22 September 2021

A Gorzegno: il 4 e 5 settembre il Festival delle Magie

[ 0 ]

Il 4 e 5 settembre Gorzegno, piccola località in provincia di Cuneo, ospiterà il “Festival delle Magie”, la seconda edizione di una manifestazione che porterà il visitatore in una atmosfera magica in questo luogo dove le vestigia di un glorioso passato lo ricordano in maniera importante.
Chi si trova a transitare in Alta Langa, dovrebbe prendersi il tempo per una sosta a Gorzegno, nella Valle Bormida, a soli 36 km da Alba, 56 km da Asti, 58 km dal mare.
Gorzegno è davvero attraente: si stende su un largo pianoro della Valle Bormida, circondato da un insieme di terrazzamenti in pietra: i tipici muretti a secco di pietra lavorata, un’arte che l’UNESCO, nel 2018, ha inserito nella Lista del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.
Visto dall’alto, Gorzegno somiglia al proscenio di un antico teatro all’interno di un bosco selvaggio.
Il paese è dominato dai ruderi dell’antico castello dei Marchesi Del Carretto, che da qui dominarono un vasto territorio, dal 1345 al 1726, quando il Marchesato di Gorzegno fu ceduto ai Savoia.
Il centro storico conserva molte tracce dell’antico splendore, mentre la pieve di Santa Maria della Neve, fuori del paese, con i suoi reperti testimonia l’origine romana di Gorzegno, o Cohors Aennii, secondo alcuni interpreti.
Le antiche borgate che costellano il territorio sono la viva testimonianza di un’arte che caratterizza l’Alta Langa.
Il festival propone Abracadabra, il mercato delle cose magiche, l’inedita mostra “Le streghe di Macbeth” con esposizione di antiche acqueforti (tra le quali opere di Heinrich Fussli e Joshua Reynolds), manifesti cinematografici e teatrali, installazioni scenografiche e materiali divinaotri.
La via principale ospiterà il “salotto delle Sibille“, popolato di esperte cartomanti, mentre il giardino di una villa d’epoca si trasformerà in Arcobaleno Olistico, dove saranno praticati reiki, cromoterapia, mistica per il benessere fisico e spirituale.
Giochi di luci illumineranno il paese fino alla cinquecentesca Cappella dei marchesi di Gorzegno, che ospita la mostra di scultura contemporanea “Sulle orme di Michelangelo”.
Sabato sera la compagnia teatrale Drago Nero metterà in scena uno spettacolo, Inferno, ispirato al viaggio di Dante agl’inferi, mentre la domenica in un villaggio medievale completamente ricostruito con cavalieri e dame, i falconieri daranno vita ad un’esibizione di rapaci “Magia della Falconeria”.
Durante tutta la festa illusionisti, giocolieri e una street band tzigana.

Alla pietra di Langa è dedicato il Nàsc – Museo delle Pietre parlanti, un percorso a cielo aperto visitabile giorno e notte in ogni periodo dell’anno. Questo percorso include elementi architettonici antichi e opere d’arte contemporanea donate da artisti di varia provenienza.
Il gigantesco videomapping  “Signatura rerum” ispirato al misterioso manoscritto Voynich, alcune pagine del quale sono state scolpite su pietra di Langa da noti artisti ed esposti nell’ambito del museo. Info: gorzegno@reteunitaria.piemonte.it

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti