28 November 2020

Msc Seashore sarà la prima nave da crociera a installare il nuovo sistema di sanificazione Safe air

[ 0 ]

Msc sarà la prima compagnia crocieristica al mondo a installare il nuovo e innovativo sistema di sanificazione dell’aria Safe air. La novità sarà implementata  a bordo di Msc Seashore, attualmente in costruzione presso il cantiere Fincantieri di Monfalcone, che sarà consegnata nel luglio 2021 diventando la prima di due navi della classe Seaside Evo.

Il sistema di sanificazione Safe air è basato sulla tecnologia delle lampade Uv-C, ovvero i raggi ultravioletti di tipo C, applicate in abbinamento al sistema di condizionamento. In questo modo, il flusso d’aria sarà irradiato alla sorgente con una luce di breve lunghezza d’onda, colpendo le particelle organiche e impedendo così la circolazione di inquinanti atmosferici come virus, batteri e muffe. Il sistema di igienizzazione Safe air è stato sviluppato dai progettisti e tecnici di Fincantieri e dal laboratorio di virologia del Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologie, un importante istituto di ricerca con sede a Trieste. L’istituto fornisce alle imprese supporto scientifico per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative per il controllo delle infezioni virali, oggi particolarmente rilevante data l’attuale crisi sanitaria globale.

Come avviene per ogni nuova unità di Msc Crociere, anche la Seashore sarà poi dotata delle più recenti tecnologie e soluzioni disponibili per ridurre il suo impatto ambientale. Tra queste, in particolare, un sistema di riduzione catalitica selettiva all’avanguardia (Scr) e un sistema di trattamento avanzato delle acque reflue di nuova generazione (Awt). I sistemi Scr riducono le emissioni di ossido di azoto (Nox) del 90% grazie alla tecnologia avanzata di controllo attivo delle emissioni, mentre i sistemi Awt trattano le acque reflue attraverso un processo completo di purificazione e filtraggio molto sottile, che rende l’acqua di una qualità simile a quella di rubinetto. Msc Seashore sarà inoltre dotata della possibilità di ricevere l’alimentazione da terra collegandosi, durante l’ormeggio, alle reti elettriche locali e riducendo così ulteriormente le emissioni nell’aria.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353854 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Msc Opera dice addio ai Caraibi e torna a navigare nel Mare Nostrum con due suggestivi itinerari. Si tratta di un riposizionamento, questo di Msc Opera, fortemente auspicato dagli agenti di viaggio, per via del successo riscosso negli scorsi anni dalle tratte invernali nel Mediterraneo. L’offerta invernale si amplierà infatti con due long cruises di 12 giorni a bordo di Msc Opera con partenza da Genova e Civitavecchia. Il primo itinerario toccherà Spagna con Malaga e le Isole Canarie, Portogallo con Funchal, il Marocco con Tangeri, la città bianca, e infine la Tunisia con Cartagine, prima di fare di nuovo rotta verso l’Italia. Il secondo ha come protagonisti i paesi del Mediterraneo Orientale, scoprendo i mari più belli e le culture di alcune delle più antiche civiltà di tutto il mondo. Si parte anche in questo caso da Genova e Civitavecchia e si naviga verso Katakolon nel Peloponneso, punto di partenza ideale dove poter esplorare la città di Olimpia. A seguire si raggiunge Creta, la più grande isola greca, per poi approdare ad Haifa ed immergersi nella cultura israeliana. L’itinerario continua poi con tappe a Cipro e a Rodi, prima di tornare in Italia, nella città di Messina e arrivare infine nei porti di Civitavecchia e Genova. In occasione di Natale e Capodanno verrà inoltre aggiunta una crociera di 13 giorni che si fermerà eccezionalmente due intere giornate in Israele, con visita in Terra Santa. Msc Crociere, infatti, propone un tour nei luoghi descritti nella Bibbia. Si potranno visitare città dal fascino unico come Betlemme, Nazareth, Cana o la stessa Gerusalemme.   [post_title] => Msc Opera torna nel Mediterraneo dal prossimo inverno [post_date] => 2019-05-31T10:41:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559299267000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353862 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In attesa di una svolta sul caso Alitalia, nella cui vicenda Toto Holding è entrata, anche se fra smentite e riavvicinamenti, il cda di Toto Holding ha approvato il bilancio consolidato 2018 che chiude con un utile netto di 53 milioni di euro inclusa la quota terzi, ricavi in crescita del 28% a 507,9 mln ed ebitda a 240 milioni (+47,3%). L'ebit sale a oltre 165 milioni (+32,5%). «La strategia di diversificazione del gruppo ha permesso in un anno particolarmente difficile, soprattutto per il settore delle costruzioni, di garantire risultati molto soddisfacenti - ha commentato Carlo Toto -. I dati di bilancio evidenziano come la nuova strategia aziendale di gruppo, delineata nel piano industriale di Gruppo, ha consentito di raggiungere nel 2018 risultati positivi e di soddisfazione per gli azionisti, in linea con quanto previsto anche negli anni successivi». I principali risultati reddituali e finanziari del 2019 sono attesi in linea con il 2018 e coerenti con le guidance di piano,informa la nota. [post_title] => Toto Holding (in attesa di Alitalia) registra utili netti per 53 milioni di euro [post_date] => 2019-05-31T10:13:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => alitalia [1] => holding [2] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Alitalia [1] => Holding [2] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559297608000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353692 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Costa Crociere introduce un’ulteriore novità nella propria offerta escursioni: l’Urban Nordic Walking, una delle poche attività sportive adatta a tutti, che può essere praticata ovunque.  Fino al 29 settembre chi sceglierà una crociera di una settimana nel Mediterraneo a bordo di Costa Fascinosa potrà partecipare a 5 entusiasmanti escursioni interamente dedicate alla “camminata nordica” durante le soste nelle città di Napoli, Palermo, Ibiza, Palma di Maiorca e Barcellona, per conoscere queste incredibili destinazioni da un nuovo punto di vista. Gli ospiti a bordo di Costa Fascinosa potranno decidere di vivere la propria crociera all'insegna dell’Urban Nordic Walking, una disciplina che aiuta a ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale. Grazie all’assistenza del qualificato staff Costa Crociere sarà possibile acquisire in maniera graduale il corretto utilizzo dei bastoncini e dell’approccio posturale e biomeccanico della camminata, padroneggiando in poco tempo i movimenti. Ad ogni partecipante verranno forniti i bastoncini professionali, un gustoso snack e un energy drink, per vivere l’escursione al meglio. Dopo essere salpata dal porto di Savona, Costa Fascinosa raggiungerà infatti cinque destinazioni che comprendono questa speciale offerta: • Napoli – partendo dal caratteristico porto, si raggiunge Porta San Gennaro, il più antico ingresso alla città vesuviana per finire il tour nel verdeggiante Real Bosco di Capodimonte;  Palermo, percorrendo le stradine della città si entra nei meravigliosi giardini di Villa Giulia, per poi terminare l’escursione costeggiando la Cala, un arco di mare che corrisponde al porto più antico di Palermo; Ibiza – la camminata “nordica” parte lungo il lato nord del porto attraversando l’esclusiva Marina Botafoc, per raggiungere Talamanca e la sua sabbia meravigliosamente bianca. Costeggiando la spiaggia si arriva, attraverso sentieri leggermente scoscesi, a Cap Martinet da cui è possibile godere di una vista spettacolare;  Palma di Maiorca – una volta arrivati al punto di partenza, percorrendo di buon passo circa 3 chilometri per salire a 112 metri d’altitudine, si raggiungere il Castello di Bellver, uno dei maggiori esempi di architettura civile gotica di Maiorca; Barcellona – partendo dai Giardini Grec, il tour sale sulla collina di Montjuïc, che con i suoi 177 metri d'altezza svetta sulla città e offre uno stupendo panorama su Barcellona. Passando da Plaza de España, si percorrono alcuni tra i sentieri più belli della città, raggiungendo infine lo splendido Mirador del Alcalde. [post_title] => Costa Crociere rafforza l'offerta e porta a bordo l'urban walking tour [post_date] => 2019-05-30T10:25:45+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559211945000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353516 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 831 mila gli italiani che hanno scelto di fare un viaggio in crociera nel 2018. Lo rivela l'ultimo Europe Market Report realizzato dall'associazione internazionale dell'industria crocieristica (Clia), che sottolinea come la Penisola continui a registrare buoni ritmi di crescita della domanda: +8% sul 2017 e +11% sul 2016. Un incremento, sottolinea il rapporto, che proietta a breve il raggiungimento di quota un milione di passeggeri. L’Italia resta quindi il terzo mercato di provenienza in Europa (12%), preceduto dalla Germania (31%) e dal Regno Unito (27%), ma con tassi di incremento più che doppi rispetto a questi ultimi. A livello globale, il Vecchio continente, con i suoi 7,170 milioni di passeggeri, è oggi il secondo bacino di domanda mondiale, preceduto dal Nord America (12,240 milioni) ma seguito dall'area Asia-Pacifico (5,701 milioni) e dal Sud America (930 mila). In totale i crocieristi nel 2018 sono stati 28,5 milioni (+6,7%). Infine, un curiosità: con un'età media di 43 anni, gli italiani sono i crocieristi più giovani d'Europa. In Spagna si sale infatti a 46 anni, in Germania a 49 e nel Regno Unito addirittura a 57. [post_title] => Clia: crocieristi italiani in rotta verso quota un milione [post_date] => 2019-05-28T13:31:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => clia [1] => crociere [2] => in-evidenza [3] => italia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Clia [1] => crociere [2] => In evidenza [3] => italia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559050278000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353227 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Valtellina è uno splendido territorio incorniciato dalle Alpi che, oltre a essere uno scenario naturale mozzafiato che richiama escursionisti da tutto il mondo, rappresenta anche il confine naturale con la Svizzera la cui prossimità ha influenzato gli scenari sociali dei valtellinesi. Il sentireo del contrabbando e della memoria e un itinerario che parte da Tirano, paese al confine con la Svizzera, celebre per essere la stazione di partenza del Trenino Rosso del Bernina, patrimonio UNESCO. Il tracciato si snoda lungo il versante retico della Valtellina e sale tra vigneti e piccoli borghi che per molti anni sono stati percorsi dai contrabbandieri che, con "la gerla" a spalla, trasportavano da una parte all’altra del confine le merci. Un percorso lungo 16 chilometri, simbolo della memoria del "contrabbando" che ha caratterizzato la zona del Tiranese in diverse epoche, in particolare quello del dopo guerra del 20° secolo che ha portato numerosi giovani a dedicarsi a questa attività per migliorare le difficili condizioni di vita. Il Sentiero Rusca è un percorso per mountain bike ed escursionismo che da Sondrio porta al Passo del Muretto, un valico posto sul confine tra la Valmalenco e l'Engadina. È un itinerario di 32 chilometri, di rilievo storico e che deve il suo nome all’arciprete Nicolò Rusca che nel 1618 venne rapito a Sondrio da un contingente di soldati svizzeri e condotto, proprio attraverso questo percorso, alla prigionia e alla successiva morte. Il sentiero è stato recentemente sistemato, considerato anche il suo grande valore storico oltre che paesaggistico, così da consentire ai ciclisti o amanti delle escursioni di percorrerlo. Il Sentiero Roma, in Val Masino, è una delle principali Alte Vie della Valtellina che si snoda per circa 52 chilometri tra i 2100 metri del rifugio Omio e i 2950 metri del passo Cameraccio e prevede mediamente tre giorni per la sua percorrenza. La Valtellina ospita inoltre la Via Alpina, una rete di 5 itinerari escursionistici attraverso gli otto Paesi dell'arco alpino (oltre 5000 chilometri e 342 tappe giornaliere) e il Sentiero Italia, uno dei trekking più lunghi del mondo di oltre 6000 chilometri che attraversa gli Appennini e le Alpi. [post_title] => Valtellina, gli itinerari per gli appassionati di trekking [post_date] => 2019-05-27T14:38:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558967913000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353313 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353316" align="alignleft" width="300"] La facciata dell'Nh Capri[/caption] Nh Hotel Group gestisce due hotel che a La Avana rappresentano “qualcosa”: Nh Capri e Nh Collection Victoria La Habana. Sono due strutture di proprietà del gruppo Gran Caribe che offrono, per la ottima posizione, vista accattivante sia sulla città che sull'Oceano, ma soprattutto una posizione centrale nel cuore del quartiere del Vedado, luogo ideale per i viaggiatori d'affari e per chi è interessato a godersi il Malecón, interagendo con gli abitanti della capitale, restando sedotti dalle notti habanere. Un grande “classico” è l’ Nh Capri, 4 stelle, che nasce nel novembre 1957, combinando il suo stile anni '50 con il comfort e la modernità contemporanea, grazie ai tanti lavori di ristrutturazione subiti. L’offerta è di 220 camere spaziose e luminose, completamente attrezzate; due ristoranti, tre bar, piscina, sale per eventi, business center e servizi esclusivi che si trovano nei quattro piani dedicati all’executive plan. Uno degli hit del suo eccellente restauro è il ristorante selezionato La Florentina. [caption id="attachment_353317" align="alignright" width="300"] L'Nh Victoria Collection La Habana[/caption] L’altro gioiello di Nh è il piccolo, elegante e accogliente 4 stelle Nh Victoria Collection La Habana, consigliato soprattutto agli uomini d'affari, turisti e coppie in viaggio di nozze. L’hotel inaugurato il 14 Luglio 1928 si trova in un edificio sobrio dell'inizio del secolo scorso, in contrasto con i suoi arredi minimalisti e le decorazione d'interni . Dispone di 31 camere confortevoli e ben attrezzate, piscina, lobby bar e offre la connessione Wi-Fi in tutte le sue aree e una cucina squisita che ne arricchiscono il soggiorno. [post_title] => Nh Hoteles: la tradizione dell'hotelerie hispano/habanera [post_date] => 2019-05-27T11:39:14+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558957154000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353334 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Marriott International aprirà il primo Aloft Hotel in Irlanda, a Dublino. L’Aloft Dublin City si trova a Blackpitts, all’interno del quartiere dublinese The Liberties. «Siamo entusiasti di debuttare con il nostro brand dedicato a chi ama ascoltare e fare la musica sull'isola di Smeraldo - spiega John Licence, vice president premium and select brands Europe di Marriott International - Dublino è una città che condivide la nostra passione: dagli artisti di strada di Grafton Street ai concerti della National Concert Hall, l’esperienza della musica dal vivo nella città è unica e non vediamo l’ora di far parte della sia divertente nightlife, invitando artisti emergenti a salire sul palco durante i nostri eventi Live At Aloft». Con il suo design accattivante e i suoi spazi accoglienti, Aloft Dublin City dà un nuovo ritmo alla città. Il signature bar del brand, W Xyz è localizzato al settimo piano dell’hotel, dove prendere un drink ammirando sensazionali vedute sulla città: dalle montagne fino alla Guinness Storehouse o alla cattedrale di San Patrizio. Il bar, aperto anche agli esterni, ospiterà il programma Live at Aloft che porta la musica in hotel con concerti acustici in un’atmosfera raccolta e incontri nel backstage con i più ricercati artisti emergenti. Le 202 ampie camere e suite sono dotate di letti soffici e confortevoli con testiere disegnate dall’artista dublinese Sketchy, kit di cortesia firmati Bliss Spa, Wi-Fi veloce e gratuito e televisioni da 49 pollici collegate a un pannello interattivo plug & play. Aloft Dublin City offre il servizio mobile key, che consente di accedere alla propria stanza tramite smartphone o Apple watch. In hotel sono inoltre presenti il centro benessere Re:chargeSm e sale riunioni attrezzate con le migliori tecnologie audio e video e Wi-Fi veloce e gratuito. [post_title] => Marriot apre il primo Aloft irlandese a Dublino [post_date] => 2019-05-27T11:36:13+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558956973000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353177 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è svolto ieri uno dei due eventi annuali tradizionalmente organizzati dal Best Western Hotel Galles di Milano. Una serata alternativa, rivolta principalmente alla clientela business, con attività di socializzazione e conoscenza accompagnate da un aperitivo al ristorante con vista al sesto piano dell'hotel. Quella di Milano, targata Best Western dal 1999, è una struttura di punta, parte delle 20 presenti nel capoluogo lombardo e delle 120 in Italia. Numero destinato a crescere, ancora. Infatti, dopo un periodo dedicato al perfezionamento degli standard dei livelli di comfort e qualità, torna un anno positivo per le nuove aperture. «In cantiere nuovi progetti in Triveneto e Centro Italia - dichiara Sara Digiesi, chief marketing officer del gruppo alberghiero -. Lo sviluppo del brand ha voluto coinvolgere più imprenditori per estendere l'offerta e includere target diversi: dalla linea economy Sure Hotel, al segmento luxury con la catena Worldhotels, acquisita a febbraio». Riguardo quest'ultima, le intenzioni sono quelle di «potenziare il brand nelle sue caratteristiche. Circa le modalità ci chiariremo presto le idee e forniremo dettagli più precisi riguardo l'operazione entro fine estate». [post_title] => Best Western sul futuro di Worldhotels: novità entro fine estate [post_date] => 2019-05-24T14:26:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558707984000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353222 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353223" align="alignleft" width="300"] La Paz, punto comune dei due tour[/caption] Vuela, to specializzato in America Latina lancia il prodotto Bolivia con due tour originali che permetteranno di scoprire le meraviglie della storia e della natura del paese sudamericano, seguendo itinerari fuori dalle classiche rotte turistiche: “Bolivia Natura: il Salar de Uyuni e il Parco Nazionale di Madidi” e “Bolivia, i luoghi di Che Guevara e il Parco Nazionale Amboro”. Il primo tour, “Bolivia Natura: Il Salar de Uyuni e il Parco Nazionale di Madidi” è inedito e occupa 13 giorni/10 notti. Offre contenuti naturalistici unici e conduce alla scoperta della più grande distesa di sale al mondo e dell’Amazzonia boliviana lungo i suoi fiumi. Scoprirete città andine che raccontano storie di miniere e di mercati che sembrano provenire dal passato come quello della stregoneria di La Paz, guidati da esperti per esperienze esclusive, come il pranzo tipico Aptapi sull’Isola del Sole. Le tappe principali sono Sucre - Potosì - Salar de Uyuni - La Paz - Parco Nazionale di Madidi - lago Titicaca, minimo 2 partecipanti a partire da € 2.710 pp. “Bolivia, i luoghi di Che Guevara e il Parco Nazionale Amboro” è un tour di 16 giorni/14 notti sulle orme di Ernesto “che” Guevara de la Serna, il combattente rivoluzionario, eroe della liberazione di Cuba, argentino di nascita, divenuto un’icona del ‘900. Le tappe principali sono Santa Cruz de la Sierra - Vallegrande - Samaipata - Parco Nazionale Amborò - Sucre - Potosì - Salar de Uyuni - Copacabana - La Paz. Partenze a data libera, quota individuale (non valida durante i periodi di festività), in camera doppia (voli esclusi): minimo 2 partecipanti: € 2.710; minimo 3 partecipanti: € 2.350; minimo 4/6 partecipanti: € 2.150. Quota di iscrizione, per persona (obbligatoria): € 40. Supplemento singola: € 390.             “Bolivia, i luoghi di Che Guevara e il Parco Nazionale Amboro” è un tour di 16 giorni/14 notti sulle orme del combattente divenuto un’icona del 900.   Tappe principali: Santa Cruz de la Sierra - Vallegrande - Samaipata - Parco Nazionale Amborò - Sucre - Potosì - Salar de Uyuni - Copacabana - La Paz. Con partenze a data libera, la quota individuale in camera doppia (voli esclusi): minimo 2 partecipanti: a partire da € 3.990. [post_title] => Vuela presenta una Bolivia inedita con due tour esclusivi [post_date] => 2019-05-24T14:18:36+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558707516000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti