23 April 2024

Il siciliano Mangia’s Brucoli Resort entra in Autograph Collection

[ 0 ]

Prende sempre più forma la nuova strategia del gruppo Mangia’s, che punta a sviluppare un modello di business dell’ospitalità sulle orme di quanto già fatto con successo da alcune compagnie in Spagna e Grecia (il riferimento è per esempio a brand come Palladium, ndr). Nel solco del piano di investimenti da 90 milioni di euro lanciato in occasione della creazione della joint venture con Hip (Blackstone), arriva infatti ora l’annuncio della prossima entrata in Autograph Collection (Marriott) del Mangia’s Brucoli Resort.

La struttura siciliana riaprirà la prossima estate dopo una completa ristrutturazione e offrirà 402 camere, cinque ristoranti, due bar, tre piscine, diversi campi sportivi, una spa e altri servizi esclusivi. Ma non finisce qui, rivela il presidente e ceo della holding Aeroviaggi, Marcello Mangia, perché presto verrà anche annunciato il rebranding del sardo Santa Teresa, che prenderà le insegne di un marchio appartenente a un altro gruppo compreso nella top 3 mondiale degli operatori alberghieri (forse Hilton, stando ad alcune indiscrezioni, ndr).

Il programma di investimenti concordato con Hip riguarda, come è noto, sei delle 13 strutture Aeroviaggi. Dopo il restyling del Costanza Resort da 3,8 milioni di euro, oggi Mangia’s Selinunte, già conclusosi prima dell’estate scorsa, quest’anno sono previsti interventi, oltre che sul Brucoli (per 25,5 milioni), anche sullo stesso Santa Teresa, nonché su un’altra struttura sarda come quella di Budoni, per un totale di 60 milioni di Capex. L’operazione porterà 835 camere complessive a passare dalle 4 alle 5 stelle. A ottobre inizierà poi la ristrutturazione dell’ex Club Med Marmorata, situato ancora una volta sulla seconda isola del Mediterraneo, con l’obiettivo ambizioso di alzare le sue 600 stanze dalle 3 alle 5 stelle. Infine nel 2024 sarà la volta del siciliano Pollina (quest’ultimo hotel è di proprietà al 25% di Hip e al 75% di Aeroviaggi, mentre nella jv il gruppo siciliano vanta un 25% e la compagnia controllata da Blackstone il restante 75%, ndr).

“Non solo – aggiunge Mangia -: i nostri piani di sviluppo prevedono anche l’espansione della joint venture dagli attuali sei a 20 strutture entro i prossimi quattro anni. A tal fine, stiamo valutando opportunità in Puglia, in Toscana e sulla costiera Amalfitana, ma qui è molto difficile. Pensiamo inoltre a location in città, dove abbiamo in mente soprattutto di aprire boutique hotel o urban resort. A cominciare da Palermo, nel cui centro storico abbiamo già acquisito un palazzo non distante dal teatro Massimo, che trasformeremo presto in un 5 stelle”. Per quest’anno, infine, Aeroviaggi pensa di raggiungere quota 90 milioni di euro di fatturato, contro i 70 milioni registrati nel 2022.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466066 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' Antonio Lazazzera, l'Hotel general manager of the year 2024 di Ehma. Il direttore dell'Excelsior Venice Lido Resort ha ritirato il premio in occasione della serata di gala organizzata presso la sala degli Specchi della stessa struttura lagunare, nel contesto dell'assemblea generale della European Hotel Managers Association. La giuria ha premiato la sua capacità di innovazione manageriale unita a un'eccellente vocazione per la valorizzazione delle risorse territoriali e delle risorse umane. A contendere il premio, Ivica Max Krizmanić, direttore generale dell'Esplanade Zagreb Hotel. “La sua trentennale esperienza ha permesso a Lazazzera di affrontare e superare brillantemente anni recenti non facili con totale dedizione e attenzione alle risorse umane - sottolinea il presidente Ehma Panos Almyrantis -. Appassionato del suo lavoro, dotato di rara intelligenza emotiva, è un esempio di leadership visionaria. Da anni punto di riferimento dell’ospitalità veneziana, è indubbia la sua capacità di ispirare le persone intorno a sé, sostenendo e orientando innanzitutto il suo team nella scoperta dei propri talenti”. Campano di nascita, Lazazzera vanta un importante percorso professionale, con esperienze in alcuni dei più famosi alberghi italiani. Dal 1989 al 2002 ha ricoperto posizioni di crescente rilevanza in Ciga Hotels, Itt Sheraton, Starwood Hotels & Resorts e Relais & Chateaux, acquisendo una  conoscenza a 360 gradi in ogni comparto dell'ospitalità. Dal 2002 al 2015 è al Grand Hotel Quisisana di Capri, affiliato The Leading Hotels of the World. Successivamente opera come gm al St. Regis Venice San Clemente Palace e poi al Falisia, Luxury Collection Resort & Spa, Portopiccolo, Trieste. Dal 2017 è general manager dell’Excelsior Venice Lido Resort and Complex Lido activities Venezia. [post_title] => Antonio Lazazzera European hotel manager of the year 2024 di Ehma [post_date] => 2024-04-22T12:43:18+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713789798000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace. Per Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli. [post_title] => Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar [post_date] => 2024-04-22T11:11:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713784294000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465891 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Wizz MultiPass entra definitivamente nell'offerta della low cost: il prodotto, che consente ai passeggeri di bloccare il prezzo dei biglietti e del bagaglio per un periodo di 12 mesi, è disponibile sulle rotte nazionali e internazionali da e per l'Italia. Le tariffe partono da 64,99 EUR al mese per i biglietti di sola andata. L'acquisto del prodotto MultiPass insieme al bagaglio e/o al Wizz Priority elimina i costi aggiuntivi che si verificherebbero acquistando questi servizi separatamente in un secondo momento.  Il MultiPass offre una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere, in grado di soddisfare le esigenze di ogni passeggero, che può risparmiare fino al 30% sui biglietti. E' possibile selezionare tra opzioni di volo solo andata o andata e ritorno, e decidere se aggiungere il servizio Wizz Priority e/o il bagaglio aggiuntivo. Come con un normale biglietto Wizz Air, i servizi aggiuntivi possono essere acquistati e aggiunti alla prenotazione prima del volo tramite la pagina "Check-in & prenotazioni". I clienti hanno la possibilità di prenotare un volo subito dopo la sottoscrizione  e fare il loro primo viaggio già cinque giorni dopo. Scegliendo il mese successivo come mese di inizio della sottoscrizione, i clienti potranno prendere un volo a partire dal sesto giorno del mese e durante i successivi 29, 30 o 31 giorni. La sottoscrizione si rinnoverà ogni primo giorno del mese. È inoltre possibile acquistare il Wizz MultiPass a metà mese,  a condizione che ci siano almeno 5 giorni rimasti alla fine del mese in corso. In questo caso, il pagamento sarà addebitato immediatamente e il passeggero potrà prenotare il proprio volo entro 5 giorni. Tuttavia, è importante notare che questa opzione comporta una finestra di viaggio più breve per il primo mese, poiché il piano di abbonamento sarà comunque rinnovato automaticamente ogni primo giorno del mese successivo.   [post_title] => Wizz Air MultiPass ora disponibile anche sui voli internazionali da e per l'Italia [post_date] => 2024-04-19T09:57:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713520625000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465875 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465876" align="aligncenter" width="498"] Da sinistra: Filippo Felloni (GM The Sense), Ciro Verrocchi (VP Operation - DG Icon), Alessandro Pipero, Riccardo Ficcanterri e Federico Ficcanterri[/caption] Al via la collaborazione con Pipero Roma per far vivere un'esperienza gastronomica da ricordare al ristorante fine dining del The Sense Experience Resort di Follonica. Una partnership gastronomica senza precedenti prende forma al ristorante fine dining Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica, con l'unione di due maestri della cucina italiana: l'imprenditore Alessandro Pipero e lo Chef Ciro Scamardella. Fortemente voluta dal Direttore Generale del Gruppo Icon Collection Ciro Verrocchi, questa collaborazione ha l'obiettivo di elevare l'esperienza gastronomica offerta ai propri ospiti e consolidare la reputazione di eccellenza del resort nel panorama della ristorazione di alto livello. La partnership tra Alessandro Pipero e Ciro Scamardella con il Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort, che aprirà per la nuova stagione il prossimo 11 maggio, segna un momento unico nell'ambito dell'alta cucina italiana. "Questa collaborazione rappresenta un'eccitante fusione di talenti nell'ambito enogastronomico e visioni creative", afferma Federico Ficcanterri, proprietario del The Sense Experience Resort insieme al cugino Riccardo. "Siamo entusiasti di iniziare con loro un nuovo capitolo nell'ambito della ristorazione di alto livello presso il nostro resort e di offrire ai nostri ospiti esperienze gastronomiche sempre più sofisticate che possano essere memorabili." Per Alessandro Pipero, proprietario del rinomato Ristorante Pipero Roma 1 stella Michelin, questa partnership rappresenta un'opportunità unica per esplorare nuove frontiere culinarie e condividere la sua passione per l'ospitalità con una nuova audience. "Sono entusiasta portare insieme allo chef  Ciro Scamardella e al Restaurant Manager Achille Sardiello di portare il nostro stile inconfondibile di cucina e servizio al Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort", afferma Pipero. "Insieme, creeremo un'esperienza gastronomica straordinaria che delizierà i palati degli ospiti e li lascerà con ricordi indelebili." [caption id="attachment_465878" align="aligncenter" width="524"] Ristorante Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica[/caption] Alessandro Pipero rappresenta un'icona nell'ambito dell'ospitalità italiana. Sin dai suoi esordi nel settore, ha dimostrato un'eccezionale capacità nel creare esperienze culinarie indimenticabili per i suoi ospiti. La sua carriera è stata contrassegnata da una serie di successi e riconoscimenti, tra cui Miglior Sommelier d'Italia dalla Guida de L'Espresso nel 2008 e Maitre dell'Anno da Identità Golose 2013 e da collaborazioni prestigiose in Italia e all’estero. Grazie alla sua passione per l'arte del servizio e alla sua dedizione alla perfezione, Pipero è diventato una figura di spicco nel mondo della ristorazione di lusso. La sua abilità nel coordinare le operazioni di sala e nel garantire un'esperienza gastronomica impeccabile lo ha reso un punto di riferimento nel settore. Come proprietario di Pipero Roma, continua a ispirare una nuova generazione di professionisti con la sua visione e il suo impegno per offrire ai suoi clienti momenti indimenticabili di gusto e ospitalità. [caption id="attachment_465879" align="aligncenter" width="501"] Ristorante Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica[/caption] Alla guida della cucina d'istinto e di sorpresa di Pipero Roma, l'Executive Chef Ciro Scamardella porta con sé un bagaglio di esperienze culinarie straordinarie, affinate accanto a chef di fama internazionale come Paolo Barrale, Antonio Cannavacciulo, Martin Barasategui, Anthony Genovese e Roy Caceres. La sua cucina, caratterizzata da sapori intensi e mediterranei, si ispira alle sue radici campane e alla sua passione per la tradizione culinaria. La collaborazione tra Pipero e Scamardella è una storia di fiducia reciproca e complementarità, fondata su un profondo rispetto per l'artigianalità culinaria e l'eccellenza gastronomica. Entrambi condividono l'obiettivo di offrire un'esperienza culinaria straordinaria, dove la creatività e la passione si uniscono per creare piatti che sorprendono e deliziano i sensi. Il Ristorante Fine Dining Eatè del The Sense Experience Resort, segnalato dal 2023 dalla Guida Michelin, diventerà presto un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina, offrendo un'esperienza gastronomica indimenticabile arricchita dalla genialità di Alessandro Pipero e dello Chef Ciro Scamardella in una location indimenticabile, direttamente sulla spiaggia dell’affascinante golfo di Follonica nella Maremma Toscana. [post_title] => Alessandro Pipero porta l'eccellenza al ristorante Eatè del The Sense Experience Resort di Follonica [post_date] => 2024-04-19T08:00:35+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => executive-chef-ciro-scamardella [1] => ristorante-eate-del-the-sense-experience-resort [2] => ristorante-pipero-roma [3] => the-sense-experience-resort-follonica ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Executive Chef Ciro Scamardella [1] => Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort [2] => Ristorante Pipero Roma [3] => The Sense Experience Resort Follonica ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713513635000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465788 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro.  Come anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania.  In seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie. A disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar. Non manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice. [post_title] => Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione [post_date] => 2024-04-18T10:33:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713436435000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Connecting People. Verso nuove prospettive” è il titolo della convention Gattinoni Travel Network in corso di svolgimento in Turchia, a Istanbul, sino al prossimo 20 aprile. L'evento coinvolge circa circa 500 persone, compresi 400 agenti di viaggio. "Guardare al futuro e farlo insieme, essere forti in un mercato che cambia velocemente" è quindi l’obiettivo dichiarato della convention, Il programma prevede in particolare un giovedì declinato su esperienze leisure, con visite guidate di alcuni must del centro storico (moschea Blu, Santa Sofia, Yerebatan cisterna romana) e crociera sul Bosforo. Venerdì sarà invece la giornata dedicata ai lavori, che si concluderanno con una cena di gala. La riunione plenaria di venerdì mattina, all’interno dell’Atatürk Cultural Center Akm, sarà introdotta dal presidente Franco Gattinoni. A condurla con lui saranno il direttore generale Sergio Testi, Mario Vercesi, recentemente nominato amministratore delegato di Gattinoni Travel, Sabrina Nadaletti, head of leisure Gattinoni Travel, Antonella Ferrari, direzione network Gattinoni Travel, e Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo. Durante lo svolgimento della plenaria, dopo gli interventi del management Gattinoni si terrà uno speech ispirazionale a cura di Oscar Di Montigny. I lavori procederanno poi con due tavole rotonde, in cui relatori saranno i top partner. Ömer Faruk Sönmez per Turkish Airlines, Riccardo Fantoni per Costa Crociere, Belinda Coccia per Futura Vacanze, Michele Mazzini per Kappa Viaggi, Isabella Candelori per Nicolaus Valtur, Stefano Simei per Th Resorts, Massimo Broccoli per Veratour, Alessandro Seghi per Alpitour e Leonardo Massa per Msc Crociere. Dopo il pranzo, gli agenti di viaggio potranno incontrare individualmente gli operatori partner della convention nell’area Expo. [post_title] => Al via oggi a Istanbul la convention 2024 di Gattinoni [post_date] => 2024-04-17T09:20:43+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713345643000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465636 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Esperienze, esperienze, esperienze. E' questo quello che si cerca oggi da un viaggio. Soprattutto nel nostro paese. Parola di Michela Trevisan, una delle fondatrici di Missing Italia: operatore incoming con base in provincia di Padova incontrato da noi di Travel Quotidiano in occasione dalla presentazione del digital hub ItaliAbsolutely al Las Vegas Travel Agent Forum: "Le persone non vogliono più soltanto essere visitatori, guardare e basta come se fossero al cinema; desiderano fare parte del film. In poche parole, fare esperienze, come per esempio incontrare una famiglia e far da mangiare insieme, imparare a fare la pasta... Ma l'esperienza può anche essere organizzare un giro in collina in bicicletta, piuttosto che in montagna o da un'altra parte. Insomma, non è più soltanto questione di cooking class. Siamo noi stessi che dobbiamo aprire i nostri prodotti a nuove opportunità". Nato nel 2004, per volontà di cinque socie, Missing Italia è cresciuto nel tempo continuando però e essere fedele alla propria mission: gestire viaggi incoming solo ed esclusivamente verso la nostra penisola. "I nostri mercati di riferimento sono la Francia per i tour organizzati e di gruppo. Tutto il mondo anglofono, e soprattutto gli Usa, con in più un pizzico di Far East è invece più interessato ai viaggi individuali e ai piccoli gruppi. Noi ci sforziamo ogni volta di curare ogni tipo di dettaglio e di essere disponibili sette giorni su sette, h24". Dopo il periodo del Covid, la domanda è tornata a crescere in maniera esponenziale, "quasi persino troppo velocemente - ammette Michela Trevisan -. Anche perché non sempre le pubbliche amministrazioni sono pienamente collaborative con chi fa turismo. E poi certo, i prezzi sono aumenti. A volte anche in maniera eccessiva rispetto a un livello di servizi che non sempre è cresciuto di conseguenza. Noi in ogni caso continuiamo a impegnarci a fare del nostro meglio, perché crediamo moltissimo nel futuro dell'incoming. E lo dimostra anche la nostra presenza qui a Las Vegas". (q.f.) [post_title] => Missing Italia: experience, experience, experience è ciò che cerca chi viene da noi [post_date] => 2024-04-16T13:17:12+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713273432000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465633 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_223023" align="alignleft" width="300"] Luca Zaia[/caption] "Il Veneto rappresenta ancora oggi la prima regione in Italia per produzione di vino, con 11 milioni di ettolitri su un dato nazionale di circa 56 milioni di ettolitri, ma soprattutto questo Veneto della viticoltura e dell'enologia copre il 36% dell'export nazionale, con 2,8 miliardi di euro, il vigneto oggi vale circa 100mila ettari, con una piccola flessione di superficie a vite, assolutamente fisiologico". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia, all'inaugurazione del Vinitaly a Verona. Cosa sarebbe l'Italia e cosa sarebbe il Veneto "senza vino ?" "l vino - ha risposto ai cronisti Zaia - è da un lato produzione, dall'altro è paesaggio, dall'altro ancora è tutela del paesaggio, ma, fondamentale, il vino è identità. "E questo, per quanto riguarda questa regione, ci permette di dire che le due grandi industrie del Veneto, il turismo, l'enogastronomia in generale, e il vino, ne fanno la prima regione turistica d'Italia: 72 milioni di presenze, 18 miliardi di fatturato, tutte le destinazioni turistiche che crescono, e con un 70% di ospiti stranieri. La morale allora qual è: che dove si mangia e si beve male non si fa turismo". [post_title] => Luca Zaia: "Il vino, l'enogastronomia e il turismo vanno insieme" [post_date] => 2024-04-16T12:18:43+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713269923000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465609 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una stagione ricca di iniziative ed eventi per il Grand Hotel Bristol del gruppo R Collection. La struttura 5 stelle sulla Portofino Coast offre agli ospiti un concetto di Dolce Vita ridefinito, che coinvolge tutti i cinque sensi per garantire esperienze di sensazioni studiate dal Lifestyle Concierge. Gli ospiti possono vivere esperienze di benessere presso la Erre Spa, la più grande spa in un hotel della Liguria. L'offerta di ristorazione comprende una varietà di soluzioni quali il fine dining Le Cupole, situato sul rooftop, il bistrot italiano La Veranda, The Silk Lounge bar e il Flamingo Pool Bar&Pizzeria gourmet a bordo piscina. «Il nostro obiettivo – spiega  Ludovica Rocchi, Brand Director R Collection - è garantire un modello di ospitalità esperienziale all’ospite in sintonia con l’anima, la storia, i profumi e i sapori del territorio con proposte esclusive che possano sorprenderlo. La centralità dell’ospite è il tratto distintivo della nostra ospitalità. La nostra accoglienza è italiana e su misura». Dalla musica nelle aree comuni, alle esperienze culinari e genuine della tradizione ligure con la cucina dello chef Andrea Cannalire, alla migliore vista su Portofino Coast, alle esperienze uniche che coinvolgono direttamente gli ospiti, come il Wine&Art Class, un’esclusiva degustazione vini realizzata in una galleria d’arte moderna e intervallata da vernissage di opere, la degustazione di olio EVO e l’iconica Masterclass di Pesto: il Grand Hotel Bristol è la destinazione ideale per i luxury travellers, dalle coppie, le famiglie, ai gruppi di amici, pensato per ospiti che sono alla ricerca di autenticità. Continua la collaborazione tra Nuar Gallery, fondata da Valentina Ferrari e Flaminia Ciattini, e il Grand Hotel, che vede le due realtà impegnate in una programmazione di eventi d’arte in calendario per la stagione estiva. Con l’apertura di una galleria d’arte permanente all’interno dell’hotel, l’arte diventa epicentro per nuovi stimoli esperienziali con mostre e attività di live painting. Prosegue inoltre la partnership con il Festival Sibelius, grazie alla quale il Grand Hotel Bristol accoglierà artisti internazionali per tutta la stagione con appuntamenti musicali e culturali. La direzione artistica del Sibelius Festival è affidata a Giulia Erminio, con due concerti in programma nelle giornate del 9 giugno 2024 e dell’8 settembre 2024. [post_title] => Grand Hotel Bristol, dalle attività personalizzate al Festival Sibelius per un’ospitalità esperienziale [post_date] => 2024-04-16T11:53:02+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713268382000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "siciliano mangias brucoli resort entra autograph collection" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":56,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":667,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466066","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' Antonio Lazazzera, l'Hotel general manager of the year 2024 di Ehma. Il direttore dell'Excelsior Venice Lido Resort ha ritirato il premio in occasione della serata di gala organizzata presso la sala degli Specchi della stessa struttura lagunare, nel contesto dell'assemblea generale della European Hotel Managers Association. La giuria ha premiato la sua capacità di innovazione manageriale unita a un'eccellente vocazione per la valorizzazione delle risorse territoriali e delle risorse umane. A contendere il premio, Ivica Max Krizmanić, direttore generale dell'Esplanade Zagreb Hotel.\r\n\r\n“La sua trentennale esperienza ha permesso a Lazazzera di affrontare e superare brillantemente anni recenti non facili con totale dedizione e attenzione alle risorse umane - sottolinea il presidente Ehma Panos Almyrantis -. Appassionato del suo lavoro, dotato di rara intelligenza emotiva, è un esempio di leadership visionaria. Da anni punto di riferimento dell’ospitalità veneziana, è indubbia la sua capacità di ispirare le persone intorno a sé, sostenendo e orientando innanzitutto il suo team nella scoperta dei propri talenti”.\r\n\r\nCampano di nascita, Lazazzera vanta un importante percorso professionale, con esperienze in alcuni dei più famosi alberghi italiani. Dal 1989 al 2002 ha ricoperto posizioni di crescente rilevanza in Ciga Hotels, Itt Sheraton, Starwood Hotels & Resorts e Relais & Chateaux, acquisendo una  conoscenza a 360 gradi in ogni comparto dell'ospitalità. Dal 2002 al 2015 è al Grand Hotel Quisisana di Capri, affiliato The Leading Hotels of the World. Successivamente opera come gm al St. Regis Venice San Clemente Palace e poi al Falisia, Luxury Collection Resort & Spa, Portopiccolo, Trieste. Dal 2017 è general manager dell’Excelsior Venice Lido Resort and Complex Lido activities Venezia.","post_title":"Antonio Lazazzera European hotel manager of the year 2024 di Ehma","post_date":"2024-04-22T12:43:18+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713789798000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace.\r\n\r\nPer Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli.","post_title":"Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar","post_date":"2024-04-22T11:11:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713784294000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465891","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Wizz MultiPass entra definitivamente nell'offerta della low cost: il prodotto, che consente ai passeggeri di bloccare il prezzo dei biglietti e del bagaglio per un periodo di 12 mesi, è disponibile sulle rotte nazionali e internazionali da e per l'Italia. Le tariffe partono da 64,99 EUR al mese per i biglietti di sola andata.\r\n\r\nL'acquisto del prodotto MultiPass insieme al bagaglio e/o al Wizz Priority elimina i costi aggiuntivi che si verificherebbero acquistando questi servizi separatamente in un secondo momento. \r\n\r\nIl MultiPass offre una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere, in grado di soddisfare le esigenze di ogni passeggero, che può risparmiare fino al 30% sui biglietti. E' possibile selezionare tra opzioni di volo solo andata o andata e ritorno, e decidere se aggiungere il servizio Wizz Priority e/o il bagaglio aggiuntivo. Come con un normale biglietto Wizz Air, i servizi aggiuntivi possono essere acquistati e aggiunti alla prenotazione prima del volo tramite la pagina \"Check-in & prenotazioni\".\r\n\r\nI clienti hanno la possibilità di prenotare un volo subito dopo la sottoscrizione  e fare il loro primo viaggio già cinque giorni dopo. Scegliendo il mese successivo come mese di inizio della sottoscrizione, i clienti potranno prendere un volo a partire dal sesto giorno del mese e durante i successivi 29, 30 o 31 giorni. La sottoscrizione si rinnoverà ogni primo giorno del mese.\r\n\r\nÈ inoltre possibile acquistare il Wizz MultiPass a metà mese,  a condizione che ci siano almeno 5 giorni rimasti alla fine del mese in corso. In questo caso, il pagamento sarà addebitato immediatamente e il passeggero potrà prenotare il proprio volo entro 5 giorni. Tuttavia, è importante notare che questa opzione comporta una finestra di viaggio più breve per il primo mese, poiché il piano di abbonamento sarà comunque rinnovato automaticamente ogni primo giorno del mese successivo.\r\n\r\n ","post_title":"Wizz Air MultiPass ora disponibile anche sui voli internazionali da e per l'Italia","post_date":"2024-04-19T09:57:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713520625000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465875","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465876\" align=\"aligncenter\" width=\"498\"] Da sinistra: Filippo Felloni (GM The Sense), Ciro Verrocchi (VP Operation - DG Icon), Alessandro Pipero, Riccardo Ficcanterri e Federico Ficcanterri[/caption]\r\n\r\nAl via la collaborazione con Pipero Roma per far vivere un'esperienza gastronomica da ricordare al ristorante fine dining del The Sense Experience Resort di Follonica.\r\n\r\nUna partnership gastronomica senza precedenti prende forma al ristorante fine dining Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica, con l'unione di due maestri della cucina italiana: l'imprenditore Alessandro Pipero e lo Chef Ciro Scamardella. Fortemente voluta dal Direttore Generale del Gruppo Icon Collection Ciro Verrocchi, questa collaborazione ha l'obiettivo di elevare l'esperienza gastronomica offerta ai propri ospiti e consolidare la reputazione di eccellenza del resort nel panorama della ristorazione di alto livello.\r\n\r\n\r\n\r\nLa partnership tra Alessandro Pipero e Ciro Scamardella con il Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort, che aprirà per la nuova stagione il prossimo 11 maggio, segna un momento unico nell'ambito dell'alta cucina italiana. \"Questa collaborazione rappresenta un'eccitante fusione di talenti nell'ambito enogastronomico e visioni creative\", afferma Federico Ficcanterri, proprietario del The Sense Experience Resort insieme al cugino Riccardo. \"Siamo entusiasti di iniziare con loro un nuovo capitolo nell'ambito della ristorazione di alto livello presso il nostro resort e di offrire ai nostri ospiti esperienze gastronomiche sempre più sofisticate che possano essere memorabili.\"\r\n\r\nPer Alessandro Pipero, proprietario del rinomato Ristorante Pipero Roma 1 stella Michelin, questa partnership rappresenta un'opportunità unica per esplorare nuove frontiere culinarie e condividere la sua passione per l'ospitalità con una nuova audience. \"Sono entusiasta portare insieme allo chef  Ciro Scamardella e al Restaurant Manager Achille Sardiello di portare il nostro stile inconfondibile di cucina e servizio al Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort\", afferma Pipero. \"Insieme, creeremo un'esperienza gastronomica straordinaria che delizierà i palati degli ospiti e li lascerà con ricordi indelebili.\"\r\n\r\n[caption id=\"attachment_465878\" align=\"aligncenter\" width=\"524\"] Ristorante Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica[/caption]\r\n\r\nAlessandro Pipero rappresenta un'icona nell'ambito dell'ospitalità italiana. Sin dai suoi esordi nel settore, ha dimostrato un'eccezionale capacità nel creare esperienze culinarie indimenticabili per i suoi ospiti. La sua carriera è stata contrassegnata da una serie di successi e riconoscimenti, tra cui Miglior Sommelier d'Italia dalla Guida de L'Espresso nel 2008 e Maitre dell'Anno da Identità Golose 2013 e da collaborazioni prestigiose in Italia e all’estero. Grazie alla sua passione per l'arte del servizio e alla sua dedizione alla perfezione, Pipero è diventato una figura di spicco nel mondo della ristorazione di lusso. La sua abilità nel coordinare le operazioni di sala e nel garantire un'esperienza gastronomica impeccabile lo ha reso un punto di riferimento nel settore. Come proprietario di Pipero Roma, continua a ispirare una nuova generazione di professionisti con la sua visione e il suo impegno per offrire ai suoi clienti momenti indimenticabili di gusto e ospitalità.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_465879\" align=\"aligncenter\" width=\"501\"] Ristorante Eatè del prestigioso The Sense Experience Resort di Follonica[/caption]\r\n\r\nAlla guida della cucina d'istinto e di sorpresa di Pipero Roma, l'Executive Chef Ciro Scamardella porta con sé un bagaglio di esperienze culinarie straordinarie, affinate accanto a chef di fama internazionale come Paolo Barrale, Antonio Cannavacciulo, Martin Barasategui, Anthony Genovese e Roy Caceres. La sua cucina, caratterizzata da sapori intensi e mediterranei, si ispira alle sue radici campane e alla sua passione per la tradizione culinaria.\r\n\r\nLa collaborazione tra Pipero e Scamardella è una storia di fiducia reciproca e complementarità, fondata su un profondo rispetto per l'artigianalità culinaria e l'eccellenza gastronomica. Entrambi condividono l'obiettivo di offrire un'esperienza culinaria straordinaria, dove la creatività e la passione si uniscono per creare piatti che sorprendono e deliziano i sensi.\r\n\r\nIl Ristorante Fine Dining Eatè del The Sense Experience Resort, segnalato dal 2023 dalla Guida Michelin, diventerà presto un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina, offrendo un'esperienza gastronomica indimenticabile arricchita dalla genialità di Alessandro Pipero e dello Chef Ciro Scamardella in una location indimenticabile, direttamente sulla spiaggia dell’affascinante golfo di Follonica nella Maremma Toscana.","post_title":"Alessandro Pipero porta l'eccellenza al ristorante Eatè del The Sense Experience Resort di Follonica","post_date":"2024-04-19T08:00:35+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["executive-chef-ciro-scamardella","ristorante-eate-del-the-sense-experience-resort","ristorante-pipero-roma","the-sense-experience-resort-follonica"],"post_tag_name":["Executive Chef Ciro Scamardella","Ristorante Eatè del The Sense Experience Resort","Ristorante Pipero Roma","The Sense Experience Resort Follonica"]},"sort":[1713513635000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465788","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro. \r\nCome anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania. \r\n\r\nIn seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie.\r\nA disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar.\r\nNon manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice.","post_title":"Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione","post_date":"2024-04-18T10:33:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713436435000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465679","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Connecting People. Verso nuove prospettive” è il titolo della convention Gattinoni Travel Network in corso di svolgimento in Turchia, a Istanbul, sino al prossimo 20 aprile. L'evento coinvolge circa circa 500 persone, compresi 400 agenti di viaggio. \"Guardare al futuro e farlo insieme, essere forti in un mercato che cambia velocemente\" è quindi l’obiettivo dichiarato della convention,\r\n\r\nIl programma prevede in particolare un giovedì declinato su esperienze leisure, con visite guidate di alcuni must del centro storico (moschea Blu, Santa Sofia, Yerebatan cisterna romana) e crociera sul Bosforo. Venerdì sarà invece la giornata dedicata ai lavori, che si concluderanno con una cena di gala. La riunione plenaria di venerdì mattina, all’interno dell’Atatürk Cultural Center Akm, sarà introdotta dal presidente Franco Gattinoni. A condurla con lui saranno il direttore generale Sergio Testi, Mario Vercesi, recentemente nominato amministratore delegato di Gattinoni Travel, Sabrina Nadaletti, head of leisure Gattinoni Travel, Antonella Ferrari, direzione network Gattinoni Travel, e Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo.\r\n\r\nDurante lo svolgimento della plenaria, dopo gli interventi del management Gattinoni si terrà uno speech ispirazionale a cura di Oscar Di Montigny. I lavori procederanno poi con due tavole rotonde, in cui relatori saranno i top partner. Ömer Faruk Sönmez per Turkish Airlines, Riccardo Fantoni per Costa Crociere, Belinda Coccia per Futura Vacanze, Michele Mazzini per Kappa Viaggi, Isabella Candelori per Nicolaus Valtur, Stefano Simei per Th Resorts, Massimo Broccoli per Veratour, Alessandro Seghi per Alpitour e Leonardo Massa per Msc Crociere. Dopo il pranzo, gli agenti di viaggio potranno incontrare individualmente gli operatori partner della convention nell’area Expo.","post_title":"Al via oggi a Istanbul la convention 2024 di Gattinoni","post_date":"2024-04-17T09:20:43+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1713345643000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465636","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Esperienze, esperienze, esperienze. E' questo quello che si cerca oggi da un viaggio. Soprattutto nel nostro paese. Parola di Michela Trevisan, una delle fondatrici di Missing Italia: operatore incoming con base in provincia di Padova incontrato da noi di Travel Quotidiano in occasione dalla presentazione del digital hub ItaliAbsolutely al Las Vegas Travel Agent Forum: \"Le persone non vogliono più soltanto essere visitatori, guardare e basta come se fossero al cinema; desiderano fare parte del film. In poche parole, fare esperienze, come per esempio incontrare una famiglia e far da mangiare insieme, imparare a fare la pasta... Ma l'esperienza può anche essere organizzare un giro in collina in bicicletta, piuttosto che in montagna o da un'altra parte. Insomma, non è più soltanto questione di cooking class. Siamo noi stessi che dobbiamo aprire i nostri prodotti a nuove opportunità\".\r\n\r\nNato nel 2004, per volontà di cinque socie, Missing Italia è cresciuto nel tempo continuando però e essere fedele alla propria mission: gestire viaggi incoming solo ed esclusivamente verso la nostra penisola. \"I nostri mercati di riferimento sono la Francia per i tour organizzati e di gruppo. Tutto il mondo anglofono, e soprattutto gli Usa, con in più un pizzico di Far East è invece più interessato ai viaggi individuali e ai piccoli gruppi. Noi ci sforziamo ogni volta di curare ogni tipo di dettaglio e di essere disponibili sette giorni su sette, h24\".\r\n\r\nDopo il periodo del Covid, la domanda è tornata a crescere in maniera esponenziale, \"quasi persino troppo velocemente - ammette Michela Trevisan -. Anche perché non sempre le pubbliche amministrazioni sono pienamente collaborative con chi fa turismo. E poi certo, i prezzi sono aumenti. A volte anche in maniera eccessiva rispetto a un livello di servizi che non sempre è cresciuto di conseguenza. Noi in ogni caso continuiamo a impegnarci a fare del nostro meglio, perché crediamo moltissimo nel futuro dell'incoming. E lo dimostra anche la nostra presenza qui a Las Vegas\". (q.f.)","post_title":"Missing Italia: experience, experience, experience è ciò che cerca chi viene da noi","post_date":"2024-04-16T13:17:12+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1713273432000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465633","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_223023\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luca Zaia[/caption]\r\n\r\n\"Il Veneto rappresenta ancora oggi la prima regione in Italia per produzione di vino, con 11 milioni di ettolitri su un dato nazionale di circa 56 milioni di ettolitri, ma soprattutto questo Veneto della viticoltura e dell'enologia copre il 36% dell'export nazionale, con 2,8 miliardi di euro, il vigneto oggi vale circa 100mila ettari, con una piccola flessione di superficie a vite, assolutamente fisiologico\". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia, all'inaugurazione del Vinitaly a Verona.\r\n\r\nCosa sarebbe l'Italia e cosa sarebbe il Veneto \"senza vino ?\" \"l vino - ha risposto ai cronisti Zaia - è da un lato produzione, dall'altro è paesaggio, dall'altro ancora è tutela del paesaggio, ma, fondamentale, il vino è identità.\r\n\r\n\"E questo, per quanto riguarda questa regione, ci permette di dire che le due grandi industrie del Veneto, il turismo, l'enogastronomia in generale, e il vino, ne fanno la prima regione turistica d'Italia: 72 milioni di presenze, 18 miliardi di fatturato, tutte le destinazioni turistiche che crescono, e con un 70% di ospiti stranieri. La morale allora qual è: che dove si mangia e si beve male non si fa turismo\".","post_title":"Luca Zaia: \"Il vino, l'enogastronomia e il turismo vanno insieme\"","post_date":"2024-04-16T12:18:43+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713269923000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465609","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una stagione ricca di iniziative ed eventi per il Grand Hotel Bristol del gruppo R Collection.\r\n\r\nLa struttura 5 stelle sulla Portofino Coast offre agli ospiti un concetto di Dolce Vita ridefinito, che coinvolge tutti i cinque sensi per garantire esperienze di sensazioni studiate dal Lifestyle Concierge. Gli ospiti possono vivere esperienze di benessere presso la Erre Spa, la più grande spa in un hotel della Liguria. L'offerta di ristorazione comprende una varietà di soluzioni quali il fine dining Le Cupole, situato sul rooftop, il bistrot italiano La Veranda, The Silk Lounge bar e il Flamingo Pool Bar&Pizzeria gourmet a bordo piscina.\r\n\r\n«Il nostro obiettivo – spiega  Ludovica Rocchi, Brand Director R Collection - è garantire un modello di ospitalità esperienziale all’ospite in sintonia con l’anima, la storia, i profumi e i sapori del territorio con proposte esclusive che possano sorprenderlo. La centralità dell’ospite è il tratto distintivo della nostra ospitalità. La nostra accoglienza è italiana e su misura».\r\n\r\nDalla musica nelle aree comuni, alle esperienze culinari e genuine della tradizione ligure con la cucina dello chef Andrea Cannalire, alla migliore vista su Portofino Coast, alle esperienze uniche che coinvolgono direttamente gli ospiti, come il Wine&Art Class, un’esclusiva degustazione vini realizzata in una galleria d’arte moderna e intervallata da vernissage di opere, la degustazione di olio EVO e l’iconica Masterclass di Pesto: il Grand Hotel Bristol è la destinazione ideale per i luxury travellers, dalle coppie, le famiglie, ai gruppi di amici, pensato per ospiti che sono alla ricerca di autenticità.\r\n\r\nContinua la collaborazione tra Nuar Gallery, fondata da Valentina Ferrari e Flaminia Ciattini, e il Grand Hotel, che vede le due realtà impegnate in una programmazione di eventi d’arte in calendario per la stagione estiva. Con l’apertura di una galleria d’arte permanente all’interno dell’hotel, l’arte diventa epicentro per nuovi stimoli esperienziali con mostre e attività di live painting.\r\n\r\nProsegue inoltre la partnership con il Festival Sibelius, grazie alla quale il Grand Hotel Bristol accoglierà artisti internazionali per tutta la stagione con appuntamenti musicali e culturali. La direzione artistica del Sibelius Festival è affidata a Giulia Erminio, con due concerti in programma nelle giornate del 9 giugno 2024 e dell’8 settembre 2024.","post_title":"Grand Hotel Bristol, dalle attività personalizzate al Festival Sibelius per un’ospitalità esperienziale","post_date":"2024-04-16T11:53:02+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713268382000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti