22 September 2021

MyParking: dal Green Pass alle prenotazioni flessibili, cosa bisogna sapere per partire sereni

[ 0 ] Informazione PR

myparkingDopo oltre sedici mesi di buio dovuto all’emergenza sanitaria, quella alle porte è la prima estate che ci apprestiamo ad affrontare con più fiducia. Da un lato confidiamo nella campagna vaccinale, che sta procedendo ormai con ritmi sempre più sostenuti e che, nelle ultime settimane, ha aperto anche ai giovanissimi; dall’altro c’è grande attesa per il cosiddetto “green pass” che dovrebbe entrare in vigore il 1° luglio, permettendo di muoversi a chi desidera finalmente concedersi una vacanza.

L’ottimismo a cui ci si può cautamente abbandonare e la flessibilità riguardo a giorni e orari di prenotazione che tante strutture e compagnie aeree metteranno in atto, tuttavia, non devono indurre nella tentazione di lasciare spazio a un’improvvisazione eccessiva. Mai come adesso, infatti, è importante pianificare con grande attenzione i propri viaggi, senza lasciare alcun dettaglio al caso: che si tratti della ricerca di hotel economici in Sardegna, di bed and breakfast vicino al mare o del miglior parcheggio a Malpensa, infatti, è consigliabile affidarsi a siti ufficiali e attendibili per raccogliere informazioni puntuali sulle norme sanitarie in vigore e sui servizi offerti da alberghi, affittacamere e ristoranti, e di fare capo alle piattaforme aggregatrici per trovare la soluzione più adatta alle proprie necessità approfittando di tariffe vantaggiose. Non fa eccezione il parcheggio, che è possibile prenotare e pagare in pochi click utilizzando MyParking prima piattaforma in Italia a offrire questo tipo di servizio.

Nato nel 2007, il sito MyParking aggrega oltre 400 strutture in tutto il Paese, situate in zone strategiche: nei centri delle principali città, ma anche nelle immediate adiacenze di stazioni ferroviarie, porti e aeroporti. Queste ultime potrebbero essere particolarmente richieste quest’estate: soprattutto dai passeggeri che si sposteranno verso destinazioni nazionali, e in particolare verso il Sud Italia e le isole. I parcheggi affiliati a MyParking sono infatti la soluzione ideale per chi raggiunge l’aeroporto in auto: un’opzione che potrebbe essere preferita da molti viaggiatori rispetto ai trasferimenti in treno o in pullman, in quanto evita di entrare in contatto con troppe persone estranee. I parcheggi aderenti al circuito si trovano tutti a breve distanza dai terminal, e offrono un servizio di navetta gratuito attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24, insieme a tante altre facilitazioni, opzionali e non, come il car valet. Alla qualità dell’offerta si sposa sempre un costo contenuto, che diminuisce ulteriormente se ci si registra alla piattaforma e si procede al pagamento online anticipato: una garanzia in più, che consente non solo di risparmiare (e quindi di non correre il rischio di pagare per il parcheggio più che per il biglietto aereo!), ma anche di ottimizzare i tempi di spostamento e di arrivare alle aree partenze in tempo utile per sottoporsi a tutti i controlli: che, in questo periodo, richiedono più tempo rispetto al solito.

Il green pass che, da luglio, permetterà di circolare in libertà è un documento digitale che potrà dare prova di tre diverse situazioni: l’avvenuta vaccinazione contro la patologia da Covid-19 (con qualsiasi fra i vaccini attualmente disponibili), l’esito negativo del tampone o l’avvenuta guarigione dalla patologia.

Il pass potrà essere utilizzato in forma digitale (e in questo caso potrà essere salvato sullo smartphone) oppure cartacea: in entrambi i casi le informazioni necessarie per circolare e la firma digitale del viaggiatore saranno contenute all’interno di un QR code. Per agevolare chi viaggia all’estero, gli Stati membri dell’UE che aderiscono all’iniziativa hanno messo a punto un modello comune, in modo tale che sia facilmente e immediatamente riconoscibile.

Rilasciato dalle autorità nazionali, il pass, come anticipato, è utilizzabile anche da chi ancora non si è sottoposto alla vaccinazione: potrà infatti contenere i risultati del test anti-Covid (test che, peraltro, continuano a essere richiesti da numerosi Paesi per viaggiare).

L’avvenuta vaccinazione, dunque, non è al momento una condizione vincolante per muoversi: tuttavia, sempre nell’ottica di una scrupolosa preparazione del viaggio e in modo particolare se ci si muove fuori dall’Italia, è sempre opportuno fare riferimento al sito Viaggiaresicuri per essere correttamente aggiornati e informati sulle misure richieste dal Paese in cui ci si intende spostare.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti