9 December 2022

eDreams Odigeo lanciano una campagna di recruiting per 200 posizioni (anche a Milano)

[ 0 ]

eDreams Odigeo annuncia oggi l’inizio di un’ambiziosa campagna di recruiting con al centro gli hub tecnologici dell’azienda, su tutti quelli di Milano e Porto oltre a quelli di Barcellona, Madrid e Budapest. Verranno infatti aperte 200 nuove posizioni solo per il 2022, mentre entro il 2025 l’azienda punta a raggiungere quota 500 nuove assunzioni. I profili ricercati al momento riguardano: Software Engineer (Java, Javascript (React), PHP, iOS, Android), Lead Engineer and Engineer Manager, Architect (Java, Javascript, iOS, Android), Product Manager, Product Designer, Employer Branding Specialist, Data Scientist e Agile Coach. La selezione avverrà attraverso campagne di recruting interno ed esterno, durante eventi e convegni organizzati dalla Società.

Il tutto nel quadro di un sistema di lavoro ibrido, il primo del settore, volto a promuovere ulteriore flessibilità e creatività dei dipendenti nel mondo post-pandemia.

«Le nuove assunzioni rafforzeranno la nostra capacità di innovare e sviluppare nuovi prodotti e servizi per i viaggiatori, con particolare attenzione all’ulteriore espansione della nostra proposta vincente di abbonamento di viaggio “Prime” – ha dichiarato Dana Dunne, chief executive officer di eDreams Odigeo. Per mantenere la nostra forte crescita, stiamo cercando i migliori e più brillanti talenti internazionali che si uniscano a noi e ci aiutino a continuare a rivoluzionare il mercato e a guidare l’innovazione tecnologica nel settore dell’e-commerce».

Crescita di un team

Le nuove assunzioni, che si collocano nell’ambito dell’aumento della forza lavoro globale del 50% previsto entro l’anno fiscale 2025, rafforzeranno i team di tecnologia, di sviluppo prodotto e innovazione per consentire all’azienda di sviluppare ulteriormente la sua piattaforma tecnologica proprietaria e la sua vasta gamma di prodotti e servizi.

L’annuncio, che inaugura la più grande campagna di reclutamento talenti mai realizzata da eDreams Odigeo, arriva mentre la società sta passando con successo da un modello basato sulle transazioni a un’attività in abbonamento. Dall’inizio della pandemia, l’azienda ha aumentato la sua quota di mercato nel settore dei voli fino al 37% (+6 punti percentuali) e ha costantemente garantito ottime prestazioni nell settore del turismo in generale, con l’attività di trading che ha superato i livelli pre-COVID del 30% a febbraio.

Abbonamento

Solo negli ultimi dodici mesi, “Prime“, il programma di abbonamento ai viaggi di eDreams Odigeo, è cresciuto del 182% e ha superato i 2,4 milioni di membri. Sulla base del suo continuo successo, la Società prevede che il 66% delle sue prenotazioni totali sarà effettuato dagli abbonati già nel 2025, data entro la quale intende raggiungere 7,25 milioni di iscritti al programma. L’investimento in profili tecnologici e di sviluppo prodotto sosterrà il continuo miglioramento della piattaforma Prime, nonché la sua espansione geografica e lo sviluppo di nuove funzionalità.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435517 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riapre il prossimo 25 dicembre dopo un importante intervento di ristrutturazione il 4 stelle Garberhof in Alta Val Venosta. Il restyling ha mirato a creare un ambiente all'insegna di quello che la stessa proprietà definisce un modello di lusso silenzioso. Guidata dal proprietario Klaus Pobitzer, con la collaborazione dell’architetto, nonché amico di famiglia, Thomas Rampp, questa trasformazione ha coinvolto le camere, gli ambienti comuni e l’architettura esterna. Gli spazi abitativi si sono quindi rinnovati nel look, ampliandosi con 23 nuove chiavi, per un'offerta complessiva che ora conta 20 stanze, altrettante suite e due chalet. Il giardino esterno si è inoltre arricchito di un laghetto balneare naturale trattato in modo completamente biologico. L’ampia area benessere Mii: Amo, di 2.200 metri quadrati, è cambiata completamente nell’interior design introducendo materiali naturali quali l’argilla, il larice, il legno di abete rosso e rovere, migliorando l’isolamento acustico e arricchendosi di una nuova spaziosa sala relax con accesso al giardino. Vanno ad aggiungersi l’Hamam, tra i più grandi d’Italia e comprensivo di sei diverse aree per il rituale di purificazione, biosauna, sauna finlandese panoramica, docce emozionali, zona esterna con vasca ad acqua fredda, piscina interna ed esterna riscaldata panoramica, area fitness e zona beauty per massaggi e trattamenti con la linea cosmetica sviluppata in esclusiva a base di albicocca Prunus Armaniaca, antico cultivar dell'Alto Adige. Infine il cuore pulsante del Garberhof, il lounge bar 1981 che, oltre a offrire una selezione di 70 etichette di gin (incluso il Felix Luis realizzato in esclusiva per il proprietario Klaus a base di albicocca), si arricchisce di una nuova sala dedicata alle bollicine e una stanza per le degustazioni di vini locali per un’esperienza che si completa con la proposta enogastronomica del ristorante Pobitzer, guidato dallo chef Christian Lechthaler. Sin dalla sua nascita, il Garberhof ha poi sempre avuto l’amore per la natura circostante tra i suoi principali interessi. Da qui l’intuizione di piantare un vigneto di vitigni autoctoni Souvignier Gris, Solaris e Johanniter nel giardino della struttura, a oltre mille metri di altitudine, che quest’anno è stato vendemmiato per la prima volta con un risultato molto soddisfacente. Anche nella progettazione della struttura l’attenzione all’ambiente è sempre stata alla base della filosofia della famiglia Pobitzer: già dal 1983, solo dopo due anni dall’inaugurazione, il riscaldamento di tutti gli ambienti proviene unicamente dall’utilizzo del cippato; il Garberhof fu tra i primi inval Venosta a utilizzare questo tipo di riscaldamento naturale. Nel corso degli anni, si è quindi aggiunto l’uso del fotovoltaico, da cui oggi proviene il 25% del fabbisogno energetico elettrico ed è già nei progetti della famiglia Pobitzer un nuovo impianto per arrivare al 50%. L’utilizzo di apparecchiature elettriche e luci a basso consumo e un sistema di programmazione e automatismi in grado di utilizzare in modo intelligente l’energia è già attivo all’interno delle camere e in tutta la struttura. Inoltre, l’hotel utilizza la filtrazione e riciclo dell’acqua delle piscine per il riutilizzo come irrigazione nel giardino. La nuova ristrutturazione ha visto coinvolta anche l’architettura esterna: la facciata esposta a sud è stata lavorata con la sabbiatura del legno affinché il complesso possa inserirsi al meglio nel paesaggio alpino circostante; una riqualificazione energetica e un progetto di isolamento della struttura attraverso l’utilizzo del legno sulle facciate esterne ha poi creato elementi di ombreggiamento volti a migliorare la termoregolazione e a favorire la riduzione del calore dovuto all’esposizione solare. L’obiettivo nei prossimi tre anni è quello di ottenere le principali certificazioni ambientali e arrivare a essere sostenibili energeticamente fino al 90%. [post_title] => Riapre a Natale dopo il restyling l'alto-atesino Garberhof con 20 camere in più [post_date] => 2022-12-06T12:13:10+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670328790000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435439 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435440" align="alignleft" width="300"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption] Il periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio. Dal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo. A tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre. [post_title] => Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels [post_date] => 2022-12-05T13:55:14+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670248514000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435323 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: "Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”. "In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.   “Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”. [post_title] => MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc [post_date] => 2022-12-02T11:09:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669979359000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435128 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435146" align="alignleft" width="300"] Il Dream Downtown di New York[/caption] Nuovi sviluppi per il gruppo Hyatt, che ha appena firmato un accordo per l'acquisizione di Dream Hotel. L'operazione dovrebbe chiudersi nei prossimi mesi, mentre i costi della transazione saranno suddivisi in due tranche distinte: una base da 125 milioni di dollari relativa alle 12 proprietà attualmente già comprese nel portfolio della compagnia fondata da Sant Singh Chatwal e operate con i brand Dream, The Chatwal e Unscripted. Ulteriori 175 milioni, per un totale di 300 milioni, sarebbero poi previsti alla firma dei contratti di management a lungo termine per ulteriori 24 strutture in pipeline. Dopo la conclusione dell'operazione, Chatwal rimarrà proprietario di quattro degli hotel Dream già esistenti e di altri due in fase di apertura. Allo stesso tempo il ceo di Dream, Jay Stein, entrerà in Hyatt come responsabile del marchio appena acquisito. Medesima sorte per un buon numero di altri manager della compagnia di Chatwal, con i chief development officer e chief operating officer, David Kuperberg e Michael Lindenbaum, che in particolare diventeranno rispettivamente responsabile dello sviluppo e capo delle operazioni globali di Dream Hotels. L'accordo è solo l'ultimo di una sostanziosa serie di operazioni portate avanti dal gruppo Hyatt a partire dal 2018, quando la compagnia acquisì Two Roads Hospitality, con i suoi brand Joie De Vivre e Alila. L'anno scorso è stata invece la volta dell'Apple Leisure Group, passato in Hyatt grazie a una transazione da 2,7 miliardi di dollari. Sempre dell'anno scorso è inoltre la firma di una collaborazione esclusiva con il gruppo tedesco Lindner Hotels & Resorts, che ha portato all'aggiunta in portfolio di 30 strutture europee lo scorso ottobre. Tutti questi accordi, ha rivelato il presidente e ceo di Hyatt, Mark Hoplamazian, hanno un importante comune denominatore: la capacità di diversificare il portfolio del gruppo, senza dover ricorrere a investimenti real estate.  In particolare, racconta Hotels News Now, le operazioni precedenti sarebbero state rese possibili in larga parte dalla vendite di una serie di hotel precedentemente di proprietà Hyatt, mentre l'accordo Dream Hotel poggerebbe anche sulle risorse rese disponibili da un 2022 record in termini di profitti. Con quest'ultima acquisizione il gruppo di Hoplamazian dovrebbe aggiungere oltre 1.700 camere al proprio portfolio, incrementando tra l'altro l'offerta di più del 30% in una destinazione chiave come New York. Secondo le prime stime, le 12 proprietà già operative sarebbero destinate a generare 12 milioni di dollari annui in management fee per Hyatt, mentre le altre due dozzine di hotel in pipeline potrebbero garantire 27 milioni di ulteriori entrate. [post_title] => Prosegue la politica di acquisizioni del gruppo Hyatt: ora è la volta di Dream Hotel [post_date] => 2022-11-30T13:09:20+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669813760000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435138 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali. Ora, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo.  Un revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione.  Il programma e la strategia "Val d’Ega 2030" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.     Primo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile. Dal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz. E proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete. Da non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.     [post_title] => Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione [post_date] => 2022-11-30T12:32:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669811553000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È pronto il catalogo Montagna 2022/2023 firmato Gattinoni Travel a disposizione dei network del Gruppo Gattinoni. Uno strumento a supporto degli agenti di viaggio per sostenerli e agevolare il lavoro in questa stagione frenetica. La scelta di realizzare un catalogo dedicato interamente all’offerta montagna, in formato digitale, proviene dall’ampio apprezzamento degli agenti di viaggio nei confronti del catalogo Mare Italia realizzato a supporto dell’estate scorsa. Uno strumento che si è rivelato utile perché ben organizzato nelle informazioni. Anche il catalogo Montagna ne segue le stesse linee guide, fornendo informazioni dettagliate e chiare sui servizi di ogni singola struttura. All’interno delle 79 pagine, ci sono 61 strutture selezionate da Gattinoni, suddivise in regioni: 25 in Trentino Alto Adige, 12 in Valle D’Aosta, 9 in Piemonte, 7 in Lombardia, 6 in Veneto e 2 negli Appennini in Abruzzo e Toscana. Ogni struttura ricettiva è accompagnata da una didascalia sintetica e chiara che definisce alcuni parametri e servizi, per orientarsi più velocemente in base alle richieste del cliente. In modo intuitivo si può infatti capire se l’hotel offre camere e servizi dedicati alle famiglie, se è presente una spa, se la struttura è adults only e se accetta animali di piccola taglia. E, per i clienti amanti dello sci, l’agente può affidarsi alle descrizioni contenute nel catalogo che riportano la distanza dalle piste, i punti navetta, i servizi noleggio attrezzatura, oltre all’indicazione di sconti dedicati ai bambini per i vari servizi. Le prenotazioni delle strutture all’interno del catalogo comprendono l’assicurazione medico bagaglio gratuita e vantaggiosi sconti per i bambini. Per prenotazioni fino al 15 dicembre si applica alla pratica, che dovrà essere superiore a 1.200 euro, uno sconto di 50 euro.   [post_title] => Gattinoni Travel lancia il catalogo Montagna 2022/2023 [post_date] => 2022-11-23T10:20:50+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669198850000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434363 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà la Disney Cruise Line a risollevare il destino della ex Global Dream, mega-nave da circa 6 mila passeggeri completata circa al 75% quando i cantieri tedeschi di Mv Werften chiusero i battenti a inizio anno, a seguito del fallimento del gruppo Genting di Hong Kong. La compagnia americana ribrandizzerà la nuova nave per poi impiegarla, a partire dal 2025, lungo itinerari inediti per il gruppo di cui però non è stata ancora svelata l'identità. I lavori per la sua costruzione continueranno a essere effettuati presso i cantieri Mv Werften a cura tuttavia della compagnia Meyer Werft. che per Disney ha già realizzato la Dream, la Fantasy e la Wish. La ex Global Dream segue quindi il percorso già intrapreso da molte navi appartenenti al gruppo Genting, che controllava anche il brand Crystal Cruises. Questi in particolare è stato recentemente acquisito dall'Abercrombie & Kent Travel Group, insieme alla  Crystal Symphony e alla Crystal Serenity, che dovrebbero ritornare in mare già nel 2023. La nave da spedizione Crystal Endeavour è passata invece a Silversea Cruises, mentre una compagnia alberghiera tedesca ha messo le mani sull'unità fluviale Crystal Mozart con l'intenzione di lanciare una propria linea di crociera. [post_title] => Disney Cruise Line acquisisce la ex Global Dream reduce dal fallimento Genting [post_date] => 2022-11-18T11:58:49+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1668772729000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434323 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo Blunet, con la recente integrazione di Via con Noi, è tempo del corporate travel di Cisalpina Tours, che ha iniziato un ambizioso programma di internazionalizzazione. Già partito con l'apertura del primo ufficio in Turchia, sarà seguito a breve da altri sviluppi a New York, in Brasile, in Sud Africa, in Francia, nel Regno Unito, in Germania, in Spagna e a Cipro. "Il tutto solo fino al prossimo maggio. Poi vedremo. E per il 2024 pensiamo anche all'Estremo Oriente". E' un fiume in piena il ceo del Gruppo Bluvacanze Domenico Pellegrino, che snocciola con entusiasmo progetti e investimenti della propria compagnia: "E' finito il tempo della resilienza. Ora inizia quello della competizione positiva". L'integrazione di Via con Noi funzionale allo sviluppo al Sud  Anche l'integrazione di Via con Noi nel network per affiliazioni Blunet risponde a una logica di visione di lungo periodo, piuttosto che a un mero calcolo opportunistico: "La nostra reta, composita e articolata, aveva inizialmente una caratterizzazione prettamente settentrionale - racconta Pellegrino -. Da qualche tempo, però, avevamo intrapreso un percorso di espansione al Sud, che l'integrazione di Via con Noi va ulteriormente a rafforzare". Una strada che si interseca anche con l'apertura della nuova sede Going a Napoli: "Abbiamo acquisito uno spazio di 790 metri quadrati destinato ad accogliere le varie attività del nostro gruppo. A partire dal nuovo team corporate travel griffato Cisalpina, che ha appena completato un'importante operazione di recruiting territoriale proprio al Sud", rivela sempre Pellegrino. Fatturato 2022 del gruppo a -30%-35% rispetto al 2019 Tutte iniziative che si inseriscono in un contesto di ritrovata fiducia, rafforzata anche dai numeri di un 2022 positivo, nonostante le tante sfide di un anno davvero complesso: "Siamo partiti con la variante Omicron - racconta Pellegrino -. Poi a febbraio è scoppiata la guerra in Ucraina. Infine c'è stato il caos dei voli in piena alta stagione. A fronte di ciò siamo comunque riusciti a registrare un fatturato leisure del 30%-35% inferiore all'anno pre-Covid 2019, che tutto sommato è un risultato lusinghiero. E per alcune linee di business è andata ancora meglio: Going ha raddoppiato il giro d'affari pre-Covid, mentre il corporate travel di Cisalpina è arrivato a quasi il 97% dei livelli raggiunti tre anni fa". Il corporate travel è cambiato: si viaggia di meno ma si spende di più Un dato per molti versi sorprendente, visto che molti davano ormai per defunto il segmento dei viaggi d'affari, dopo la proliferazione di riunioni, incontri e meeting online del biennio pandemico. "Certo, le dinamiche sono cambiate - rivela il ceo di Bluvacanze -. Il numero delle trasferte è diminuito, ma i viaggi sono più complessi e articolati, spesso dotati di budget superiori rispetto a prima. Noi poi abbiamo cercato di puntare su una clientela corporate di carattere internazionale, meno legata alle stagionalità". Al mercato manca oggi all'appello circa il 20% delle agenzie Alla fine di anni tanto difficili, la luce si comincia insomma davvero a intravedere: "Per i primi sei mesi del 2023 rimarremo probabilmente ancora leggermente sotto ai numeri del pre-Covid, ma nella seconda parte dell'anno ritorneremo in linea e in generale i prossimi 12 mesi si aprono sotto le migliori prospettive", sottolinea Pellegrino. Il mondo della distribuzione nel frattempo è ovviamente cambiato: "Al mercato manca oggi all'appello un 20% circa di agenzie - conclude il ceo -. Si tratta soprattutto di chi era già in difficoltà tre anni fa, o di chi semplicemente ha deciso di abbandonare il settore. Le adv che sono rimaste, però, hanno tirato fuori un'energia e una grinta sopite da tempo. Oggi ci interfacciamo con agenti estremamente reattivi, tanto che i nostri programmi di training vedono partecipazioni straordinarie. Per non parlare della nostra recente convention sulla Msc Bellissima, che è stata un vero successo". [post_title] => Pellegrino, Bluvacanze: "Il tempo della resilienza è finito. Ora si riparte" [post_date] => 2022-11-18T09:15:48+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1668762948000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434113 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte oggi a Genova e prosegue fino al prossimo 17 novembre, nell'ambito del salone Orientamenti 2022, il Career day organizzato dalla regione Liguria a cui partecipa anche Msc Crociere. La compagnia, che contra già oltre 25 mila dipendenti, è pronta infatti ad assumere oltre 750 persone in Italia nei prossimi mesi.  A breve entreranno infatti in servizio le due ultime navi del gruppo, la World Europa e la Seascape, facendo così salire a 21 il numero delle unità in flotta, seguite nel 2023 da un’ulteriore nave (l'Euribia). La World Europa, in particolare, è stata battezzata il 13 novembre a Doha in Qatar, ma verrà posizionata stabilmente in Italia a partire da aprile 2023. La Seascape, invece, verrà consegnata il 16 novembre a Monfalcone e, dopo il battesimo a New York il 7 dicembre, trascorrerà la sua prima stagione ai Caraibi con partenza da Miami. Quella di Genova sarà la prima di numerose tappe, in Italia e all’estero, del programma internazionale di talent acquisition di Msc Crociere, che prevede incontri di recruiting in 48 paesi del mondo alla ricerca dei migliori talenti a livello globale. La ricerca copre l’intero spettro delle figure professionali operanti a bordo: ufficiali di coperta e di macchina, medici e commissari, personale addetto all’intrattenimento e alle relazioni con gli ospiti, commessi per negozi e boutique, animatori e addetti alle escursioni, tecnici audio-video, personale per il centro benessere, receptionist, cuochi, barman e camerieri, fotografi e personale per lo Yacht Club, l’esclusiva area di lusso che offre servizi e ospitalità a 5 stelle. Nella giornata di recruiting genovese si terranno colloqui di selezione e la possibilità di conoscere meglio l’azienda, la vita di bordo e i numerosi percorsi di carriera possibili all'interno della compagnia crocieristica. Il candidato ideale dev’essere in possesso del diploma superiore, conoscere l’inglese a un buon livello ed essere maggiorenne. L’esperienza nella posizione per cui si sceglie di candidarsi sarà considerata positivamente. Per informazioni: https://www.orientamenti.regione.liguria.it/careerday/; https://www.careers.msccruises.com/. È possibile presentarsi anche direttamente a Genova (Magazzini del Cotone, Porto Antico) presso il Salone orientamenti 2022 muniti di curriculum e di entusiasmo.   [post_title] => Msc a caccia di oltre 750 profili in Italia. Da oggi a Genova il primo Career day [post_date] => 2022-11-15T10:05:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1668506725000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "edreams odigeo recruiting" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":19,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":166,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435517","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riapre il prossimo 25 dicembre dopo un importante intervento di ristrutturazione il 4 stelle Garberhof in Alta Val Venosta. Il restyling ha mirato a creare un ambiente all'insegna di quello che la stessa proprietà definisce un modello di lusso silenzioso. Guidata dal proprietario Klaus Pobitzer, con la collaborazione dell’architetto, nonché amico di famiglia, Thomas Rampp, questa trasformazione ha coinvolto le camere, gli ambienti comuni e l’architettura esterna. Gli spazi abitativi si sono quindi rinnovati nel look, ampliandosi con 23 nuove chiavi, per un'offerta complessiva che ora conta 20 stanze, altrettante suite e due chalet.\r\n\r\nIl giardino esterno si è inoltre arricchito di un laghetto balneare naturale trattato in modo completamente biologico. L’ampia area benessere Mii: Amo, di 2.200 metri quadrati, è cambiata completamente nell’interior design introducendo materiali naturali quali l’argilla, il larice, il legno di abete rosso e rovere, migliorando l’isolamento acustico e arricchendosi di una nuova spaziosa sala relax con accesso al giardino. Vanno ad aggiungersi l’Hamam, tra i più grandi d’Italia e comprensivo di sei diverse aree per il rituale di purificazione, biosauna, sauna finlandese panoramica, docce emozionali, zona esterna con vasca ad acqua fredda, piscina interna ed esterna riscaldata panoramica, area fitness e zona beauty per massaggi e trattamenti con la linea cosmetica sviluppata in esclusiva a base di albicocca Prunus Armaniaca, antico cultivar dell'Alto Adige. Infine il cuore pulsante del Garberhof, il lounge bar 1981 che, oltre a offrire una selezione di 70 etichette di gin (incluso il Felix Luis realizzato in esclusiva per il proprietario Klaus a base di albicocca), si arricchisce di una nuova sala dedicata alle bollicine e una stanza per le degustazioni di vini locali per un’esperienza che si completa con la proposta enogastronomica del ristorante Pobitzer, guidato dallo chef Christian Lechthaler.\r\n\r\nSin dalla sua nascita, il Garberhof ha poi sempre avuto l’amore per la natura circostante tra i suoi principali interessi. Da qui l’intuizione di piantare un vigneto di vitigni autoctoni Souvignier Gris, Solaris e Johanniter nel giardino della struttura, a oltre mille metri di altitudine, che quest’anno è stato vendemmiato per la prima volta con un risultato molto soddisfacente. Anche nella progettazione della struttura l’attenzione all’ambiente è sempre stata alla base della filosofia della famiglia Pobitzer: già dal 1983, solo dopo due anni dall’inaugurazione, il riscaldamento di tutti gli ambienti proviene unicamente dall’utilizzo del cippato; il Garberhof fu tra i primi inval Venosta a utilizzare questo tipo di riscaldamento naturale. Nel corso degli anni, si è quindi aggiunto l’uso del fotovoltaico, da cui oggi proviene il 25% del fabbisogno energetico elettrico ed è già nei progetti della famiglia Pobitzer un nuovo impianto per arrivare al 50%. L’utilizzo di apparecchiature elettriche e luci a basso consumo e un sistema di programmazione e automatismi in grado di utilizzare in modo intelligente l’energia è già attivo all’interno delle camere e in tutta la struttura. Inoltre, l’hotel utilizza la filtrazione e riciclo dell’acqua delle piscine per il riutilizzo come irrigazione nel giardino. La nuova ristrutturazione ha visto coinvolta anche l’architettura esterna: la facciata esposta a sud è stata lavorata con la sabbiatura del legno affinché il complesso possa inserirsi al meglio nel paesaggio alpino circostante; una riqualificazione energetica e un progetto di isolamento della struttura attraverso l’utilizzo del legno sulle facciate esterne ha poi creato elementi di ombreggiamento volti a migliorare la termoregolazione e a favorire la riduzione del calore dovuto all’esposizione solare. L’obiettivo nei prossimi tre anni è quello di ottenere le principali certificazioni ambientali e arrivare a essere sostenibili energeticamente fino al 90%.","post_title":"Riapre a Natale dopo il restyling l'alto-atesino Garberhof con 20 camere in più","post_date":"2022-12-06T12:13:10+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670328790000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435439","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435440\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Blu Hotel Acquaseria[/caption]\r\n\r\nIl periodo del ponte dell'Immacolata è il tradizionale appuntamento con la riapertura delle strutture neve. Non fa eccezione Blu Hotels che, dopo un'estate con presenze record, riparte per la stagione invernale. Il 3 dicembre il Blu Hotel Natura & Spa di Folgaria è stato quindi il primo ad accogliere i propri ospiti. La struttura, da quest’anno adults only, è rinomata per la ricca proposta di trattamenti dedicata a chi desidera concedersi, dopo una giornata sulla neve, momenti di relax nell’atmosfera calda e avvolgente della My Vitalis Wellness & Spa.  Novità dell’inverno 2022/2023, l’ampliamento dell’area esterna con sauna e vasche idromassaggio.\r\n\r\nDal 7 dicembre sarà invece la volta dell’hotel Rezia situato in pieno centro a Bormio. A disposizione degli ospiti anche un ristorante à la carte con piatti tipici valtellinesi e una private spa con sauna finlandese, bagno turco, docce sensoriali e una piacevole area relax. Sempre il 7 dicembre aprirà poi alla stagione invernale il Blu Hotel Acquaseria, situato a pochi metri dal centro storico di Ponte di Legno che, grazie alla posizione strategica, permette agli ospiti di trascorrere le loro giornate sulle piste della ski area Ponte di Legno-Tonale comprese tra i 1.121 metri e i 3 mila metri, per poi rilassarsi nella spa dell'albergo.\r\n\r\nA tu per tu con il ghiacciaio, la vacanza ad alta quota è garantita pure al Blu Hotel Senales: Zirm-Cristal di Maso Corto. Con accesso diretto agli impianti di risalita della val Senales, l’albergo è già pronto a ricevere i propri ospiti, garantendo loro una vacanza in Alto Adige, fra sci, escursioni e tanto benessere nella Blu Aqua Wellness & Spa. Il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, il Golf Hotel di Folgaria, il Grand Hotel Misurina dell’omonima località e il Grand Hotel del Parco di Pescasseroli, a poca distanza dal parco Nazionale degli Abruzzi, apriranno infine la loro stagione invernale il prossimo 23 dicembre.","post_title":"Con il ponte dell'Immacolata riparte la stagione invernale firmata Blu Hotels","post_date":"2022-12-05T13:55:14+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1670248514000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435323","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: \"Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”.\r\n\r\n\"In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.\r\n\r\n \r\n\r\n“Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”.","post_title":"MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc","post_date":"2022-12-02T11:09:19+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669979359000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435128","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435146\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Dream Downtown di New York[/caption]\r\n\r\nNuovi sviluppi per il gruppo Hyatt, che ha appena firmato un accordo per l'acquisizione di Dream Hotel. L'operazione dovrebbe chiudersi nei prossimi mesi, mentre i costi della transazione saranno suddivisi in due tranche distinte: una base da 125 milioni di dollari relativa alle 12 proprietà attualmente già comprese nel portfolio della compagnia fondata da Sant Singh Chatwal e operate con i brand Dream, The Chatwal e Unscripted. Ulteriori 175 milioni, per un totale di 300 milioni, sarebbero poi previsti alla firma dei contratti di management a lungo termine per ulteriori 24 strutture in pipeline. Dopo la conclusione dell'operazione, Chatwal rimarrà proprietario di quattro degli hotel Dream già esistenti e di altri due in fase di apertura.\r\nAllo stesso tempo il ceo di Dream, Jay Stein, entrerà in Hyatt come responsabile del marchio appena acquisito. Medesima sorte per un buon numero di altri manager della compagnia di Chatwal, con i chief development officer e chief operating officer, David Kuperberg e Michael Lindenbaum, che in particolare diventeranno rispettivamente responsabile dello sviluppo e capo delle operazioni globali di Dream Hotels.\r\n\r\nL'accordo è solo l'ultimo di una sostanziosa serie di operazioni portate avanti dal gruppo Hyatt a partire dal 2018, quando la compagnia acquisì Two Roads Hospitality, con i suoi brand Joie De Vivre e Alila. L'anno scorso è stata invece la volta dell'Apple Leisure Group, passato in Hyatt grazie a una transazione da 2,7 miliardi di dollari. Sempre dell'anno scorso è inoltre la firma di una collaborazione esclusiva con il gruppo tedesco Lindner Hotels & Resorts, che ha portato all'aggiunta in portfolio di 30 strutture europee lo scorso ottobre. Tutti questi accordi, ha rivelato il presidente e ceo di Hyatt, Mark Hoplamazian, hanno un importante comune denominatore: la capacità di diversificare il portfolio del gruppo, senza dover ricorrere a investimenti real estate. \r\n\r\nIn particolare, racconta Hotels News Now, le operazioni precedenti sarebbero state rese possibili in larga parte dalla vendite di una serie di hotel precedentemente di proprietà Hyatt, mentre l'accordo Dream Hotel poggerebbe anche sulle risorse rese disponibili da un 2022 record in termini di profitti. Con quest'ultima acquisizione il gruppo di Hoplamazian dovrebbe aggiungere oltre 1.700 camere al proprio portfolio, incrementando tra l'altro l'offerta di più del 30% in una destinazione chiave come New York. Secondo le prime stime, le 12 proprietà già operative sarebbero destinate a generare 12 milioni di dollari annui in management fee per Hyatt, mentre le altre due dozzine di hotel in pipeline potrebbero garantire 27 milioni di ulteriori entrate.","post_title":"Prosegue la politica di acquisizioni del gruppo Hyatt: ora è la volta di Dream Hotel","post_date":"2022-11-30T13:09:20+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669813760000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435138","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali.\r\n\r\nOra, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo. \r\n\r\nUn revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione. \r\n\r\nIl programma e la strategia \"Val d’Ega 2030\" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPrimo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile.\r\n\r\nDal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz.\r\n\r\nE proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete.\r\n\r\nDa non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione","post_date":"2022-11-30T12:32:33+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669811553000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434679","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"È pronto il catalogo Montagna 2022/2023 firmato Gattinoni Travel a disposizione dei network del Gruppo Gattinoni. Uno strumento a supporto degli agenti di viaggio per sostenerli e agevolare il lavoro in questa stagione frenetica.\r\n\r\nLa scelta di realizzare un catalogo dedicato interamente all’offerta montagna, in formato digitale, proviene dall’ampio apprezzamento degli agenti di viaggio nei confronti del catalogo Mare Italia realizzato a supporto dell’estate scorsa. Uno strumento che si è rivelato utile perché ben organizzato nelle informazioni.\r\n\r\nAnche il catalogo Montagna ne segue le stesse linee guide, fornendo informazioni dettagliate e chiare sui servizi di ogni singola struttura. All’interno delle 79 pagine, ci sono 61 strutture selezionate da Gattinoni, suddivise in regioni: 25 in Trentino Alto Adige, 12 in Valle D’Aosta, 9 in Piemonte, 7 in Lombardia, 6 in Veneto e 2 negli Appennini in Abruzzo e Toscana.\r\n\r\nOgni struttura ricettiva è accompagnata da una didascalia sintetica e chiara che definisce alcuni parametri e servizi, per orientarsi più velocemente in base alle richieste del cliente.\r\n\r\nIn modo intuitivo si può infatti capire se l’hotel offre camere e servizi dedicati alle famiglie, se è presente una spa, se la struttura è adults only e se accetta animali di piccola taglia.\r\n\r\nE, per i clienti amanti dello sci, l’agente può affidarsi alle descrizioni contenute nel catalogo che riportano la distanza dalle piste, i punti navetta, i servizi noleggio attrezzatura, oltre all’indicazione di sconti dedicati ai bambini per i vari servizi.\r\n\r\nLe prenotazioni delle strutture all’interno del catalogo comprendono l’assicurazione medico bagaglio gratuita e vantaggiosi sconti per i bambini.\r\n\r\nPer prenotazioni fino al 15 dicembre si applica alla pratica, che dovrà essere superiore a 1.200 euro, uno sconto di 50 euro. \r\n\r\n ","post_title":"Gattinoni Travel lancia il catalogo Montagna 2022/2023","post_date":"2022-11-23T10:20:50+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669198850000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434363","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà la Disney Cruise Line a risollevare il destino della ex Global Dream, mega-nave da circa 6 mila passeggeri completata circa al 75% quando i cantieri tedeschi di Mv Werften chiusero i battenti a inizio anno, a seguito del fallimento del gruppo Genting di Hong Kong. La compagnia americana ribrandizzerà la nuova nave per poi impiegarla, a partire dal 2025, lungo itinerari inediti per il gruppo di cui però non è stata ancora svelata l'identità. I lavori per la sua costruzione continueranno a essere effettuati presso i cantieri Mv Werften a cura tuttavia della compagnia Meyer Werft. che per Disney ha già realizzato la Dream, la Fantasy e la Wish.\r\n\r\nLa ex Global Dream segue quindi il percorso già intrapreso da molte navi appartenenti al gruppo Genting, che controllava anche il brand Crystal Cruises. Questi in particolare è stato recentemente acquisito dall'Abercrombie & Kent Travel Group, insieme alla  Crystal Symphony e alla Crystal Serenity, che dovrebbero ritornare in mare già nel 2023. La nave da spedizione Crystal Endeavour è passata invece a Silversea Cruises, mentre una compagnia alberghiera tedesca ha messo le mani sull'unità fluviale Crystal Mozart con l'intenzione di lanciare una propria linea di crociera.","post_title":"Disney Cruise Line acquisisce la ex Global Dream reduce dal fallimento Genting","post_date":"2022-11-18T11:58:49+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1668772729000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434323","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo Blunet, con la recente integrazione di Via con Noi, è tempo del corporate travel di Cisalpina Tours, che ha iniziato un ambizioso programma di internazionalizzazione. Già partito con l'apertura del primo ufficio in Turchia, sarà seguito a breve da altri sviluppi a New York, in Brasile, in Sud Africa, in Francia, nel Regno Unito, in Germania, in Spagna e a Cipro. \"Il tutto solo fino al prossimo maggio. Poi vedremo. E per il 2024 pensiamo anche all'Estremo Oriente\". E' un fiume in piena il ceo del Gruppo Bluvacanze Domenico Pellegrino, che snocciola con entusiasmo progetti e investimenti della propria compagnia: \"E' finito il tempo della resilienza. Ora inizia quello della competizione positiva\".\r\n\r\nL'integrazione di Via con Noi funzionale allo sviluppo al Sud \r\n\r\nAnche l'integrazione di Via con Noi nel network per affiliazioni Blunet risponde a una logica di visione di lungo periodo, piuttosto che a un mero calcolo opportunistico: \"La nostra reta, composita e articolata, aveva inizialmente una caratterizzazione prettamente settentrionale - racconta Pellegrino -. Da qualche tempo, però, avevamo intrapreso un percorso di espansione al Sud, che l'integrazione di Via con Noi va ulteriormente a rafforzare\". Una strada che si interseca anche con l'apertura della nuova sede Going a Napoli: \"Abbiamo acquisito uno spazio di 790 metri quadrati destinato ad accogliere le varie attività del nostro gruppo. A partire dal nuovo team corporate travel griffato Cisalpina, che ha appena completato un'importante operazione di recruiting territoriale proprio al Sud\", rivela sempre Pellegrino.\r\n\r\nFatturato 2022 del gruppo a -30%-35% rispetto al 2019\r\n\r\nTutte iniziative che si inseriscono in un contesto di ritrovata fiducia, rafforzata anche dai numeri di un 2022 positivo, nonostante le tante sfide di un anno davvero complesso: \"Siamo partiti con la variante Omicron - racconta Pellegrino -. Poi a febbraio è scoppiata la guerra in Ucraina. Infine c'è stato il caos dei voli in piena alta stagione. A fronte di ciò siamo comunque riusciti a registrare un fatturato leisure del 30%-35% inferiore all'anno pre-Covid 2019, che tutto sommato è un risultato lusinghiero. E per alcune linee di business è andata ancora meglio: Going ha raddoppiato il giro d'affari pre-Covid, mentre il corporate travel di Cisalpina è arrivato a quasi il 97% dei livelli raggiunti tre anni fa\".\r\n\r\nIl corporate travel è cambiato: si viaggia di meno ma si spende di più\r\n\r\nUn dato per molti versi sorprendente, visto che molti davano ormai per defunto il segmento dei viaggi d'affari, dopo la proliferazione di riunioni, incontri e meeting online del biennio pandemico. \"Certo, le dinamiche sono cambiate - rivela il ceo di Bluvacanze -. Il numero delle trasferte è diminuito, ma i viaggi sono più complessi e articolati, spesso dotati di budget superiori rispetto a prima. Noi poi abbiamo cercato di puntare su una clientela corporate di carattere internazionale, meno legata alle stagionalità\".\r\n\r\nAl mercato manca oggi all'appello circa il 20% delle agenzie\r\n\r\nAlla fine di anni tanto difficili, la luce si comincia insomma davvero a intravedere: \"Per i primi sei mesi del 2023 rimarremo probabilmente ancora leggermente sotto ai numeri del pre-Covid, ma nella seconda parte dell'anno ritorneremo in linea e in generale i prossimi 12 mesi si aprono sotto le migliori prospettive\", sottolinea Pellegrino. Il mondo della distribuzione nel frattempo è ovviamente cambiato: \"Al mercato manca oggi all'appello un 20% circa di agenzie - conclude il ceo -. Si tratta soprattutto di chi era già in difficoltà tre anni fa, o di chi semplicemente ha deciso di abbandonare il settore. Le adv che sono rimaste, però, hanno tirato fuori un'energia e una grinta sopite da tempo. Oggi ci interfacciamo con agenti estremamente reattivi, tanto che i nostri programmi di training vedono partecipazioni straordinarie. Per non parlare della nostra recente convention sulla Msc Bellissima, che è stata un vero successo\".","post_title":"Pellegrino, Bluvacanze: \"Il tempo della resilienza è finito. Ora si riparte\"","post_date":"2022-11-18T09:15:48+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1668762948000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434113","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte oggi a Genova e prosegue fino al prossimo 17 novembre, nell'ambito del salone Orientamenti 2022, il Career day organizzato dalla regione Liguria a cui partecipa anche Msc Crociere. La compagnia, che contra già oltre 25 mila dipendenti, è pronta infatti ad assumere oltre 750 persone in Italia nei prossimi mesi.  A breve entreranno infatti in servizio le due ultime navi del gruppo, la World Europa e la Seascape, facendo così salire a 21 il numero delle unità in flotta, seguite nel 2023 da un’ulteriore nave (l'Euribia). La World Europa, in particolare, è stata battezzata il 13 novembre a Doha in Qatar, ma verrà posizionata stabilmente in Italia a partire da aprile 2023. La Seascape, invece, verrà consegnata il 16 novembre a Monfalcone e, dopo il battesimo a New York il 7 dicembre, trascorrerà la sua prima stagione ai Caraibi con partenza da Miami.\r\n\r\nQuella di Genova sarà la prima di numerose tappe, in Italia e all’estero, del programma internazionale di talent acquisition di Msc Crociere, che prevede incontri di recruiting in 48 paesi del mondo alla ricerca dei migliori talenti a livello globale. La ricerca copre l’intero spettro delle figure professionali operanti a bordo: ufficiali di coperta e di macchina, medici e commissari, personale addetto all’intrattenimento e alle relazioni con gli ospiti, commessi per negozi e boutique, animatori e addetti alle escursioni, tecnici audio-video, personale per il centro benessere, receptionist, cuochi, barman e camerieri, fotografi e personale per lo Yacht Club, l’esclusiva area di lusso che offre servizi e ospitalità a 5 stelle.\r\n\r\nNella giornata di recruiting genovese si terranno colloqui di selezione e la possibilità di conoscere meglio l’azienda, la vita di bordo e i numerosi percorsi di carriera possibili all'interno della compagnia crocieristica. Il candidato ideale dev’essere in possesso del diploma superiore, conoscere l’inglese a un buon livello ed essere maggiorenne. L’esperienza nella posizione per cui si sceglie di candidarsi sarà considerata positivamente. Per informazioni: https://www.orientamenti.regione.liguria.it/careerday/; https://www.careers.msccruises.com/. È possibile presentarsi anche direttamente a Genova (Magazzini del Cotone, Porto Antico) presso il Salone orientamenti 2022 muniti di curriculum e di entusiasmo.\r\n\r\n ","post_title":"Msc a caccia di oltre 750 profili in Italia. Da oggi a Genova il primo Career day","post_date":"2022-11-15T10:05:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1668506725000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti