31 July 2021

Gabriel Tappeiner, il dottore dei sentieri: dalla passione per il trail in mtb ad un mestiere

[ 0 ]

Quando Gary Fisher, nella Marin County, appena a nord di San Francisco si inventò la mountain bike, non poteva immaginare il successo che avrebbe avuto, e gli sviluppi legati al turismo della E-bike da montagna.
L’arco alpino, e non solo, ha rivitalizzato in maniera esponenziale il turismo estivo sdoganandolo dalle passeggiate, facendolo ringiovanire come “clientela” e offrendo un nuovo modo di vivere la montagna in sella ad una bici, per lo più elettrica (a pedalata assistita).
Sono così nati come funghi percorsi e trail di ogni difficoltà e grado, per principianti, famiglie, pazzi scriteriati e amanti dell’enduro! Ma come nasce un nuovo sentiero? Non sono tutti le piste invernali trasformate per l’estate, anzi tutt’altro, c’è un grande lavoro alle spalle.

Gabriel Tappeiner, il dottore dei sentieri al lavoro

E’ proprio qui che si inserisce il nostro, il dottore dei sentieri: Gabriel Tappeiner, venostano doc, coltivatore di mele a tempo pieno e per hobby tracciatore e manutentore dei sentieri.

«Mi hanno iniziato a chiedere di fare questo lavoro per la mia passione per la mtb – spiega sorridendo sotto la folta barba rossa, che gli ha fruttato la dedica di un trail a Laces, il Barbarossa trail, appunto – e vista la mia dimestichezza con le coltivazioni e la terra, visto che per mestiere coltivo mele, ho iniziato con alcuni amici a prendermi cura di questo aspetto della mia montagna».
Il “dottore” cerca la traccia, immagina il trail e lo realizza, rigorosamente a mano, con una media di dieci giorni di lavoro per ogni nuovo chilometro creato.

Il dottore dei sentieri in azione

«Andando per boschi in mountain bike – prosegue Tappeiner – mi immagino dove potrebbe sorgere un nuovo sentiero: farlo snodare nel il bosco in modo naturale, senza forzature, aggirando gli alberi».
Gabriel, coltiva mele biologiche e offre “pronto soccorso” ai sentieri della Val Venosta.
«La mia passione mi ha portato a lavorare come guida cicloturistica – conclude – e non mi è parso strano che il Comune di Laces, mi chiedesse, un paio di anni fa di trovare qualcuno che si dedicasse alla manutenzione dei sentieri per mountain bike. Non mi pareva vero, e da allora mi occupo di questo aspetto, per mantenere sempre i sentieri in “working order”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti