12 April 2024

Visit Ferrara, dal 23 al 25 febbraio il Carnevale rende omaggio ad Eleonora d’Aragona

[ 1 ]

Visit Ferrara -ConsorzioDal 23 al 26 febbraio 2017, Ferrara torna ai fasti e alle atmosfere di duchi e duchesse del ‘400 e ‘500, rendendo omaggio ad Eleonora d’Aragona. I palazzi antichi, il Castello Estense, le grandi piazze e strade di Ferrara catapultano chiunque arrivi in città nel meraviglioso mondo del Rinascimento. Ma c’è un periodo dell’anno in cui il viaggio in questa regale atmosfera si fa più autentico: è il Carnevale Rinascimentale, quando il centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO torna ai fasti di duchi e duchesse, cavalieri e dame del ‘400 e ‘500, per una grande festa originale ed unica nel suo genere. Il fulcro di questa edizione sarà da giovedì 23 a domenica 26 febbraio 2017 e la madrina del Carnevale Rinascimentale sarà Eleonora d’Aragona, la prima duchessa della città. Il corteo storico, in onore di Eleonora D’Aragona, partirà alle 16.00 di sabato 25 febbraio da Palazzo Schifanoia e attraversando il cuore storico della città raggiungerà piazza Municipale, dove andrà in scena un grande spettacolo di teatro di strada. Ma tanti saranno gli eventi rinascimentali nell’ultimo lungo weekend di febbraio, tra cene di corte, commedie teatrali, spettacoli a tema, balli in maschera e concerti, visite guidate nei musei ed attività per i più piccoli. Per scoprire tutti gli eventi www.carnevalerinascimentale.eu e per prenotare le attività e le proposte di soggiorno, bisogna consultare il sito del Consorzio Visit Ferrara: https://www.visitferrara.eu/it/eventi/carnevale-rinascimentale-2017

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465318 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways debutta in Unisys, la piattaforma per le prenotazioni digitali disponibile per gli agenti spedizionieri di oltre 11 paesi in Europa, Sud America e Stati Uniti. L'utilizzo della piattaforma digitale per prenotare i prodotti e servizi cargo di Ita è completamente gratuito per i freight forwarders e rende più agevole ed efficiente la collaborazione con la compagnia aerea. Unisys offre infatti agli agenti spedizionieri un punto di accesso unico per la ricerca, l'acquisto e la gestione di tutte le fasi di trasporto delle spedizioni, dalla prenotazione alla fase finale della consegna. «L'intesa commerciale con Unisys - spiega Emiliana Limosani, chief commercial officer di Ita  Airways e ceo di Volare - supporta la strategia del piano di sviluppo del cargo di Ita, che contempla tra i principali obiettivi la trasformazione digitale e l’ampliamento dei canali distributivi dei propri servizi per garantire ai clienti un’esperienza digitale best in class nella scelta di soluzioni di trasporto di alto valore». [post_title] => Ita Airways Cargo debutta sulla piattaforma digitale di Unisys [post_date] => 2024-04-11T11:03:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712833421000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465286 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort. Al Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale. Successivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop. Dopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives. [post_title] => Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi [post_date] => 2024-04-11T10:12:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712830347000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465198 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con la cerimonia del taglio della prima lamiera hanno ufficialmente preso il via i lavori per la costruzione della terza nave della World Class, che sarà realizzata presso gli Chantiers de l’Atlantique e la cui consegna è prevista nel 2026. Il suo nome sarà Msc World Asia seguendo la tradizione delle unità World Class che rendono omaggio ai diversi continenti, simboleggiando la natura globale della compagnia. La World Asia presenterà tocchi distintivi, esperienze e caratteristiche ispirate al continente di cui porta il nome, mentre i dettagli sulle destinazioni saranno rivelati più avanti. Nel frattempo, la gemella World America ha completato un altro importante passo nel suo processo di costruzione, con la cerimonia di float out tenutasi domenica 7 aprile presso il cantiere navale di Saint-Nazaire, in Francia. La nuova ammiraglia entra dunque nella fase finale di costruzione ed è quasi pronta per essere ufficialmente battezzata il 9 aprile 2025 presso il nuovo terminal Msc Crociere a PortMiami, dal quale prenderà il via il suo viaggio inaugurale verso l'Ocean Cay Msc Marine Reserve. “La World America è frutto della partnership tra Msc Crociere e Chantiers de l’Atlantique, con cui abbiamo progettato ben cinque differenti prototipi innovativi – commenta il presidente esecutivo di Msc Cruises, Pierfrancesco Vago -, l’ultimo dei quali è rappresentato proprio dalla World Class. Con ogni nave ci impegniamo a migliorare non solo la tecnologia ambientale, ma anche le nuove peculiarità che arricchiscono l’esperienza per gli ospiti per una vacanza futuristica. La World Asia prosegue questa tradizione e siamo lieti di confermare che offrirà caratteristiche ancora più avanzate in termini di tecnologie marine e di ospitalità a bordo permettendo agli ospiti di vivere un’esperienza unica.” [post_title] => Chantiers de l'Atlantique: taglio della lamiera per la Msc World Asia e float out della World America [post_date] => 2024-04-10T10:47:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712746028000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465162 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà a giugno 2024 il nuovo indirizzo Mama Shelter a Nizza. L’hotel disporrà di 102 camere, rooftop con piscina, bar e forno per la pizza, ristorante, due meeting room, due studio e una breakroom. Con il lancio di questa nuova àncora nel Mediterraneo, il brand lifestyle di Accor arriva a contare 11 proprietà in Francia, per un totale di 18 hotel in tutto il mondo. Situato vicino al vecchio porto, il centro storico, l'hotel occuperà tre edifici, tra cui uno dei primi del ventesimo secolo, del quale è conservata la facciata originale. Facilmente raggiungibile dall'aeroporto e dalla stazione centrale principale, il Mama Shelter si inserirà tra i vari parchi dedicati alle bocce del quartiere Riquier. Per la struttura nizzarda l'architetto e responsabile dello studio di design Mama Shelter, Benjamin El Doghaïli, ha abbracciato il patrimonio artistico della città e ha progettato l'hotel come un tutt'uno con l'ambiente circostante. Sulle pareti bianche della hall, affreschi dipinti a mano renderanno così omaggio alla tradizione artistica locale, illuminati da grandi specchi, insieme a gigantografie di Kate Mary. In tutta la proprietà, El Doghaïli' esprime il suo amore per le tonalità luminose e vibranti, sposando il giallo zafferano, l'ocra rossa, il blu oltremare e il verde oliva di Nizza, ispirandosi alle palette di colori dei pittori impressionisti. Il ristorante al piano terra offre un'ampia sala con cucina a vista e tavoli comuni che riempiono lo spazio e donano all’ambiente un tono conviviale, amichevole e rilassato. A pranzo e a cena, gli ospiti possono scegliere il menù Mama di ispirazione mediterranea, dai piatti da condividere alle gustose insalate, od optare per la specialità del giorno. Al ristorante sul rooftop, carne, pesce e verdure sono preparati su un barbecue Big Green Egg per esaltarne il sapore, o sono grigliati in un forno a carbone Josper per un tocco di affumicatura. Le pizze sono servite al taglio ed esposte su un bancone, da gustare con un bicchiere di rosé. Le meeting room, i funzionali ma giocosi atelier di Mama Shelter Nice, offriranno uno spazio per seminari personalizzati, lanci di prodotti, riunioni aziendali ed eventi. [post_title] => Mama Shelter sbarca a Nizza, nel quartiere Riquier [post_date] => 2024-04-09T13:08:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712668097000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464996 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La piattaforma leader del buy now pay later sta cambiando il mondo dei viaggi: quello che Matteo Ciccalè definisce: “l’unicorno nell’unicorno”. Il nuovo vice president strategic growth di Scalapay assume oggi un ruolo strategico in diversi segmenti dopo aver sviluppato con successo la divisione travel. Un settore che, inizialmente, sembrava impossibile. «Scalapay è stata fondata nel 2019 da Simone Mancini - racconta Ciccalè - Partita da settori come il fashion e il mondo della casa, nel 2021 ha iniziato un percorso nella travel industry, con la creazione di un vertical dedicato. Per la prima volta un’azienda europea si è concentrata sul mondo dei viaggi. Oggi l’indotto del settore turistico equivale a circa il 10% delle transizioni che Scalapay ha registrato nel 2023, confermandosi come segmento che ha maggiormente contribuito alla crescita della società. Infatti sono 200mila le persone che sono andate in vacanza con Scalapay nel 2023 e siamo in continua crescita. 1000 merchant «Lavoriamo con circa 1000 merchant: hotel, tour operator, parchi di divertimento e trasporti. Ad oggi dalla nostra app abbiamo portato agli esercenti che lavorano con noi oltre 1.6mln di utenti da raggiungere con notifiche, email profilate o pop-up informativi. Questo ci rende un alleato di primo piano per le aziende turistiche, favorendo l’ottimizzazione degli investimenti in operazioni di marketing. Abbiamo infatti fino a 200 spazi presidiabili e oltre 50 gruppi di utenti divisi per comportamento di acquisto. La crescita che abbiamo registrato è del 250%. Una persona su 10 che ha acquistato su Scalapay nel 2023 ha acquistato un servizio viaggi. «Questo per noi è molto importante. Oggi abbiamo raggiunto 5.5mln di clienti e 8mila aziende partner, abbiamo una crescita annuale di clienti del 60% e siamo disponibili in tutta Europa. Cosa ci differenzia dalle altre aziende? - prosegue il vice-president – Innanzitutto siamo italiani. Poi « ci concentriamo su tre mercati del Mediterraneo: Italia, Francia e Spagna. E lo facciamo molto bene, perché abbiamo compreso le abitudini del consumatore Mediterraneo, che perlopiù utilizza le carte di debito. Scalapay è l’unica piattaforma del buy now, pay later ad accettare le carte di debito prepagate e, per farlo, utilizza un particolare algoritmo. «Inoltre siamo stati capaci di creare una community. Non siamo semplicemente un metodo di pagamento, ma aiutiamo i consumatori a godere delle esperienze e dei prodotti che desiderano creando un rapporto di fiducia reciproca. Infatti i consumatori utilizzano la nostra app anche per trovare suggerimenti su quali esercenti, prodotti o servizi poter acquistare. Abbiamo visto che il 70% degli utenti Scalapay è fedele al nostro servizio e ai brand che proponiamo, quindi la piattaforma fa da catalizzatore. Democratico accesso al credito «Scalapay vuole rendere democratico l’accesso al credito non imponendo una rateizzazione fissa su tutte le spese ma lasciando al consumatore la possibilità di accedere a un credito maggiore nel momento in cui ne ha più bisogno, per le spese che pensa siano in linea con le sue necessità. Chi è il viaggiatore Scalapay? - prosegue Ciccalè - È un consumatore che non acquista solamente viaggi ma anche prodotti di bellezza, abbigliamento, prodotti farmaceutici e anche esperienze. Per il 48% è costituito da nuclei famigliari con bambini e millennials, che hanno oggi tra i 35 e i 45 anni. Equamente diviso tra uomini e donne, risiede soprattutto a: Milano, Torino, Roma, Napoli e Palermo. Ed è un consumatore medio/alto spendente, che non rinuncia alla qualità della vacanza. È un cliente che prenota in anticipo e viaggia anche nei periodi di bassa stagione. «Scalapay ora vuole rendere sempre più personalizzate le sue soluzioni dedicate al mondo dei viaggi, per consolidare il proprio ruolo di leader del mercato Tra le soluzioni in arrivo per i partner già attivi ci sono l’incremento dei limiti di credito fino a 5000 euro e la rateizzzazione di acconto e saldo fino a 8 rate totali. Per Scalapay lavorano 140 persone in Italia e 250 nel mondo. Se l’head quarter della società è in Italia, è molto importante la sede di Sidney con un team di sviluppatori, perché - come aggiunge Gabriele Senatore, marketing manager travel dell'azienda .  l’Australia è la patria del buy-now pay-later, un pagamento rateale senza interessi e senza busta paga. Quindi abbiamo preso le menti migliori che l’hanno messo a punto per la prima volta, le abbiamo portate in Scalapay e abbiamo costruito qualcosa di unico per il mercato europeo: uno strumento per l’e-commerce, per il mondo digital, che oggi va sempre più nella direzione del travel, delle esperienze e della vendita fisica». In chiusura le parole di Simone Mancini, ceo di Scalapay: «Celebriamo un incredibile 2023 nel turismo. Il travel è e resterà uno dei focus principali del futuro di Scalapay!   ».    [post_title] => Scalapay: la crescita nel Travel della fintech che guida a una nuova gestione delle finanze personali [post_date] => 2024-04-08T10:56:33+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712573793000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465020 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Spohr e gli scioperi. In casa Lufthansa non sanno gestire gli scioperi sacrosanti che in questi mesi stanno causando perdite di circa 250 milioni di euro. Lo sciopero la rivendicazione che dir si voglia mira ad ottenere un ambiente di lavoro più favorevole, un adeguamento degli stipendi, una riclassificazione dei turni ecc ecc.  Ora Carsten Spohr, ceo della compagnia, è stato intervistato da un importante organo di stampa e, come previsto, gli è stato chiesto dell'ondata di scioperi. La trascrizione della risposta è sorprendente: «Qualche anno fa alla Lufthansa abbiamo deciso che i costi di ogni sciopero vengono attribuiti al gruppo che ha scioperato, quindi hanno un effetto disciplinare su se stessi, il che rende che le persone (i lavoratori) capiscano che alla fine vanno a proprio danno. I nostri collaboratori sanno che gli scioperi li stanno rovinando anche come individui». Money Money Money Il che significa in poche parole: non lavori non prendi soldi. Perché loro, i dirigenti-manager-padroni ragionano solo in un modo: con i soldi. Sembra che i soldi gli girano in testa al posto dei neuroni e delle sinapsi. Fare uno sciopero non è soltanto una questione di soldi, lo è anche, ma è soprattutto il modo costituzionale di esprimere il dissenso rispetto a decisioni prese dalla dirigenza. Naturalmente c'è in queste dichiarazioni una forma di sopraffazione, sopruso, costrizione che non si addice ad una grande compagnia come Lufthansa. Parlate con il personale cercate di capire le ragione, non  fate il muro contro muro. Basta vedere il vostro bilancio per capire che qualche sforzo in più in utti i campi si può fare. [post_title] => Spohr: «Agli scioperanti il costo di ogni sciopero». E' una sopraffazione [post_date] => 2024-04-08T10:46:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712573167000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464914 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono quattro gli Airbus di nuova generazione che hanno debuttato nella flotta di Ita Airways in una sola settimana, portando il totale a 44 NewGen su un totale di 87 aeromobili. I velivoli sono entrati in servizio nell’ultima settimana di marzo: si tratta, nello specifico, di un A330-900 di proprietà Ita, un A321neo, un A320neo e un A220-100, questi ultimi in leasing. “L’investimento sulla flotta, cresciuta di oltre il 60% dalla nostra nascita, è al centro della nostra strategia e oggi annunciare l’entrata in servizio di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato Francesco Presicce, accountable manager & chief of technology officer della compagnia aerea -. Abbiamo implementato procedure di Entry Into Service tali da garantire la piena produttività dei velivoli acquisiti nel minor tempo possibile, sempre nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di compliance regolamentare. "Avevamo degli obiettivi ambiziosi e vedere che in poco più di due anni l'età media dei nostri aerei è scesa da 12,5 a 8,4 anni, con più del 50% di Airbus di ultima generazione, testimonia il grande sforzo della compagnia nelle attività di Entry Into Service e ci fa capire che stiamo facendo le scelte giuste. Il nostro target 2024 è l’entrata in flotta di 26 nuovi aeromobili, per arrivare a fine anno ad un totale di 96 aeromobili, di cui il 67% di nuova generazione, percentuale più che doppia rispetto alla media di aeromobili Airbus di nuova generazione presenti nella flotta di altri vettori europei che si attesta al 32%”.     [post_title] => Ita Airways: in flotta 4 nuovi Airbus; 26 i nuovi ingressi previsti nel 2024 [post_date] => 2024-04-05T10:18:25+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712312305000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464793 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà una crociera da Barcellona a Roma, in programma dal 5 al 9 maggio, il secondo appuntamento con i Seminar at Sea di Royal Caribbean International dedicati agli agenti di viaggio di Europa, Medio Oriente e Africa. Dopo il successo dell'esperienza dell'anno scorso, la Oasis of the Seas ospiterà a bordo ben 400 agenti, nuovi al settore delle crociere o nuovi al brand, al fine di vivere un'esperienza diretta di ciò che sono le vacanze Rcl. Gli adv potranno vivere appieno Royal Caribbean in più modi. A partire dalle sessioni di formazione personalizzate del seminario che saranno disponibili in sei lingue: francese, tedesco, italiano, spagnolo, norvegese e inglese. Le sessioni saranno interattive e comprenderanno attività, dai giochi di ruolo ai quiz, che daranno agli agenti una visione d'insieme, oltre a strumenti e risorse che potranno sfruttare per pianificare la vacanza per i loro clienti. Gli agenti scopriranno anche la gamma di emozioni, opportunità per rilassarsi ed esperienze per tutte le età della Oasis. I punti salienti includono: il ponte piscina di ispirazione caraibica, completo del trio di scivoli Perfect Storm e dell'acquapark per bambini Splashaway Bay, l'Ultimate Abyss, uno scivolo a secco di dieci piani, e lo Spotlight Karaoke, uno dei tanti punti caldi per trascorrere una serata in perfetto stile downtown. Per quanto riguarda l'intrattenimento, i partecipanti potranno assistere a produzioni in scala reale su quattro palcoscenici: aria, ghiaccio, acqua e teatro, tra cui il famoso spettacolo di Broadway Cats e l'AquaTheater Aqua80. Inoltre, per la prima volta, i partecipanti potranno sperimentare escursioni a terra in alcune destinazioni selezionate. "Sono entusiasta di accogliere a bordo un gruppo così numeroso di agenti e di dare loro la possibilità di sperimentare ciò che rende tanto popolari le nostre vacanze - spiega l'associate vice president Emea region di Royal Caribbean International, Gianni Rotondo -. Il successo dello scorso anno ha dimostrato l'impatto positivo di questo evento, che offre agli agenti di tutta Europa una grande opportunità di comprendere realmente il marchio e ciò che rende le nostre vacanze memorabili". [post_title] => E' in calendario a maggio da Barcellona a Roma la nuova crociera Seminar at Sea di Rcl [post_date] => 2024-04-03T11:46:52+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712144812000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464789 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => United Airlines rafforza il proprio investimento su Milano Malpensa, anticipando di quasi un mese la ripresa del collegamento stagionale verso Chicago O'Hare. «Per l'estate 2024, United opererà il programma estivo transatlantico più ampio nella sua storia, offrendo una maggiore scelta di viaggio e la possibilità, attraverso i nostri hub negli Stati Uniti, di visitare numerose altre destinazioni in tutte le Americhe» afferma  Walter Cianciusi, country sales manager Italy della compagnia statunitense. United è l'unico vettore che vola tra Milano e Chicago e offre più voli dall'Italia a Chicago rispetto a qualsiasi altro vettore. «La scelta che United ha compiuto di servire due gateways così rilevanti negli Stati Uniti va a completamento della strategia del nostro aeroporto e ci rende particolarmente soddisfatti anche in virtù dei risultati di traffico ottenuti  - sottolinea Andrea Tucci, vice president aviation business development Sea Milan Airports -. L’attuale estensione della stagionalità è il risultato della risposta del mercato Milano all’iniezione di capacità diretta su Chicago;  la stimolazione della domanda sulla destinazione ha infatti portato ad una crescita dei volumi passeggeri del +70%  rispetto alla stessa stagione del pre-pandemia». Il collegamento sarà operato con aeromobili Boeing 787-8 Dreamliner configurati con un totale di 243 posti - 28 posti flat-bed, completamente reclinabili, tutti con accesso al corridoio nella classe business United Polaris, 21 posti nella classe United Premium Plus e 194 posti in classe economica, inclusi 36 posti Economy PlusSM con spazio aggiuntivo per le gambe.  Il prolungamento del servizio stagionale tra Milano e Chicago si basa sui collegamenti giornalieri annuali di United da Milano a New York-Newark e tra Roma e New York-Newark, oltre ai voli giornalieri stagionali da Venezia e Napoli a New York-Newark e da Roma a Chicago, Washington Dulles e San Francisco. La compagnia offre fino a undici servizi non-stop giornalieri dall'Italia agli Stati Uniti per l'estate del 2024. [post_title] => United Airlines rilancia da Milano e anticipa di quasi un mese l'apertura dello stagionale per Chicago [post_date] => 2024-04-03T11:44:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712144695000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "visit ferrara dal 23 al 25 febbraio carnevale rende omaggio ad eleonora daragona" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":61,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":586,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465318","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways debutta in Unisys, la piattaforma per le prenotazioni digitali disponibile per gli agenti spedizionieri di oltre 11 paesi in Europa, Sud America e Stati Uniti.\r\nL'utilizzo della piattaforma digitale per prenotare i prodotti e servizi cargo di Ita è completamente gratuito per i freight forwarders e rende più agevole ed efficiente la collaborazione con la compagnia aerea. Unisys offre infatti agli agenti spedizionieri un punto di accesso unico per la ricerca, l'acquisto e la gestione di tutte le fasi di trasporto delle spedizioni, dalla prenotazione alla fase finale della consegna.\r\n«L'intesa commerciale con Unisys - spiega Emiliana Limosani, chief commercial officer di Ita  Airways e ceo di Volare - supporta la strategia del piano di sviluppo del cargo di Ita, che contempla tra i principali obiettivi la trasformazione digitale e l’ampliamento dei canali distributivi dei propri servizi per garantire ai clienti un’esperienza digitale best in class nella scelta di soluzioni di trasporto di alto valore».","post_title":"Ita Airways Cargo debutta sulla piattaforma digitale di Unisys","post_date":"2024-04-11T11:03:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712833421000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465286","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort.\r\n\r\nAl Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale.\r\n\r\nSuccessivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop.\r\n\r\nDopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives.","post_title":"Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi","post_date":"2024-04-11T10:12:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712830347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465198","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con la cerimonia del taglio della prima lamiera hanno ufficialmente preso il via i lavori per la costruzione della terza nave della World Class, che sarà realizzata presso gli Chantiers de l’Atlantique e la cui consegna è prevista nel 2026. Il suo nome sarà Msc World Asia seguendo la tradizione delle unità World Class che rendono omaggio ai diversi continenti, simboleggiando la natura globale della compagnia. La World Asia presenterà tocchi distintivi, esperienze e caratteristiche ispirate al continente di cui porta il nome, mentre i dettagli sulle destinazioni saranno rivelati più avanti.\r\n\r\nNel frattempo, la gemella World America ha completato un altro importante passo nel suo processo di costruzione, con la cerimonia di float out tenutasi domenica 7 aprile presso il cantiere navale di Saint-Nazaire, in Francia. La nuova ammiraglia entra dunque nella fase finale di costruzione ed è quasi pronta per essere ufficialmente battezzata il 9 aprile 2025 presso il nuovo terminal Msc Crociere a PortMiami, dal quale prenderà il via il suo viaggio inaugurale verso l'Ocean Cay Msc Marine Reserve.\r\n\r\n“La World America è frutto della partnership tra Msc Crociere e Chantiers de l’Atlantique, con cui abbiamo progettato ben cinque differenti prototipi innovativi – commenta il presidente esecutivo di Msc Cruises, Pierfrancesco Vago -, l’ultimo dei quali è rappresentato proprio dalla World Class. Con ogni nave ci impegniamo a migliorare non solo la tecnologia ambientale, ma anche le nuove peculiarità che arricchiscono l’esperienza per gli ospiti per una vacanza futuristica. La World Asia prosegue questa tradizione e siamo lieti di confermare che offrirà caratteristiche ancora più avanzate in termini di tecnologie marine e di ospitalità a bordo permettendo agli ospiti di vivere un’esperienza unica.”","post_title":"Chantiers de l'Atlantique: taglio della lamiera per la Msc World Asia e float out della World America","post_date":"2024-04-10T10:47:08+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712746028000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465162","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà a giugno 2024 il nuovo indirizzo Mama Shelter a Nizza. L’hotel disporrà di 102 camere, rooftop con piscina, bar e forno per la pizza, ristorante, due meeting room, due studio e una breakroom. Con il lancio di questa nuova àncora nel Mediterraneo, il brand lifestyle di Accor arriva a contare 11 proprietà in Francia, per un totale di 18 hotel in tutto il mondo.\r\n\r\nSituato vicino al vecchio porto, il centro storico, l'hotel occuperà tre edifici, tra cui uno dei primi del ventesimo secolo, del quale è conservata la facciata originale. Facilmente raggiungibile dall'aeroporto e dalla stazione centrale principale, il Mama Shelter si inserirà tra i vari parchi dedicati alle bocce del quartiere Riquier.\r\n\r\nPer la struttura nizzarda l'architetto e responsabile dello studio di design Mama Shelter, Benjamin El Doghaïli, ha abbracciato il patrimonio artistico della città e ha progettato l'hotel come un tutt'uno con l'ambiente circostante. Sulle pareti bianche della hall, affreschi dipinti a mano renderanno così omaggio alla tradizione artistica locale, illuminati da grandi specchi, insieme a gigantografie di Kate Mary. In tutta la proprietà, El Doghaïli' esprime il suo amore per le tonalità luminose e vibranti, sposando il giallo zafferano, l'ocra rossa, il blu oltremare e il verde oliva di Nizza, ispirandosi alle palette di colori dei pittori impressionisti.\r\n\r\nIl ristorante al piano terra offre un'ampia sala con cucina a vista e tavoli comuni che riempiono lo spazio e donano all’ambiente un tono conviviale, amichevole e rilassato. A pranzo e a cena, gli ospiti possono scegliere il menù Mama di ispirazione mediterranea, dai piatti da condividere alle gustose insalate, od optare per la specialità del giorno. Al ristorante sul rooftop, carne, pesce e verdure sono preparati su un barbecue Big Green Egg per esaltarne il sapore, o sono grigliati in un forno a carbone Josper per un tocco di affumicatura. Le pizze sono servite al taglio ed esposte su un bancone, da gustare con un bicchiere di rosé. Le meeting room, i funzionali ma giocosi atelier di Mama Shelter Nice, offriranno uno spazio per seminari personalizzati, lanci di prodotti, riunioni aziendali ed eventi.","post_title":"Mama Shelter sbarca a Nizza, nel quartiere Riquier","post_date":"2024-04-09T13:08:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712668097000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464996","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La piattaforma leader del buy now pay later sta cambiando il mondo dei viaggi: quello che Matteo Ciccalè definisce: “l’unicorno nell’unicorno”. Il nuovo vice president strategic growth di Scalapay assume oggi un ruolo strategico in diversi segmenti dopo aver sviluppato con successo la divisione travel. Un settore che, inizialmente, sembrava impossibile.\r\n«Scalapay è stata fondata nel 2019 da Simone Mancini - racconta Ciccalè - Partita da settori come il fashion e il mondo della casa, nel 2021 ha iniziato un percorso nella travel industry, con la creazione di un vertical dedicato. Per la prima volta un’azienda europea si è concentrata sul mondo dei viaggi. Oggi l’indotto del settore turistico equivale a circa il 10% delle transizioni che Scalapay ha registrato nel 2023, confermandosi come segmento che ha maggiormente contribuito alla crescita della società. Infatti sono 200mila le persone che sono andate in vacanza con Scalapay nel 2023 e siamo in continua crescita. \r\n\r\n1000 merchant\r\n«Lavoriamo con circa 1000 merchant: hotel, tour operator, parchi di divertimento e trasporti. Ad oggi dalla nostra app abbiamo portato agli esercenti che lavorano con noi oltre 1.6mln di utenti da raggiungere con notifiche, email profilate o pop-up informativi. Questo ci rende un alleato di primo piano per le aziende turistiche, favorendo l’ottimizzazione degli investimenti in operazioni di marketing. Abbiamo infatti fino a 200 spazi presidiabili e oltre 50 gruppi di utenti divisi per comportamento di acquisto. La crescita che abbiamo registrato è del 250%. Una persona su 10 che ha acquistato su Scalapay nel 2023 ha acquistato un servizio viaggi. \r\n«Questo per noi è molto importante. Oggi abbiamo raggiunto 5.5mln di clienti e 8mila aziende partner, abbiamo una crescita annuale di clienti del 60% e siamo disponibili in tutta Europa. Cosa ci differenzia dalle altre aziende? - prosegue il vice-president – Innanzitutto siamo italiani. Poi « ci concentriamo su tre mercati del Mediterraneo: Italia, Francia e Spagna. E lo facciamo molto bene, perché abbiamo compreso le abitudini del consumatore Mediterraneo, che perlopiù utilizza le carte di debito. Scalapay è l’unica piattaforma del buy now, pay later ad accettare le carte di debito prepagate e, per farlo, utilizza un particolare algoritmo.\r\n«Inoltre siamo stati capaci di creare una community. Non siamo semplicemente un metodo di pagamento, ma aiutiamo i consumatori a godere delle esperienze e dei prodotti che desiderano creando un rapporto di fiducia reciproca. Infatti i consumatori utilizzano la nostra app anche per trovare suggerimenti su quali esercenti, prodotti o servizi poter acquistare. Abbiamo visto che il 70% degli utenti Scalapay è fedele al nostro servizio e ai brand che proponiamo, quindi la piattaforma fa da catalizzatore. \r\n\r\nDemocratico accesso al credito\r\n«Scalapay vuole rendere democratico l’accesso al credito non imponendo una rateizzazione fissa su tutte le spese ma lasciando al consumatore la possibilità di accedere a un credito maggiore nel momento in cui ne ha più bisogno, per le spese che pensa siano in linea con le sue necessità. \r\nChi è il viaggiatore Scalapay? - prosegue Ciccalè - È un consumatore che non acquista solamente viaggi ma anche prodotti di bellezza, abbigliamento, prodotti farmaceutici e anche esperienze. Per il 48% è costituito da nuclei famigliari con bambini e millennials, che hanno oggi tra i 35 e i 45 anni. Equamente diviso tra uomini e donne, risiede soprattutto a: Milano, Torino, Roma, Napoli e Palermo. Ed è un consumatore medio/alto spendente, che non rinuncia alla qualità della vacanza. È un cliente che prenota in anticipo e viaggia anche nei periodi di bassa stagione. \r\n«Scalapay ora vuole rendere sempre più personalizzate le sue soluzioni dedicate al mondo dei viaggi, per consolidare il proprio ruolo di leader del mercato Tra le soluzioni in arrivo per i partner già attivi ci sono l’incremento dei limiti di credito fino a 5000 euro e la rateizzzazione di acconto e saldo fino a 8 rate totali. Per Scalapay lavorano 140 persone in Italia e 250 nel mondo. Se l’head quarter della società è in Italia, è molto importante la sede di Sidney con un team di sviluppatori, perché - come aggiunge Gabriele Senatore, marketing manager travel dell'azienda . \r\nl’Australia è la patria del buy-now pay-later, un pagamento rateale senza interessi e senza busta paga. Quindi abbiamo preso le menti migliori che l’hanno messo a punto per la prima volta, le abbiamo portate in Scalapay e abbiamo costruito qualcosa di unico per il mercato europeo: uno strumento per l’e-commerce, per il mondo digital, che oggi va sempre più nella direzione del travel, delle esperienze e della vendita fisica». In chiusura le parole di Simone Mancini, ceo di Scalapay: «Celebriamo un incredibile 2023 nel turismo. Il travel è e resterà uno dei focus principali del futuro di Scalapay!\r\n\r\n \r\n». \r\n\r\n ","post_title":"Scalapay: la crescita nel Travel della fintech che guida a una nuova gestione delle finanze personali","post_date":"2024-04-08T10:56:33+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712573793000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465020","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Spohr e gli scioperi. In casa Lufthansa non sanno gestire gli scioperi sacrosanti che in questi mesi stanno causando perdite di circa 250 milioni di euro. Lo sciopero la rivendicazione che dir si voglia mira ad ottenere un ambiente di lavoro più favorevole, un adeguamento degli stipendi, una riclassificazione dei turni ecc ecc. \r\n\r\nOra Carsten Spohr, ceo della compagnia, è stato intervistato da un importante organo di stampa e, come previsto, gli è stato chiesto dell'ondata di scioperi. La trascrizione della risposta è sorprendente: «Qualche anno fa alla Lufthansa abbiamo deciso che i costi di ogni sciopero vengono attribuiti al gruppo che ha scioperato, quindi hanno un effetto disciplinare su se stessi, il che rende che le persone (i lavoratori) capiscano che alla fine vanno a proprio danno. I nostri collaboratori sanno che gli scioperi li stanno rovinando anche come individui».\r\nMoney Money Money\r\nIl che significa in poche parole: non lavori non prendi soldi. Perché loro, i dirigenti-manager-padroni ragionano solo in un modo: con i soldi. Sembra che i soldi gli girano in testa al posto dei neuroni e delle sinapsi. Fare uno sciopero non è soltanto una questione di soldi, lo è anche, ma è soprattutto il modo costituzionale di esprimere il dissenso rispetto a decisioni prese dalla dirigenza. Naturalmente c'è in queste dichiarazioni una forma di sopraffazione, sopruso, costrizione che non si addice ad una grande compagnia come Lufthansa.\r\n\r\nParlate con il personale cercate di capire le ragione, non  fate il muro contro muro. Basta vedere il vostro bilancio per capire che qualche sforzo in più in utti i campi si può fare.","post_title":"Spohr: «Agli scioperanti il costo di ogni sciopero». E' una sopraffazione","post_date":"2024-04-08T10:46:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712573167000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464914","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono quattro gli Airbus di nuova generazione che hanno debuttato nella flotta di Ita Airways in una sola settimana, portando il totale a 44 NewGen su un totale di 87 aeromobili.\r\nI velivoli sono entrati in servizio nell’ultima settimana di marzo: si tratta, nello specifico, di un A330-900 di proprietà Ita, un A321neo, un A320neo e un A220-100, questi ultimi in leasing.\r\n“L’investimento sulla flotta, cresciuta di oltre il 60% dalla nostra nascita, è al centro della nostra strategia e oggi annunciare l’entrata in servizio di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato Francesco Presicce, accountable manager & chief of technology officer della compagnia aerea -. Abbiamo implementato procedure di Entry Into Service tali da garantire la piena produttività dei velivoli acquisiti nel minor tempo possibile, sempre nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di compliance regolamentare.\r\n\"Avevamo degli obiettivi ambiziosi e vedere che in poco più di due anni l'età media dei nostri aerei è scesa da 12,5 a 8,4 anni, con più del 50% di Airbus di ultima generazione, testimonia il grande sforzo della compagnia nelle attività di Entry Into Service e ci fa capire che stiamo facendo le scelte giuste. Il nostro target 2024 è l’entrata in flotta di 26 nuovi aeromobili, per arrivare a fine anno ad un totale di 96 aeromobili, di cui il 67% di nuova generazione, percentuale più che doppia rispetto alla media di aeromobili Airbus di nuova generazione presenti nella flotta di altri vettori europei che si attesta al 32%”.  \r\n ","post_title":"Ita Airways: in flotta 4 nuovi Airbus; 26 i nuovi ingressi previsti nel 2024","post_date":"2024-04-05T10:18:25+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712312305000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464793","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà una crociera da Barcellona a Roma, in programma dal 5 al 9 maggio, il secondo appuntamento con i Seminar at Sea di Royal Caribbean International dedicati agli agenti di viaggio di Europa, Medio Oriente e Africa. Dopo il successo dell'esperienza dell'anno scorso, la Oasis of the Seas ospiterà a bordo ben 400 agenti, nuovi al settore delle crociere o nuovi al brand, al fine di vivere un'esperienza diretta di ciò che sono le vacanze Rcl. Gli adv potranno vivere appieno Royal Caribbean in più modi. A partire dalle sessioni di formazione personalizzate del seminario che saranno disponibili in sei lingue: francese, tedesco, italiano, spagnolo, norvegese e inglese. Le sessioni saranno interattive e comprenderanno attività, dai giochi di ruolo ai quiz, che daranno agli agenti una visione d'insieme, oltre a strumenti e risorse che potranno sfruttare per pianificare la vacanza per i loro clienti.\r\n\r\nGli agenti scopriranno anche la gamma di emozioni, opportunità per rilassarsi ed esperienze per tutte le età della Oasis. I punti salienti includono: il ponte piscina di ispirazione caraibica, completo del trio di scivoli Perfect Storm e dell'acquapark per bambini Splashaway Bay, l'Ultimate Abyss, uno scivolo a secco di dieci piani, e lo Spotlight Karaoke, uno dei tanti punti caldi per trascorrere una serata in perfetto stile downtown. Per quanto riguarda l'intrattenimento, i partecipanti potranno assistere a produzioni in scala reale su quattro palcoscenici: aria, ghiaccio, acqua e teatro, tra cui il famoso spettacolo di Broadway Cats e l'AquaTheater Aqua80. Inoltre, per la prima volta, i partecipanti potranno sperimentare escursioni a terra in alcune destinazioni selezionate.\r\n\r\n\"Sono entusiasta di accogliere a bordo un gruppo così numeroso di agenti e di dare loro la possibilità di sperimentare ciò che rende tanto popolari le nostre vacanze - spiega l'associate vice president Emea region di Royal Caribbean International, Gianni Rotondo -. Il successo dello scorso anno ha dimostrato l'impatto positivo di questo evento, che offre agli agenti di tutta Europa una grande opportunità di comprendere realmente il marchio e ciò che rende le nostre vacanze memorabili\".","post_title":"E' in calendario a maggio da Barcellona a Roma la nuova crociera Seminar at Sea di Rcl","post_date":"2024-04-03T11:46:52+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712144812000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464789","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"United Airlines rafforza il proprio investimento su Milano Malpensa, anticipando di quasi un mese la ripresa del collegamento stagionale verso Chicago O'Hare.\r\n\r\n«Per l'estate 2024, United opererà il programma estivo transatlantico più ampio nella sua storia, offrendo una maggiore scelta di viaggio e la possibilità, attraverso i nostri hub negli Stati Uniti, di visitare numerose altre destinazioni in tutte le Americhe» afferma  Walter Cianciusi, country sales manager Italy della compagnia statunitense.\r\n\r\nUnited è l'unico vettore che vola tra Milano e Chicago e offre più voli dall'Italia a Chicago rispetto a qualsiasi altro vettore.\r\n\r\n«La scelta che United ha compiuto di servire due gateways così rilevanti negli Stati Uniti va a completamento della strategia del nostro aeroporto e ci rende particolarmente soddisfatti anche in virtù dei risultati di traffico ottenuti  - sottolinea Andrea Tucci, vice president aviation business development Sea Milan Airports -. L’attuale estensione della stagionalità è il risultato della risposta del mercato Milano all’iniezione di capacità diretta su Chicago;  la stimolazione della domanda sulla destinazione ha infatti portato ad una crescita dei volumi passeggeri del +70%  rispetto alla stessa stagione del pre-pandemia».\r\n\r\nIl collegamento sarà operato con aeromobili Boeing 787-8 Dreamliner configurati con un totale di 243 posti - 28 posti flat-bed, completamente reclinabili, tutti con accesso al corridoio nella classe business United Polaris, 21 posti nella classe United Premium Plus e 194 posti in classe economica, inclusi 36 posti Economy PlusSM con spazio aggiuntivo per le gambe. \r\n\r\nIl prolungamento del servizio stagionale tra Milano e Chicago si basa sui collegamenti giornalieri annuali di United da Milano a New York-Newark e tra Roma e New York-Newark, oltre ai voli giornalieri stagionali da Venezia e Napoli a New York-Newark e da Roma a Chicago, Washington Dulles e San Francisco. La compagnia offre fino a undici servizi non-stop giornalieri dall'Italia agli Stati Uniti per l'estate del 2024.","post_title":"United Airlines rilancia da Milano e anticipa di quasi un mese l'apertura dello stagionale per Chicago","post_date":"2024-04-03T11:44:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712144695000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti