2 March 2024

Ciminnisi (Fiavet): anche le adv devono avere i ristori per gli incendi

[ 0 ]

Giuseppe Ciminnisi, presidente di Fiavet nazionale

In una lettera aperta, il presidente di Fiavet Confcommercio, Giuseppe Ciminnisi vuole fare il punto sulle pesanti ripercussioni sul turismo degli incendi che stanno devastando lacune destinazione della Grecia, ma anche Sicilia e Calabria.

Ecco la lettera:

«Sicuramente non siamo noi a dover giudicare i danni al turismo dell’impatto climatico, occorrono ricerche molto approfondite sia sul consumo, e quindi rivolte ai turisti, sia dal punto di vista scientifico, e quindi rivolte a chi si occupa di studi climatici. Siamo quindi perplessi quando troviamo legato il tema degli incendi a quello del cambiamento climatico quando ancora, in molti casi,  non si sono capite le cause di origine degli incendi stessi.

Perché siamo noi, invece, a subire i danni degli incendi, soprattutto per la riprotezione di passeggeri con inevitabili disagi che non sono mai piacevoli in vacanza.

Ancora di più subiamo i danni di chi sceglie, a causa di queste preoccupazioni, di cambiare o rinunciare alla propria prenotazione, siano essi gli italiani che vanno in alcune destinazioni della Grecia avendo acquistato un pacchetto da imprese italiane, o siano essi turisti, anche internazionali, che hanno scelto la Sicilia per il loro soggiorno.

Essendo il primo anello della filiera, le agenzie di viaggio  sono quelle a diretto contatto con i turisti e  si stanno adoperando in ogni modo per trovare soluzioni a questa situazione. Chi non ha acquistato un pacchetto in agenzia di viaggio, anche in questa occasione, si ritrova non tutelato, perché con grande sacrificio, ancora una volta, le agenzie stanno cercando di non far gravare il peso sui consumatori.

L’aeroporto di Palermo ha ripreso il suo regolare funzionamento, anche se l’incendio ha ulteriormente spaventato i turisti in viaggio verso Sicilia, ma resta il problema grave di Catania.

Vogliamo anche far osservare che ci sono operatori turistici siciliani che hanno charter in partenza  da Catania per altre mete di vacanza internazionali che si sono visti bloccare le partenze per tutto questo periodo, perdendo la totalità del loro fatturato di stagione.

Il presidente Fiavet Sicilia, Gianluca Glorioso, da giorni con noi denuncia una perdita grave nel turismo per il mancato ripristino dell’aeroporto di Catania. Perdite per la riprotezione dei passeggeri, perdite per l’annullamento delle prenotazioni, perdite sui pacchetti turistici in partenza dalla Sicilia.

Siamo contenti di apprendere che il ministro del turismo, Daniela Santanché, abbia proposto al Consiglio dei ministri uno stanziamento di 10 milioni di euro per risarcire i turisti in Sicilia a partire dal giorno di blocco dell’aeroporto di Catania. Il benessere del turista, la sua soddisfazione è per noi essenziale,  tuttavia riteniamo che ove ci fosse un ristoro finanziario, almeno una parte dovrebbe essere destinata alle imprese del turismo organizzato che stanno subendo perdite economiche ingenti.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462593 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_455455" align="alignleft" width="300"] Giuseppe Ciminnisi presidente di Fiavet Confcommercio[/caption] Fiavet-Confcommercio è soddisfatta del recepimento delle sue istanze con il via libera dell’Anac agli istituti per acquisti relativi ai viaggi d’istruzione. Il ministro dell’istruzione, Giuseppe Valditara, ha avviato un  confronto con l’Autorità nazionale anticorruzione che ha dato  parere favorevole ad una deroga dall’8 marzo al 30 settembre per l’autonomia delle scuole nella procedura di acquisto di viaggi d’istruzione, stage linguistici e scambi culturali. Non occorre più, quindi, in questo periodo, la qualifica di stazioni appaltanti per gli istituti scolastici. Con questa deroga si semplifica il lavoro sia delle scuole sia degli operatori turistici che si occupano di viaggi di istruzione. La necessità che le scuole si qualificassero come stazioni appaltanti non aiutava le procedure per l’acquisizione  e l’organizzazione di viaggi di istruzione, importantissimi per il processo formativo degli studenti, ma anche per l’economia del paese.  Il fatturato di settore è infatti stimato intorno ai 3 miliardi di euro l'anno con un comparto che occupa circa 8.000 lavoratori diretti e circa 40.000 indiretti se si considera l'intera filiera (aerei, treni, bus, alberghi, ristoranti, guide turistiche). Una grossa agenzia di viaggi può lavorare anche a 2000 gruppi l’anno, una normale si attesta attorno ai 100. Il turismo scolastico appresenta  dunque un segmento economico di rilievo. «E’ una buona notizia, abbiamo lavorato molto in questa direzione per aiutare la categoria – afferma il presidente Ciminnisi - Le scuole, con il nuovo Codice degli Appalti, devono diventare stazioni appaltanti qualificate per stipulare contratti superiori ai 140.000 euro, questo ha frenato moltissimo il mercato dei viaggi di istruzione che rappresentano un momento formativo e sociale essenziale per il futuro del Paese” afferma ancora il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi. “ La burocrazia  - prosegue il presidente - non dovrebbe mai fermare la crescita né imprenditoriale, né umana; ci auguriamo che questo sia un nuovo dialogo aperto per le diverse riforme richieste ai tavoli di confronto con il governo in merito al turismo scolastico, uno dei settori dove la semplificazione ha un ruolo essenziale. Anche di recente abbiamo ribadito la richiesta di un intervento politico, che possa prevedere, con una norma ad hoc, la esclusone del turismo scolastico del Codice dei contratti pubblici, come già previsto per altri tipologie di affidamenti di beni e servizi. C’è poi bisogno urgente di varare delle linee guida o un Quaderno amministrativo per dare indicazioni di massima uniformi alle scuole sugli affidamenti del turismo scolastico, per mettere ordine in un settore strategico e rilevante per l’economia del turismo e per il mondo della scuola”. [post_title] => Fiavet: I viaggi di istruzione salvati dalla deroga per l'autonomia delle scuole [post_date] => 2024-03-01T10:54:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709290461000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461516 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Basilicata è sempre più una regione che dà spazio a luoghi unici, insoliti, lontani dalle rotte del turismo di massa e attento a riscoprire luoghi di autentica bellezza, cultura e tradizione.  Molteplici sono le possibilità di dare un senso “terapeutico” alle tanto desiderate vacanze dedicandosi ad attività rigeneranti immergendosi nella natura, riscoprendo il fascino delle tradizioni, gustando i piatti tipici e praticando sport e attività all’aria aperta. Il progetto Turismo delle Passioni ha individuato come mete di turismo lucano alcuni ambiti   meno conosciuti, ma decisamente non scontati e da scoprire.  Erbe spontanee e fiori: la Lucania con la sua incredibile biodiversità, tutelata e protetta da due parchi nazionali, tre parchi regionali e riserve naturali, è davvero il luogo ideale per trascorrere momenti unici di condivisione. La Basilicata è la terra ideale per ammirare chiaramente le stelle di notte nelle campagne, in montagna, o nei dintorni dei piccoli borghi arroccati; l’inquinamento luminoso è infatti molto basso con cieli bui che consentono di sentirsi in collegamento diretto con l’universo  in diverse modalità: Osservatorio astronomico di Anzi (PZ), tra i più accreditati in Italia per la divulgazione scientifica e astronomica è possibile ammirare circa 4500 stelle del cielo boreale e australe; SPARKme Space Academy – Museo della Scienza e dello Spazio a Matera, sito di divulgazione scientifica che propone all’utenza visite immersive nel mondo della scienza e dello spazio; Osservatorio per detriti spaziali di Castelgrande (PZ) a 1258 metri di quota, con 2 cupole con altrettanti telescopi di 20 e 40 cm.  Fiabe e Magia: alla scoperta di nuove idee di viaggio in una regione misteriosa e ancestrale, che conserva la sua bellezza antropologica lontana dagli sguardi indiscreti del turismo di massa. Il viaggio parte da Rapone (PZ) il Paese delle Fiabe e da un libro “Lo Cunto de Li Cunti” scritto nel 1600 dal napoletano Giambattista Basile che, ispirato dal territorio lucano, raccoglie e traduce numerosi racconti popolari. Si prosegue poi verso Albano di Lucania (PZ), il “Paese della Magia” già al centro degli studi durante le spedizioni in Lucania di Ernesto De Martino negli anni ’50, con un percorso–rituale “La Rocca del Cappello”, passando per Colobraro, con la coinvolgente iniziativa “Sogno di una notte a quel paese”, per giungere ad Agromonte, il paese degli indovinelli, tra le vette del Parco Nazionale del Pollino, dichiarato nel 2015 patrimonio naturale dell’Unesco. Non dimentichiamo, comunque, le altre meravigliose attrattive della Basilicata da vivere e gustare en plain air grazie ai parchi nazionali e alle aree protette, dove il verde dei boschi domina ampie valli e fiumi sinuosi. Qui puoi rigenerarti in completa simbiosi con la natura, scegliendo tra le tantissime attività dedicate a escursionisti e appassionati della montagna da scegliere tra Nordic Walking, River Walking, Ciaspolate sulla neve, torrentismo tra le cascate di Savoia, diverse offerte di Trekking guidato nel parco nazionale dell’Appennino Lucano, passeggiate botaniche nell’area del Vulture e molto altro ancora.  Anche il mare gioca un ruolo fondamentale nella proposta turistica lucana, sia sulla costa di Maratea che quella Ionica, in un coast to coast imperdibile e sorprendente: l’offerta prevede veleggiate sulla rotta dei delfini, escursioni in gozzo a Maratea, percorsi in barca tra le due coste, veleggiate in catamarano a partire da Policoro o marina di Pisticci, servizi sportivi come canoa e kayak e proposte di pesca sportiva. Il fascino unico della Basilicata è da scoprire nei piccoli borghi e nelle città d’arte, alla ricerca di tesori nascosti. Qui, dove la storia ha lasciato nei secoli segni e vestigia di popoli provenienti da ogni dove, puoi regalarti momenti unici in perfetta armonia tra arte e cultura. Partendo da Matera con i suoi Sassi e il parco della Murgia materana, ecco alcuni esempi da scoprire come  Montescaglioso, uno dei borghi più belli della Basilicata con il suo monumento più rappresentativo: l’Abbazia benedettina di San Michele Arcangelo; Tricarico, città d’arte e città arabo normanna; Pietrapertosa, il paese più alto della Regione e uno dei borghi più belli d’Italia immerso nel Parco Regionale di Gallipoli Cognato; Castelmezzano, per la sua rara bellezza offerta dallo scenario delle Dolomiti Lucane che gli fanno da sfondo. E non dimentichiamo infine il turismo esperienziale per conciliare, negli appositi laboratori, tempo libero e apprendimento grazie a esperienze multisensoriali che portano alla scoperta di luoghi inediti, antiche tradizioni e gustosi piatti tipici.     ­ [post_title] => Basilicata, nuove idee di viaggio alla scoperta di luoghi insoliti e unici [post_date] => 2024-02-15T09:41:09+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707990069000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460794 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Delphina hotels & resorts rafforza la sua offerta "five stars" con un piano che arricchisce la proposta di alto livello per famiglie. «A maggio apriranno tutti i nostri hotel, residence e ville - racconta Libero Muntoni, direttore generale -. Stiamo riscontrando una grande voglia di Italia e di vacanze nel Nord Sardegna. Anche quest’anno abbiamo previsto grandi investimenti per consolidare la nostra proposta 5 stelle in libertà in una natura unica, implementare il livello di qualità e confort e offrire una vacanza sempre più ecosostenibile». Nuovi investimenti a Isola Rossa, Hotel Marinedda Thalasso & SPA 5* Affacciato sul Golfo dell’Asinara, l’Hotel Marinedda rafforza la sua anima family-friendly grazie a importanti investimenti che puntano all’ampliamento degli spazi e dei servizi dedicati alle famiglie con bambini. A partire dalla nuova Area Family con suite e family suite immerse nel verde arredate in stile mediterraneo, vicine ai servizi dedicati ai più piccoli. Raddoppiano anche gli spazi per i bambini con ristorante dedicato piscina, giochi, attività sportive e un servizio Miniclub gratuito attivo 12 ore non-stop, 7 giorni su 7. Potenziato anche il servizio Junior Club con la possibilità di praticare numerose attività sportive come lezioni collettive di calcetto, padel, tennis, minibasket e tiro con l’arco. Ristrutturazioni e implementazione dell’offerta del segmento luxury a Palau Al centro degli investimenti anche l’offerta dell’Hotel Capo d’Orso Thalasso & SPA 5* a Palau. Un elegante boutique hotel con 86 camere immerso nel Parco di Cala Capra che guarda l’Isola di Caprera e la Costa Smeralda, con spiagge, marina privata, centro Thalasso & SPA e ristoranti esclusivi. Tra le novità 2024, la completa ristrutturazione delle Junior Suite Cardinal Vista Mare in elegante stile sardo contemporaneo, pensate per soddisfare le esigenze del segmento di mercato di fascia alta, a pochi metri dai solarium sul mare e dal centro benessere. Un percorso di potenziamento dell’offerta luxury già avviato nel 2023 che ha portato al rinnovamento completo della palestra panoramica con attrezzature Technogym e al rafforzamento dall’offerta golf con un simulatore per giocare virtualmente sui campi più prestigiosi al mondo. I riconoscimenti Il gruppo alberghiero gallurese, specialista delle vacanze nel Nord Sardegna, festeggia alla fiera del turismo di Milano i premi internazionali della rivista di viaggi Condé Nast Traveler, i Reader’s Choice Awards 2023, uno dei riconoscimenti più prestigiosi nel settore, che ha inserito il resort Valle dell'Erica a Santa Teresa di Gallura nella Top 25 Resort in Europa. Premiata anche l’offerta benessere dell’Hotel Marinedda a Isola Rossa, inclusa da Condé Nast Traveller UK tra le Best Destination SPAs al mondo.   [post_title] => Delphina hotels & resorts presenta i nuovi investimenti nell'offerta luxury [post_date] => 2024-02-06T09:00:54+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707210054000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460708 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Stiamo attentamente seguendo quanto farà il Lufthansa, in quanto non intendiamo, dopo anni di battaglia per gli interessi della categoria e dell’esito vittorioso in sede giudiziaria, abbassare la guardia  fino a quando gli agenti di viaggio non avranno ricevuto le somme di loro spettanza”. È quanto afferma Giuseppe Ciminnisi, presidente di Fiavet-Confcommercio dopo aver scritto alla compagnia e agli associati, a seguito della pubblicazione della sentenza. Gli associati Fiavet-Confcommercio  hanno  quindi inviato una formale diffida e messa in mora per ottenere il rimborso della maggiore commissione non ricevuta, dando termine 15 giorni per il rimborso.  Come noto la Cassazione, con pronuncia del 16 Gennaio scorso, ha posto fine alla vicenda, che vedeva contrapposte la compagnia tedesca e Fiavet-Confcommercio, avviata per far riconoscere l’illegittimità della riduzione da 1% ad 0,1% della commissione dovuta agli agenti di viaggio, che Lufthansa  aveva comunicato con decorrenza 1° gennaio 2016. Commissione all'1% La pronuncia ha riconosciuto la nullità della clausola del mandato Iata per le agenzie di viaggi che senza limiti consente al vettore in forma unilaterale di ridurre la commissione, sostanzialmente azzerandola. L’effetto pratico è il ripristino della commissione all’1%, con obbligo della compagnia ora di restituire la differenza (0,9%) a tutte le agenzie di viaggio che hanno venduto biglietti Lufthansa. “Ho ricevuto nei giorni scorsi i complimenti da parte dei presidenti delle altre associazioni di categoria e di molti altri agenti di viaggio ed operatori del turismo - afferma Giuseppe Ciminnisi -  siamo ovviamente contenti, ma non saremo soddisfatti finché non avremo quanto dovuto”. “Abbiamo ricevuto da altre associazioni la richiesta di portare avanti una iniziativa congiunta, ma Lufthansa, alla quale abbiamo scritto subito dopo la pubblicazione della pronuncia della Cassazione, non vuole trattare con associazioni di categoria, preferendo interloquire con ogni agenzia di viaggio singolarmente”. “Rassicuriamo tutti – conclude il presidente - che vigileremo affinché gli effetti di questa sentenza siano integralmente rispettati e stiamo predisponendo iniziative di supporto per i nostro associati al fine di  avviare eventuali azioni di recupero in sede giudiziaria, ove il Lufthansa non rimborsasse e ripristinasse in BSP la commissione all’1%”. [post_title] => Ciminnisi: “Vigileremo che Lufthansa faccia i giusti rimborsi agli adv" [post_date] => 2024-02-02T13:56:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706882176000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459819 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fiavet e Lufthansa. La Suprema Corte di Cassazione pone la parola fine al contenzioso avviato da Fiavet-Confcommercio nel 2016, nato a seguito della decisione di Lufthansa di ridurre la commissione di vendita della biglietteria da parte delle agenzie di viaggio Iata dall’1% allo 0,1 %, da subito contestata dalla Federazione che da sempre è impegnata a difendere i diritti degli agenti di viaggio. Fiavet 20Confcommercio aveva infatti contestato al vettore di aver ridotto unilateralmente la commissione sulla base della disposizione regolatrice del rapporto di vendita con le agenzie accreditate Iata, sostanzialmente rendendola  simbolica e  anti-economica rispetto ai costi ed oneri (il canone annuo, fideiussione, corsi di formazione/aggiornamento, implementazione hardware/software) imposti per mantenere il rapporto di vendita. Contro la politica della “zero commission” dei vettori, la Fiavet aveva quindi adito le vie legali, ottenendo due storiche pronunce favorevoli, davanti al Tribunale e alla Corte d’Appello di Milano, che avevano pienamente accolto le domande della Federazione e dell’agenzia associata Fiavet-Confcommercio, Moretti Viaggi di Milano, resasi “porta bandiera” in questa vertenza per l’intera categoria. Ma la partita si è chiusa solo il 16 gennaio scorso, quando, dopo  che Lufthansa era ricorsa in Cassazione per chiedere l’annullamento della sentenza della Corte d’Appello, un ricorso che  la Suprema Corte ha rigettato,  dichiarando inammissibili tutti e tre i motivi di censura, in integrale accoglimento delle conclusioni svolte da Fiavet-Confcommercio nel controricorso depositato. Maggiore commissione “Con tale pronuncia -  commenta l’avvocato Federico Lucarelli, legale di Fiavet che ha patrocinato il giudizio - rimangono, quindi, ferme le sentenze di I e II grado del Tribunale e della Corte d’Appello di Milano, le quali avevano dichiarato la nullità della clausola contrattuale dell’art. 9 del PSAA/IATA (che regolamenta il rapporto di vendita della biglietteria fra le agenzie di viaggio e più di 200 vettori Iata), nella parte che consente ai vettori di modificare senza limiti il regime commissionale dovuto alle agenzie di viaggio venditrici della biglietteria aerea” “L’effetto pratico – continua Lucarelli – è il diritto degli agenti di viaggio di poter richiedere a Lufthansa, facendo valere le statuizioni giudiziarie ottenute da Fiavet-Confcommercio, la corresponsione della maggiore commissione non percepita a partire  dal 01 Gennaio 2016, corrispondente alla differenza tra lo 0,1 % e l’1% e applicato prima della comunicazione di riduzione di Lufthansa del 03.06.2015, dichiarata illegittima”. “E’ una giornata storica – afferma il presidente di Fiavet-Confcommercio, Giuseppe Ciminnisi –abbiamo portato a compimento, dopo 8 anni di battaglie giudiziarie, un impegno preso con i nostri associati. Avevamo assicurato ai tantissimi agenti Iata che avremmo difeso i loro legittimi diritti e così abbiamo fatto, con caparbietà e coerenza”. “Questa sentenza della Cassazione – prosegue il presidente di Fiavet-Confcommercio - deve essere un punto di ripartenza e di riflessione con il mondo dei vettori; un punto per ripensare al rapporto di vendita della biglietteria Iata, che non può essere più impositivo e unidirezionale, ma deve avere margini di elasticità e concertazione. Dobbiamo aprire subito un tavolo di confronto con i vettori Iata per rinsaldare un sinergico e profittevole rapporto di collaborazione per entrambe le parti, rispettando i ruoli e gli impegni di ciascuno. Confido che questo mio appello venga raccolto  e si archivi la stagione dei Tribunali, che per la Federazione rappresenta sempre ultima spiaggia”.      [post_title] => La Cassazione dà ragione a Fiavet contro le commissioni Lufthansa [post_date] => 2024-01-22T09:11:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705914675000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459760 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459764" align="alignleft" width="300"] Lucarelli, Caramanna e Ciminnisi[/caption] Fiavet Confcommercio  ha tenuto oggi una  conferenza stampa presso la Sala Tatarella della Camera dei Deputati, È stato presentato il libro dell’avvocato Federico Lucarelli, consulente legale Fiavet-Confcommercio “La professione di direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo”.  È intervenuto per un saluto l’onorevole Gianluca Caramanna, della X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo. Ha introdotto la presentazione del libro di Federico Lucarelli  il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi. “Il direttore tecnico di agenzia di viaggi è una figura indispensabile all’azienda, e questo libro ci aiuta a capire il suo valore, il peso di questa professionalità nel mondo del turismo” ha dichiarato il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi. «Il direttore tecnico di agenzia di viaggio sovrintende tutte le attività aziendali curandone l’organizzazione, la programmazione e unendo a queste l’impegno per la gestione delle risorse umane». Per Fiavet-Confcommercio era necessario uno studio che facesse chiarezza sul ruolo  di questa figura essenziale anche per la  tutela  consumatore. Il turismo vede, infatti, da una parte le agenzie di viaggio quali  imprese private, e dall’altra parte il pubblico, con il quale si sviluppa la vera interazione fondata sulla fiducia.  Le recenti norme introdotte nell’agosto del 2021 con il Decreto del Ministro del Turismo avvalorano l’esclusività del rapporto lavorativo tra il direttore tecnico e l’Agenzia di viaggi presso cui lo stesso opera.   Aggiornamenti “Gli aggiornamenti sono alla base di una corrente di pensiero europea pro-liberalizzazione che talvolta in passato ha considerato la figura del direttore tecnico quasi come un vincolo burocratico all’apertura di un’agenzia di viaggi: ”ma non è affatto così” afferma il presidente di Fiavet-Confcommercio, Giuseppe Ciminnisi. “Il direttore è il deus ex machina dell’impresa, perché fornisce il peso della sua competenza ed esperienza dando garanzie anche e soprattutto al consumatore finale” continua il presidente facendo osservare quanto la figura sia associabile a quella di un dirigente d’azienda, piuttosto che a quella di un consulente esterno, e se non coincide con l’imprenditore dovrebbe esserne di sicuro l’alter-ego. Il direttore tecnico è  quindi un manager che ha una conoscenza vasta del mondo del turismo, uno dei settori economici più affascinanti, ma anche più ricchi di insidie, come abbiamo potuto riscontrare in questi anni, tra pandemia e catastrofi naturali dovute ai cambiamenti climatici. Bisogna sapere far viaggiare le persone, ma anche farle ritornare a casa in qualsiasi situazione, anche la più complessa. L’agenzia di viaggi si è quindi evoluta, divenendo un alleato del consumatore nel realizzare i suoi viaggi che sono sempre più particolari, segmentati, curiosi, ma devono essere anche sicuri. [post_title] => Fiavet: «Il direttore tecnico figura centrale dell'agenzia di viaggio» [post_date] => 2024-01-19T11:16:05+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705662965000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459552 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dalla formazione agli eventi, il 2024 dell’Ente spagnolo del Turismo di Roma rinsalda una volta di più il legame con il trade attraverso un programma ricco di azioni, ai fini di rafforzare sempre più la percezione della destinazione sul mercato italiano. In primo piano un prodotto Spagna che è sempre più meta da scoprire in termini di sostenibilità, green, cultura, Mice, enogastronomia, lusso, accessibilità e inclusività. «La formazione degli agenti di viaggio è qualcosa di estramamente importante per noi e le opportunità sono molte – dichiara Gonzalo Ceballos, direttore dell’ente, a Roma -. C’è lo Spain Specialist Program Ssp, alcuni programmi fortemente accattivanti, con itinerari interattivi e un formato molto dinamico a metà strada tra il podcast e la presentazione digitale che consentirà la scoperta di nuove destinazioni ed esperienze, il Webinar WebInSpain e “Spagna Accesibile”, entrambi in collaborazione con Turismo & Attualità Adv-Training. E sempre per gli agenti e i professionisti del “travel” la “guida” è la piattaforma TourspainIT – Travelexpert con contenuti, notizie e percorsi turistici pronti all’uso». Molteplici gli eventi in calendario: si comincia a Valencia, quando dal 22 al 25 febbraio si terranno le giornate professonali di Spain Convention Bureau per il mercato italiano in collaborazione con Turespaña e Valencia Convention Bureau. Da segnalare poi la presenza dell’ente, dal 23 al 25 febbraio a TourismA, il Salone dell’archeologia e del turismo culturale che si tiene a Firenze, dal 5 al 7 aprile al TravelExpo – Borsa Globale dei Turismi, a Città del Mare (PA) e a novembre a Bto, a Firenze.   Lato “fiere” l’appuntamento è dal 14 al 16 marzo alla Bmt di Napoli, con un padiglione di 72mq e la presenza di 10 coespositori: Isole Canarie, Valencia, Benidorm, Madrid, Murcia e Paradores. E ancora dal 9 al 11 ottobre a Rimini, al Ttg Travel Experience. Ma il coinvolgimento degli addetti ai lavori è anche in varie tappe dei workshop “Travel Open Day” di Travel Quotidiano e nel “Roadshow Spagna” organizzato in più città italiane. Non mancheranno anche educational che toccheranno le Isole Canarie, Andalusia, Valencia, Castiglia e Leon, Asturie, Madrid, Cantabria, Castiglia la Mancia, Baleari e Galizia, con la sostenibilità e la presentazione dell’offerta gastronomica, culturale e naturale delle destinazioni come elementi centrali nella promozione. Anche per il 2024 il progetto “Esperienza Spagna” continuerà e si arricchirà di nuovi contenuti ed esperienze di ambasciatori italiani: un’opportunità per condividere un po’ della destinazione, tra architettura, natura, food e di mostrarla in maniera autentica, attraverso l’obiettivo di una fotocamera.  Numerose le partnership già confermate: con Fiavet, Gambero Rosso - per eventi enogastronomici rivolti a stampa e trade - e “Green Me”, per la valorizzazione della sostenibilità. I tour operator, come Boscolo e Guiness Travel, invece, saranno coinvolti in educational e presentazioni ad hoc per i loro agenti mentre le compagnie aeree, che coprono la destinazione, avranno un ruolo principe in presentazioni e progetti che si stanno studiando e che prenderanno forma in questo 2024. Uno su tutti quello con Binter per la promozione delle Isole Canarie, da Firenze. Il Centro Multimediale Interattivo di Piazza di Spagna sarà ancora una volta la sede privilegiata per mostrare tutte le realtà turistiche, progetti e aziende che puntano su l’enogastronomia, su turismo responsabile, accessibile e la cultura. Il Centro sarà anche luogo di contatto tra aziende italiane e spagnole. Iberia e WizzAir, ad esempio, presenteranno qui nuove rotte, collegamenti e i propri vettori. Naar, Volonline, Four Seasons natura e cultura e King Holidays illustreranno la loro proposta di pacchetti e itinerari per scoprire la destinazione. [post_title] => La Spagna investe sul trade in Italia, dalla formazione al fitto calendario di eventi [post_date] => 2024-01-17T10:48:25+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705488505000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459405 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Conto alla rovescia verso la tredicesima edizione dell’evento internazionale itinerante Travel Hashtag in programma a Palazzo di Varignana il 17 e 18 gennaio. Quattro i momenti chiave in agenda: si partirà il 17 gennaio alle ore 11 con la conferenza di apertura dal titolo Turismo alto di gamma in Italia: prospettive, tendenze e opportunità, durante la quale prenderanno la parola Davide Cassani (presidente di Apt Servizi), Vittorio Morelli (general manager di Palazzo di Varignana), Alessandra Priante (direttore Europa di Unwto), Massimo Caputi (presidente di FederTerme), Flavio Ghiringhelli (country manager per l’Italia di Emirates), Marco De Angelis (direttore vendite di Italo Ntv), Palmiro Noschese (luxury hospitality strategic advisor), Gloria Armiri (group brand manager tourism & hospitality division di Italian Exhibition Group), Carmen Bizzarri (professore dell’università Europea di Roma), Giulio Contini (direttore generale della Scuola italiana di ospitalità), François Droulers (co-founder & ceo di Eidos Hotel Capital Partners), Massimiliano Zanardi (coo di Marzocco Group), Martin Sapori (vicepresidente sales Eu & Nord Africa di Accor), Andrea Babbi (Vicepresidente di Fiavet) e Daniele Rutigliano (tourism manager di McArthurGlen Group). Alle 15, dopo il saluto del sindaco di Castel S. Pietro Terme, Fausto Tinti, sarà la volta del primo dei talk in agenda, I nuovi codici dell’ospitalità, che vedrà protagonisti, oltre al già menzionato Palmiro Noschese, Alessandro Callari (manager Italia/Malta/Israele di Booking), Sara Magro (fondatore e direttore di The Travel News e The Italy Insider), Cinzia Nanni (villas expert & advisor di Oliver’s Travels, London), Patrizia Bortolin (spa concept creator) e Diego Renda (head of training di Lqa). Il giorno successivo, alle 11, si ripartirà dal talk Visione, progettualità, sviluppo e comunità: da luogo a destinazione, animato da Carlo Gherardi (founder di Palazzo di Varignana), Nazareno Ventola (amministratore delegato dell’aeroporto di Bologna), Carmen Bizzarri, Emma Taveri (founder di Destination Makers), Simona Tedesco (direttore di Dove e direttore editoriale progetti multimediali Rcs MediaGroup) e Giovanni Arata (head of data & communication di Bologna Welcome). A chiudere la prima edizione 2024 di Travel Hashtag, alle 15, il side talk Internazionalizzazione, asset per la valorizzazione delle eccellenze italiane all’estero, incentrato sulle opportunità per le imprese del territorio di familiarizzare con professionisti esperti nell’accompagnare business italiani, piccoli e grandi, alla scoperta di nuovi mercati in Medio Oriente e nel Sud-Est Asiatico. Tra gli speaker Evelina Farinacci e Angelo De Luca di Kelmer Group, Alessandro Bartolucci e Francesco Brusco di BeSafe Group, Nino Tomasino di Osm International Group, nonché Andrea Moretti di Skema. Ospiti d’eccezione Vincenzo Colla (assessore allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali della regione Emilia-Romagna) e ancora Flavio Ghiringhelli. “Siamo particolarmente felici di portare il nostro format per la prima volta in Emilia-Romagna – spiega Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag – Palazzo di Varignana per due giorni si trasformerà in un laboratorio di idee, best practice e visioni, che coinvolgerà profili noti dell’industria del turismo e un’audience selezionata proveniente anche dall'estero“. [post_title] => Romanelli: Travel Hashtag trasformerà Palazzo di Varignana in un laboratorio di idee [post_date] => 2024-01-15T12:38:32+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705322312000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459079 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459080" align="alignleft" width="300"] Andrea Babbi[/caption] Petroniana Viaggi compie 40 anni. E per festeggiare l'importante compleanno, la storica agenzia bolognese ha organizzato a fine 2023 due serate esclusive: un'occasione non solo per presentare i suoi programmi ma anche per offrire ai propri clienti momenti di arte e cultura. "Un successo di pubblico oltre le aspettative, per accogliere un 2024 da affrontare con coraggio e determinazione - sottolinea il presidente di Petroniana Viaggi e vicepresidente Fiavet, Andrea Babbi -: superiamo Covid e guerre con speranza e gioia, proponendo una programmazione intensa di grandi viaggi intercontinentali, europei e nazionali. Senza dimenticare la scoperta di Bologna e dell’Emilia-Romagna”. La prima sera si è svolta in particolare al museo Lercaro con oltre 250 invitati. A seguire lo spettacolo Fra' - La superstar del Medioevo con Giovanni Scifoni, sul Santo di Assisi. In platea, uno spettacolo nello spettacolo, con oltre 120 tra sacerdoti, consacrati, frati e suore di ogni ordine, con i loro abiti colorati, assieme al cardinale don Matteo Zuppi e don Massimo Vacchetti, direttore dell’ufficio sport, turismo e tempo libero della diocesi di Bologna, di cui proprio Petroniana Viaggi è riferimento per ogni tipo di itinerario culturale e religioso, per singoli gruppi famiglie e comunità, biglietteria missionaria e non solo. Al brindisi di Natale, l'altro grande momento culturale con la visita esclusiva ancora una volta al museo Raccolta Lercaro, dove poi Petroniana Viaggi ha presentato gli oltre 60 tour programmati, i 18 pellegrinaggi e l’anticipazione del Giubileo 2024/2025. A fianco di Petroniana c’erano tra gli altri Banca Fideuram, Turkish Airlines, Ferrovie dello Stato, Msc, Italo, i Grandi Viaggi e Naar. [post_title] => La Petroniana Viaggi di Bologna compie 40 anni e festeggia con due serate speciali [post_date] => 2024-01-09T13:03:52+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704805432000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ciminnisi fiavet" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":15,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":110,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462593","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_455455\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Giuseppe Ciminnisi presidente di Fiavet Confcommercio[/caption]\r\nFiavet-Confcommercio è soddisfatta del recepimento delle sue istanze con il via libera dell’Anac agli istituti per acquisti relativi ai viaggi d’istruzione.\r\nIl ministro dell’istruzione, Giuseppe Valditara, ha avviato un  confronto con l’Autorità nazionale anticorruzione che ha dato  parere favorevole ad una deroga dall’8 marzo al 30 settembre per l’autonomia delle scuole nella procedura di acquisto di viaggi d’istruzione, stage linguistici e scambi culturali.\r\nNon occorre più, quindi, in questo periodo, la qualifica di stazioni appaltanti per gli istituti scolastici. Con questa deroga si semplifica il lavoro sia delle scuole sia degli operatori turistici che si occupano di viaggi di istruzione.\r\nLa necessità che le scuole si qualificassero come stazioni appaltanti non aiutava le procedure per l’acquisizione  e l’organizzazione di viaggi di istruzione, importantissimi per il processo formativo degli studenti, ma anche per l’economia del paese. \r\nIl fatturato di settore è infatti stimato intorno ai 3 miliardi di euro l'anno con un comparto che occupa circa 8.000 lavoratori diretti e circa 40.000 indiretti se si considera l'intera filiera (aerei, treni, bus, alberghi, ristoranti, guide turistiche). Una grossa agenzia di viaggi può lavorare anche a 2000 gruppi l’anno, una normale si attesta attorno ai 100. Il turismo scolastico appresenta  dunque un segmento economico di rilievo.\r\n«E’ una buona notizia, abbiamo lavorato molto in questa direzione per aiutare la categoria – afferma il presidente Ciminnisi - Le scuole, con il nuovo Codice degli Appalti, devono diventare stazioni appaltanti qualificate per stipulare contratti superiori ai 140.000 euro, questo ha frenato moltissimo il mercato dei viaggi di istruzione che rappresentano un momento formativo e sociale essenziale per il futuro del Paese” afferma ancora il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi. “\r\nLa burocrazia  - prosegue il presidente - non dovrebbe mai fermare la crescita né imprenditoriale, né umana; ci auguriamo che questo sia un nuovo dialogo aperto per le diverse riforme richieste ai tavoli di confronto con il governo in merito al turismo scolastico, uno dei settori dove la semplificazione ha un ruolo essenziale. Anche di recente abbiamo ribadito la richiesta di un intervento politico, che possa prevedere, con una norma ad hoc, la esclusone del turismo scolastico del Codice dei contratti pubblici, come già previsto per altri tipologie di affidamenti di beni e servizi. C’è poi bisogno urgente di varare delle linee guida o un Quaderno amministrativo per dare indicazioni di massima uniformi alle scuole sugli affidamenti del turismo scolastico, per mettere ordine in un settore strategico e rilevante per l’economia del turismo e per il mondo della scuola”.","post_title":"Fiavet: I viaggi di istruzione salvati dalla deroga per l'autonomia delle scuole","post_date":"2024-03-01T10:54:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1709290461000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461516","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Basilicata è sempre più una regione che dà spazio a luoghi unici, insoliti, lontani dalle rotte del turismo di massa e attento a riscoprire luoghi di autentica bellezza, cultura e tradizione. \r\nMolteplici sono le possibilità di dare un senso “terapeutico” alle tanto desiderate vacanze dedicandosi ad attività rigeneranti immergendosi nella natura, riscoprendo il fascino delle tradizioni, gustando i piatti tipici e praticando sport e attività all’aria aperta.\r\n\r\nIl progetto Turismo delle Passioni ha individuato come mete di turismo lucano alcuni ambiti   meno conosciuti, ma decisamente non scontati e da scoprire. \r\nErbe spontanee e fiori: la Lucania con la sua incredibile biodiversità, tutelata e protetta da due parchi nazionali, tre parchi regionali e riserve naturali, è davvero il luogo ideale per trascorrere momenti unici di condivisione.\r\n\r\n La Basilicata è la terra ideale per ammirare chiaramente le stelle di notte nelle campagne, in montagna, o nei dintorni dei piccoli borghi arroccati; l’inquinamento luminoso è infatti molto basso con cieli bui che consentono di sentirsi in collegamento diretto con l’universo  in diverse modalità: Osservatorio astronomico di Anzi (PZ), tra i più accreditati in Italia per la divulgazione scientifica e astronomica è possibile ammirare circa 4500 stelle del cielo boreale e australe; SPARKme Space Academy – Museo della Scienza e dello Spazio a Matera, sito di divulgazione scientifica che propone all’utenza visite immersive nel mondo della scienza e dello spazio; Osservatorio per detriti spaziali di Castelgrande (PZ) a 1258 metri di quota, con 2 cupole con altrettanti telescopi di 20 e 40 cm. \r\n\r\nFiabe e Magia: alla scoperta di nuove idee di viaggio in una regione misteriosa e ancestrale, che conserva la sua bellezza antropologica lontana dagli sguardi indiscreti del turismo di massa. Il viaggio parte da Rapone (PZ) il Paese delle Fiabe e da un libro “Lo Cunto de Li Cunti” scritto nel 1600 dal napoletano Giambattista Basile che, ispirato dal territorio lucano, raccoglie e traduce numerosi racconti popolari. Si prosegue poi verso Albano di Lucania (PZ), il “Paese della Magia” già al centro degli studi durante le spedizioni in Lucania di Ernesto De Martino negli anni ’50, con un percorso–rituale “La Rocca del Cappello”, passando per Colobraro, con la coinvolgente iniziativa “Sogno di una notte a quel paese”, per giungere ad Agromonte, il paese degli indovinelli, tra le vette del Parco Nazionale del Pollino, dichiarato nel 2015 patrimonio naturale dell’Unesco.\r\n\r\nNon dimentichiamo, comunque, le altre meravigliose attrattive della Basilicata da vivere e gustare en plain air grazie ai parchi nazionali e alle aree protette, dove il verde dei boschi domina ampie valli e fiumi sinuosi. Qui puoi rigenerarti in completa simbiosi con la natura, scegliendo tra le tantissime attività dedicate a escursionisti e appassionati della montagna da scegliere tra Nordic Walking, River Walking, Ciaspolate sulla neve, torrentismo tra le cascate di Savoia, diverse offerte di Trekking guidato nel parco nazionale dell’Appennino Lucano, passeggiate botaniche nell’area del Vulture e molto altro ancora. \r\n\r\nAnche il mare gioca un ruolo fondamentale nella proposta turistica lucana, sia sulla costa di Maratea che quella Ionica, in un coast to coast imperdibile e sorprendente: l’offerta prevede veleggiate sulla rotta dei delfini, escursioni in gozzo a Maratea, percorsi in barca tra le due coste, veleggiate in catamarano a partire da Policoro o marina di Pisticci, servizi sportivi come canoa e kayak e proposte di pesca sportiva.\r\n\r\nIl fascino unico della Basilicata è da scoprire nei piccoli borghi e nelle città d’arte, alla ricerca di tesori nascosti. Qui, dove la storia ha lasciato nei secoli segni e vestigia di popoli provenienti da ogni dove, puoi regalarti momenti unici in perfetta armonia tra arte e cultura. Partendo da Matera con i suoi Sassi e il parco della Murgia materana, ecco alcuni esempi da scoprire come  Montescaglioso, uno dei borghi più belli della Basilicata con il suo monumento più rappresentativo: l’Abbazia benedettina di San Michele Arcangelo; Tricarico, città d’arte e città arabo normanna; Pietrapertosa, il paese più alto della Regione e uno dei borghi più belli d’Italia immerso nel Parco Regionale di Gallipoli Cognato; Castelmezzano, per la sua rara bellezza offerta dallo scenario delle Dolomiti Lucane che gli fanno da sfondo.\r\n\r\nE non dimentichiamo infine il turismo esperienziale per conciliare, negli appositi laboratori, tempo libero e apprendimento grazie a esperienze multisensoriali che portano alla scoperta di luoghi inediti, antiche tradizioni e gustosi piatti tipici.\r\n \r\n \r\n\r\n­","post_title":"Basilicata, nuove idee di viaggio alla scoperta di luoghi insoliti e unici","post_date":"2024-02-15T09:41:09+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1707990069000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460794","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Delphina hotels & resorts rafforza la sua offerta \"five stars\" con un piano che arricchisce la proposta di alto livello per famiglie.\r\n\r\n«A maggio apriranno tutti i nostri hotel, residence e ville - racconta Libero Muntoni, direttore generale -. Stiamo riscontrando una grande voglia di Italia e di vacanze nel Nord Sardegna. Anche quest’anno abbiamo previsto grandi investimenti per consolidare la nostra proposta 5 stelle in libertà in una natura unica, implementare il livello di qualità e confort e offrire una vacanza sempre più ecosostenibile».\r\n\r\nNuovi investimenti a Isola Rossa, Hotel Marinedda Thalasso & SPA 5*\r\n\r\nAffacciato sul Golfo dell’Asinara, l’Hotel Marinedda rafforza la sua anima family-friendly grazie a importanti investimenti che puntano all’ampliamento degli spazi e dei servizi dedicati alle famiglie con bambini. A partire dalla nuova Area Family con suite e family suite immerse nel verde arredate in stile mediterraneo, vicine ai servizi dedicati ai più piccoli. Raddoppiano anche gli spazi per i bambini con ristorante dedicato piscina, giochi, attività sportive e un servizio Miniclub gratuito attivo 12 ore non-stop, 7 giorni su 7. Potenziato anche il servizio Junior Club con la possibilità di praticare numerose attività sportive come lezioni collettive di calcetto, padel, tennis, minibasket e tiro con l’arco.\r\n\r\nRistrutturazioni e implementazione dell’offerta del segmento luxury a Palau\r\n\r\nAl centro degli investimenti anche l’offerta dell’Hotel Capo d’Orso Thalasso & SPA 5* a Palau. Un elegante boutique hotel con 86 camere immerso nel Parco di Cala Capra che guarda l’Isola di Caprera e la Costa Smeralda, con spiagge, marina privata, centro Thalasso & SPA e ristoranti esclusivi. Tra le novità 2024, la completa ristrutturazione delle Junior Suite Cardinal Vista Mare in elegante stile sardo contemporaneo, pensate per soddisfare le esigenze del segmento di mercato di fascia alta, a pochi metri dai solarium sul mare e dal centro benessere. Un percorso di potenziamento dell’offerta luxury già avviato nel 2023 che ha portato al rinnovamento completo della palestra panoramica con attrezzature Technogym e al rafforzamento dall’offerta golf con un simulatore per giocare virtualmente sui campi più prestigiosi al mondo.\r\n\r\nI riconoscimenti\r\n\r\nIl gruppo alberghiero gallurese, specialista delle vacanze nel Nord Sardegna, festeggia alla fiera del turismo di Milano i premi internazionali della rivista di viaggi Condé Nast Traveler, i Reader’s Choice Awards 2023, uno dei riconoscimenti più prestigiosi nel settore, che ha inserito il resort Valle dell'Erica a Santa Teresa di Gallura nella Top 25 Resort in Europa. Premiata anche l’offerta benessere dell’Hotel Marinedda a Isola Rossa, inclusa da Condé Nast Traveller UK tra le Best Destination SPAs al mondo.\r\n\r\n ","post_title":"Delphina hotels & resorts presenta i nuovi investimenti nell'offerta luxury","post_date":"2024-02-06T09:00:54+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707210054000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460708","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Stiamo attentamente seguendo quanto farà il Lufthansa, in quanto non intendiamo, dopo anni di battaglia per gli interessi della categoria e dell’esito vittorioso in sede giudiziaria, abbassare la guardia  fino a quando gli agenti di viaggio non avranno ricevuto le somme di loro spettanza”. È quanto afferma Giuseppe Ciminnisi, presidente di Fiavet-Confcommercio dopo aver scritto alla compagnia e agli associati, a seguito della pubblicazione della sentenza.\r\n\r\nGli associati Fiavet-Confcommercio  hanno  quindi inviato una formale diffida e messa in mora per ottenere il rimborso della maggiore commissione non ricevuta, dando termine 15 giorni per il rimborso. \r\n\r\nCome noto la Cassazione, con pronuncia del 16 Gennaio scorso, ha posto fine alla vicenda, che vedeva contrapposte la compagnia tedesca e Fiavet-Confcommercio, avviata per far riconoscere l’illegittimità della riduzione da 1% ad 0,1% della commissione dovuta agli agenti di viaggio, che Lufthansa  aveva comunicato con decorrenza 1° gennaio 2016.\r\nCommissione all'1%\r\nLa pronuncia ha riconosciuto la nullità della clausola del mandato Iata per le agenzie di viaggi che senza limiti consente al vettore in forma unilaterale di ridurre la commissione, sostanzialmente azzerandola. L’effetto pratico è il ripristino della commissione all’1%, con obbligo della compagnia ora di restituire la differenza (0,9%) a tutte le agenzie di viaggio che hanno venduto biglietti Lufthansa.\r\n\r\n“Ho ricevuto nei giorni scorsi i complimenti da parte dei presidenti delle altre associazioni di categoria e di molti altri agenti di viaggio ed operatori del turismo - afferma Giuseppe Ciminnisi -  siamo ovviamente contenti, ma non saremo soddisfatti finché non avremo quanto dovuto”. “Abbiamo ricevuto da altre associazioni la richiesta di portare avanti una iniziativa congiunta, ma Lufthansa, alla quale abbiamo scritto subito dopo la pubblicazione della pronuncia della Cassazione, non vuole trattare con associazioni di categoria, preferendo interloquire con ogni agenzia di viaggio singolarmente”.\r\n\r\n“Rassicuriamo tutti – conclude il presidente - che vigileremo affinché gli effetti di questa sentenza siano integralmente rispettati e stiamo predisponendo iniziative di supporto per i nostro associati al fine di  avviare eventuali azioni di recupero in sede giudiziaria, ove il Lufthansa non rimborsasse e ripristinasse in BSP la commissione all’1%”.","post_title":"Ciminnisi: “Vigileremo che Lufthansa faccia i giusti rimborsi agli adv\"","post_date":"2024-02-02T13:56:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1706882176000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459819","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fiavet e Lufthansa. La Suprema Corte di Cassazione pone la parola fine al contenzioso avviato da Fiavet-Confcommercio nel 2016, nato a seguito della decisione di Lufthansa di ridurre la commissione di vendita della biglietteria da parte delle agenzie di viaggio Iata dall’1% allo 0,1 %, da subito contestata dalla Federazione che da sempre è impegnata a difendere i diritti degli agenti di viaggio.\r\n\r\nFiavet 20Confcommercio aveva infatti contestato al vettore di aver ridotto unilateralmente la commissione sulla base della disposizione regolatrice del rapporto di vendita con le agenzie accreditate Iata, sostanzialmente rendendola  simbolica e  anti-economica rispetto ai costi ed oneri (il canone annuo, fideiussione, corsi di formazione/aggiornamento, implementazione hardware/software) imposti per mantenere il rapporto di vendita.\r\n\r\nContro la politica della “zero commission” dei vettori, la Fiavet aveva quindi adito le vie legali, ottenendo due storiche pronunce favorevoli, davanti al Tribunale e alla Corte d’Appello di Milano, che avevano pienamente accolto le domande della Federazione e dell’agenzia associata Fiavet-Confcommercio, Moretti Viaggi di Milano, resasi “porta bandiera” in questa vertenza per l’intera categoria.\r\n\r\nMa la partita si è chiusa solo il 16 gennaio scorso, quando, dopo  che Lufthansa era ricorsa in Cassazione per chiedere l’annullamento della sentenza della Corte d’Appello, un ricorso che  la Suprema Corte ha rigettato,  dichiarando inammissibili tutti e tre i motivi di censura, in integrale accoglimento delle conclusioni svolte da Fiavet-Confcommercio nel controricorso depositato.\r\nMaggiore commissione\r\n“Con tale pronuncia -  commenta l’avvocato Federico Lucarelli, legale di Fiavet che ha patrocinato il giudizio - rimangono, quindi, ferme le sentenze di I e II grado del Tribunale e della Corte d’Appello di Milano, le quali avevano dichiarato la nullità della clausola contrattuale dell’art. 9 del PSAA/IATA (che regolamenta il rapporto di vendita della biglietteria fra le agenzie di viaggio e più di 200 vettori Iata), nella parte che consente ai vettori di modificare senza limiti il regime commissionale dovuto alle agenzie di viaggio venditrici della biglietteria aerea”\r\n\r\n“L’effetto pratico – continua Lucarelli – è il diritto degli agenti di viaggio di poter richiedere a Lufthansa, facendo valere le statuizioni giudiziarie ottenute da Fiavet-Confcommercio, la corresponsione della maggiore commissione non percepita a partire  dal 01 Gennaio 2016, corrispondente alla differenza tra lo 0,1 % e l’1% e applicato prima della comunicazione di riduzione di Lufthansa del 03.06.2015, dichiarata illegittima”.\r\n\r\n“E’ una giornata storica – afferma il presidente di Fiavet-Confcommercio, Giuseppe Ciminnisi –abbiamo portato a compimento, dopo 8 anni di battaglie giudiziarie, un impegno preso con i nostri associati. Avevamo assicurato ai tantissimi agenti Iata che avremmo difeso i loro legittimi diritti e così abbiamo fatto, con caparbietà e coerenza”.\r\n\r\n“Questa sentenza della Cassazione – prosegue il presidente di Fiavet-Confcommercio - deve essere un punto di ripartenza e di riflessione con il mondo dei vettori; un punto per ripensare al rapporto di vendita della biglietteria Iata, che non può essere più impositivo e unidirezionale, ma deve avere margini di elasticità e concertazione. Dobbiamo aprire subito un tavolo di confronto con i vettori Iata per rinsaldare un sinergico e profittevole rapporto di collaborazione per entrambe le parti, rispettando i ruoli e gli impegni di ciascuno. Confido che questo mio appello venga raccolto  e si archivi la stagione dei Tribunali, che per la Federazione rappresenta sempre ultima spiaggia”.   \r\n\r\n ","post_title":"La Cassazione dà ragione a Fiavet contro le commissioni Lufthansa","post_date":"2024-01-22T09:11:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1705914675000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459760","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459764\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Lucarelli, Caramanna e Ciminnisi[/caption]\r\n\r\nFiavet Confcommercio  ha tenuto oggi una  conferenza stampa presso la Sala Tatarella della Camera dei Deputati, È stato presentato il libro dell’avvocato Federico Lucarelli, consulente legale Fiavet-Confcommercio “La professione di direttore tecnico di agenzia di viaggi e turismo”.  È intervenuto per un saluto l’onorevole Gianluca Caramanna, della X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo. Ha introdotto la presentazione del libro di Federico Lucarelli  il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi.\r\n\r\n“Il direttore tecnico di agenzia di viaggi è una figura indispensabile all’azienda, e questo libro ci aiuta a capire il suo valore, il peso di questa professionalità nel mondo del turismo” ha dichiarato il presidente di Fiavet-Confcommercio Giuseppe Ciminnisi. «Il direttore tecnico di agenzia di viaggio sovrintende tutte le attività aziendali curandone l’organizzazione, la programmazione e unendo a queste l’impegno per la gestione delle risorse umane».\r\n\r\nPer Fiavet-Confcommercio era necessario uno studio che facesse chiarezza sul ruolo  di questa figura essenziale anche per la  tutela  consumatore.\r\n\r\nIl turismo vede, infatti, da una parte le agenzie di viaggio quali  imprese private, e dall’altra parte il pubblico, con il quale si sviluppa la vera interazione fondata sulla fiducia. \r\n\r\nLe recenti norme introdotte nell’agosto del 2021 con il Decreto del Ministro del Turismo avvalorano l’esclusività del rapporto lavorativo tra il direttore tecnico e l’Agenzia di viaggi presso cui lo stesso opera.  \r\nAggiornamenti\r\n“Gli aggiornamenti sono alla base di una corrente di pensiero europea pro-liberalizzazione che talvolta in passato ha considerato la figura del direttore tecnico quasi come un vincolo burocratico all’apertura di un’agenzia di viaggi: ”ma non è affatto così” afferma il presidente di Fiavet-Confcommercio, Giuseppe Ciminnisi. “Il direttore è il deus ex machina dell’impresa, perché fornisce il peso della sua competenza ed esperienza dando garanzie anche e soprattutto al consumatore finale” continua il presidente facendo osservare quanto la figura sia associabile a quella di un dirigente d’azienda, piuttosto che a quella di un consulente esterno, e se non coincide con l’imprenditore dovrebbe esserne di sicuro l’alter-ego.\r\n\r\nIl direttore tecnico è  quindi un manager che ha una conoscenza vasta del mondo del turismo, uno dei settori economici più affascinanti, ma anche più ricchi di insidie, come abbiamo potuto riscontrare in questi anni, tra pandemia e catastrofi naturali dovute ai cambiamenti climatici. Bisogna sapere far viaggiare le persone, ma anche farle ritornare a casa in qualsiasi situazione, anche la più complessa.\r\n\r\nL’agenzia di viaggi si è quindi evoluta, divenendo un alleato del consumatore nel realizzare i suoi viaggi che sono sempre più particolari, segmentati, curiosi, ma devono essere anche sicuri.","post_title":"Fiavet: «Il direttore tecnico figura centrale dell'agenzia di viaggio»","post_date":"2024-01-19T11:16:05+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1705662965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459552","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dalla formazione agli eventi, il 2024 dell’Ente spagnolo del Turismo di Roma rinsalda una volta di più il legame con il trade attraverso un programma ricco di azioni, ai fini di rafforzare sempre più la percezione della destinazione sul mercato italiano. In primo piano un prodotto Spagna che è sempre più meta da scoprire in termini di sostenibilità, green, cultura, Mice, enogastronomia, lusso, accessibilità e inclusività.\r\n«La formazione degli agenti di viaggio è qualcosa di estramamente importante per noi e le opportunità sono molte – dichiara Gonzalo Ceballos, direttore dell’ente, a Roma -. C’è lo Spain Specialist Program Ssp, alcuni programmi fortemente accattivanti, con itinerari interattivi e un formato molto dinamico a metà strada tra il podcast e la presentazione digitale che consentirà la scoperta di nuove destinazioni ed esperienze, il Webinar WebInSpain e “Spagna Accesibile”, entrambi in collaborazione con Turismo & Attualità Adv-Training. E sempre per gli agenti e i professionisti del “travel” la “guida” è la piattaforma TourspainIT – Travelexpert con contenuti, notizie e percorsi turistici pronti all’uso».\r\nMolteplici gli eventi in calendario: si comincia a Valencia, quando dal 22 al 25 febbraio si terranno le giornate professonali di Spain Convention Bureau per il mercato italiano in collaborazione con Turespaña e Valencia Convention Bureau.\r\nDa segnalare poi la presenza dell’ente, dal 23 al 25 febbraio a TourismA, il Salone dell’archeologia e del turismo culturale che si tiene a Firenze, dal 5 al 7 aprile al TravelExpo – Borsa Globale dei Turismi, a Città del Mare (PA) e a novembre a Bto, a Firenze.  \r\nLato “fiere” l’appuntamento è dal 14 al 16 marzo alla Bmt di Napoli, con un padiglione di 72mq e la presenza di 10 coespositori: Isole Canarie, Valencia, Benidorm, Madrid, Murcia e Paradores. E ancora dal 9 al 11 ottobre a Rimini, al Ttg Travel Experience.\r\nMa il coinvolgimento degli addetti ai lavori è anche in varie tappe dei workshop “Travel Open Day” di Travel Quotidiano e nel “Roadshow Spagna” organizzato in più città italiane.\r\nNon mancheranno anche educational che toccheranno le Isole Canarie, Andalusia, Valencia, Castiglia e Leon, Asturie, Madrid, Cantabria, Castiglia la Mancia, Baleari e Galizia, con la sostenibilità e la presentazione dell’offerta gastronomica, culturale e naturale delle destinazioni come elementi centrali nella promozione.\r\nAnche per il 2024 il progetto “Esperienza Spagna” continuerà e si arricchirà di nuovi contenuti ed esperienze di ambasciatori italiani: un’opportunità per condividere un po’ della destinazione, tra architettura, natura, food e di mostrarla in maniera autentica, attraverso l’obiettivo di una fotocamera.  Numerose le partnership già confermate: con Fiavet, Gambero Rosso - per eventi enogastronomici rivolti a stampa e trade - e “Green Me”, per la valorizzazione della sostenibilità. I tour operator, come Boscolo e Guiness Travel, invece, saranno coinvolti in educational e presentazioni ad hoc per i loro agenti mentre le compagnie aeree, che coprono la destinazione, avranno un ruolo principe in presentazioni e progetti che si stanno studiando e che prenderanno forma in questo 2024. Uno su tutti quello con Binter per la promozione delle Isole Canarie, da Firenze.\r\nIl Centro Multimediale Interattivo di Piazza di Spagna sarà ancora una volta la sede privilegiata per mostrare tutte le realtà turistiche, progetti e aziende che puntano su l’enogastronomia, su turismo responsabile, accessibile e la cultura. Il Centro sarà anche luogo di contatto tra aziende italiane e spagnole. Iberia e WizzAir, ad esempio, presenteranno qui nuove rotte, collegamenti e i propri vettori. Naar, Volonline, Four Seasons natura e cultura e King Holidays illustreranno la loro proposta di pacchetti e itinerari per scoprire la destinazione.","post_title":"La Spagna investe sul trade in Italia, dalla formazione al fitto calendario di eventi","post_date":"2024-01-17T10:48:25+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1705488505000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459405","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Conto alla rovescia verso la tredicesima edizione dell’evento internazionale itinerante Travel Hashtag in programma a Palazzo di Varignana il 17 e 18 gennaio. Quattro i momenti chiave in agenda: si partirà il 17 gennaio alle ore 11 con la conferenza di apertura dal titolo Turismo alto di gamma in Italia: prospettive, tendenze e opportunità, durante la quale prenderanno la parola Davide Cassani (presidente di Apt Servizi), Vittorio Morelli (general manager di Palazzo di Varignana), Alessandra Priante (direttore Europa di Unwto), Massimo Caputi (presidente di FederTerme), Flavio Ghiringhelli (country manager per l’Italia di Emirates), Marco De Angelis (direttore vendite di Italo Ntv), Palmiro Noschese (luxury hospitality strategic advisor), Gloria Armiri (group brand manager tourism & hospitality division di Italian Exhibition Group), Carmen Bizzarri (professore dell’università Europea di Roma), Giulio Contini (direttore generale della Scuola italiana di ospitalità), François Droulers (co-founder & ceo di Eidos Hotel Capital Partners), Massimiliano Zanardi (coo di Marzocco Group), Martin Sapori (vicepresidente sales Eu & Nord Africa di Accor), Andrea Babbi (Vicepresidente di Fiavet) e Daniele Rutigliano (tourism manager di McArthurGlen Group).\r\n\r\nAlle 15, dopo il saluto del sindaco di Castel S. Pietro Terme, Fausto Tinti, sarà la volta del primo dei talk in agenda, I nuovi codici dell’ospitalità, che vedrà protagonisti, oltre al già menzionato Palmiro Noschese, Alessandro Callari (manager Italia/Malta/Israele di Booking), Sara Magro (fondatore e direttore di The Travel News e The Italy Insider), Cinzia Nanni (villas expert & advisor di Oliver’s Travels, London), Patrizia Bortolin (spa concept creator) e Diego Renda (head of training di Lqa).\r\n\r\nIl giorno successivo, alle 11, si ripartirà dal talk Visione, progettualità, sviluppo e comunità: da luogo a destinazione, animato da Carlo Gherardi (founder di Palazzo di Varignana), Nazareno Ventola (amministratore delegato dell’aeroporto di Bologna), Carmen Bizzarri, Emma Taveri (founder di Destination Makers), Simona Tedesco (direttore di Dove e direttore editoriale progetti multimediali Rcs MediaGroup) e Giovanni Arata (head of data & communication di Bologna Welcome).\r\n\r\nA chiudere la prima edizione 2024 di Travel Hashtag, alle 15, il side talk Internazionalizzazione, asset per la valorizzazione delle eccellenze italiane all’estero, incentrato sulle opportunità per le imprese del territorio di familiarizzare con professionisti esperti nell’accompagnare business italiani, piccoli e grandi, alla scoperta di nuovi mercati in Medio Oriente e nel Sud-Est Asiatico. Tra gli speaker Evelina Farinacci e Angelo De Luca di Kelmer Group, Alessandro Bartolucci e Francesco Brusco di BeSafe Group, Nino Tomasino di Osm International Group, nonché Andrea Moretti di Skema. Ospiti d’eccezione Vincenzo Colla (assessore allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali della regione Emilia-Romagna) e ancora Flavio Ghiringhelli.\r\n\r\n“Siamo particolarmente felici di portare il nostro format per la prima volta in Emilia-Romagna – spiega Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag – Palazzo di Varignana per due giorni si trasformerà in un laboratorio di idee, best practice e visioni, che coinvolgerà profili noti dell’industria del turismo e un’audience selezionata proveniente anche dall'estero“.","post_title":"Romanelli: Travel Hashtag trasformerà Palazzo di Varignana in un laboratorio di idee","post_date":"2024-01-15T12:38:32+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1705322312000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459079","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459080\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Andrea Babbi[/caption]\r\n\r\nPetroniana Viaggi compie 40 anni. E per festeggiare l'importante compleanno, la storica agenzia bolognese ha organizzato a fine 2023 due serate esclusive: un'occasione non solo per presentare i suoi programmi ma anche per offrire ai propri clienti momenti di arte e cultura. \"Un successo di pubblico oltre le aspettative, per accogliere un 2024 da affrontare con coraggio e determinazione - sottolinea il presidente di Petroniana Viaggi e vicepresidente Fiavet, Andrea Babbi -: superiamo Covid e guerre con speranza e gioia, proponendo una programmazione intensa di grandi viaggi intercontinentali, europei e nazionali. Senza dimenticare la scoperta di Bologna e dell’Emilia-Romagna”.\r\n\r\nLa prima sera si è svolta in particolare al museo Lercaro con oltre 250 invitati. A seguire lo spettacolo Fra' - La superstar del Medioevo con Giovanni Scifoni, sul Santo di Assisi. In platea, uno spettacolo nello spettacolo, con oltre 120 tra sacerdoti, consacrati, frati e suore di ogni ordine, con i loro abiti colorati, assieme al cardinale don Matteo Zuppi e don Massimo Vacchetti, direttore dell’ufficio sport, turismo e tempo libero della diocesi di Bologna, di cui proprio Petroniana Viaggi è riferimento per ogni tipo di itinerario culturale e religioso, per singoli gruppi famiglie e comunità, biglietteria missionaria e non solo.\r\n\r\nAl brindisi di Natale, l'altro grande momento culturale con la visita esclusiva ancora una volta al museo Raccolta Lercaro, dove poi Petroniana Viaggi ha presentato gli oltre 60 tour programmati, i 18 pellegrinaggi e l’anticipazione del Giubileo 2024/2025. A fianco di Petroniana c’erano tra gli altri Banca Fideuram, Turkish Airlines, Ferrovie dello Stato, Msc, Italo, i Grandi Viaggi e Naar.","post_title":"La Petroniana Viaggi di Bologna compie 40 anni e festeggia con due serate speciali","post_date":"2024-01-09T13:03:52+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1704805432000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti