21 May 2024

In Riviera Maya per turismo e beneficenza

[ 0 ]

Nei primi 3 mesi del 2007, i turisti italiani sono balzati al primo posto nella classifica degli europei, superando spagnoli e tedeschi. In questo periodo, gli arrivi dalla Penisola sono stati oltre 37 mila. Un aumento notevole si se pensa che nello stesso periodo del 2006 furono 13 mila in meno. Al primo posto, con uno share del 44%, gli statunitensi. Relativamente all’intero Messico, una previsione dell’Ente di promozione turistica, confortato anche dal grande balzo del settore congressuale che sfrutta il taglio dell’Iva, è che a fine 2007 gli italiani saranno il 20% in più del 2006 con un particolare exploit di Baja California e Riviera Maya.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467601 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Colorato, ibrido, eclettico e ricco di esperienze da vivere. Mama Shelter, l'hotel nato nel 2021 alle porte del Vaticano, presenta le Mama Roma Experiences: master cocktail class, master coffee class, cooking class e molto altro. Si tratta di attività di gruppo che hanno l'obiettivo di avvicinare le aziende al lifestyle e di innovare il concetto di meeting aziendale. «Nelle sempre più popolari cooking class - spiega il direttore  Hasan Saad - si mettono letteralmente le mani in pasta. Le mixology class permettono ai nostri ospiti di immergersi nel mondo dei cocktail che ispirano le nostre drink list stagionali». Le esperienze sono pensate tanto per il team building quanto per l'arricchimento personale degli ospiti e vengono arricchite da un intrattenimento dedicato, musicale e non solo: DJ, performer, giochi di luce e maghi. Inclusività, accessibilità e un pizzico di irriverenza sono le direttrici su cui il progetto Mama Shelter si sviluppa. L'atmosfera è informale, rilassata, accogliente, particolare, "grazie ad allestimenti creativi - continua il direttore -, alle proposte F&B a tema e alle attività da svolgere tra una sessione di meeting e una pausa caffè, dove ci si sfida a biliardino o su un campo da bocce". [gallery columns="4" ids="467607,467608,467609,467610"] Design e socializzazione Le 217 camere, suddivise nelle categorie M, L e XL, sono vivacemente decorate e offrono specchi personalizzabili con messaggi a scelta degli ospiti. La lobby è decorata con elementi che evocano il patrimonio romano, come le arcate che ricordano il Colosseo e dettagli ispirati alla cupola di San Pietro. Oltre a rappresentare un luogo di accoglienza glamour e di design, il Mama Shelter si propone come spazio dinamico per la socializzazione e il divertimento. Il ristorante Giardino d’Inverno, circondato da una vegetazione tropicale, si collega al Giardino d’Estate, che offre un'atmosfera più rilassata e informale. Il Mama Pizzeria e il rooftop con bar completano l'offerta gastronomica, arricchendo l'esperienza culinaria con una vista notevole sulla città.   Le iniziative di fidelizzazione Mama Shelter Roma aderisce al programma Accor All e Accor All Meeting Planner, che permette sia ai viaggiatori individuali, che agli organizzatori di eventi, di accumulare punti in molti degli hotel del gruppo Accor sparsi in tutto il mondo. Questo è un tool per noi importante, che ci permette di incentivare le prenotazioni dirette, offrendo loro al tempo stesso la vasta scelta che un gruppo come Accor può dare. Espansione del marchio Con l'apertura imminente del Mama Shelter Nice sulla Costa Azzurra, il marchio prosegue la sua espansione, portando avanti la sua visione di ospitalità combinata con servizi di alto livello e un design distintivo. Questo rafforza l'impegno del brand a offrire esperienze alberghiere che mescolano praticità per i viaggiatori d'affari e piacere per i turisti.   [post_title] => Esperienze e business travel a Roma: la proposta di Mama Shelter [post_date] => 2024-05-17T15:03:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715958228000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467326 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Hotel Valverde e Residenza dei Ricci Hotels, Family e Bike Resort di Cesenatico, è situato sul lungomare vicino al Parco di Levante, il polmone verde della cittadina marinara, la più green della Riviera Romagnola. Si può scegliere la tipologia di vacanza che si preferisce tra la formula hotel (con servizio di colazione, mezza pensione e pensione completa) o solo residenza, come se si fosse in un appartamento.  Il grande parco piscina di 350 mq di acqua, con idromassaggio, fontana per acqua terapia, acqua bike e zona baby, è l’oasi rigenerante dopo una giornata tra spiagge dorate, passeggiate nel centro storico con le sue casette multicolore e il porto canale leonardesco, tour in bici fra colline e borghi. L’hotel dispone di campi da tennis e mini tennis. Di fronte, la spiaggia attrezzata del Valverde Lido, con campo da beach volley. L’Hotel Valverde è particolarmente amato dai cicloturisti, che qui trovano bici e e-bike a noleggio per rilassanti pedalate o per percorrere gli itinerari su cui il pirata di Cesenatico Marco Pantani si allenava prima delle sue imprese. Tra borghi medievali e panorami unici, sono tantissimi i tour che si possono fare a partire da questo hotel, come quello che raggiunge Bertinoro e Cesena per tornare a Cesenatico o il percorso fino a San Leo e la leggendaria Nove Colli. La cucina è una delle perle dell’hotel, che cura la scelta dei prodotti locali e di stagione, predilige cotture a bassa temperatura, propone pasta fatta in casa, piatti della tradizione e pesce appena pescato.   I bambini sono ospiti speciali all’Hotel Valverde, Family Resort super attrezzato con dotazioni nelle camere (lettini con le sponte, seggiolini, culle) e l’animazione premurosa della mascotte Marino Granchio Bagnino e il suo staff, tra la spiaggia e la struttura. L’ecologia è un mantra per l’Hotel Valverde e Residenza, che da anni ha avviato un percorso per dare il proprio contributo ad uno stile di vita più sostenibile. Il risparmio dell’acqua e il suo riutilizzo è uno dei principi che guidano la rivoluzione green dei Ricci Hotels; anche i consumi energetici sono ridotti al minimo con l’uso di lampadine a basso consumo ed elettrodomestici di classe A, mentre gli impianti solari di cui sono dotati permettono di riscaldare l’acqua e le caldaie sono a condensazione e a basse emissioni. ­ ­ [post_title] => Ricci Hotels, un'oasi green al Valverde, Family e Bike Resort [post_date] => 2024-05-17T09:13:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715937228000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467281 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Promuovere il turismo guatemalteco in tutto il mondo e posizionare il Guatemala come destinazione culturale fra le tre maggiori dell’America Latina»: così Ericka Guillermo, vicedirettore generale di Inguat (Istituto Guatemalteco del Turismo) in occasione del Catm 2024. «Il turismo è la nostra seconda fonte economica, crea posti di lavoro in tutto il Paese. Siamo ricchi di storia, con 3 mila anni dei Maya, una civiltà ancora vivente fra le più antiche da ammirare in ogni angolo del Paese che rappresenta la realtà multiculturale e diversificata della destinazione. Il nostro impegno è anche a garantire sicurezza nel Paese e impulso alle collaborazioni tra pubblico e privato». Il direttore generale di Inguat, Harris Whitbeck, ha inoltre recentemente sostenuto l’importanza offerta dal turismo religioso che gioca un ruolo fondamentale nella promozione e conservazione del patrimonio culturale e spirituale del Guatemala. La destinazione infatti è entrata a far parte della Rete mondiale delle destinazioni del turismo Religioso. Posizionare il Paese anche come destinazione di riferimento per i viaggiatori che cercano esperienze nei luoghi sacri. Il fervore religioso, che anima città e villaggi del paese, è sicuramente uno degli aspetti che salta subito all’occhio, momenti dell’anno durante i quali è impossibile non esserne coinvolti. La Settimana Santa in Guatemala è dichiarata Patrimonio Culturale della Nazione e Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall'Unesco. I dati di arrivi registrano una media di 3 milioni di visitatori l’anno con un aumento del 6% nel 2023 e in previsione una crescita del 8% per il 2024. Gli operatori turistici presenti al Catm 2024, in Guatemala hanno quindi sperimentato un itinerario all’insegna delle tradizioni, cultura e natura. La regione occidentale offre un mondo affascinante, uno spettacolo folcloristico tra cosmogonia Maya e usanze dei conquistadores, in un sincretismo perfetto di riti religiosi e cultura Maya, una combinazione di bellezze naturali e tradizioni. I parchi e i vulcani attivi consentono inoltre attività di escursionismo ed ecoturismo. La pittoresca e affascinante Antigua, la vecchia capitale, è patrimonio Unesco simbolo dell'eredità coloniale ispanica, circondata da tre vulcani e montagne con piantagioni di caffè. Qui l'offerta alberghiera propone hotel coloniali e boutique di charme, con strutture di alto livello, in un ambiente romantico, perfetto anche per congressi e incontri di lavoro. Il Lago di Atitlán immerge il visitatore nella cultura indigena. Le rappresentazioni di tradizioni millenarie e le esperienze dei popoli Maya si riflettono in ogni ambito della diversità ancestrale storica della regione e offrono molteplici opportunità di incontro con le comunità locali. San Juan, Santa Catarina ne sono un esempio. Il tour in barca, da Panajachel per i villaggi emblematici di Atitlán, è un’esperienza unica e a “colori”. Chichicastenango, ex missione dei frati domenicani, seducente e abbagliante di colori, di rilevanza culturale, storica e turistica, è famosa, oggi, per il suo mercato locale. Qui è stato trovato il Popol Vuh, libro sacro dei popoli Maya che narra l'origine dell'umanità, secondo questa cultura.  La capitale, Città Guatemala, con un patrimonio culturale enorme, è una città cosmopolita con circa 3,5 milioni di abitanti, la più popolosa del Centro America. Da un lato il centro storico, con la cattedrale, il mercato e le botteghe che producono oggetti artigianali, dall’altro l’aspetto moderno della capitale, fatto di centri commerciali, musei, teatri, ristoranti informali e di alta cucina. [gallery ids="467257,467260,467263,467265,467267,467268,467278,467280,467284"]              [post_title] => Il Guatemala cerca un ruolo da protagonista tra le principali mete culturali dell'America Latina [post_date] => 2024-05-14T15:18:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => catm [1] => guatemala ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Catm [1] => Guatemala ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715699904000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467116 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono in vendita i biglietti per viaggiare a bordo dei treni Espressi di FS Treni Turistici Italiani, attraverso tutti i canali distributivi di Trenitalia. Le proposte per l'estate 2024 includono l’Espresso Cadore e l’Espresso Versilia, ma entro le prossime settimane sarà acquistabile anche l’altro servizio diurno, l’Espresso Riviera.   In occasione del lancio dei servizi estivi, Trenitalia ha previsto l'offerta “TTI Special”, che dà la possibilità di acquistare un numero limitato di posti con uno sconto del 50% sul prezzo base ed è disponibile entro 48 ore dalla partenza del treno. L'Espresso Versilia prevede un itinerario attraverso la riviera ligure, con Portofino, le Cinque Terre, le spiagge della Versilia, Pisa e Livorno, con un collegamento diurno a/r da Milano Centrale e Pavia per Genova, S. Margherita Ligure, Monterosso, Corniglia, Riomaggiore, Massa Carrara, Forte dei Marmi, Camaiore, Viareggio, Torre del Lago-Puccini, Pisa e Livorno. Partenze il martedì e giovedì dal 6 agosto al 26 settembre. L'Espresso Cadore parte dal cuore di Roma per raggiungere, viaggiando la notte, Calalzo di Cadore e, grazie ad un collegamento bus dedicato, Cortina d’Ampezzo. Il cadenzamento delle partenze estive è modulato per offrire l’opportunità di vivere non solo Cortina d’Ampezzo ma anche tanti luoghi immersi nella natura del Cadore e delle Alpi Bellunesi. Partenze da Roma Termini il martedì e venerdì, con fermate intermedie a Ponte nelle Alpi e Longarone; rientro da Cortina d’Ampezzo/Calalzo il mercoledì e il sabato. Espresso Cadore circolerà dal 25 giugno al 31 agosto. L'Espresso Riviera è infine il collegamento diurno che attraversa le spiagge della Riviera dei Fiori ligure, fino a lambire la Costa Azzurra, con partenze da Milano Centrale e Pavia verso Varazze, Savona, Albenga, Alassio, Sanremo, Bordighera, Ventimiglia. Anche in questo caso sarà possibile riscoprire il piacere di viaggiare in serenità e privacy, grazie al ritorno di compartimenti salottino che ospitano non più di quattro – sei persone, dotati di finestrini grandissimi per rimirare panorami indimenticabili, cielo e mare. Partenze nel week end dal 3 agosto a fine settembre. [post_title] => FS Treni Turistici Italiani: in vendita le proposte per l'estate. Offerta speciale per il lancio [post_date] => 2024-05-10T13:35:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715348130000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466810 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Ambasciata Argentina, in collaborazione con Aerolineas Argentinas e l'Associazione Doc Italy, ha celebrato ieri a Roma il "Malbec Day" insieme a operatori del settore turistico, agenzie, giornalisti e distributori enogastronomici. La giornata dedicata al vitigno a bacca nera è stata presentata dal Consigliere diplomatico Alejandro Luppino e da Patricio Pupi, addetto economico e commerciale dell’Ambasciata, insieme alla responsabile dell’Ufficio Promozione Turistica e Sport Vanesa Di Martino Creide e a Claudio Neri, direttore Italia di Aerolineas Argentinas, che collega Roma all’Argentina con volo diretto. L’illustrazione e degustazione collettiva di alcune fra le migliori etichette Malbec è stata guidata dagli interventi del giornalista e sommelier Luca Grippo insieme a Guido Favaro, importatore di vini argentini e all’imprenditore Giacomo Spaini, proprietario della Cantina Albarossa. La degustazione ha coinvolto cinque vini ed è stata dedicata ai prodotti delle province settentrionali di Salta e Tucumán, di Mendoza e San Juan nella regione di Cuyo, al centro, e di Neuquén e Rio Negro in Patagonia, al sud. Le cantine argentine che hanno preso parte all’evento sono state El Esteco, Las Moras, Callia, Finca Albarossa, Norton, Séptima, Familia Zuccardi, Familia Schroeder e Mabellini Wines. Con la collaborazione del presidente Tiziana Sirna e di Doc Italy, si rafforza il rapporto sinergico del binomio Italia-Argentina e si riconferma il successo delle eccellenze enogastronomiche dei due Paesi. Presenti con piatti ideati specificatamente per questo evento, rinomati chef e rappresentanti della gastronomia del territorio italiano: Salvo Cravero, Luca Di Francesco, Catia Malizia, Elia Grillotti, Luigi Conte, Mara e Orlando Di Mario, Giorgio Derme, Elio Testa, Davide Cecconi. Punto di riferimento per l’industria vitivinicola argentina, quest’uva ha contribuito a rendere il Paese sudamericano il quinto produttore di vino al mondo dopo Italia, Spagna, Francia e Stati Uniti. Con 215.000 ettari di vigneti piantati, infatti, l'Argentina produce vino in 14 delle sue 23 province ed esporta il 15% del totale prodotto negli Stati Uniti in primis, seguiti da Regno Unito e Brasile, Canada, Paesi Bassi e Cina. Il ministero degli Affari Esteri argentino, insieme al ministero del Turismo, che ha in esclusiva la diffusione del “Marchio Paese” e Wines of Argentina, svolgono quotidianamente un importante lavoro nella promozione del vino argentino all'estero, realizzando eventi come quello tenutosi presso l’Ambasciata.   Di Elisa Biagioli [post_title] => L'Ambasciata Argentina festeggia il "Malbec Day" con Aerolineas Argentinas e l’Associazione Doc Italy [post_date] => 2024-05-07T12:29:18+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715084958000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466664 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466667" align="alignleft" width="300"] L'Ocean Cay Msc Marine Reserve[/caption] Saranno quattro le navi Msc posizionate nei Caraibi per la prossima estate. L'offerta della compagnia di crociera in questa destinazione salirà poi a sei per l'inverno successivo. Nel dettaglio, per la stagione calda 2024 due unità offriranno crociere da PortMiami: la Magnifica con itinerari da tre a sette notti, incluse Key West (Florida), Costa Maya e Cozumel (Messico), Isla de Roatan (Honduras), Belize City (Belize), Nassau e Ocean Cay Msc Marine Reserve (Bahamas). Parallelamente, la Seascape proporrà viaggi di sette notti, facendo scalo in destinazioni come San Juan (Porto Rico), George Town (Isole Cayman), Puerto Plata (Repubblica Dominicana), Ocho Rios (Giamaica), Cozumel (Messico) e Ocean Cay. La Meraviglia salperà invece da New York, con itinerari di sette notti che includeranno scali a Port Canaveral, Nassau e Ocean Cay. Infine, la Seashore offrirà crociere da tre a sette notti da Port Canaveral verso destinazioni come Nassau, Ocean Cay, Costa Maya e Cozumel. Per chi cerca il calore invernale, sei navi Msc offriranno itinerari da tre a dieci notti da Miami, New York, Orlando e Martinica. Tre unità salperanno in particolare da PortMiami: la Divina proporrà itinerari da tre a quattro notti verso le Bahamas con visite a Nassau e Ocean Cay. Crociere più lunghe includeranno poi viaggi di dieci notti verso Aruba, Curaçao e Repubblica Dominicana. La Seascape offrirà crociere di sette notti verso i Caraibi orientali, inclusi la Repubblica Dominicana, Porto Rico e Ocean Cay, nonché verso i Caraibi occidentali, inclusi la Giamaica, le isole Cayman, il Messico e ancora Ocean Cay. Infine, la Seaside proporrà viaggi di sette notti, alternandosi tra i Caraibi orientali, inclusi Bahamas, Porto Rico e Repubblica Dominicana, e i Caraibi occidentali, inclusi Messico, Honduras o Belize e itinerari nelle Bahamas. La Meraviglia avrà invece come porto base la città di New York, con itinerari di sette notti che includono visite a Orlando, Nassau, alle Bahamas e a Ocean Cay. Offrirà anche viaggi da dieci a undici notti con visite a Porto Rico, Repubblica Dominicana e Saint Maarten. Da Port Canaveral, la Seashore proporrà crociere da tre a sette notti con scali a Costa Maya, Cozumel, Ocean Cay e Nassau. La Virtuosa infine salperà per itinerari di sette notti da Fort de France (Martinica), verso destinazioni come Philipsburg (Saint Maarten), St. John's (Antigua), Pointe-à-Pitre (Guadalupa) e Bridgetown (Barbados). Guardando al futuro, la World America, nuova ammiraglia statunitense della compagnia, entrerà in servizio nell'aprile 2025. Durante la sua stagione inaugurale in estate, salperà dal nuovo terminal di Msc Crociere a PortMiami, offrendo itinerari alternati di sette notti nei Caraibi orientali e occidentali con soste a Puerto Plata, San Juan, Costa Maya, Cozumel, Isla de Roatan e Ocean Cay. La World America è la seconda delle navi World Class ed è progettata specificamente per il Nord America, con uno stile che unisce il design europeo con il comfort americano. [post_title] => I Caraibi di Msc: quattro navi in estate, sei d'inverno. Aspettando la World America [post_date] => 2024-05-03T12:13:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714738402000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466307 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal 10 al 12 maggio torna il Festival della Maiolica nella Baia della Ceramica, giunto alla seconda edizione. Nata per valorizzare l’arte della maiolica, la manifestazione è promossa dai Comuni di Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure, Camera di Commercio Riviere di Liguria, coordinata da Confartigianato Savona, con il contributo di Regione Liguria e Fondazione De Mari. «Riproponiamo anche quest'anno un evento di grande qualità – spiega il sindaco di Savona, Marco Russo – che ci rende orgogliosi e che unisce ancora di più i Comuni della Baia della Ceramica. Già lo scorso anno il Festival ha avuto un ottimo riscontro di pubblico che ha potuto apprezzare il valore e la creatività di artisti e artigiani in arrivo non soltanto dal nostro territorio, ma anche da molte città europee. Le premesse perché questo successo si ripeta ci sono tutte e il Festival della Maiolica 2024 sarà un tassello importante del percorso verso Savona Capitale Italiana della Cultura». «La tradizione promossa dal Festival della Maiolica rispecchia un autentico tesoro culturale ed economico, che è quello custodito dalla Baia della Ceramica. Un angolo di Liguria dal carattere unico, che per tre giorni diventa protagonista internazionale di un'antichissima arte - afferma il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - Il Festival della Maiolica arricchisce il calendario di eventi in Liguria potenziando ulteriormente la già ricca offerta turistica della Regione, che si prepara a un 2024 da record per le proposte culturali messe a punto in sinergia con i territori». Dopo il successo dell’edizione 2023, i quattro Comuni liguri affacciati sul mare, uniti nel brand Baia della Ceramica, tornano a fare da palcoscenico a un evento che rappresenta importante occasione per valorizzare un patrimonio inestimabile e dare nuova linfa al tessuto artigianale, artistico, commerciale e turistico del territorio. «Per il secondo anno – aggiunge Nicoletta Negro, vicepresidente dell’Associazione Italiana Città della Ceramica e Assessore alla Cultura del Comune di Savona – la Baia della Ceramica propone un programma articolato e diffuso su tutto il territorio. Cresce l'ambizione di essere sempre più polo attrattivo anche rispetto alle altre città d'Italia che condividono con noi l'antica tradizione ceramica. Tutto questo percorso è più che mai coerente con la candidatura a Capitale Italiana della Cultura del 2027 rispetto alla quale stiamo già stringendo una bella collaborazione con la città di Agrigento e i suoi ceramisti». Con l’edizione 2024 la scommessa degli organizzatori è confermare la Baia della Ceramica come destinazione di arte cultura e turismo di qualità su scala nazionale. «Il Festival della Maiolica è l’atto più importante di un processo di promozione turistica territoriale dell’eccellenza artigianale locale, la ceramica che le quattro amministrazione della Baia portano avanti dal alcuni anni – spiegano dai comuni di Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure – Con questa manifestazione, che torna nei nostri territori dopo una prima edizione di successo, si vuole puntare i riflettori sul sistema culturale, museale e artistico della maiolica, con un taglio più innovativo, coinvolgente per i visitatori, raccontando le imprese e la tradizione». Con performances dal vivo, mostre, esposizioni, workshop e laboratori, visite guidate, degustazioni, le tre giornate del Festival coinvolgeranno ceramisti, artisti, gallerie ed atelier, associazioni, commercianti, cittadini e turisti: un programma ricco e variegato che vanta appuntamenti d’eccellenza come ad Albisola Superiore “CeramiCrack” - La rigenerazione della materia un progetto inedito di installazioni artistiche itineranti che si legano con i beni culturali e con opere in ceramica albisolese in un gemellaggio fra elementi rivoluzionario e la riapertura con un evento dedicato di Officina 900, spazio artistico e culturale che ha subito danni importanti a causa di un incendio alla fine dello scorso anno.         [post_title] => Festival della Maiolica, dal 10 al 12 maggio a Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure [post_date] => 2024-04-30T13:45:42+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714484742000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466439 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Cinque Terre si confermano le più gettonate nei Ponti Primaverili, con le strutture occupate per circa il 90% delle disponibilità in particolare a Vernazza e Corniglia e il Ponente segue a poca distanza con l'85% delle disponibilità esaurite, è Genova a registrare dati record: oltre il 94% delle strutture ricettive del capoluogo ligure risulta sold-out. Per quanto riguarda le altre località liguri, affluenza significativa di turisti italiani e stranieri a Sestri Levante, Camogli, Portofino, Ventimiglia, Alassio e Finale Ligure. «Quest'anno - commenta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - l'incertezza meteorologica favorisce le decisioni last minute. Tuttavia, ciò non ha affatto scoraggiato i turisti, principalmente italiani, che considerano la Liguria una destinazione ideale per le proprie vacanze, che siano di due giorni o di una settimana. Genova, poi, merita una particolare menzione poiché continua ad attrarre visitatori grazie alla sua vivace offerta di attività e eventi culturali, confermando il successo delle politiche turistiche di una regione in costante espansione a prescindere dal meteo». «Malgrado un meteo incerto la Liguria continua a essere una meta molto richiesta merito sia delle politiche promozionali messe in atto dalla Regione sia anche per una maggiore facilità a raggiungere le nostre località - aggiunge l'assessore al Turismo e ai Trasporti Augusto Sartori - Ricordo che da un paio di settimane sono attivi i 'Treni del Mare' che garantiscono nuovi collegamenti in più per la Liguria con la Lombardia e il Piemonte. Per quel che riguarda la Lombardia sono ventuno i collegamenti aggiuntivi: dieci il sabato e undici nei giorni festivi grazie alla collaborazione fra Trenitalia, Trenord, Regione Liguria e Regione Lombardia. Per quel che riguarda il Piemonte sono 18 i collegamenti 'Ponente Line' programmati da Trenitalia con la Regione Piemonte tra Torino, Savona, Albenga e Imperia che si sommano ai 18 collegamenti giornalieri tra il capoluogo piemontese e Savona (di cui 6 proseguono fino a Ventimiglia con fermate nelle località della riviera di Ponente) e ai due treni in più per il 24 giugno tra Torino e Imperia». [post_title] => Liguria, Genova e le Cinque Terre le più richieste nei ponti primaverili [post_date] => 2024-04-30T10:23:09+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714472589000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466228 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il nuovo Bio Nature Pool nel Parco delle Terme di Merano (15 maggio la riapertura) offre un’esperienza di benessere tutta naturale.  Con una superficie d'acqua di quasi 1.200 mq e una profondità compresa tra 1,40 e 2 metri, il Bio Nature Pool è una piscina naturale ideale per il nuoto. A bordo vasca si trovano piattaforme in legno per il relax e tutt’intorno quasi 6.000 piante ripariali, tra cui iris di palude, salcerella ed erba della Pampas che favoriscono l’ecosistema acquatico realizzato attraverso un sistema complesso di filtraggio biologico. A vantaggio sicuramente dell’ambiente, visto che non c’è bisogno di cambiare l'acqua, ma anche della pelle dei bagnanti. L'acqua dolce e delicata infatti è inodore, senza disinfettanti e per questo adatta anche a chi soffre di allergie. Ai confini con il Bio Nature Pool si trova il laghetto ricoperto di ninfee e più in là le altre piscine immerse nel parco, a completare l’esperienza di benessere nella natura.  Il parco non ospita solamente il Bio Nature Pool, sono molte le piscine a disposizione degli ospiti con la bella stagione. Dalla piscina sportiva di 33 metri ideale per il nuoto alle vasche con acqua fredda e calda, dal bagno con acqua di sorgente al percorso Kneipp. Il relax è assicurato grazie al prato curato, con lettini per l’abbronzatura e zone d’ombra, alberi secolari e aiuole fiorite, il tutto contornato dalla vista sulle cime del gruppo del Tessa.  Distribuite nel parco si trovano anche 8 Relax Lounge con lettino di design per una coccola di lusso in più e uno spazio di intimità garantito.  65 attrezzature, 50 ore settimanali di corsi, 712 mq di area training. Sono questi i numeri del Fitness Center delle Terme Merano. Perdere peso, aumentare la massa muscolare, migliorare la condizione atletica, potenziare mobilità, resistenza ed equilibrio: qualsiasi sia l’obiettivo, qui è a portata di mano grazie ad attrezzature e programmi all’avanguardia, ai numerosi corsi organizzati, alla passione e professionalità dei trainer. Con la bella stagione gli sportivi hanno una possibilità in più: l’allenamento outdoor nella piattaforma fitness situata nel Parco termale. Una spazio pensato appositamente per i corsi di gruppo da svolgere all’aria aperta a contatto con la natura.  A Maia Alta di Merano l’Hotel Juliane****, partner delle Terme Merano, propone il pacchetto “Magica fioritura e benessere” comprensivo di: 5 pernottamenti in mezza pensione, 1 biglietto d’ingresso ai Giardini di Castel Trauttmansdorff e 1 ingresso alle Terme Merano. Costo a partire da 718 euro a persona.    ­ [post_title] => Parco delle Terme Merano riapre il 15 maggio con il nuovo Bio Nature Pool [post_date] => 2024-04-26T09:54:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714125255000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "in riviera maya per turismo e beneficenza" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":37,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":157,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467601","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Colorato, ibrido, eclettico e ricco di esperienze da vivere. Mama Shelter, l'hotel nato nel 2021 alle porte del Vaticano, presenta le Mama Roma Experiences: master cocktail class, master coffee class, cooking class e molto altro.\r\n\r\nSi tratta di attività di gruppo che hanno l'obiettivo di avvicinare le aziende al lifestyle e di innovare il concetto di meeting aziendale.\r\n\r\n«Nelle sempre più popolari cooking class - spiega il direttore  Hasan Saad - si mettono letteralmente le mani in pasta. Le mixology class permettono ai nostri ospiti di immergersi nel mondo dei cocktail che ispirano le nostre drink list stagionali».\r\n\r\nLe esperienze sono pensate tanto per il team building quanto per l'arricchimento personale degli ospiti e vengono arricchite da un intrattenimento dedicato, musicale e non solo: DJ, performer, giochi di luce e maghi.\r\n\r\nInclusività, accessibilità e un pizzico di irriverenza sono le direttrici su cui il progetto Mama Shelter si sviluppa. L'atmosfera è informale, rilassata, accogliente, particolare, \"grazie ad allestimenti creativi - continua il direttore -, alle proposte F&B a tema e alle attività da svolgere tra una sessione di meeting e una pausa caffè, dove ci si sfida a biliardino o su un campo da bocce\".\r\n\r\n[gallery columns=\"4\" ids=\"467607,467608,467609,467610\"]\r\n\r\nDesign e socializzazione\r\n\r\nLe 217 camere, suddivise nelle categorie M, L e XL, sono vivacemente decorate e offrono specchi personalizzabili con messaggi a scelta degli ospiti. La lobby è decorata con elementi che evocano il patrimonio romano, come le arcate che ricordano il Colosseo e dettagli ispirati alla cupola di San Pietro.\r\n\r\nOltre a rappresentare un luogo di accoglienza glamour e di design, il Mama Shelter si propone come spazio dinamico per la socializzazione e il divertimento. Il ristorante Giardino d’Inverno, circondato da una vegetazione tropicale, si collega al Giardino d’Estate, che offre un'atmosfera più rilassata e informale. Il Mama Pizzeria e il rooftop con bar completano l'offerta gastronomica, arricchendo l'esperienza culinaria con una vista notevole sulla città.\r\n\r\n \r\n\r\nLe iniziative di fidelizzazione\r\n\r\nMama Shelter Roma aderisce al programma Accor All e Accor All Meeting Planner, che permette sia ai viaggiatori individuali, che agli organizzatori di eventi, di accumulare punti in molti degli hotel del gruppo Accor sparsi in tutto il mondo. Questo è un tool per noi importante, che ci permette di incentivare le prenotazioni dirette, offrendo loro al tempo stesso la vasta scelta che un gruppo come Accor può dare.\r\n\r\nEspansione del marchio\r\n\r\nCon l'apertura imminente del Mama Shelter Nice sulla Costa Azzurra, il marchio prosegue la sua espansione, portando avanti la sua visione di ospitalità combinata con servizi di alto livello e un design distintivo. Questo rafforza l'impegno del brand a offrire esperienze alberghiere che mescolano praticità per i viaggiatori d'affari e piacere per i turisti.\r\n\r\n ","post_title":"Esperienze e business travel a Roma: la proposta di Mama Shelter","post_date":"2024-05-17T15:03:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715958228000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467326","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Hotel Valverde e Residenza dei Ricci Hotels, Family e Bike Resort di Cesenatico, è situato sul lungomare vicino al Parco di Levante, il polmone verde della cittadina marinara, la più green della Riviera Romagnola. Si può scegliere la tipologia di vacanza che si preferisce tra la formula hotel (con servizio di colazione, mezza pensione e pensione completa) o solo residenza, come se si fosse in un appartamento. \r\n\r\n Il grande parco piscina di 350 mq di acqua, con idromassaggio, fontana per acqua terapia, acqua bike e zona baby, è l’oasi rigenerante dopo una giornata tra spiagge dorate, passeggiate nel centro storico con le sue casette multicolore e il porto canale leonardesco, tour in bici fra colline e borghi. L’hotel dispone di campi da tennis e mini tennis. Di fronte, la spiaggia attrezzata del Valverde Lido, con campo da beach volley.\r\n\r\nL’Hotel Valverde è particolarmente amato dai cicloturisti, che qui trovano bici e e-bike a noleggio per rilassanti pedalate o per percorrere gli itinerari su cui il pirata di Cesenatico Marco Pantani si allenava prima delle sue imprese. Tra borghi medievali e panorami unici, sono tantissimi i tour che si possono fare a partire da questo hotel, come quello che raggiunge Bertinoro e Cesena per tornare a Cesenatico o il percorso fino a San Leo e la leggendaria Nove Colli.\r\n\r\nLa cucina è una delle perle dell’hotel, che cura la scelta dei prodotti locali e di stagione, predilige cotture a bassa temperatura, propone pasta fatta in casa, piatti della tradizione e pesce appena pescato. \r\n\r\n I bambini sono ospiti speciali all’Hotel Valverde, Family Resort super attrezzato con dotazioni nelle camere (lettini con le sponte, seggiolini, culle) e l’animazione premurosa della mascotte Marino Granchio Bagnino e il suo staff, tra la spiaggia e la struttura.\r\n\r\nL’ecologia è un mantra per l’Hotel Valverde e Residenza, che da anni ha avviato un percorso per dare il proprio contributo ad uno stile di vita più sostenibile. Il risparmio dell’acqua e il suo riutilizzo è uno dei principi che guidano la rivoluzione green dei Ricci Hotels; anche i consumi energetici sono ridotti al minimo con l’uso di lampadine a basso consumo ed elettrodomestici di classe A, mentre gli impianti solari di cui sono dotati permettono di riscaldare l’acqua e le caldaie sono a condensazione e a basse emissioni.\r\n\r\n­\r\n\r\n­","post_title":"Ricci Hotels, un'oasi green al Valverde, Family e Bike Resort","post_date":"2024-05-17T09:13:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715937228000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467281","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Promuovere il turismo guatemalteco in tutto il mondo e posizionare il Guatemala come destinazione culturale fra le tre maggiori dell’America Latina»: così Ericka Guillermo, vicedirettore generale di Inguat (Istituto Guatemalteco del Turismo) in occasione del Catm 2024.\r\n\r\n«Il turismo è la nostra seconda fonte economica, crea posti di lavoro in tutto il Paese. Siamo ricchi di storia, con 3 mila anni dei Maya, una civiltà ancora vivente fra le più antiche da ammirare in ogni angolo del Paese che rappresenta la realtà multiculturale e diversificata della destinazione. Il nostro impegno è anche a garantire sicurezza nel Paese e impulso alle collaborazioni tra pubblico e privato».\r\n\r\nIl direttore generale di Inguat, Harris Whitbeck, ha inoltre recentemente sostenuto l’importanza offerta dal turismo religioso che gioca un ruolo fondamentale nella promozione e conservazione del patrimonio culturale e spirituale del Guatemala. La destinazione infatti è entrata a far parte della Rete mondiale delle destinazioni del turismo Religioso. Posizionare il Paese anche come destinazione di riferimento per i viaggiatori che cercano esperienze nei luoghi sacri. Il fervore religioso, che anima città e villaggi del paese, è sicuramente uno degli aspetti che salta subito all’occhio, momenti dell’anno durante i quali è impossibile non esserne coinvolti. La Settimana Santa in Guatemala è dichiarata Patrimonio Culturale della Nazione e Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall'Unesco.\r\n\r\nI dati di arrivi registrano una media di 3 milioni di visitatori l’anno con un aumento del 6% nel 2023 e in previsione una crescita del 8% per il 2024.\r\n\r\nGli operatori turistici presenti al Catm 2024, in Guatemala hanno quindi sperimentato un itinerario all’insegna delle tradizioni, cultura e natura.\r\n\r\nLa regione occidentale offre un mondo affascinante, uno spettacolo folcloristico tra cosmogonia Maya e usanze dei conquistadores, in un sincretismo perfetto di riti religiosi e cultura Maya, una combinazione di bellezze naturali e tradizioni. I parchi e i vulcani attivi consentono inoltre attività di escursionismo ed ecoturismo.\r\n\r\nLa pittoresca e affascinante Antigua, la vecchia capitale, è patrimonio Unesco simbolo dell'eredità coloniale ispanica, circondata da tre vulcani e montagne con piantagioni di caffè. Qui l'offerta alberghiera propone hotel coloniali e boutique di charme, con strutture di alto livello, in un ambiente romantico, perfetto anche per congressi e incontri di lavoro.\r\n\r\nIl Lago di Atitlán immerge il visitatore nella cultura indigena. Le rappresentazioni di tradizioni millenarie e le esperienze dei popoli Maya si riflettono in ogni ambito della diversità ancestrale storica della regione e offrono molteplici opportunità di incontro con le comunità locali. San Juan, Santa Catarina ne sono un esempio. Il tour in barca, da Panajachel per i villaggi emblematici di Atitlán, è un’esperienza unica e a “colori”.\r\n\r\nChichicastenango, ex missione dei frati domenicani, seducente e abbagliante di colori, di rilevanza culturale, storica e turistica, è famosa, oggi, per il suo mercato locale. Qui è stato trovato il Popol Vuh, libro sacro dei popoli Maya che narra l'origine dell'umanità, secondo questa cultura. \r\n\r\nLa capitale, Città Guatemala, con un patrimonio culturale enorme, è una città cosmopolita con circa 3,5 milioni di abitanti, la più popolosa del Centro America. Da un lato il centro storico, con la cattedrale, il mercato e le botteghe che producono oggetti artigianali, dall’altro l’aspetto moderno della capitale, fatto di centri commerciali, musei, teatri, ristoranti informali e di alta cucina.\r\n\r\n[gallery ids=\"467257,467260,467263,467265,467267,467268,467278,467280,467284\"]\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n        ","post_title":"Il Guatemala cerca un ruolo da protagonista tra le principali mete culturali dell'America Latina","post_date":"2024-05-14T15:18:24+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["catm","guatemala"],"post_tag_name":["Catm","Guatemala"]},"sort":[1715699904000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467116","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono in vendita i biglietti per viaggiare a bordo dei treni Espressi di FS Treni Turistici Italiani, attraverso tutti i canali distributivi di Trenitalia.\r\n\r\nLe proposte per l'estate 2024 includono l’Espresso Cadore e l’Espresso Versilia, ma entro le prossime settimane sarà acquistabile anche l’altro servizio diurno, l’Espresso Riviera. \r\n\r\n In occasione del lancio dei servizi estivi, Trenitalia ha previsto l'offerta “TTI Special”, che dà la possibilità di acquistare un numero limitato di posti con uno sconto del 50% sul prezzo base ed è disponibile entro 48 ore dalla partenza del treno.\r\nL'Espresso Versilia prevede un itinerario attraverso la riviera ligure, con Portofino, le Cinque Terre, le spiagge della Versilia, Pisa e Livorno, con un collegamento diurno a/r da Milano Centrale e Pavia per Genova, S. Margherita Ligure, Monterosso, Corniglia, Riomaggiore, Massa Carrara, Forte dei Marmi, Camaiore, Viareggio, Torre del Lago-Puccini, Pisa e Livorno. Partenze il martedì e giovedì dal 6 agosto al 26 settembre.\r\nL'Espresso Cadore parte dal cuore di Roma per raggiungere, viaggiando la notte, Calalzo di Cadore e, grazie ad un collegamento bus dedicato, Cortina d’Ampezzo. Il cadenzamento delle partenze estive è modulato per offrire l’opportunità di vivere non solo Cortina d’Ampezzo ma anche tanti luoghi immersi nella natura del Cadore e delle Alpi Bellunesi. Partenze da Roma Termini il martedì e venerdì, con fermate intermedie a Ponte nelle Alpi e Longarone; rientro da Cortina d’Ampezzo/Calalzo il mercoledì e il sabato. Espresso Cadore circolerà dal 25 giugno al 31 agosto.\r\nL'Espresso Riviera è infine il collegamento diurno che attraversa le spiagge della Riviera dei Fiori ligure, fino a lambire la Costa Azzurra, con partenze da Milano Centrale e Pavia verso Varazze, Savona, Albenga, Alassio, Sanremo, Bordighera, Ventimiglia. Anche in questo caso sarà possibile riscoprire il piacere di viaggiare in serenità e privacy, grazie al ritorno di compartimenti salottino che ospitano non più di quattro – sei persone, dotati di finestrini grandissimi per rimirare panorami indimenticabili, cielo e mare. Partenze nel week end dal 3 agosto a fine settembre.","post_title":"FS Treni Turistici Italiani: in vendita le proposte per l'estate. Offerta speciale per il lancio","post_date":"2024-05-10T13:35:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715348130000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466810","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Ambasciata Argentina, in collaborazione con Aerolineas Argentinas e l'Associazione Doc Italy, ha celebrato ieri a Roma il \"Malbec Day\" insieme a operatori del settore turistico, agenzie, giornalisti e distributori enogastronomici.\r\n\r\nLa giornata dedicata al vitigno a bacca nera è stata presentata dal Consigliere diplomatico Alejandro Luppino e da Patricio Pupi, addetto economico e commerciale dell’Ambasciata, insieme alla responsabile dell’Ufficio Promozione Turistica e Sport Vanesa Di Martino Creide e a Claudio Neri, direttore Italia di Aerolineas Argentinas, che collega Roma all’Argentina con volo diretto.\r\n\r\nL’illustrazione e degustazione collettiva di alcune fra le migliori etichette Malbec è stata guidata dagli interventi del giornalista e sommelier Luca Grippo insieme a Guido Favaro, importatore di vini argentini e all’imprenditore Giacomo Spaini, proprietario della Cantina Albarossa. La degustazione ha coinvolto cinque vini ed è stata dedicata ai prodotti delle province settentrionali di Salta e Tucumán, di Mendoza e San Juan nella regione di Cuyo, al centro, e di Neuquén e Rio Negro in Patagonia, al sud. Le cantine argentine che hanno preso parte all’evento sono state El Esteco, Las Moras, Callia, Finca Albarossa, Norton, Séptima, Familia Zuccardi, Familia Schroeder e Mabellini Wines.\r\n\r\nCon la collaborazione del presidente Tiziana Sirna e di Doc Italy, si rafforza il rapporto sinergico del binomio Italia-Argentina e si riconferma il successo delle eccellenze enogastronomiche dei due Paesi. Presenti con piatti ideati specificatamente per questo evento, rinomati chef e rappresentanti della gastronomia del territorio italiano: Salvo Cravero, Luca Di Francesco, Catia Malizia, Elia Grillotti, Luigi Conte, Mara e Orlando Di Mario, Giorgio Derme, Elio Testa, Davide Cecconi.\r\n\r\nPunto di riferimento per l’industria vitivinicola argentina, quest’uva ha contribuito a rendere il Paese sudamericano il quinto produttore di vino al mondo dopo Italia, Spagna, Francia e Stati Uniti. Con 215.000 ettari di vigneti piantati, infatti, l'Argentina produce vino in 14 delle sue 23 province ed esporta il 15% del totale prodotto negli Stati Uniti in primis, seguiti da Regno Unito e Brasile, Canada, Paesi Bassi e Cina.\r\n\r\nIl ministero degli Affari Esteri argentino, insieme al ministero del Turismo, che ha in esclusiva la diffusione del “Marchio Paese” e Wines of Argentina, svolgono quotidianamente un importante lavoro nella promozione del vino argentino all'estero, realizzando eventi come quello tenutosi presso l’Ambasciata.\r\n\r\n \r\n\r\nDi Elisa Biagioli","post_title":"L'Ambasciata Argentina festeggia il \"Malbec Day\" con Aerolineas Argentinas e l’Associazione Doc Italy","post_date":"2024-05-07T12:29:18+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715084958000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466664","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_466667\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'Ocean Cay Msc Marine Reserve[/caption]\r\n\r\nSaranno quattro le navi Msc posizionate nei Caraibi per la prossima estate. L'offerta della compagnia di crociera in questa destinazione salirà poi a sei per l'inverno successivo. Nel dettaglio, per la stagione calda 2024 due unità offriranno crociere da PortMiami: la Magnifica con itinerari da tre a sette notti, incluse Key West (Florida), Costa Maya e Cozumel (Messico), Isla de Roatan (Honduras), Belize City (Belize), Nassau e Ocean Cay Msc Marine Reserve (Bahamas). Parallelamente, la Seascape proporrà viaggi di sette notti, facendo scalo in destinazioni come San Juan (Porto Rico), George Town (Isole Cayman), Puerto Plata (Repubblica Dominicana), Ocho Rios (Giamaica), Cozumel (Messico) e Ocean Cay. La Meraviglia salperà invece da New York, con itinerari di sette notti che includeranno scali a Port Canaveral, Nassau e Ocean Cay. Infine, la Seashore offrirà crociere da tre a sette notti da Port Canaveral verso destinazioni come Nassau, Ocean Cay, Costa Maya e Cozumel.\r\n\r\nPer chi cerca il calore invernale, sei navi Msc offriranno itinerari da tre a dieci notti da Miami, New York, Orlando e Martinica. Tre unità salperanno in particolare da PortMiami: la Divina proporrà itinerari da tre a quattro notti verso le Bahamas con visite a Nassau e Ocean Cay. Crociere più lunghe includeranno poi viaggi di dieci notti verso Aruba, Curaçao e Repubblica Dominicana. La Seascape offrirà crociere di sette notti verso i Caraibi orientali, inclusi la Repubblica Dominicana, Porto Rico e Ocean Cay, nonché verso i Caraibi occidentali, inclusi la Giamaica, le isole Cayman, il Messico e ancora Ocean Cay. Infine, la Seaside proporrà viaggi di sette notti, alternandosi tra i Caraibi orientali, inclusi Bahamas, Porto Rico e Repubblica Dominicana, e i Caraibi occidentali, inclusi Messico, Honduras o Belize e itinerari nelle Bahamas. La Meraviglia avrà invece come porto base la città di New York, con itinerari di sette notti che includono visite a Orlando, Nassau, alle Bahamas e a Ocean Cay. Offrirà anche viaggi da dieci a undici notti con visite a Porto Rico, Repubblica Dominicana e Saint Maarten. Da Port Canaveral, la Seashore proporrà crociere da tre a sette notti con scali a Costa Maya, Cozumel, Ocean Cay e Nassau. La Virtuosa infine salperà per itinerari di sette notti da Fort de France (Martinica), verso destinazioni come Philipsburg (Saint Maarten), St. John's (Antigua), Pointe-à-Pitre (Guadalupa) e Bridgetown (Barbados).\r\n\r\nGuardando al futuro, la World America, nuova ammiraglia statunitense della compagnia, entrerà in servizio nell'aprile 2025. Durante la sua stagione inaugurale in estate, salperà dal nuovo terminal di Msc Crociere a PortMiami, offrendo itinerari alternati di sette notti nei Caraibi orientali e occidentali con soste a Puerto Plata, San Juan, Costa Maya, Cozumel, Isla de Roatan e Ocean Cay. La World America è la seconda delle navi World Class ed è progettata specificamente per il Nord America, con uno stile che unisce il design europeo con il comfort americano.","post_title":"I Caraibi di Msc: quattro navi in estate, sei d'inverno. Aspettando la World America","post_date":"2024-05-03T12:13:22+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1714738402000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466307","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dal 10 al 12 maggio torna il Festival della Maiolica nella Baia della Ceramica, giunto alla seconda edizione.\r\n\r\nNata per valorizzare l’arte della maiolica, la manifestazione è promossa dai Comuni di Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure, Camera di Commercio Riviere di Liguria, coordinata da Confartigianato Savona, con il contributo di Regione Liguria e Fondazione De Mari.\r\n\r\n«Riproponiamo anche quest'anno un evento di grande qualità – spiega il sindaco di Savona, Marco Russo – che ci rende orgogliosi e che unisce ancora di più i Comuni della Baia della Ceramica. Già lo scorso anno il Festival ha avuto un ottimo riscontro di pubblico che ha potuto apprezzare il valore e la creatività di artisti e artigiani in arrivo non soltanto dal nostro territorio, ma anche da molte città europee. Le premesse perché questo successo si ripeta ci sono tutte e il Festival della Maiolica 2024 sarà un tassello importante del percorso verso Savona Capitale Italiana della Cultura».\r\n\r\n«La tradizione promossa dal Festival della Maiolica rispecchia un autentico tesoro culturale ed economico, che è quello custodito dalla Baia della Ceramica. Un angolo di Liguria dal carattere unico, che per tre giorni diventa protagonista internazionale di un'antichissima arte - afferma il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - Il Festival della Maiolica arricchisce il calendario di eventi in Liguria potenziando ulteriormente la già ricca offerta turistica della Regione, che si prepara a un 2024 da record per le proposte culturali messe a punto in sinergia con i territori».\r\n\r\nDopo il successo dell’edizione 2023, i quattro Comuni liguri affacciati sul mare, uniti nel brand Baia della Ceramica, tornano a fare da palcoscenico a un evento che rappresenta importante occasione per valorizzare un patrimonio inestimabile e dare nuova linfa al tessuto artigianale, artistico, commerciale e turistico del territorio.\r\n\r\n«Per il secondo anno – aggiunge Nicoletta Negro, vicepresidente dell’Associazione Italiana Città della Ceramica e Assessore alla Cultura del Comune di Savona – la Baia della Ceramica propone un programma articolato e diffuso su tutto il territorio. Cresce l'ambizione di essere sempre più polo attrattivo anche rispetto alle altre città d'Italia che condividono con noi l'antica tradizione ceramica. Tutto questo percorso è più che mai coerente con la candidatura a Capitale Italiana della Cultura del 2027 rispetto alla quale stiamo già stringendo una bella collaborazione con la città di Agrigento e i suoi ceramisti».\r\n\r\nCon l’edizione 2024 la scommessa degli organizzatori è confermare la Baia della Ceramica come destinazione di arte cultura e turismo di qualità su scala nazionale.\r\n«Il Festival della Maiolica è l’atto più importante di un processo di promozione turistica territoriale dell’eccellenza artigianale locale, la ceramica che le quattro amministrazione della Baia portano avanti dal alcuni anni – spiegano dai comuni di Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure – Con questa manifestazione, che torna nei nostri territori dopo una prima edizione di successo, si vuole puntare i riflettori sul sistema culturale, museale e artistico della maiolica, con un taglio più innovativo, coinvolgente per i visitatori, raccontando le imprese e la tradizione».\r\n\r\nCon performances dal vivo, mostre, esposizioni, workshop e laboratori, visite guidate, degustazioni, le tre giornate del Festival coinvolgeranno ceramisti, artisti, gallerie ed atelier, associazioni, commercianti, cittadini e turisti: un programma ricco e variegato che vanta appuntamenti d’eccellenza come ad Albisola Superiore “CeramiCrack” - La rigenerazione della materia un progetto inedito di installazioni artistiche itineranti che si legano con i beni culturali e con opere in ceramica albisolese in un gemellaggio fra elementi rivoluzionario e la riapertura con un evento dedicato di Officina 900, spazio artistico e culturale che ha subito danni importanti a causa di un incendio alla fine dello scorso anno.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Festival della Maiolica, dal 10 al 12 maggio a Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure","post_date":"2024-04-30T13:45:42+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1714484742000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466439","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Cinque Terre si confermano le più gettonate nei Ponti Primaverili, con le strutture occupate per circa il 90% delle disponibilità in particolare a Vernazza e Corniglia e il Ponente segue a poca distanza con l'85% delle disponibilità esaurite, è Genova a registrare dati record: oltre il 94% delle strutture ricettive del capoluogo ligure risulta sold-out. Per quanto riguarda le altre località liguri, affluenza significativa di turisti italiani e stranieri a Sestri Levante, Camogli, Portofino, Ventimiglia, Alassio e Finale Ligure.\r\n\r\n«Quest'anno - commenta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - l'incertezza meteorologica favorisce le decisioni last minute. Tuttavia, ciò non ha affatto scoraggiato i turisti, principalmente italiani, che considerano la Liguria una destinazione ideale per le proprie vacanze, che siano di due giorni o di una settimana. Genova, poi, merita una particolare menzione poiché continua ad attrarre visitatori grazie alla sua vivace offerta di attività e eventi culturali, confermando il successo delle politiche turistiche di una regione in costante espansione a prescindere dal meteo».\r\n\r\n«Malgrado un meteo incerto la Liguria continua a essere una meta molto richiesta merito sia delle politiche promozionali messe in atto dalla Regione sia anche per una maggiore facilità a raggiungere le nostre località - aggiunge l'assessore al Turismo e ai Trasporti Augusto Sartori - Ricordo che da un paio di settimane sono attivi i 'Treni del Mare' che garantiscono nuovi collegamenti in più per la Liguria con la Lombardia e il Piemonte. Per quel che riguarda la Lombardia sono ventuno i collegamenti aggiuntivi: dieci il sabato e undici nei giorni festivi grazie alla collaborazione fra Trenitalia, Trenord, Regione Liguria e Regione Lombardia. Per quel che riguarda il Piemonte sono 18 i collegamenti 'Ponente Line' programmati da Trenitalia con la Regione Piemonte tra Torino, Savona, Albenga e Imperia che si sommano ai 18 collegamenti giornalieri tra il capoluogo piemontese e Savona (di cui 6 proseguono fino a Ventimiglia con fermate nelle località della riviera di Ponente) e ai due treni in più per il 24 giugno tra Torino e Imperia».","post_title":"Liguria, Genova e le Cinque Terre le più richieste nei ponti primaverili","post_date":"2024-04-30T10:23:09+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1714472589000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466228","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il nuovo Bio Nature Pool nel Parco delle Terme di Merano (15 maggio la riapertura) offre un’esperienza di benessere tutta naturale. \r\n\r\nCon una superficie d'acqua di quasi 1.200 mq e una profondità compresa tra 1,40 e 2 metri, il Bio Nature Pool è una piscina naturale ideale per il nuoto. A bordo vasca si trovano piattaforme in legno per il relax e tutt’intorno quasi 6.000 piante ripariali, tra cui iris di palude, salcerella ed erba della Pampas che favoriscono l’ecosistema acquatico realizzato attraverso un sistema complesso di filtraggio biologico.\r\n\r\nA vantaggio sicuramente dell’ambiente, visto che non c’è bisogno di cambiare l'acqua, ma anche della pelle dei bagnanti. L'acqua dolce e delicata infatti è inodore, senza disinfettanti e per questo adatta anche a chi soffre di allergie. Ai confini con il Bio Nature Pool si trova il laghetto ricoperto di ninfee e più in là le altre piscine immerse nel parco, a completare l’esperienza di benessere nella natura. \r\n\r\nIl parco non ospita solamente il Bio Nature Pool, sono molte le piscine a disposizione degli ospiti con la bella stagione. Dalla piscina sportiva di 33 metri ideale per il nuoto alle vasche con acqua fredda e calda, dal bagno con acqua di sorgente al percorso Kneipp. Il relax è assicurato grazie al prato curato, con lettini per l’abbronzatura e zone d’ombra, alberi secolari e aiuole fiorite, il tutto contornato dalla vista sulle cime del gruppo del Tessa. \r\n\r\nDistribuite nel parco si trovano anche 8 Relax Lounge con lettino di design per una coccola di lusso in più e uno spazio di intimità garantito. \r\n\r\n65 attrezzature, 50 ore settimanali di corsi, 712 mq di area training. Sono questi i numeri del Fitness Center delle Terme Merano. Perdere peso, aumentare la massa muscolare, migliorare la condizione atletica, potenziare mobilità, resistenza ed equilibrio: qualsiasi sia l’obiettivo, qui è a portata di mano grazie ad attrezzature e programmi all’avanguardia, ai numerosi corsi organizzati, alla passione e professionalità dei trainer.\r\n\r\nCon la bella stagione gli sportivi hanno una possibilità in più: l’allenamento outdoor nella piattaforma fitness situata nel Parco termale. Una spazio pensato appositamente per i corsi di gruppo da svolgere all’aria aperta a contatto con la natura. \r\n\r\nA Maia Alta di Merano l’Hotel Juliane****, partner delle Terme Merano, propone il pacchetto “Magica fioritura e benessere” comprensivo di: 5 pernottamenti in mezza pensione, 1 biglietto d’ingresso ai Giardini di Castel Trauttmansdorff e 1 ingresso alle Terme Merano. Costo a partire da 718 euro a persona. \r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Parco delle Terme Merano riapre il 15 maggio con il nuovo Bio Nature Pool","post_date":"2024-04-26T09:54:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1714125255000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti