20 June 2018

Evelina Christillin (Enit) al Wtm: «Italy is back»

[ 0 ]

enitE’ stato inaugurato al World Travel Market di Londra il padiglione espositivo dell’Enit, alla presenza del sottosegretario con delega al turismo Dorina Bianchi e del presidente Evelina Christillin: «Sono estremamente orgogliosa di poter presentare un Enit unito: grandi città, Regioni e imprese, insieme per rappresentare il brand Italia. Punteremo moltissimo sulla promozione dei borghi storici che, al fianco delle nostre grandi città, già blockbuster destinations, sono il cuore del nostro Paese». L’Italia è al primo posto per turismo e cultura nel Country Brand Index, l’analisi di FutureBrand basata sull’immagine dei principali Paesi del mondo. L’Italia ha il più alto numero di siti Unesco nel mondo (51) e il maggior numero di prodotti Dop, IGP e Stg in Europa (285). L’Italia è desiderata, ma anche apprezzata: 82,4% è la percentuale di sentiment positivo dei viaggiatori stranieri che hanno visitato il nostro Paese (dato Travelappeal 2016). Il consigliere Enit Fabio Maria Lazzerini ha sottolineato: «Se dovessi scegliere un claim per questa giornata userei le parole “Italy si back”, l’Italia è tornata, con un nuovo stand, una nuova immagine, nuove strategie. Quello che i viaggiatori chiedono oggi al nostro Paese è di potersi immergere nel nostro stile di vita, di assaporare in prima persona l’Italian way of life. Alla luce di questa analisi dobbiamo metterci nella prospettiva del turista utilizzando tutti gli strumenti del marketing per intercettare e interpretare le sue esigenze, le sue passioni, la sua identità. Questo approccio, accanto all’analisi dei big data, allo sfruttamento delle potenzialità del digitale e dei social network, al rafforzamento del market coverage (con particolare attenzione ai paesi emergenti) e all’instaurazione di partnership strategiche rappresentano tappe fondamentali».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276318 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Risultati positivi per il nono anno di seguito per il Gruppo Ferrovie dello Stato, che ha presentato oggi il bilancio 2016, in cui spicca un risultato netto record di 772 milioni di euro, il 66,4% rispetto al precedente. «Sono ormai nove anni che presentiamo un bilancio con risultati positivi e profitti - ha detto Gioia Ghezzi, presidente di Ferrovie dello Stato -. Quest'anno siamo contenti anche di aver restituito un buon dividendo all'azionista, 300 milioni, e di essere stati in grado di restituire molto all'Italia. Tra le cifre davvero notevoli, quella che preme di più è il valore economico distribuito, pari a 6,83 miliardi di euro, che dà il senso di come tutta l'attività che facciamo restituisca al paese in termini di valore aggiunto. Siamo consapevoli che c'è ancora molto da fare e delle sfide che il piano industriale ci chiede di affrontare, però siamo anche orgogliosi dei miglioramenti e dei risultati che si cominciano a vedere in termini di investimenti in servizi, treni e infrastrutture per i cittadini, e gli indicatori ci dicono che siamo nella giusta direzione, con una customer satisfaction cresciuta del 3,5%». Nel dettaglio, il bilancio 2016 presenta un ebitda di 2,3 miliardi di euro e un ebit a 892 milioni, il +38,5% dell'anno scorso. Ferrovie dello Stato si è anche confermata il primo Gruppo in Italia per investimenti, con 6 miliardi investiti. «Sfioriamo i 9 miliardi di fatturato e siamo particolarmente contenti di contribuire a delle risorse, che poi tornano sempre tutte in infrastrutture - ha detto Renato Mazzoncini, ad Ferrovie dello Stato -. I ricavi dal trasporto sono cresciuti relativamente poco, ma ricordiamo che il 2015 è stato un anno straordinario per Expo. I ricavi per l'infrastruttura sono cresciuti perché sono aumentati i treni che circolano. Continuiamo ad investire anche sui mercati internazionali. Il nostro riferimento geografico è l'Europa: siamo il primo gruppo ferroviario in Italia, primo in Grecia, secondo in Germania e presenti in Francia e Uk. Stiamo partecipando ad altre gare nel Regno Unito e in Olanda e a livello intercontinentale in California». [post_title] => Ferrovie dello Stato chiude il 2016 con utili record [post_date] => 2017-04-21T16:04:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492790653000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276310 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => ParkinGO Art Project entra nella rosa finale del Premio Cultura + Impresa: la giuria, composta da personalità di spicco del mondo dell’arte e dell’impresa italiana, ha riconosciuto il valore dell’iniziativa di ParkinGO a sostegno dell’arte. La selezione è avvenuta sulla base di criteri selettivi tra cui l’innovazione in termini di obiettivi, scelte e modalità esecutive. Gli altri quattro progetti selezionati all'interno della stessa categoria sono Arts of Italy di Ovs, Mumac Library del Gruppo Cimbali, Profili d'arte di Banca Profilo e Stazioni d'artista di Centostazioni - Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. ParkinGO Art Project è nato con tre finalità principali: permettere agli artisti di muoversi muoversi in nuovi spazi espressivi; consentire  al pubblico di lasciarsi sorprendere dalla bellezza dell’arte in contesti nuovi, oltre le mura dei musei; reinventare in chiave moderna la figura del mecenate. Il progetto si è concretizzato grazie al sodalizio con l’artista Andrea Ravo Mattoni, che da tempo porta avanti un percorso di riscoperta dell’arte classica in nuovi spazi urbani. ParkinGO ha fornito a Ravo i mezzi e gli spazi realizzativi, all’interno delle proprie strutture; l’artista, attraverso il solo utilizzo di bombolette spray, ha riprodotto in forma di murales due capolavori dell’arte classica italiana risalenti alla fine del Cinquecento: “Riposo durante la fuga in Egitto” di Caravaggio (il murale si trova all’interno del parcheggio ParkinGO a Malpensa, proprio dietro l’accettazione);  “Il ritrovamento della Vera Croce”, dipinto del pittore sardo conosciuto come Maestro di Orzieri (all’ingresso del parcheggio ParkinGO a Olbia). La collezione ParkinGO Art Project si arricchirà presto di nuovi capolavori, in altre sedi italiane del network. I vincitori del premio Cultura + Impresa verranno annunciati alla fine del mese di aprile 2017; la premiazione avverrà nel mese di maggio. [post_title] => ParkinGo Art Project finalista del premio Cultura + Impresa [post_date] => 2017-04-21T16:00:16+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492790416000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275971 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizio d'anno ricco di novità per Traghettilines.it, brand di Prenotazioni 24: «Abbiamo attivato numerose collaborazioni tra le quali segnalo la convenzione soci Aci pubblicata e disponibile nel nostro portale - spiega Silvia Cioni (nella foto), direttore commerciale di Prenotazioni 24 -. Inoltre, l’azienda ha deciso di intraprendere iniziative solidali sostenendo i progetti di alcune onlus e fondazioni italiane. Si tratta di una scelta importante, che ci permette di essere utili nel campo della solidarietà; abbiamo attivato una serie di raccolte fondi e donazioni dando così anche ai nostri utenti l’opportunità di contribuire direttamente online. Ma c’è grande soddisfazione anche per l’ultimo nato di Prenotazioni 24, il sistema di booking traghetti creato ad hoc per le agenzie di viaggio: stiamo parlando di TraghettiGDS, lo strumento di lavoro ormai in uso a migliaia di agenzie sul territorio, che a soli due anni dal suo esordio continua a ricevere consensi grazie alla sua praticità d'utilizzo. Abbiamo aumentato le funzioni del nostro gestionale TraghettiGDS, in particolare abbiamo incrementato i collegamenti sulle tratte interne della Grecia (Cicladi, Dodecaneso, Nord Egeo) rispondendo così alle richieste del trade. Le agenzie di viaggio nostre partner, quindi, oltre a una più ampia offerta di linee e vettori prenotabili avranno ancora più benefit dedicati e maggiori strumenti di back office, senza dimenticare il call center e l’assistenza per le prenotazioni attivo 7 giorni su 7 e raggiungibile al numero 0565 912391». [post_title] => Traghettilines.it rilancia con TraghettiGDS [post_date] => 2017-04-19T09:12:29+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492593149000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275858 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La compagnia aerea privata messicana Aeromar ha scelto Amoreps Italy come suo gsa in Italia. Il gsa si occuperà di tutte le attività di sales & marketing, delle prenotazioni e delle emissioni di biglietteria per conto del vettore, che ha breve sarà presente nel Bsp Italia e in tutti i sistemi di distribuzione gds con piastrina VW. Con una flotta di 15 Atr 42 e due ATR 72, il vettore ha di recente intrapreso un'operazione di rinnovamento del suo parco macchine, grazie all'acquisizione di altri 8 aeromobili Atr (sei Atr 72-600 e due Atr 42-600), con l'opzione per altri sei. Questi aeromobili serviranno a potenziare ulteriormente la rete di collegamenti regionali della compagnia, tra cui il nuovo volo che Aeromar inizierà ad operare dal prossimo 8 giugno tra Cancun e Mérida. Oltre al nuovo collegamento, il network di Aeromar comprende tutte le più importanti destinazioni messicane, con voli da Mexico City alla volta di mete balneari (Acapulco, Veracruz, Manzanillo, Puerto Escondido, Ixtapa/Zihuatanejo, Mazatlan), siti coloniali (Merida, Puebla, Morelia, Oaxaca, Guadalajara, Villahermosa, San Luis Potosì, Tuxtla Gutierrez) e centri urbani (Reynosa, Hermosillo, Los Mochis). La compagnia raggiunge poi in esclusiva Tepic, Jalapa, Colima, Poza Roca, Piedras Negras, Ciudad Victoria, Lazaro Cardenas, oltre a due destinazioni internazionali come McAllen e Tucson. Aeromar può vantare partnership con più di 14 vettori internazionali e un accordo di codesharing con United Airlines. Dall’Italia, per i passeggeri di Aeromar sono previsti accordi di avvicinamento con Alitalia, Lufthansa e United. «L'arrivo sul mercato italiano di una compagnia in rapida espansione come Aeromar rappresenta un'opportunità per tutti gli operatori specializzati sul Messico, a maggior ragione dopo che dall'8 giugno verrà inaugurato il collegamento tra Cancun e Merida -. ha sottolineato Daniele Gaggianesi, managing director di Amoreps Italy -. Inoltre, il recente investimento che il vettore ha effettuato acquistando nuovi aeromobili dimostra la volontà di allargare ulteriormente il proprio network regionale, migliorando allo stesso tempo gli standard di qualità e di sicurezza per i passeggeri». In attesa di entrare nel Bsp Italia, tutti i voli operati da Aeromar sono acquistabili chiamando il call center di Amoreps Gsa o scrivendo a italia@aeromar.com.mx [post_title] => La messicana Aeromar si affida ad Amoreps Italy [post_date] => 2017-04-18T10:06:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492510011000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275664 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Risultati positivi, nel 2016, per AirPlus International. Nello scorso esercizio il valore delle transazioni globalmente eseguite tramite le soluzioni di pagamento offerte dalla società è stato di circa 14 miliardi di euro, con un incremento dell’1,7% rispetto ai 13,8 miliardi del 2015. Brillante la performance della filiale italiana, che per il settimo anno consecutivo ha registrato una crescita due cifre (+12,4%) e che quest’anno promette ancora meglio: +16% nel primo trimestre 2017. “Agenzie di viaggio e aziende contribuiscono ciascuna per il 50% al raggiungimento dei volumi totali del transato” spiega Diane Laschet, Amministratore Delegato di AirPlus, secondo cui i risultati positivi del provider sono da attribuire “allo sviluppo che hanno avuto alcuni dei nostri prodotti, come la Travel Agency Account, ma anche all’avvio di nuove partnership e al rafforzamento di quelle già esistenti”. Fiore all’occhiello, a tal proposito, le integrazioni con le piattaforme di Zucchetti e Trenitalia. A livello globale, il 2016 ha portato in dote 2400 nuovi clienti (49mila il numero complessivo), e 76 milioni di euro di Ebit, “in crescita del +46% rispetto ai 52 milioni del 2015 - spiega Patrick W. Diemer, chairman of the board di AirPlus - grazie alla cessione di azioni di altre società che ci hanno permesso di conseguire un utile di 36 milioni di euro, mantenendo stabili i ricavi a 335 milioni di euro”. [post_title] => AirPlus Italia, crescita a due cifre e nuove partnership [post_date] => 2017-04-13T11:34:40+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => airplus [1] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => airplus [1] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492083280000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275320 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Operativa da oggi all'aeroporto di roma Fiumicino “Alipay”, l'app per pagamenti online più popolare in Cina, con oltre 450  milioni di utenti attivi, gestita dal Gruppo Ant Financial Services,  società affiliata al Gruppo Alibaba. Un altro passo dedicato al turismo cinese, per cui Fiumicino già detiene il primato europeo in termini di servizi di accoglienza e attrazione: lo scalo è infatti il primo aeroporto italiano - e tra i primi a livello internazionale ad accogliere il sistema di pagamento a misura delle esigenze del passeggero cinese. Inoltre,il Leonardo da Vinci è l’hub europeo con più collegamenti da e per la Cina, con 10 località direttamente collegate con Roma, grazie a sette compagnie aeree. Nel 2016, più di 680.000 passeggeri hanno volato tra la Capitale e l’area della Grande Cina, con + 30% rispetto al 2015 (480.000 a / da Cina, + 51% rispetto al 2015). Nel primo trimestre del 2017, il traffico da/per Cina ha registrato una crescita del 31%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Da oggi la nuova area E, dove è già disponibile il servizio di personal shopper, con una guida dedicata in lingua cinese, è uno scenario ancora più accogliente per lo shopping, in particolare di prodotti fashion Made in Italy e prelibatezze enogastronomiche mediterranee. [post_title] => Adr: a Fiumicino da oggi è sbarcata Alipay [post_date] => 2017-04-10T16:11:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491840686000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275042 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275044" align="alignright" width="300"] Domenico Pellegrino, Silvio Paganini e Claudio Busca[/caption] «Blunet è il polo distributivo che ha l’ambizione e la volontà di congiungere diversi modelli: affiliazione, partnership e proprietà». Le carte in tavola sono tutte scoperte e Domenico Pellegrino, amministratore del Gruppo Bluvacanze, ci tiene a sottolinearlo.  La carne al fuoco è tanta: si parte dall’arrivo nel Gruppo di Enjoy, network creato da Silvio Paganini  che porta in dote 70 agenzie e un know-how in ambito digitale, passando per un piano industriale strutturato, con l’obiettivo dichiarato di 1.800 punti vendita al 2020, fino ad arrivare a un progetto incoming, di grande interesse, che potrebbe dare anche una nuova carica all’operatore di casa, Going. Il tutto senza dimenticarsi dell’azionista “dalle spalle larghe”, ovvero Msc Crociere, eminenza grigia per Bluvacanze, che accompagna e asseconda, senza ingerenze. «Vogliamo sviluppare un progetto di incoming strutturato – conferma Pellegrino -, per ora stiamo pensando a pilot market come Germania, Francia e Spagna. Sarà coinvolto Going, magari con un semplice claim Going to Italy e crediamo di poter recitare un ruolo fondamentale in Italia, a partire dal 2018». Ulteriori dettagli saranno svelati prima dell’estate garantisce Pellegrino, mentre tocca alla new entry Claudio Busca, neo direttore generale leisure del Gruppo, rimarcare i punti di forza. «Abbiamo restaurato alcuni processi aziendali – osserva -, io credo che il concetto di network si sia già espresso in tutto e per tutto, l’idea del nostro Gruppo è invece quella di far convivere diverse realtà che generino benefici per tutti». [post_title] => Tutte le ambizioni del Gruppo Bluvacanze [post_date] => 2017-04-06T13:00:11+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491483611000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 274950 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_274956" align="alignright" width="225"] Il Presidente dell'Associazione Visit Usa, Olga Mazzoni[/caption] Un importante stand in Bit animato non solo dai to e partner di Visit Usa Italy, ma da parecchi degli USA Ambassadors, i migliori agenti di viaggio specializzati sulla destinazione, hanno accolto il pubblico che ha affollato lo stand a “stelle e strisce” nella giornata dedicata al pubblico. «Richieste di informazioni e chiacchierate sugli Usa a bizzeffe sono state il risultato del nostro villaggio americano (Visit Usa) diviso in aree esperienziali - spiega Olga Mazzoni, presidente Visit Usa Italy -. Metropoli, città e villaggi, outdoor e parchi, mare, spiagge ed isole, trasporti, ospitalità, sport». Gli operatori e le destinazioni sono ottimisti per l’andamento delle prenotazioni, il cui unico ostacolo potrebbe essere il valore del cambio dollaro-euro. «Esiste una forte domanda, che cerchiamo di veicolare in un flusso turistico continuo - prosegue Mazzoni - vogliamo mantenere il milione di passeggeri così faticosamente raggiunto nel 2015, notevole muro psicologico. Le destinazioni che vanno per la maggiore sono la California che incarna il sogno americano, gli stati del Pacifico, Seattle (emergenti) New York e Miami e la Florida. Ma stanno facendo parlare di sé gli astati del “sud” come Georgia e Alabama, senza scordare una curiosità notevole verso le Hawaii. Non smette di incuriosire i romantici, e non solo, la “Route 66” mentre nonostante il volo diretto da Roma Dallas,con American Airlines, la città texana, resta ancora sospesa». Intanto chi si prepara a giungere “forte” sul mercato italiano è Washington D.C. «”The capital city” sarà la sede del prossimo IPW, a giugno - aggiunge Massimo Loquenzi, rappresentante in Italia di U.S. Travel - e come ogni città che ospita l’evento ne riceverà una grande ricaduta nel triennio successivo, soprattutto ora che alcune compagnie “comode” per l’Italia la collegano come Brussels Airlines, via Bruxelles, e United, che dispone del diretto da Roma su Dulles o tutte le altre europee (e americane) che hanno comode coincidenze fra cui spicca il grande investimento di Tap Portugal sul nord America». [post_title] => Usa: un 2017 promettente. Mazzoni: «La domanda è forte» [post_date] => 2017-04-06T09:00:46+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491469246000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 274885 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizia la campagna promozionale "Pronti al decollo" di Cathay Pacific, valida fino al 9 maggio via Hong Kong su tantissime destinazioni: da Phuket a Bali, da Pechino a Tokyo. Prenotando sia attraverso il sito cathaypacific.it sia tramite agenzia di viaggi, è possibile viaggiare dal 10 maggio 2017 al 31 marzo 2018 (con periodi di black out) in Economy, Premium Economy e Business Class da Milano e Roma. Inoltre, combinando le offerte di "Pronti al decollo" con i pacchetti volo+hotel della piattaforma di booking online Cathay Pacific Holidays, si possono acquistare viaggi in moltissime destinazioni a prezzi davvero vantaggiosi. Ad esempio: Pechino a partire da € 627 con volo in Economy Class e soggiorno per 3 notti presso il Traveler Inn Huaqiao Beijing Hotel; Hong Kong a partire da € 771 con volo in Economy Class e soggiorno per 2 notti presso l’Hotel Nina et Convention Centre; Bangkok a partire da € 777 con volo in Economy Class e soggiorno per 3 notti presso l’A-One Bangkok Hotel; Tokyo a partire da € 920 con volo in Economy Class e soggiorno per 2 notti presso l’Hotel Tobu Levant. Tra le destinazioni in promozione (a/r Economy): Pechino da 529 euro; Phuket, Osaka, Bangkok e Chiang Mai da € 539; Bali e Hanoi da € 545; Hong Kong da € 619. Tra le mete in offerta in Premium Economy Class: Guilin da € 1.049, Hong Kong da € 1.065, Cebu da € 1.095, Melbourne da € 1.555. In Business Class si viaggia invece a partire da € 2.065. Per vedere tutte le destinazioni in offerta e per prenotare il proprio viaggio: cathaypacific.it. [post_title] => Cathay Pacific lancia la promozione "Pronti al decollo" [post_date] => 2017-04-05T13:41:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491399694000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti