23 July 2024

Going accelera sul mar Rosso. Collegamenti aerei fino a novembre verso Sharm

[ 0 ]

E’ il 5 stelle il Sunrise Diamond Beach Resort il protagonista della proposta Going sul mar Rosso. Per servire al meglio la struttura alberghiera più apprezzata del catalogo del to di casa Msc, l’operatore ha quindi deciso di potenziare i collegamenti aerei da ben sei scali italiani. A partire da Milano Malpensa, dove il volo di sabato con Wizzair mantiene frequenze e disponibilità fino all’autunno inoltrato.

Dal Nord Italia si vola verso Sharm el Sheikh anche da Bergamo Orio al Serio con Malta MedAir, sempre di sabato, dal 13 luglio al 26 ottobre e, ancora, da Bologna, i servizi opzionati da Going sono della compagnia aerea Neos, che dal 6 luglio al 26 ottobre conferma la rotta di sabato. Dall’aeroporto di Roma Fiumicino i collegamenti sono operati da Ita Airways e partono ogni sabato dal 6 luglio al 23 novembre; invece, i voli da Napoli sono la domenica con Air Cairo dal 7 luglio al 20 ottobre. Infine, Palermo con Egyptair dal 21 luglio al 15 settembre.

Il Sunrise Diamond Beach interpreta la vacanza Going Stylosophy. E’ situato ad Al Fanar, nella baia di Ras Um Sid, dove si trova anche uno dei siti di immersioni più rinomati al mondo, il Temple Reef. Già in catalogo dalla scorsa estate, la struttura è a 15 minuti dal centro di Sharm El Sheikh e a circa 40 minuti di transfer dall’aeroporto. Annovera sei ristoranti e quattro spiagge private, fra cui una adults only, accessibili direttamente dal resort e attrezzate con lettini e ombrelloni. Il servizio di navette consente di spostarsi comodamente dalle camere ai ristoranti, dalle piscine alla spa. Il trattamento è all inclusive con una formula esclusiva di dine around, che permette di cenare in ristoranti alternativi due volte alla settimana. Il Kids club per i bambini e bambine da due a 11 anni è animato dal team dei Going Friends parlante italiano, presente ogni giorno. Il pacchetto comprende il tour gratuito Day2 nel secondo giorno della vacanza: una escursione alla scoperta del centro di Sharm El Sheikh fra shopping di artigianato, la cattedrale Celeste e la moschea di Al Mustafa. Le attività nel resort si prenotano con l’app What’s Going On, scaricabile dagli stores digitali Apple e Android e include varie attività, tra cui per esempio lezioni di risveglio-yoga in spiaggia, snorkeling accompagnato, ma anche feste di compleanno a sorpresa e cene romantiche.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471883 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Autorita’ di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha pubblicato nei giorni scorsi il bando per il concorso di idee per la riqualificazione dell'area di interazione "porto-città" di Marina di Carrara, denominata "Waterfront ambito 3 e aree adiacenti". Il bando è stato predisposto a seguito del protocollo di intesa sottoscritto da AdSP e Comune di Carrara lo scorso aprile. «È iniziato un profondo cambiamento nel rapporto fra il porto e la città che mi auguro sia, entro qualche mese, completato con il piano regolatore- commenta il Presidente dell’AdSP Mario Sommariva -  Questo concorso di idee rappresenta il completamento dei progetti relativi al waterfront in corso di realizzazione. Il recupero dell'area individuata come lotto 3, rappresenta la completa ricucitura fra il mare e la città, pensare ad un’opera iconica significa creare bellezza e luoghi d'incontro per i cittadini ed attrattive stabili per il turismo, magari in sintonia con lo sviluppo delle crociere. Se si riuscirà a chiudere il piano regolatore verrà restituita alla città anche l'area ex Simposio, oggi destinata allo sviluppo portuale, con ciò chiudendo il cerchio di un equilibrio urbanistico ed industriale fra porto, città ed il suo retroterra produttivo». Le aree interessate dal concorso di idee ricadono in quelle da dedicare al completamento del cosiddetto "Waterfront" e che dovrebbero ospitare funzioni prevalentemente urbane tra le quali: la realizzazione di spazi per spostare la zona della movida; disegnare un raccordo armonico tra via Rinchiosa, viale Colombo, l'area della Caravella, la pineta e la nuova passeggiata a mare; la presenza di un'opera che possa essere rappresentativa di Marina e la previsione di uno sviluppo omogeneo di tutto viale Vespucci fino alla rotonda Paradiso. La scadenza del concorso è prevista per il 23 Settembre 2024 ed il primo premio sarà di euro 10.000,00.   [post_title] => Marina di Carrara, pubblicato il bando per il concorso di idee per la riqualificazione del waterfront [post_date] => 2024-07-23T11:09:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721732953000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471973 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Korean Air mette le ali ai progetti di ampliamento del newtork di lungo raggio con la firma di un nuovo memorandum d'intesa con Boeing: ieri, in apertura del Farnborough International Airshow, la compagnia aerea ha annunciato l'intenzione di acquistare 20 Boeing 777-9 e 20 Boeing 787-10 con opzioni per altri 10 esemplari della variante più grande del 787 Dreamliner. Proprio questa tipologia di velivoli, con la loro capacità di effettuare voli long haul verso regioni come il Nord America e l'Europa, dovrebbero svolgere un ruolo importante dopo la fusione di Korean Air con Asiana Airlines. «L'aggiunta degli aerei Boeing 777-9 e 787-10 segna una pietra miliare nel nostro obiettivo strategico di espandere e rinnovare la nostra flotta -  ha dichiarato Walter Cho, presidente e ceo del vettore coreano -. Questo investimento sottolinea il nostro impegno a fornire un'esperienza di volo ai vertici della categoria. Questi aerei aumenteranno il comfort dei passeggeri e miglioreranno l'efficienza operativa, riducendo al contempo in modo significativo le emissioni di carbonio, a sostegno del nostro impegno a lungo termine per un'aviazione sostenibile». «Gli aerei Boeing hanno svolto un ruolo fondamentale nella crescita di Korean Air negli ultimi 50 anni e siamo certi che il 777X e il 787 Dreamliner sosterranno gli obiettivi di sostenibilità a lungo termine della compagnia aerea e la sua continua crescita» ha aggiunto ha dichiarato Stephanie Pope, presidente e ceo di Boeing Commercial Airplanes. Con l'aggiunta dei Boeing 777-9 e 787-10, Korean Air prevede di avere un totale di 203 aeromobili di nuova generazione nella sua flotta entro il 2034, tra cui 33 A350, 50 A321neo e 20 Boeing 787-9. [post_title] => Korean Air amplia la flotta di lungo raggio: MoU con Boeing per 50 velivoli B777 e B787 [post_date] => 2024-07-23T10:45:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721731503000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471931 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Partirà a ottobre 2024 la quarta edizione di Sensory Academy Management, che quest'anno beneficerà anche di una collaborazione con il Sole 24 Ore Formazione: il progetto formativo, ideato da Sara Abdel Masih (già presidente dell'Associazione direttori d'albergo Lombardia), è nato dalle suggestioni del mondo dell’hospitality del lusso ma è stato pensato per chi opera in tutti i settori di attività. Il programma, destinato a un gruppo di 20, massimo 25 persone,  si declina quest'anno in tre appuntamenti organizzati a Milano e a Dubai. La prima tappa, dal 12 al 13 ottobre, si svolgerà quindi nel Four Seasons del capoluogo lombardo: i partecipanti lavoreranno su introduzione e orientamento al lusso e su acume sensoriale e comunicazione strategica. A Dubai dal 10 al 14 novembre 2024, gli iscritti vivranno invece un’esperienza in un ambiente esclusivo e stimolante. Il programma prevede un esercizio sensoriale e una visual experience presso la struttura che accoglie il gruppo; una morning mindfulness e al termine delle giornate il sunset meeting, il momento della raccolta delle suggestioni emerse durante l’esperienza svolto all’aperto, con i colori del tramonto; e ancora l'olfactory experience e un tour presso l'Atlantis The Royal, il Jumeirah Al Qasr hotel, il Bulgari hotel e l'Armani hotel. Accanto a Sara Abdel Masih in tutti gli appuntamenti si alterneranno docenti e formatori con un solido background professionale e un approccio personale distintivo. Tra loro, Stefano Barni, head of visual merchandising and creativity di Tod’s, ed Enrico Galletti, giornalista di Rtl 102.5 e collaboratore del Corriere della Sera e di Forbes. Il terzo incontro è infine organizzato in partnership con il Sole 24 Ore Formazione e si svolgerà presso la sede del quotidiano a Milano. Le giornate del 13 e 14 dicembre 2024, aperte anche a chi non partecipa all'intero percorso, avranno la formula del bootcamp con sessioni interattive, case study, attività pratiche e simulazioni dedicate specificatamente alle tematiche della programmazione neuro-linguistica (pnl). Il focus comprenderà le tecniche sensoriali nel management e l'applicazione avanzata della pnl con la loro capacità di potenziare le competenze comunicative, gestionali e di leadership, migliorando la comprensione delle dinamiche interpersonali e l'influenza positiva sui team di lavoro. Al termine delle due giornate ai partecipanti sarà rilasciata una certificazione che attesta l’acquisizione di competenze avanzate in tecniche sensoriali e pnl. Le iscrizioni sono subordinate a un primo colloquio durante il quale gli interessati raccolgono informazioni e il team di Sensory Academy Management valuta attitudine e interesse al percorso. I primi dieci iscritti potranno beneficiare di una tariffa speciale early booking. “La Sensory Academy Management non è solo un percorso formativo ma un intenso viaggio sensoriale e personale - spiega la stessa Sara Abdel Masih -. Fin dal suo esordio abbiamo voluto offrire un paradigma davvero innovativo e realmente capace di rispondere alle rinnovate esigenze del mondo del lavoro. Con questa nuova edizione il nostro obiettivo è fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per sviluppare una maggiore acutezza sensoriale. Vogliamo consentire a chi partecipa al nostro percorso di percepire con maggiore consapevolezza tutte le sfumature dell'ambiente e le sfaccettature dei comportamenti umani”. [post_title] => Tre tappe per la Sensory Academy Management 2024. Ci sarà anche il Sole 24 Ore Formazione [post_date] => 2024-07-22T12:03:34+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721649814000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471895 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Apre i battenti oggi il Farnborough International Airshow: circa 75.000 i visitatori professionali attesi e più di 1.200 gli espositori che animeranno l'omonimo aeroporto a sud-ovest di Londra, durante i prossimi cinque giorni, fino al 26 luglio. Quest'anno l'appuntamento cade in un momento in cui il traffico aereo mondiale è destinato a superare il livello pre-pandemia e a raddoppiare nei prossimi vent'anni, raggiungendo gli 8,6 miliardi di passeggeri, secondo i numeri della Iata. I produttori di aeromobili Airbus e Boeing hanno entrambi aumentato le loro previsioni sulla domanda di aerei di linea nei prossimi due decenni. Ma sulla scia della pandemia di Covid, l'industria aerospaziale non è in grado di soddisfare la domanda delle compagnie aeree nell'immediato futuro, e le consegne di velivoli sono in ritardo rispetto alla tabella di marcia. Il ritmo di produzione è frenato dalle difficoltà incontrate dai fornitori: aumento dei tassi di interesse, carenza di materiali e difficoltà di assunzione di personale qualificato. Mentre il portafoglio ordini di Airbus e Boeing è aumentato del 18% in un anno, raggiungendo oggi quasi 15.000 aeromobili, le consegne sono aumentate solo dell'11%. Airbus ha dovuto posticipare di un anno, al 2027, l'obiettivo di produrre 75 A320 al mese e ora prevede di consegnare solo 770 aeromobili quest'anno, rispetto all'obiettivo iniziale di 800. Il costruttore europeo di aeromobili ha varato un piano per migliorare le proprie prestazioni, che prevede una riduzione dei costi e il blocco delle assunzioni nella divisione di aviazione commerciale. Dal canto suo, Boeing è da molti mesi impantanata in problemi di produzione e di qualità dei suoi tre velivoli commerciali, il 737, il 787 e il 777, che hanno portato a diverse indagini negli Stati Uniti. Il costruttore americano non può pensare di aumentare la produzione fino a quando questi problemi non saranno risolti, soprattutto perché la Faa - proprio per questi motivi - ha imposto un limite alla produzione del 737 Max. [post_title] => Prende il via oggi il Farnborough International Airshow: attesi 75.000 visitatori [post_date] => 2024-07-22T10:03:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721642617000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471889 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Più 3%: questa la stima di aumento delle consegne di velivoli nei prossimi 20 anni in casa Boeing, che cita la piena ripresa del trasporto aereo e il superamento della domanda pre-pandemia. Le compagnie aeree richiederanno quasi 44.000 nuovi aeromobili commerciali entro il 2043. Sono i dati salienti che la casa costruttrice di Seattle evidenzia nel recente Commercial Market Outlook, pubblicato in vista del Farnborough International Airshow, che prevede anche che i mercati emergenti e la domanda globale di aerei a corridoio singolo rimarranno i principali motori di crescita per il settore. La domanda di viaggi aerei continua a superare la crescita economica in un mondo sempre più connesso. Quattro anni dopo che la pandemia ha messo a terra la maggior parte della flotta mondiale, la crescita del traffico aereo è tornata alla tendenza a lungo termine prevista da Boeing 20 anni fa. Rispetto al 2023, il traffico aereo passeggeri aumenterà in media del 4,7% all'anno nei prossimi due decenni, secondo l'Ocm. «Questa è un'epoca impegnativa e stimolante per l'aviazione. Il ritorno a una crescita del traffico più tipica dimostra la capacità di recupero del nostro settore, anche se tutti noi lavoriamo con le continue limitazioni della catena di approvvigionamento e della produzione e con altre sfide globali», ha dichiarato Brad McMullen, vicepresidente senior di commercial sales and marketing Boeing. La tariffa media globale delle compagnie aeree è circa la stessa di 20 anni fa, anche se i prezzi al consumo sono raddoppiati, mentre il numero di rotte globali servite dalle compagnie aeree commerciali è tornato ai livelli del 2019, anche se quasi il 20% di queste sono nuove. Il traffico passeggeri dell'Asia meridionale aumenterà del 7,4%, seguito da quello del Sud-est asiatico (7,2%) e dell'Africa (6,4%), in quanto i mercati emergenti torneranno a registrare i trend di crescita storici nel periodo di previsione. Secondo le proiezioni, l'Eurasia sarà in testa a tutti i mercati con il maggior numero di consegne di aeromobili (22% del totale), seguita da Nord America (20%) e Cina (20%). Gli aerei a corridoio singolo costituiranno il 71% della flotta del 2043, dopo 33.380 nuove consegne, e serviranno con versatilità le rotte di breve e medio raggio. La flotta globale di widebody sarà più che raddoppiata, con i twin-aisle che costituiranno il 44% della flotta del Medio Oriente.   [post_title] => Boeing traccia la crescita dei prossimi 20 anni: serviranno 44.000 nuovi velivoli nel 2043 [post_date] => 2024-07-22T09:47:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721641628000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471879 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nelle scorse settimane la Commissione ha dato il suo ok alla fusione tra ITA Airways e Lufthansa. Nel comunicato stampa ufficiale, la Commissione delinea i rimedi proposti dalle due compagnie per scongiurare ripercussioni negative su concorrenza e clienti. Si resta, però, nel vago e mentre molti e fra questi Altrocunsumo si aspettavano maggiori dettagli e puntualizzazioni su quanto proposto. Per sciogliere le riserve in via definitiva, dunque, dovremo aspettare i prossimi mesi. “Nelle settimane precedenti l’ok, insieme al Beuc, abbiamo partecipato alla fase di consultazione avviata dalla Commissione europea sulle possibili ripercussioni della fusione tra ITA Airways e Lufthansa su concorrenza e clientela - scrive in una nota Altroconsumo -. Ne comprendevamo le ragioni e auspicavamo il raggiungimento di un accordo in grado di garantire la tutela dei consumatori e un sano funzionamento del mercato e dell’equilibrio concorrenziale. La possibile prospettiva della scomparsa del vettore Ita Airways come conseguenza del veto europeo alla fusione tra le due compagnie, infatti, non ci sembrava uno scenario che beneficiasse consumatori e mercato. La Commissione ha dato ora il via libera, ritenendo che i rimedi posti in campo da Lufthansa e il Mef siano idonei a scongiurare tutti i pericoli che la Commissione aveva intravisto.  Ce ne rallegriamo, ma non nascondiamo che ci attendevamo maggiori dettagli sui rimedi concordati, dettagli che ad oggi non sono stati ufficialmente svelati. Abbiamo, invece, una definizione di massima, degli impegni presi che saranno oggetto di una procedura di valutazione separata. Ita Airways è salva, ma ora si apre una nuova fase in cui è fondamentale che nei dettagli dell’accordo non permangano criticità. Auspichiamo allora che anche i successivi passaggi formali, per arrivare alla finalizzazione dell’accordo entro novembre, tengano debitamente conto della necessità già espressa di tutelare il primario interesse dei consumatori, nel rispetto delle garanzie di concorrenza, per quanto riguarda le rotte e la qualità del servizio, puntando anzi a un miglioramento rispetto al passato” ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile relazioni esterne di Altroconsumo. In altre parole Altroconsumo esorta la Commissione a mantenere alta l’attenzione alla tutela della concorrenza e dei consumatori nel monitorare l’implementazione degli accordi raggiunti. [post_title] => Altroconsumo: l'accordo Ita-Lufthansa non ha ancora dettagli fondamentali [post_date] => 2024-07-19T13:18:39+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721395119000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471852 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'estate di Italo fa rima con volontariato: grazie al finanziamento del Bando Conciliamo del Dipartimento per le politiche della famiglia e alla collaborazione con importanti organizzazioni è stato possibile organizzare una serie di iniziative per coinvolgere direttamente tutto il team aziendale durante le giornate lavorative. Momenti dedicati al volontariato in diversi ambiti: raccolta di cibo, giocattoli e vestiario da donare a enti caritatevoli, supporto in canile e donazione del sangue. In particolare oggi, presso l’headquarter di Roma, Italo lancia la giornata dedicata alla donazione del sangue, organizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. L’attività mira non solo a sensibilizzare tutti sull'importanza della donazione, ma anche a raccogliere un significativo numero di adesioni per supportare le strutture sanitarie locali. L'impegno di Italo sul fronte volontariato è cominciato nel novembre ’23 con il Pet Day e, dato il grande successo tra i dipendenti, rafforzato in vista dell’estate. A giugno, in collaborazione con Empethy e Fondazione Cave Canem, la squadra Italo si è recata presso il canile di Valle Grande a Roma, per mettersi al servizio dei numerosi cuccioli che vi trovano rifugio.  L’attenzione si è poi spostata a luglio sulla raccolta di beni di prima necessità per le famiglie vulnerabili. I dipendenti hanno partecipato alla “Raccolta di alimenti”, portandoli per proprio conto e preparando i pacchi da donare all'Associazione Banco Alimentare, che li distribuirà alle strutture convenzionate che aiutano le persone povere e bisognose in Italia. In collaborazione con Isola della Sostenibilità si è svolta, poi, il 12 luglio la “Raccolta dei Giocattoli”, che sono stati suddivisi in base alla fascia di età di destinazione, imballati e preparati per la spedizione dai dipendenti di Italo, che a loro volta hanno contribuito anche alla raccolta portando i giocattoli dei propri figli. Il tutto è stato donato alla onlus Salvamamme. Il 23 luglio, invece, la sinergia proseguirà con la “Raccolta del Vestiario”. In questo caso gli abiti raccolti grazie alle donazioni dei dipendenti Italo saranno suddivisi, imballati ed etichettati dal team aziendale, per essere poi spediti ai diversi enti destinatari. [post_title] => Italo: nuova iniziativa di volontariato in azienda con la Croce Rossa Italiana [post_date] => 2024-07-19T11:56:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721390195000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse. In Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji. Per scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico. La spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita. Spirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.                         [post_title] => Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant [post_date] => 2024-07-19T10:37:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721385479000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471786 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Polonia sempre più amata dai turisti italiani: secondo i dati diffusi dalla Banca d’Italia nel primo trimestre 2024 sono stati 118.000 gli arrivi dal Belpaese. “I dati registrati in questi primi tre mesi dell’anno mostrano una performance dell’Italia in costante affermazione, come già avvenuto nel 2023, anno che ha superato per numero di arrivi il 2018 (ndr. anno record per arrivi di connazionali in Polonia con 601.000 italiani, così come il 2019, pre-pandemico, con 582.000) – sottolinea Barbara Minczewa, direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo – e questo conferma che i viaggiatori in arrivo dal Belpaese apprezzano il nostro Paese che, oltre all’incredibile varietà paesaggistica, la natura, la gastronomia e la cultura, ha nel tempo saputo maturare prodotti in linea con le richieste di esperienza del mercato italiano, attraverso un approccio dinamico, fresco ed originale alla programmazione”. In aumento anche la spesa media dei turisti italiani in viaggio in Polonia, mentre il numero dei pernottamenti è di 1.094.000 totali: dati che sottolineano la bontà della strada intrapresa dall’Ente nel mostrare una Polonia meno mainstream ma sempre più gradita dagli Italiani, favorita anche dal numero crescente di collegamenti aerei diretti, oggi operativi tra diverse regioni italiane e le principali città polacche. “Sono dati che si riferiscono solo al primo trimestre del 2024, ma che ci permettono di avere uno sguardo più che ottimistico sul futuro, con l’obiettivo, a questo punto, di raggiungere, se non di superare, i numeri registrati in questi ultimi anni, non solo per quanto riguarda il turismo dall’Italia ma, in generale, per i flussi provenienti dall’Unione europea”. Diverse le attività di promozione già in calendario, inclusa la partecipazione alle principali fiere di settore, “ma anche presentazioni e campagne realizzate in co-marketing con alcuni dei principali professionisti del settore attivi sulla nostra destinazione con l’intento di far conoscere località meno battute dal turismo di massa, ma altrettanto affascinanti per storia, cultura e natura e che, grazie ai numerosi collegamenti dall’Italia, possono essere raggiunte facilmente” [post_title] => La Polonia conquista i favori dei turisti italiani: arrivi ancora in aumento [post_date] => 2024-07-19T09:25:02+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721381102000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "going accelera sul mar rosso collegamenti aerei novembre verso sharm" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":65,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2143,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471883","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Autorita’ di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha pubblicato nei giorni scorsi il bando per il concorso di idee per la riqualificazione dell'area di interazione \"porto-città\" di Marina di Carrara, denominata \"Waterfront ambito 3 e aree adiacenti\".\r\n\r\nIl bando è stato predisposto a seguito del protocollo di intesa sottoscritto da AdSP e Comune di Carrara lo scorso aprile. «È iniziato un profondo cambiamento nel rapporto fra il porto e la città che mi auguro sia, entro qualche mese, completato con il piano regolatore- commenta il Presidente dell’AdSP Mario Sommariva -  Questo concorso di idee rappresenta il completamento dei progetti relativi al waterfront in corso di realizzazione. Il recupero dell'area individuata come lotto 3, rappresenta la completa ricucitura fra il mare e la città, pensare ad un’opera iconica significa creare bellezza e luoghi d'incontro per i cittadini ed attrattive stabili per il turismo, magari in sintonia con lo sviluppo delle crociere. Se si riuscirà a chiudere il piano regolatore verrà restituita alla città anche l'area ex Simposio, oggi destinata allo sviluppo portuale, con ciò chiudendo il cerchio di un equilibrio urbanistico ed industriale fra porto, città ed il suo retroterra produttivo».\r\n\r\nLe aree interessate dal concorso di idee ricadono in quelle da dedicare al completamento del cosiddetto \"Waterfront\" e che dovrebbero ospitare funzioni prevalentemente urbane tra le quali: la realizzazione di spazi per spostare la zona della movida; disegnare un raccordo armonico tra via Rinchiosa, viale Colombo, l'area della Caravella, la pineta e la nuova passeggiata a mare; la presenza di un'opera che possa essere rappresentativa di Marina e la previsione di uno sviluppo omogeneo di tutto viale Vespucci fino alla rotonda Paradiso.\r\n\r\nLa scadenza del concorso è prevista per il 23 Settembre 2024 ed il primo premio sarà di euro 10.000,00.\r\n\r\n ","post_title":"Marina di Carrara, pubblicato il bando per il concorso di idee per la riqualificazione del waterfront","post_date":"2024-07-23T11:09:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721732953000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471973","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Korean Air mette le ali ai progetti di ampliamento del newtork di lungo raggio con la firma di un nuovo memorandum d'intesa con Boeing: ieri, in apertura del Farnborough International Airshow, la compagnia aerea ha annunciato l'intenzione di acquistare 20 Boeing 777-9 e 20 Boeing 787-10 con opzioni per altri 10 esemplari della variante più grande del 787 Dreamliner.\r\n\r\nProprio questa tipologia di velivoli, con la loro capacità di effettuare voli long haul verso regioni come il Nord America e l'Europa, dovrebbero svolgere un ruolo importante dopo la fusione di Korean Air con Asiana Airlines.\r\n\r\n«L'aggiunta degli aerei Boeing 777-9 e 787-10 segna una pietra miliare nel nostro obiettivo strategico di espandere e rinnovare la nostra flotta -  ha dichiarato Walter Cho, presidente e ceo del vettore coreano -. Questo investimento sottolinea il nostro impegno a fornire un'esperienza di volo ai vertici della categoria. Questi aerei aumenteranno il comfort dei passeggeri e miglioreranno l'efficienza operativa, riducendo al contempo in modo significativo le emissioni di carbonio, a sostegno del nostro impegno a lungo termine per un'aviazione sostenibile».\r\n\r\n«Gli aerei Boeing hanno svolto un ruolo fondamentale nella crescita di Korean Air negli ultimi 50 anni e siamo certi che il 777X e il 787 Dreamliner sosterranno gli obiettivi di sostenibilità a lungo termine della compagnia aerea e la sua continua crescita» ha aggiunto ha dichiarato Stephanie Pope, presidente e ceo di Boeing Commercial Airplanes.\r\n\r\nCon l'aggiunta dei Boeing 777-9 e 787-10, Korean Air prevede di avere un totale di 203 aeromobili di nuova generazione nella sua flotta entro il 2034, tra cui 33 A350, 50 A321neo e 20 Boeing 787-9.","post_title":"Korean Air amplia la flotta di lungo raggio: MoU con Boeing per 50 velivoli B777 e B787","post_date":"2024-07-23T10:45:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721731503000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471931","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Partirà a ottobre 2024 la quarta edizione di Sensory Academy Management, che quest'anno beneficerà anche di una collaborazione con il Sole 24 Ore Formazione: il progetto formativo, ideato da Sara Abdel Masih (già presidente dell'Associazione direttori d'albergo Lombardia), è nato dalle suggestioni del mondo dell’hospitality del lusso ma è stato pensato per chi opera in tutti i settori di attività. Il programma, destinato a un gruppo di 20, massimo 25 persone,  si declina quest'anno in tre appuntamenti organizzati a Milano e a Dubai. La prima tappa, dal 12 al 13 ottobre, si svolgerà quindi nel Four Seasons del capoluogo lombardo: i partecipanti lavoreranno su introduzione e orientamento al lusso e su acume sensoriale e comunicazione strategica.\r\n\r\nA Dubai dal 10 al 14 novembre 2024, gli iscritti vivranno invece un’esperienza in un ambiente esclusivo e stimolante. Il programma prevede un esercizio sensoriale e una visual experience presso la struttura che accoglie il gruppo; una morning mindfulness e al termine delle giornate il sunset meeting, il momento della raccolta delle suggestioni emerse durante l’esperienza svolto all’aperto, con i colori del tramonto; e ancora l'olfactory experience e un tour presso l'Atlantis The Royal, il Jumeirah Al Qasr hotel, il Bulgari hotel e l'Armani hotel. Accanto a Sara Abdel Masih in tutti gli appuntamenti si alterneranno docenti e formatori con un solido background professionale e un approccio personale distintivo. Tra loro, Stefano Barni, head of visual merchandising and creativity di Tod’s, ed Enrico Galletti, giornalista di Rtl 102.5 e collaboratore del Corriere della Sera e di Forbes.\r\n\r\nIl terzo incontro è infine organizzato in partnership con il Sole 24 Ore Formazione e si svolgerà presso la sede del quotidiano a Milano. Le giornate del 13 e 14 dicembre 2024, aperte anche a chi non partecipa all'intero percorso, avranno la formula del bootcamp con sessioni interattive, case study, attività pratiche e simulazioni dedicate specificatamente alle tematiche della programmazione neuro-linguistica (pnl). Il focus comprenderà le tecniche sensoriali nel management e l'applicazione avanzata della pnl con la loro capacità di potenziare le competenze comunicative, gestionali e di leadership, migliorando la comprensione delle dinamiche interpersonali e l'influenza positiva sui team di lavoro. Al termine delle due giornate ai partecipanti sarà rilasciata una certificazione che attesta l’acquisizione di competenze avanzate in tecniche sensoriali e pnl.\r\n\r\nLe iscrizioni sono subordinate a un primo colloquio durante il quale gli interessati raccolgono informazioni e il team di Sensory Academy Management valuta attitudine e interesse al percorso. I primi dieci iscritti potranno beneficiare di una tariffa speciale early booking. “La Sensory Academy Management non è solo un percorso formativo ma un intenso viaggio sensoriale e personale - spiega la stessa Sara Abdel Masih -. Fin dal suo esordio abbiamo voluto offrire un paradigma davvero innovativo e realmente capace di rispondere alle rinnovate esigenze del mondo del lavoro. Con questa nuova edizione il nostro obiettivo è fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per sviluppare una maggiore acutezza sensoriale. Vogliamo consentire a chi partecipa al nostro percorso di percepire con maggiore consapevolezza tutte le sfumature dell'ambiente e le sfaccettature dei comportamenti umani”.","post_title":"Tre tappe per la Sensory Academy Management 2024. Ci sarà anche il Sole 24 Ore Formazione","post_date":"2024-07-22T12:03:34+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721649814000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471895","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Apre i battenti oggi il Farnborough International Airshow: circa 75.000 i visitatori professionali attesi e più di 1.200 gli espositori che animeranno l'omonimo aeroporto a sud-ovest di Londra, durante i prossimi cinque giorni, fino al 26 luglio.\r\n\r\nQuest'anno l'appuntamento cade in un momento in cui il traffico aereo mondiale è destinato a superare il livello pre-pandemia e a raddoppiare nei prossimi vent'anni, raggiungendo gli 8,6 miliardi di passeggeri, secondo i numeri della Iata. I produttori di aeromobili Airbus e Boeing hanno entrambi aumentato le loro previsioni sulla domanda di aerei di linea nei prossimi due decenni.\r\n\r\nMa sulla scia della pandemia di Covid, l'industria aerospaziale non è in grado di soddisfare la domanda delle compagnie aeree nell'immediato futuro, e le consegne di velivoli sono in ritardo rispetto alla tabella di marcia. Il ritmo di produzione è frenato dalle difficoltà incontrate dai fornitori: aumento dei tassi di interesse, carenza di materiali e difficoltà di assunzione di personale qualificato. Mentre il portafoglio ordini di Airbus e Boeing è aumentato del 18% in un anno, raggiungendo oggi quasi 15.000 aeromobili, le consegne sono aumentate solo dell'11%.\r\n\r\nAirbus ha dovuto posticipare di un anno, al 2027, l'obiettivo di produrre 75 A320 al mese e ora prevede di consegnare solo 770 aeromobili quest'anno, rispetto all'obiettivo iniziale di 800. Il costruttore europeo di aeromobili ha varato un piano per migliorare le proprie prestazioni, che prevede una riduzione dei costi e il blocco delle assunzioni nella divisione di aviazione commerciale.\r\n\r\nDal canto suo, Boeing è da molti mesi impantanata in problemi di produzione e di qualità dei suoi tre velivoli commerciali, il 737, il 787 e il 777, che hanno portato a diverse indagini negli Stati Uniti. Il costruttore americano non può pensare di aumentare la produzione fino a quando questi problemi non saranno risolti, soprattutto perché la Faa - proprio per questi motivi - ha imposto un limite alla produzione del 737 Max.","post_title":"Prende il via oggi il Farnborough International Airshow: attesi 75.000 visitatori","post_date":"2024-07-22T10:03:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721642617000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471889","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Più 3%: questa la stima di aumento delle consegne di velivoli nei prossimi 20 anni in casa Boeing, che cita la piena ripresa del trasporto aereo e il superamento della domanda pre-pandemia. Le compagnie aeree richiederanno quasi 44.000 nuovi aeromobili commerciali entro il 2043.\r\n\r\nSono i dati salienti che la casa costruttrice di Seattle evidenzia nel recente Commercial Market Outlook, pubblicato in vista del Farnborough International Airshow, che prevede anche che i mercati emergenti e la domanda globale di aerei a corridoio singolo rimarranno i principali motori di crescita per il settore.\r\n\r\nLa domanda di viaggi aerei continua a superare la crescita economica in un mondo sempre più connesso. Quattro anni dopo che la pandemia ha messo a terra la maggior parte della flotta mondiale, la crescita del traffico aereo è tornata alla tendenza a lungo termine prevista da Boeing 20 anni fa. Rispetto al 2023, il traffico aereo passeggeri aumenterà in media del 4,7% all'anno nei prossimi due decenni, secondo l'Ocm.\r\n\r\n«Questa è un'epoca impegnativa e stimolante per l'aviazione. Il ritorno a una crescita del traffico più tipica dimostra la capacità di recupero del nostro settore, anche se tutti noi lavoriamo con le continue limitazioni della catena di approvvigionamento e della produzione e con altre sfide globali», ha dichiarato Brad McMullen, vicepresidente senior di commercial sales and marketing Boeing.\r\n\r\nLa tariffa media globale delle compagnie aeree è circa la stessa di 20 anni fa, anche se i prezzi al consumo sono raddoppiati, mentre il numero di rotte globali servite dalle compagnie aeree commerciali è tornato ai livelli del 2019, anche se quasi il 20% di queste sono nuove.\r\n\r\nIl traffico passeggeri dell'Asia meridionale aumenterà del 7,4%, seguito da quello del Sud-est asiatico (7,2%) e dell'Africa (6,4%), in quanto i mercati emergenti torneranno a registrare i trend di crescita storici nel periodo di previsione.\r\nSecondo le proiezioni, l'Eurasia sarà in testa a tutti i mercati con il maggior numero di consegne di aeromobili (22% del totale), seguita da Nord America (20%) e Cina (20%).\r\n\r\nGli aerei a corridoio singolo costituiranno il 71% della flotta del 2043, dopo 33.380 nuove consegne, e serviranno con versatilità le rotte di breve e medio raggio.\r\nLa flotta globale di widebody sarà più che raddoppiata, con i twin-aisle che costituiranno il 44% della flotta del Medio Oriente.\r\n\r\n ","post_title":"Boeing traccia la crescita dei prossimi 20 anni: serviranno 44.000 nuovi velivoli nel 2043","post_date":"2024-07-22T09:47:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721641628000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471879","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nelle scorse settimane la Commissione ha dato il suo ok alla fusione tra ITA Airways e Lufthansa. Nel comunicato stampa ufficiale, la Commissione delinea i rimedi proposti dalle due compagnie per scongiurare ripercussioni negative su concorrenza e clienti. Si resta, però, nel vago e mentre molti e fra questi Altrocunsumo si aspettavano maggiori dettagli e puntualizzazioni su quanto proposto. Per sciogliere le riserve in via definitiva, dunque, dovremo aspettare i prossimi mesi.\r\n“Nelle settimane precedenti l’ok, insieme al Beuc, abbiamo partecipato alla fase di consultazione avviata dalla Commissione europea sulle possibili ripercussioni della fusione tra ITA Airways e Lufthansa su concorrenza e clientela - scrive in una nota Altroconsumo -. Ne comprendevamo le ragioni e auspicavamo il raggiungimento di un accordo in grado di garantire la tutela dei consumatori e un sano funzionamento del mercato e dell’equilibrio concorrenziale.\r\nLa possibile prospettiva della scomparsa del vettore Ita Airways come conseguenza del veto europeo alla fusione tra le due compagnie, infatti, non ci sembrava uno scenario che beneficiasse consumatori e mercato. La Commissione ha dato ora il via libera, ritenendo che i rimedi posti in campo da Lufthansa e il Mef siano idonei a scongiurare tutti i pericoli che la Commissione aveva intravisto.  Ce ne rallegriamo, ma non nascondiamo che ci attendevamo maggiori dettagli sui rimedi concordati, dettagli che ad oggi non sono stati ufficialmente svelati.\r\nAbbiamo, invece, una definizione di massima, degli impegni presi che saranno oggetto di una procedura di valutazione separata. Ita Airways è salva, ma ora si apre una nuova fase in cui è fondamentale che nei dettagli dell’accordo non permangano criticità. Auspichiamo allora che anche i successivi passaggi formali, per arrivare alla finalizzazione dell’accordo entro novembre, tengano debitamente conto della necessità già espressa di tutelare il primario interesse dei consumatori, nel rispetto delle garanzie di concorrenza, per quanto riguarda le rotte e la qualità del servizio, puntando anzi a un miglioramento rispetto al passato” ha dichiarato Federico Cavallo, Responsabile relazioni esterne di Altroconsumo.\r\nIn altre parole Altroconsumo esorta la Commissione a mantenere alta l’attenzione alla tutela della concorrenza e dei consumatori nel monitorare l’implementazione degli accordi raggiunti.","post_title":"Altroconsumo: l'accordo Ita-Lufthansa non ha ancora dettagli fondamentali","post_date":"2024-07-19T13:18:39+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721395119000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471852","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'estate di Italo fa rima con volontariato: grazie al finanziamento del Bando Conciliamo del Dipartimento per le politiche della famiglia e alla collaborazione con importanti organizzazioni è stato possibile organizzare una serie di iniziative per coinvolgere direttamente tutto il team aziendale durante le giornate lavorative.\r\n\r\nMomenti dedicati al volontariato in diversi ambiti: raccolta di cibo, giocattoli e vestiario da donare a enti caritatevoli, supporto in canile e donazione del sangue.\r\n\r\nIn particolare oggi, presso l’headquarter di Roma, Italo lancia la giornata dedicata alla donazione del sangue, organizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. L’attività mira non solo a sensibilizzare tutti sull'importanza della donazione, ma anche a raccogliere un significativo numero di adesioni per supportare le strutture sanitarie locali.\r\n\r\nL'impegno di Italo sul fronte volontariato è cominciato nel novembre ’23 con il Pet Day e, dato il grande successo tra i dipendenti, rafforzato in vista dell’estate. A giugno, in collaborazione con Empethy e Fondazione Cave Canem, la squadra Italo si è recata presso il canile di Valle Grande a Roma, per mettersi al servizio dei numerosi cuccioli che vi trovano rifugio. \r\n\r\nL’attenzione si è poi spostata a luglio sulla raccolta di beni di prima necessità per le famiglie vulnerabili. I dipendenti hanno partecipato alla “Raccolta di alimenti”, portandoli per proprio conto e preparando i pacchi da donare all'Associazione Banco Alimentare, che li distribuirà alle strutture convenzionate che aiutano le persone povere e bisognose in Italia.\r\n\r\nIn collaborazione con Isola della Sostenibilità si è svolta, poi, il 12 luglio la “Raccolta dei Giocattoli”, che sono stati suddivisi in base alla fascia di età di destinazione, imballati e preparati per la spedizione dai dipendenti di Italo, che a loro volta hanno contribuito anche alla raccolta portando i giocattoli dei propri figli. Il tutto è stato donato alla onlus Salvamamme. Il 23 luglio, invece, la sinergia proseguirà con la “Raccolta del Vestiario”. In questo caso gli abiti raccolti grazie alle donazioni dei dipendenti Italo saranno suddivisi, imballati ed etichettati dal team aziendale, per essere poi spediti ai diversi enti destinatari.","post_title":"Italo: nuova iniziativa di volontariato in azienda con la Croce Rossa Italiana","post_date":"2024-07-19T11:56:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721390195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da oltre 30 anni Ponant è sinonimo di viaggio per mare con stile, con sport e benessere sempre in primo piano grazie alla marina a poppa per esercitare varie attività acquatiche e agli Zodiac sempre a disposizione per visitare le spiagge o per navigazioni tra i ghiacciai. Il centro benessere e la spa, dotate dei prodotti dei più prestigiosi brand francesi, includono bagno turco, sauna, snow room e altro ancora. A bordo gli ospiti possono accedere per tutta la durata della crociera all’open bar e degustare una cucina gourmet grazie al primo ristorante in mare del celebre chef francese Alain Ducasse.\r\n\r\nIn Italia Ponant è distribuito da Gioco Viaggi, che propone moltissime varietà di itinerari: da novembre 2024 a bordo dello yacht di lusso a tre alberi Le Ponant, membro Relais&Chateaux, si può per esempio riscoprire the finest way to travel sulla rotta verso le isole Sopravento e Saint Vincent e Grenadines, Tobago Cays, Santa Lucia, Guadalupa e Isole Vergini britanniche. Tra febbraio e aprile 2025 Ponant offre poi cinque itinerari tra Malesia, Micronesia e Papua Nuova Guinea. Sulla rotta Nuova Caledonia-Auckland-Cairns si potrà così far visita alle rovine della prigione di Kingston, patrimonio mondiale dell’Unesco, e scoprire le isole della Fedeltà legate alla cultura del popolo Kanak. Viaggiando tra la Papua Nuova Guinea e le isole Solomon si incontreranno i famosi scultori delle isole Ghizo e Njari, ma si esplorerà anche la regione dei tufi chiamata Scandinavia dei Tropici. La crociera alle isole Solomon e Micronesia offrirà quindi un’immersione in fondali marini unici, con la possibilità di visitare veri musei sottomarini sulla Seconda guerra mondiale, mentre la crociera dalla Nuova Caledonia alla Micronesia si svolgerà tra spiagge bianche, snorkeling e ancora immersioni. Si andrà infine alla scoperta di tradizioni secolari e una natura lussureggiante con la crociera tra le meraviglie della Melanesia: Papua Nuova Guinea, Vanuatu, le isole Solomon e Fiji.\r\n\r\nPer scoprire l’Asia, Ponant offre ben 26 crociere differenti, tra cui la Odissea Tropicale tra Nord-Est Australia e Indonesia. Da novembre a giugno, le Lofoten a nord-ovest della Norvegia saranno invece le protagoniste del sogno nordico. Sulle rotte Narvik-Bergen, Tromso-Tromso e Tromso-Kopenhagen si viaggerà tra i più suggestivi fiordi della Norvegia, vicino al Circolo polare artico.\r\nLa spedizione polare, da Bergen verso Longyearbyen, è perciò un vero must e un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita.\r\n\r\nSpirit of Ponant è infine il nuovo catamarano che ha debuttato a giugno in Corsica. Un’innovativa imbarcazione di 24 metri con sole sei lussuose cabine che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Tutte le offerte Gioco Viaggi per una crociera firmata Ponant","post_date":"2024-07-19T10:37:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721385479000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471786","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Polonia sempre più amata dai turisti italiani: secondo i dati diffusi dalla Banca d’Italia nel primo trimestre 2024 sono stati 118.000 gli arrivi dal Belpaese.\r\n\r\n“I dati registrati in questi primi tre mesi dell’anno mostrano una performance dell’Italia in costante affermazione, come già avvenuto nel 2023, anno che ha superato per numero di arrivi il 2018 (ndr. anno record per arrivi di connazionali in Polonia con 601.000 italiani, così come il 2019, pre-pandemico, con 582.000) – sottolinea Barbara Minczewa, direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo – e questo conferma che i viaggiatori in arrivo dal Belpaese apprezzano il nostro Paese che, oltre all’incredibile varietà paesaggistica, la natura, la gastronomia e la cultura, ha nel tempo saputo maturare prodotti in linea con le richieste di esperienza del mercato italiano, attraverso un approccio dinamico, fresco ed originale alla programmazione”.\r\n\r\nIn aumento anche la spesa media dei turisti italiani in viaggio in Polonia, mentre il numero dei pernottamenti è di 1.094.000 totali: dati che sottolineano la bontà della strada intrapresa dall’Ente nel mostrare una Polonia meno mainstream ma sempre più gradita dagli Italiani, favorita anche dal numero crescente di collegamenti aerei diretti, oggi operativi tra diverse regioni italiane e le principali città polacche.\r\n\r\n“Sono dati che si riferiscono solo al primo trimestre del 2024, ma che ci permettono di avere uno sguardo più che ottimistico sul futuro, con l’obiettivo, a questo punto, di raggiungere, se non di superare, i numeri registrati in questi ultimi anni, non solo per quanto riguarda il turismo dall’Italia ma, in generale, per i flussi provenienti dall’Unione europea”.\r\n\r\nDiverse le attività di promozione già in calendario, inclusa la partecipazione alle principali fiere di settore, “ma anche presentazioni e campagne realizzate in co-marketing con alcuni dei principali professionisti del settore attivi sulla nostra destinazione con l’intento di far conoscere località meno battute dal turismo di massa, ma altrettanto affascinanti per storia, cultura e natura e che, grazie ai numerosi collegamenti dall’Italia, possono essere raggiunte facilmente”","post_title":"La Polonia conquista i favori dei turisti italiani: arrivi ancora in aumento","post_date":"2024-07-19T09:25:02+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721381102000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti