16 April 2024

905

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Offresi copertura titolo Direzione tecnica Roma e provincia. Per info nuzal@libero.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’apertura a Firenze dell’Anglo American Hotel Florence, lo scorso 31 marzo, ha segnato il debutto nella città del Giglio del brand Curio Collection, con un design ispirato ai movimenti artistici di inizio ‘900. "L’Italia è per noi un paese importante - afferma Alan Mantin, vicepresidente sviluppo Sud Europa del gruppo Hilton -. Volevamo essere presenti in centro città a Firenze e, dopo aver avviato i lavori nel difficile periodo del Covid, siamo fieri della nuova veste dell’Anglo American: un hotel che ha una propria storia, un’identità che è stata recuperata in ottica moderna. Crediamo che sia stato fatto un lavoro assolutamente puntuale e ora questo gioiello riapre le sue porte alla città e a una clientela internazionale che cerca esperienze uniche. Siamo certi che l’Anglo American sarà un grande successo: lo vediamo dal riscontro della clientela degli alberghi di collezione che abbiamo aperto negli ultimi anni in Italia". Oggi Hilton ha tre marchi di collezione (soft brand, ndr): "Curio Collection si posiziona nel segmento upper upscale ed è rappresentata in Italia da sette hotel: insieme con l’Anglo American a Firenze abbiamo il Britannique a Napoli, l’Aleph a Roma, Villa Torretta a Sesto e poi, in Sardegna, il Baia Sardinia a Chia e il Sulià a Porto Rotondo, con il Mangia’s Santa Teresa che aprirà a breve. Per il segmento upscale, abbiamo cinque strutture a marchio Tapestry Collection: due sono già aperte, il Cosmopolite di Roma e l’Ambasciatori di Venezia-Mestre, mentre le altre tre saranno Palazzo Caracciolo a Napoli (della stessa proprietà del Curio Britannique), la Spring House a Roma, a ridosso dei musei Vaticani, che aprirà all’inizio dell’anno prossimo e il riposizionamento dell’hotel La Rosetta, in pieno centro a Perugia. L’Umbria è una delle destinazioni emergenti per il mercato internazionale, capace di attirare turisti stranieri che hanno già soggiornato a Firenze, Roma e Milano e cercano nuove destinazioni in Italia. C’è poi il nuovo marchio nel segmento lusso, Lxr: a ottobre abbiamo annunciato la prima struttura in Italia con il riposizionamento dell’hotel Gardone sul lago di Garda, che aprirà nel 2026 dopo una ristrutturazione molto importante". "L’ospite chiede un soggiorno di qualità, ma vuole soprattutto vivere all’interno della struttura un’esperienza che sia integrata con il territorio e la destinazione - conclude Mantin -. Abbiamo queste informazioni attraverso il nostro strumento di comunicazione e di relazione con la clientela fidelizzata: il programma Hilton Honors, che oggi conta 180 milioni di iscritti. E’ un numero importante, ma la cosa più importante è che a livello mondiale il 61% delle notti occupate nei 7.500 del nostro gruppo attualmente attivi è occupata da clienti parte del nostro programma fedeltà". [post_title] => Mantin, Hilton: è il momento dei brand collezione [post_date] => 2024-04-09T12:37:22+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712666242000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465099 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Servizi su misura per andare incontro alle esigenze di tutti i passeggeri: questo l'obiettivo di Ita Airways con l'introduzione di una serie di nuovi servizi per la clientela. Ecco quindi Poltrona Comfort Economy sugli aeromobili Airbus A330-900 e A350-900, Poltrona Top e Poltrona Anteriore per un viaggio più confortevole e veloce, lounge negli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Linate e Catania Fontanarossa, la connettività wi-fi a bordo dei voli di lungo raggio e un nuovo menù di bordo firmato dallo chef stellato Giancarlo Morelli.  Esperienza di viaggio più comoda e personalizzata per chi sceglie di volare in classe Comfort Economy sugli aeromobili di lungo raggio Airbus A330-900 e A350-900: oltre alla poltrona più confortevole a disposizione dei passeggeri ci sono anche un insieme di servizi come imbarco e sbarco prioritari, cappelliere riservate per il bagaglio a mano, maggiore spazio per le gambe. Oltre a ciò, è anche possibile scegliere di viaggiare sulla Poltrona Top posizionata in corrispondenza delle uscite di emergenza garantendo maggior comfort e sulla Poltrona Anteriore situata subito dopo la classe Business/Superior che permette di scendere ancora più rapidamente dall’aeromobile. A bordo di tutti gli aeromobili di lungo raggio A350-900 e A330-900 è possibile accedere al servizio wi-fi raggiungibile dal portale Ita Airways, per rimanere connessi con il mondo anche durante il volo. Per tutti i passeggeri sono disponibili 30 minuti gratuiti per inviare messaggi sulle piattaforme di messaggistica preferite ed è inoltre possibile acquistare il pacchetto più adatto alle proprie esigenze. Le lounge firmate da Ita sono cinque: a Roma Fiumicino la “Hangar Lounge” dedicata ai passeggeri in partenza verso destinazioni domestiche ed internazionali dell’area Schengen e la Lounge “Piazza di Spagna” situata nell’area imbarchi E, dedicate ai passeggeri di classe business/superior, ai soci Volare Executive e Premium e ai soci Elite Plus Skyteam,  oltre alla “Lounge Fantasia” dedicata ai minori non accompagnati; a Milano Linate c’è la lounge “Piazza della Scala” situata al primo piano dell’area imbarchi Schengen mentre a Catania troviamo la Lounge “Piazza Bellini” inaugurata lo scorso dicembre. A bordo di tutti i voli intercontinentali del network della compagnia s in partenza dall’Italia, i clienti viaggiano attraverso nuovi profumi e nuovi sapori ispirati alle eccellenze del nostro Paese, in uno stile semplice ed elegante contraddistinto dal talento degli chef italiani che si alternano a bordo della compagnia.  Il vettore ha lanciato il nuovo menù di business class sui voli intercontinentali in uscita dall’Italia disegnato dallo chef Giancarlo Morelli, sei ristoranti e numerosi riconoscimenti nell’alta cucina mondiale, tra cui una stella Michelin. Nella proposta dello chef la stagionalità, la freschezza e la delicatezza dei colori delle verdure primaverili sono protagoniste, insieme alle sue radici lombarde. Un menù studiato per regalare un viaggio attraverso i profumi, i sapori ed i colori delle eccellenze del nostro Paese e per portare in tutto il mondo il gusto italiano. [post_title] => Ita Airways, focus sulla qualità: la Comfort Economy Class debutta sul lungo raggio [post_date] => 2024-04-09T09:56:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712656597000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465094 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro. Seguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. [post_title] => Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo [post_date] => 2024-04-09T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654152000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464914 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono quattro gli Airbus di nuova generazione che hanno debuttato nella flotta di Ita Airways in una sola settimana, portando il totale a 44 NewGen su un totale di 87 aeromobili. I velivoli sono entrati in servizio nell’ultima settimana di marzo: si tratta, nello specifico, di un A330-900 di proprietà Ita, un A321neo, un A320neo e un A220-100, questi ultimi in leasing. “L’investimento sulla flotta, cresciuta di oltre il 60% dalla nostra nascita, è al centro della nostra strategia e oggi annunciare l’entrata in servizio di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato Francesco Presicce, accountable manager & chief of technology officer della compagnia aerea -. Abbiamo implementato procedure di Entry Into Service tali da garantire la piena produttività dei velivoli acquisiti nel minor tempo possibile, sempre nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di compliance regolamentare. "Avevamo degli obiettivi ambiziosi e vedere che in poco più di due anni l'età media dei nostri aerei è scesa da 12,5 a 8,4 anni, con più del 50% di Airbus di ultima generazione, testimonia il grande sforzo della compagnia nelle attività di Entry Into Service e ci fa capire che stiamo facendo le scelte giuste. Il nostro target 2024 è l’entrata in flotta di 26 nuovi aeromobili, per arrivare a fine anno ad un totale di 96 aeromobili, di cui il 67% di nuova generazione, percentuale più che doppia rispetto alla media di aeromobili Airbus di nuova generazione presenti nella flotta di altri vettori europei che si attesta al 32%”.     [post_title] => Ita Airways: in flotta 4 nuovi Airbus; 26 i nuovi ingressi previsti nel 2024 [post_date] => 2024-04-05T10:18:25+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712312305000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464857 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Fiandre e la bicicletta: un binomio quasi imprescindibile che diventa anche una forma di turismo sempre più apprezzata dai viaggiatori odierni. L'occasione per scoprire le più recenti novità proposte dalla destinazione per gli amanti delle due ruote è quella della prossima Fiera del Cicloturismo 2024, in calendario a Bologna dal 5 al 7 aprile.  In scena i nuovi itinerari ciclabili Flanders' Finest: 16 percorsi che spaziano da 25 a 65 km e si immergono in paesaggi pittoreschi, borghi incantevoli e angoli nascosti delle Fiandre. La peculiarità di questi itinerari brevi è la loro adattabilità ad una giornata di esplorazione, in partenza dalle località principali, senza la necessità di cambi di hotel o preoccupazioni per il trasporto dei bagagli. Per coloro che invece preferiscono una vera e propria vacanza in bicicletta, gli Itinerari Ciclabili Iconici sono la soluzione ideale: nove percorsi tematici a lunga percorrenza, caratterizzati da varie lunghezze e livelli di difficoltà, incarnano l'anima ciclistica delle Fiandre. È possibile, per esempio scegliere di immergersi per qualche giorno nella natura della costa fiamminga e scoprire le installazioni artistiche della triennale Beaufort24 pedalando lungo l’itinerario costiero, oppure attraversare le caratteristiche città d’arte fiamminghe dove ogni angolo può rivelare un patrimonio culturale Unesco, o ancora ammirare i castelli lungo il fiume che collega Gent e Anversa seguendo l’itinerario della Schelda. Per chi ha più tempo e non vuole perdersi nulla, l’itinerario Fiandre di circa 900 chilometri unisce tutti i nove percorsi ed offre un’esperienza completa.  A conferma della vocazione delle Fiandre per la cultura della bicicletta e di tutto quanto questa comporta per la vita di tutti i giorni, da segnalare che la prossima conferenza Velo-City si terrà a Gent dal 18 al 21 giugno 2024. Velo-City è la più grande conferenza internazionale dedicata alla bici e rappresenta un'importante opportunità per aggiornarsi, scambiare esperienze e definire politiche e strategie legate alla mobilità e alla sostenibilità. [post_title] => Fiandre: i nuovi itinerari per gli appassionati di bici in scena alla Fiera del Cicloturismo [post_date] => 2024-04-04T11:14:39+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712229279000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464758 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => China Airlines amplierà la flotta quest'anno con l'ingresso di di otto nuovi aeromobili, di cui cinque Airbus A321neo e tre Boeing 777F cargo. Ad oggi la compagnia aerea basata a Taipei opera con una flotta di 84 aeromobili, di cui 63 per il trasporto passeggeri (10 A321neo, 18 A330-300, 15 A350-900, 10 737-800 e 10 777-300ER) e 21 per quello merci (14 747-400F e 7 777F). Il vettore, secondo quanto dichiarato dal presidente Kao Shing-hwang, prevede inoltre di ritirare l'attuale flotta di 10 Boeing 737-800; in fieri anche la ripresa del collegamento diretto per Seattle a metà luglio, dopo una pausa di 16 anni. Dopo aver ampliato il network in Europa con l'aggiunta di destinazioni come Londra, Praga e Roma, China Airlines si sta ora concentrando verso gli Stati Uniti: il presidente ha precisato che, sebbene Delta Air Lines operi già una rotta tra Taiwan e Seattle e la start-up Starlux Airlines, con sede a Taiwan, stia valutando di lanciare un proprio collegamento, i voli diretti previsti da China Airlines per Seattle non dovrebbero avere un impatto eccessivo sui prezzi dei biglietti. China Airlines continuerà a monitorare la domanda del mercato prima di decidere di aumentare il numero di aeromobili su alcune rotte, come i voli per Francoforte, in Germania, per rispondere alla domanda dei passeggeri. [post_title] => China Airlines amplia la flotta con l'ingresso di 8 aeromobili, tra cui cinque A321neo [post_date] => 2024-04-03T10:20:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712139601000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464705 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Korean Air ha ufficialmente firmato l'ordine fermo con Airbus per 33 nuovi aeromobili della famiglia A350 anticipato lo scorso marzo e precisamente 27 A350-1000 e sei A350-900.  Grazie all’autonomia maggiore rispetto a qualsiasi altro aeromobile, l'A350 sarà in grado di operare tutte le attuali rotte intercontinentali della compagnia aerea con una riduzione del 25% dei consumi di carburante e delle emissioni di carbonio rispetto agli aeromobili della generazione precedente. L'autonomia aggiuntiva dell'A350 consentirà inoltre al vettore di valutare nuove destinazioni a lungo raggio.   «L'eccezionale autonomia, l'efficienza dei consumi e il comfort dei passeggeri rendono l'A350 particolarmente adatto al nostro network globale - ha commentato Jason Yoo, chief safety and operating officer ed evp della compagnia aerea della Corea del Sud -. Siamo certi che l'introduzione dell'A350 nella nostra flotta favorirà l'efficienza operativa e migliorerà l'esperienza di viaggio complessiva dei nostri passeggeri». A fine febbraio la Famiglia A350 aveva registrato 1.240 ordini da parte di 59 clienti in tutto il mondo.   [post_title] => Korean Air ha firmato l'accordo con Airbus per l'acquisto di 33 nuovi A350 [post_date] => 2024-04-02T12:02:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712059346000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464700 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove opportunità di sviluppo per l’aeroporto di Brindisi grazie alla consegna da parte dell’Aeronautica Militare, dell’area ex Orm (Officine revisione motori), situata nella zona Sud-ovest dello scalo del Salento. «La consegna di queste nuove aree da parte della Aeronautica Militare - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile (nella foto) - significa innanzitutto miglioramenti e ottimizzazione per l’infrastruttura dell’aeroporto del Salento, ma anche e soprattutto il rafforzamento del legame e della collaborazione tra Aeroporti di Puglia e le forze armate che ringrazio. Queste nuove aree, grazie anche al lavoro che stiamo facendo in sinergia con l’Enac, miglioreranno la connettività dello scalo brindisino e consentiranno una migliore integrazione con le esigenze civili e commerciali. Le aree cedute verranno integrate nel piano di sviluppo dell’aeroporto del Salento e contribuiranno a potenziare le sue capacità operative e a promuovere il ruolo strategico per la comunità che su esso insiste». Intanto, nei giorni delle ultime festività di Pasqua, Aeroporti di Puglia ha sfiorato i 111.000 passeggeri: nel dettaglio sono stati 107.000 i viaggiatori in transito di cui 75.000 su Bari e 32.000 su Brindisi. I dati, che hanno previsto 500 voli programmati su Bari (250 in arrivo e 250 in partenza) e 210 voli programmati su Brindisi (105 in partenza e 105 in arrivo), si riferiscono al periodo 29 marzo-1° aprile. [post_title] => Brindisi: ceduta dall'Aeronautica Militare una nuova area per lo sviluppo dell'aeroporto del Salento [post_date] => 2024-04-02T11:54:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712058876000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464693 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Grecia consolida ulteriormente la progressiva e costante ripresa che ha caratterizzato gli anni post pandemia: nel 2023 gli arrivi internazionali e le entrate turistiche sono aumentati, rispettivamente, del 4% e del 12% rispetto al 2019. Se confrontato con il 2022 il traffico turistico in entrata in Grecia è aumentato del 17,6% e ha raggiunto circa i 32,7 milioni di viaggiatori, rispetto ai 27,8 milioni del 2022; le entrate dei viaggi lo scorso anno hanno registrato un aumento del 15,7% rispetto al 2022 e sono state pari a 20,460 miliardi di euro. Secondo l'Insete - l'unità di ricerca della Greek Tourism Confederation - avendo definitivamente superato le cifre del 2019, il 2023 è ora il nuovo anno di riferimento per l'andamento del turismo in Grecia. La recente analisi evidenza che nel 2023 gli arrivi aerei internazionali hanno raggiunto quota 24,1 milioni, con un aumento di 2,5 milioni (+11,8%) rispetto al 2022. Gli aeroporti di Atene e Salonicco hanno registrato una crescita significativa degli arrivi, rispettivamente del 27,4% e del 19,4% nel 2023 rispetto al 2022. Entrambi gli scali hanno registrato una crescita impressionante, soprattutto nel primo trimestre del 2023, rispetto al primo trimestre del 2022, quando erano ancora in vigore le restrizioni di viaggio dovute alla Covid-19. Gli arrivi internazionali su strada hanno raggiunto i 10,4 milioni, rispetto agli 8,0 milioni del periodo gennaio-dicembre 2022, registrando un aumento significativo di 2,4 milioni (+30,4%). Performance da record per crociere e traghetti, sulle rotte dell'Adriatico, che hanno superato tutti i numeri degli anni passati in termini di arrivi di passeggeri: il totale degli arrivi di navi da crociera nei 49 porti greci ha così raggiunto quota 5.230 e il numero di passeggeri ha toccato i 7 milioni, con un aumento di 450 arrivi di navi (+9%) e un incremento di 2,4 milioni di passeggeri (+51%) rispetto al 2022. Infine, in termini di entrate, che si sono attestate a circa 20,4 milioni di euro per una crescita del 15,7% rispetto al 2022, l'istituto di ricerca mostra che l'11,5% è da attribuirsi ai residenti nei Paesi dell'Unione europea: in particolare, le entrate dalla Germania sono aumentate del 9,5%, raggiungendo circa 3,56 milioni di euro, mentre quelle dalla Francia sono aumentate dell'11,6%, raggiungendo circa 1,42 milioni di euro. Dai Paesi al di fuori dell'Ue le entrate dal Regno Unito sono aumentate del 5,8% (3,3 milioni di euro) e quelle dagli Stati Uniti del 14% (1,36 milioni di euro).  [post_title] => Grecia avanti tutta rispetto al 2019: boom del traffico crocieristico [post_date] => 2024-04-02T11:40:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712058005000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "905" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":246,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’apertura a Firenze dell’Anglo American Hotel Florence, lo scorso 31 marzo, ha segnato il debutto nella città del Giglio del brand Curio Collection, con un design ispirato ai movimenti artistici di inizio ‘900. \"L’Italia è per noi un paese importante - afferma Alan Mantin, vicepresidente sviluppo Sud Europa del gruppo Hilton -. Volevamo essere presenti in centro città a Firenze e, dopo aver avviato i lavori nel difficile periodo del Covid, siamo fieri della nuova veste dell’Anglo American: un hotel che ha una propria storia, un’identità che è stata recuperata in ottica moderna. Crediamo che sia stato fatto un lavoro assolutamente puntuale e ora questo gioiello riapre le sue porte alla città e a una clientela internazionale che cerca esperienze uniche. Siamo certi che l’Anglo American sarà un grande successo: lo vediamo dal riscontro della clientela degli alberghi di collezione che abbiamo aperto negli ultimi anni in Italia\". \r\nOggi Hilton ha tre marchi di collezione (soft brand, ndr): \"Curio Collection si posiziona nel segmento upper upscale ed è rappresentata in Italia da sette hotel: insieme con l’Anglo American a Firenze abbiamo il Britannique a Napoli, l’Aleph a Roma, Villa Torretta a Sesto e poi, in Sardegna, il Baia Sardinia a Chia e il Sulià a Porto Rotondo, con il Mangia’s Santa Teresa che aprirà a breve. Per il segmento upscale, abbiamo cinque strutture a marchio Tapestry Collection: due sono già aperte, il Cosmopolite di Roma e l’Ambasciatori di Venezia-Mestre, mentre le altre tre saranno Palazzo Caracciolo a Napoli (della stessa proprietà del Curio Britannique), la Spring House a Roma, a ridosso dei musei Vaticani, che aprirà all’inizio dell’anno prossimo e il riposizionamento dell’hotel La Rosetta, in pieno centro a Perugia. L’Umbria è una delle destinazioni emergenti per il mercato internazionale, capace di attirare turisti stranieri che hanno già soggiornato a Firenze, Roma e Milano e cercano nuove destinazioni in Italia. C’è poi il nuovo marchio nel segmento lusso, Lxr: a ottobre abbiamo annunciato la prima struttura in Italia con il riposizionamento dell’hotel Gardone sul lago di Garda, che aprirà nel 2026 dopo una ristrutturazione molto importante\". \r\n\"L’ospite chiede un soggiorno di qualità, ma vuole soprattutto vivere all’interno della struttura un’esperienza che sia integrata con il territorio e la destinazione - conclude Mantin -. Abbiamo queste informazioni attraverso il nostro strumento di comunicazione e di relazione con la clientela fidelizzata: il programma Hilton Honors, che oggi conta 180 milioni di iscritti. E’ un numero importante, ma la cosa più importante è che a livello mondiale il 61% delle notti occupate nei 7.500 del nostro gruppo attualmente attivi è occupata da clienti parte del nostro programma fedeltà\".","post_title":"Mantin, Hilton: è il momento dei brand collezione","post_date":"2024-04-09T12:37:22+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712666242000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465099","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Servizi su misura per andare incontro alle esigenze di tutti i passeggeri: questo l'obiettivo di Ita Airways con l'introduzione di una serie di nuovi servizi per la clientela. Ecco quindi Poltrona Comfort Economy sugli aeromobili Airbus A330-900 e A350-900, Poltrona Top e Poltrona Anteriore per un viaggio più confortevole e veloce, lounge negli aeroporti di Roma Fiumicino, Milano Linate e Catania Fontanarossa, la connettività wi-fi a bordo dei voli di lungo raggio e un nuovo menù di bordo firmato dallo chef stellato Giancarlo Morelli. \r\nEsperienza di viaggio più comoda e personalizzata per chi sceglie di volare in classe Comfort Economy sugli aeromobili di lungo raggio Airbus A330-900 e A350-900: oltre alla poltrona più confortevole a disposizione dei passeggeri ci sono anche un insieme di servizi come imbarco e sbarco prioritari, cappelliere riservate per il bagaglio a mano, maggiore spazio per le gambe. Oltre a ciò, è anche possibile scegliere di viaggiare sulla Poltrona Top posizionata in corrispondenza delle uscite di emergenza garantendo maggior comfort e sulla Poltrona Anteriore situata subito dopo la classe Business/Superior che permette di scendere ancora più rapidamente dall’aeromobile.\r\nA bordo di tutti gli aeromobili di lungo raggio A350-900 e A330-900 è possibile accedere al servizio wi-fi raggiungibile dal portale Ita Airways, per rimanere connessi con il mondo anche durante il volo. Per tutti i passeggeri sono disponibili 30 minuti gratuiti per inviare messaggi sulle piattaforme di messaggistica preferite ed è inoltre possibile acquistare il pacchetto più adatto alle proprie esigenze.\r\nLe lounge firmate da Ita sono cinque: a Roma Fiumicino la “Hangar Lounge” dedicata ai passeggeri in partenza verso destinazioni domestiche ed internazionali dell’area Schengen e la Lounge “Piazza di Spagna” situata nell’area imbarchi E, dedicate ai passeggeri di classe business/superior, ai soci Volare Executive e Premium e ai soci Elite Plus Skyteam,  oltre alla “Lounge Fantasia” dedicata ai minori non accompagnati; a Milano Linate c’è la lounge “Piazza della Scala” situata al primo piano dell’area imbarchi Schengen mentre a Catania troviamo la Lounge “Piazza Bellini” inaugurata lo scorso dicembre.\r\nA bordo di tutti i voli intercontinentali del network della compagnia s in partenza dall’Italia, i clienti viaggiano attraverso nuovi profumi e nuovi sapori ispirati alle eccellenze del nostro Paese, in uno stile semplice ed elegante contraddistinto dal talento degli chef italiani che si alternano a bordo della compagnia. \r\nIl vettore ha lanciato il nuovo menù di business class sui voli intercontinentali in uscita dall’Italia disegnato dallo chef Giancarlo Morelli, sei ristoranti e numerosi riconoscimenti nell’alta cucina mondiale, tra cui una stella Michelin. Nella proposta dello chef la stagionalità, la freschezza e la delicatezza dei colori delle verdure primaverili sono protagoniste, insieme alle sue radici lombarde. Un menù studiato per regalare un viaggio attraverso i profumi, i sapori ed i colori delle eccellenze del nostro Paese e per portare in tutto il mondo il gusto italiano.","post_title":"Ita Airways, focus sulla qualità: la Comfort Economy Class debutta sul lungo raggio","post_date":"2024-04-09T09:56:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712656597000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465094","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro.\r\n\r\nSeguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia.","post_title":"Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo","post_date":"2024-04-09T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712654152000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464914","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono quattro gli Airbus di nuova generazione che hanno debuttato nella flotta di Ita Airways in una sola settimana, portando il totale a 44 NewGen su un totale di 87 aeromobili.\r\nI velivoli sono entrati in servizio nell’ultima settimana di marzo: si tratta, nello specifico, di un A330-900 di proprietà Ita, un A321neo, un A320neo e un A220-100, questi ultimi in leasing.\r\n“L’investimento sulla flotta, cresciuta di oltre il 60% dalla nostra nascita, è al centro della nostra strategia e oggi annunciare l’entrata in servizio di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato Francesco Presicce, accountable manager & chief of technology officer della compagnia aerea -. Abbiamo implementato procedure di Entry Into Service tali da garantire la piena produttività dei velivoli acquisiti nel minor tempo possibile, sempre nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di compliance regolamentare.\r\n\"Avevamo degli obiettivi ambiziosi e vedere che in poco più di due anni l'età media dei nostri aerei è scesa da 12,5 a 8,4 anni, con più del 50% di Airbus di ultima generazione, testimonia il grande sforzo della compagnia nelle attività di Entry Into Service e ci fa capire che stiamo facendo le scelte giuste. Il nostro target 2024 è l’entrata in flotta di 26 nuovi aeromobili, per arrivare a fine anno ad un totale di 96 aeromobili, di cui il 67% di nuova generazione, percentuale più che doppia rispetto alla media di aeromobili Airbus di nuova generazione presenti nella flotta di altri vettori europei che si attesta al 32%”.  \r\n ","post_title":"Ita Airways: in flotta 4 nuovi Airbus; 26 i nuovi ingressi previsti nel 2024","post_date":"2024-04-05T10:18:25+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712312305000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464857","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Fiandre e la bicicletta: un binomio quasi imprescindibile che diventa anche una forma di turismo sempre più apprezzata dai viaggiatori odierni.\r\n\r\nL'occasione per scoprire le più recenti novità proposte dalla destinazione per gli amanti delle due ruote è quella della prossima Fiera del Cicloturismo 2024, in calendario a Bologna dal 5 al 7 aprile. \r\n\r\nIn scena i nuovi itinerari ciclabili Flanders' Finest: 16 percorsi che spaziano da 25 a 65 km e si immergono in paesaggi pittoreschi, borghi incantevoli e angoli nascosti delle Fiandre. La peculiarità di questi itinerari brevi è la loro adattabilità ad una giornata di esplorazione, in partenza dalle località principali, senza la necessità di cambi di hotel o preoccupazioni per il trasporto dei bagagli.\r\n\r\nPer coloro che invece preferiscono una vera e propria vacanza in bicicletta, gli Itinerari Ciclabili Iconici sono la soluzione ideale: nove percorsi tematici a lunga percorrenza, caratterizzati da varie lunghezze e livelli di difficoltà, incarnano l'anima ciclistica delle Fiandre. È possibile, per esempio scegliere di immergersi per qualche giorno nella natura della costa fiamminga e scoprire le installazioni artistiche della triennale Beaufort24 pedalando lungo l’itinerario costiero, oppure attraversare le caratteristiche città d’arte fiamminghe dove ogni angolo può rivelare un patrimonio culturale Unesco, o ancora ammirare i castelli lungo il fiume che collega Gent e Anversa seguendo l’itinerario della Schelda. Per chi ha più tempo e non vuole perdersi nulla, l’itinerario Fiandre di circa 900 chilometri unisce tutti i nove percorsi ed offre un’esperienza completa. \r\n\r\nA conferma della vocazione delle Fiandre per la cultura della bicicletta e di tutto quanto questa comporta per la vita di tutti i giorni, da segnalare che la prossima conferenza Velo-City si terrà a Gent dal 18 al 21 giugno 2024. Velo-City è la più grande conferenza internazionale dedicata alla bici e rappresenta un'importante opportunità per aggiornarsi, scambiare esperienze e definire politiche e strategie legate alla mobilità e alla sostenibilità.","post_title":"Fiandre: i nuovi itinerari per gli appassionati di bici in scena alla Fiera del Cicloturismo","post_date":"2024-04-04T11:14:39+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712229279000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464758","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"China Airlines amplierà la flotta quest'anno con l'ingresso di di otto nuovi aeromobili, di cui cinque Airbus A321neo e tre Boeing 777F cargo. Ad oggi la compagnia aerea basata a Taipei opera con una flotta di 84 aeromobili, di cui 63 per il trasporto passeggeri (10 A321neo, 18 A330-300, 15 A350-900, 10 737-800 e 10 777-300ER) e 21 per quello merci (14 747-400F e 7 777F).\r\n\r\nIl vettore, secondo quanto dichiarato dal presidente Kao Shing-hwang, prevede inoltre di ritirare l'attuale flotta di 10 Boeing 737-800; in fieri anche la ripresa del collegamento diretto per Seattle a metà luglio, dopo una pausa di 16 anni.\r\n\r\nDopo aver ampliato il network in Europa con l'aggiunta di destinazioni come Londra, Praga e Roma, China Airlines si sta ora concentrando verso gli Stati Uniti: il presidente ha precisato che, sebbene Delta Air Lines operi già una rotta tra Taiwan e Seattle e la start-up Starlux Airlines, con sede a Taiwan, stia valutando di lanciare un proprio collegamento, i voli diretti previsti da China Airlines per Seattle non dovrebbero avere un impatto eccessivo sui prezzi dei biglietti.\r\n\r\nChina Airlines continuerà a monitorare la domanda del mercato prima di decidere di aumentare il numero di aeromobili su alcune rotte, come i voli per Francoforte, in Germania, per rispondere alla domanda dei passeggeri.","post_title":"China Airlines amplia la flotta con l'ingresso di 8 aeromobili, tra cui cinque A321neo","post_date":"2024-04-03T10:20:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712139601000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464705","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Korean Air ha ufficialmente firmato l'ordine fermo con Airbus per 33 nuovi aeromobili della famiglia A350 anticipato lo scorso marzo e precisamente 27 A350-1000 e sei A350-900. \r\n\r\nGrazie all’autonomia maggiore rispetto a qualsiasi altro aeromobile, l'A350 sarà in grado di operare tutte le attuali rotte intercontinentali della compagnia aerea con una riduzione del 25% dei consumi di carburante e delle emissioni di carbonio rispetto agli aeromobili della generazione precedente. L'autonomia aggiuntiva dell'A350 consentirà inoltre al vettore di valutare nuove destinazioni a lungo raggio.  \r\n\r\n«L'eccezionale autonomia, l'efficienza dei consumi e il comfort dei passeggeri rendono l'A350 particolarmente adatto al nostro network globale - ha commentato Jason Yoo, chief safety and operating officer ed evp della compagnia aerea della Corea del Sud -. Siamo certi che l'introduzione dell'A350 nella nostra flotta favorirà l'efficienza operativa e migliorerà l'esperienza di viaggio complessiva dei nostri passeggeri».\r\n\r\nA fine febbraio la Famiglia A350 aveva registrato 1.240 ordini da parte di 59 clienti in tutto il mondo.\r\n\r\n ","post_title":"Korean Air ha firmato l'accordo con Airbus per l'acquisto di 33 nuovi A350","post_date":"2024-04-02T12:02:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712059346000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464700","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove opportunità di sviluppo per l’aeroporto di Brindisi grazie alla consegna da parte dell’Aeronautica Militare, dell’area ex Orm (Officine revisione motori), situata nella zona Sud-ovest dello scalo del Salento.\r\n\r\n«La consegna di queste nuove aree da parte della Aeronautica Militare - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile (nella foto) - significa innanzitutto miglioramenti e ottimizzazione per l’infrastruttura dell’aeroporto del Salento, ma anche e soprattutto il rafforzamento del legame e della collaborazione tra Aeroporti di Puglia e le forze armate che ringrazio. Queste nuove aree, grazie anche al lavoro che stiamo facendo in sinergia con l’Enac, miglioreranno la connettività dello scalo brindisino e consentiranno una migliore integrazione con le esigenze civili e commerciali. Le aree cedute verranno integrate nel piano di sviluppo dell’aeroporto del Salento e contribuiranno a potenziare le sue capacità operative e a promuovere il ruolo strategico per la comunità che su esso insiste».\r\n\r\nIntanto, nei giorni delle ultime festività di Pasqua, Aeroporti di Puglia ha sfiorato i 111.000 passeggeri: nel dettaglio sono stati 107.000 i viaggiatori in transito di cui 75.000 su Bari e 32.000 su Brindisi. I dati, che hanno previsto 500 voli programmati su Bari (250 in arrivo e 250 in partenza) e 210 voli programmati su Brindisi (105 in partenza e 105 in arrivo), si riferiscono al periodo 29 marzo-1° aprile.","post_title":"Brindisi: ceduta dall'Aeronautica Militare una nuova area per lo sviluppo dell'aeroporto del Salento","post_date":"2024-04-02T11:54:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712058876000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464693","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Grecia consolida ulteriormente la progressiva e costante ripresa che ha caratterizzato gli anni post pandemia: nel 2023 gli arrivi internazionali e le entrate turistiche sono aumentati, rispettivamente, del 4% e del 12% rispetto al 2019.\r\n\r\nSe confrontato con il 2022 il traffico turistico in entrata in Grecia è aumentato del 17,6% e ha raggiunto circa i 32,7 milioni di viaggiatori, rispetto ai 27,8 milioni del 2022; le entrate dei viaggi lo scorso anno hanno registrato un aumento del 15,7% rispetto al 2022 e sono state pari a 20,460 miliardi di euro.\r\n\r\nSecondo l'Insete - l'unità di ricerca della Greek Tourism Confederation - avendo definitivamente superato le cifre del 2019, il 2023 è ora il nuovo anno di riferimento per l'andamento del turismo in Grecia.\r\n\r\nLa recente analisi evidenza che nel 2023 gli arrivi aerei internazionali hanno raggiunto quota 24,1 milioni, con un aumento di 2,5 milioni (+11,8%) rispetto al 2022.\r\nGli aeroporti di Atene e Salonicco hanno registrato una crescita significativa degli arrivi, rispettivamente del 27,4% e del 19,4% nel 2023 rispetto al 2022. Entrambi gli scali hanno registrato una crescita impressionante, soprattutto nel primo trimestre del 2023, rispetto al primo trimestre del 2022, quando erano ancora in vigore le restrizioni di viaggio dovute alla Covid-19.\r\n\r\nGli arrivi internazionali su strada hanno raggiunto i 10,4 milioni, rispetto agli 8,0 milioni del periodo gennaio-dicembre 2022, registrando un aumento significativo di 2,4 milioni (+30,4%).\r\n\r\nPerformance da record per crociere e traghetti, sulle rotte dell'Adriatico, che hanno superato tutti i numeri degli anni passati in termini di arrivi di passeggeri: il totale degli arrivi di navi da crociera nei 49 porti greci ha così raggiunto quota 5.230 e il numero di passeggeri ha toccato i 7 milioni, con un aumento di 450 arrivi di navi (+9%) e un incremento di 2,4 milioni di passeggeri (+51%) rispetto al 2022.\r\n\r\nInfine, in termini di entrate, che si sono attestate a circa 20,4 milioni di euro per una crescita del 15,7% rispetto al 2022, l'istituto di ricerca mostra che l'11,5% è da attribuirsi ai residenti nei Paesi dell'Unione europea: in particolare, le entrate dalla Germania sono aumentate del 9,5%, raggiungendo circa 3,56 milioni di euro, mentre quelle dalla Francia sono aumentate dell'11,6%, raggiungendo circa 1,42 milioni di euro.\r\nDai Paesi al di fuori dell'Ue le entrate dal Regno Unito sono aumentate del 5,8% (3,3 milioni di euro) e quelle dagli Stati Uniti del 14% (1,36 milioni di euro). ","post_title":"Grecia avanti tutta rispetto al 2019: boom del traffico crocieristico","post_date":"2024-04-02T11:40:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712058005000]}]}}

Lascia un commento