3 October 2022

Cercasi lavoro

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: ungaroisabella@gmail.com
Provincia: • 
Comune: • 

Settore: • 
Mansione: • ,


Testo dell'annuncio

Ho lavorato per 9 anni come manager e front office accoglienza , addetta al booking , nel mio hotel all’estero .
Di bella presenza e portata al contatto con le persone. Ho conoscenza della lingua inglese.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431528 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È on air da ieri 2 ottobre sulle primarie emittenti radio nazionali la nuova campagna del gruppo dedicata al brand Best Western. Bwh torna in comunicazione con un flight autunnale in copertura totale di tre settimane, due per singola emittente, fino al 22 ottobre 2022. Undici i canali radio coinvolti nella pianificazione: Rds, Radio 105, Rmc, Virgin, R101, Radio Deejay, Radio Capital, Radio 24, Rtl 102.5, Radio Due Rai e Radio Italia. Oltre agli spot, sono previste anche citazioni durante trasmissioni tra cui Chiamate Roma Triuno Triuno, seguitissimo appuntamento quotidiano con il Trio Medusa su Radio Deejay e negli appuntamenti de La mattina di Radio Capital. Il piano prevede oltre 850 passaggi e circa 130 milioni di contatti lordi. La pianificazione coincide con la partecipazione agli eventi della Travel Week a Rimini: Hospitality Day, Ithic e Ttg. Il soggetto è nuovamente l’Italia, la sua connaturata essenza di opera d’arte da scoprire grazie ai 180 alberghi Best Western in 120 destinazioni in tutto il Paese [post_title] => “L’Italia è un’opera d’arte, scoprila con Best Western”. E' on air la nuova campagna radio Bwh [post_date] => 2022-10-03T12:19:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664799585000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431502 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Royal Jordanian ha inaugurato lo scorso 1° ottobre il collegamento tra Milano Malpensa e Amman. La rotta rappresenta in realtà il ritorno della compagnia aerea giordana sullo scalo milanese, da dove opererà tre voli settimanali (sabato, domenica e mercoledì) verso l’aeroporto Queen Alia International di Amman.   “Royal Jordanian continuerà a sviluppare il suo network e cercherà nuovi mercati attraenti per la sua espansione economica - ha affermato Karim Makhlouf, cco del vettore -. La nostra ambizione è quella di diventare la compagnia aerea preferita verso il Medio Oriente e verso i paesi del Levante. Inoltre, ambiamo ad attrarre più turisti in Giordania offrendo tariffe vantaggiose, ottima qualità del servizio e la scoperta dell’ospitalità giordana sul voli Milano – Amman!”.   "Con il ritorno di questo nostro storico partner si arricchisce di valore e qualità l’offerta da Milano per la Giordania e in generale per il Mediterraneo - ha dichiarato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Attualmente il recupero del traffico sul nostro aeroporto è pari al 97% dei livelli pre-Covid, grazie al contributo di 75 compagnie aeree su di un network di 190 destinazioni, dati che confermano l’attrattività della nostra Regione e il potenziale della catchment area che spingono i vettori più dinamici a investire nelle nostre infrastrutture”.   Prosegue, intanto, l'iter di rinnovo della flotta Royal Jordanian, che prevede il passaggio dagli attuali 24 a più di 40 aeromobili nei prossimi tre-cinque anni: il vettore ha annunciato che acquisterà 20 Airbus A320neo per sostituire la sua flotta degli attuali 13 A320 e sta valutando l'introduzione di ulteriori Boeing 787. Il ceo Samer Majali ha reso noto che la compagnia aerea sta discutendo anche l'ampliamento della flotta di 787 a 11 aeromobili, valutando sia la versione 787-9 che quella 787-10.   [post_title] => Royal Jordanian operativa sulla Milano-Amman. Avanti il progetto di rinnovo flotta [post_date] => 2022-10-03T10:00:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664791218000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431492 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates prosegue l'attività di reclutamento di personale di bordo in Italia con quattro nuovi open day. Nelle prime due settimane di ottobre gli incontri si svolgeranno a Venezia, Milano, Roma e Firenze. Si comincia oggi, 3 ottobre, a Venezia (Hilton Garden Inn Venice Mestre San Giuliano), per continuare il 5 ottobre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 13 ottobre sarà la volta di Roma, al Bettoja Hotel Mediterraneo - Via Cavour 15; infine, il 15 ottobre, tappa a Firenze, NH Firenze - Piazza V.Veneto 4/a. Nell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni globali dopo la ripresa del mercato. Quest’estate la compagnia aerea ha trasportato 10 milioni di passeggeri su quasi 35.000 voli verso 130 destinazioni. Gli interessati devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente e dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto. Il personale di bordo Emirates rappresenta 160 nazionalità, che riflettono il mix di clienti e di mete in oltre 130 città in sei continenti, utilizzando una moderna flotta di oltre 200 velivoli wide-body. [post_title] => Emirates: quattro nuove tappe in Italia per la selezione di personale di bordo [post_date] => 2022-10-03T09:35:06+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664789706000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431459 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021. Secondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante "le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”. A conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo). [post_title] => Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia [post_date] => 2022-09-30T13:58:09+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664546289000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431421 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete. “L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”. L’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134). “Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”. [post_title] => Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert [post_date] => 2022-09-30T10:43:34+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534614000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431415 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via la seconda edizione del Festival del Turismo Esperienziale. In occasione della 42ª Giornata mondiale del turismo, proclamata dalla Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), la manifestazione arriva alla sua seconda edizione con un format ricco di attività e novità, tese a favorire non solo la promozione ma anche la commercializzazione dell'offerta turistica esperienziale  italiana ed internazionale.   «Raccontiamo come il mercato si sta adeguando a rispondere in maniera sempre più positiva e aderente alle richieste di nuovo turismo - spiega Nicola Ucci, creatore e organizzatore della manifestazione -. Oggi il visitatore si sente protagonista, prova delle emozioni e questo non è altro che un modo per creare un passaparola positivo».    Nella due giorni dell'evento, oltre 100 buyers avranno l'opportunità di scoprire l'offerta dei seller ed espositori accreditati e sarà possibile partecipare a workshop, incontri, momenti di networking,  tavole rotonde e opportunità formative.    Tra gli eventi in programma, anche la presentazione del libro "Storie di una antica Caupona" con l'imprenditore Francesco Di Martino, Salvatore Visciano, professore e presidente di Skal Pompei, e lo storico Flavio Russo, segiota dall'incontro "I canali di vendita del turismo esperienziale" con Antonino Percario, former president Skal Roma e Paolo Bartolozzi di Hotel GoGo.   Le opportunità delle esperienze   Il turismo esperienziale risponde alla necessità di ridistribuire i flussi e di destagionalizzare, grazie ad una tipologia di offerta che "è spalmata sul territorio - continua Ucci -, e crea appeal con prodotti pluristagionali".    Tra i prodotti più gettonati, quelli del turismo all'aria aperta, cicloturismo e trekking, oppure i cammini, non più solo spirituali ma di scoperta delle bellezze naturalistiche, degli aspetti tradizionali, degli usi e costumi dei luoghi attraversati. "Si tratta di un'offerta che, paradossalmente, arricchisce sia domanda che offerta se ben organizzata", riflette Ucci.   Tra i mercati stranieri più interessati al prodotto esperienziale, Ucci evidenzia la richiesta del "mercato nordamericano e nordeuropeo, ma anche il Giappone, grazie all'appeal che questo tipo di mercato ha sui turisti repeaters".      Il turismo esperienziale valorizza i territori, anche quelli normalmente poco battuti, e permette di scoprire fino in fondo il territorio, l'ambiente naturale, l'enogastronomia, i piatti tipici, l'artigianato artistico. Un fenomeno importante, che riesce ad attivare nuove economie e nuove figure professionali".   [post_title] => Festival del turismo Esperienziale: a Roma l'Italia delle esperienze [post_date] => 2022-09-30T10:34:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534040000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti.  Non dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni. Piloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino. Si prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling. [post_title] => Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling [post_date] => 2022-09-30T10:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664533631000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431409 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431410" align="alignleft" width="300"] La penisola di Le Morne, a Mauritius[/caption] Immaginate di tuffarvi, nuotare, surfare nella splendida laguna di Le Morne, location dei Paradis e Dinarobin Beachcomber Golf Resorts & Spa, nonché di scalare la sua montagna, passeggiare sulla sua spiaggia dorata infinita... Il gruppo Beachcomber torna al Ttg di Rimini (12-14 ottobre, pad C3 - stand 94) e propone agli agenti di viaggio  la nuova iniziativa Be Selfie, Be Beachcomber!, dedicata alle fotografie più creative e divertenti. Complice la coreografia dello stand, l'invito è a scatenare la fantasia e a scattare la migliore interpretazione di fronte a una delle icone più spettacolari dell'isola di Mauritius. Per entrare nella community Be Selfie, Be Beachcomber! servono solo tre semplici click: recarsi presso lo stand della compagnia; scattare un selfie davanti alla penisola di Le Morne; postare sul proprio profilo Facebook, taggando @beachcomberhotelsIT. In arrivo tante piccole e grandi sorprese. Ma oltre all'intermezzo fotografico, allo stand Beachcomber si potrà naturalmente anche scoprire le ultime novità della compagnia, nonché programmi e iniziative future. [post_title] => Be Selfie, Be Beachcomber! AAA cercasi scatti creativi allo stand riminese della compagnia [post_date] => 2022-09-30T10:24:54+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664533494000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431361 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.   Nel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023.  In Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021. Il numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali. In Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam. In Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon. [post_title] => L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America [post_date] => 2022-09-29T14:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664462165000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cercasi lavoro 2" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":19,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3222,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431528","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"È on air da ieri 2 ottobre sulle primarie emittenti radio nazionali la nuova campagna del gruppo dedicata al brand Best Western. Bwh torna in comunicazione con un flight autunnale in copertura totale di tre settimane, due per singola emittente, fino al 22 ottobre 2022. Undici i canali radio coinvolti nella pianificazione: Rds, Radio 105, Rmc, Virgin, R101, Radio Deejay, Radio Capital, Radio 24, Rtl 102.5, Radio Due Rai e Radio Italia. Oltre agli spot, sono previste anche citazioni durante trasmissioni tra cui Chiamate Roma Triuno Triuno, seguitissimo appuntamento quotidiano con il Trio Medusa su Radio Deejay e negli appuntamenti de La mattina di Radio Capital.\r\n\r\nIl piano prevede oltre 850 passaggi e circa 130 milioni di contatti lordi. La pianificazione coincide con la partecipazione agli eventi della Travel Week a Rimini: Hospitality Day, Ithic e Ttg. Il soggetto è nuovamente l’Italia, la sua connaturata essenza di opera d’arte da scoprire grazie ai 180 alberghi Best Western in 120 destinazioni in tutto il Paese","post_title":"“L’Italia è un’opera d’arte, scoprila con Best Western”. E' on air la nuova campagna radio Bwh","post_date":"2022-10-03T12:19:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664799585000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431502","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Royal Jordanian ha inaugurato lo scorso 1° ottobre il collegamento tra Milano Malpensa e Amman. La rotta rappresenta in realtà il ritorno della compagnia aerea giordana sullo scalo milanese, da dove opererà tre voli settimanali (sabato, domenica e mercoledì) verso l’aeroporto Queen Alia International di Amman.\r\n \r\n“Royal Jordanian continuerà a sviluppare il suo network e cercherà nuovi mercati attraenti per la sua espansione economica - ha affermato Karim Makhlouf, cco del vettore -. La nostra ambizione è quella di diventare la compagnia aerea preferita verso il Medio Oriente e verso i paesi del Levante. Inoltre, ambiamo ad attrarre più turisti in Giordania offrendo tariffe vantaggiose, ottima qualità del servizio e la scoperta dell’ospitalità giordana sul voli Milano – Amman!”.\r\n \r\n\"Con il ritorno di questo nostro storico partner si arricchisce di valore e qualità l’offerta da Milano per la Giordania e in generale per il Mediterraneo - ha dichiarato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Attualmente il recupero del traffico sul nostro aeroporto è pari al 97% dei livelli pre-Covid, grazie al contributo di 75 compagnie aeree su di un network di 190 destinazioni, dati che confermano l’attrattività della nostra Regione e il potenziale della catchment area che spingono i vettori più dinamici a investire nelle nostre infrastrutture”.\r\n \r\nProsegue, intanto, l'iter di rinnovo della flotta Royal Jordanian, che prevede il passaggio dagli attuali 24 a più di 40 aeromobili nei prossimi tre-cinque anni: il vettore ha annunciato che acquisterà 20 Airbus A320neo per sostituire la sua flotta degli attuali 13 A320 e sta valutando l'introduzione di ulteriori Boeing 787.\r\nIl ceo Samer Majali ha reso noto che la compagnia aerea sta discutendo anche l'ampliamento della flotta di 787 a 11 aeromobili, valutando sia la versione 787-9 che quella 787-10.\r\n ","post_title":"Royal Jordanian operativa sulla Milano-Amman. Avanti il progetto di rinnovo flotta","post_date":"2022-10-03T10:00:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664791218000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431492","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates prosegue l'attività di reclutamento di personale di bordo in Italia con quattro nuovi open day. Nelle prime due settimane di ottobre gli incontri si svolgeranno a Venezia, Milano, Roma e Firenze.\r\nSi comincia oggi, 3 ottobre, a Venezia (Hilton Garden Inn Venice Mestre San Giuliano), per continuare il 5 ottobre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 13 ottobre sarà la volta di Roma, al Bettoja Hotel Mediterraneo - Via Cavour 15; infine, il 15 ottobre, tappa a Firenze, NH Firenze - Piazza V.Veneto 4/a.\r\nNell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni globali dopo la ripresa del mercato. Quest’estate la compagnia aerea ha trasportato 10 milioni di passeggeri su quasi 35.000 voli verso 130 destinazioni.\r\nGli interessati devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente e dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto. Il personale di bordo Emirates rappresenta 160 nazionalità, che riflettono il mix di clienti e di mete in oltre 130 città in sei continenti, utilizzando una moderna flotta di oltre 200 velivoli wide-body.","post_title":"Emirates: quattro nuove tappe in Italia per la selezione di personale di bordo","post_date":"2022-10-03T09:35:06+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664789706000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431459","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021.\r\n\r\nSecondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante \"le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”.\r\n\r\nA conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo).","post_title":"Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia","post_date":"2022-09-30T13:58:09+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664546289000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431421","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Valentina Villa si aggiunge alla squadra di Travel Expert in qualità di responsabile ufficio rete e prenotazioni. Valentina entra in Travel Expert dopo una lunga carriera nel turismo, cominciata sui banconi di note agenzie di viaggio milanesi e proseguita all’interno di Welcome Travel Group: nel suo curriculum anche impieghi in ambito commerciale e amministrativo e tre anni di collaborazione con il gruppo Uvet come consulente di viaggio. Nel suo nuovo ruolo avrà il compito di coordinare le relazioni tra i personal travel expert e la sede centrale di Milano, per migliorare l’efficienza dei processi di prenotazione e supportare la direzione commerciale, anche in relazione allo sviluppo della rete.\r\n\r\n“L’esperienza acquisita sul campo come consulente di viaggio garantisce a Valentina non solo la professionalità, ma anche la giusta dose di empatia con i personal travel expert: elemento imprescindibile per un lavoro di squadra di successo - commenta il cofondatore di Travel Expert, Davide Volpe -. La stagione estiva ci ha insegnato che il ruolo dell’intermediazione, pur richiedendo maggiore impegno rispetto al passato, è destinato a rimanere a lungo strategico. Il nodo cruciale è garantire un customer journey appagante al cliente: questo passa sicuramente da una tecnologia evoluta che abbatte i tempi e le distanze, ma non può prescindere dalla qualità e dalla preparazione delle risorse umane”.\r\n\r\nL’inserimento di Valentina non è però l’unica novità per l’azienda: a un anno dal lancio della collaborazione con blogger e influencer legati al mondo dei viaggi, Travel Expert annuncia un progetto destinato ad ampliare ulteriormente le potenzialità di vendita per i consulenti del gruppo. L’iniziativa sarà presentata in anteprima a Milano nel corso di un incontro riservato ai personal travel expert, per poi essere lanciata ufficialmente al Ttg di Rimini (Pad. C3 - stand 133/134).\r\n\r\n“Siamo stati tra i primi sul mercato a intercettare i blogger per costruire viaggi su misura dedicati ai loro follower: il progetto che presenteremo al Ttg rappresenta la naturale evoluzione di questa collaborazione - aggiunge l'altro cofondatore, Luigi Porro -. Andremo oltre la realizzazione del viaggio, creando una nuova linea di prodotto che avrà un’identità social e intercetterà il segmento più giovane del mercato, costruendo uno storytelling intorno alla vacanza. Abbiamo già condotto una sperimentazione che ha dato buoni risultati, dimostrando come il progetto sia in linea con il know-how dei personal travel expert e la vocazione digital della nostra azienda”.","post_title":"Valentina Villa nuova responsabile ufficio rete e prenotazioni di Travel Expert","post_date":"2022-09-30T10:43:34+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664534614000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431415","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via la seconda edizione del Festival del Turismo Esperienziale. In occasione della 42ª Giornata mondiale del turismo, proclamata dalla Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), la manifestazione arriva alla sua seconda edizione con un format ricco di attività e novità, tese a favorire non solo la promozione ma anche la commercializzazione dell'offerta turistica esperienziale  italiana ed internazionale.\r\n \r\n\r\n«Raccontiamo come il mercato si sta adeguando a rispondere in maniera sempre più positiva e aderente alle richieste di nuovo turismo - spiega Nicola Ucci, creatore e organizzatore della manifestazione -. Oggi il visitatore si sente protagonista, prova delle emozioni e questo non è altro che un modo per creare un passaparola positivo». \r\n \r\nNella due giorni dell'evento, oltre 100 buyers avranno l'opportunità di scoprire l'offerta dei seller ed espositori accreditati e sarà possibile partecipare a workshop, incontri, momenti di networking,  tavole rotonde e opportunità formative. \r\n\r\n \r\nTra gli eventi in programma, anche la presentazione del libro \"Storie di una antica Caupona\" con l'imprenditore Francesco Di Martino, Salvatore Visciano, professore e presidente di Skal Pompei, e lo storico Flavio Russo, segiota dall'incontro \"I canali di vendita del turismo esperienziale\" con Antonino Percario, former president Skal Roma e Paolo Bartolozzi di Hotel GoGo.\r\n \r\nLe opportunità delle esperienze\r\n \r\nIl turismo esperienziale risponde alla necessità di ridistribuire i flussi e di destagionalizzare, grazie ad una tipologia di offerta che \"è spalmata sul territorio - continua Ucci -, e crea appeal con prodotti pluristagionali\". \r\n\r\n\r\n \r\n\r\nTra i prodotti più gettonati, quelli del turismo all'aria aperta, cicloturismo e trekking, oppure i cammini, non più solo spirituali ma di scoperta delle bellezze naturalistiche, degli aspetti tradizionali, degli usi e costumi dei luoghi attraversati. \"Si tratta di un'offerta che, paradossalmente, arricchisce sia domanda che offerta se ben organizzata\", riflette Ucci.\r\n \r\nTra i mercati stranieri più interessati al prodotto esperienziale, Ucci evidenzia la richiesta del \"mercato nordamericano e nordeuropeo, ma anche il Giappone, grazie all'appeal che questo tipo di mercato ha sui turisti repeaters\". \r\n \r\n\r\n \r\n\r\nIl turismo esperienziale valorizza i territori, anche quelli normalmente poco battuti, e permette di scoprire fino in fondo il territorio, l'ambiente naturale, l'enogastronomia, i piatti tipici, l'artigianato artistico. Un fenomeno importante, che riesce ad attivare nuove economie e nuove figure professionali\".\r\n \r\n","post_title":"Festival del turismo Esperienziale: a Roma l'Italia delle esperienze","post_date":"2022-09-30T10:34:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664534040000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431411","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti. \r\n\r\nNon dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni.\r\n\r\nPiloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino.\r\n\r\nSi prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling.","post_title":"Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling","post_date":"2022-09-30T10:27:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1664533631000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431409","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431410\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La penisola di Le Morne, a Mauritius[/caption]\r\n\r\nImmaginate di tuffarvi, nuotare, surfare nella splendida laguna di Le Morne, location dei Paradis e Dinarobin Beachcomber Golf Resorts & Spa, nonché di scalare la sua montagna, passeggiare sulla sua spiaggia dorata infinita... Il gruppo Beachcomber torna al Ttg di Rimini (12-14 ottobre, pad C3 - stand 94) e propone agli agenti di viaggio  la nuova iniziativa Be Selfie, Be Beachcomber!, dedicata alle fotografie più creative e divertenti. Complice la coreografia dello stand, l'invito è a scatenare la fantasia e a scattare la migliore interpretazione di fronte a una delle icone più spettacolari dell'isola di Mauritius.\r\nPer entrare nella community Be Selfie, Be Beachcomber! servono solo tre semplici click: recarsi presso lo stand della compagnia; scattare un selfie davanti alla penisola di Le Morne; postare sul proprio profilo Facebook, taggando @beachcomberhotelsIT. In arrivo tante piccole e grandi sorprese. Ma oltre all'intermezzo fotografico, allo stand Beachcomber si potrà naturalmente anche scoprire le ultime novità della compagnia, nonché programmi e iniziative future.","post_title":"Be Selfie, Be Beachcomber! AAA cercasi scatti creativi allo stand riminese della compagnia","post_date":"2022-09-30T10:24:54+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664533494000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431361","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.\r\n \r\nNel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023. \r\nIn Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021.\r\nIl numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali.\r\n\r\nIn Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam.\r\nIn Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon.","post_title":"L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America","post_date":"2022-09-29T14:36:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664462165000]}]}}