24 May 2022

L’albergo diffuso Torre del Nera chiude un buon 2021; ora focus sul b2b italiano e internazionale

[ 0 ]

Sinergie strategiche con il b2b domestico, proponendosi alle agenzie e ai network anche sul fronte mice, grazie a programmi di team building personalizzati. E inoltre la partecipazione già programmata insieme alla regione Umbria alle principali fiere internazionali del turismo organizzato, a cui si aggiunge un’attività di promozione e sviluppo di accordi con i principali tour operator italiani e stranieri specializzati in incoming, nonché una campagna di digital marketing già avviata. Sono gli obiettivi della direzione commerciale dell’albergo diffuso e spa Torre del Nera, per incrementare i flussi turistici domestici e quelli da Stati Uniti, Nord e Centro Europa, grazie anche a delle promozioni studiate ad hoc.

Situata a Scheggino, nel cuore dell’Umbria a pochi minuti da Spoleto, la struttura si appresta a chiudere l’anno con dati positivi e in incremento rispetto al 2020. L’obiettivo stimato per la fine dell’anno prevede in particolare un riempimento medio pari al 70% e un volume d’affari in crescita del 40% sul 2020. L’andamento delle prenotazioni ha confermato risultati più che soddisfacenti durante tutto il corso del 2021, con picchi registrati in occasione delle festività. E a oggi la struttura mantiene un trend in crescita, soprattutto in vista delle festività con Capodanno quasi sold-out e una forte richiesta per le settimane di Natale e dell’Epifania. Agli ospiti italiani, che nel 2021 hanno rappresentato la fetta più cospicua di clientela, si è aggiunto un 20% di turisti provenienti da Danimarca, Benelux e Israele, oltre che da Germania, Austria e Svizzera.

“Torre del Nera Albergo diffuso & Spa è una struttura molto particolare – spiega il direttore, Fulvio Badetti -: si tratta di un vero borgo medievale completamente ristrutturato, grazie a un piano di interventi architettonici conservativi. La struttura conta 16 appartamenti tutti diversi uno dall’altro e un corpo centrale, inaugurato lo scorso anno, con 12 camere, una spa da 400 metri quadrati e un ristorante in grado anche di ospitare meeting. L’area in cui sorge si presta inoltre ad attività sportive (mbt, rafting, passeggiate a cavallo, enduro…) oltre che all’esplorazione del territorio grazie a itinerari tematici; dalle passeggiate a cavallo, agli itinerari culturali ed enogastronomici. La felice posizione geografica fa di Torre del Nera una location ideale anche per gli amanti del tartufo, e di quanti vogliano intraprendere un viaggio spirituale lungo i cammini religiosi. Gli atout del territorio rappresentano il vero plus delle nostre proposte rivolte alla clientela individuale e ai gruppi, oltre a essere inseriti nei programmi di team building. Adesso stiamo lavorando sul consolidamento della struttura in Italia e sul posizionamento della location all’estero: una strategia supportata da attività commerciali e marketing per le quali abbiamo investito un budget considerevole”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti