14 July 2024

I safari sostenibili di Evaneos: a piedi, in bici, a cavallo o in canoa

[ 0 ]

I viaggi natura sono ormai una delle voci più rilevanti del mercato turistico, rappresentando circa il 7% delle proposte globali. Si stima che questo mercato valga ormai oltre 135 miliardi di dollari e che vedrà una crescita costante del 5% annuo almeno fino al 2032 (Fonte: Wwf & Centre for the Promotion of Imports from developing countries). Evaneos ha quindi deciso recentemente di rinnovare la propria offerta dedicata ai safari, declinando questa tipologia di viaggio con un’attenzione ancora più profonda alla sostenibilità e al rispetto di animali e territori, che da sempre contraddistingue l’azienda. “Nel mondo frenetico e interconnesso di oggi, dove la tecnologia domina le nostre vite e i paesaggi urbani sono diventati la norma, i viaggiatori manifestano un interesse crescente per una connessione più profonda con la natura e per un modo di viaggiare più rispettoso di luoghi e persone”, commenta la country manager Southern Europe, Viola Migliori.

L’approccio nuovo al safari di Evaneos si può in particolare sperimentare in Tanzania. Nella cornice del parco nazionale di Arusha, sarà infatti possibile effettuarlo in bici, su un percorso di 20 chilometri in cui, con il monte Meru costantemente all’orizzonte, è possibile incontrare la fauna selvatica africana; oppure a piedi, lungo un itinerario durante il quale si possono incrociare le rarissime e timide scimmie blu e ammirare l’imponente cascata, il cratere Ngurdoto e il lago Momella. Sperimentare il safari a piedi è possibile anche all’interno del Tarangire National Park, oasi naturale nel nord del paese, in cui è possibile incontrare elefanti e un’amplissima varietà di uccelli e insetti rari, nonché assistere ai flussi migratori sotto la guida di guide esperte che insegneranno come riconoscere sul terreno le tracce del passaggio degli animali.

Presso il Dolly Estate (30 chilometri a est di Arusha) si potrà cavalcare per circa due ore (adatte sia a cavallerizzi rodati quanto ad assoluti principianti), durante le quali esplorare i sentieri tortuosi, avvistando una ricca varietà di animali selvatici. Nel Dolly Estate si incontra tra l’altro regolarmente uno dei mammiferi più eleganti della Tanzania: il Gerenuk. Infine, sul lago Manyara, nella parte settentrionale del paese, sarà possibile effettuare un safari a bordo di canoe. Durante la navigazione uccelli acquatici e fenicotteri, ma anche giraffe, bufali ed elefanti, si affacciano dalle rive.

La nostra proposta in Tanzania è la quintessenza della filosofia Evaneos – spiega ancora Viola Migliori – perché unisce alcuni degli elementi che ci caratterizzano: la scelta di zone al di fuori dei sentieri battuti, un modo di viaggiare a basso impatto con mezzi alternativi, lento e capace di mettere in reale, diretta connessione, viaggiatori e ambiente, persone e luoghi. Oltre alla possibilità di offrire una grande personalizzazione di itinerari ed esperienze da vivere”.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "456286" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":0,"max_score":null,"hits":[]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti