usufruire di una prova gratuita. Per chi opera nel settore, investire in innovazioni come questa significa garantire un servizio di alta qualità e un’esperienza memorabile per ogni turista.","post_title":"Come migliorare l’esperienza per i turisti stranieri grazie ad una semplice piattaforma centralizzata","post_date":"2024-06-06T08:32:29+00:00","category":["informazione-pr","mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Informazione PR","Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1717662749000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468541","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Approvato dal Ministero dell’Ambiente e Sicurezza Energetica il Disciplinare integrativo 2024 relativo all’Area Marina Protetta del Parco Nazionale delle Cinque Terre.\r\n\r\nIl Disciplinare recepisce i temi e i suggerimenti emersi durante i tavoli di lavoro avviati già da novembre 2023 tra Parco delle Cinque Terre e tutti gli stakeholder - imprese di noleggio, locazione, pescatori e associazioni della nautica da diporto attivi nell’Area.\r\n\r\nParco, amministrazioni, imprese insieme hanno identificato un sistema di regole chiare e condivise , nella mitigazione della pressione in crescita su una fascia costiera di dimensioni ridotte, con impatti sulla salute degli habitat e delle specie marine e sulla stessa persistenza di un’economia del mare.  \r\n\r\nIn previsione della conclusione del Protocollo, si procede con lo stesso iter di coinvolgimento e dialogo con gli operatori per finalizzare la firma definitiva in tempi brevi. Inoltre, si stanno esaminando modalità per garantire che le attività degli operatori non subiscano interruzioni durante questo periodo di transizione, attraverso l'implementazione di autorizzazioni transitorie.\r\n\r\nLe principali novità riguardano l’introduzione dell’articolo 3bis che istituisce un’Area di speciale tutela per la “mitigazione degli impatti acustici sulla fauna ittica”. Tale misura sarà accompagnata da investimenti sulla rete di ricarica delle marine e da incentivi per la riconversione delle unità da diporto.\r\n\r\n«L’approvazione del Conto Consuntivo e delle misure di aggiornamento patrimoniale di cui si è dotato l’Ente Parco conferma la validità delle scelte gestionali e finanziarie fatte negli ultimi anni. Un risultato col segno più che si associa all’approvazione da parte del Ministero del Disciplinare 2024 che semplifica le procedure e introduce la creazione della Speciale Area di tutela che risponde alla necessità di proteggere un prezioso ecosistema marino, bilanciando la conservazione degli habitat con lo sviluppo economico sostenibile, in linea con gli obiettivi del Ministero che ha accolto e sostenuto la nostra iniziativa - commenta la Presidente Donatella Bianchi - Ora abbiamo il lavoro di ricerca delle soluzioni tecnologiche e infrastrutturali che consentiranno la sua realizzazione mantenendo vivo il confronto con operatori e associazioni di categoria. La definizione del protocollo sarà il primo passo che contiamo di concludere a breve. Nell’attesa stiamo adottando un sistema di autorizzazioni su autocertificazione per consentire agli operatori di lavorare da subito».","post_title":"Parco 5 Terre, focus ed investimenti sulla navigazione sostenibile per tutelare l’ambiente marino","post_date":"2024-05-31T12:04:55+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1717157095000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468493","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Easy Market, dopo aver archiviato un esercizio 2023 con un ebitda mai così elevato, riconferma il proprio impegno nello sviluppare e mettere a disposizione strumenti rivoluzionari che supportino concretamente le agenzie nel loro business.\r\n\r\nLa società, parte dell'Hbx Group, ha semplificato ulteriormente il processo di selezione degli alberghi, offrendo alle agenzie partner informazioni cruciali durante la fase di ricerca, quali la descrizione delle camere con dettagli su tipologia di letti e dimensioni. E' stato migliorato anche il dettaglio sulle tasse e i costi da sostenere in loco, consentendo alle agenzie di informare i propri clienti in modo completo e trasparente.\r\n\r\nMigliorato il salvadanaio elettronico, che ora offre la possibilità di ottenere un cash back dell'1% su tutti gli acquisti effettuati tramite My Bank, Account To Pay e carta di credito, inclusi voli di linea, voli Ndc e low cost, oltre a qualsiasi altro servizio disponibile sulla piattaforma Revolution. Il processo per ottenere il cash back è semplice: basta ricaricare il proprio salvadanaio elettronico tramite MyBank e Account To Pay per ricevere automaticamente l'1% di cash back sull'intero importo dell'acquisto.\r\n\r\nAttivo da inizio maggio anche il cash back dello 0,7% per gli acquisti effettuati tramite MyBank senza necessità di ricaricare il salvadanaio.\r\n\r\n«Il trend positivo registrato durante la stagione invernale ci ha portato una crescita a doppio digit, le prospettive per la summer sono altrettanto promettenti - commenta Dario Ricchiari, direttore commerciale di Easy Market -. Siamo confidenti che l'anno finanziario 2024 vedrà ulteriori significativi miglioramenti sull'ebitda record del 2023. Le sinergie con il gruppo Hbx rappresentano un fattore fondamentale per la crescita del nostro business».","post_title":"Easy Market: le novità per un'estate che si annuncia «promettente»","post_date":"2024-05-31T09:00:50+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1717146050000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti