26 September 2021

Gli inglesi vogliono ritornare in vacanza. Per la Tui prenotazioni in crescita del 500%

[ 0 ]

Gli inglesi vogliono ritornare a fare in vacanza. Infatti, Tui ha registrato un’impennata delle prenotazioni del 500% da quando il primo ministro britannico ha annunciato l’allentamento delle restrizioni per il 17 maggio.

Nella sua relazione sugli utili per il primo trimestre dell’anno fiscale 21, Tui ha registrato una perdita trimestrale di 699 milioni di euro, rispetto a una perdita di 147 milioni di euro nel quarto trimestre del 2019. I suoi ricavi sono in calo dell’87,8%.

Si prevede che Tui sarà di nuovo redditizio nel 2022. I suoi profitti annuali totali per quell’anno dovrebbero raggiungere i 371 milioni di euro.

Le entrate di Tui nell’anno fiscale 20 sono crollate del 58% da 18,9 miliardi di euro nell’anno fiscale 2019 a 7,9 miliardi di euro nel 2020. La perdita annuale ha superato i 3 miliardi di euro.

Prima della pandemia, il gruppo portava in vacanza in media 23 milioni di persone all’anno. Entro l’estate del 2021, aveva solo 2,8 milioni di prenotazioni, il 56% delle prenotazioni dell’estate 2019.

Oltre a Tui le prenotazioni di voli EasyJet sono aumentate del 337%, mentre le prenotazioni per le vacanze estive sono cresciute del 630% settimana su settimana.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti