29 February 2024

Siglato un accordo fra Grimaldi Lines e Satispay

[ 0 ]

Francesca Marino

Satispay e Grimaldi Lines siglano un accordo che propone una modalità di pagamento immediata, efficace e sicura a chi desidera acquistare i collegamenti marittimi proposti dalla Compagnia di navigazione.

Satispay, la super app di mobile payment alternativa alle carte di credito e debito, consolida in questo modo la sua presenza nel settore turistico, acquistando un nuovo partner di rilievo come Grimaldi Lines, che effettua ben 20 collegamenti marittimi regolari dalla Penisola italiana verso Sardegna, Sicilia, Spagna, Grecia, Tunisia e viceversa, con navi giovani e moderne.

Procedura

Grazie a questo accordo, i passeggeri potranno acquistare un viaggio sul sito www.grimaldi-lines.com in pochi secondi. Utilizzare questa modalità di pagamento è molto semplice: raggiunta la pagina Riepilogo della prenotazione, è sufficiente cliccare sulla voce Acquista, scegliere Satispay come metodo di pagamento, scansionare il QR Code dall’app e infine cliccare su Conferma. In caso di
acquisti effettuati tramite Smartphone, la procedura è ancora più immediata: basta selezionare Satispay al momento del checkout e l’app si aprirà automaticamente, mostrando l’importo del pagamento.

«Grazie alla partnership con Satispay, la cui app può essere utilizzata sia nei negozi fisici che online – ha dichiarato Francesca Marino, Head of Passenger Department di Grimaldi Lines –, confermiamo il costante impegno nel rendere il viaggio via mare facile e comodo già dalla fase di prenotazione e pagamento e non solo in termini di tariffe e promozioni speciali.

«Siamo lieti di collaborare con Grimaldi Lines e di poter offrire Satispay come metodo di pagamento ai clienti della Compagnia – ha commentato Stefano De Lollis, online business development director di Satispay -. Grazie a questa partnership facciamo ulteriori passi nella nostra strategia di espansione della rete, consentendo al contempo ai clienti di beneficiare di una esperienza di
pagamento sicura e semplice»

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462425 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_364415" align="alignleft" width="200"] Harry Sommer[/caption] Il 2023 ha segnato per la Norwegian Cruise Line Holdings il tanto agognato ritorno del bilancio in territorio positivo dopo i difficili anni del Covid. Era dal 2019 che non accadeva. Il gruppo ha in particolare riportato utili netti per 166,2 milioni di dollari. Tra le big delle crociere di cui sono disponibili i bilanci completi, meglio è andata a Royal Caribbean che nel 2023 ha registrato profitti per ben 1,7 miliardi, mentre il gruppo Carnival non è riuscito a rivedere il nero in bottom line, chiudendo lo scorso 30 novembre il proprio anno finanziario a meno 74 milioni. I risultati di Nclh sono stati sospinti soprattutto dalla crescita dei ricavi e dall'attenzione al contenimento dei costi, ha dichiarato agli investitori il ceo Harry Sommer durante la presentazione di bilancio di ieri. L'ottimizzazione delle uscite, ha aggiunto il manager, fa parte di un vero cambio culturale "nel modo in cui l'intera compagnia guarda oggi alle proprie spese, in modo da assicurare che il nostro gruppo possa operare in maniera più efficiente possibile, garantendo al contempo il massimo del valore agli ospiti". Alcune di queste misure hanno in particolare comportato una serie di iniziative volte alla riduzione dei consumi e all'efficientamento delle policy di rifornimento delle navi. A livello di dettaglio, i ricavi totali per passeggero e giorno di crociera hanno raggiunto livelli del 17% superiori a quelli dell'anno pre-Covid 2019, per un giro d'affari complessivo di 8,5 miliardi di dollari, pari al 32% in più rispetto a quattro anni prima. I tassi di occupazione si sono assestati sul 102,9%, contro il 107,3% del 2019 ma quasi trenta punti percentuali sopra il 2022. Come per Carnival e Royal Caribbean, anche il 2024 di Nclh è partito sotto i migliori auspici, con prenotazioni a livelli record, in particolare per il brand principale del gruppo, Norwegian Cruise Line. [post_title] => I conti Ncl Holdings tornano in positivo dopo quattro anni [post_date] => 2024-02-28T14:41:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709131277000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462405 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_462406" align="alignleft" width="300"] Davide Rosi[/caption] Rivoluzione in casa Mister Holiday, che diventa Mrh Group accrescendo al contempo il proprio portfolio di nuove business unit. La novità è stata annunciata durante la convention del network, svoltasi a bordo della Costa Smeralda, durante il festival di Sanremo, alla quale ha partecipato il 90% delle agenzie affiliate, a tutt’oggi oltre 80 punti vendita. Mrh Group, che fa capo al gruppo Volonline, nasce dunque da una completa riorganizzazione della rete, che ha visto anche l’ingresso, in qualità di amministratore di Davide Rosi, che affiancherà Laura Sandrini e Fabio Bignotti. “La dimensione di Mister Holiday necessitava di un’ulteriore spinta alla crescita e di una presenza capillare in tutti i canali di distribuzione possibili al fine di raggiungere il consumatore finale - commenta lo stesso Rosi -. Il progetto è stato strutturato secondo alcune linee di business che vedono in primo piano una crescita della rete di agenzie fisiche in franchising e dei consulenti di viaggi, lo sviluppo di partnership commerciali, il presidio di canali e-commerce e social attraverso una divisione focalizzata sugli strumenti di nuova generazione e la formazione continua e puntuale”. Mrh Group è ora l’ombrello sotto il quale si trovano le business unit multicanale: Mister Holiday, rete di agenzie di viaggi con la formula di affiliazione in franchising e centrale di acquisto; Yodi, Your Destination Identity, rete di consulenti di viaggi senza agenzia fisica; Travel Life, business unit flessibile per presidiare il mondo digital e per adattarsi a nuovi modelli tecnologici e distributivi, Puoy e Uniqueborn, per lo sviluppo di viaggi di gruppo con esperti accompagnatori e viaggi per social traveller. “Tutte le business unit hanno importanti obiettivi di crescita da qui ai prossimi cinque anni - prosegue Rosi -. Nel breve-medio periodo contiamo di raggiungere le 200 agenzie di viaggi fisiche e di aumentare considerevolmente il numero dei consulenti di viaggi. Stiamo implementando diversi strumenti di marketing territoriale e tecnologici per sostenere sempre di più i punti vendita e i consulenti, rendendoli sempre più competitivi e preparati di fronte a un mercato e un cliente in continuo cambiamento”. Prevista pure l’istituzione di una Academy con corsi di formazione continua e una rete di promotori sul territorio, che lavoreranno a stretto contatto con le agenzie incentivando anche nuovi ingressi [post_title] => Volonline riorganizza la rete Mister Holiday che diventa Mrh Group [post_date] => 2024-02-28T12:09:46+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709122186000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462394 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova scuola di formazione continua per il mondo dell’ospitalità. Dall'esperienza della società di gestione della ristorazione nel settore dell’hospitality Kis Management, nasce la Kis Academy. Ideata da Sergio Legrenzi e Stefano Pierotto, soci e fondatori della stessa Kis Management, la novità vuole rappresentare un’alternativa innovativa nel settore Horeca: è infatti concepita per offrire percorsi altamente personalizzati e professionalizzanti. Molteplici le tematiche di insegnamento tutte proposte in modo trasversale. In concreto, a chi lavora in cucina, oltre alle attività tradizionalmente legate al proprio incarico, sono proposti momenti dedicati alla definizione della linea strategica dei menu, all’analisi del food-cost, al costante controllo sugli acquisti per evitare sprechi, ad approfondire le competenze su prodotti e allergeni oltre a prestare attenzione agli aspetti di impatto della loro attività in termini di sostenibilità. I primi corsi attivati sono in pieno svolgimento e riguardano teoria e tecnica di bar e caffetteria, servizio sala, servizio cucina e un verticale dedicato esclusivamente alla colazione. Allo stesso modo sono stati avviati momenti formativi dedicati ad argomenti tradizionalmente esclusi dalla formazione di chi opera nel comparto ma che sempre più rappresentano una richiesta dei collaboratori e un’esigenza per le aziende: tecniche di vendita, organizzazione, mondo mice, controllo di gestione e comunicazione social. La metodologia di insegnamento della Kis Academy mira a coniugare la tradizionale didattica in aula a molteplici momenti pratici in cucina e sala. I docenti sono professionisti di alto livello, esperti nel settore, che si dedicano a formare la nuova generazione di operatori. Un ulteriore aspetto importante è rappresentato dalla condivisione delle competenze tra collaboratori all’interno della stessa società: le lezioni Kis Academy hanno anche uno spunto di team work e diventano così funzionali alla crescita di tutti. [post_title] => Nasce la Kis Academy per la formazione del personale Horeca [post_date] => 2024-02-28T11:35:35+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709120135000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462317 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con 70 anni di carriera nel mondo del turismo, Gino Campanella, titolare dell’agenzia palermitana Conca D’Oro Viaggi, non solo ha un’esperienza a 360 gradi ma ha affinato una sensibilità grazie alla quale capisce le necessità del cliente e fa di tutto per farlo crescere culturalmente. Campanella, in occasione della 28 esima edizione dei Protagonisti del Mare di Costa Crociere, ha ricevuto, oltre al riconoscimento per le vendite delle crociere Costa, il Premio “Piero Pagni” alla carriera. «La mia attività comincia 70 anni fa – spiega Gino Campanella – come agente di navigazione della Siosa Line che lanciò con la motonave Ausonia il primo Tour delle 7 Perle del Mediterraneo. Ho iniziato con le provvigioni e dopo ho cominciato a fare attività turistica con i piccoli gruppi. Nel 1980 abbiamo aperto l’agenzia in piazza Indipendenza a Palermo: l’obiettivo era, ed è tuttora, quello di promuovere un turismo qualificato. Per questo abbiamo raccolto una clientela di grande valore umano e sociale. L’agenzia deve essere un Centro Culturale: l’adv con la propria esperienza deve essere in grado di stimolare il cliente, creando un rapporto duraturo di confronto, un rapporto che non sia solo finalizzato alla vendita del viaggio ma alla crescita personale e culturale del cliente stesso». Un’esperienza acquisita sul campo, occupando diversi ruoli, dall’agente di navigazione che assisteva i naviganti/emigranti in tutte le procedure di partenza fino all’organizzazione di piccoli gruppi. «Ci tengo a sottolineare che la mia agenzia si distingue dalle altre – aggiunge Campanella – perché puntiamo subito a capire il motivo per il quale il cliente intende fare la vacanza, in modo tale da dare sempre al viaggio un valore di crescita culturale ed umana. Il rapporto con il cliente è crescita anche per noi agenti: l’obiettivo non deve essere quello di vendere il viaggio ma di arricchire culturalmente chi sceglie di viaggiare. Questa è la giusta dimensione dell’Agente di Viaggio». Per questo l’agenzia di Gino Campanella è un vero e proprio Centro Culturale che rappresenta tutta la passione del suo fondatore per le tradizioni, lo scambio tra culture ed il confronto sempre aperto con chi sceglie di entrare in agenzia. All’interno dell’Agenzia di Piazza Indipendenza c’è una Sala dedicata ai Pupi Siciliani, con una collezione di 350 pezzi e la possibilità di assistere a piccoli spettacoli. Grande l’esperienza di Campanella anche nel settore delle Crociere. «Prima la crociera non apparteneva alla gente media ma solo all’elite – commenta Campanella – Piano piano abbiamo assistito alla trasformazione: la crociera entusiasmava perché dava la possibilità di vedere posti diversi, anche se piuttosto rapidamente. I costi delle crociere sono scesi ed hanno attirato anche le persone con meno possibilità che potevano scegliere di non fare escursioni e godere della nave come di un Villaggio. Per fortuna di anno in anno le tappe nei porti si sono allungate e c’è chi affitta la macchina per visitare meglio e autonomamente le località. Le navi sono vere e proprie opere d’arte, frutto del lavoro di ingegneri ed architetti». [post_title] => Conca D'Oro Palermo, i 70 anni di carriera di Gino Campanella [post_date] => 2024-02-27T13:25:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709040342000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia. L'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024", ha dichiarato il Dot. Prima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi. Il numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi. Airlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di "sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio". L'ambasciata cinese a Washington si è detta "lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per "facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi".   [post_title] => Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana [post_date] => 2024-02-27T10:29:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709029781000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462301 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Crescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%.  Secondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone. Performance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili. «Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024».  Fitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga. In occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience. [post_title] => Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22% [post_date] => 2024-02-27T10:15:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709028951000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462269 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tgv Inoui ha aperto le vendite dei biglietti per le tratte interne tra Milano, Torino e Oulx: il nuovo servizio rappresenta un'importante novità per i passeggeri, che potranno sperimentare il comfort e la convenienza del viaggio con tariffe a partire da 10 euro. Da oggi, un collegamento giornaliero è operativo in entrambe le direzioni tra Milano, Torino e Oulx. La partenza è alle 14:10 dalla stazione di Milano Porta Garibaldi, con arrivo a Oulx alle 16:33 e fermata intermedia a Torino Porta Susa prevista alle 15:41. Nella direzione opposta, la partenza da Oulx è programmata per le 20:52, con arrivo a Milano Porta Garibaldi alle 23:10 e fermata a Torino Porta Susa alle 21:48. Con la riapertura della linea, interrotta a seguito della frana nella Valle della Maurienne, saranno disponibili ben tre collegamenti al giorno. Inoltre, sempre da oggi, Sncf Voyageurs ha esteso la disponibilità dei biglietti della tratta internazionale con il servizio sostitutivo anche per le partenze primaverili sottolineando la continuità dell’offerta ferroviaria Tgv Inoui tra l’Italia e la Francia. Il servizio, già attivo dal 10 gennaio, ha permesso di ripristinare  il collegamento parziale Milano-Torino-Parigi, dopo quattro mesi dalla frana verificatasi nella Valle della Maurienne il 27 agosto 2023. Per venire incontro alle richieste sempre più numerose dei viaggiatori, giunte sin dalla riapertura del servizio, è infatti possibile prenotare il viaggio tra i due Paesi anche per il periodo dal 25 marzo al 22 maggio; dal mese di marzo inoltre le vendite saranno prolungate anche per la stagione estiva. «La nuova connessione Milano, Torino e Oulx rappresenta un passo avanti nell’ampliamento dei nostri servizi e  permette di posizionare Tgv Inoui come una valida alternativa all’auto per gli spostamenti di breve distanza ad un prezzo accessibile e a basso impatto ambientale - ha commentato Jean-Francois Ancora, amministratore delegato di Sncf Voyages Italia -. Inoltre l’estensione della vendita dei biglietti del servizio sostitutivo a partire dal 25 marzo, riflette la nostra volontà di soddisfare al meglio le esigenze dei nostri passeggeri. La riapertura del collegamento e la continuità del servizio resa possibile grazie al lavoro di squadra del personale Sncf in Italia e in Francia, rappresenta per noi la dimostrazione dell’impegno al servizio dei nostri clienti e della sostenibilità».      [post_title] => Tgv Inoui: in vendita i biglietti dei collegamenti giornalieri fra Milano, Torino e Oulx [post_date] => 2024-02-26T14:45:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708958738000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462234 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Norvegia rafforza l'impegno sul fronte della sostenibilità con l'introduzione, dal 1° gennaio 2025, di nuove restrizioni per le navi da crociera e altre attività turistiche alle isole Svalbard, nell'intento di proteggere la fauna selvatica unica. Le norme proposte, in attesa di approvazione parlamentare, imporranno controlli più severi sul numero di visitatori e sulle loro attività. Tra le misure principali vi è la limitazione del numero di passeggeri ammessi sulle navi nelle aree protette a un massimo di 200 e la restrizione degli sbarchi a terra a 43 siti specifici in tutto l'arcipelago. Queste misure sono volte a minimizzare l'impatto umano sui delicati ecosistemi e sugli habitat della fauna selvatica dell'area. Nelle zone protette sarà anche vietato l'uso dei droni, con l'obiettivo di ridurre il disturbo alla fauna selvatica. Le regole impongono anche un divieto permanente per le motoslitte e altri veicoli cingolati sul ghiaccio marino in alcuni fiordi dopo il 1° marzo, con eccezioni solo per l'accesso alle cabine. Inoltre, le norme si estendono alle attività marittime, con linee guida specifiche per evitare di disturbare gli uccelli che nidificano e i mammiferi marini. Ad esempio, le navi devono mantenere una velocità inferiore a 5 nodi entro 500 metri dalle scogliere degli uccelli durante la stagione riproduttiva e rispettare le linee guida sulla distanza quando si trovano vicino ai siti di raduno dei trichechi o agli habitat degli orsi polari. [post_title] => Norvegia: norme più restrittive per le navi da crociera alle Svalbard a protezione della fauna [post_date] => 2024-02-26T11:27:52+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708946872000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462206 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Società degli Archeologi Medievali Italiani ha deciso di assegnare il prestigioso Premio Francovich al MAGO (Museo Archeologico Grandi Opere) di Pagazzano (Bg) per “la straordinaria collaborazione tra le imprese che realizzano le infrastrutture pubbliche, il Comune di Pagazzano e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia”. Inaugurato nel luglio del 2015 il Museo, ospitato all’interno del Castello Visconteo di Pagazzano, raccoglie gli splendidi reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione della A35 Brebemi Aleatica, delle opere connesse e della linea ferroviaria Alta Velocità che corre parallela all’autostrada. Questi reperti sono stati salvaguardati, restaurati e valorizzati nel corso degli anni grazie all’importante contributo di Brebemi SpA, da sempre a fianco alle attività del Museo, oltre naturalmente a quello di Regione Lombardia, di CAL (Concessioni Autostradali Lombarde), di Cepav due, del Comune di Pagazzano e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. «La costruzione della nostra autostrada ha dimostrato come la realizzazione di un’opera così impattante, può e deve diventare un volano anche per lo sviluppo turistico-culturale del territorio - spiega  Matteo Milanesi, Direttore Generale A35 Brebemi Aleatica - A35 Brebemi e Aleatica da sempre collaborano al fine di conservare e valorizzazione i beni archeologici ritrovati durante i lavori di realizzazione delle infrastrutture, come avvenuto per il MAGO. A35 Brebemi, anche in questo caso, si conferma un connettore di esperienze al servizio non solo dell’economia locale e nazionale, ma anche una via di comunicazione utile alla promozione dei luoghi di interesse turistico, culturale, storico e ambientale di tutta l’area attraversata». «L'inaugurazione nel 2015 è stata la prima tappa di questo percorso ed oggi l’aggiudicazione del Premio è un’opportunità per proseguirne la valorizzazione - aggiunge Daniele Bianchi, Sindaco di Pagazzano - Il MAGO è di importanza ampiamente sovracomunale e perché possa crescere sempre di più e offrirsi al visitatore, necessita di maggiori investimenti e di promozione che non possiamo mettere in campo con le sole nostre risorse: il premio rappresenta una preziosa occasione per aumentare la visibilità e stimolare ulteriori collaborazioni».   [post_title] => Il Mago di Pagazzano premiato come miglior museo medievale dell'anno [post_date] => 2024-02-26T10:28:45+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708943325000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "grimaldi lines e satispay" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":47,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1473,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462425","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_364415\" align=\"alignleft\" width=\"200\"] Harry Sommer[/caption]\r\n\r\nIl 2023 ha segnato per la Norwegian Cruise Line Holdings il tanto agognato ritorno del bilancio in territorio positivo dopo i difficili anni del Covid. Era dal 2019 che non accadeva. Il gruppo ha in particolare riportato utili netti per 166,2 milioni di dollari. Tra le big delle crociere di cui sono disponibili i bilanci completi, meglio è andata a Royal Caribbean che nel 2023 ha registrato profitti per ben 1,7 miliardi, mentre il gruppo Carnival non è riuscito a rivedere il nero in bottom line, chiudendo lo scorso 30 novembre il proprio anno finanziario a meno 74 milioni.\r\n\r\nI risultati di Nclh sono stati sospinti soprattutto dalla crescita dei ricavi e dall'attenzione al contenimento dei costi, ha dichiarato agli investitori il ceo Harry Sommer durante la presentazione di bilancio di ieri. L'ottimizzazione delle uscite, ha aggiunto il manager, fa parte di un vero cambio culturale \"nel modo in cui l'intera compagnia guarda oggi alle proprie spese, in modo da assicurare che il nostro gruppo possa operare in maniera più efficiente possibile, garantendo al contempo il massimo del valore agli ospiti\". Alcune di queste misure hanno in particolare comportato una serie di iniziative volte alla riduzione dei consumi e all'efficientamento delle policy di rifornimento delle navi.\r\n\r\nA livello di dettaglio, i ricavi totali per passeggero e giorno di crociera hanno raggiunto livelli del 17% superiori a quelli dell'anno pre-Covid 2019, per un giro d'affari complessivo di 8,5 miliardi di dollari, pari al 32% in più rispetto a quattro anni prima. I tassi di occupazione si sono assestati sul 102,9%, contro il 107,3% del 2019 ma quasi trenta punti percentuali sopra il 2022.\r\n\r\nCome per Carnival e Royal Caribbean, anche il 2024 di Nclh è partito sotto i migliori auspici, con prenotazioni a livelli record, in particolare per il brand principale del gruppo, Norwegian Cruise Line.","post_title":"I conti Ncl Holdings tornano in positivo dopo quattro anni","post_date":"2024-02-28T14:41:17+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709131277000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462405","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_462406\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Davide Rosi[/caption]\r\n\r\nRivoluzione in casa Mister Holiday, che diventa Mrh Group accrescendo al contempo il proprio portfolio di nuove business unit. La novità è stata annunciata durante la convention del network, svoltasi a bordo della Costa Smeralda, durante il festival di Sanremo, alla quale ha partecipato il 90% delle agenzie affiliate, a tutt’oggi oltre 80 punti vendita. Mrh Group, che fa capo al gruppo Volonline, nasce dunque da una completa riorganizzazione della rete, che ha visto anche l’ingresso, in qualità di amministratore di Davide Rosi, che affiancherà Laura Sandrini e Fabio Bignotti.\r\n“La dimensione di Mister Holiday necessitava di un’ulteriore spinta alla crescita e di una presenza capillare in tutti i canali di distribuzione possibili al fine di raggiungere il consumatore finale - commenta lo stesso Rosi -. Il progetto è stato strutturato secondo alcune linee di business che vedono in primo piano una crescita della rete di agenzie fisiche in franchising e dei consulenti di viaggi, lo sviluppo di partnership commerciali, il presidio di canali e-commerce e social attraverso una divisione focalizzata sugli strumenti di nuova generazione e la formazione continua e puntuale”.\r\n\r\nMrh Group è ora l’ombrello sotto il quale si trovano le business unit multicanale: Mister Holiday, rete di agenzie di viaggi con la formula di affiliazione in franchising e centrale di acquisto; Yodi, Your Destination Identity, rete di consulenti di viaggi senza agenzia fisica; Travel Life, business unit flessibile per presidiare il mondo digital e per adattarsi a nuovi modelli tecnologici e distributivi, Puoy e Uniqueborn, per lo sviluppo di viaggi di gruppo con esperti accompagnatori e viaggi per social traveller.\r\n\r\n“Tutte le business unit hanno importanti obiettivi di crescita da qui ai prossimi cinque anni - prosegue Rosi -. Nel breve-medio periodo contiamo di raggiungere le 200 agenzie di viaggi fisiche e di aumentare considerevolmente il numero dei consulenti di viaggi. Stiamo implementando diversi strumenti di marketing territoriale e tecnologici per sostenere sempre di più i punti vendita e i consulenti, rendendoli sempre più competitivi e preparati di fronte a un mercato e un cliente in continuo cambiamento”. Prevista pure l’istituzione di una Academy con corsi di formazione continua e una rete di promotori sul territorio, che lavoreranno a stretto contatto con le agenzie incentivando anche nuovi ingressi","post_title":"Volonline riorganizza la rete Mister Holiday che diventa Mrh Group","post_date":"2024-02-28T12:09:46+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1709122186000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462394","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuova scuola di formazione continua per il mondo dell’ospitalità. Dall'esperienza della società di gestione della ristorazione nel settore dell’hospitality Kis Management, nasce la Kis Academy. Ideata da Sergio Legrenzi e Stefano Pierotto, soci e fondatori della stessa Kis Management, la novità vuole rappresentare un’alternativa innovativa nel settore Horeca: è infatti concepita per offrire percorsi altamente personalizzati e professionalizzanti.\r\n\r\nMolteplici le tematiche di insegnamento tutte proposte in modo trasversale. In concreto, a chi lavora in cucina, oltre alle attività tradizionalmente legate al proprio incarico, sono proposti momenti dedicati alla definizione della linea strategica dei menu, all’analisi del food-cost, al costante controllo sugli acquisti per evitare sprechi, ad approfondire le competenze su prodotti e allergeni oltre a prestare attenzione agli aspetti di impatto della loro attività in termini di sostenibilità.\r\n\r\nI primi corsi attivati sono in pieno svolgimento e riguardano teoria e tecnica di bar e caffetteria, servizio sala, servizio cucina e un verticale dedicato esclusivamente alla colazione. Allo stesso modo sono stati avviati momenti formativi dedicati ad argomenti tradizionalmente esclusi dalla formazione di chi opera nel comparto ma che sempre più rappresentano una richiesta dei collaboratori e un’esigenza per le aziende: tecniche di vendita, organizzazione, mondo mice, controllo di gestione e comunicazione social.\r\n\r\nLa metodologia di insegnamento della Kis Academy mira a coniugare la tradizionale didattica in aula a molteplici momenti pratici in cucina e sala. I docenti sono professionisti di alto livello, esperti nel settore, che si dedicano a formare la nuova generazione di operatori. Un ulteriore aspetto importante è rappresentato dalla condivisione delle competenze tra collaboratori all’interno della stessa società: le lezioni Kis Academy hanno anche uno spunto di team work e diventano così funzionali alla crescita di tutti.","post_title":"Nasce la Kis Academy per la formazione del personale Horeca","post_date":"2024-02-28T11:35:35+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1709120135000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462317","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con 70 anni di carriera nel mondo del turismo, Gino Campanella, titolare dell’agenzia palermitana Conca D’Oro Viaggi, non solo ha un’esperienza a 360 gradi ma ha affinato una sensibilità grazie alla quale capisce le necessità del cliente e fa di tutto per farlo crescere culturalmente.\r\n\r\nCampanella, in occasione della 28 esima edizione dei Protagonisti del Mare di Costa Crociere, ha ricevuto, oltre al riconoscimento per le vendite delle crociere Costa, il Premio “Piero Pagni” alla carriera.\r\n\r\n«La mia attività comincia 70 anni fa – spiega Gino Campanella – come agente di navigazione della Siosa Line che lanciò con la motonave Ausonia il primo Tour delle 7 Perle del Mediterraneo. Ho iniziato con le provvigioni e dopo ho cominciato a fare attività turistica con i piccoli gruppi. Nel 1980 abbiamo aperto l’agenzia in piazza Indipendenza a Palermo: l’obiettivo era, ed è tuttora, quello di promuovere un turismo qualificato. Per questo abbiamo raccolto una clientela di grande valore umano e sociale. L’agenzia deve essere un Centro Culturale: l’adv con la propria esperienza deve essere in grado di stimolare il cliente, creando un rapporto duraturo di confronto, un rapporto che non sia solo finalizzato alla vendita del viaggio ma alla crescita personale e culturale del cliente stesso».\r\n\r\nUn’esperienza acquisita sul campo, occupando diversi ruoli, dall’agente di navigazione che assisteva i naviganti/emigranti in tutte le procedure di partenza fino all’organizzazione di piccoli gruppi.\r\n\r\n«Ci tengo a sottolineare che la mia agenzia si distingue dalle altre – aggiunge Campanella – perché puntiamo subito a capire il motivo per il quale il cliente intende fare la vacanza, in modo tale da dare sempre al viaggio un valore di crescita culturale ed umana. Il rapporto con il cliente è crescita anche per noi agenti: l’obiettivo non deve essere quello di vendere il viaggio ma di arricchire culturalmente chi sceglie di viaggiare. Questa è la giusta dimensione dell’Agente di Viaggio».\r\n\r\nPer questo l’agenzia di Gino Campanella è un vero e proprio Centro Culturale che rappresenta tutta la passione del suo fondatore per le tradizioni, lo scambio tra culture ed il confronto sempre aperto con chi sceglie di entrare in agenzia.\r\n\r\nAll’interno dell’Agenzia di Piazza Indipendenza c’è una Sala dedicata ai Pupi Siciliani, con una collezione di 350 pezzi e la possibilità di assistere a piccoli spettacoli.\r\n\r\nGrande l’esperienza di Campanella anche nel settore delle Crociere.\r\n\r\n«Prima la crociera non apparteneva alla gente media ma solo all’elite – commenta Campanella – Piano piano abbiamo assistito alla trasformazione: la crociera entusiasmava perché dava la possibilità di vedere posti diversi, anche se piuttosto rapidamente. I costi delle crociere sono scesi ed hanno attirato anche le persone con meno possibilità che potevano scegliere di non fare escursioni e godere della nave come di un Villaggio. Per fortuna di anno in anno le tappe nei porti si sono allungate e c’è chi affitta la macchina per visitare meglio e autonomamente le località. Le navi sono vere e proprie opere d’arte, frutto del lavoro di ingegneri ed architetti».","post_title":"Conca D'Oro Palermo, i 70 anni di carriera di Gino Campanella","post_date":"2024-02-27T13:25:42+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709040342000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462304","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal prossimo 31 marzo le compagnie aeree cinesi saranno autorizzate ad aumentare i loro voli settimanali di andata e ritorno negli Stati Uniti a 50 rispetto agli attuali 35, riportando il mercato a quasi un terzo dei livelli pre-pandemia.\r\n\r\nL'approvazione arrivata dal Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, «è un significativo passo avanti nell'ulteriore normalizzazione del mercato Usa-Cina in vista della stagione estiva 2024\", ha dichiarato il Dot.\r\n\r\nPrima delle restrizioni imposte all'inizio del 2020 a causa della pandemia erano consentiti più di 150 voli passeggeri settimanali di andata e ritorno da entrambe le parti, ma fino all'agosto 2023 i vettori cinesi e statunitensi potevano effettuarne solo 12 a settimana tra i due Paesi.\r\n\r\nIl numero è salito il 1° settembre a 18 voli settimanali di andata e ritorno e poi a 24 a settimana a partire dal 29 ottobre. A novembre il Dot ne ha approvati 35 per i vettori cinesi.\r\n\r\nAirlines for America, il gruppo che rappresenta American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines che effettuano complessivamente 31 voli settimanali verso la Cina, ha dichiarato di \"sostenere l'approccio del governo degli Stati Uniti per una lenta, graduale e reciproca riapertura del mercato con la Cina. È imperativo che il governo americano mantenga questo approccio\".\r\n\r\nL'ambasciata cinese a Washington si è detta \"lieta di vedere i progressi positivi compiuti nell'aumento dei voli passeggeri diretti tra Cina e Stati Uniti\". L'ambasciata ha aggiunto che sta lavorando per \"facilitare ulteriormente i viaggi transfrontalieri e promuovere lo scambio di persone tra i due Paesi\".\r\n\r\n ","post_title":"Stati Uniti: le compagnie aeree cinesi possono aumentare i voli fino a 50 alla settimana","post_date":"2024-02-27T10:29:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709029781000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462301","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nCrescita a doppia cifra per Bruxelles che nel periodo gennaio-ottobre 2023 centra un +15% di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre i pernottamenti salgono del +18%. \r\n\r\nSecondo l'analisi di Visit Brussels, in linea con la tendenza in atto negli ultimi anni, ad incidere sui numeri è soprattutto il leisure, arrivato a sfiorare il 50% degli arrivi totali, anche se il 2023 ha visto una significativa ripresa del business travel, con un +25% di arrivi e +26% di pernottamenti rispetto al 2022: a incidere particolarmente sugli andamenti è la grande ripresa dei flussi dall’oriente, in primis da Cina e Giappone.\r\n\r\nPerformance particolarmente positiva per l'Italia, che si conferma al primo posto tra i mercati dell’Ue per tasso di crescita, con arrivi in media a +22% e pernottamenti in aumento del 23% rispetto all’anno precedente; i dati sono migliori anche rispetto ai mercati più consolidati, come Spagna e Germania. Ottime poi le prestazioni nei mesi più caldi, agosto in particolare, seguiti dal canonico periodo dei city-break primaverili.\r\n\r\n«Nei primi 10 mesi del 2023 il 53% degli arrivi italiani è legato al leisure, a fronte di un business travel in netta ripresa ma non ancora ai livelli del 2019 - commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles -. Oltre alle percentuali, crescono i numeri in valore assoluto, segno che gli italiani stanno imparando ad apprezzare la destinazione e la sua versatilità. Da sempre conosciuta per il Parlamento Europeo, la cultura pop, la birra e il cioccolato, Bruxelles sta investendo su una serie di proposte di carattere culturale in grado di intercettare non solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma anche un target più trasversale di appassionati e amatori, come l’anno dell’art nouveau nel 2023 e le nuove mostre dedicate al surrealismo, in programma per tutta la prima parte del 2024». \r\n\r\nFitto il calendario di appuntamenti con il trade, a cominciare dalla Btm Italia, decima edizione della fiera b2b di promozione del turismo del sud Italia, che si terrà a Bari dal 27 al 29 febbraio. Spazio anche agli eventi presso la Brussels House di Milano: Brussels Academy, con attività di formazione e networking per gli operatori del turismo, e Atelier Chocolat, per conoscere con le “mani in pasta” la dolcissima cultura del cioccolato belga.\r\n\r\nIn occasione della Milano Design Week (in programma dal 15 al 21 aprile), infine, la Brussels House aprirà anche al pubblico che potrà ammirare le opere di artisti e designers brussellesi. In autunno è inoltre prevista la consueta partecipazione a Ttg Travel Experience.","post_title":"Bruxelles: il mercato Italia registra il più elevato tasso di crescita in Europa, +22%","post_date":"2024-02-27T10:15:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1709028951000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462269","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tgv Inoui ha aperto le vendite dei biglietti per le tratte interne tra Milano, Torino e Oulx: il nuovo servizio rappresenta un'importante novità per i passeggeri, che potranno sperimentare il comfort e la convenienza del viaggio con tariffe a partire da 10 euro.\r\nDa oggi, un collegamento giornaliero è operativo in entrambe le direzioni tra Milano, Torino e Oulx. La partenza è alle 14:10 dalla stazione di Milano Porta Garibaldi, con arrivo a Oulx alle 16:33 e fermata intermedia a Torino Porta Susa prevista alle 15:41. Nella direzione opposta, la partenza da Oulx è programmata per le 20:52, con arrivo a Milano Porta Garibaldi alle 23:10 e fermata a Torino Porta Susa alle 21:48. Con la riapertura della linea, interrotta a seguito della frana nella Valle della Maurienne, saranno disponibili ben tre collegamenti al giorno.\r\nInoltre, sempre da oggi, Sncf Voyageurs ha esteso la disponibilità dei biglietti della tratta internazionale con il servizio sostitutivo anche per le partenze primaverili sottolineando la continuità dell’offerta ferroviaria Tgv Inoui tra l’Italia e la Francia. Il servizio, già attivo dal 10 gennaio, ha permesso di ripristinare  il collegamento parziale Milano-Torino-Parigi, dopo quattro mesi dalla frana verificatasi nella Valle della Maurienne il 27 agosto 2023.\r\nPer venire incontro alle richieste sempre più numerose dei viaggiatori, giunte sin dalla riapertura del servizio, è infatti possibile prenotare il viaggio tra i due Paesi anche per il periodo dal 25 marzo al 22 maggio; dal mese di marzo inoltre le vendite saranno prolungate anche per la stagione estiva.\r\n«La nuova connessione Milano, Torino e Oulx rappresenta un passo avanti nell’ampliamento dei nostri servizi e  permette di posizionare Tgv Inoui come una valida alternativa all’auto per gli spostamenti di breve distanza ad un prezzo accessibile e a basso impatto ambientale - ha commentato Jean-Francois Ancora, amministratore delegato di Sncf Voyages Italia -. Inoltre l’estensione della vendita dei biglietti del servizio sostitutivo a partire dal 25 marzo, riflette la nostra volontà di soddisfare al meglio le esigenze dei nostri passeggeri. La riapertura del collegamento e la continuità del servizio resa possibile grazie al lavoro di squadra del personale Sncf in Italia e in Francia, rappresenta per noi la dimostrazione dell’impegno al servizio dei nostri clienti e della sostenibilità». \r\n \r\n ","post_title":"Tgv Inoui: in vendita i biglietti dei collegamenti giornalieri fra Milano, Torino e Oulx","post_date":"2024-02-26T14:45:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708958738000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462234","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Norvegia rafforza l'impegno sul fronte della sostenibilità con l'introduzione, dal 1° gennaio 2025, di nuove restrizioni per le navi da crociera e altre attività turistiche alle isole Svalbard, nell'intento di proteggere la fauna selvatica unica.\r\n\r\nLe norme proposte, in attesa di approvazione parlamentare, imporranno controlli più severi sul numero di visitatori e sulle loro attività. Tra le misure principali vi è la limitazione del numero di passeggeri ammessi sulle navi nelle aree protette a un massimo di 200 e la restrizione degli sbarchi a terra a 43 siti specifici in tutto l'arcipelago. Queste misure sono volte a minimizzare l'impatto umano sui delicati ecosistemi e sugli habitat della fauna selvatica dell'area.\r\n\r\nNelle zone protette sarà anche vietato l'uso dei droni, con l'obiettivo di ridurre il disturbo alla fauna selvatica. Le regole impongono anche un divieto permanente per le motoslitte e altri veicoli cingolati sul ghiaccio marino in alcuni fiordi dopo il 1° marzo, con eccezioni solo per l'accesso alle cabine.\r\n\r\nInoltre, le norme si estendono alle attività marittime, con linee guida specifiche per evitare di disturbare gli uccelli che nidificano e i mammiferi marini. Ad esempio, le navi devono mantenere una velocità inferiore a 5 nodi entro 500 metri dalle scogliere degli uccelli durante la stagione riproduttiva e rispettare le linee guida sulla distanza quando si trovano vicino ai siti di raduno dei trichechi o agli habitat degli orsi polari.","post_title":"Norvegia: norme più restrittive per le navi da crociera alle Svalbard a protezione della fauna","post_date":"2024-02-26T11:27:52+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708946872000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462206","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Società degli Archeologi Medievali Italiani ha deciso di assegnare il prestigioso Premio Francovich al MAGO (Museo Archeologico Grandi Opere) di Pagazzano (Bg) per “la straordinaria collaborazione tra le imprese che realizzano le infrastrutture pubbliche, il Comune di Pagazzano e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia”.\r\n\r\nInaugurato nel luglio del 2015 il Museo, ospitato all’interno del Castello Visconteo di Pagazzano, raccoglie gli splendidi reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione della A35 Brebemi Aleatica, delle opere connesse e della linea ferroviaria Alta Velocità che corre parallela all’autostrada. Questi reperti sono stati salvaguardati, restaurati e valorizzati nel corso degli anni grazie all’importante contributo di Brebemi SpA, da sempre a fianco alle attività del Museo, oltre naturalmente a quello di Regione Lombardia, di CAL (Concessioni Autostradali Lombarde), di Cepav due, del Comune di Pagazzano e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.\r\n\r\n«La costruzione della nostra autostrada ha dimostrato come la realizzazione di un’opera così impattante, può e deve diventare un volano anche per lo sviluppo turistico-culturale del territorio - spiega  Matteo Milanesi, Direttore Generale A35 Brebemi Aleatica - A35 Brebemi e Aleatica da sempre collaborano al fine di conservare e valorizzazione i beni archeologici ritrovati durante i lavori di realizzazione delle infrastrutture, come avvenuto per il MAGO. A35 Brebemi, anche in questo caso, si conferma un connettore di esperienze al servizio non solo dell’economia locale e nazionale, ma anche una via di comunicazione utile alla promozione dei luoghi di interesse turistico, culturale, storico e ambientale di tutta l’area attraversata».\r\n\r\n«L'inaugurazione nel 2015 è stata la prima tappa di questo percorso ed oggi l’aggiudicazione del Premio è un’opportunità per proseguirne la valorizzazione - aggiunge Daniele Bianchi, Sindaco di Pagazzano - Il MAGO è di importanza ampiamente sovracomunale e perché possa crescere sempre di più e offrirsi al visitatore, necessita di maggiori investimenti e di promozione che non possiamo mettere in campo con le sole nostre risorse: il premio rappresenta una preziosa occasione per aumentare la visibilità e stimolare ulteriori collaborazioni».\r\n\r\n ","post_title":"Il Mago di Pagazzano premiato come miglior museo medievale dell'anno","post_date":"2024-02-26T10:28:45+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708943325000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti