7 May 2021

Uk: da lunedì nessun britannico potrà andare all’estero

[ 0 ]

Il premier britannico Boris Johnson

Svolta nella politica turistica e degli spostamenti della Gran Bretagna. Infatti da lunedì prossimo non si potrà andare all’estero. La decisione è stata presa dal governo di Boris Johnson. Detta in altre parole, nessuna persona che si trova in Gran Bretagna potrà andare all’estero almeno fino agli ultimi giorni di giugno. Come riporta il Corriere della Sera, il motivo di questa stretta quasi autoritaria sta nel timore di veder vanificato tutta l’opera di vaccinazione in cui la Gran Bretagna sta effettivamente eccellendo. Per coloro che trasgrediscono è prevista una multa di 5 mila 800 sterline, più o meno 5 mila euro.

Non si riesce ad immaginare la reazione della popolazione britannica. Si può invece prevedere la disperazione degli operatori che nel mercato britannico e nei flussi che arrivano dall’isola vedono il maggiore ingresso di reddito turistico.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353901 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due esperienze da vivere 'con il naso all'insù'. È la proposta alle agenzie di viaggi  fatta da 4 Winds, con focus su Islanda e Giordania. Per l'isola dei geyser l'operatore romano propone un programma di 5 giorni, dall'1 al 5 novembre, con volo Neos diretto da Roma a Reykjavik e due declinazioni diverse. "Un normale city break a Reykjavik - spiega Franco Fenili, direttore generale -, che comprende 4 pernottamenti e 4 escursioni, e un tour del Sud dell'isola, che include due pernottamenti in provincia e due a Reykiavik".  L'Islanda, unica nel suo genere, è un'isola caratterizzata da spettacolari paesaggi con vulcani,  acque termali calde, campi di lava e imponenti ghiacciai. "Nonostante la latitudine, grazie alla corrente del golfo, gode di un clima meno freddo di quanto si possa immaginare. D'inverno infatti la temperatura media si aggira intorno allo zero".  La seconda destinazione proposta è la Giordania. "Cogliamo l'occasione per mettere in risalto i nostri programmi di gruppo in partenza ogni settimana da Roma con voli Royal Jordanian, programmi che prevedono la sosta per una notte in campo tendato nel deserto del Wadi Rum, permettendo così di ammirare una volta stellata tra le più belle al mondo". Queste iniziative hanno la durata di una settimana e, oltre al deserto, includono la visita di Amman, Madaba, Monte Nebo, Beida, Petra, il Mar Morto, Jerash, i Castelli del Deserto, con possibilità di estensioni ad Awaba, sul Mar Rosso. La proposta prevede tour privati, con auto a noleggio, combinati con estensioni a Gerusalemme e altre possibilità visionabili sul sito dell'operatore.     [post_title] => Le esperienze 'con il naso all'insù' di 4 Winds [post_date] => 2019-05-31T15:45:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559317525000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353170 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «E' stato un investimento importante, che ci ha visto impegnati nella parte organizzativa degli spostamenti della troupe e nella fase di individuazione delle location», spiega la responsabile marketing consumer di Alpitour World, Elena Usilla. Il riferimento è  alla partnership tra il to piemontese e Sony Music, per la realizzazione del videoclip del pezzo Jambo, che debutta proprio oggi in radio e in digitale ed è stato ufficialmente presentato ieri notte presso il Voi Tanka Resort. Giusy Ferreri e i produttori Takagi & Ketra sono infatti partiti alla volta di Zanzibar a bordo di un 787 Dreamliner di Neos per realizzare alcune delle riprese lungo la spiaggia del Bravo Club Kiwengwa. «L'anno scorso il video di Amore e Capoeira, curato dagli stessi produttori, ha raggiunto un numero record di 150 milioni di visualizzazioni su Youtube - sottolinea Elena Usilla -. Noi confidiamo che Jambo possa andare anche oltre».  L'idea alla base dell'operazione è quella di lavorare sull'emozione, sul ricordo che gli ospiti si portano a casa da una vacanza. E la partnership con Sony, che ha avuto come corollario anche la realizzazione di una versione speciale di Amore e Capoeira tutta dedicata ai villaggi Bravo Club, si muove proprio in questa direzione: «La musica aiuta a generare il ricordo e soprattutto a farlo riaffiorare persino a distanza di mesi, se non di anni. Ci è sembrato perciò subito l'elemento più immediato su cui lavorare», conclude Elena Usilla. L'iniziativa si inserisce nel contesto del lancio del nuovo form Bravo Club annunciato a fine febbraio, che prevede una lunga serie di iniziative in ambito di intrattenimento e animazione, soprattutto per la fascia più giovane degli ospiti, nonché in fatto di proposte enogastronomiche ed esperienze delle destinazioni in cui i villaggi del brand sono inseriti.     [post_title] => Alpitour e Sony insieme per il lancio del nuovo singolo Jambo con Giusy Ferreri [post_date] => 2019-05-24T12:03:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558699413000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353127 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mare, divertimento e gastronomia: ecco l'estate tra la Costa Daurada e Terres de l’Ebre. A solo un’ora da Barcellona troviamo la Costa Daurada: oltre ad essere desiderata da chi ama andare in bici, ha delle caratteristiche uniche: Cambrils è di fatto la capitale gastronomica  mentre Calafell è molto apprezzata dalle famiglie. Ottantuno chilometri di costa con 60 spiagge di sabbia fine e dorata formano il versante marittimo. La Costa Daurada è una destinazione ideale per la famiglia anche per la presenza del PortAventura World, uno dei parchi divertimento più grandi d’Europa e di cui fanno parte il PortAventura Park e il PortAventura Caribe Aquatic Park. E poi c’è il il Ferrari Land, l’unico parco in Europa dedicato al cavallino rampante. Il massiccio della Serra del Montsant, nella regione del Priorat, è invece simbolo di turismo sostenibile. Questo comprensorio è una vera e propria Cattedrale del Vino: comprende la DO Montsant e la DOQ Priorat, con prevalenza delle varietà di Cannonau Rosso e Carignana, con cui sono elaborati alcuni dei vini più pregiati del mondo. Ad essi bisogna aggiungere vini e spumanti delle DO Tarragona, Penedès, Conca de Barberà e Cava. Infine Tarragona, città Patrimonio Unesco, ma anche i monasteri cistercensi e Reus, la città di Gaudí e del Vermouth. Scoperta la Costa Daurada, la tappa è d’obbligo nelle Terres de l’Ebre, paradiso per gli amanti della natura, adatte per gli amanti del turismo slow. Le famiglie possono godere della bellezza e della vivacità del Parco Naturale del Delta: tante le attività che possibile svolgere, tra cui il bird watching, tour in bici ed escursioni in battello.  È una zona nota per la produzione del riso del Delta, la cui coltivazione è una delle attività agricole più importanti insieme ad agrumi, miele e vino. Dal 2013 la maggior parte del territorio delle Terres de l’Ebre è stato qualificato “Riserva della Biosfera”, un riconoscimento alla qualità di tutto l’ecosistema di cui l’Ebro è la spina dorsale, un fiume vivo e a tratti navigabile che svolge un ruolo di grande rilevanza. Ha ricevuto inoltre il riconoscimento Top 100 Sustainable Destinations, una delle 100 migliori destinazioni turistiche sostenibili del mondo. [post_title] => Catalunya, l'estate tra Costa Daurada e Terres de L'Ebre [post_date] => 2019-05-24T10:23:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558693421000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352938 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un Castello incantato, di proprietà della famiglia Zanardi-Landi, che si affaccia sul fiume Trebbia. Il Castello di Rivalta, che fa parte dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, ha organizzato tre mostre, aperte fino al 14 giugno, per aprire al pubblico alcune collezioni e aree del Palazzo. Mostra di vedute ottiche “Viaggio in Europa”: solo in occasione della mostra è possibile ammirare ambienti solitamente inaccessibili, in particolare, nella stanza della musica, troverete una collezione davvero molto interessante, esposta per la seconda volta volta: 104 vedute ottiche originali del 1700. Mostra “Le tavole di un ‘antica famiglia piacentina”: Ritorna a gran richiesta, anche per il 2019, la straordinaria mostra di “mise en place”, curata personalmente dal Conte Orazio Zanardi Landi per consentire a ogni visitatore di poter fare esperienza diretta dello stile di vita di una famiglia nobile dei secoli passati. Nelle scorse edizioni migliaia sono stati i visitatori, provenienti dall’Italia e dall’estero (appassionati di antiquariato, storici dell’arte, collezionisti e semplici turisti), che sono giunti a Rivalta per ammirare qualcosa che ha il profondo sapore del “vissuto”. Mostra “Costumi di Artemio Cabassi”: Storie di passioni e duelli, di delitti e amori proibiti, in bilico tra storiografia e romanzo, in tempi remoti di cui ci resta il sapore di nobili gesta raccontate in pagine ingiallite e vecchi ritratti. Storie lontane che avrebbero potuto spegnersi lungo i secoli, ma che sono giunte fino a noi ritrovando, nello spirito che anima l’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, una nuova veste, tra le mura dei manieri medievali. Il Castello di Rivalta è uno dei gioielli del territorio Destinazione Turistica Emilia: www.visitemilia.com. [post_title] => Castello di Rivalta, tre mostre per scoprire la storia e le tradizioni [post_date] => 2019-05-23T12:23:26+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558614206000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353042 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Federal Aviation Authority stima un ritorno nei cieli dei Boeing 737 Max 8 più tardivo rispetto a quanto inizialmente ipotizzato. Secondo quanto sottolineato infatti dal direttore generale della Faa, Dan Elwell, è richiesto un anno di tempo per ritirare l'ordine del grounding e dunque, «così sia». I Boeing 737Max 8 sono stati messi a terra lo scorso marzo dopo i due gravissimi incidenti verificatisi in cinque mesi che sono costati la vita a 346 persone.   Interpellato su un ritorno realistico a volare degli aeromobili già durante l'estate Elwell ha dichiarato che «Non potrei confermare neppure per ottobre perché ancora non abbiamo determinato esattamente quali dovranno essere i requisiti del training. Se dovesse necessitare un intero anno per certificare con fiducia il via libera al ritorno in volo, aspetteremo. Non siamo vincolati da nessun tipo di calendario».     [post_title] => Faa: si allungano i tempi per il ritorno in volo dei Boeing 737 Max 8 [post_date] => 2019-05-23T11:58:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558612688000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353039 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una delegazione di Taiwan High Speed Rail Corporation, è venuta in Italia e ha visitato Italo. La delegazione della compagnia di alta velocità ferroviaria di Taiwan, composta da quattro rappresentanti aziendali, guidati dal vice presidente esecutivo John Chen e accompagnata dall’ambasciatore di Taiwan in Italia, Andrea S. Y. Lee, è stata accolta nella sede centrale di Italo dall’amministratore delegato Gianbattista La Rocca e da una rappresentanza aziendale. Non è la prima volta che Italo riceve simili visite dall’estero, in passato è stata la volta di delegazioni provenienti dal Giappone, dalla Corea del Sud e dalla Spagna, solo per citarne alcune. In Italia infatti dal 2012, anno in cui Italo è arrivato sui binari, ad oggi il mercato ferroviario ad Alta Velocità è cresciuto, così come è aumentata dell’80% la domanda mentre i prezzi sono diminuiti del 40%. [post_title] => La Taiwan High Speed Rail incontra a Roma i vertici di Italo [post_date] => 2019-05-23T11:24:39+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558610679000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353000 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quale miglior luogo per una luna di miele se non lo splendido arcipelago dell’Oceano Indiano? Tutti i resort, di ogni livello e conduzione hanno pacchetti speciali dedicati gli sposi che rappresentano una bella fetta di clientela. Azemar, nella sua programmazione sulle Maldive, basata su 50 resort offerti in commercializzazione e due perle dell’accoglienza di proprietà, e quindi con la possibilità di personalizzare ulteriormente il benvenuto, propone speciali condizioni per il Cocoon Maldives e lo You & me by Cocoon. Vediamo di cosa si tratta: [caption id="attachment_353049" align="alignright" width="300"] La romantica spiaggia del Cocoon[/caption] Il Cocoon, si trova sull’isola di Ookolhufinolhu, una delle 54 isole situate nella parte sud dell’atollo di Lhaviyani, a circa 30 minuti di volo dall’aeroporto internazionale. Cocoon è il primo resort di design alle Maldive, e con le sue 145 camere vede 50 beach villa, 5 family beach villa, 25 beach suite, 5 beach suite con piscina, 40 lagoon villa e 20 lagoon suite, tutte incastonate nella vegetazione. Agli sposi è offerto un set di benvenuto di cioccolatini e bottiglia di vino in camera all’arrivo, che sarà poi seguita da una cena romantica a lume di candela per la coppia. Il soggiorno minimo richiesto per usufruire di questo pacchetto è di quattro notti entro sei mesi dalla data di matrimonio. [caption id="attachment_353052" align="alignleft" width="300"] Una cena romantica sott'acqua? H2O restaurant[/caption] Se il Cocoon è un nido dove prepararsi a vivere assieme, lo You & Me by Cocoon, è ancora più intimo e vivibile, oltre a essere un resort “child free”. L’ospitalità raffinata ma senza fronzoli è proposta da  109 camere, delle quali 99 overwater e dieci beach, divise in sette livelli secondo esposizione e presenza o meno di piscina privata. Per un soggiorno di minimo sei notti, l’accoglienza dei novelli sposi parte con il set di cioccolatini e bottiglia di vino in camera all’arrivo, arricchito da un’interessante proposta di upgrade di camera in base alla disponibilità al check-in. Con soggiorni di minimo sette notti, oltre ai benefit sopra citati, si potrà avere una cena romantica a lume di candela per la coppia e un massaggio di coppia al centro Elizabeth Arden. Esistono anche pacchetti dedicati (wedding package) per chi volesse celebrare la cerimonia in loco, tenendo comunque conto che il matrimonio contratto alle Maldive non ha validità religiosa, mentre a Zanzibar si può anche celebrare come rito religioso. [caption id="attachment_353055" align="alignright" width="300"] Una romantica camera del Gold Zanzibar beach house & spa[/caption] Zanzibar, perché esiste una terza struttura di proprietà Azemar, il Gold Zanzibar beach house & spa ad Unguja, nella parte nord ovest, che propone agli honeymooners uno sconto del 10% su quota soggiorno in all inclusive, bottiglia di spumante e cesto di frutta in camera all’arrivo, possibilità di upgrade di camera se disponibile al momento del check-in, cena romantica a lume di candela per la coppia, il tutto su un soggiorno di quattro notti minimo. [post_title] => Viaggi di nozze alle Maldive: le proposte firmate Azemar [post_date] => 2019-05-23T10:36:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558607802000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353004 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Le Vie del Nord presenta due tour di gruppo per l’Islanda a conferma immediata, con voli diretti da Roma e partenza unica il 1° novembre 2019. Si tratta di itinerari di cinque giorni, volti a scoprire le attrazioni naturali più importanti e interessanti di questa destinazione, con le sue coste, cascate e aree geotermali, così suggestive nel periodo invernale e andare alla ricerca delle incredibili luci del Nord, con voli speciali della compagnia aerea Neos. «I paesaggi di questo Paese, già di per sé magnifici, si riempiono di magia e incanto nel periodo invernale. Puntiamo molto su questa destinazione che, nel corso degli ultimi anni, è giustamente diventata una delle mete più trendy e alla moda del nord Europa ed è perfetta per ogni tipologia di turista – afferma Maria Teresa Omedè, product manager delle Vie del Nord – Il volo speciale operato da Neos con partenza da Roma il 1° novembre è l’occasione perfetta per visitare l’isola, proprio quando questa terra sa esprimere la sua massima bellezza». Islanda, le meraviglie della costa del Sud e le luci del Nord (5 giorni/4 notti). Partenza: 1 novembre 2019 con volo diretto da Roma Fiumicino. Itinerario: Roma, Keflavik, Reykjavik, Gullfoss & Geysir, Vik e l’aurora boreale, Glacier Lagoon, Skogafoss, Lava center, Reykjavik, Blue Lagoon, Roma. Quota di partecipazione: da 1.375 euro a persona in doppia (min. 15 pax – max 40 pax).  Tour in autopullman con guida parlante italiano, incluse due cene, visite ed escursioni. Islanda, Reykjavik e l’aurora boreale (5 giorni/4 notti). Partenza: 1 novembre 2019 con volo diretto da Roma Fiumicino. Itinerario: Roma, Keflavik, Reykjavik, alla ricerca dell’aurora boreale, escursioni giornaliere da Reykjavik, Keflavik, Roma. Quota di partecipazione: da 740 euro a persona in doppia, con sistemazione all’hotel Reykjavik Lights.     [post_title] => Vie del Nord propone due tour di gruppo per l'Islanda con voli diretti [post_date] => 2019-05-23T10:30:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558607446000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352856 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Promuovere in sinergia e con strumenti innovativi i territori dell'alto Mediterraneo sui mercati più performanti, grazie alla costruzione di una rete unica transfrontaliera. È questo l'obiettivo di SIS.T.IN.A, il progetto presentato a Roma presso la sede dell'Enit, che vede la cooperazione tra i due territori di Italia e Francia e si inserisce nell'ambito del Programma europeo Marittimo 2014-2020. «Servizio, disponibilità, integrazione e lavoro comune - esordisce il senatore Massimo Mallegni, assessore ai Beni, Attività culturali e Turismo del comune di Pietrasanta -, sono queste le premesse del progetto, che saprà avviare iniziative diversificate, permettere un dialogo costruttivo tra i territori e andare a parlare ai mercati più interessati ai nostri prodotti». Tra gli obiettivi principali di SIS.T.IN.A, la diversificazione integrata dell'offerta e una promozione altamente innovativa, che, nei piani delle realtà coinvolte, andranno a facilitare la destagionalizzazione dei flussi in arrivo e la crescita della permanenza del soggiorno, grazie all'effetto moltiplicatore della rete unica transfrontaliera che si andrà a costituire. Tra gli strumenti, la costruzione di un catalogo di pacchetti turistici transfrontalieri specializzati sulle linee di prodotto diporto, bike, enogastronomia e wellbeing; la stipula di accordi di promo-commercializzazione;  la realizzazione di video promozionali dei 5 territori protagonisti e l'organizzazione di eventi e di workshop locali. Tutta l'offerta disponibile, sarà proposta attraverso un sito web di promozione turistica. «Il portale è operativo a partire da oggi - spiega Stefano Landi, presidente di SL&A , l'azienda che si occupa dello sviluppo marketing del progetto -  all'indirizzo http://www.grandtourupmed.eu e sarà presto disponibile in più lingue». Gli utenti potranno acquistare i pacchetti e contattare gli operatori tra due settimane, dopo l'evento di presentazione dell'offerta che si terrà a La Spezia il 7 e l'8 giugno, in una due giorni d'affari con i buyer. «Ci stiamo occupando dell'invito dei buyer - spiega Daniela Battaglioni, direttore di Travel Open Day, che ha vinto la gara lanciata da Blue Hub per l'organizzazione della Borsa del Turismo dell'alto Mediterraneo -. Li abbiamo selezionati tra i più importanti  in Italia e all'estero, registrando ottimi riscontri, sia riguardo alla proposta dei pacchetti, sia sulla partecipazione all'evento».  Sul sito web saranno disponibili 14 pacchetti di viaggio, organizzati da 9 tour operator e charter nautici del territorio «ma saranno presenti anche operatori  singoli  - aggiunge Ilario Agata, direttore di Blue Hub - per permettere agli utenti che non sono interessati ai pacchetti, di entrare in contatto con i player e fare una auto-composizione del proprio viaggio». Largo spazio sarà dato al turismo esperienziale, con l'offerta di cooking class, degustazioni nei siti di produzione, trekking in luoghi particolari, veleggiate in aree di elevato interesse naturalistico e così via.  «Iniziative come questa sono molto importanti - commenta Gianni Bastianelli, direttore Enit - perché ci permettono di andare sul mercato con azioni sinergiche, efficienti e coordinati». Tra le esigenze del turista di oggi, evidenziate dal direttore, alcuni dei focus presenti nell'offerta di SIS.T.IN.A: «Natura, sostenibilità, vacanza attiva e un livello di servizi sempre più alto».      [post_title] => Una rete unica transfrontaliera: il progetto SIS.T.IN.A presentato all'Enit [post_date] => 2019-05-23T08:00:53+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558598453000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti