19 November 2018

Delrio sul referendum Alitalia: «Forte preoccupazione»

[ 0 ]

delrioL’ennesima settimana in salita per Alitalia è quella del referendum tra i 12.500 dipendenti della compagnia che esprimeranno il loro parere sul pre accordo raggiunto lo scorso venerdì. Se il responso sarà positivo, si andrà avanti con la manovra finanziaria degli azionisti e la garanzia pubblica su un prestito che dovrebbe essere fornita da Invitalia. Niente è scontato: il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, ha espresso una «forte preoccupazione» perché «in Alitalia c’è gente che preferisce soffiare sul fuoco e preferirebbe incendiare tutto piuttosto che sottoscrivere qualche sacrificio». Riguardo all’intervento pubblico, lo Stato, come ha confermato Delrio, parteciperà alla manovra finanziaria per il salvataggio di Alitalia con garanzie fornite da Invitalia. La manovra in cantiere è articolata su 2 miliardi, dei quali 900 milioni di “nuova finanza”. All’interno di questi 2 miliardi è previsto un “contingency plan” di 400 milioni che diventerebbe operativo nel caso in cui il piano, anche per fattori esterni ed esogeni al management, non dovesse centrare gli obiettivi prefissati. Questa sorta di “cuscinetto” finanziario verrebbe sottoscritto per il 49% da Etihad Airways e per il restante 51% dagli azionisti italiani che su questa cifra, poco più di 200 milioni, vorrebbero la garanzia pubblica.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 272414 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato inaugurato ieri, sulle piste del comprensorio Pontedilegno-Tonale, Panorama 3000 Glacier, il nuovissimo rifugio di design aperto al pubblico dal 29 gennaio scorso. Collocato all’arrivo della cabinovia Presena a 3 mila metri di altitudine, il rifugio è uno spazio glamour i cui punti di forza sono la vista spettacolare, l’architettura contemporanea e l’esclusiva partnership con Cantine Ferrari, brindisi italiano per eccellenza. Realizzato completamente in vetro e acciaio, Panorama 3000 Glacier si sviluppa tra una spettacolare zona lounge al piano terra e un piano soppalcato, con uso di legno di rovere alternato a legno di recupero (gli interni sono stati curati dagli architetti Stefania Crippa e Marco Gottardi di Studio Contromano di Milano) e offre una vista a 360° su Adamello, Lobbie, Presanella e Pian di Neve, il più vasto ghiacciaio delle Alpi italiane. Parte da qui una tra le più lunghe piste d’Europa, l’entusiasmante “non stop” di 11 km che termina a Ponte di Legno. Ma Panorama 3000 Glacier non è pensato solo per gli sciatori: grazie alla nuova cabinovia si può comodamente arrivare qui anche senza sci, per godersi una giornata in quota in assoluto relax nel cuore delle vette delle Alpi Centrali. Un’opportunità che vuole andare oltre la stagione invernale: l’obiettivo della nuova struttura è infatti quello di rimanere aperta undici mesi all’anno, a servizio anche dell’escursionismo, come fulcro e punto di appoggio di un’articolata rete sentieristica e di trekking di ogni difficoltà. Anche la storica Capanna Presena, collocata a 2.753 metri di altitudine della stazione intermedia della cabinovia, è stata completamente rinnovata: ora, oltre al ristorante e al self service dove gustare specialità locali, si può anche pernottare in Capanna grazie a otto camere dal design alpine-chic, e usufruire dei servizi di un centro benessere all’interno della stessa struttura. Con queste due strutture si completa la riqualificazione del ghiacciaio Presena, iniziata lo scorso anno con l’inaugurazione della velocissima cabinovia, 8 posti con portata di 1.500 persone/ora, che in soli 7 minuti conduce dai 2.585 metri del Passo Paradiso ai 3.000 metri del Passo Presena (in 27 minuti da Ponte di Legno). [post_title] => Inaugurato al Tonale il rifugio Panorama 3000 Glacier [post_date] => 2017-03-13T10:39:00+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1489401540000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 263993 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il freddo intenso e i moderni sistemi d’innevamento di cui è dotata l’intera ski area sono riusciti a fare miracoli: per il ponte dell’Immacolata il comprensorio Pontedilegno-Tonale sarà fruibile al 50% con gli sci ai piedi. Ogni tipologia di sciatore troverà piste adatte alle proprie capacità. Si scia sul ghiacciaio Presena da 3.000 metri di quota sino ai 2.585 metri di Passo Paradiso. Si scia al Tonale su quasi tutte le piste, compresi i tracciati per i principianti e la pista che dal Passo arriva alla stazione intermedia della cabinovia Ponte-Tonale. A Ponte di Legno e Temù saranno fruibili sei piste, con rientro sci ai piedi su Ponte di Legno oppure in seggiovia a Temù. La situazione è in continuo aggiornamento ed ulteriori tracciati potrebbero aprire a breve. Il meteo promette giornate di sole anche per tutta la settimana, si prospettano quindi dei bellissimi giorni di vacanza sugli sci. A Ponte di Legno tutto è pronto per festeggiare l’inizio della stagione sciistica con Fabio Rovazzi, venerdì 9 dicembre in piazza XXVII Settembre a partire dalle 17,30; la festa proseguirà sabato dalle 16.30, sempre in piazza, con il party di Radio Number One. [post_title] => Pontedilegno-Tonale: al via la stagione invernale [post_date] => 2016-12-07T10:17:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1481105878000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti