4 December 2022

Il programma della Splendida nel mar Rosso. Per Massa la crociera più bella dell’inverno Msc

[ 0 ]

Uno scorcio di Hegra, ad AlUla

Dopo le anticipazioni di Leonardo Massa, che lo ha definito “l’itinerario più bello” della stagione invernale di Msc, arriva ora l’annuncio ufficiale del programma delle crociere di Splendida nel mar Rosso: un viaggio di sette notti con 33 escursioni a terra disponibili, tra cui l’aggiunta del Cairo e tre porti d’imbarco a Sokhna Port e Safaga, per Hurghada e Luxor, sempre in Egitto, nonché a Gedda, in Arabia Saudita, per AlUla, e Yanbu. Altro scalo previsto è poi quello di Aqaba, in Giordania, per Petra. La compagnia dà anche la possibilità di vivere un’esperienza di nove notti con il programma Stay&Cruise, grazie a un soggiorno pre-crociera di due notti al Cairo prima del viaggio a bordo della nave.

Tra i punti forti del programma, da segnalare la sosta prolungata di 13 ore nel porto di Sokhna, che consentirà di visitare la Grande piramide di Giza, l’unica rimasta tra le Sette meraviglie del mondo antico. In ogni porto sarà peraltro disponibile un programma di escursioni a terra (per un totale di 33, appunto), che consentirà agli ospiti di scoprire ed esplorare incredibili luoghi e attrazioni in questa affascinante parte del mondo.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435291 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   A QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto». Per questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».     La festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.   Un momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!». «Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».     [post_title] => Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza [post_date] => 2022-12-02T10:34:21+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669977261000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435231 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435232" align="alignleft" width="300"] René-Marc Chikli[/caption] Allarme dalla Ue. La Commissione europea ha proposto ai 27 Stati membri di limitare o addirittura eliminare del tutto il deposito cauzionale che viene versato come acconto di prenotazione di un viaggio tutto compreso, secondo quanto denuncia René-Marc Chikli, presidente di Ceto, il sindacato dei tour operator francesi. Questi depositi, che in molti paesi rappresentano circa il 30% del costo totale del viaggio, sono essenziali per finanziare l'attività b2bb di agenzie, grossisti e fornitori di trasporti. Il cliente, normalmente, paga alla data del viaggio quando quasi tutto è già stato contrattato. La proposta Ue nasce da paesi che fino ad ora non hanno una garanzia finanziaria per i depositi consegnati all'intermediario (in diversi paesi, come la Francia o la Gran Bretagna, l'assicurazione copre questo denaro). In Germania la garanzia copre appena 150 milioni, ma quelli scoperti dal fallimento di Thomas Cook hanno superato i 700 milioni, che sono caduti sulle spalle dello Stato. Modello di business in crisi Chikli ha spiegato al meeting Ceto, in corso in questi giorni, che l'Europa "mette in discussione la nozione di deposito, sebbene il suo principio non abbia sollevato alcun problema in Francia" negli anni in cui è stato applicato. Se questi depositi sono limitati o scompaiono, l'attuale modello di business del tour operator dovrebbe essere riconsiderato. "Rappresenta un grande rischio per il modello b2b", avvertono in Francia. Lo squilibrio sarebbe ancora maggiore per la distribuzione, con il rischio di fallimenti. Il flusso di cassa delle agenzie di viaggio si basa in quasi tutti i paesi sui depositi. I tour operator hanno annunciato che faranno pressione su Bruxelles per cambiare l'orientamento della modifica della direttiva. [post_title] => L'Ue vuole abolire il deposito di cauzione da versare alle agenzie di viaggio [post_date] => 2022-12-01T12:44:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669898661000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435197 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Jetstar debutterà sulla rotta fra Sydney e Rarotonga il 29 giugno 2023, con due voli alla settimana operati da un A321neo Lr, che trasporterà fino a 50.000 passeggeri all'anno tra le due destinazioni. Sarà la prima volta in cui la low cost volerà dall'Australia verso la più grande delle Isole Cook. "Rarotonga è una splendida isola tropicale e siamo entusiasti di introdurre le nostre tariffe vantaggiose su questa nuova rotta in vista delle vacanze scolastiche invernali del prossimo anno, offrendo agli australiani l'opportunità di sfuggire al freddo e di esplorare una delle più belle destinazioni del Sud Pacifico", ha dichiarato Stephanie Tully, ceo del Gruppo Jetstar. "L'utilizzo dell'Airbus A321neo LR sulla rotta consente un risparmio fino al 20% di carburante e vola su distanze più lunghe, il che significa che possiamo offrire un maggior numero di tariffe basse per un maggior numero di destinazioni". Mark Brown, primo ministro delle Isole Cook, ha dichiarato che questa nuova rotta rappresenta la prosecuzione di un rapporto di reciproco successo con Jetstar. "Il nostro Paese, come molti altri, ha dovuto superare un lungo periodo di assenza di visitatori e l'annuncio di questi voli non-stop dall'Australia è un altro importante passo avanti nella nostra ripresa". [post_title] => Jetstar fa rotta su Rarotonga: nuovo volo da Sydney dal prossimo 29 giugno [post_date] => 2022-12-01T09:16:46+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669886206000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435151 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ci sono destinazioni che è preferibile visitare in certi periodi dell’anno onde evitare di incappare in piogge torrenziali o caldo torrido, altre che si fanno apprezzare maggiormente in particolari periodi storici. Nel fare questa riflessione, il pensiero va inevitabilmente ad una meta quale il Vietnam. Infatti il Paese, che abitualmente ospita oltre 13 milioni di visitatori l’anno - di cui 9,7 di provenienza asiatica e per lo più cinese - al momento non accoglie visitatori di questa porzione di mondo a causa di misure restrittive anti-covid imposte dello stesso Governo cinese. Quindi, quale momento migliore per addentrarsi negli infiniti canali di Ha Long Bay costellati da una miriade di faraglioni ammantati da vegetazione lussureggiante, o abbandonarsi all’autenticità di Bai Tu Long Bay a bordo di un bella imbarcazione tradizionale in legno, assistere al tipico spettacolo teatrale di marionette sull’acqua o ancora, gustare in qualche ristorante caratteristico le tipiche “crepes di Saigon”, fatte con fagioli e carne di maiale o pollo. Passaporto con validità residua di almeno sei mesi, copertura assicurativa in caso di positività al covid e un biglietto aereo andata ritorno, è tutto ciò che serve a chi proviene dall’Italia, per trascorrere due settimane in Vietnam, durata consigliata del viaggio per visitare i punti più emblematici del Paese.   Per raggiungere la destinazione, le soluzioni di volo sono molteplici: in particolare, Vietnam Airlines collega Hanoi e Ho Chi Minh City via Parigi, Francoforte e Londra, con un'offerta di 27 voli settimanali diretti. Gli aeroporti di partenza dall'Italia sono Milano, Roma, Venezia, Bologna, Torino, Firenze e Napoli tramite accordi di avvicinamento con Ita Airways, Air France, British Airways e Lufthansa. Tutti i voli intercontinentali dall'Europa sono operati da Airbus 350-900 XWB e Boeing 787-9 Dreamliner di ultima generazione. [post_title] => Il Vietnam e la rinascita post pandemia: viaggio da Ha Long Bay a Ho Chi Minh City [post_date] => 2022-11-30T14:19:25+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669817965000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435072 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' previsto per oggi il nuovo consiglio di amministrazione di Ita Airways, il primo operativo con i nuovi - soli cinque - membri. Anche questa volta non sarà un incontro semplice, con la compagnia che si appresta a chiudere il 2022 con un ebitda negativo per oltre 460 milioni di euro.  “Domani ci sarà un cda di Ita ma non è possibile al momento dire di più sull’ordine del giorno”, ha affermato ieri l’amministrator delegato Fabio Lazzerini. “Di vendita e fusioni si occupa il Tesoro, non stiamo facendo noi la trattativa“, ha precisato, spiegando che “sarà un cda normale”. Di fatto, l'imperativo del Tesoro, azionista al 100% di Ita, resta quello di trovare una soluzione rapida alla privatizzazione, possibilmente senza 'svendere': osservata speciale è sempre Lufthansa, che un paio di settimane fa ha avuto accesso alla data room e che negli ultimi giorni ha inviato i propri emissari a Roma nell'intento di approfondire la situazione del vettore, soprattutto sul fronte finanziario, del network e dei dipendenti.  [post_title] => Ita Airways: rosso da oltre 460 milioni di euro nel 2022. Oggi il nuovo cda [post_date] => 2022-11-30T09:05:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669799107000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo la versione resa disponibile via web dello scorso anno, Futura Vacanze porta in agenzia il catalogo dedicato alla programmazione internazionale, segnando così la centralità del prodotto estero incentrata sul medio raggio, che rappresenta un tassello importante per il proprio piano di sviluppo. I club oltre confine sono infatti destinati a essere oggetto di un’importanza sempre maggiore, anche nell’ottica di affiancare all’offerta mare Italia una programmazione  complementare. La scelta dei tre resort proposti (i Futura Club Vila Baleira, sull’isola di Porto Santo, parte dell’arcipelago di Madeira; Albatros a Sharm el Sheikh e Brayka Resort, a Marsa Alam) è frutto di una strategia di posizionamento nelle rispettive destinazioni, che ha comportato importanti investimenti di portata pluriennale. Entrambe le strutture sul mar Rosso sono in particolare dei 5 stelle, che godono di una posizione molto scenografica e al contempo adatta anche ai bambini e ai nuotatori meno esperti. Per tutti e tre spicca inoltre la formula hard all inclusive, pensata per le esigenze del mercato italiano. In risalto, oltre ai pacchetti volo-soggiorno nei club, anche le proposte vacanze combinate, ideali per dare la possibilità alla distribuzione di intercettare differenti tipologie di target, che si vanno a sommare a quello del villaggista puro. Tra questi, l'idea di viaggio che nell’arco temporale di una settimana mette insieme tre notti a Funchal, capoluogo dell’arcipelago, con la possibilità di esplorare l’isola di Madeira, e quattro notti a Porto Santo, nel club Vila Baleira. Per completare il prodotto egiziano, il to ripropone inoltre sia come offerta di singola vacanza, sia in abbinamento al soggiorno prettamente balneare, tre grandi classici quali cinque giorni dedicati interamente a Il Cairo, nonché le crociera Egitto classico e Nefertiti. Quest'ultima combina la capitale con alcune tappe in luoghi simbolo quali, per esempio, Luxor e Aswan. Davvero ingenti poi le risorse dedicate ai collegamenti, mediante un piano trasporti di ampio respiro, con voli speciali da Milano Malpensa, Bergamo, Verona, Bologna, Roma Fiumicino e Napoli. “L’ottimo feedback registrato e le stesse richieste ricevute dal mercato ci hanno spinto ad ampliare l’offerta inserendo anche la possibilità di crociere ed estensioni a Il Cairo - spiega il direttore commerciale del to, Belinda Coccia -. In particolar modo, abbiamo già sperimentato con ottimi risultati la combinazione tra Porto Santo e Funchal nell’arcipelago di Madeira. Per il mar Rosso, le proposte speciali per Natale e Capodanno stanno andando molto bene, così come le partenze dei primi mesi del 2023. Il catalogo darà un ulteriore impulso alle vendite e rappresenterà un agile strumento di lavoro per la distribuzione”.   [post_title] => Futura Vacanze punta sull'offerta internazionale. In distribuzione il catalogo dedicato [post_date] => 2022-11-29T13:17:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669727862000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435041 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Welcome Travel Group torna a incontrare le agenzie con due grandi eventi in esclusiva che riuniscono rispettivamente gli agenti di viaggio di Geo Travel Network a bordo di Costa Firenze e di Welcome Travel a bordo di Costa Pacifica. Si è infatti appena concluso con successo "Geo4You Rinascimento Mediterraneo" il FamTrip dedicato alle agenzie Geo, che si è svolto a bordo di Costa Firenze dal 24 al 28 novembre. Mentre, parte oggi da Savona “WE PLAY Ritmo Mediterraneo”, a bordo di Costa Pacifica che ospiterà le agenzie Welcome Travel fino al 2 dicembre. Due importanti eventi organizzati per far vivere personalmente tutte le peculiarità e le attrazioni delle crociere Costa, dedicati alla scoperta del prodotto: durante entrambe le crociere, infatti, gli  agenti del Network hanno l’opportunità di toccare con mano, ancora una volta, la qualità delle crociere Costa, dalle esperienze gastronomiche uniche e indimenticabili, alle nuove escursioni a terra più lunghe di sempre, fino al ricchissimo palinsesto di intrattenimento a bordo. «La numerosa partecipazione e l’entusiasmo delle agenzie del Network per presenziare a questi due eventi ha superato ogni nostra aspettativa – commenta Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group - . Abbiamo voluto coinvolgere il massimo numero di colleghi per dare loro l’opportunità di interpretare al meglio le esclusive argomentazioni di vendita che il prodotto offre e, nel contempo, dedicarci al dialogo e all’ascolto di tutte le tematiche di Network». Un ricco programma di appuntamenti dedicati, accompagna gli agenti durante le due crociere; tra questi,  è stato riservato un momento di incontro con l’Ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per una dettagliata spiegazione di questa splendida destinazione, toccata anche dagli itinerari Costa e di grande trend in questa stagione di vendite. Immancabile, naturalmente, anche l’incontro a platea con la direzione del Network e Costa Crociere per fare il punto sull’anno che volge al termine e condividere, anche con i colleghi, le importanti novità del nuovo anno commerciale. Tutti i partecipanti hanno avuto, inoltre, la possibilità di organizzare appuntamenti individuali con lo staff e i membri della Direzione presenti a bordo, per discutere vis-à-vis di tematiche legate all’appartenenza al Network, ai servizi offerti, alle vendite in un’ottica di vicinanza e collaborazione.     [post_title] => Welcome Travel: su Costa Firenze e Costa pacifica l'incontro con le agenzie [post_date] => 2022-11-29T12:13:17+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669723997000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435018 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_336927" align="alignright" width="300"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption] EasyJet chiude in rosso l'anno finanziario 2021-22, con una perdita ante-imposte di 178 milioni di sterline, in netto recupero però rispetto al negativo dell'esercizio precedente che ammontava a 1,1 miliardi, principalmente a causa delle restrizioni Covid ancora in vigore. Questo il dato puramente numerico: ma il trend delle prenotazioni per Natale, la stagione sciistica e altri periodi sono tornati ai livelli precedenti alla pandemia. Tanto che la compagnia aerea prevede di tornare ai livelli di capacità del 2019 entro la prossima estate. Johan Lundgren, ceo di easyJet, ha confermato che il vettore sta registrando una forte domanda nei periodi di punta, sottolineando un sondaggio secondo cui tre quarti delle persone vogliono viaggiare l'anno prossimo, nonostante la crisi economica e l'aumentato costo della vita. “L'estate ha visto easyJet raggiungere i suoi più alti guadagni di sempre in un singolo trimestre, con un Ebitdar di 674 milioni di sterline e un aumento dei servizi accessori del 59% rispetto al precedente anno fiscale - ha precisato Lundgren -. easyJet holidays, inoltre, si conferma essere sulla strada giusta per raggiungere il suo obiettivo di 100 milioni di sterline. In uno scenario fortemente condizionato dall’aumento dei costi, i vettori tradizionali faranno fatica. I consumatori cercheranno di tutelare le loro vacanze prediligendo chi offrirà loro un servizio di valore a prezzi vantaggiosi. Grazie al suo network che comprende i principali aeroporti e alle tariffe competitive, easyJet si rivelerà la scelta giusta per molti consumatori". "Uno degli obiettivi per il prossimo anno è quello di accrescere il nostro numero di clienti. Riteniamo inoltre che le condizioni siano ideali per incrementare i profitti e i margini, pur restando rigorosamente concentrati sui costi". Per quanto riguarda il mercato italiano, con quasi 14 milioni di passeggeri trasportati, easyJet si conferma seconda compagnia operante nel nostro Paese nel 2022, numero più che triplicato rispetto ai 4,2 milioni di passeggeri trasportati nel 2021. Negli ultimi 12 mesi sono state annunciate o avviate oltre 40 nuove rotte da e per gli aeroporti italiani, di cui alcune riattivate dopo un periodo di sospensione, per un totale di circa 220 rotte operate da e per 19 aeroporti italiani.   [post_title] => EasyJet riduce le perdite e conta sul traffico delle festività per tornare ai livelli 2019 [post_date] => 2022-11-29T11:33:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669721592000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435015 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Continua l'impegno di To Destinations verso la destinazione Comore. Questa volta il focus è sul trekking. L'arcipelago offre infatti numerosi sentieri che, seppur a tratti impegnativi, risultano alla portata di tutti e sono apprezzati sia da appassionati trekker, sia da semplici amanti delle passeggiate nella natura. Il to torinese, con il proprio partner Adore Comore Dmc, propone perciò a operatori e agenzie di viaggio una serie di itinerari che includono esperienze di trekking per assaporare appieno le meraviglie della natura incontaminata di queste isole considerate da molti come le Hawaii dell’oceano Indiano. “Ciascuna con la sua particolarità, ogni isola ha percorsi ben segnati che regalano scenari mozzafiato su picchi vulcanici, la foresta pluviale e l’immenso oceano tutt’intorno”, spiega Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations -. Portiamo sul mercato italiano delle proposte viaggio nuove e originali per permettere anche ai nostri clienti di fare un’esperienza unica e indimenticabile in questo arcipelago paradisiaco e ancora poco conosciuto dal turismo di massa”. La nuova programmazione 2023 include quindi i tour Trekking Expedition Karthala (sei giorni) e Trekking Grande Comore (nella doppia versione di otto e dieci giorni). Punta di diamante nei due itinerari è certamente la scalata del monte Karthala: un vulcano attivo di 2.361 metri che domina sull’isola di Grande Comore, ma non di minore interesse e coinvolgimento sono i tratti percorsi nella foresta pluviale che ospita animali in via d’estinzione come i lemuri e i pipistrelli giganti di Livingstone. Le sorprese non finiscono qui, perché seppur con un’andatura più rilassata, i viaggiatori potranno anche continuare con interessanti passeggiate tra gli antichi vicoli fatti di pietra araba della capitale Moroni e naturalmente concedersi un meritato relax sulle bianche spiagge dell’isola di Moheli. [post_title] => Comore a tutto trekking per l'operatore torinese To Destinations [post_date] => 2022-11-29T11:21:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669720893000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "il programma della splendida nel mar rosso per massa la crociera piu bella dellinverno msc" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":86,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1492,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435291","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nA QC Termemilano la magia del Natale è l’attesa, fatta di luci, colori ed atmosfere. «Il tema quest’anno è proprio l'attesa, - dice infatti Andrea Quadrio Curzio, amministratore delegato del gruppo – è quel desiderio di stare insieme che è anche lo spirito dei nostri ospiti. Un’attesa non solo di questa festa, ma soprattutto di passare del tempo alle nostre Terme con le persone a cui si vuole bene. Finalmente ci stiamo mettendo alle spalle il periodo pandemico, - prosegue Quadrio Curzio - quindi c'è la voglia di stare insieme con i nostri amici, con i nostri collaboratori e con la comunità che partecipa al nostro progetto».\r\n\r\nPer questo, anche quest’anno, la creativa Alessandra Grillo ha avuto l’incarico di organizzare un magico Christmas Party: «È l’occasione per declinare i valori di QC Terme e per vivere la magia di questa festività. – afferma infatti la Grillo – Avevamo già celebrato insieme nel 2019, il primo anno di QC Termemilano, seguendo il tema “Everything is Possible”, quando tutti ci siamo lasciati incantare dal sogno del Golden Ticket della Fabbrica di Cioccolato: la gioia dell’attesa non ha età! Tutto si è fermato nel 2020, nel 2021 abbiamo sognato il Natale a New York, in occasione dell'apertura di QCTerme NY a Governors Island. Quest’anno abbiamo pensato di vivere la magia del Natale in questo luogo di bellezza e relax, dove sembra di perdere la cognizione del tempo, perché gli ospiti lasciano fuori la città e i pensieri. E, se credi nel Natale, la cosa più bella è l'Attesa. Per questo è nato il claim: “La magia dell'attesa quando il tempo si ferma”».\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nLa festa di Natale di QC Terme negli spazi della spa di Porta Romana ha incantato i presenti con il Calendario dell’Avvento, abili calligrafe pronte a vergare deliziosi biglietti colorati seguendo le richieste degli ospiti e una tavola sontuosamente imbandita dove una padrona di casa accoglieva i commensali. E poi c’erano sorridenti realizzatrici di ghirlande, figure danzanti, un catering impeccabile e saporito realizzato anche quest’anno dalla due volte stellata Enoteca La Torre, tanta musica avvolgente e, naturalmente, un simpatico Babbo Natale.\r\n\r\n \r\n\r\nUn momento di incontro che è anche l’occasione per ripercorrere un anno faticoso nei primi mesi per la diffusione della variante Omicron e per le tante regole da seguire. «Ma adesso i nostri ospiti sono tornati: - sottolinea Quadrio Curzio - prima i più giovani, poi anche quelli abituali, tra i 50 e i 65 anni. Possiamo misurare l’apprezzamento dei visitatori calcolando il numero degli ingressi, ma anche grazie a degli strumenti di rilevazione legati ai social network, alle visite ai nostri siti internet e alle ottime recensioni. Quindi i risultati sono stati molto buoni e soddisfacenti, soprattutto nella seconda parte dell’anno. Le Terme sono uno spazio per tutti: sin dall’inizio il nostro desiderio era quello di portare la bellezza e anche la cultura e il sapere dei territori con esperienze accessibili, curate e di grande qualità. Il nostro lusso inclusivo!».\r\n\r\n«Fino alla prossima primavera continueremo a raccontare la magia del tempo proseguendo il percorso “Wellness in Wonderland” avviato a San Pellegrino con l'artista Lorenzo Petrantoni. - conclude Simona Sbarbaro, responsabile marketing di QC Terme -  Ci aspetta quindi un susseguirsi di emozioni e atmosfere, perché la magia del tempo è nel nostro DNA, quel tempo per sé stessi che ciascuno di noi cerca, un tempo che in questi spazi si ferma, accelera e diventa qualcos'altro».\r\n\r\n\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il Christmas Party di QCTerme celebra l'Attesa e un anno di crescita e di accoglienza","post_date":"2022-12-02T10:34:21+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669977261000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435231","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435232\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] René-Marc Chikli[/caption]\r\n\r\nAllarme dalla Ue. La Commissione europea ha proposto ai 27 Stati membri di limitare o addirittura eliminare del tutto il deposito cauzionale che viene versato come acconto di prenotazione di un viaggio tutto compreso, secondo quanto denuncia René-Marc Chikli, presidente di Ceto, il sindacato dei tour operator francesi. Questi depositi, che in molti paesi rappresentano circa il 30% del costo totale del viaggio, sono essenziali per finanziare l'attività b2bb di agenzie, grossisti e fornitori di trasporti. Il cliente, normalmente, paga alla data del viaggio quando quasi tutto è già stato contrattato.\r\n\r\nLa proposta Ue nasce da paesi che fino ad ora non hanno una garanzia finanziaria per i depositi consegnati all'intermediario (in diversi paesi, come la Francia o la Gran Bretagna, l'assicurazione copre questo denaro). In Germania la garanzia copre appena 150 milioni, ma quelli scoperti dal fallimento di Thomas Cook hanno superato i 700 milioni, che sono caduti sulle spalle dello Stato.\r\nModello di business in crisi\r\nChikli ha spiegato al meeting Ceto, in corso in questi giorni, che l'Europa \"mette in discussione la nozione di deposito, sebbene il suo principio non abbia sollevato alcun problema in Francia\" negli anni in cui è stato applicato.\r\n\r\nSe questi depositi sono limitati o scompaiono, l'attuale modello di business del tour operator dovrebbe essere riconsiderato. \"Rappresenta un grande rischio per il modello b2b\", avvertono in Francia. Lo squilibrio sarebbe ancora maggiore per la distribuzione, con il rischio di fallimenti. Il flusso di cassa delle agenzie di viaggio si basa in quasi tutti i paesi sui depositi.\r\n\r\nI tour operator hanno annunciato che faranno pressione su Bruxelles per cambiare l'orientamento della modifica della direttiva.","post_title":"L'Ue vuole abolire il deposito di cauzione da versare alle agenzie di viaggio","post_date":"2022-12-01T12:44:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669898661000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435197","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Jetstar debutterà sulla rotta fra Sydney e Rarotonga il 29 giugno 2023, con due voli alla settimana operati da un A321neo Lr, che trasporterà fino a 50.000 passeggeri all'anno tra le due destinazioni. Sarà la prima volta in cui la low cost volerà dall'Australia verso la più grande delle Isole Cook.\r\n\r\n\"Rarotonga è una splendida isola tropicale e siamo entusiasti di introdurre le nostre tariffe vantaggiose su questa nuova rotta in vista delle vacanze scolastiche invernali del prossimo anno, offrendo agli australiani l'opportunità di sfuggire al freddo e di esplorare una delle più belle destinazioni del Sud Pacifico\", ha dichiarato Stephanie Tully, ceo del Gruppo Jetstar. \"L'utilizzo dell'Airbus A321neo LR sulla rotta consente un risparmio fino al 20% di carburante e vola su distanze più lunghe, il che significa che possiamo offrire un maggior numero di tariffe basse per un maggior numero di destinazioni\".\r\n\r\nMark Brown, primo ministro delle Isole Cook, ha dichiarato che questa nuova rotta rappresenta la prosecuzione di un rapporto di reciproco successo con Jetstar. \"Il nostro Paese, come molti altri, ha dovuto superare un lungo periodo di assenza di visitatori e l'annuncio di questi voli non-stop dall'Australia è un altro importante passo avanti nella nostra ripresa\".","post_title":"Jetstar fa rotta su Rarotonga: nuovo volo da Sydney dal prossimo 29 giugno","post_date":"2022-12-01T09:16:46+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669886206000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435151","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ci sono destinazioni che è preferibile visitare in certi periodi dell’anno onde evitare di incappare in piogge torrenziali o caldo torrido, altre che si fanno apprezzare maggiormente in particolari periodi storici. Nel fare questa riflessione, il pensiero va inevitabilmente ad una meta quale il Vietnam. Infatti il Paese, che abitualmente ospita oltre 13 milioni di visitatori l’anno - di cui 9,7 di provenienza asiatica e per lo più cinese - al momento non accoglie visitatori di questa porzione di mondo a causa di misure restrittive anti-covid imposte dello stesso Governo cinese.\r\n\r\nQuindi, quale momento migliore per addentrarsi negli infiniti canali di Ha Long Bay costellati da una miriade di faraglioni ammantati da vegetazione lussureggiante, o abbandonarsi all’autenticità di Bai Tu Long Bay a bordo di un bella imbarcazione tradizionale in legno, assistere al tipico spettacolo teatrale di marionette sull’acqua o ancora, gustare in qualche ristorante caratteristico le tipiche “crepes di Saigon”, fatte con fagioli e carne di maiale o pollo.\r\n\r\nPassaporto con validità residua di almeno sei mesi, copertura assicurativa in caso di positività al covid e un biglietto aereo andata ritorno, è tutto ciò che serve a chi proviene dall’Italia, per trascorrere due settimane in Vietnam, durata consigliata del viaggio per visitare i punti più emblematici del Paese.  \r\n\r\nPer raggiungere la destinazione, le soluzioni di volo sono molteplici: in particolare, Vietnam Airlines collega Hanoi e Ho Chi Minh City via Parigi, Francoforte e Londra, con un'offerta di 27 voli settimanali diretti. Gli aeroporti di partenza dall'Italia sono Milano, Roma, Venezia, Bologna, Torino, Firenze e Napoli tramite accordi di avvicinamento con Ita Airways, Air France, British Airways e Lufthansa.\r\n\r\nTutti i voli intercontinentali dall'Europa sono operati da Airbus 350-900 XWB e Boeing 787-9 Dreamliner di ultima generazione.","post_title":"Il Vietnam e la rinascita post pandemia: viaggio da Ha Long Bay a Ho Chi Minh City","post_date":"2022-11-30T14:19:25+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669817965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435072","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' previsto per oggi il nuovo consiglio di amministrazione di Ita Airways, il primo operativo con i nuovi - soli cinque - membri. Anche questa volta non sarà un incontro semplice, con la compagnia che si appresta a chiudere il 2022 con un ebitda negativo per oltre 460 milioni di euro. \r\n\r\n“Domani ci sarà un cda di Ita ma non è possibile al momento dire di più sull’ordine del giorno”, ha affermato ieri l’amministrator delegato Fabio Lazzerini. “Di vendita e fusioni si occupa il Tesoro, non stiamo facendo noi la trattativa“, ha precisato, spiegando che “sarà un cda normale”.\r\n\r\nDi fatto, l'imperativo del Tesoro, azionista al 100% di Ita, resta quello di trovare una soluzione rapida alla privatizzazione, possibilmente senza 'svendere': osservata speciale è sempre Lufthansa, che un paio di settimane fa ha avuto accesso alla data room e che negli ultimi giorni ha inviato i propri emissari a Roma nell'intento di approfondire la situazione del vettore, soprattutto sul fronte finanziario, del network e dei dipendenti. ","post_title":"Ita Airways: rosso da oltre 460 milioni di euro nel 2022. Oggi il nuovo cda","post_date":"2022-11-30T09:05:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669799107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435034","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo la versione resa disponibile via web dello scorso anno, Futura Vacanze porta in agenzia il catalogo dedicato alla programmazione internazionale, segnando così la centralità del prodotto estero incentrata sul medio raggio, che rappresenta un tassello importante per il proprio piano di sviluppo. I club oltre confine sono infatti destinati a essere oggetto di un’importanza sempre maggiore, anche nell’ottica di affiancare all’offerta mare Italia una programmazione  complementare.\r\n\r\nLa scelta dei tre resort proposti (i Futura Club Vila Baleira, sull’isola di Porto Santo, parte dell’arcipelago di Madeira; Albatros a Sharm el Sheikh e Brayka Resort, a Marsa Alam) è frutto di una strategia di posizionamento nelle rispettive destinazioni, che ha comportato importanti investimenti di portata pluriennale. Entrambe le strutture sul mar Rosso sono in particolare dei 5 stelle, che godono di una posizione molto scenografica e al contempo adatta anche ai bambini e ai nuotatori meno esperti. Per tutti e tre spicca inoltre la formula hard all inclusive, pensata per le esigenze del mercato italiano.\r\n\r\nIn risalto, oltre ai pacchetti volo-soggiorno nei club, anche le proposte vacanze combinate, ideali per dare la possibilità alla distribuzione di intercettare differenti tipologie di target, che si vanno a sommare a quello del villaggista puro. Tra questi, l'idea di viaggio che nell’arco temporale di una settimana mette insieme tre notti a Funchal, capoluogo dell’arcipelago, con la possibilità di esplorare l’isola di Madeira, e quattro notti a Porto Santo, nel club Vila Baleira. Per completare il prodotto egiziano, il to ripropone inoltre sia come offerta di singola vacanza, sia in abbinamento al soggiorno prettamente balneare, tre grandi classici quali cinque giorni dedicati interamente a Il Cairo, nonché le crociera Egitto classico e Nefertiti. Quest'ultima combina la capitale con alcune tappe in luoghi simbolo quali, per esempio, Luxor e Aswan.\r\n\r\nDavvero ingenti poi le risorse dedicate ai collegamenti, mediante un piano trasporti di ampio respiro, con voli speciali da Milano Malpensa, Bergamo, Verona, Bologna, Roma Fiumicino e Napoli. “L’ottimo feedback registrato e le stesse richieste ricevute dal mercato ci hanno spinto ad ampliare l’offerta inserendo anche la possibilità di crociere ed estensioni a Il Cairo - spiega il direttore commerciale del to, Belinda Coccia -. In particolar modo, abbiamo già sperimentato con ottimi risultati la combinazione tra Porto Santo e Funchal nell’arcipelago di Madeira. Per il mar Rosso, le proposte speciali per Natale e Capodanno stanno andando molto bene, così come le partenze dei primi mesi del 2023. Il catalogo darà un ulteriore impulso alle vendite e rappresenterà un agile strumento di lavoro per la distribuzione”.\r\n\r\n ","post_title":"Futura Vacanze punta sull'offerta internazionale. In distribuzione il catalogo dedicato","post_date":"2022-11-29T13:17:42+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669727862000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435041","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Welcome Travel Group torna a incontrare le agenzie con due grandi eventi in esclusiva che riuniscono rispettivamente gli agenti di viaggio di Geo Travel Network a bordo di Costa Firenze e di Welcome Travel a bordo di Costa Pacifica.\r\n\r\nSi è infatti appena concluso con successo \"Geo4You Rinascimento Mediterraneo\" il FamTrip dedicato alle agenzie Geo, che si è svolto a bordo di Costa Firenze dal 24 al 28 novembre. Mentre, parte oggi da Savona “WE PLAY Ritmo Mediterraneo”, a bordo di Costa Pacifica che ospiterà le agenzie Welcome Travel fino al 2 dicembre.\r\n\r\nDue importanti eventi organizzati per far vivere personalmente tutte le peculiarità e le attrazioni delle crociere Costa, dedicati alla scoperta del prodotto: durante entrambe le crociere, infatti, gli  agenti del Network hanno l’opportunità di toccare con mano, ancora una volta, la qualità delle crociere Costa, dalle esperienze gastronomiche uniche e indimenticabili, alle nuove escursioni a terra più lunghe di sempre, fino al ricchissimo palinsesto di intrattenimento a bordo.\r\n\r\n«La numerosa partecipazione e l’entusiasmo delle agenzie del Network per presenziare a questi due eventi ha superato ogni nostra aspettativa – commenta Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group - . Abbiamo voluto coinvolgere il massimo numero di colleghi per dare loro l’opportunità di interpretare al meglio le esclusive argomentazioni di vendita che il prodotto offre e, nel contempo, dedicarci al dialogo e all’ascolto di tutte le tematiche di Network».\r\n\r\nUn ricco programma di appuntamenti dedicati, accompagna gli agenti durante le due crociere; tra questi,  è stato riservato un momento di incontro con l’Ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per una dettagliata spiegazione di questa splendida destinazione, toccata anche dagli itinerari Costa e di grande trend in questa stagione di vendite.\r\n\r\nImmancabile, naturalmente, anche l’incontro a platea con la direzione del Network e Costa Crociere per fare il punto sull’anno che volge al termine e condividere, anche con i colleghi, le importanti novità del nuovo anno commerciale.\r\n\r\nTutti i partecipanti hanno avuto, inoltre, la possibilità di organizzare appuntamenti individuali con lo staff e i membri della Direzione presenti a bordo, per discutere vis-à-vis di tematiche legate all’appartenenza al Network, ai servizi offerti, alle vendite in un’ottica di vicinanza e collaborazione.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Welcome Travel: su Costa Firenze e Costa pacifica l'incontro con le agenzie","post_date":"2022-11-29T12:13:17+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669723997000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435018","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_336927\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption]\r\nEasyJet chiude in rosso l'anno finanziario 2021-22, con una perdita ante-imposte di 178 milioni di sterline, in netto recupero però rispetto al negativo dell'esercizio precedente che ammontava a 1,1 miliardi, principalmente a causa delle restrizioni Covid ancora in vigore.\r\nQuesto il dato puramente numerico: ma il trend delle prenotazioni per Natale, la stagione sciistica e altri periodi sono tornati ai livelli precedenti alla pandemia. Tanto che la compagnia aerea prevede di tornare ai livelli di capacità del 2019 entro la prossima estate. Johan Lundgren, ceo di easyJet, ha confermato che il vettore sta registrando una forte domanda nei periodi di punta, sottolineando un sondaggio secondo cui tre quarti delle persone vogliono viaggiare l'anno prossimo, nonostante la crisi economica e l'aumentato costo della vita.\r\n“L'estate ha visto easyJet raggiungere i suoi più alti guadagni di sempre in un singolo trimestre, con un Ebitdar di 674 milioni di sterline e un aumento dei servizi accessori del 59% rispetto al precedente anno fiscale - ha precisato Lundgren -. easyJet holidays, inoltre, si conferma essere sulla strada giusta per raggiungere il suo obiettivo di 100 milioni di sterline. In uno scenario fortemente condizionato dall’aumento dei costi, i vettori tradizionali faranno fatica. I consumatori cercheranno di tutelare le loro vacanze prediligendo chi offrirà loro un servizio di valore a prezzi vantaggiosi. Grazie al suo network che comprende i principali aeroporti e alle tariffe competitive, easyJet si rivelerà la scelta giusta per molti consumatori\".\r\n\"Uno degli obiettivi per il prossimo anno è quello di accrescere il nostro numero di clienti. Riteniamo inoltre che le condizioni siano ideali per incrementare i profitti e i margini, pur restando rigorosamente concentrati sui costi\".\r\nPer quanto riguarda il mercato italiano, con quasi 14 milioni di passeggeri trasportati, easyJet si conferma seconda compagnia operante nel nostro Paese nel 2022, numero più che triplicato rispetto ai 4,2 milioni di passeggeri trasportati nel 2021. Negli ultimi 12 mesi sono state annunciate o avviate oltre 40 nuove rotte da e per gli aeroporti italiani, di cui alcune riattivate dopo un periodo di sospensione, per un totale di circa 220 rotte operate da e per 19 aeroporti italiani.\r\n ","post_title":"EasyJet riduce le perdite e conta sul traffico delle festività per tornare ai livelli 2019","post_date":"2022-11-29T11:33:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669721592000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435015","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Continua l'impegno di To Destinations verso la destinazione Comore. Questa volta il focus è sul trekking. L'arcipelago offre infatti numerosi sentieri che, seppur a tratti impegnativi, risultano alla portata di tutti e sono apprezzati sia da appassionati trekker, sia da semplici amanti delle passeggiate nella natura. Il to torinese, con il proprio partner Adore Comore Dmc, propone perciò a operatori e agenzie di viaggio una serie di itinerari che includono esperienze di trekking per assaporare appieno le meraviglie della natura incontaminata di queste isole considerate da molti come le Hawaii dell’oceano Indiano.\r\n\r\n“Ciascuna con la sua particolarità, ogni isola ha percorsi ben segnati che regalano scenari mozzafiato su picchi vulcanici, la foresta pluviale e l’immenso oceano tutt’intorno”, spiega Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations -. Portiamo sul mercato italiano delle proposte viaggio nuove e originali per permettere anche ai nostri clienti di fare un’esperienza unica e indimenticabile in questo arcipelago paradisiaco e ancora poco conosciuto dal turismo di massa”.\r\n\r\nLa nuova programmazione 2023 include quindi i tour Trekking Expedition Karthala (sei giorni) e Trekking Grande Comore (nella doppia versione di otto e dieci giorni). Punta di diamante nei due itinerari è certamente la scalata del monte Karthala: un vulcano attivo di 2.361 metri che domina sull’isola di Grande Comore, ma non di minore interesse e coinvolgimento sono i tratti percorsi nella foresta pluviale che ospita animali in via d’estinzione come i lemuri e i pipistrelli giganti di Livingstone. Le sorprese non finiscono qui, perché seppur con un’andatura più rilassata, i viaggiatori potranno anche continuare con interessanti passeggiate tra gli antichi vicoli fatti di pietra araba della capitale Moroni e naturalmente concedersi un meritato relax sulle bianche spiagge dell’isola di Moheli.","post_title":"Comore a tutto trekking per l'operatore torinese To Destinations","post_date":"2022-11-29T11:21:33+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669720893000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti