25 June 2024

eDreams Odigeo lanciano una campagna di recruiting per 200 posizioni (anche a Milano)

[ 0 ]

eDreams Odigeo annuncia oggi l’inizio di un’ambiziosa campagna di recruiting con al centro gli hub tecnologici dell’azienda, su tutti quelli di Milano e Porto oltre a quelli di Barcellona, Madrid e Budapest. Verranno infatti aperte 200 nuove posizioni solo per il 2022, mentre entro il 2025 l’azienda punta a raggiungere quota 500 nuove assunzioni. I profili ricercati al momento riguardano: Software Engineer (Java, Javascript (React), PHP, iOS, Android), Lead Engineer and Engineer Manager, Architect (Java, Javascript, iOS, Android), Product Manager, Product Designer, Employer Branding Specialist, Data Scientist e Agile Coach. La selezione avverrà attraverso campagne di recruting interno ed esterno, durante eventi e convegni organizzati dalla Società.

Il tutto nel quadro di un sistema di lavoro ibrido, il primo del settore, volto a promuovere ulteriore flessibilità e creatività dei dipendenti nel mondo post-pandemia.

«Le nuove assunzioni rafforzeranno la nostra capacità di innovare e sviluppare nuovi prodotti e servizi per i viaggiatori, con particolare attenzione all’ulteriore espansione della nostra proposta vincente di abbonamento di viaggio “Prime” – ha dichiarato Dana Dunne, chief executive officer di eDreams Odigeo. Per mantenere la nostra forte crescita, stiamo cercando i migliori e più brillanti talenti internazionali che si uniscano a noi e ci aiutino a continuare a rivoluzionare il mercato e a guidare l’innovazione tecnologica nel settore dell’e-commerce».

Crescita di un team

Le nuove assunzioni, che si collocano nell’ambito dell’aumento della forza lavoro globale del 50% previsto entro l’anno fiscale 2025, rafforzeranno i team di tecnologia, di sviluppo prodotto e innovazione per consentire all’azienda di sviluppare ulteriormente la sua piattaforma tecnologica proprietaria e la sua vasta gamma di prodotti e servizi.

L’annuncio, che inaugura la più grande campagna di reclutamento talenti mai realizzata da eDreams Odigeo, arriva mentre la società sta passando con successo da un modello basato sulle transazioni a un’attività in abbonamento. Dall’inizio della pandemia, l’azienda ha aumentato la sua quota di mercato nel settore dei voli fino al 37% (+6 punti percentuali) e ha costantemente garantito ottime prestazioni nell settore del turismo in generale, con l’attività di trading che ha superato i livelli pre-COVID del 30% a febbraio.

Abbonamento

Solo negli ultimi dodici mesi, “Prime“, il programma di abbonamento ai viaggi di eDreams Odigeo, è cresciuto del 182% e ha superato i 2,4 milioni di membri. Sulla base del suo continuo successo, la Società prevede che il 66% delle sue prenotazioni totali sarà effettuato dagli abbonati già nel 2025, data entro la quale intende raggiungere 7,25 milioni di iscritti al programma. L’investimento in profili tecnologici e di sviluppo prodotto sosterrà il continuo miglioramento della piattaforma Prime, nonché la sua espansione geografica e lo sviluppo di nuove funzionalità.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470083 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La presenza di molti marchi internazionali che stanno investendo in Malesia conferma che il paese è una destinazione molto ambita nel sud-est asiatico. Le nuove aperture hanno risvolti blasonati nel settore della ricettività: Courtyard by Marriott Melaka, Hyatt Place Kuala Lumpur, Bukit Jalil, Renaissance Kuala Lumpur Hotel & Convention Center e Four Points by Sheraton Kuala Lumpur, City Centre, The George, George Town, Penang, Courtyard by Marriott Melaka , The Estate Hulu Rening, Selangor e DoubleTree by Hilton Damai Laut Resort, Perak, The Boat House sull'isola di Tioman, The Marriott Spa & Resort sull'isola di Perhentian. Tra il 2024 – 2025, a Kuala Lumpur si prevede l’apertura di hotel lifestyle e  a servizio completo come Park Hyatt Kuala Lumpur (nelle Merdeka 118), il  Waldorf Astoria e il  The Conrad.  Altre aperture attese sono l'Hilton Burau Bay a Langkawi, l'Intercontinental Resort a Penang e lo Sheraton a Johor Bahru. La destinazione offre nuovi prodotti ed esperienze turistiche. The Borneo Cultures Museum ha un archivio di livello mondiale attrezzato con oltre un migliaio di manufatti che rappresentano la straordinaria cultura del Sarawak. Il parco fiabesco Dream Forest Langkawi, un'avventura coinvolgente e multisensoriale attraverso la magica foresta pluviale di Langkawi. La magnifica Torre Merdeka 118 a Kuala Lumpur, attualmente il secondo edificio più alto del mondo, e la visita alla città amministrativa Putrajaya con le rilassanti Cruise Tour, Catamaran o Perahu. «Ultimo, ma non meno importante – spiega Zalina Ahmad, director tourism Malaysia Paris (France, Spain, Portugal and Italy) - ci stiamo preparando per il Visit Malaysia Year (VMY) 2026, con molte iniziative per coccolare i nostri visitatori. Al momento non esiste un volo diretto dall'Italia alla Malesia, ma collaboriamo con molte compagnie di altissimo livello come Singapore Airlines, Qatar Airways, Turkish Airlines, Emirates, Eva Air, China Airlines, Korea Air e diverse altre, senza dimenticare ovviamente la nostra Malaysia Airlines che vola da Londra e Doha. Da nostre analisi interne, abbiamo raggiunto l’87% della capacità dei posti aerei pre-covid, e guardiamo al 2025 per raggiungere la piena capacità pre-covid». [post_title] => Malesia, molti hotel in apertura per potenziare l’offerta ricettiva [post_date] => 2024-06-25T12:06:34+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719317194000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470123 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air versus ota: anche la low cost ungherese accusa le principali agenzie di viaggio online, nello specifico Kiwi ed eDreams, di eccessivi ricarichi applicati alle tariffe base dei voli, ma anche e soprattutto al costo dei servizi aggiuntivi, come i bagagli in stiva e i posti a sedere con spazio extra per le gambe. Un'indagine condotta dalla stessa Wizz Air a giugno sulle tratte tra Italia e Regno Unito, il ricarico per i posti con maggiore spazio per le gambe su Kiwi.com raggiunge il 66%, salendo al 145% su eDreams: se questo extra costa 24 euro sul sito ufficiale della low cost, su Kiwi il prezzo sale a 40 euro e raggiunge 59 euro su eDreams. Un bagaglio da 20 kg viene venduto con un ricarico dell'83% da Kiwi.com e del 66% da eDreams. Perfino i biglietti Priority sono soggetti a significativi ricarichi, fino al 14% su Kiwi.com, mentre le tariffe base sono il 43% più alte su eDreams. Resta poi il problema che, «quando gli utenti prenotano tramite ota, condividono i loro dati con queste ultime e non con le compagnie aeree - sottolinea una nota di Wizz Air -. Infatti, le ota acquistano e rivendono i biglietti ai clienti rimanendo i titolari delle prenotazioni, impedendo alle compagnie aeree di accedere alle informazioni sui viaggiatori. Di conseguenza, ciò ostacola un supporto clienti efficiente e diretto. Wizz Air consiglia vivamente ai passeggeri di prenotare direttamente tramite il sito ufficiale della compagnia o l’app mobile: in questo modo passeggeri possono accedere alle tariffe più basse disponibili, evitare i ricarichi su tariffe e servizi aggiuntivi e ricevere un servizio clienti diretto e tempestivo». [post_title] => Wizz Air accusa le ota: «Ricarichi eccessivi di Kiwi ed eDreams su tariffe base e servizi ancillary» [post_date] => 2024-06-25T11:57:15+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719316635000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470055 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_470058" align="alignleft" width="300"] L'Our Habitas di AlUla, in Arabia Saudita[/caption] Accelerano gli investimenti in ospitalità sostenibile del gruppo Accor che, tramite la joint venture Ennismore di cui detiene la maggioranza, sigla una partnership strategica con il brand Our Habitas. Quest'ultimo è una compagnia alberghiera londinese fondata nel 2016 dall'imprenditore Oliver Ripley con l'intento di sviluppare un prodotto lusso in grado di valorizzare le comunità delle località in cui si sviluppa la propria offerta. Il tutto tramite iniziative in campo educativo, campagne di recruiting e la creazione di micro-economie sostenibili. Attualmente opera una decina di resort in Cile, Costa Rica, Messico, Qatar, Arabia Saudita, Marocco, Namibia, Bhutan e Indonesia. Il marchio vanta inoltre una pipeline estesa sempre in Arabia Saudita, nonché nel resto dell'Asia. L'approccio sostenibile di Our Habitas ha già attratto diversi investitori, tra cui il fondo sovrano saudita Pif, Starwood Capital, Barry Sternlicht, Maurice Salem e Travis Kalanick. "Il posizionamento del brand - sottolinea il presidente e ceo di Accor, nonché presidente esecutivo di Ennismore, Sebastien Bazin - si armonizza perfettamente con l'offerta lifestyle e tailor made della nostra joint venture". Questa include già marchi come  The Hoxton, Gleneagles, Delano, Sls, Mondrian, So/, Hyde, Mama Shelter, 25h, 21c Museum Hotels, Tribe e Jo&Joe. Ennismore si prenderà carico della gestione e dello sviluppo del brand, mentre il fondatore Ripley continuerà a prendersi cura della visione creativa di Our Habitas, contribuendo alla sua espansione globale. [post_title] => Accor spinge sull'offerta sostenibile: Our Habitas entra nel portfolio della jv Ennismore [post_date] => 2024-06-24T13:57:25+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719237445000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469813 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_469821" align="alignright" width="300"] Da sinistra, Marco De Angelis e Fabrizio Bona[/caption] L'estate targata Italo accelera, spaziando dall'intermodalità all'accento sul traffico corporate, dall'ennesimo miglioramento dei servizi al ruolo - sempre strategico - del trade. Sono questi i temi messi in luce da Fabrizio Bona e Marco De Angelis, rispettivamente direttore commerciale e direttore vendite, in occasione del tradizionale appuntamento con il roadshow estivo che ha preso il via ieri a Milano «per poi spostarsi a Bologna, Roma e Napoli: quattro sessioni che ci consentono di incontrare 250 delle nostre Top Agency - spiega De Angelis -. Italo infatti continua a credere nel mondo agenziale, che rappresenta un tassello chiave della crescita di questi nostri 12 anni di vita. Continueremo a remunerare il lavoro di qualità, studiando ed offrendo al canale agency sempre nuove soluzioni». La policy commissioni sulle agenzie continua a essere orientata «sui clienti di valore come il cliente business, che comunque non ha ancora recuperato i livelli 2019, oppure quello che chiede flessibilità. Abbiamo riempimenti importanti proprio nell’alta fascia, nell’executive, e le agenzie sono determinanti in questo ambito». Da segnalare la performance positiva del traffico internazionale, «americani in primis, ma anche una piccola ripresa da Corea e Cina, mentre c'è ancora poco Giappone a causa della mancanza di alcuni voli.  Prima caratteristica della summer 2024, l'aumento delle opzioni di collegamenti intermodali: «Si tratta di ottimizzare la mobilità. E Italo rappresenta ormai un gruppo multimodale - sottolinea Bona -. Dai treni ai bus, siamo in grado di soddisfare la domanda di trasporto in tutta Italia. La stagione estiva ci consente di attivare nuove connessioni treno più bus per portare i turisti in località quali Rodi Garganico, Vieste, Jesolo, Bibione e molte altre. Questo dopo che le prime destinazioni lanciate, come Sorrento e Pompei, sono andate benissimo». In questo solco si inserisce anche il recente accordo con Uber. L'orario estivo conta 118 viaggi al giorno, con 54 città collegate e 62 stazioni servite, che garantiscono maggior capillarità e frequenze: grazie all’acquisizione di Itabus, infatti, ai servizi ferroviari si aggiungono quelli su gomma e quelli intermodali, treno + gomma con un biglietto unico; senza tralasciare le interconnessioni con i regionali di Trenitalia. Per queste ultime, in particolare, la novità dell'anno «è la possibilità per i passeggeri di acquistare direttamente i due biglietti Italo e regionale Trenitalia nelle biglietterie automatiche presenti nelle stazioni, mentre finora era possibile solo dal sito e dunque da pc. Arriveremo così anche in 200 nuove stazioni dove l'Alta Velocità non era un'opzione, consentendo ai clienti una comparazione diretta di costi e tempi di percorrenza. Inoltre, per fine 2024, questo servizio sarà disponibile anche sui sistemi delle agenzie di viaggio». Business travel Attenzione sempre maggiore viene riservata al mondo business e corporate, per il quale la società con il supporto della agenzie ha studiato appositi piani di triangolazioni (soluzione che coinvolge in particolar modo le Pmi, sono circa 900 quelle già nel circuito Italo). «Il nuovo programma fedeltà Italo Più prevede in particolare per il mondo bt la possibilità per tutti i dipendenti delle aziende già iscritte la possibilità di beneficiare già dello status di cui gode l'azienda già tutti i vantaggi dell’azienda. Diventa inoltre più semplice e veloce accumulare punti e dunque ottenere viaggi premio». Sul fronte servizi spicca il rinnovo delle lounge: «Roma è stata la prima ad essere rinnovata, lunedì prossimo (24 giugno, ndr) chiuderà quella di Milano per poi riaprire a fine luglio con nuovo look, più servizi e qualità. A seguire le altre, con una grande novità che sarà l'apertura di una nuova lounge a Bologna, hub importantissimo non solo per Italo ma per tutto il sistema trasporti». La nuova concorrenza Quanto al futuro debutto di Sncf sui collegamenti AV in Italia, «ad oggi è ancora prematuro fare previsioni. Per certo il mercato dell'Alta Velocità in Italia oggi è gestito da due parti in maniera intelligente, con qualità e servizi molto elevati. Il cliente beneficia di una sana competizione che ha portato a prezzi più bassi e maggiori e livelli di servizio. In futuro vedremo».     [post_title] => Italo presenta il Summer Dream: focus su intermodalità, bt e Top Agency [post_date] => 2024-06-20T11:06:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718881608000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469726 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A San Vigilio di Marebbe, occupata per il 56% dai due parchi naturali Parco Fanes-Senes-Braies e Puez – Odle, la Cooperativa Turistica “San Vigilio San Martin – Dolomites” ha scelto l’autorevole Global Sustainable Tourism Council, riconosciuto a livello mondiale: si tratta di un'organizzazione senza scopo di lucro creata dalle Nazioni Unite in collaborazione con altre organizzazioni non governative (ONG) in tutto il mondo per proteggere l'ambiente. Questo territorio è stato il primo in Alto Adige e il terzo in Italia a ricevere questa importante certificazione che garantisce alcune caratteristiche di base tra cui la severa verifica del rispetto dei criteri di sostenibilità (economici, sociali e ambientali), il processo di audit dei requisiti effettuato da una terza parte accreditata dal GSTC per la concessione della certificazione, diversi standard per fornitori di alloggi, destinazioni e operatori turistici. La vocazione di tutto il territorio alla green policy è stata seguita anche da 6 strutture il cui obiettivo è offrire agli ospiti una vacanza davvero green, con tanto di certificazione.   Un esempio virtuoso è il rifugio alpino “Ütia de Börz” a ben 2.006 metri di altitudine: si trova in cima al Passo delle Erbe, alle porte del Parco Naturale Puez-Odle e delle sue meraviglie naturali. Il Kristallhotel Corona, specializzato nel benessere naturale basato sui cristalli, ha realizzato le piscine con materiali naturali e sostenibili, come la quarzite argentata dell’Alto Adige e pietre di granito, che oltre ad accumulare calore, trasmettono una particolare sensazione di armonia in sintonia con la natura.  I nuovi ed esclusivi Chalets Liondes sono un esempio di lusso e sostenibilità. Ognuno con spa privata, sauna e vasca idromassaggio, offrono anche la possibilità di avere lo chef a domicilio, che cucina con prodotti del territorio. Realizzati secondo gli standard Casa Clima A e dotati di pannelli solari, questi chalet incarnano il principio della sostenibilità. Al Garni Diamant un sistema fotovoltaico e i pannelli solari sono la soluzione ideale per non inquinare; il giardino viene irrigato con acqua piovana raccolta in una botte e la piscina ha un sistema di pulizia con il sale, ad impatto inquinante molto basso; vengono calcolate le emissioni CO2 per piantare alberi in modo da compensare l’impatto ambientale. Barbara Frenner, proprietaria dell’eco B&B Les Gomines ha il desiderio di “creare un luogo in cui l’uomo e la natura trovino lo spazio che si meritano”. La struttura è un Klimahaus rispettoso dei rigidi protocolli del risparmio energetico; i prodotti utilizzati, dalla cucina all’igiene personale e ai detersivi, sono green label; inoltre viene incentivata l’abitudine a utilizzare i mezzi di trasporto (gratuiti con il Dolomiti Holiday Pass).   L’hotel Excelsior è una struttura a basso consumo energetico, costruita come “CasaClima classe A, oltre alla certificazione GSTC vanta il marchio “Sostenibilità Alto Adige”. Un impianto di cogenerazione produce parte dell’energia elettrica, trasformando il gas naturale in calore e contribuendo a risparmiare circa il 20% di energia; la piscina panoramica con vasca in poliuretano consuma il 30% in meno rispetto ad una vasca in acciaio o di cemento.   Il 3 giugno 2024 l’hotel AMA Stay ha annunciato l'ottenimento delle certificazioni GSTC (Global Sustainable Tourism Council) e del Marchio Sostenibilità Alto Adige, che attestano l'impegno continuo verso pratiche sostenibili e responsabili. AMA Stay rappresenta un modello di ospitalità innovativa dove vacanza, lavoro e rispetto per l'ambiente si incontrano.   San Vigilio - Dolomites è la cooperativa turistica nata per promuovere questo speciale territorio che si estende tra i paesi di San Vigilio di Marebbe e di San Martino in Badia.     [post_title] => A San Vigilio di Marebbe, certificata GSTC, vacanze ad impatto sostenibile [post_date] => 2024-06-19T10:29:25+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718792965000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469677 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Olm Nature Escape, a Caminata di Tures in Valle Aurina - il primo eco-aparthotel completamente autonomo a livello energetico dell’Alto Adige - è il luogo di partenza ideale per scoprire la Valle Aurina e le mille opportunità che offre, otre 400 km di sentieri panoramici, percorsi, piste ciclabili, il Parco Naturale delle Vedrette di Ries-Aurina. Esperienze per tutti e per tutti i gusti:  itinerari impegnativi e piacevoli sentieri escursionistici, andando alla scoperta delle Malghe, di misteriosi Bunker o delle dolci colline del Miele; montagne da conquistare in sella alla bicicletta oppure pedalare lungo sentieri pianeggianti e sul percorso ciclabile della Val Pusteria. Una vacanza seguendo il ritmo naturale come è nell’idea di accoglienza di Olm, un luogo dove coppie, famiglie, viaggiatori solitari possono trascorrere momenti all’insegna della quiete e nel rispetto delle risorse del pianeta. Dalle 33 ApartSuite, 25 delle quali con sauna finlandese privata, dotate di terrazzi con zona relax e di una kitchenette che permette di cucinare in autonomia, alla Eco Spa: una piscina che dall’interno prosegue all’esterno, sala yoga & palestra, bagno turco, sauna finlandese, il percorso Kneipp che termina nel laghetto balneabile in estate. Natura e tradizioni locali diventano un’esperienza anche in cucina con l’utilizzo di prodotti propri o da attività della zona, dalla colazione all’Olm Dinner, all’APÉRO Dinner, fino alle proposte delle serate speciali. “Stay in motion, stay active”: in estate “c'è molto da fare” nei dintorni di Olm Nature Escape. L’ “Active mountains” è lo speciale programma, da giugno a ottobre, che propone escursioni in giornata con partenza da Campo Tures, per trascorrere fresche giornate su versanti di montagna, tra prati e campi, in riva a corsi d’acqua in serenità e relax. Ogni martedì l’esperienza di un’escursione multisensoriale alla sorgente (dal 2 luglio all’8 ottobre 2024) per scoprire i modi di rilassamento nell’ambiente aspro e rinfrescante della Val Sorgiva a Riva, fra tecniche di respirazione e forest bath sotto la guida esperta di Doris. Il mercoledì è dedicato alla scoperta delle erbe selvatiche (dal 19 giugno al 9 ottobre 2024) guidati da Mario che spiegherà modi e metodi di cure e ricette. Il venerdì invece escursione nella foresta (dal 21 giugno all’11 ottobre 2024), seguendo il torrente per esplorare la valle dell’acqua Selva dei Molini, con un esperto forestale.      [post_title] => OLM Nature Escape, le proposte green tra malghe, vie ferrate ed escursioni multisensoriali [post_date] => 2024-06-18T11:55:01+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718711701000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469162 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Club del Sole continua la ricerca di nuovi talenti e lancia il 12 giugno un nuovo Recruiting day, dopo il recruiting dello scorso 9 maggio al Romagna Family Village. Cornice della giornata di selezione di nuove risorse sarà lo Spina Family Camping Village a Lido di Spina, villaggio immerso nella natura del parco del Delta del Po. L’evento, che inizierà alle 10, prevede una prima parte istituzionale con la presentazione del gruppo e le testimonianze dello staff del villaggio, a cui seguirà un tour guidato per conoscere da vicino gli spazi e le peculiarità dell’offerta di ospitalità. La mattinata si concluderà con colloqui speed date in cui i candidati avranno la possibilità di raccontarsi e confrontarsi con lo staff Club del Sole. La campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione. Sono 700 le figure professionali che saranno inserite nell’organico di tutti i villaggi firmati Club del Sole in Italia. La ricerca di nuovi talenti riguarda i reparti di ristorazione, bar e market (responsabile cucina, capopartita, buffettista, aiuto cuoco, pasticcere, pizzaiolo, aiuto pizzaiolo, responsabile di sala, responsabile bar, barista, lavapiatti); accoglienza e reception (receptionist); spiaggia e manutenzione aree green (bagnino, magazziniere, giardiniere). Per iscriversi all’evento, è sufficiente compilare il form online disponibile a questo link: https://mondoclubdelsole.com/lp/recruiting-day/ [post_title] => Nuovo Recruiting day Club del Sole il 12 giugno allo Spina di Lido di Spina [post_date] => 2024-06-10T12:04:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718021064000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468847 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In merito alla lettera della Fiavet Trentino Alto Adige che chiedeva un'azione contro Lufthansa (che trovate qui)  ho ricevuto diverse telefonate. Naturalmente anche dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige, Sandra Paoli, che mi ha fatto notare l'intestazione del post. L'intestazione è questa: "Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un’azione collettiva nei confronti di Lufthansa". Volevo precisare che non è stata la presidente Paoli a inviarmi la lettera, e che quindi la mia è stata una svista, dettata dal fatto che ho il documento firmato dalla presidente. In effetti il documento mi è arrivato da una fonte (tutti i giornali hanno delle fonti. E' il nostro mestiere), che rimarrà anonima nonostante le sollecitazioni di parecchie persone. Se c'è da chiedere scusa alla presidente Paoli lo faccio senza problemi. L'inizio dell'articolo è fuorviante, lo posso capire, per questo ho voluto fare chiarezza.  In verità mi sembrava che questa lettera chiedesse un'opera di giustizia verso le agenzie di viaggio e che non potesse sollevare polveroni. Anzi che fosse un'azione meritoria per tutte le agenzie Fiavet, sia del Trentino che della nazionale. Giuseppe Aloe [post_title] => Fiavet Trentino, la lettera non ci è stata inviata dalla presidente Sandra Paoli [post_date] => 2024-06-05T11:19:44+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717586384000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468692 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa che, nonostante la sentenza ancora non riconosce alle agenzie una commissione più alta. "Egregio presidente Giuseppe Ciminnisi, mi rivolgo a Lei per sottoporre alla Sua attenzione una questione di grande rilevanza e interesse comune, che è stata portata all’attenzione dell’assemblea dei soci Fiavet Trentino Alto Adige e nella cui occasione è stata chiesta una votazione, con l’avvallo dell’unanimità dei soci presenti e interessati e alla presenza della vice presidente Luana De Angelis, affinché ci facessimo portavoce di una richiesta di impegno per un’azione collettiva promossa e coordinata dalla nostra federazione nazionale. Recriminazioni Mi riferisco alla questione del recupero delle maggiori commissioni dovute alle agenzie a seguito della sentenza vinta contro la compagnia aerea Lufthansa. I costi previsti per intraprendere azioni individuali risultano particolarmente onerosi per le singole agenzie, rendendo difficoltoso per molte di esse procedere autonomamente. Inoltre, come è noto, Lufthansa sta attualmente rispondendo negativamente alle richieste delle agenzie di viaggio riguardanti il riconoscimento delle maggiori commissioni, come disposto nella recente sentenza e come da indicazioni pervenute dallo studio legale di Fiavet Nazionale. Tale iniziativa non solo consentirebbe di ripartire equamente i costi legali tra tutte le agenzie interessate, riducendo il peso economico per ciascuna, ma garantirebbe anche una maggiore forza e incisività nell'interlocuzione con Lufthansa. Una richiesta di gruppo o anche la sola minaccia di portare avanti una tale azione, infatti, rappresenterebbe un segnale forte e unito, aumentando le probabilità di successo nel far valere i nostri diritti e nel recuperare le commissioni dovute. Alla luce di quanto esposto, si chiede di valutare la possibilità di organizzare e guidare un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa, cosa che anche altre compagini stanno proponendo, fiduciosi che in tal modo si potrebbe affrontare con maggiore efficacia questa situazione e ottenere il giusto riconoscimento delle spettanze senza esborsi onerosi per la singola agenzia di viaggio". [post_title] => Fiavet Trentino: "Azione collettiva contro Lufthansa. Commissioni ancora uguali" [post_date] => 2024-06-03T13:19:25+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717420765000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "edreams odigeo recruiting" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":22,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":200,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470083","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La presenza di molti marchi internazionali che stanno investendo in Malesia conferma che il paese è una destinazione molto ambita nel sud-est asiatico.\r\n\r\nLe nuove aperture hanno risvolti blasonati nel settore della ricettività: Courtyard by Marriott Melaka, Hyatt Place Kuala Lumpur, Bukit Jalil, Renaissance Kuala Lumpur Hotel & Convention Center e Four Points by Sheraton Kuala Lumpur, City Centre, The George, George Town, Penang, Courtyard by Marriott Melaka , The Estate Hulu Rening, Selangor e DoubleTree by Hilton Damai Laut Resort, Perak, The Boat House sull'isola di Tioman, The Marriott Spa & Resort sull'isola di Perhentian.\r\n\r\nTra il 2024 – 2025, a Kuala Lumpur si prevede l’apertura di hotel lifestyle e  a servizio completo come Park Hyatt Kuala Lumpur (nelle Merdeka 118), il  Waldorf Astoria e il  The Conrad.  Altre aperture attese sono l'Hilton Burau Bay a Langkawi, l'Intercontinental Resort a Penang e lo Sheraton a Johor Bahru.\r\n\r\nLa destinazione offre nuovi prodotti ed esperienze turistiche. The Borneo Cultures Museum ha un archivio di livello mondiale attrezzato con oltre un migliaio di manufatti che rappresentano la straordinaria cultura del Sarawak. Il parco fiabesco Dream Forest Langkawi, un'avventura coinvolgente e multisensoriale attraverso la magica foresta pluviale di Langkawi. La magnifica Torre Merdeka 118 a Kuala Lumpur, attualmente il secondo edificio più alto del mondo, e la visita alla città amministrativa Putrajaya con le rilassanti Cruise Tour, Catamaran o Perahu.\r\n\r\n«Ultimo, ma non meno importante – spiega Zalina Ahmad, director tourism Malaysia Paris (France, Spain, Portugal and Italy) - ci stiamo preparando per il Visit Malaysia Year (VMY) 2026, con molte iniziative per coccolare i nostri visitatori. Al momento non esiste un volo diretto dall'Italia alla Malesia, ma collaboriamo con molte compagnie di altissimo livello come Singapore Airlines, Qatar Airways, Turkish Airlines, Emirates, Eva Air, China Airlines, Korea Air e diverse altre, senza dimenticare ovviamente la nostra Malaysia Airlines che vola da Londra e Doha. Da nostre analisi interne, abbiamo raggiunto l’87% della capacità dei posti aerei pre-covid, e guardiamo al 2025 per raggiungere la piena capacità pre-covid».","post_title":"Malesia, molti hotel in apertura per potenziare l’offerta ricettiva","post_date":"2024-06-25T12:06:34+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1719317194000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470123","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air versus ota: anche la low cost ungherese accusa le principali agenzie di viaggio online, nello specifico Kiwi ed eDreams, di eccessivi ricarichi applicati alle tariffe base dei voli, ma anche e soprattutto al costo dei servizi aggiuntivi, come i bagagli in stiva e i posti a sedere con spazio extra per le gambe.\r\nUn'indagine condotta dalla stessa Wizz Air a giugno sulle tratte tra Italia e Regno Unito, il ricarico per i posti con maggiore spazio per le gambe su Kiwi.com raggiunge il 66%, salendo al 145% su eDreams: se questo extra costa 24 euro sul sito ufficiale della low cost, su Kiwi il prezzo sale a 40 euro e raggiunge 59 euro su eDreams. Un bagaglio da 20 kg viene venduto con un ricarico dell'83% da Kiwi.com e del 66% da eDreams. Perfino i biglietti Priority sono soggetti a significativi ricarichi, fino al 14% su Kiwi.com, mentre le tariffe base sono il 43% più alte su eDreams.\r\nResta poi il problema che, «quando gli utenti prenotano tramite ota, condividono i loro dati con queste ultime e non con le compagnie aeree - sottolinea una nota di Wizz Air -. Infatti, le ota acquistano e rivendono i biglietti ai clienti rimanendo i titolari delle prenotazioni, impedendo alle compagnie aeree di accedere alle informazioni sui viaggiatori. Di conseguenza, ciò ostacola un supporto clienti efficiente e diretto.\r\nWizz Air consiglia vivamente ai passeggeri di prenotare direttamente tramite il sito ufficiale della compagnia o l’app mobile: in questo modo passeggeri possono accedere alle tariffe più basse disponibili, evitare i ricarichi su tariffe e servizi aggiuntivi e ricevere un servizio clienti diretto e tempestivo».","post_title":"Wizz Air accusa le ota: «Ricarichi eccessivi di Kiwi ed eDreams su tariffe base e servizi ancillary»","post_date":"2024-06-25T11:57:15+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1719316635000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470055","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_470058\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'Our Habitas di AlUla, in Arabia Saudita[/caption]\r\n\r\nAccelerano gli investimenti in ospitalità sostenibile del gruppo Accor che, tramite la joint venture Ennismore di cui detiene la maggioranza, sigla una partnership strategica con il brand Our Habitas. Quest'ultimo è una compagnia alberghiera londinese fondata nel 2016 dall'imprenditore Oliver Ripley con l'intento di sviluppare un prodotto lusso in grado di valorizzare le comunità delle località in cui si sviluppa la propria offerta. Il tutto tramite iniziative in campo educativo, campagne di recruiting e la creazione di micro-economie sostenibili. Attualmente opera una decina di resort in Cile, Costa Rica, Messico, Qatar, Arabia Saudita, Marocco, Namibia, Bhutan e Indonesia. Il marchio vanta inoltre una pipeline estesa sempre in Arabia Saudita, nonché nel resto dell'Asia.\r\nL'approccio sostenibile di Our Habitas ha già attratto diversi investitori, tra cui il fondo sovrano saudita Pif, Starwood Capital, Barry Sternlicht, Maurice Salem e Travis Kalanick. \"Il posizionamento del brand - sottolinea il presidente e ceo di Accor, nonché presidente esecutivo di Ennismore, Sebastien Bazin - si armonizza perfettamente con l'offerta lifestyle e tailor made della nostra joint venture\". Questa include già marchi come  The Hoxton, Gleneagles, Delano, Sls, Mondrian, So/, Hyde, Mama Shelter, 25h, 21c Museum Hotels, Tribe e Jo&Joe. Ennismore si prenderà carico della gestione e dello sviluppo del brand, mentre il fondatore Ripley continuerà a prendersi cura della visione creativa di Our Habitas, contribuendo alla sua espansione globale.","post_title":"Accor spinge sull'offerta sostenibile: Our Habitas entra nel portfolio della jv Ennismore","post_date":"2024-06-24T13:57:25+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719237445000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469813","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_469821\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Da sinistra, Marco De Angelis e Fabrizio Bona[/caption]\r\n\r\nL'estate targata Italo accelera, spaziando dall'intermodalità all'accento sul traffico corporate, dall'ennesimo miglioramento dei servizi al ruolo - sempre strategico - del trade.\r\n\r\nSono questi i temi messi in luce da Fabrizio Bona e Marco De Angelis, rispettivamente direttore commerciale e direttore vendite, in occasione del tradizionale appuntamento con il roadshow estivo che ha preso il via ieri a Milano «per poi spostarsi a Bologna, Roma e Napoli: quattro sessioni che ci consentono di incontrare 250 delle nostre Top Agency - spiega De Angelis -. Italo infatti continua a credere nel mondo agenziale, che rappresenta un tassello chiave della crescita di questi nostri 12 anni di vita. Continueremo a remunerare il lavoro di qualità, studiando ed offrendo al canale agency sempre nuove soluzioni». La policy commissioni sulle agenzie continua a essere orientata «sui clienti di valore come il cliente business, che comunque non ha ancora recuperato i livelli 2019, oppure quello che chiede flessibilità. Abbiamo riempimenti importanti proprio nell’alta fascia, nell’executive, e le agenzie sono determinanti in questo ambito».\r\n\r\nDa segnalare la performance positiva del traffico internazionale, «americani in primis, ma anche una piccola ripresa da Corea e Cina, mentre c'è ancora poco Giappone a causa della mancanza di alcuni voli. \r\n\r\nPrima caratteristica della summer 2024, l'aumento delle opzioni di collegamenti intermodali: «Si tratta di ottimizzare la mobilità. E Italo rappresenta ormai un gruppo multimodale - sottolinea Bona -. Dai treni ai bus, siamo in grado di soddisfare la domanda di trasporto in tutta Italia. La stagione estiva ci consente di attivare nuove connessioni treno più bus per portare i turisti in località quali Rodi Garganico, Vieste, Jesolo, Bibione e molte altre. Questo dopo che le prime destinazioni lanciate, come Sorrento e Pompei, sono andate benissimo». In questo solco si inserisce anche il recente accordo con Uber.\r\n\r\nL'orario estivo conta 118 viaggi al giorno, con 54 città collegate e 62 stazioni servite, che garantiscono maggior capillarità e frequenze: grazie all’acquisizione di Itabus, infatti, ai servizi ferroviari si aggiungono quelli su gomma e quelli intermodali, treno + gomma con un biglietto unico; senza tralasciare le interconnessioni con i regionali di Trenitalia. Per queste ultime, in particolare, la novità dell'anno «è la possibilità per i passeggeri di acquistare direttamente i due biglietti Italo e regionale Trenitalia nelle biglietterie automatiche presenti nelle stazioni, mentre finora era possibile solo dal sito e dunque da pc. Arriveremo così anche in 200 nuove stazioni dove l'Alta Velocità non era un'opzione, consentendo ai clienti una comparazione diretta di costi e tempi di percorrenza. Inoltre, per fine 2024, questo servizio sarà disponibile anche sui sistemi delle agenzie di viaggio».\r\n\r\nBusiness travel\r\n\r\n\r\nAttenzione sempre maggiore viene riservata al mondo business e corporate, per il quale la società con il supporto della agenzie ha studiato appositi piani di triangolazioni (soluzione che coinvolge in particolar modo le Pmi, sono circa 900 quelle già nel circuito Italo). «Il nuovo programma fedeltà Italo Più prevede in particolare per il mondo bt la possibilità per tutti i dipendenti delle aziende già iscritte la possibilità di beneficiare già dello status di cui gode l'azienda già tutti i vantaggi dell’azienda. Diventa inoltre più semplice e veloce accumulare punti e dunque ottenere viaggi premio».\r\n\r\nSul fronte servizi spicca il rinnovo delle lounge: «Roma è stata la prima ad essere rinnovata, lunedì prossimo (24 giugno, ndr) chiuderà quella di Milano per poi riaprire a fine luglio con nuovo look, più servizi e qualità. A seguire le altre, con una grande novità che sarà l'apertura di una nuova lounge a Bologna, hub importantissimo non solo per Italo ma per tutto il sistema trasporti».\r\n\r\nLa nuova concorrenza\r\n\r\nQuanto al futuro debutto di Sncf sui collegamenti AV in Italia, «ad oggi è ancora prematuro fare previsioni. Per certo il mercato dell'Alta Velocità in Italia oggi è gestito da due parti in maniera intelligente, con qualità e servizi molto elevati. Il cliente beneficia di una sana competizione che ha portato a prezzi più bassi e maggiori e livelli di servizio. In futuro vedremo».\r\n\r\n \r\n\r\n\r\n ","post_title":"Italo presenta il Summer Dream: focus su intermodalità, bt e Top Agency","post_date":"2024-06-20T11:06:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718881608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469726","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A San Vigilio di Marebbe, occupata per il 56% dai due parchi naturali Parco Fanes-Senes-Braies e Puez – Odle, la Cooperativa Turistica “San Vigilio San Martin – Dolomites” ha scelto l’autorevole Global Sustainable Tourism Council, riconosciuto a livello mondiale: si tratta di un'organizzazione senza scopo di lucro creata dalle Nazioni Unite in collaborazione con altre organizzazioni non governative (ONG) in tutto il mondo per proteggere l'ambiente.\r\n\r\nQuesto territorio è stato il primo in Alto Adige e il terzo in Italia a ricevere questa importante certificazione che garantisce alcune caratteristiche di base tra cui la severa verifica del rispetto dei criteri di sostenibilità (economici, sociali e ambientali), il processo di audit dei requisiti effettuato da una terza parte accreditata dal GSTC per la concessione della certificazione, diversi standard per fornitori di alloggi, destinazioni e operatori turistici.\r\nLa vocazione di tutto il territorio alla green policy è stata seguita anche da 6 strutture il cui obiettivo è offrire agli ospiti una vacanza davvero green, con tanto di certificazione.\r\n \r\nUn esempio virtuoso è il rifugio alpino “Ütia de Börz” a ben 2.006 metri di altitudine: si trova in cima al Passo delle Erbe, alle porte del Parco Naturale Puez-Odle e delle sue meraviglie naturali.\r\n\r\nIl Kristallhotel Corona, specializzato nel benessere naturale basato sui cristalli, ha realizzato le piscine con materiali naturali e sostenibili, come la quarzite argentata dell’Alto Adige e pietre di granito, che oltre ad accumulare calore, trasmettono una particolare sensazione di armonia in sintonia con la natura. \r\n\r\nI nuovi ed esclusivi Chalets Liondes sono un esempio di lusso e sostenibilità. Ognuno con spa privata, sauna e vasca idromassaggio, offrono anche la possibilità di avere lo chef a domicilio, che cucina con prodotti del territorio. Realizzati secondo gli standard Casa Clima A e dotati di pannelli solari, questi chalet incarnano il principio della sostenibilità.\r\n\r\nAl Garni Diamant un sistema fotovoltaico e i pannelli solari sono la soluzione ideale per non inquinare; il giardino viene irrigato con acqua piovana raccolta in una botte e la piscina ha un sistema di pulizia con il sale, ad impatto inquinante molto basso; vengono calcolate le emissioni CO2 per piantare alberi in modo da compensare l’impatto ambientale.\r\n\r\nBarbara Frenner, proprietaria dell’eco B&B Les Gomines ha il desiderio di “creare un luogo in cui l’uomo e la natura trovino lo spazio che si meritano”. La struttura è un Klimahaus rispettoso dei rigidi protocolli del risparmio energetico; i prodotti utilizzati, dalla cucina all’igiene personale e ai detersivi, sono green label; inoltre viene incentivata l’abitudine a utilizzare i mezzi di trasporto (gratuiti con il Dolomiti Holiday Pass).\r\n \r\nL’hotel Excelsior è una struttura a basso consumo energetico, costruita come “CasaClima classe A, oltre alla certificazione GSTC vanta il marchio “Sostenibilità Alto Adige”. Un impianto di cogenerazione produce parte dell’energia elettrica, trasformando il gas naturale in calore e contribuendo a risparmiare circa il 20% di energia; la piscina panoramica con vasca in poliuretano consuma il 30% in meno rispetto ad una vasca in acciaio o di cemento.\r\n \r\nIl 3 giugno 2024 l’hotel AMA Stay ha annunciato l'ottenimento delle certificazioni GSTC (Global Sustainable Tourism Council) e del Marchio Sostenibilità Alto Adige, che attestano l'impegno continuo verso pratiche sostenibili e responsabili. AMA Stay rappresenta un modello di ospitalità innovativa dove vacanza, lavoro e rispetto per l'ambiente si incontrano.\r\n \r\nSan Vigilio - Dolomites è la cooperativa turistica nata per promuovere questo speciale territorio che si estende tra i paesi di San Vigilio di Marebbe e di San Martino in Badia.\r\n \r\n\r\n ","post_title":"A San Vigilio di Marebbe, certificata GSTC, vacanze ad impatto sostenibile","post_date":"2024-06-19T10:29:25+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718792965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469677","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Olm Nature Escape, a Caminata di Tures in Valle Aurina - il primo eco-aparthotel completamente autonomo a livello energetico dell’Alto Adige - è il luogo di partenza ideale per scoprire la Valle Aurina e le mille opportunità che offre, otre 400 km di sentieri panoramici, percorsi, piste ciclabili, il Parco Naturale delle Vedrette di Ries-Aurina.\r\n\r\nEsperienze per tutti e per tutti i gusti:  itinerari impegnativi e piacevoli sentieri escursionistici, andando alla scoperta delle Malghe, di misteriosi Bunker o delle dolci colline del Miele; montagne da conquistare in sella alla bicicletta oppure pedalare lungo sentieri pianeggianti e sul percorso ciclabile della Val Pusteria.\r\n\r\nUna vacanza seguendo il ritmo naturale come è nell’idea di accoglienza di Olm, un luogo dove coppie, famiglie, viaggiatori solitari possono trascorrere momenti all’insegna della quiete e nel rispetto delle risorse del pianeta. Dalle 33 ApartSuite, 25 delle quali con sauna finlandese privata, dotate di terrazzi con zona relax e di una kitchenette che permette di cucinare in autonomia, alla Eco Spa: una piscina che dall’interno prosegue all’esterno, sala yoga & palestra, bagno turco, sauna finlandese, il percorso Kneipp che termina nel laghetto balneabile in estate.\r\n\r\nNatura e tradizioni locali diventano un’esperienza anche in cucina con l’utilizzo di prodotti propri o da attività della zona, dalla colazione all’Olm Dinner, all’APÉRO Dinner, fino alle proposte delle serate speciali. “Stay in motion, stay active”: in estate “c'è molto da fare” nei dintorni di Olm Nature Escape.\r\n\r\nL’ “Active mountains” è lo speciale programma, da giugno a ottobre, che propone escursioni in giornata con partenza da Campo Tures, per trascorrere fresche giornate su versanti di montagna, tra prati e campi, in riva a corsi d’acqua in serenità e relax. Ogni martedì l’esperienza di un’escursione multisensoriale alla sorgente (dal 2 luglio all’8 ottobre 2024) per scoprire i modi di rilassamento nell’ambiente aspro e rinfrescante della Val Sorgiva a Riva, fra tecniche di respirazione e forest bath sotto la guida esperta di Doris. Il mercoledì è dedicato alla scoperta delle erbe selvatiche (dal 19 giugno al 9 ottobre 2024) guidati da Mario che spiegherà modi e metodi di cure e ricette. Il venerdì invece escursione nella foresta (dal 21 giugno all’11 ottobre 2024), seguendo il torrente per esplorare la valle dell’acqua Selva dei Molini, con un esperto forestale. \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"OLM Nature Escape, le proposte green tra malghe, vie ferrate ed escursioni multisensoriali","post_date":"2024-06-18T11:55:01+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718711701000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469162","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Club del Sole continua la ricerca di nuovi talenti e lancia il 12 giugno un nuovo Recruiting day, dopo il recruiting dello scorso 9 maggio al Romagna Family Village. Cornice della giornata di selezione di nuove risorse sarà lo Spina Family Camping Village a Lido di Spina, villaggio immerso nella natura del parco del Delta del Po. L’evento, che inizierà alle 10, prevede una prima parte istituzionale con la presentazione del gruppo e le testimonianze dello staff del villaggio, a cui seguirà un tour guidato per conoscere da vicino gli spazi e le peculiarità dell’offerta di ospitalità. La mattinata si concluderà con colloqui speed date in cui i candidati avranno la possibilità di raccontarsi e confrontarsi con lo staff Club del Sole.\r\n\r\nLa campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione.\r\n\r\nSono 700 le figure professionali che saranno inserite nell’organico di tutti i villaggi firmati Club del Sole in Italia. La ricerca di nuovi talenti riguarda i reparti di ristorazione, bar e market (responsabile cucina, capopartita, buffettista, aiuto cuoco, pasticcere, pizzaiolo, aiuto pizzaiolo, responsabile di sala, responsabile bar, barista, lavapiatti); accoglienza e reception (receptionist); spiaggia e manutenzione aree green (bagnino, magazziniere, giardiniere). Per iscriversi all’evento, è sufficiente compilare il form online disponibile a questo link: https://mondoclubdelsole.com/lp/recruiting-day/","post_title":"Nuovo Recruiting day Club del Sole il 12 giugno allo Spina di Lido di Spina","post_date":"2024-06-10T12:04:24+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718021064000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468847","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In merito alla lettera della Fiavet Trentino Alto Adige che chiedeva un'azione contro Lufthansa (che trovate qui)  ho ricevuto diverse telefonate. Naturalmente anche dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige, Sandra Paoli, che mi ha fatto notare l'intestazione del post. L'intestazione è questa: \"Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un’azione collettiva nei confronti di Lufthansa\". Volevo precisare che non è stata la presidente Paoli a inviarmi la lettera, e che quindi la mia è stata una svista, dettata dal fatto che ho il documento firmato dalla presidente.\r\n\r\nIn effetti il documento mi è arrivato da una fonte (tutti i giornali hanno delle fonti. E' il nostro mestiere), che rimarrà anonima nonostante le sollecitazioni di parecchie persone. Se c'è da chiedere scusa alla presidente Paoli lo faccio senza problemi. L'inizio dell'articolo è fuorviante, lo posso capire, per questo ho voluto fare chiarezza. \r\n\r\nIn verità mi sembrava che questa lettera chiedesse un'opera di giustizia verso le agenzie di viaggio e che non potesse sollevare polveroni. Anzi che fosse un'azione meritoria per tutte le agenzie Fiavet, sia del Trentino che della nazionale.\r\n\r\nGiuseppe Aloe","post_title":"Fiavet Trentino, la lettera non ci è stata inviata dalla presidente Sandra Paoli","post_date":"2024-06-05T11:19:44+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1717586384000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468692","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dalla presidente di Fiavet Trentino Alto Adige Sandra Paoli,  riceviamo e volentieri pubblichiamo questo appello per un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa che, nonostante la sentenza ancora non riconosce alle agenzie una commissione più alta.\r\n\r\n\"Egregio presidente Giuseppe Ciminnisi,\r\nmi rivolgo a Lei per sottoporre alla Sua attenzione una questione di grande rilevanza e interesse comune, che è stata portata all’attenzione dell’assemblea dei soci Fiavet Trentino Alto Adige e nella cui occasione è stata chiesta una votazione, con l’avvallo dell’unanimità dei soci presenti e interessati e alla presenza della vice presidente Luana De Angelis, affinché ci facessimo portavoce di una richiesta di impegno per un’azione collettiva promossa e coordinata dalla nostra federazione nazionale.\r\nRecriminazioni\r\nMi riferisco alla questione del recupero delle maggiori commissioni dovute alle agenzie a seguito della sentenza vinta contro la compagnia aerea Lufthansa. I costi previsti per intraprendere azioni individuali risultano particolarmente onerosi per le singole agenzie, rendendo difficoltoso per molte di esse procedere autonomamente. Inoltre, come è noto, Lufthansa sta attualmente rispondendo negativamente alle richieste delle agenzie di viaggio riguardanti il riconoscimento delle maggiori commissioni, come disposto nella recente sentenza e come da indicazioni pervenute dallo studio legale di Fiavet Nazionale.\r\n\r\nTale iniziativa non solo consentirebbe di ripartire equamente i costi legali tra tutte le agenzie interessate, riducendo il peso economico per ciascuna, ma garantirebbe anche una maggiore forza e\r\nincisività nell'interlocuzione con Lufthansa. Una richiesta di gruppo o anche la sola minaccia di portare avanti una tale azione, infatti, rappresenterebbe un segnale forte e unito, aumentando le probabilità di successo nel far valere i nostri diritti e nel recuperare le commissioni dovute.\r\n\r\nAlla luce di quanto esposto, si chiede di valutare la possibilità di organizzare e guidare un'azione collettiva nei confronti di Lufthansa, cosa che anche altre compagini stanno proponendo, fiduciosi che in tal modo si potrebbe affrontare con maggiore efficacia questa situazione e ottenere il giusto riconoscimento delle spettanze senza esborsi onerosi per la singola agenzia di viaggio\".","post_title":"Fiavet Trentino: \"Azione collettiva contro Lufthansa. Commissioni ancora uguali\"","post_date":"2024-06-03T13:19:25+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1717420765000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti