30 November 2021

Enogastronomia, esperienza e sostenibilità al centro del nuovo prodotto Costa Crociere

[ 0 ] Informazione PR

Ristorante Archipelago - Smeralda Costa CrociereNuovi format di escursioni e concept f&b inedito per Costa Crociere. La compagnia ha approfittato dei lunghi mesi di lockdown e di attività ridotta per reimmaginare la propria offerta alla luce delle più recenti evoluzioni della domanda. Il tutto nel solco di un progetto di prodotto sostenibile e responsabile annunciato lo scorso luglio con la presentazione del “Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo”, che continua ad aumentare il novero dei propri partner tra associazioni e istituzioni di livello nazionale e locale.

«La nostra ambizione è quella di porci alla guida di un processo che sappia andare oltre al mero appeal turistico di ogni singola destinazione, per valorizzare le persone, le culture e le tradizioni dei territori toccati dalle nostre navi – spiega il direttore generale della compagnia, Mario Zanetti -. Ecco perché intendiamo lavorare con tutti gli stakeholder di ciascuna località in maniera sempre più solidale, in un’ottica di sostenibilità, inclusione e responsabilità».

Il sindaco Dario Nardella mentre firma il "Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo"

Il sindaco Dario Nardella mentre firma il “Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo”

Ed è proprio alla luce di tali linee guida che la compagnia ha pensato di arricchire la propria offerta, introducendo una serie di novità in ambito enogastronomico e nel portfolio escursioni. In tema f&b si segnala in particolare l’inedita collaborazione con gli chef stellati francesi e spagnoli Hélène Darroze e Angel Leon, che si aggiungono alla firma del super-collaudato Bruno Barbieri (già da sei anni partner di Costa) nella definizione di piatti ad hoc, capaci di esaltare la cultura dei territori toccati dalle rotte della compagnia (i cosiddetti destination dishes, disponibili nei ristoranti principali di tutte le navi e inclusi nel prezzo della crociera). Non solo: gli stessi tre chef sono anche protagonisti di altrettanti menu a tema da cinque portate inclusi nella carta del nuovo ristorante gourmet Archipelago: un locale per ora presente sulla sola Smeralda ma presto destinato a essere sviluppato anche a bordo delle altre navi, che si declina in spazi dalle atmosfere intime inserite in un contesto al contempo elegante e dalla vocazione sostenibile; luoghi dove assaporare ricette firmate capaci ancora una volta di trasmettere lo spirito delle destinazioni rielaborato secondo la creatività di Barbieri, Darroze e Leon.

escursioni Costa Crociere

Altra collaborazione-novità è quindi quella con National Geographic Expeditions per escursioni d’autore realizzate in sinergia con il tour operator Kel 12. Data l’importanza crescente che l’esperienza a terra sta assumendo per i croceristi di ultima generazione, e con l’intento di raggiungere nuovi segmenti di mercato fino a oggi poco esplorati, Costa ha infatti deciso di rimodulare le proprie soste in porto, allungando il più possibile il tempo di permanenza, in modo da dare ai passeggeri l’opportunità di approfondire la conoscenza dei luoghi visitati. Un’evoluzione che ha permesso alla compagnia di arricchire il proprio portfolio escursioni con una serie di itinerari a terra inediti, tra cui appunto quelli organizzati in partnership con National Geographic-Kel 12: tour a ranghi ridotti (massimo 20 persone) condotti da guide d’eccezione come archeologi, enologi, vulcanologi, biologi marini e fotografi, capaci di far scoprire con uno sguardo originale ciascuna destinazione, affrontata ogni volta con un taglio e un tema differente.

Da tale concept nasce per esempio il percorso fotografico sulle tracce di Paul Cezanne ad Aix-En-Provence che, partendo da Marsiglia, conduce i partecipanti nella realizzazione di una sorta di reportage per immagini dedicato all’artista francese precursore del cubismo. Un’esperienza che sarà presto accompagna da workshop in nave, dove i passeggeri potranno al contempo discutere degli scatti effettuati, prepararsi a un’eventuale successiva esperienza fotografica e magari apprendere qualche tecnica di post-produzione, in quello che per alcuni potrebbe diventare un vero e proprio corso di fotografia completo a bordo. Ma le escursioni Costa – National Geographic – Kel 12 si traducono anche in molti altri modi, come le crociere da Palermo alla scoperta del monte Pellegrino accompagnati da un naturalista, il tour di Barcellona dedicato a Pablo Picasso condotto da un esperto in Belle Arti, il trekking sul Vesuvio con guida vulcanologa, il giro di Santorini in kayak e la scoperta di Amsterdam e dei suoi dintorni ancora una volta al seguito di un esperto naturalista.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti