3 February 2023

Black Friday da record per Rcl: mai così tante prenotazioni in 53 anni di storia

[ 0 ]

Mai un numero tanto elevato di prenotazioni in 53 anni di storia. L’ultimo Black Friday è stato da record per il gruppo Royal Caribbean. E’ la terza volta nel corso di quest’anno che la compagnia peraltro abbatte i record di prenotazione registrati in una singola giornata. Venerdì scorso ha però anche segnato il picco della settimana con il più alto volume di vendite di sempre. Tali performance arrivano sulla scia della diffusione delle prime informazioni sulla nuova Icon of the Seas e del traffico prodotto da un’altra giornata da record, come quella dell’apertura delle prenotazioni per questa nave con 15 mesi di anticipo sul suo debutto previsto a gennaio 2024.

“Il 2022 è stato un anno eccezionale per noi, con le ripresa al completo delle attività delle nostre 26 navi e il primo sguardo a Icon of the Seas – sottolinea Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International -. E’ un inizio meraviglioso per il 2023 e siamo entusiasti di ciò che ci aspetta”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438547 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lo aveva già detto Pier Ezhaya, in una recente intervista con noi di Travel Quotidiano: "A livello di brand riteniamo che il protagonista dell'estate sarà Eden Viaggi: il nostro marchio no frills dall’elevato rapporto qualità-prezzo, che mira tra le altre cose a intercettare quote di mercato normalmente attive al di fuori dell’orizzonte del turismo organizzato". Ma ora le parole del general manager tour operating di Alpitour World assumono contorni ancora più concreti. A margine dell'evento di presentazione della nuova partnership con il museo Egizio di Torino, il direttore marketing, Tommaso Bertini, ha infatti rivelato i piani di una multimilionaria campagna di promozione ad hoc, dedicata esclusivamente al marchio no-frills di Pesaro. "E' una decisione importante per quello che crediamo possa essere un brand fondamentale per noi non solo per il 2023 ma anche per gli anni a venire - ha dichiarato Bertini -. Ed è la prima volta che dedicheremo un strategia promozionale di vasta scala a un singolo marchio del gruppo. Si inizierà il prossimo maggio con una serie di spot televisivi. Stiamo selezionando giusto in questi giorni  la casa di produzione e definendo la creatività. Ma stiamo anche studiando una nuova partnership con un'emittente radiofonica, sulle orme di quanto già facciamo con Radio Italia per Alpitour World". La compagnia ha poi in fase di lancio un'altra campagna su larga scala dedicata al gruppo nel suo complesso. "Riproporrà in una nuova declinazione il format ironico dell'anno scorso Io in un villaggio? Mai! - ha aggiunto Bertini -. Partirà a fine febbraio, per poi essere replicata a maggio, e anche questa avrà naturalmente carattere multimediale". [post_title] => Alpitour: il brand del 2023 sarà Eden Viaggi. Al via una campagna ad hoc [post_date] => 2023-02-02T13:06:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675343195000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438532 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Hong Kong ha lanciato una nuova campagna di promozione globale - 'Hello, Hong Kong' - che prevede la distribuzione gratuita di 500.000 biglietti aerei nell'intento di attrarre un maggior numero di visitatori. Il leader della città John Lee ha dichiarato che si tratta "probabilmente del più grande benvenuto del mondo".  La maggior parte dei biglietti - per un valore di 2 miliardi di dollari di Hong Kong (210 milioni di sterline) - verrà offerta gratuitamente da tre compagnie aeree (Cathay Pacific Airways, la divisione low cost HK Express e Hong Kong Airlines International Holdings) attraverso varie attività promozionali, ha sottolineato Fred Lam, amministratore delegato dell'Autorità aeroportuale della città. L'offerta prenderà il via all'inizio di marzo e durerà sei mesi durante i quali ci saranno diversi modi per vincere i biglietti, come dalla lotteria agli acquisti due per uno. "Crediamo che l'iniziativa possa contribuire a portare a Hong Kong oltre 1,5 milioni di visitatori" ha dichiarato Lam. Le compagnie aeree distribuiranno i biglietti in fasi successive, con i mercati del Sud-est asiatico che ne beneficeranno per primi. Altri 80.000 biglietti aerei saranno regalati ai residenti di Hong Kong durante l'estate. Il governo sta cercando di rilanciare l'economia e di ricostruire l'immagine globale di Hong Kong, penalizzata dagli eventi del 2019, dall'imposizione di severe leggi sulla sicurezza nel 2020 e dai tre anni di isolamento autoimposto durante la pandemia. Il prodotto interno lordo si è ridotto del 3,5% lo scorso anno, la terza contrazione in quattro anni. Secondo l'ente del turismo, nel 2022 Hong Kong ha accolto circa 605.000 visitatori grazie alla progressiva riduzione delle restrizioni Covid, rispetto ai 91.000 del 2021. Il dato si confronta con i quasi 56 milioni del 2019, prima dell'arrivo della pandemia. [post_title] => 'Hello, Hong Kong': 500.000 biglietti aerei gratuiti per attrarre visitatori nella città [post_date] => 2023-02-02T12:49:57+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675342197000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438522 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair aveva scommesso sull'Ucraina prima della guerra. E ora si prepara a tornare  nel Paese appena possibile, per questo sta reclutando piloti e personale di cabina per riportare la normalità.  Michael O'Leary, capo della compagnia aerea low cost, ha dichiarato che «attualmente stiamo reclutando un gran numero di piloti e membri dell'equipaggio di cabina in Ucraina, in modo da poter lanciare le nostre basi nel Paese. Ci impegniamo a tornare in Ucraina il prima possibile». I voli per l'Ucraina sono stati sospesi durante il mese di febbraio dello scorso anno, dopo l'invasione russa. O'Leary, all'epoca, disse che Ryanair sarebbe stata la prima compagnia aerea a tornare, non appena la guerra fosse finita. Piani di espansione Ryanair, che in Ucraina era in concorrenza con Wizz Air e con le due compagnie aeree locali, operava prima del conflitto in cinque aeroporti, poi ha annunciato l'intenzione di raggiungere tutti i dodici aeroporti e dedicare venti aerei alle proprie basi. In questi momenti, il personale ucraino può essere, intanto, una buona risorsa pe4r sostenere il personale in altre parti d'Europa. Ryanair, come British Airways ed Easyjet, ha subito offerto lavoro ai dipendenti della defunta Flybe che, in teoria, a questo punto avrebbero già dovuto essere collocati presso una delle compagnie aeree rivali. [post_title] => Ryanair recluta personale ucraino e punta a ritornare nel Paese [post_date] => 2023-02-02T11:54:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675338894000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza. I dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito "amichevole e reciprocamente accettabile" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali. In pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento. "L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner". [post_title] => Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un "accordo amichevole" [post_date] => 2023-02-02T09:19:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675329543000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438476 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair aggiunge Liverpool al network delle destinazioni servite da Roma Ciampino: la nuova destinazione sarà servita da due collegamenti alla settimana, a partire dal prossimo aprile. "Con l'avvicinarsi della Pasqua e dell'estate 2023, siamo lieti di offrire ancora più scelta e valore ai nostri clienti italiani con l'aggiunta di questa nuova rotta per Liverpool al nostro operativo per l'estate 2023, offrendo ai clienti di Roma una scelta ancora più ampia per programmare le tanto attese vacanze estive - ha dichiarato Mauro Bolla, country manager per l'Italia della low cost -. Per l'occasione abbiamo lanciato una promozione a tempo limitato dedicata a coloro che vogliono prenotare in anticipo le vacanze estive 2023, con tariffe a partire da 29,99 euro". [post_title] => Ryanair collegherà Roma Ciampino a Liverpool, dal prossimo aprile [post_date] => 2023-02-02T09:04:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675328664000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438466 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438470" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption] "Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città. Una collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. "Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi". La partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. "Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner". Ma il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.   [post_title] => "Il turismo è più di una vacanza": nuova partnership Alpitour-museo Egizio [post_date] => 2023-02-01T15:29:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675265374000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438448 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com “La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria". La manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”. [post_title] => MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma [post_date] => 2023-02-01T13:01:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675256515000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438438 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air alla ricerca di nuovi piloti da inserire nel proprio organico: la low cost ha organizzato un open day a Milano per il prossimo 4 febbraio a Milano. Attualmente la compagnia aerea sta attivamente reclutando Capitani e Primi Ufficiali esperti con licenza Easa da inserire nelle sue basi europee in continua crescita (35 basi in 14 Paesi) La giornata milanese si svolgerà presso il Crowne Plaza Milan - Malpensa Airport (Via Arturo Ferrarin, 7 - Case Nuove, VA) alle ore 10:00. La registrazione non è obbligatoria. I candidati potranno immergersi nel mondo Wizz, conoscere il network e i piani futuri della compagnia aerea, le condizioni di formazione e di impiego, le opportunità di carriera, la progressione, i piani retributivi e i benefit. Tutte le posizioni aperte sono disponibili anche sul sito web di reclutamento piloti della compagnia aerea, dove i candidati sono invitati a presentare la propria candidatura in qualsiasi momento. [post_title] => Wizz Air recluta nuovi piloti: open day a Milano il prossimo 4 febbraio [post_date] => 2023-02-01T11:53:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675252433000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438408 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Allarme passaporti: saltano 88.000 viaggi organizzati, con una conseguenza di 158,4 milioni di euro di mancate vendite per il sistema italiano delle agenzie di viaggio. A snocciolare i dati è Vamonos-Vacanze.it, il tour operator italiano specializzato in vacanze di gruppo, che ha commissionato un approfondimento all’Istituto di Ricerca IRCM. Nove viaggiatori su 10 hanno visto lievitare a 5 settimane ed oltre (92% del campione intervistato) il tempo necessario per ottenere un appuntamento per il rilascio del passaporto. E così sono saltati in media 10 viaggi per ciascuna agenzia, ad un prezzo medio —trattandosi di viaggi fuori dall’Ue — di 1.800 euro a viaggio. Complessivamente quindi ciascuna agenzia ha accusato mediamente 18 mila euro di vendite non effettuate. «Ma per le grandi ota  il danno è stato maggiore: la media è di 50 viaggi in fumo per circa 90 mila euro di vendite non effettuate per ciascun operatore» sottolinea Emma Lenoci, ideatrice e ceo della piattaforma Vamonos-Vacanze.it. Complessivamente a causa della burocrazia sono quindi andati in fumo 158,4 milioni di euro. Gli Uffici Passaporto delle Questure non si aspettavano di ricevere un numero così elevato di richieste. «D’altra parte è anche vero che molti viaggiatori “pigri” durante il Covid hanno preferito rimandare il rinnovo del loro passaporto e le pratiche si sono accumulate negli ultimi due anni. A complicare ulteriormente le cose, poi, anche l’uscita dall’Unione Europea del Regno Unito, meta frequentatissima dagli italiani che però dopo la Brexit non possono più intraprendere questo breve viaggio con la sola carta di identità» commenta Lenoci.             [post_title] => Quasi 90 mila viaggi saltati a causa dei ritardi burocratici sui passaporti [post_date] => 2023-02-01T10:22:42+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675246962000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "black friday da record per rcl mai cosi tante prenotazioni in 53 anni di storia" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":55,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3584,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438547","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lo aveva già detto Pier Ezhaya, in una recente intervista con noi di Travel Quotidiano: \"A livello di brand riteniamo che il protagonista dell'estate sarà Eden Viaggi: il nostro marchio no frills dall’elevato rapporto qualità-prezzo, che mira tra le altre cose a intercettare quote di mercato normalmente attive al di fuori dell’orizzonte del turismo organizzato\". Ma ora le parole del general manager tour operating di Alpitour World assumono contorni ancora più concreti. A margine dell'evento di presentazione della nuova partnership con il museo Egizio di Torino, il direttore marketing, Tommaso Bertini, ha infatti rivelato i piani di una multimilionaria campagna di promozione ad hoc, dedicata esclusivamente al marchio no-frills di Pesaro.\r\n\r\n\"E' una decisione importante per quello che crediamo possa essere un brand fondamentale per noi non solo per il 2023 ma anche per gli anni a venire - ha dichiarato Bertini -. Ed è la prima volta che dedicheremo un strategia promozionale di vasta scala a un singolo marchio del gruppo. Si inizierà il prossimo maggio con una serie di spot televisivi. Stiamo selezionando giusto in questi giorni  la casa di produzione e definendo la creatività. Ma stiamo anche studiando una nuova partnership con un'emittente radiofonica, sulle orme di quanto già facciamo con Radio Italia per Alpitour World\".\r\n\r\nLa compagnia ha poi in fase di lancio un'altra campagna su larga scala dedicata al gruppo nel suo complesso. \"Riproporrà in una nuova declinazione il format ironico dell'anno scorso Io in un villaggio? Mai! - ha aggiunto Bertini -. Partirà a fine febbraio, per poi essere replicata a maggio, e anche questa avrà naturalmente carattere multimediale\".","post_title":"Alpitour: il brand del 2023 sarà Eden Viaggi. Al via una campagna ad hoc","post_date":"2023-02-02T13:06:35+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675343195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438532","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Hong Kong ha lanciato una nuova campagna di promozione globale - 'Hello, Hong Kong' - che prevede la distribuzione gratuita di 500.000 biglietti aerei nell'intento di attrarre un maggior numero di visitatori. Il leader della città John Lee ha dichiarato che si tratta \"probabilmente del più grande benvenuto del mondo\". \r\n\r\nLa maggior parte dei biglietti - per un valore di 2 miliardi di dollari di Hong Kong (210 milioni di sterline) - verrà offerta gratuitamente da tre compagnie aeree (Cathay Pacific Airways, la divisione low cost HK Express e Hong Kong Airlines International Holdings) attraverso varie attività promozionali, ha sottolineato Fred Lam, amministratore delegato dell'Autorità aeroportuale della città. L'offerta prenderà il via all'inizio di marzo e durerà sei mesi durante i quali ci saranno diversi modi per vincere i biglietti, come dalla lotteria agli acquisti due per uno.\r\n\r\n\"Crediamo che l'iniziativa possa contribuire a portare a Hong Kong oltre 1,5 milioni di visitatori\" ha dichiarato Lam. Le compagnie aeree distribuiranno i biglietti in fasi successive, con i mercati del Sud-est asiatico che ne beneficeranno per primi. Altri 80.000 biglietti aerei saranno regalati ai residenti di Hong Kong durante l'estate.\r\n\r\nIl governo sta cercando di rilanciare l'economia e di ricostruire l'immagine globale di Hong Kong, penalizzata dagli eventi del 2019, dall'imposizione di severe leggi sulla sicurezza nel 2020 e dai tre anni di isolamento autoimposto durante la pandemia. Il prodotto interno lordo si è ridotto del 3,5% lo scorso anno, la terza contrazione in quattro anni.\r\n\r\nSecondo l'ente del turismo, nel 2022 Hong Kong ha accolto circa 605.000 visitatori grazie alla progressiva riduzione delle restrizioni Covid, rispetto ai 91.000 del 2021. Il dato si confronta con i quasi 56 milioni del 2019, prima dell'arrivo della pandemia.","post_title":"'Hello, Hong Kong': 500.000 biglietti aerei gratuiti per attrarre visitatori nella città","post_date":"2023-02-02T12:49:57+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675342197000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438522","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair aveva scommesso sull'Ucraina prima della guerra. E ora si prepara a tornare  nel Paese appena possibile, per questo sta reclutando piloti e personale di cabina per riportare la normalità. \r\n\r\nMichael O'Leary, capo della compagnia aerea low cost, ha dichiarato che «attualmente stiamo reclutando un gran numero di piloti e membri dell'equipaggio di cabina in Ucraina, in modo da poter lanciare le nostre basi nel Paese. Ci impegniamo a tornare in Ucraina il prima possibile».\r\n\r\nI voli per l'Ucraina sono stati sospesi durante il mese di febbraio dello scorso anno, dopo l'invasione russa. O'Leary, all'epoca, disse che Ryanair sarebbe stata la prima compagnia aerea a tornare, non appena la guerra fosse finita.\r\nPiani di espansione\r\nRyanair, che in Ucraina era in concorrenza con Wizz Air e con le due compagnie aeree locali, operava prima del conflitto in cinque aeroporti, poi ha annunciato l'intenzione di raggiungere tutti i dodici aeroporti e dedicare venti aerei alle proprie basi.\r\n\r\nIn questi momenti, il personale ucraino può essere, intanto, una buona risorsa pe4r sostenere il personale in altre parti d'Europa. Ryanair, come British Airways ed Easyjet, ha subito offerto lavoro ai dipendenti della defunta Flybe che, in teoria, a questo punto avrebbero già dovuto essere collocati presso una delle compagnie aeree rivali.","post_title":"Ryanair recluta personale ucraino e punta a ritornare nel Paese","post_date":"2023-02-02T11:54:54+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675338894000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza.\r\n\r\nI dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito \"amichevole e reciprocamente accettabile\" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali.\r\n\r\nIn pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento.\r\n\r\n\"L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner\".","post_title":"Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un \"accordo amichevole\"","post_date":"2023-02-02T09:19:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675329543000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438476","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair aggiunge Liverpool al network delle destinazioni servite da Roma Ciampino: la nuova destinazione sarà servita da due collegamenti alla settimana, a partire dal prossimo aprile.\r\n\"Con l'avvicinarsi della Pasqua e dell'estate 2023, siamo lieti di offrire ancora più scelta e valore ai nostri clienti italiani con l'aggiunta di questa nuova rotta per Liverpool al nostro operativo per l'estate 2023, offrendo ai clienti di Roma una scelta ancora più ampia per programmare le tanto attese vacanze estive - ha dichiarato Mauro Bolla, country manager per l'Italia della low cost -. Per l'occasione abbiamo lanciato una promozione a tempo limitato dedicata a coloro che vogliono prenotare in anticipo le vacanze estive 2023, con tariffe a partire da 29,99 euro\".","post_title":"Ryanair collegherà Roma Ciampino a Liverpool, dal prossimo aprile","post_date":"2023-02-02T09:04:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675328664000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438466","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438470\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption]\r\n\r\n\"Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace\". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città.\r\n\r\nUna collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. \"Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi\".\r\n\r\nLa partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. \"Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner\".\r\n\r\nMa il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.\r\n\r\n ","post_title":"\"Il turismo è più di una vacanza\": nuova partnership Alpitour-museo Egizio","post_date":"2023-02-01T15:29:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675265374000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438448","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com\r\n\r\n“La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria\".\r\n\r\nLa manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”.","post_title":"MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma","post_date":"2023-02-01T13:01:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675256515000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438438","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air alla ricerca di nuovi piloti da inserire nel proprio organico: la low cost ha organizzato un open day a Milano per il prossimo 4 febbraio a Milano. Attualmente la compagnia aerea sta attivamente reclutando Capitani e Primi Ufficiali esperti con licenza Easa da inserire nelle sue basi europee in continua crescita (35 basi in 14 Paesi)\r\n\r\nLa giornata milanese si svolgerà presso il Crowne Plaza Milan - Malpensa Airport (Via Arturo Ferrarin, 7 - Case Nuove, VA) alle ore 10:00. La registrazione non è obbligatoria. I candidati potranno immergersi nel mondo Wizz, conoscere il network e i piani futuri della compagnia aerea, le condizioni di formazione e di impiego, le opportunità di carriera, la progressione, i piani retributivi e i benefit. Tutte le posizioni aperte sono disponibili anche sul sito web di reclutamento piloti della compagnia aerea, dove i candidati sono invitati a presentare la propria candidatura in qualsiasi momento.","post_title":"Wizz Air recluta nuovi piloti: open day a Milano il prossimo 4 febbraio","post_date":"2023-02-01T11:53:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675252433000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438408","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Allarme passaporti: saltano 88.000 viaggi organizzati, con una conseguenza di 158,4 milioni di euro di mancate vendite per il sistema italiano delle agenzie di viaggio. A snocciolare i dati è Vamonos-Vacanze.it, il tour operator italiano specializzato in vacanze di gruppo, che ha commissionato un approfondimento all’Istituto di Ricerca IRCM.\r\nNove viaggiatori su 10 hanno visto lievitare a 5 settimane ed oltre (92% del campione intervistato) il tempo necessario per ottenere un appuntamento per il rilascio del passaporto.\r\nE così sono saltati in media 10 viaggi per ciascuna agenzia, ad un prezzo medio —trattandosi di viaggi fuori dall’Ue — di 1.800 euro a viaggio. Complessivamente quindi ciascuna agenzia ha accusato mediamente 18 mila euro di vendite non effettuate.\r\n«Ma per le grandi ota  il danno è stato maggiore: la media è di 50 viaggi in fumo per circa 90 mila euro di vendite non effettuate per ciascun operatore» sottolinea Emma Lenoci, ideatrice e ceo della piattaforma Vamonos-Vacanze.it.\r\nComplessivamente a causa della burocrazia sono quindi andati in fumo 158,4 milioni di euro. Gli Uffici Passaporto delle Questure non si aspettavano di ricevere un numero così elevato di richieste.\r\n«D’altra parte è anche vero che molti viaggiatori “pigri” durante il Covid hanno preferito rimandare il rinnovo del loro passaporto e le pratiche si sono accumulate negli ultimi due anni. A complicare ulteriormente le cose, poi, anche l’uscita dall’Unione Europea del Regno Unito, meta frequentatissima dagli italiani che però dopo la Brexit non possono più intraprendere questo breve viaggio con la sola carta di identità» commenta Lenoci.\r\n \r\n \r\n \r\n \r\n \r\n\r\n ","post_title":"Quasi 90 mila viaggi saltati a causa dei ritardi burocratici sui passaporti","post_date":"2023-02-01T10:22:42+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675246962000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti