1 March 2024

1740

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Vendo affermata Ag. Viaggi & T.O. (licenza A+B) non IATA a Milano, per raggiunta età pensionabile, tutte le biglietterie, zona sud ovest, negozio su strada vicino MM con tre postazioni di lavoro, ben arredata e climatizzata. L’affitto scade nel dic. 2021 – portafoglio clienti consolidato, formato prevalentemente da gruppi. Contattare cell 335 8088143.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461653 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono situati a Cirò Marina, sul versante ionico, e a Scalea, su quello tirrenico, i due nuovi Dclub calabresi dell'operatore capitolino Dirotta da Noi, che in questo modo sale a quota tre strutture nella regione. Il Dclub di Cirò Marina si trova direttamente sul mare ed è andato recentemente incontro a un restyling che ha riguardato la sala ristorante, con la realizzazione di una nuova terrazza panoramica, nonché l'implementazione di doppi ascensori per raggiungere tutti e quattro i piani della struttura, l'ammodernamento delle camere e l'apertura di un ultimo livello totalmente nuovo con camere provviste di tv Lcd da 42 pollici. Il Dclub di Scalea vanta invece stanze tutte provviste di terrazza e camere familiari a due ambienti, per un totale di 140 chiavi. “Quando abbiamo creato il modello Dirotta da Noi Club avevamo diversi propositi - spiega  il product manager, Giulio Clementini -: accostare il modello della villaggistica, caratterizzata da un forte accento energy per quanto riguarda le attività di entertainment, a un servizio di ristorazione e di location più vicine all'hotellerie tradizionale. Forte risalto sarà dedicato anche alle attività artistiche non solo per bambini e ragazzi ma anche per gli adulti. Abbiamo inoltre impattato in maniera positiva sulle strutture stesse, valorizzandole pure a livello strutturale. Non per ultimo: ci siamo sforzati di promuovere le attrazioni delle varie destinazioni in cui operiamo, sviluppando un considerevole valore aggiunto e indotto economico alle piccole attività locali".   [post_title] => Dirotta da noi sale a quota tre Dclub in Calabria. Novità a Cirò Marina e a Scalea [post_date] => 2024-02-16T10:26:18+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708079178000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461603 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sabato 27 e domenica 28 aprile 2024, Parma, cuore della Food Valley, vedrà due giorni di festa, di cibo e di ciclismo, giornate che consentiranno a tutti gli appassionati – ciclisti professionisti o amatoriali – di partecipare ad un evento unico e di esplorare sui pedali, un territorio ricco di itinerari e ciclabili ideali per le due ruote. Diversi i percorsi de L’Étape Parma by Tour de France: il 27 aprile la cicloturistica per famiglie e bambini di 25 km, oppure l’itinerario di 60 km lungo la Food Valley Bike, ciclovia della Bassa Parmense che unisce Parma a Busseto (PR), seguendo le piste ciclabili lungo il Grande Fiume, con soste dedicate al gusto. Il 28 aprile, invece, la scelta è tra due percorsi competitivi: la Granfondo gourmet di 74 km e la gara agonistica di 140 km, su un dislivello di 2.800 metri, un tragitto ondulato e panoramico che toccherà Rivalta, Passo del Crocione, Schia Monte Caio, la Pineta di Cozzano e Barbiano. Non mancheranno ristori gustosi. Un’occasione per sperimentare i tanti e variegati itinerari cicloturistici, che fanno di Parma e del suo territorio un reticolato ideale per gli amanti della bicicletta, che dalla città d’arte si inoltrano nelle atmosfere di pianura del fiume Po, nelle terre care a Giuseppe Verdi e Giovannino Guareschi, per risalire verso le colline costellate di borghi e di castelli, fino a toccare le cime del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano, scoprendo i luoghi in cui nascono celebri prodotti tipici, dal Prosciutto di Parma al Parmigiano Reggiano, dalla pasta al pomodoro. È uno dei percorsi de L’Étape Parma by Tour de France, ma anche la ciclovia più appetitosa d’Italia: la Food Valley Bike, che per 80 km attraversa i luoghi del cibo. Da Parma si prosegue verso Mezzani, per esplorare l’Oasi Naturale Parma Morta, si continua per Colorno, dove si può visitare la splendida Reggia di Colorno, e si prosegue in direzione di Sissa Trecasali, per degustare la Spalla Cruda di Palasone, salume risalente al Medioevo. Altra tappa è Roccabianca con il suo castello e Zibello, dove addentare il prelibato Culatello di Zibello. L’arrivo è a Busseto, nella cui frazione Roncole è nato il maestro Giuseppe Verdi.  La Food Valley Bike unisce anche Parma a Mantova, attraverso un itinerario di piste ciclabili e fluviali all’insegna del turismo slow e sostenibile, che collega il sito UNESCO Mantova e Sabbioneta, che è parte della Ciclovia Tirreno Brennero, con Parma City of Gastronomy. Snodo cruciale il porto turistico di Mezzani e Casalmaggiore, sul fiume Po.  Per i ciclisti di buona forchetta, curiosi di scoprire la storia dell’enogastronomia italiana, ci sono i percorsi bike che uniscono gli 8 Musei del Cibo. Si chiama Sentiero d’Arte perché si snoda tra meraviglie artistiche e parte proprio da una di esse: la Badia di Santa Maria della Neve a Torrechiara con i suoi affreschi barocchi, il refettorio, il belvedere e il chiostro. Si pedala lungo il Canale di San Michele fino al borgo e al romantico Castello di Torrechiara, teatro della storia d’amore fra Pier Maria Rossi e Bianca Pellegrini, per poi giungere a Langhirano, sede del Museo del Prosciutto. Arte e mobilità sostenibile sono le parole chiave dei 19 percorsi cicloturistici di Pedalart, che coprono 1.200 km nel territorio di Parma e dell’Emilia. Pedalare nel territorio di Parma, infatti, è anche vivere le vicende di castelli straordinari. Un itinerario consigliato in bici è quello attraverso i Castelli della Bassa.         [post_title] => Parma meta del cicloturismo con L'étape Parma by Tour de France [post_date] => 2024-02-16T09:45:37+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708076737000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461586 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio "Miglior Business Class al mondo", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione. Le attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia). «Nel 2023 siamo stati premiati come "Migliore compagnia aerea del Medio Oriente", "Miglior lounge di Business Class al mondo" e "Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways. Tra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive. Con Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro. [gallery ids="461588,461591,461593"] [post_title] => Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte [post_date] => 2024-02-16T09:30:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => aerei [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => aerei [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708075801000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461462 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è anche Alpitour tra i grandi marchi inclusi nella mostra Identitalia - The Iconic Italian Brands. Voluta dal ministero delle Imprese e del made in Italy, l'esposizione è ospitata a palazzo Piacentini a Roma. L'iniziativa, a cui hanno aderito 100 aziende, per un totale di 113 marchi, del settore abbigliamento e cura della persona, arredamento, automotive e agroalimentare, nasce per celebrare i 140 anni dell’Ufficio italiano brevetti e marchi, che nel 2019 si è arricchito del Registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale, contenente i brand iscritti da più di cinquant’anni e ancora attivi. Lo scopo della mostra, curata dai professori Carlo Martino e Francesco Zurlo, docenti di design all’università La Sapienza di Roma e al Politecnico di Milano, disponibile fino al 6 aprile nell’atrio principale di palazzo Piacentini, è quello di valorizzare un patrimonio industriale, progettuale e materiale di inestimabile valore per il Paese, fatto di storie imprenditoriali di successo e di designer che hanno cambiato il modo di comunicare l’immagine aziendale dei prodotti. “Essere stati scelti dal Mimit ci onora e ci rende orgogliosi – sottolinea Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato di Apitour World – perché significa che Alpitour ha saputo rimanere nel cuore e nella mente di milioni di italiani, crescendo insieme a loro. In questi 75 anni abbiamo raggiunto grandi risultati con impegno, passione e lavoro di squadra. Oggi il brand Alpitour è più vivo che mai e presta il suo nome anche al gruppo, Alpitour World: un’eredità che abbiamo sempre voluto proteggere e celebrare, perché questo marchio ha fatto il turismo italiano”. [post_title] => Alpitour tra i grandi marchi presenti alla mostra Identitalia - The Iconic Italian Brands [post_date] => 2024-02-14T11:23:12+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909792000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461435 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461441" align="alignright" width="300"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption] Un media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico. Modernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways. «L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale». I pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto. «L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa. Il media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato. Tra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro. [gallery ids="461447,461442,461448,461446,461445,461443"] [post_title] => Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione [post_date] => 2024-02-14T11:18:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => discover-qatar [1] => qatar [2] => qatar-airways ) [post_tag_name] => Array ( [0] => discover qatar [1] => Qatar [2] => qatar airways ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707909501000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461324 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Un anno di immensa crescita e progressi»: il ceo Birgir Jonsson definisce così il 2023 di Play, che ha visto i ricavi della compagnia raddoppiare, i costi unitari diminuire e l'Ebit migliorare in modo significativo.  La compagnia punta a rafforzare il proprio patrimonio netto attraverso il passaggio al mercato azionario principale dell'Islanda, nel tentativo di creare una riserva finanziaria e alimentare la crescita futura dopo una fine del 2023 difficile, quando la domanda di viaggi in Islanda è diminuita a causa delle preoccupazioni legate all'aumento dell'attività sismica. «Il 2023 è stato per molti versi un anno molto positivo per Play - prosegue il ceo - e ha dimostrato ancora una volta la resilienza e la flessibilità del nostro modello di business e del nostro team. Abbiamo ottenuto solidi risultati finanziari, raggiungendo il primo utile netto di sempre, nonostante fossimo nel mezzo di una curva di crescita molto ripida, dopo aver aggiunto centinaia di dipendenti, 13 nuove destinazioni e quattro nuovi aeromobili». Le entrate per l'intero anno 2023 sono raddoppiate passando da 140 milioni di dollari nel 2022 a 282 milioni di dollari nel 2023. I passeggeri trasportati sono stati 1,5 milioni nell'intero anno, di cui 376.000 nel solo quarto trimestre, con un load factor dell'83,4%.   «Non è un segreto che questa performance sia inferiore alle nostre aspettative. Ma il trend per i prossimi mesi è positivo. Nel quarto trimestre sono entrati in gioco fattori esterni molto impegnativi: il periodo è stato influenzato negativamente dall'attività sismica - o dovrei dire da una copertura giornalistica molto imprecisa dell'attività sismica in Islanda a novembre e dicembre. Ciò ha condizionato la nostra attività». Play ha chiuso l'anno con una flotta di 10 aeromobili della famiglia Airbus A320neo, e stava potenzialmente cercando di ampliarla fino a 14 aeromobili entro il 2025. Tuttavia, ha cancellato le lettere d'intenti per altri due A320neo che sarebbero dovuti entrare in servizio nel 2025, affermando che "un diverso profilo di aeromobile è più adatto" per la crescita futura. «Quest'anno opereremo con 10 aeromobili e, come già anticipato, sarà l'anno in cui ottimizzeremo l'attività e la stabilizzeremo dopo l'enorme crescita che abbiamo avuto e ci prepareremo per la prossima fase di sviluppo. Aggiungeremo capacità nel 2025". Nel lungo termine la flotta arriverà a contare 18-20 aeromobili entro il 2029, generando ricavi per 750 milioni di dollari e un margine Ebit di almeno il 10%.   [post_title] => Play: dopo un 2023 di ricavi raddoppiati, il 2024 sarà un anno di consolidamento [post_date] => 2024-02-13T09:15:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707815751000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461087 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates completa il ripristino del network verso l'Australia con il prossimo ritorno ad Adelaide, che decollerò il 28 ottobre 2024, con frequenze giornaliere da Dubai. Il servizio risponderà la crescente domanda di viaggi da e per l'Australia meridionale e permetterà ai passeggeri di viaggiare tra più di 140 destinazioni nel network globale di Emirates, offrendo un'ampia scelta, flessibilità e connettività.  Emirates ha lanciato per la prima volta i suoi servizi per Adelaide nel 2012 e ha trasportato più di 165.000 passeggeri tra Dubai e la città nel 2019. Entro il 1° dicembre, quando il vettore ripristinerà anche il suo secondo collegamento giornaliero per Perth, la compagnia aerea offrirà 77 voli settimanali dall'Australia con la possibilità di trasportare 68.000 passeggeri a settimana da e per il Paese, tornando così alla sua capacità pre-pandemia. Il ritorno di Emirates segna un importante traguardo per la ripresa dell’Australia del Sud dalla pandemia. Secondo le stime della South Australian Tourism Commission, la spesa turistica dei voli diretti giornalieri senza scalo di Emirates genererà più di 62 milioni di dollari all'anno e creerà più di 315 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno per gli australiani del Sud legati al turismo. Ogni volo offrirà anche 14 tonnellate di spazio per le merci, per un totale di 196 tonnellate settimanali tra Dubai e Adelaide. Il valore delle esportazioni di merci è stimato in 98 milioni di dollari all'anno, portando la spesa totale generata dai voli di Emirates ad Adelaide a 160 milioni di dollari. [post_title] => Emirates completa il network sull'Australia con il ripristino, da ottobre, dei voli per Adelaide [post_date] => 2024-02-08T10:09:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707386952000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi. Nel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate.  «Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola. Se l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa». Silvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro». [post_title] => Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna [post_date] => 2024-01-31T14:31:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706711516000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460189 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates potenzia i collegamenti verso l'Australia con un secondo volo giornaliero tra Dubai e Brisbane che sarà operato dall’A380 dal 1° ottobre, oltre ad un secondo servizio, sempre giornaliero, tra Dubai e Perth operato da un Boeing 777-300Er, dal prossimo 1° dicembre.  In pratica il vettore aumenterà la capacità settimanale verso l'Australia di ulteriori 6.900 posti, servendo ulteriormente la crescente domanda di viaggi internazionali attraverso Dubai e verso il network globale di oltre 140 destinazioni della compagnia aerea.  "Questa crescita è una dimostrazione dell'importanza di entrambi i gateway per il turismo e il commercio, e dell'impegno di Emirates nel garantire orari convenienti e connessioni confortevoli da e per Dubai - ha dichiarato Barry Brown, Divisional Vice President Australasia della compagnia aerea -. Sia che si tratti del vantaggio di connessioni pomeridiane senza interruzioni da Dubai verso un gran numero di destinazioni in Europa con il secondo volo da Perth, sia che si tratti di un'esperienza completa con l'A380 da e per Brisbane verso quasi 50 città servite dalla nostra ammiraglia, stiamo creando maggiori opportunità per gli affari, il tempo libero, la cultura e molto altro ancora. Il potenziamento delle operazioni è anche una testimonianza del nostro impegno nel migliorare la connettività globale verso i nostri gateway australiani e nel sostenere le opportunità di crescita del turismo e del commercio”. Emirates serve attualmente l'Australia con 63 voli settimanali per Brisbane, Perth, Sydney e Melbourne, operati da un mix di A380 e Boeing 777 che trasportano 56.000 passeggeri a settimana da e per queste grandi città. La compagnia ha recentemente annunciato il raddoppio dell'offerta di Premium Economy sui voli per Melbourne a partire dal 1° febbraio, che si aggiunge ai due servizi giornalieri per Sydney in quattro classi operati con A380.  [post_title] => Emirates aggiunge capacità sull'Australia: 6.900 posti in più alla settimana su Brisbane e Perth [post_date] => 2024-01-26T11:34:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706268896000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1740" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":205,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461653","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono situati a Cirò Marina, sul versante ionico, e a Scalea, su quello tirrenico, i due nuovi Dclub calabresi dell'operatore capitolino Dirotta da Noi, che in questo modo sale a quota tre strutture nella regione. Il Dclub di Cirò Marina si trova direttamente sul mare ed è andato recentemente incontro a un restyling che ha riguardato la sala ristorante, con la realizzazione di una nuova terrazza panoramica, nonché l'implementazione di doppi ascensori per raggiungere tutti e quattro i piani della struttura, l'ammodernamento delle camere e l'apertura di un ultimo livello totalmente nuovo con camere provviste di tv Lcd da 42 pollici. Il Dclub di Scalea vanta invece stanze tutte provviste di terrazza e camere familiari a due ambienti, per un totale di 140 chiavi.\r\n\r\n“Quando abbiamo creato il modello Dirotta da Noi Club avevamo diversi propositi - spiega  il product manager, Giulio Clementini -: accostare il modello della villaggistica, caratterizzata da un forte accento energy per quanto riguarda le attività di entertainment, a un servizio di ristorazione e di location più vicine all'hotellerie tradizionale. Forte risalto sarà dedicato anche alle attività artistiche non solo per bambini e ragazzi ma anche per gli adulti. Abbiamo inoltre impattato in maniera positiva sulle strutture stesse, valorizzandole pure a livello strutturale. Non per ultimo: ci siamo sforzati di promuovere le attrazioni delle varie destinazioni in cui operiamo, sviluppando un considerevole valore aggiunto e indotto economico alle piccole attività locali\".\r\n\r\n ","post_title":"Dirotta da noi sale a quota tre Dclub in Calabria. Novità a Cirò Marina e a Scalea","post_date":"2024-02-16T10:26:18+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708079178000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461603","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sabato 27 e domenica 28 aprile 2024, Parma, cuore della Food Valley, vedrà due giorni di festa, di cibo e di ciclismo, giornate che consentiranno a tutti gli appassionati – ciclisti professionisti o amatoriali – di partecipare ad un evento unico e di esplorare sui pedali, un territorio ricco di itinerari e ciclabili ideali per le due ruote.\r\n\r\nDiversi i percorsi de L’Étape Parma by Tour de France: il 27 aprile la cicloturistica per famiglie e bambini di 25 km, oppure l’itinerario di 60 km lungo la Food Valley Bike, ciclovia della Bassa Parmense che unisce Parma a Busseto (PR), seguendo le piste ciclabili lungo il Grande Fiume, con soste dedicate al gusto. Il 28 aprile, invece, la scelta è tra due percorsi competitivi: la Granfondo gourmet di 74 km e la gara agonistica di 140 km, su un dislivello di 2.800 metri, un tragitto ondulato e panoramico che toccherà Rivalta, Passo del Crocione, Schia Monte Caio, la Pineta di Cozzano e Barbiano.\r\n\r\nNon mancheranno ristori gustosi. Un’occasione per sperimentare i tanti e variegati itinerari cicloturistici, che fanno di Parma e del suo territorio un reticolato ideale per gli amanti della bicicletta, che dalla città d’arte si inoltrano nelle atmosfere di pianura del fiume Po, nelle terre care a Giuseppe Verdi e Giovannino Guareschi, per risalire verso le colline costellate di borghi e di castelli, fino a toccare le cime del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano, scoprendo i luoghi in cui nascono celebri prodotti tipici, dal Prosciutto di Parma al Parmigiano Reggiano, dalla pasta al pomodoro.\r\n\r\nÈ uno dei percorsi de L’Étape Parma by Tour de France, ma anche la ciclovia più appetitosa d’Italia: la Food Valley Bike, che per 80 km attraversa i luoghi del cibo. Da Parma si prosegue verso Mezzani, per esplorare l’Oasi Naturale Parma Morta, si continua per Colorno, dove si può visitare la splendida Reggia di Colorno, e si prosegue in direzione di Sissa Trecasali, per degustare la Spalla Cruda di Palasone, salume risalente al Medioevo. Altra tappa è Roccabianca con il suo castello e Zibello, dove addentare il prelibato Culatello di Zibello. L’arrivo è a Busseto, nella cui frazione Roncole è nato il maestro Giuseppe Verdi. \r\n\r\nLa Food Valley Bike unisce anche Parma a Mantova, attraverso un itinerario di piste ciclabili e fluviali all’insegna del turismo slow e sostenibile, che collega il sito UNESCO Mantova e Sabbioneta, che è parte della Ciclovia Tirreno Brennero, con Parma City of Gastronomy. Snodo cruciale il porto turistico di Mezzani e Casalmaggiore, sul fiume Po. \r\n\r\nPer i ciclisti di buona forchetta, curiosi di scoprire la storia dell’enogastronomia italiana, ci sono i percorsi bike che uniscono gli 8 Musei del Cibo.\r\n\r\nSi chiama Sentiero d’Arte perché si snoda tra meraviglie artistiche e parte proprio da una di esse: la Badia di Santa Maria della Neve a Torrechiara con i suoi affreschi barocchi, il refettorio, il belvedere e il chiostro. Si pedala lungo il Canale di San Michele fino al borgo e al romantico Castello di Torrechiara, teatro della storia d’amore fra Pier Maria Rossi e Bianca Pellegrini, per poi giungere a Langhirano, sede del Museo del Prosciutto.\r\n\r\nArte e mobilità sostenibile sono le parole chiave dei 19 percorsi cicloturistici di Pedalart, che coprono 1.200 km nel territorio di Parma e dell’Emilia.\r\n\r\nPedalare nel territorio di Parma, infatti, è anche vivere le vicende di castelli straordinari. Un itinerario consigliato in bici è quello attraverso i Castelli della Bassa.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Parma meta del cicloturismo con L'étape Parma by Tour de France","post_date":"2024-02-16T09:45:37+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708076737000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461586","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con una flotta di 261 aeromobili (passeggeri e merci) e 19 jet executive aziendali, Qatar Airways, che ha vinto per la decima volta il premio \"Miglior Business Class al mondo\", conferma anche per il 2024 un rapido piano di espansione.\r\n\r\nLe attuali 170 rotte tra Africa, America, Asia e Pacifico, Medio Oriente ed Europa verranno integrate quest'anno con numerose nuove destinazioni: AlUla (Arabia Saudita), Chittagong (Bangladesh), Giuba (Sudan), Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), Neom e Tabuk (Arabia Saudita), Amburgo (Germania), Trabzon (Turchia) e Tolosa (Francia).\r\n\r\n«Nel 2023 siamo stati premiati come \"Migliore compagnia aerea del Medio Oriente\", \"Miglior lounge di Business Class al mondo\" e \"Miglior ristorazione in lounge di Business Class al mondo\", premi che ci spingono ad andare avanti con orgoglio in questa rapida espansione che coinvolge anche l'aeroporto internazionale di Doha» ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways.\r\n\r\nTra gli highlights 2024 l’espansione della rete in Arabia Saudita, 3 voli settimanali in Indonesia  a bordo del Boeing 787-8. E inoltre uno sviluppo della collezione Privilege Club, con una nuova piattaforma per consentire ai membri di accedere a esperienze esclusive.\r\n\r\nCon Qatar Airways Holidays la compagnia  'assiste' i tifosi dell'Inter in tutto il mondo con nuovi pacchetti viaggio dedicati. E l'Official Global Airline Partner di FC Internazionale Milano sta creando esperienze eccezionali per i fan che vogliono visitare lo Stadio San Siro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461588,461591,461593\"]","post_title":"Qatar Airways in allungo sul 2024 con una serie di nuove rotte","post_date":"2024-02-16T09:30:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["aerei","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["aerei","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1708075801000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461462","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è anche Alpitour tra i grandi marchi inclusi nella mostra Identitalia - The Iconic Italian Brands. Voluta dal ministero delle Imprese e del made in Italy, l'esposizione è ospitata a palazzo Piacentini a Roma. L'iniziativa, a cui hanno aderito 100 aziende, per un totale di 113 marchi, del settore abbigliamento e cura della persona, arredamento, automotive e agroalimentare, nasce per celebrare i 140 anni dell’Ufficio italiano brevetti e marchi, che nel 2019 si è arricchito del Registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale, contenente i brand iscritti da più di cinquant’anni e ancora attivi. Lo scopo della mostra, curata dai professori Carlo Martino e Francesco Zurlo, docenti di design all’università La Sapienza di Roma e al Politecnico di Milano, disponibile fino al 6 aprile nell’atrio principale di palazzo Piacentini, è quello di valorizzare un patrimonio industriale, progettuale e materiale di inestimabile valore per il Paese, fatto di storie imprenditoriali di successo e di designer che hanno cambiato il modo di comunicare l’immagine aziendale dei prodotti.\r\n\r\n“Essere stati scelti dal Mimit ci onora e ci rende orgogliosi – sottolinea Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato di Apitour World – perché significa che Alpitour ha saputo rimanere nel cuore e nella mente di milioni di italiani, crescendo insieme a loro. In questi 75 anni abbiamo raggiunto grandi risultati con impegno, passione e lavoro di squadra. Oggi il brand Alpitour è più vivo che mai e presta il suo nome anche al gruppo, Alpitour World: un’eredità che abbiamo sempre voluto proteggere e celebrare, perché questo marchio ha fatto il turismo italiano”.","post_title":"Alpitour tra i grandi marchi presenti alla mostra Identitalia - The Iconic Italian Brands","post_date":"2024-02-14T11:23:12+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1707909792000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461435","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461441\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Ing. Badr Mohammed Al-Meer GCEO di Qatar Airways e S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, Presidente di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nUn media tour con giornalisti trade provenienti da tutto il mondo quello organizzato da Qatar Airways, Discover Qatar e Visit Qatar, con l’obiettivo di far vivere esperienze nuove e promuovere il fascino del piccolo stato peninsulare affacciato sul Golfo Persico.\r\nModernità e tradizione, paesaggi mozzafiato e cultura araba autentica fanno del Qatar una terra ricca di fascino, che si sta rapidamente affermando come una destinazione turistica di primaria importanza. Grazie anche ai numerosissimi collegamenti del vettore di bandiera, Qatar Airways.\r\n\r\n«L’obiettivo di Qatar Airways e Qatar Tourism è quello di rendere Doha una destinazione imperdibile con esperienze di viaggio uniche - ha dichiarato Badr Mohammed Al-Meer, ad del gruppo Qatar Airways, alla conferenza stampa del media tour che si è svolta presso il Mohammed Bin Jassim House - Msheireb Museums - Nel 2024 lavoreremo per espandere ulteriormente la nostra rete, con la ripresa su Venezia e una nuova rotta per Amburgo, insieme all’aumento delle frequenze su varie rotte internazionali. Ci impegniamo a creare esperienze di viaggio indimenticabili che trasformeranno il tempo di transito e l'esperienza aeroportuale stessa. Guardando al futuro, sono fiducioso che il Qatar sia destinato a diventare la principale destinazione di scalo a livello globale».\r\n\r\nI pacchetti scalo di Discover Qatar offrono cinque interessanti opzioni per i viaggiatori che intraprendono il loro viaggio sul network di oltre 170 destinazioni: Standard (scelta tra hotel 4 stelle), Premium (scelta tra hotel a 5 stelle), Premium con accesso alla spiaggia (scelta di hotel a 5 stelle con accesso a Doha Sands Beach, West Bay), Lusso (scelta di hotel 5 stelle lusso con colazione inclusa), Spiaggia all-inclusive (scelta di hotel a 5 stelle con colazione inclusa e accesso alla spiaggia all-inclusive di Doha Sands Beach, West Bay). Tutti questi pacchetti includono 24 strutture per il check-in in modo che gli ospiti possano sfruttare al massimo il loro tempo in Qatar: Inoltre possono essere personalizzati con opzioni aggiuntive tra cui assistenza aeroportuale, trasferimenti e una serie di tour ed esperienze per migliorare il loro soggiorno, come city tour e tour nel deserto.\r\n\r\n«L'offerta 'Stopover in Qatar' è testimonianza della proficua collaborazione tra Qatar Tourism e Qatar Airways, per offrire ai viaggiatori l'opportunità di espandere la loro esperienza di destinazione ed esplorare questo straordinario paese. Riconoscendo la ricchezza e la diversità del turismo del Qatar, crediamo che questo pacchetto sarà di grande valore per i turisti con un tempo limitato» ha commentato S.E. Saad Bin Ali Al Kharji, presidente di Qatar Tourism durante la conferenza stampa.\r\n\r\nIl media tour dei giorni scorsi ha  fatto vivere ai giornalisti una serie di experience in perfetto stile locale: una visita al nuovo parco acquatico Meryal Waterpark con la sua iconica torre di scivoli alta 85 metri, la finale di calcio della coppa d’Asia presso il tecnologico stadio dorato di Lusail, un pranzo al trendy B12 beach club Doha, la visita alla 20° mostra di gioielli e orologi al DECC Doha Excibition Convention Center, un pomeriggio all’International food festival al Bidda Park con dining in the sky, la cena sospesi a 40 metri d’altezza con vista sullo skyline notturno illuminato.\r\n\r\nTra le novità anche il nuovo resort di lusso di proprietà della compagnia aerea, “Our Habitas Ras Abrouq”. Situato ai margini della Riserva della Biosfera di Al-Reem, protetta dall'UNESCO, Our Habitas Ras Abrouq offre un’esperienza unica di lusso per l’anima in ville vista mare, circondate da deserto. La partnership tra Our Habitas e Qatar Airways consente ai viaggiatori di lusso in cerca di nuove esperienze di scoprire le meraviglie naturali del paese. E anche godere di esperienze di viaggio trasformative attraverso mostre d'arte, esperienze culinarie locali, offerte di benessere innovative, concerti, sport, e molto altro.\r\n\r\n[gallery ids=\"461447,461442,461448,461446,461445,461443\"]","post_title":"Il Qatar punta a diventare destinazione leader del turismo di lusso, tra modernità e tradizione","post_date":"2024-02-14T11:18:21+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["discover-qatar","qatar","qatar-airways"],"post_tag_name":["discover qatar","Qatar","qatar airways"]},"sort":[1707909501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461324","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Un anno di immensa crescita e progressi»: il ceo Birgir Jonsson definisce così il 2023 di Play, che ha visto i ricavi della compagnia raddoppiare, i costi unitari diminuire e l'Ebit migliorare in modo significativo. \r\n\r\nLa compagnia punta a rafforzare il proprio patrimonio netto attraverso il passaggio al mercato azionario principale dell'Islanda, nel tentativo di creare una riserva finanziaria e alimentare la crescita futura dopo una fine del 2023 difficile, quando la domanda di viaggi in Islanda è diminuita a causa delle preoccupazioni legate all'aumento dell'attività sismica.\r\n\r\n«Il 2023 è stato per molti versi un anno molto positivo per Play - prosegue il ceo - e ha dimostrato ancora una volta la resilienza e la flessibilità del nostro modello di business e del nostro team. Abbiamo ottenuto solidi risultati finanziari, raggiungendo il primo utile netto di sempre, nonostante fossimo nel mezzo di una curva di crescita molto ripida, dopo aver aggiunto centinaia di dipendenti, 13 nuove destinazioni e quattro nuovi aeromobili».\r\n\r\nLe entrate per l'intero anno 2023 sono raddoppiate passando da 140 milioni di dollari nel 2022 a 282 milioni di dollari nel 2023. I passeggeri trasportati sono stati 1,5 milioni nell'intero anno, di cui 376.000 nel solo quarto trimestre, con un load factor dell'83,4%.\r\n\r\n \r\n\r\n«Non è un segreto che questa performance sia inferiore alle nostre aspettative. Ma il trend per i prossimi mesi è positivo. Nel quarto trimestre sono entrati in gioco fattori esterni molto impegnativi: il periodo è stato influenzato negativamente dall'attività sismica - o dovrei dire da una copertura giornalistica molto imprecisa dell'attività sismica in Islanda a novembre e dicembre. Ciò ha condizionato la nostra attività».\r\n\r\nPlay ha chiuso l'anno con una flotta di 10 aeromobili della famiglia Airbus A320neo, e stava potenzialmente cercando di ampliarla fino a 14 aeromobili entro il 2025. Tuttavia, ha cancellato le lettere d'intenti per altri due A320neo che sarebbero dovuti entrare in servizio nel 2025, affermando che \"un diverso profilo di aeromobile è più adatto\" per la crescita futura.\r\n\r\n«Quest'anno opereremo con 10 aeromobili e, come già anticipato, sarà l'anno in cui ottimizzeremo l'attività e la stabilizzeremo dopo l'enorme crescita che abbiamo avuto e ci prepareremo per la prossima fase di sviluppo. Aggiungeremo capacità nel 2025\". Nel lungo termine la flotta arriverà a contare 18-20 aeromobili entro il 2029, generando ricavi per 750 milioni di dollari e un margine Ebit di almeno il 10%.\r\n\r\n ","post_title":"Play: dopo un 2023 di ricavi raddoppiati, il 2024 sarà un anno di consolidamento","post_date":"2024-02-13T09:15:51+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707815751000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461087","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates completa il ripristino del network verso l'Australia con il prossimo ritorno ad Adelaide, che decollerò il 28 ottobre 2024, con frequenze giornaliere da Dubai.\r\nIl servizio risponderà la crescente domanda di viaggi da e per l'Australia meridionale e permetterà ai passeggeri di viaggiare tra più di 140 destinazioni nel network globale di Emirates, offrendo un'ampia scelta, flessibilità e connettività. \r\nEmirates ha lanciato per la prima volta i suoi servizi per Adelaide nel 2012 e ha trasportato più di 165.000 passeggeri tra Dubai e la città nel 2019. Entro il 1° dicembre, quando il vettore ripristinerà anche il suo secondo collegamento giornaliero per Perth, la compagnia aerea offrirà 77 voli settimanali dall'Australia con la possibilità di trasportare 68.000 passeggeri a settimana da e per il Paese, tornando così alla sua capacità pre-pandemia.\r\nIl ritorno di Emirates segna un importante traguardo per la ripresa dell’Australia del Sud dalla pandemia. Secondo le stime della South Australian Tourism Commission, la spesa turistica dei voli diretti giornalieri senza scalo di Emirates genererà più di 62 milioni di dollari all'anno e creerà più di 315 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno per gli australiani del Sud legati al turismo. Ogni volo offrirà anche 14 tonnellate di spazio per le merci, per un totale di 196 tonnellate settimanali tra Dubai e Adelaide. Il valore delle esportazioni di merci è stimato in 98 milioni di dollari all'anno, portando la spesa totale generata dai voli di Emirates ad Adelaide a 160 milioni di dollari.","post_title":"Emirates completa il network sull'Australia con il ripristino, da ottobre, dei voli per Adelaide","post_date":"2024-02-08T10:09:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707386952000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con l'aggiunta di Olbia al network (30° aeroporto italiano), l'estate Ryanair sul Nord della Sardegna conta quest'anno 11 nuove rotte con la low cost che opererà verso tutti e tre gli aeroporti sardi.\r\nNel dettaglio, saranno 10 le nuove rotte da Olbia: tre domestiche per Milano Bergamo, Trieste e Bologna e sette internazionali per Dublino, Londra Stansted, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna, per un totale di oltre 60 voli settimanali. Su Alghero, invece, sono previsti più di 170 voli settimanali e 23 rotte (inclusa una nuova per Francoforte Hahn), che rappresentano una crescita del +12% per l'estate. \r\n«Quest’estate offriremo un operativo record dal Nord Sardegna con oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, trasportando oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per il Nord dell’Isola - afferma il chief commercial officer della compagnia, Jason McGuinness -. Dopo la recente decisione della Regione Friuli-Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste con una crescita del 50% per l'estate '24, nell’ambito di una visione condivisa con la Regione per ridurre i costi di accesso e raddoppiare passeggeri e turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo sardo abolire l’addizionale municipale, che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, perché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell'Isola.\r\nSe l’addizionale municipale venisse abolita, siamo pronti a rispondere come abbiamo fatto a Trieste, accelerando la connettività e la crescita del turismo sull’Isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e Nord Europa».\r\nSilvio Pippobello, ad Geasar e Sogeaal, ha aggiunto: «L’espansione del network di Alghero e l’ingresso del vettore nello scalo di Olbia consentiranno nei prossimi anni di ampliare il ventaglio dei mercati serviti e di ridurre la stagionalità dei flussi nel Nord Sardegna. Questo importante risultato è frutto della collaborazione sinergica tra le due società di gestione degli aeroporti di Alghero e Olbia e dalla capacità di Ryanair di individuare nel Nord Sardegna una destinazione strategica per il suo sviluppo futuro».","post_title":"Ryanair sbarca a Olbia, alla conquista del Nord Sardegna","post_date":"2024-01-31T14:31:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706711516000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460189","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates potenzia i collegamenti verso l'Australia con un secondo volo giornaliero tra Dubai e Brisbane che sarà operato dall’A380 dal 1° ottobre, oltre ad un secondo servizio, sempre giornaliero, tra Dubai e Perth operato da un Boeing 777-300Er, dal prossimo 1° dicembre. \r\nIn pratica il vettore aumenterà la capacità settimanale verso l'Australia di ulteriori 6.900 posti, servendo ulteriormente la crescente domanda di viaggi internazionali attraverso Dubai e verso il network globale di oltre 140 destinazioni della compagnia aerea. \r\n\"Questa crescita è una dimostrazione dell'importanza di entrambi i gateway per il turismo e il commercio, e dell'impegno di Emirates nel garantire orari convenienti e connessioni confortevoli da e per Dubai - ha dichiarato Barry Brown, Divisional Vice President Australasia della compagnia aerea -. Sia che si tratti del vantaggio di connessioni pomeridiane senza interruzioni da Dubai verso un gran numero di destinazioni in Europa con il secondo volo da Perth, sia che si tratti di un'esperienza completa con l'A380 da e per Brisbane verso quasi 50 città servite dalla nostra ammiraglia, stiamo creando maggiori opportunità per gli affari, il tempo libero, la cultura e molto altro ancora. Il potenziamento delle operazioni è anche una testimonianza del nostro impegno nel migliorare la connettività globale verso i nostri gateway australiani e nel sostenere le opportunità di crescita del turismo e del commercio”.\r\nEmirates serve attualmente l'Australia con 63 voli settimanali per Brisbane, Perth, Sydney e Melbourne, operati da un mix di A380 e Boeing 777 che trasportano 56.000 passeggeri a settimana da e per queste grandi città. La compagnia ha recentemente annunciato il raddoppio dell'offerta di Premium Economy sui voli per Melbourne a partire dal 1° febbraio, che si aggiunge ai due servizi giornalieri per Sydney in quattro classi operati con A380. ","post_title":"Emirates aggiunge capacità sull'Australia: 6.900 posti in più alla settimana su Brisbane e Perth","post_date":"2024-01-26T11:34:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706268896000]}]}}

Lascia un commento