24 May 2019

O’Leary e quella voglia di partnership con Alitalia sul corto-medio raggio

[ 0 ]
Ryanair, O'Leary,

Michael O’Leary ribadisce per l’ennesima volta l’interesse di Ryanair per Alitalia. Lo fa in un’intervista al Corriere della Sera, dove mette in evidenza come Alitalia «sia un brand incredibile» nonché la volontà della low cost ad alimentare i voli a lungo raggio di Alitalia, magari servendo «le rotte dagli aeroporti secondari d’Italia e del Vecchio continente portando i clienti a Roma da far imbarcare sugli aerei di Alitalia».

O’Leary non nasconde di aver incontrato i commissari, «ci siamo visti, anche se per ora restiamo nelle retrovie» e sottolinea che il loro «è stato un lavoro fenomenale. Dovrebbero far gestire la compagnia a loro per altri dieci anni. Luigi Gubitosi e Stefano Paleari hanno fatto cose eccezionali». 

Il ceo di Ryanair è convinto che Alitalia sopravviverà «anche per il bene del Paese» e il governo troverà una soluzione. Sul perché non sia la stessa Ryanair a comprare la compagnia italiana la risposta di O’Leary è chiara: «Noi siamo la compagnia numero uno nel Paese e loro sono la seconda: l’Antitrust europea ci fermerebbe».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti