16 April 2024

583

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Intersaga tour operator con sede a Roma cerca promoter plurimandatari su territorio nazionale. Inviare curriculum a: massimocovelli@libero.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465263 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mediterraneo sempre più al centro dell’offerta MSC Crociere, che non smette di crescere anche ai Caraibi, ormai destinazione strategica. Si consolida inoltre il prodotto Nord Europa, Sud America e Sud Africa, nonché gli Emirati e l’Estremo Oriente. Uno sviluppo intenso, che vedrà l’introduzione di nuovi scali e nuovi itinerari, e in cui l’MSC Yacht Club giocherà un ruolo fondamentale. Questa area di bordo esclusiva presente su molte unità MSC, vera nave nella nave dedicata all’offerta di crociere di lusso, è infatti l’elemento chiave di proposte sempre più in linea con le esigenze di un pubblico di crocieristi alla ricerca di esperienze uniche ed esclusive. La prima volta di Bari home port Tra le principali novità nella programmazione di quest’anno, ecco allora il ritorno di MSC Crociere nel porto di Cagliari, a cui si aggiungerà la prima volta di Bari home port. Un’operazione che mira a rendere il capoluogo pugliese una vera e propria porta verso l’Oriente. Tra gli scali italiani, così come tra i porti di tutto il mondo, gli ospiti MSC potranno beneficiare della proficua collaborazione instaurata dalla compagnia con le comunità locali di riferimento, che permette ai passeggeri di vivere al meglio alcune delle meraviglie del nostro Paese, incluse Genova, Civitavecchia, Napoli, Palermo, Ancona, Trieste, Messina, Brindisi, La Spezia, Olbia, Livorno e Venezia. Si confermano inoltre importanti scali già serviti nel 2023, tra cui gli hub di Amburgo, Kiel, Copenaghen e Southampton per il Nord Europa. [caption id="attachment_465266" align="aligncenter" width="513"] MSC Euribia[/caption] Grande attesa, poi, per il debutto in inverno della MSC Euribia negli Emirati Arabi. Così come per la ripresa degli itinerari in Cina con la MSC Bellissima, che opererà dagli home port di Shangai, Keelung e Shenzhen fino a tutta l’estate 2024. La programmazione invernale 2024-25 nella regione prevede successivamente una serie di partenze della Splendida da Shenzhen e Xiamen, da dicembre 2024 fino ad aprile 2025, nonché ancora della Bellissima da Shanghai, a partire da gennaio 2025. [caption id="attachment_465267" align="aligncenter" width="513"] MSC World Europa[/caption] Nel 2025 arriva la nuova ammiraglia Msc World America Ma il momento clou dei prossimi 12 mesi sarà sicuramente l’arrivo della nuova ammiraglia MSC World America: nave che unisce il design europeo al comfort americano. La sua naming ceremony è già in calendario per il 9 aprile 2025 nel nuovo terminal di PortMiami della compagnia. L’unità partirà poi per il suo primo viaggio con tappa presso l’isola privata Ocean Cay MSC Marine Reserve, alle Bahamas. L’itinerario prevede qui un overnight con lo spettacolo serale del faro dell’isola e una festa in spiaggia. Dopo il battesimo, la MSC World America salperà quindi per la sua stagione inaugurale il 12 aprile 2025. La nave effettuerà itinerari alternati di sette notti nell’Est e nell’Ovest dei Caraibi, con tappe a Puerto Plata, in Repubblica Dominicana, San Juan, a Porto Rico, Costa Maya e Cozumel, in Messico, Isla de Roatan, in Honduras, nonché proprio ad Ocean Cay alle Bahamas. [caption id="attachment_465268" align="aligncenter" width="514"] MSC Seascape[/caption] Sempre negli Usa, da novembre 2025 la compagnia aprirà il proprio quarto home port al terminal 16 di Galveston. A fare base nello scalo texano sarà la MSC Seascape, attualmente operativa da Miami. La nave effettuerà crociere verso i porti messicani della costa Maya e di Cozumel, nonché verso l’isola honduregna di Roatan. Le suite MSC Yacht Club fiore all’occhiello della flotta E per godere appieno di una proposta tanto ampia, la soluzione fiore all’occhiello di MSC Crociere è proprio l’MSC Yacht Club. Nelle sue suite un maggiordomo si occuperà di ogni esigenza degli ospiti: dalle escursioni personalizzate all'organizzazione dei servizi a bordo o a terra, dal lustrascarpe allo spuntino alle 3 del mattino… Il tutto sempre con una meticolosa cura dei dettagli. Gli ospiti in MSC Yc godono di lounge privata, check-in e check-out prioritario, esclusivo solarium con piscina e idromassaggio. A disposizione degli ospiti anche la possibilità di organizzare una sessione di shopping su misura, di partecipare a escursioni personalizzate, di gustare una ricca selezione di rinfreschi, nonché di accedere liberamente all’Area Termale di MSC Aurea Spa. Particolarmente vasta anche l’offerta gourmet, arricchita da un vero servizio a 5 stelle in grado di esaltare le proposte di chef di fama mondiale. Numerose, infine, le tipologie di suite MSC Yacht Club tra cui scegliere, comprese le Royal e le Owner’s suite, tutte arredate sontuosamente e progettate con la massima attenzione ai dettagli: dai materassi in Myform Memory alle lenzuola in cotone egiziano, fino al menu dei cuscini Dorelan, nonché ai bagni in marmo e ai minibar, a cui spesso si aggiungono straordinarie viste panoramiche dai balconi privati. [post_title] => Viaggi di lusso ed esperienze esclusive: le crociere MSC Yacht Club [post_date] => 2024-04-11T12:21:23+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => crociere-di-lusso-msc-yacht-club [1] => crociere-msc-crociere [2] => crociere-msc-euribia [3] => crociere-msc-seascape [4] => crociere-msc-world-europa [5] => crociere-msc-yacht-club [6] => msc-crociere [7] => msc-yacht-club [8] => msc-yc [9] => suite-msc-yacht-club [10] => viaggi-di-lusso-msc-crociere ) [post_tag_name] => Array ( [0] => crociere di lusso MSC Yacht Club [1] => crociere MSC Crociere [2] => crociere MSC Euribia [3] => crociere MSC Seascape [4] => crociere MSC World Europa [5] => crociere MSC Yacht Club [6] => msc crociere [7] => MSC Yacht Club [8] => MSC Yc [9] => suite MSC Yacht Club [10] => viaggi di lusso MSC Crociere ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712838083000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463854 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_463855" align="aligncenter" width="501"] Travel Open Day Hospitality Pesaro[/caption] In corso di svolgimento la tappa di Pesaro del Travel Open Day Hospitality presso Palazzo Gradari. Una nuova occasione per far incontrare le strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere con i fornitori di servizi per l’ospitalità. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Federalberghi Marche, Pesaro 2024 Capitale Italiana della Cultura, Discover Pesaro e APA Hotels Pesaro. Durante questo appuntamento è stato presentato l’innovativo progetto “CTE Square, Casa delle Tecnologie Emergenti “che si pone lo scopo di supportare progetti di ricerca e sperimentazione con l’intento di trasferire know-how tecnologico verso le piccole e medie imprese per produrre sempre più servizi di qualità. Le università e le aziende partner del progetto si muoveranno in diversi ambiti dell’innovazione: dalla blockchain, all’intelligenza artificiale, dal 5 e 6G al metaverso per aumentare la competitività dei territori. "Lavoriamo tanto sull’innovazione e sulla tecnologia nel comune di Pesaro – spiega Francesca Frenquellucci, assessore all’innovazione e alla partecipazione del comune di Pesaro  - La Casa delle Tecnologie Emergenti (con sede a Palazzo Mamiani) è un progetto di un bando vinto del ministero dello sviluppo economico del valore di 11 milioni e 300 mila euro con cui supportiamo tutti i progetti all’interno della città che hanno a che fare con la cultura del turismo, le tecnologie e l'innovazione, creando economia circolare, ma anche un aiuto concreto alle imprese e ai turisti”. Sono intervenuti anche, Alessandro Bogliolo Professore Ordinario di Sistemi Informatici presso l'Università di Urbino (che ha presentato Wom, la piattaforma della ricompensa per accumulare crediti e sconti), Luca Giustozzi, presidente Federalberghi Marche, Paolo Costantini, presidente APA Hotels, Leandro Giarraffa, sales manager Blastness e Matteo Tentoni, consulente energetico Tema Power.   [caption id="attachment_463867" align="aligncenter" width="475"] Francesca Frenquellucci, assessore all’innovazione e alla partecipazione del comune di Pesaro con Paolo Costantini, presidente APA Hotels[/caption] [caption id="attachment_463856" align="aligncenter" width="478"] Angelo Serra e Amerigo Varotti rispettivamente presidente e direttore di Confcommercio Marche Nord, Luca Giustozzi, presidente Federalberghi Marche e Paolo Costantini, presidente APA Hotels[/caption] [caption id="attachment_463874" align="aligncenter" width="497"] Leandro Giarraffa , sales manager Blastness[/caption] [caption id="attachment_463868" align="aligncenter" width="503"] Matteo Tentoni, consulente energetico Tema Power[/caption] [gallery columns="4" ids="463858,463859,463860,463861,463862,463864,463865,463866,463869,463870,463871,463872"]     [post_title] => Il Travel Open Day Hospitality, oggi a Pesaro [post_date] => 2024-03-19T14:10:50+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710857450000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463434 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' ancora sciopero negli aeroporti tedeschi: il sindacato Ver.di ieri ha esteso l'appello all'astensione dal lavoro del personale di sicurezza anche a venerdì, in almeno dieci scali. La mobilitazione è già in corso negli aeroporti di Amburgo, Stoccarda, Karlsruhe/Baden-Baden, Colonia e Berlino e domani si aggiungeranno anche quelli di Hannover, Dortmund, Weeze, Lipsia e Dresda. Gli scioperi viaggiano parallelamente alla trattativa in corso per un aumento salariale per i circa 25.000 dipendenti del settore a livello nazionale. Secondo Ver.di, finora non è stato raggiunto alcun accordo nelle cinque tornate di contrattazione collettiva con l'Associazione federale delle imprese di sicurezza aerea. Le trattative salariali continueranno fino al 20 marzo. Intanto, secondo le stime dell'associazione aeroportuale Adv, a causa dell'azione rischiano di essere cancellati più di 580 voli e 90.000 viaggiatori dovranno riprogrammare.  Il più grande aeroporto tedesco, quello di Francoforte, non è interessato dagli scioperi del personale di sicurezza aerea di oggi e domani. Tuttavia, a causa dello sciopero di due giorni del personale di cabina Lufthansa di martedì e mercoledì nei due aeroporti, potrebbero verificarsi ancora ritardi e cancellazioni di voli. [post_title] => Ancora scioperi negli aeroporti tedeschi: centinaia di voli a rischio oggi e domani [post_date] => 2024-03-14T11:14:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710414845000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463367 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Catalogna accende i riflettori sulla 37° edizione dell’America’s Cup, che da agosto e fino ad ottobre, vedrà Barcellona ospitare l'edizione 2024 della kermesse, richiamando appassionati ed esperti provenienti da ogni parte del mondo. L'Ente Turismo della Catalogna ha presentato ieri a Milano l’iniziativa: l'esclusiva location di Feeling Food ha ospitato anche la riproduzione della barca AC75, l'imbarcazione monoscafo a vela di lunghezza 75 piedi (23 m), utilizzata durante la competizione. «Siamo orgogliosi di poter ospitare un evento di così grande prestigio, che rappresenta un’importante opportunità per tutto il territorio catalano - sottolinea Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del Turismo della Catalogna in Italia - La competizione avrà un impatto diretto stimato intorno a 1 miliardo e 200 milioni di euro, grazie anche all’enorme turismo che la manifestazione genererà. Inoltre, secondo uno studio dell’Universitat Pompeu Fabra, l’evento creerà circa 19.000 nuovi posti di lavoro, dal momento della designazione fino al suo svolgimento». La Catalogna vanta da sempre una grande tradizione marina e relativo turismo nautico. Le sue coste infatti, che sono bagnate dal mar Mediterraneo, misurano circa 580 chilometri e il 60% dei suoi oltre sette milioni di abitanti vive in municipi costieri. La manifestazione coinvolge amministrazioni pubbliche e aziende private, che da oltre un anno lavorano in sinergia per portare avanti il progetto. Il budget stanziato dal governo spagnolo, dal comune di Barcellona, dalla Generalitat de Catalunya e dalla Diputació de Barcelona ammonta a 70 milioni, beneficiando anche di particolari normative attuate a seguito della nomina dell’America’s Cup come “Evento di interesse speciale”. La cerimonia di inaugurazione si terrà il 22 agosto 2024 nello storico porto di Villanova i la Geltrù, dove ormeggeranno le barche e i sei team in gara: Ineo Britannia, Alinghi Red Bull Racing, Luna Rossa Prada Pirelli, Nyyc American Magic, Orient Express Racing Team e l’attuale detentore e defender della coppa, Emirates Team New Zealand. Per la prima volta nei suoi quasi 175 anni di storia la Coppa America a Barcellona includerà una categoria riservata alle donne nonché la terza edizione della Youth America’s Cup, di cui Unicredit è naming partner. Si svolgerà dal 17 al 26 settembre lungo le coste catalane e vedrà protagonisti i giovani velisti tra i 18 e i 25 anni. [post_title] => Catalogna in rotta verso l'America's Cup: impatto sul territorio da 1,2 mld di euro [post_date] => 2024-03-13T11:47:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710330452000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463168 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Esercizio da record quello del 2023 per Swiss: la compagnia del gruppo Lufthansa ha registrato un utile storico, grazie all’aumento della domanda di viaggio e a una riduzione disciplinata dei costi. Elementi che hanno permesso al vettore di "superare definitivamente la crisi del Covid e le grandi sfide ad esso legate". Nel 2023 il vettore svizzero ha riportato un fatturato da 5,3 miliardi di franchi, tornando ai livelli precedenti il Covid-19 e +21% rispetto al 2022, grazie soprattutto all’impennata delle partenze nel periodo estivo: i passeggeri trasportati sono aumentati del 30% a 16,5 milioni. L’utile operativo è stato di 718,9 milioni di franchi, il più alto della sua storia, con un aumento del 58% rispetto al 2022. Tale risultato "consentirà a Swiss di investire ancora di più nella propria redditività", aggiunge la compagnia aerea. Il margine di guadagno del vettore per l'anno in corso è stato del 13,5%, in aumento rispetto al 10,4% dell'anno precedente e il più alto tra i vettori partner del Gruppo Lufthansa. Alle spalle di Austrian Airlines con il 5,4%. "I risultati sono stati incredibilmente importanti per noi e per i nostri investimenti nel futuro - ha dichiarato l'amministratore delegato Dieter Vranckx -. Abbiamo attraversato momenti difficili, ma abbiamo guidato la compagnia attraverso la crisi con le decisioni giuste, e il 2023 è la prova migliore che siamo andati nella direzione giusta". Con questo profitto, Swiss rappresenta circa un terzo dei risultati operativi del Gruppo Lufthansa per l'intero anno – una quota alquanto significativa rispetto alle dimensione della compagnia. Detto questo, Vranckx osserva che il 2023 ha posto sfide "sostanziali" e che la compagnia aerea sta ancora lottando con alcune delle conseguenze della crisi globale della Covid-19. "La pandemia sarà anche alle spalle, ma l'offerta e la domanda nel settore aereo devono ancora ritrovare l'equilibrio che avevano in epoca pre-Covid", conferma il direttore finanziario Markus Binkert. [post_title] => 2023 storico per Swiss: l'utile operativo vale quasi un terzo del totale del gruppo Lh [post_date] => 2024-03-11T09:43:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710150181000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462598 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_462600" align="alignleft" width="162"] Mauro Sementilli[/caption] Con ospiti ricchi ed esigenti provenienti da Cina e India, diventa essenziale per l’industria del turismo italiana soddisfare aspettative, durante l’intero viaggio – dalla richiesta del visto al ritorno a casa – di un servizio di altissima qualità.L’analisi di Mauro Sementilli, Vice-Responsabile per l’Italia di VFS Global, la principale società di outsourcing e servizi tecnologici per governi e missioni diplomatiche in tutto il mondo. Roma antica e Venezia, le mete classiche del Grand Tour alla fine del XVIII secolo degli aristocratici inglesi, oggi sono altrettanto amate da facoltosi viaggiatori cinesi o indiani, così come europei o americani. Nell’ultimo anno si è assistito ad un costante aumento delle prenotazioni dovuto al ritorno dei big spender cinesi. I marchi di alta moda di Roma, Firenze e Milano –per primi hanno registrato un ritorno ai ricavi pre-pandemia, in gran parte grazie ai turisti cinesi, attratti in particolare dal Quadrilatero della Moda a Milano e dalla zona intorno a via del Tridente a Roma, che hanno visto incrementi rispettivamente del 152% e del 128%, negli acquisti tax-free, con lo scontrino medio più alto (1.990 euro) a Milano. Il mercato cinese ha registrato un aumento del 226% nel volume degli acquisti tax-free e di oltre il 150% nel il numero di transazioni.  Secondo un sondaggio della piattaforma asiatica Travelzoo, l’Italia è in Europa la destinazione preferita dai turisti cinesi.  A VFS Global abbiamo registrato richieste di visti Schengen italiani da parte di cittadini cinesi (di cui la stragrande maggioranza sono turisti) passare da 150.000 nel 2010 a 570.000 nel 2019, l'anno di picco dei viaggi pre-pandemia, per la maggior parte a Pechino e Shanghai, con impennate nei periodi del Capodanno cinese (dicembre e gennaio), le vacanze estive e la "settimana d'oro" delle festività nazionali cinesi in ottobre.  [caption id="attachment_462601" align="aligncenter" width="503"] Ufficio Visti per l’Italia a Chongqing di VFS Global[/caption] Si prevede che quest’anno verranno superati i numeri pre-pandemia, che vide 3,5 milioni di arrivi di turisti dalla Cina nel 1919. Fendi, Armani, Prada e Dolce & Gabbana sono per loro affascinanti quanto le rovine antiche. Se un tempo i tour di gruppo erano la vista più comune, ora una nuova generazione – ricca, giovane e più indipendente – vuole spingersi oltre i percorsi più battuti. Dopo un lockdown particolarmente duro, i cinesi sono i “turisti di rivalsa” per eccellenza, che vogliono recuperare il tempo perduto. Ciò che cercano sono esperienze uniche, coinvolgenti e autentiche, esplorando le città minori, le campagne, le isole, la gastronomia locale. [caption id="attachment_462602" align="aligncenter" width="492"] Ufficio Visti per l’Italia a Chongqing di VFS Global[/caption] Destinazione privilegiata per le nozze Se il turista cinese dedica qualche giorno allo shopping, sulle orme di divi come George Clooney, Emily Blunt e John Legend, miliardari e VIP del mondo dello spettacolo indiani scelgono sempre più frequentemente l'Italia per festeggiare le nozze in grande sfarzo.  Tra i matrimoni di nota, quello in Toscana del giocatore di cricket Virat Kohli con l'attrice di Bollywood Deepika Padukone. Mukesh Ambani, con un patrimonio netto stimato sui 42 miliardi di dollari, ha regalato all’unica figlia un matrimonio indimenticabile sul lago di Como, fra le destinazioni più ambìte, con Toscana, riviera Ligure, Umbria, Puglia e costiera Amalfitana. [caption id="attachment_462604" align="aligncenter" width="487"] Ufficio Visti per l’Italia a Beijing di VFS Global, premium lounge[/caption] Con questa tipologia di ospite le aspettative per l’intero viaggio, dalla richiesta del visto al rientro a casa, sono quelle di un servizio di prima classe. In VFS Global stiamo notando che molti optano per il comodo “Visa at Your Doorstep”, con il quale i dati biometrici vengono rilevati nel momento e nel luogo scelti dal richiedente. Sia cinesi che indiani preferiscono  inoltre spesso di farsi spedire i visti tramite corriere, sfruttando le nostre fasce orarie estese del primo mattino e della sera tardi per evitare di interrompere la giornata lavorativa. [caption id="attachment_462605" align="aligncenter" width="484"] Ufficio Visti per l’Italia a Beijing di VFS Global, premium lounge[/caption] Se l’Italia riuscirà a soddisfarne bisogni e desideri, anche loro si innamoreranno di questo magico paese, proprio come hanno fatto nei secoli scorsi europei e americani. E, una volta creato il legame, continueranno a tornare per sempre.       [post_title] => Alta moda, tax-free e matrimoni da favola: Cinesi e Indiani trainano il turismo d’alta gamma in Italia [post_date] => 2024-03-04T08:03:16+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => shopping-tourism [1] => vfs-global ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Shopping Tourism [1] => VFS Global ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709539396000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461076 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461077" align="alignright" width="300"] Claudio Busca[/caption] Il mondo del turismo continua a cambiare e a rinnovarsi, sulla spinta di numerose complessità geo-politiche, ma anche guidato dalle innovazioni tecnologiche. «Il gruppo Bluvacanze sta crescendo bene, anche nella redditività. Le adv sono contente. - sottolinea Claudio Busca, della direzione retail - Siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo. I conflitti in corso nell’area mediorientale non riescono a fermare il mercato. - prosegue - Anche se non siamo ancora tornati ai volumi del passato, i numeri sono in crescita rispetto al 2023. Appena la situazione si tranquillizzerà prevediamo di crescere bene». Uno sguardo positivo sostenuto dalla convinzione che «dopo aver vissuto la pandemia, saremo in grado di affrontare ogni difficoltà del settore». Tra le sfide da affrontare nel nuovo anno c’è quella dell’Intelligenza Artificiale, uno degli obiettivi per il 2024 presentati nella convention di Bluvacanze di fine 2023. «Le agenzie stanno prendendo coscienza del nuovo strumento: noi vogliamo aiutarle ad entrare in questo mondo, perché possa favorire le esigenze del punto vendita». Non si ferma l’impegno del gruppo a favore delle oltre 320 adv associate e delle oltre 580 adv affiliate: «La scorsa settimana abbiamo avviato un’Accademy che si terrà tutti i mercoledì fino al mese di maggio. La formazione, oltre al tema della legalità, indaga quello dell’IA: si deve imparare come usarla e sfruttarla al massimo. In tutto il mercato è in corso un’accelerazione ed esiste un grande potenziale da sviluppare. - continua Claudio Busca – Noi abbiamo iniziato ad usare questo nuovo strumento nella quotidianità dei nostri uffici. IA La nostra strategia di crescita è basata sulla comprensione del potenziale dell’IA, che deve aiutarci a sostituire l’agente di viaggio in tutti i passaggi che sono ormai meccanici. Deve esserci di supporto in quella parte di lavoro in cui l’umano non serve. Ad esempio: per fare una prenotazione è sufficiente l’IA, mentre l’umano serve per parlare con il cliente, spiegandogli perché deve acquistare un prodotto o perché deve fare una determinata prenotazione. Al momento le adv stanno cercando di capire come utilizzare l’IA; solo alcune hanno cominciato a fare delle esperienze, a costruire dei testi o a realizzare delle comunicazioni dirette al cliente. Ma siamo solo all’inizio. Uno dei grandi obiettivi di Bluvacanze per il 2024 è quello di accompagnare le adv in quell’universo, scoprendone insieme le coordinate. Il gruppo sta rilasciando tanti sistemi che ne semplificheranno il lavoro». Frattanto Bluvacanze si prepara ad aprire la sua nuova sede Monte Rosa 91 che, conclude Busca, «sarà una bella sorpresa per tutti». [post_title] => Bluvacanze: IA e formazione al centro delle strategie del gruppo [post_date] => 2024-02-08T11:20:35+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707391235000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460954 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizio d'anno col giusto passo per l'aeroporto di Bologna che ha chiuso il mese di gennaio con 634.865 passeggeri, in aumento del 7,6% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.  Nel dettaglio, a gennaio 2024 i passeggeri su voli domestici sono stati 153.295, in crescita dell’8,8% sullo stesso mese del 2023, mentre i passeggeri su voli internazionali sono stati 481.570, in aumento del 7,2% sul 2023. I movimenti aerei sono stati 4.991, in crescita del 7,5% su gennaio 2023, mentre le merci trasportate per via aerea sono state 3.499 tonnellate, in aumento del 5,3%. Nella classifica delle destinazioni preferite di gennaio spiccano Catania, Tirana e Barcellona ai primi tre posti. Seguono: Parigi Charles de Gaulle, Istanbul, Palermo, Bucarest, Londra Heathrow e Roma Fiumicino. La società di gestione del Marconi sottolinea, in particolare, la forte crescita della capitale albanese, che con un +46,7% su gennaio 2023 balza al secondo posto della classifica, e il il rientro di Roma Fiumicino nella "top ten", grazie ad un significativo +81,3% di passeggeri. [post_title] => Bologna: traffico passeggeri in crescita del 7,2% a gennaio 2024 [post_date] => 2024-02-07T10:05:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707300355000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460674 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’ente del turismo del Kerala è tornato a Milano per il consueto incontro con le agenzie di viaggio. Un aggiornamento sull'offerta turistica in collaborazione con i principali partner dell'industria turistica locale in un worshop alla presenza della console in Italia T. Ajungla Jamir. Nel mentre, si strizza l’occhio al mercato italiano, che se pur posizionato al tredicesimo posto per arrivi internazionali, attrae per il suo potenziale di crescita. Nel 2023 gli italiani in Kerala sono stati 11 mila contro i 28 mila del 2019, ma in rapida ripresa grazie anche a una buona connessione di voli dall’Italia garantiti da Qatar Airways e Etihad Airways, partner della serata. Il New York Times ha definito il Kerala una delle destinazioni al mondo più visitata nel 2023. “Un mercato turistico destinato a crescere dopo la battuta di arresto dovuta alla pandemia. Il 2023 ha registrato 6 milioni di viaggiatori internazionali. L’obiettivo al momento è superare i 10 milioni. Il nostro prodotto turistico è ben conosciuto e apprezzato in Europa grazie a prodotti di valore: mare, entroterra, natura, cultura millenaria, cucina per un turismo balneare, sportivo, esperienziale e culturale unici, come unici sono l’ayurveda, le spezie, il tea. Il tutto facilitato da connessioni su 4 aeroporti principali, infrastrutture e ricettivo di ottimo livello che soddisfano tutte le esigenze, fino al luxury.”, ha spiegato Mr. P.B Nooh, direttore del Kerala Tourism. Perché viaggiare nel Kerala? Per una serie di unicità. “perché è un Paese unico, (God’s own country il claim della promozione turistica, il Paese di Dio) come unica è l’ayurveda, le spezie di alta qualità, le foreste tropicali, le Backwaters e le spiagge tropicali”. Vacanze all’insegna del benessere, molto richiesta in Europa grazie all’ayurveda con i suoi resort e centri medici specializzati. Una tradizione millenaria unica per il clima, il territorio e la biodiversità come unici sono gli effetti benefici della medicina olistica, l’ampia offerta di centri di benessere ayurveda, ottime infrastrutture e centri di rigorosa formazione scientifica. Le spezie sono parte integrante della storia. La cucina offre una varietà di piatti vegetariani, di pesce o carne in grado di soddisfare le preferenze di tutti i viaggiatori. Un Paese tropicale con 580 chilometri di costa per una vacanza balneare rilassante su spiagge come Kovalam e Varkala, contornate da palme di cocco e resort e la possibilità di praticare attività e sport acquatici. Un mondo affascinante, tutto da scoprire è quello delle Backwaters, la rete di canali, laghi, estuari e delta che si estendono per tutto il Kerala e che sfociano nel mar Arabico; flora e fauna unici da unire all’esperienza delle case galleggianti, le Kettuvallam. Per una vacanza full immersion nella natura una soluzione interessante è quella del caravan: Caravan Parks verranno sviluppati come parchi privati e resort ibridi. Tra le alture del Kerala ci sono numerosi patrimoni Unesco, spezie pregiate, piantagioni di tea, foreste spettacolari e 15 santuari di fauna selvatica, 2 riserve di tigri e 5 parchi nazionali. L’Eliturismo è tra i nuovi pacchetti escursionistici offerti per vivere un’esperienza in elicottero da un punto di vista diverso sulle bellezze della destinazione. [gallery columns="2" size="medium" ids="460684,460683"]    [post_title] => Il Kerala scommette sul potenziale ancora inespresso del mercato Italia [post_date] => 2024-02-06T11:13:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => ayurveda [1] => eliturismo [2] => ente-del-turismo [3] => kerala ) [post_tag_name] => Array ( [0] => ayurveda [1] => eliturismo [2] => Ente del Turismo [3] => Kerala ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707217987000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "583" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":4,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":78,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465263","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mediterraneo sempre più al centro dell’offerta MSC Crociere, che non smette di crescere anche ai Caraibi, ormai destinazione strategica. Si consolida inoltre il prodotto Nord Europa, Sud America e Sud Africa, nonché gli Emirati e l’Estremo Oriente. Uno sviluppo intenso, che vedrà l’introduzione di nuovi scali e nuovi itinerari, e in cui l’MSC Yacht Club giocherà un ruolo fondamentale. Questa area di bordo esclusiva presente su molte unità MSC, vera nave nella nave dedicata all’offerta di crociere di lusso, è infatti l’elemento chiave di proposte sempre più in linea con le esigenze di un pubblico di crocieristi alla ricerca di esperienze uniche ed esclusive.\r\nLa prima volta di Bari home port\r\n\r\nTra le principali novità nella programmazione di quest’anno, ecco allora il ritorno di MSC Crociere nel porto di Cagliari, a cui si aggiungerà la prima volta di Bari home port. Un’operazione che mira a rendere il capoluogo pugliese una vera e propria porta verso l’Oriente. Tra gli scali italiani, così come tra i porti di tutto il mondo, gli ospiti MSC potranno beneficiare della proficua collaborazione instaurata dalla compagnia con le comunità locali di riferimento, che permette ai passeggeri di vivere al meglio alcune delle meraviglie del nostro Paese, incluse Genova, Civitavecchia, Napoli, Palermo, Ancona, Trieste, Messina, Brindisi, La Spezia, Olbia, Livorno e Venezia. Si confermano inoltre importanti scali già serviti nel 2023, tra cui gli hub di Amburgo, Kiel, Copenaghen e Southampton per il Nord Europa.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_465266\" align=\"aligncenter\" width=\"513\"] MSC Euribia[/caption]\r\n\r\nGrande attesa, poi, per il debutto in inverno della MSC Euribia negli Emirati Arabi. Così come per la ripresa degli itinerari in Cina con la MSC Bellissima, che opererà dagli home port di Shangai, Keelung e Shenzhen fino a tutta l’estate 2024. La programmazione invernale 2024-25 nella regione prevede successivamente una serie di partenze della Splendida da Shenzhen e Xiamen, da dicembre 2024 fino ad aprile 2025, nonché ancora della Bellissima da Shanghai, a partire da gennaio 2025.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_465267\" align=\"aligncenter\" width=\"513\"] MSC World Europa[/caption]\r\n\r\nNel 2025 arriva la nuova ammiraglia Msc World America\r\n\r\nMa il momento clou dei prossimi 12 mesi sarà sicuramente l’arrivo della nuova ammiraglia MSC World America: nave che unisce il design europeo al comfort americano. La sua naming ceremony è già in calendario per il 9 aprile 2025 nel nuovo terminal di PortMiami della compagnia. L’unità partirà poi per il suo primo viaggio con tappa presso l’isola privata Ocean Cay MSC Marine Reserve, alle Bahamas. L’itinerario prevede qui un overnight con lo spettacolo serale del faro dell’isola e una festa in spiaggia. Dopo il battesimo, la MSC World America salperà quindi per la sua stagione inaugurale il 12 aprile 2025. La nave effettuerà itinerari alternati di sette notti nell’Est e nell’Ovest dei Caraibi, con tappe a Puerto Plata, in Repubblica Dominicana, San Juan, a Porto Rico, Costa Maya e Cozumel, in Messico, Isla de Roatan, in Honduras, nonché proprio ad Ocean Cay alle Bahamas.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_465268\" align=\"aligncenter\" width=\"514\"] MSC Seascape[/caption]\r\n\r\nSempre negli Usa, da novembre 2025 la compagnia aprirà il proprio quarto home port al terminal 16 di Galveston. A fare base nello scalo texano sarà la MSC Seascape, attualmente operativa da Miami. La nave effettuerà crociere verso i porti messicani della costa Maya e di Cozumel, nonché verso l’isola honduregna di Roatan.\r\n\r\nLe suite MSC Yacht Club fiore all’occhiello della flotta\r\n\r\nE per godere appieno di una proposta tanto ampia, la soluzione fiore all’occhiello di MSC Crociere è proprio l’MSC Yacht Club. Nelle sue suite un maggiordomo si occuperà di ogni esigenza degli ospiti: dalle escursioni personalizzate all'organizzazione dei servizi a bordo o a terra, dal lustrascarpe allo spuntino alle 3 del mattino… Il tutto sempre con una meticolosa cura dei dettagli.\r\n\r\nGli ospiti in MSC Yc godono di lounge privata, check-in e check-out prioritario, esclusivo solarium con piscina e idromassaggio. A disposizione degli ospiti anche la possibilità di organizzare una sessione di shopping su misura, di partecipare a escursioni personalizzate, di gustare una ricca selezione di rinfreschi, nonché di accedere liberamente all’Area Termale di MSC Aurea Spa. Particolarmente vasta anche l’offerta gourmet, arricchita da un vero servizio a 5 stelle in grado di esaltare le proposte di chef di fama mondiale.\r\n\r\nNumerose, infine, le tipologie di suite MSC Yacht Club tra cui scegliere, comprese le Royal e le Owner’s suite, tutte arredate sontuosamente e progettate con la massima attenzione ai dettagli: dai materassi in Myform Memory alle lenzuola in cotone egiziano, fino al menu dei cuscini Dorelan, nonché ai bagni in marmo e ai minibar, a cui spesso si aggiungono straordinarie viste panoramiche dai balconi privati.","post_title":"Viaggi di lusso ed esperienze esclusive: le crociere MSC Yacht Club","post_date":"2024-04-11T12:21:23+00:00","category":["informazione-pr","tour_operator"],"category_name":["Informazione PR","Tour Operator"],"post_tag":["crociere-di-lusso-msc-yacht-club","crociere-msc-crociere","crociere-msc-euribia","crociere-msc-seascape","crociere-msc-world-europa","crociere-msc-yacht-club","msc-crociere","msc-yacht-club","msc-yc","suite-msc-yacht-club","viaggi-di-lusso-msc-crociere"],"post_tag_name":["crociere di lusso MSC Yacht Club","crociere MSC Crociere","crociere MSC Euribia","crociere MSC Seascape","crociere MSC World Europa","crociere MSC Yacht Club","msc crociere","MSC Yacht Club","MSC Yc","suite MSC Yacht Club","viaggi di lusso MSC Crociere"]},"sort":[1712838083000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463854","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_463855\" align=\"aligncenter\" width=\"501\"] Travel Open Day Hospitality Pesaro[/caption]\r\n\r\nIn corso di svolgimento la tappa di Pesaro del Travel Open Day Hospitality presso Palazzo Gradari. Una nuova occasione per far incontrare le strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere con i fornitori di servizi per l’ospitalità. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Federalberghi Marche, Pesaro 2024 Capitale Italiana della Cultura, Discover Pesaro e APA Hotels Pesaro. Durante questo appuntamento è stato presentato l’innovativo progetto “CTE Square, Casa delle Tecnologie Emergenti “che si pone lo scopo di supportare progetti di ricerca e sperimentazione con l’intento di trasferire know-how tecnologico verso le piccole e medie imprese per produrre sempre più servizi di qualità. Le università e le aziende partner del progetto si muoveranno in diversi ambiti dell’innovazione: dalla blockchain, all’intelligenza artificiale, dal 5 e 6G al metaverso per aumentare la competitività dei territori.\r\n\r\n\"Lavoriamo tanto sull’innovazione e sulla tecnologia nel comune di Pesaro – spiega Francesca Frenquellucci, assessore all’innovazione e alla partecipazione del comune di Pesaro  - La Casa delle Tecnologie Emergenti (con sede a Palazzo Mamiani) è un progetto di un bando vinto del ministero dello sviluppo economico del valore di 11 milioni e 300 mila euro con cui supportiamo tutti i progetti all’interno della città che hanno a che fare con la cultura del turismo, le tecnologie e l'innovazione, creando economia circolare, ma anche un aiuto concreto alle imprese e ai turisti”.\r\n\r\nSono intervenuti anche, Alessandro Bogliolo Professore Ordinario di Sistemi Informatici presso l'Università di Urbino (che ha presentato Wom, la piattaforma della ricompensa per accumulare crediti e sconti), Luca Giustozzi, presidente Federalberghi Marche, Paolo Costantini, presidente APA Hotels, Leandro Giarraffa, sales manager Blastness e Matteo Tentoni, consulente energetico Tema Power.\r\n\r\n \r\n\r\n[caption id=\"attachment_463867\" align=\"aligncenter\" width=\"475\"] Francesca Frenquellucci, assessore all’innovazione e alla partecipazione del comune di Pesaro con Paolo Costantini, presidente APA Hotels[/caption]\r\n\r\n[caption id=\"attachment_463856\" align=\"aligncenter\" width=\"478\"] Angelo Serra e Amerigo Varotti rispettivamente presidente e direttore di Confcommercio Marche Nord, Luca Giustozzi, presidente Federalberghi Marche e Paolo Costantini, presidente APA Hotels[/caption]\r\n\r\n[caption id=\"attachment_463874\" align=\"aligncenter\" width=\"497\"] Leandro Giarraffa , sales manager Blastness[/caption]\r\n\r\n[caption id=\"attachment_463868\" align=\"aligncenter\" width=\"503\"] Matteo Tentoni, consulente energetico Tema Power[/caption]\r\n\r\n[gallery columns=\"4\" ids=\"463858,463859,463860,463861,463862,463864,463865,463866,463869,463870,463871,463872\"]\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il Travel Open Day Hospitality, oggi a Pesaro","post_date":"2024-03-19T14:10:50+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1710857450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463434","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' ancora sciopero negli aeroporti tedeschi: il sindacato Ver.di ieri ha esteso l'appello all'astensione dal lavoro del personale di sicurezza anche a venerdì, in almeno dieci scali.\r\n\r\nLa mobilitazione è già in corso negli aeroporti di Amburgo, Stoccarda, Karlsruhe/Baden-Baden, Colonia e Berlino e domani si aggiungeranno anche quelli di Hannover, Dortmund, Weeze, Lipsia e Dresda.\r\n\r\nGli scioperi viaggiano parallelamente alla trattativa in corso per un aumento salariale per i circa 25.000 dipendenti del settore a livello nazionale. Secondo Ver.di, finora non è stato raggiunto alcun accordo nelle cinque tornate di contrattazione collettiva con l'Associazione federale delle imprese di sicurezza aerea. Le trattative salariali continueranno fino al 20 marzo.\r\n\r\nIntanto, secondo le stime dell'associazione aeroportuale Adv, a causa dell'azione rischiano di essere cancellati più di 580 voli e 90.000 viaggiatori dovranno riprogrammare. \r\n\r\nIl più grande aeroporto tedesco, quello di Francoforte, non è interessato dagli scioperi del personale di sicurezza aerea di oggi e domani. Tuttavia, a causa dello sciopero di due giorni del personale di cabina Lufthansa di martedì e mercoledì nei due aeroporti, potrebbero verificarsi ancora ritardi e cancellazioni di voli.","post_title":"Ancora scioperi negli aeroporti tedeschi: centinaia di voli a rischio oggi e domani","post_date":"2024-03-14T11:14:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1710414845000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463367","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Catalogna accende i riflettori sulla 37° edizione dell’America’s Cup, che da agosto e fino ad ottobre, vedrà Barcellona ospitare l'edizione 2024 della kermesse, richiamando appassionati ed esperti provenienti da ogni parte del mondo.\r\nL'Ente Turismo della Catalogna ha presentato ieri a Milano l’iniziativa: l'esclusiva location di Feeling Food ha ospitato anche la riproduzione della barca AC75, l'imbarcazione monoscafo a vela di lunghezza 75 piedi (23 m), utilizzata durante la competizione.\r\n«Siamo orgogliosi di poter ospitare un evento di così grande prestigio, che rappresenta un’importante opportunità per tutto il territorio catalano - sottolinea Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del Turismo della Catalogna in Italia - La competizione avrà un impatto diretto stimato intorno a 1 miliardo e 200 milioni di euro, grazie anche all’enorme turismo che la manifestazione genererà. Inoltre, secondo uno studio dell’Universitat Pompeu Fabra, l’evento creerà circa 19.000 nuovi posti di lavoro, dal momento della designazione fino al suo svolgimento».\r\nLa Catalogna vanta da sempre una grande tradizione marina e relativo turismo nautico. Le sue coste infatti, che sono bagnate dal mar Mediterraneo, misurano circa 580 chilometri e il 60% dei suoi oltre sette milioni di abitanti vive in municipi costieri.\r\nLa manifestazione coinvolge amministrazioni pubbliche e aziende private, che da oltre un anno lavorano in sinergia per portare avanti il progetto. Il budget stanziato dal governo spagnolo, dal comune di Barcellona, dalla Generalitat de Catalunya e dalla Diputació de Barcelona ammonta a 70 milioni, beneficiando anche di particolari normative attuate a seguito della nomina dell’America’s Cup come “Evento di interesse speciale”.\r\nLa cerimonia di inaugurazione si terrà il 22 agosto 2024 nello storico porto di Villanova i la Geltrù, dove ormeggeranno le barche e i sei team in gara: Ineo Britannia, Alinghi Red Bull Racing, Luna Rossa Prada Pirelli, Nyyc American Magic, Orient Express Racing Team e l’attuale detentore e defender della coppa, Emirates Team New Zealand.\r\nPer la prima volta nei suoi quasi 175 anni di storia la Coppa America a Barcellona includerà una categoria riservata alle donne nonché la terza edizione della Youth America’s Cup, di cui Unicredit è naming partner. Si svolgerà dal 17 al 26 settembre lungo le coste catalane e vedrà protagonisti i giovani velisti tra i 18 e i 25 anni.","post_title":"Catalogna in rotta verso l'America's Cup: impatto sul territorio da 1,2 mld di euro","post_date":"2024-03-13T11:47:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1710330452000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463168","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Esercizio da record quello del 2023 per Swiss: la compagnia del gruppo Lufthansa ha registrato un utile storico, grazie all’aumento della domanda di viaggio e a una riduzione disciplinata dei costi. Elementi che hanno permesso al vettore di \"superare definitivamente la crisi del Covid e le grandi sfide ad esso legate\".\r\n\r\nNel 2023 il vettore svizzero ha riportato un fatturato da 5,3 miliardi di franchi, tornando ai livelli precedenti il Covid-19 e +21% rispetto al 2022, grazie soprattutto all’impennata delle partenze nel periodo estivo: i passeggeri trasportati sono aumentati del 30% a 16,5 milioni.\r\n\r\nL’utile operativo è stato di 718,9 milioni di franchi, il più alto della sua storia, con un aumento del 58% rispetto al 2022. Tale risultato \"consentirà a Swiss di investire ancora di più nella propria redditività\", aggiunge la compagnia aerea.\r\n\r\nIl margine di guadagno del vettore per l'anno in corso è stato del 13,5%, in aumento rispetto al 10,4% dell'anno precedente e il più alto tra i vettori partner del Gruppo Lufthansa. Alle spalle di Austrian Airlines con il 5,4%.\r\n\r\n\"I risultati sono stati incredibilmente importanti per noi e per i nostri investimenti nel futuro - ha dichiarato l'amministratore delegato Dieter Vranckx -. Abbiamo attraversato momenti difficili, ma abbiamo guidato la compagnia attraverso la crisi con le decisioni giuste, e il 2023 è la prova migliore che siamo andati nella direzione giusta\".\r\n\r\nCon questo profitto, Swiss rappresenta circa un terzo dei risultati operativi del Gruppo Lufthansa per l'intero anno – una quota alquanto significativa rispetto alle dimensione della compagnia.\r\n\r\nDetto questo, Vranckx osserva che il 2023 ha posto sfide \"sostanziali\" e che la compagnia aerea sta ancora lottando con alcune delle conseguenze della crisi globale della Covid-19. \"La pandemia sarà anche alle spalle, ma l'offerta e la domanda nel settore aereo devono ancora ritrovare l'equilibrio che avevano in epoca pre-Covid\", conferma il direttore finanziario Markus Binkert.","post_title":"2023 storico per Swiss: l'utile operativo vale quasi un terzo del totale del gruppo Lh","post_date":"2024-03-11T09:43:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1710150181000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462598","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_462600\" align=\"alignleft\" width=\"162\"] Mauro Sementilli[/caption]\r\n\r\nCon ospiti ricchi ed esigenti provenienti da Cina e India, diventa essenziale per l’industria del turismo italiana soddisfare aspettative, durante l’intero viaggio – dalla richiesta del visto al ritorno a casa – di un servizio di altissima qualità.L’analisi di Mauro Sementilli, Vice-Responsabile per l’Italia di VFS Global, la principale società di outsourcing e servizi tecnologici per governi e missioni diplomatiche in tutto il mondo.\r\n\r\nRoma antica e Venezia, le mete classiche del Grand Tour alla fine del XVIII secolo degli aristocratici inglesi, oggi sono altrettanto amate da facoltosi viaggiatori cinesi o indiani, così come europei o americani. Nell’ultimo anno si è assistito ad un costante aumento delle prenotazioni dovuto al ritorno dei big spender cinesi. I marchi di alta moda di Roma, Firenze e Milano –per primi hanno registrato un ritorno ai ricavi pre-pandemia, in gran parte grazie ai turisti cinesi, attratti in particolare dal Quadrilatero della Moda a Milano e dalla zona intorno a via del Tridente a Roma, che hanno visto incrementi rispettivamente del 152% e del 128%, negli acquisti tax-free, con lo scontrino medio più alto (1.990 euro) a Milano. Il mercato cinese ha registrato un aumento del 226% nel volume degli acquisti tax-free e di oltre il 150% nel il numero di transazioni.  Secondo un sondaggio della piattaforma asiatica Travelzoo, l’Italia è in Europa la destinazione preferita dai turisti cinesi.  A VFS Global abbiamo registrato richieste di visti Schengen italiani da parte di cittadini cinesi (di cui la stragrande maggioranza sono turisti) passare da 150.000 nel 2010 a 570.000 nel 2019, l'anno di picco dei viaggi pre-pandemia, per la maggior parte a Pechino e Shanghai, con impennate nei periodi del Capodanno cinese (dicembre e gennaio), le vacanze estive e la \"settimana d'oro\" delle festività nazionali cinesi in ottobre. \r\n\r\n[caption id=\"attachment_462601\" align=\"aligncenter\" width=\"503\"] Ufficio Visti per l’Italia a Chongqing di VFS Global[/caption]\r\n\r\nSi prevede che quest’anno verranno superati i numeri pre-pandemia, che vide 3,5 milioni di arrivi di turisti dalla Cina nel 1919. Fendi, Armani, Prada e Dolce & Gabbana sono per loro affascinanti quanto le rovine antiche. Se un tempo i tour di gruppo erano la vista più comune, ora una nuova generazione – ricca, giovane e più indipendente – vuole spingersi oltre i percorsi più battuti. Dopo un lockdown particolarmente duro, i cinesi sono i “turisti di rivalsa” per eccellenza, che vogliono recuperare il tempo perduto. Ciò che cercano sono esperienze uniche, coinvolgenti e autentiche, esplorando le città minori, le campagne, le isole, la gastronomia locale.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_462602\" align=\"aligncenter\" width=\"492\"] Ufficio Visti per l’Italia a Chongqing di VFS Global[/caption]\r\n\r\nDestinazione privilegiata per le nozze\r\n\r\nSe il turista cinese dedica qualche giorno allo shopping, sulle orme di divi come George Clooney, Emily Blunt e John Legend, miliardari e VIP del mondo dello spettacolo indiani scelgono sempre più frequentemente l'Italia per festeggiare le nozze in grande sfarzo.  Tra i matrimoni di nota, quello in Toscana del giocatore di cricket Virat Kohli con l'attrice di Bollywood Deepika Padukone. Mukesh Ambani, con un patrimonio netto stimato sui 42 miliardi di dollari, ha regalato all’unica figlia un matrimonio indimenticabile sul lago di Como, fra le destinazioni più ambìte, con Toscana, riviera Ligure, Umbria, Puglia e costiera Amalfitana.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_462604\" align=\"aligncenter\" width=\"487\"] Ufficio Visti per l’Italia a Beijing di VFS Global, premium lounge[/caption]\r\n\r\nCon questa tipologia di ospite le aspettative per l’intero viaggio, dalla richiesta del visto al rientro a casa, sono quelle di un servizio di prima classe. In VFS Global stiamo notando che molti optano per il comodo “Visa at Your Doorstep”, con il quale i dati biometrici vengono rilevati nel momento e nel luogo scelti dal richiedente. Sia cinesi che indiani preferiscono  inoltre spesso di farsi spedire i visti tramite corriere, sfruttando le nostre fasce orarie estese del primo mattino e della sera tardi per evitare di interrompere la giornata lavorativa.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_462605\" align=\"aligncenter\" width=\"484\"] Ufficio Visti per l’Italia a Beijing di VFS Global, premium lounge[/caption]\r\n\r\nSe l’Italia riuscirà a soddisfarne bisogni e desideri, anche loro si innamoreranno di questo magico paese, proprio come hanno fatto nei secoli scorsi europei e americani. E, una volta creato il legame, continueranno a tornare per sempre.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Alta moda, tax-free e matrimoni da favola: Cinesi e Indiani trainano il turismo d’alta gamma in Italia","post_date":"2024-03-04T08:03:16+00:00","category":["informazione-pr","mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Informazione PR","Mercato e tecnologie"],"post_tag":["shopping-tourism","vfs-global"],"post_tag_name":["Shopping Tourism","VFS Global"]},"sort":[1709539396000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461076","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461077\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Claudio Busca[/caption]\r\nIl mondo del turismo continua a cambiare e a rinnovarsi, sulla spinta di numerose complessità geo-politiche, ma anche guidato dalle innovazioni tecnologiche. «Il gruppo Bluvacanze sta crescendo bene, anche nella redditività. Le adv sono contente. - sottolinea Claudio Busca, della direzione retail - Siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo. I conflitti in corso nell’area mediorientale non riescono a fermare il mercato. - prosegue - Anche se non siamo ancora tornati ai volumi del passato, i numeri sono in crescita rispetto al 2023. Appena la situazione si tranquillizzerà prevediamo di crescere bene». \r\nUno sguardo positivo sostenuto dalla convinzione che «dopo aver vissuto la pandemia, saremo in grado di affrontare ogni difficoltà del settore». Tra le sfide da affrontare nel nuovo anno c’è quella dell’Intelligenza Artificiale, uno degli obiettivi per il 2024 presentati nella convention di Bluvacanze di fine 2023.\r\n«Le agenzie stanno prendendo coscienza del nuovo strumento: noi vogliamo aiutarle ad entrare in questo mondo, perché possa favorire le esigenze del punto vendita». Non si ferma l’impegno del gruppo a favore delle oltre 320 adv associate e delle oltre 580 adv affiliate: «La scorsa settimana abbiamo avviato un’Accademy che si terrà tutti i mercoledì fino al mese di maggio. La formazione, oltre al tema della legalità, indaga quello dell’IA: si deve imparare come usarla e sfruttarla al massimo. In tutto il mercato è in corso un’accelerazione ed esiste un grande potenziale da sviluppare. - continua Claudio Busca – Noi abbiamo iniziato ad usare questo nuovo strumento nella quotidianità dei nostri uffici. \r\n\r\nIA\r\nLa nostra strategia di crescita è basata sulla comprensione del potenziale dell’IA, che deve aiutarci a sostituire l’agente di viaggio in tutti i passaggi che sono ormai meccanici. Deve esserci di supporto in quella parte di lavoro in cui l’umano non serve. Ad esempio: per fare una prenotazione è sufficiente l’IA, mentre l’umano serve per parlare con il cliente, spiegandogli perché deve acquistare un prodotto o perché deve fare una determinata prenotazione. Al momento le adv stanno cercando di capire come utilizzare l’IA; solo alcune hanno cominciato a fare delle esperienze, a costruire dei testi o a realizzare delle comunicazioni dirette al cliente. Ma siamo solo all’inizio. \r\nUno dei grandi obiettivi di Bluvacanze per il 2024 è quello di accompagnare le adv in quell’universo, scoprendone insieme le coordinate. Il gruppo sta rilasciando tanti sistemi che ne semplificheranno il lavoro». Frattanto Bluvacanze si prepara ad aprire la sua nuova sede Monte Rosa 91 che, conclude Busca, «sarà una bella sorpresa per tutti».","post_title":"Bluvacanze: IA e formazione al centro delle strategie del gruppo","post_date":"2024-02-08T11:20:35+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1707391235000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460954","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Inizio d'anno col giusto passo per l'aeroporto di Bologna che ha chiuso il mese di gennaio con 634.865 passeggeri, in aumento del 7,6% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.\r\n\r\n Nel dettaglio, a gennaio 2024 i passeggeri su voli domestici sono stati 153.295, in crescita dell’8,8% sullo stesso mese del 2023, mentre i passeggeri su voli internazionali sono stati 481.570, in aumento del 7,2% sul 2023.\r\n\r\nI movimenti aerei sono stati 4.991, in crescita del 7,5% su gennaio 2023, mentre le merci trasportate per via aerea sono state 3.499 tonnellate, in aumento del 5,3%.\r\n\r\nNella classifica delle destinazioni preferite di gennaio spiccano Catania, Tirana e Barcellona ai primi tre posti. Seguono: Parigi Charles de Gaulle, Istanbul, Palermo, Bucarest, Londra Heathrow e Roma Fiumicino.\r\n\r\nLa società di gestione del Marconi sottolinea, in particolare, la forte crescita della capitale albanese, che con un +46,7% su gennaio 2023 balza al secondo posto della classifica, e il il rientro di Roma Fiumicino nella \"top ten\", grazie ad un significativo +81,3% di passeggeri.","post_title":"Bologna: traffico passeggeri in crescita del 7,2% a gennaio 2024","post_date":"2024-02-07T10:05:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707300355000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460674","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’ente del turismo del Kerala è tornato a Milano per il consueto incontro con le agenzie di viaggio. Un aggiornamento sull'offerta turistica in collaborazione con i principali partner dell'industria turistica locale in un worshop alla presenza della console in Italia T. Ajungla Jamir.\r\n\r\n\r\nNel mentre, si strizza l’occhio al mercato italiano, che se pur posizionato al tredicesimo posto per arrivi internazionali, attrae per il suo potenziale di crescita. Nel 2023 gli italiani in Kerala sono stati 11 mila contro i 28 mila del 2019, ma in rapida ripresa grazie anche a una buona connessione di voli dall’Italia garantiti da Qatar Airways e Etihad Airways, partner della serata.\r\n\r\nIl New York Times ha definito il Kerala una delle destinazioni al mondo più visitata nel 2023. “Un mercato turistico destinato a crescere dopo la battuta di arresto dovuta alla pandemia. Il 2023 ha registrato 6 milioni di viaggiatori internazionali. L’obiettivo al momento è superare i 10 milioni. Il nostro prodotto turistico è ben conosciuto e apprezzato in Europa grazie a prodotti di valore: mare, entroterra, natura, cultura millenaria, cucina per un turismo balneare, sportivo, esperienziale e culturale unici, come unici sono l’ayurveda, le spezie, il tea. Il tutto facilitato da connessioni su 4 aeroporti principali, infrastrutture e ricettivo di ottimo livello che soddisfano tutte le esigenze, fino al luxury.”, ha spiegato Mr. P.B Nooh, direttore del Kerala Tourism.\r\n\r\nPerché viaggiare nel Kerala? Per una serie di unicità. “perché è un Paese unico, (God’s own country il claim della promozione turistica, il Paese di Dio) come unica è l’ayurveda, le spezie di alta qualità, le foreste tropicali, le Backwaters e le spiagge tropicali”.\r\n\r\nVacanze all’insegna del benessere, molto richiesta in Europa grazie all’ayurveda con i suoi resort e centri medici specializzati. Una tradizione millenaria unica per il clima, il territorio e la biodiversità come unici sono gli effetti benefici della medicina olistica, l’ampia offerta di centri di benessere ayurveda, ottime infrastrutture e centri di rigorosa formazione scientifica.\r\n\r\nLe spezie sono parte integrante della storia. La cucina offre una varietà di piatti vegetariani, di pesce o carne in grado di soddisfare le preferenze di tutti i viaggiatori. \r\n\r\nUn Paese tropicale con 580 chilometri di costa per una vacanza balneare rilassante su spiagge come Kovalam e Varkala, contornate da palme di cocco e resort e la possibilità di praticare attività e sport acquatici. \r\n\r\nUn mondo affascinante, tutto da scoprire è quello delle Backwaters, la rete di canali, laghi, estuari e delta che si estendono per tutto il Kerala e che sfociano nel mar Arabico; flora e fauna unici da unire all’esperienza delle case galleggianti, le Kettuvallam.\r\n\r\nPer una vacanza full immersion nella natura una soluzione interessante è quella del caravan: Caravan Parks verranno sviluppati come parchi privati e resort ibridi. \r\n\r\nTra le alture del Kerala ci sono numerosi patrimoni Unesco, spezie pregiate, piantagioni di tea, foreste spettacolari e 15 santuari di fauna selvatica, 2 riserve di tigri e 5 parchi nazionali.\r\n\r\nL’Eliturismo è tra i nuovi pacchetti escursionistici offerti per vivere un’esperienza in elicottero da un punto di vista diverso sulle bellezze della destinazione.\r\n\r\n[gallery columns=\"2\" size=\"medium\" ids=\"460684,460683\"]\r\n\r\n  ","post_title":"Il Kerala scommette sul potenziale ancora inespresso del mercato Italia","post_date":"2024-02-06T11:13:07+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["ayurveda","eliturismo","ente-del-turismo","kerala"],"post_tag_name":["ayurveda","eliturismo","Ente del Turismo","Kerala"]},"sort":[1707217987000]}]}}

Lascia un commento