30 May 2024

371

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore tecnico iscritto all’Albo Regione Emilia Romagna offresi per copertura titolo, consulenze o contratto lavoro part-time mattino.
Offresi zona Bologna e provincia. Elena, cell 333 7628062.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468271 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_468274" align="alignright" width="300"] Eftichios Vassilakis, chairman Aegean[/caption] Traguardo importante quello di oggi per Aegean che celebra i suoi primi 25 anni di attività. Un'avventura cominciata nel 1999, con soli due aeromobili e segnata da diversi momenti che contribuito in modo significativo al suo sviluppo. Tra questi spiccano la quotazione della compagnia aerea alla Borsa di Atene, l'adesione a Star Alliance, l'acquisizione di Olympic Air, l'ordine di 46 aeromobili della famiglia Airbus A320 neo, il più grande investimento privato in Grecia, che di recente è salito a 50 aeromobili, e la creazione del primo moderno centro di simulazione di volo e di addestramento degli equipaggi in Grecia, in uno dei primi hangar “verdi” in Europa, presso l'aeroporto internazionale di Atene. Recentemente è stato avviato il prossimo ciclo di crescita con l'ordine di quattro nuovi aeromobili A321neo Long range che copriranno distanze fino a 7,5 ore, dalla Grecia alle regioni del Golfo, all'India e all'Africa centrale, consentendo ad Aegean di offrire ai passeggeri un nuovo livello di comfort e di servizio verso destinazioni lontane ed extra-Ue.   Oggi la compagnia aerea greca impiega più di 3.700 persone e opera con 76 aeromobili verso 156 destinazioni, con 249 rotte dirette verso 47 Paesi; lo scorso anno ha offerto 18,5 milioni di posti, aumentati di 3,1 milioni rispetto al 2022, trasportando 15,5 milioni di passeggeri, 3,2 milioni in più rispetto all'anno precedente, con un incremento del 26%. «Mentre entriamo in una nuova fase di crescita - ha affermato il chairman del vettore, Eftichios Vassilakis - la sfida per la nuova generazione del nostro personale, un team significativamente più grande con un grande potenziale, è quella di rimanere innovativi, agili e competitivi per affrontare le nuove sfide, generare idee fresche preservando i nostri valori fondamentali e rimanere impegnati nella nostra strategia di crescita, che sostiene e contribuisce al turismo e al marchio greco». [post_title] => Aegean compie oggi 25 anni. Vassilakis: «Restiamo innovativi e competitivi» [post_date] => 2024-05-28T12:20:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716898855000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467368 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>  Inizio d'anno positivo per Tap Air Portugal che chiude il primo trimestre con un miglioramento delle prestazioni operative, rispetto allo stesso periodo 2023: i passeggeri trasportati sono cresciuti dello 0,6% e capacità del 3,8%; il load factor è cresciuto di 0,3 punti percentuali, confermando l'attenzione della compagnia al miglioramento continuo delle proprie operazioni. I ricavi operativi, pari a 862 milioni, registrano un aumento del 3,1% rispetto al primo trimestre del 2023, mentre l'ebitda ricorrente è pari a 83,7 milioni (-30,3%) e l'ebit ricorrente è negativo per 43,3 milioni contro un valore negativo di 10,2 milioni nel pari periodo del 2023, anche se i due parametri di redditività risultano significativamente superiori ai livelli pre-crisi del 2019 (rispettivamente  5,5 milioni e -99,3 milioni di euro). L'utile netto è stato negativo per 71,9 milioni di euro, registrando una riduzione di 14,5 milioni rispetto al primo trimestre 2023. Tuttavia, rispetto al Q119, è migliorato di 34,7 milioni.    Dal punto di vista operativo, alla fine del primo trimestre, per la stagione estiva, sono state riaperte due destinazioni da Lisbona: Napoli e Porto Santo. Al 31 marzo 2024 la flotta era costituita da 99 aeromobili, vale a dire un aeromobile in più rispetto al 31 dicembre 2023 e con il 68% della flotta operativa di medio e lungo raggio costituita da aeromobili Airbus della Famiglia Neo.   “Nel primo trimestre del 2024 abbiamo proseguito la trasformazione strutturale necessaria per Tap - ha commentato il ceo, Luís Rodrigues -. L'investimento nel nostro personale, compresa la cessazione dei tagli salariali, gli adeguamenti inflazionistici e i nuovi contratti collettivi di lavoro, ha avuto un impatto immediato sui risultati finali, e continuerà a dare i suoi frutti. Siamo stati in grado di aumentare la capacità, trasportare più passeggeri e migliorare il load factor rispetto al primo trimestre del 2023, il che si è tradotto in un aumento dei ricavi, in interruzioni di servizio significativamente ridotte, in un miglioramento della puntualità e della regolarità su un'infrastruttura fortemente congestionata". [post_title] => Tap Air Portugal riduce il rosso del trimestre, trend positivo dei ricavi [post_date] => 2024-05-15T09:50:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715766620000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466738 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_464039" align="alignright" width="300"] Uno scorcio di Genova[/caption] Proseguono i lavori a Genova a Ponte dei Mille per consentire l’attracco delle navi da crociera più grandi anche sul secondo accosto di Stazioni Marittime. La fase precedente dei lavori includeva l’eliminazione delle passerelle passeggeri che saranno sostituite da un’infrastruttura più moderna. Attualmente è iniziata la realizzazione della banchina che raggiungerà i 370 metri. I lavori dell’area crocieristica a Ponte dei Mille Levante fa parte di un più ampio progetto, che comprende anche la riqualificazione dell'ex silos granario Hennebique; si tratta di uno spazio pubblico polivalente che ospiterà, oltre al nuovo polo crocieristico anche uffici, servizi ricettivi, gallerie commerciali, bar e ristoranti e spazi per avviare percorsi culturali e museali. Grazie al posizionamento di recinzioni di sicurezza, i lavori in programma stanno procedendo senza interferire con l’attività crocieristica di Ponte dei Mille lato Ponente che, dopo l’intervento di consolidamento  concluso nel 2022, sta operando secondo il calendario previsto. [post_title] => Genova, Ponte dei Mille si attrezza per l’ammodernamento della banchina per le navi da crociera [post_date] => 2024-05-07T10:32:12+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715077932000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466450 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sky express amplia la flotta che vola con un aumento di capacità del +17% grazie all'entrata in servizio di nuovi velivoli che portano il totale a quota 27 macchine. E con un'età media di 1,6 anni per gli Atr 72-600 e di 3,1 anni per gli Airbusneo, la compagnia aerea privata dispone della flotta più giovane della Grecia e una delle più green in Europa. La flotta Airbus di Sky express è dotata di motori Cfm Leap-1A, che garantiscono il 20% in meno di consumo di carburante e minore produzione di CO2 inquinanti; il 50% in meno di emissioni di NOx e il 50% in meno di emissioni acustiche. Gli Atr offrono la flessibilità necessaria a molti aeroporti regionali del Paese; inoltre, con il 45% in meno di carburante e quindi di sostanze inquinanti, e con emissioni di CO2 inferiori del 45% rispetto ai jet regionali, il vettore collega sia le isole greche che altre destinazioni domestiche in modo moderno e sostenibile. [post_title] => Cresce la flotta di Sky express: 27 velivoli con un'eta media di 1,6 anni [post_date] => 2024-04-30T10:20:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714472438000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466406 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è chiuso lo scorso 30 novembre con un fatturato di 4,1 miliardi di euro il bilancio di esercizio 2023 di Costa Crociere. Un bel salto in avanti per la compagnia del gruppo Carnival, che 12 mesi prima si era invece fermata a quota 2,2 miliardi, causa ovviamente la coda lunga dell'effetto pandemia. Ma soprattutto, rivela Shipping Italy, dopo gli anni difficili del Covid la società guidata da Mario Zanetti ha visto finalmente i propri conti tornare in territorio positivo: i margini operativi lordi (ebitda), in particolare, sono passati dal rosso di 2 miliardi del 2022 a un attivo di 487 milioni. Discorso simile anche per il risultato netto che da una cifra negativa per oltre 2 miliardi, ha visto il 2023 chiudersi con utili per 371 milioni (385 milioni a livello consolidato). I profitti sono stati quindi destinati per 7,6 milioni a riserva rivalutazione partecipazioni e per 363 milioni a coprire le perdite rinviate a nuovo. A trainare le performance della società, il ritorno prepotente della domanda di mercato, che ha permesso ai tassi di occupazione medi delle due flotte della compagnia, Costa e Aida, di salire dal 63% del 2022 al 96% dell'anno scorso, con un picco del 109% totalizzato nel terzo trimestre d'esercizio. Nel corso del 2023 Costa ha anche proceduto a una razionalizzazione dell'offerta, con la vendita della AidaVita a marzo per circa 10,3 milioni e della AidaAura a novembre per 28 milioni. Cedute inoltre anche le Costa Venezie e Firenze alla consorella Carnival rispettivamente a marzo 2023 e a febbraio 2024. La compagnia ha infine chiuso definitivamente ogni joint venture e sede di rappresentanza in Cina, nonostante il ritorno all'operatività nell'area con la Costa Serena in Asia. [post_title] => Costa Crociere torna in territorio positivo: nel 2023 utili per 371 mln di euro [post_date] => 2024-04-29T13:30:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714397431000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465053" align="aligncenter" width="468"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption] E' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts.  Leggi il Reportage  Immerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent. [gallery size="medium" ids="465080,465081,465082,465083,465084,465085"] Il Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto. “Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”. Scopri di più sul Reportage   [post_title] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi [post_date] => 2024-04-09T09:21:12+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => luxury-resort-caraibi [2] => luxury-resort-saint-vincent [3] => reportage-sandals-resorts [4] => reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [5] => resort-caraibi [6] => sandals-resorts [7] => sandals-resorts-caraibi [8] => sandals-saint-vincent-and-the-grenadines [9] => vacanza-a-saint-vincent ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => luxury resort caraibi [2] => luxury resort saint vincent [3] => Reportage Sandals Resorts [4] => reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines [5] => resort caraibi [6] => sandals resorts [7] => Sandals Resorts caraibi [8] => Sandals Saint Vincent and the Grenadines [9] => vacanza a saint vincent ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654472000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è anche il Mercure Roma Cinecittà tra le prossime nuove aperture di Accor in Europa. Caratterizzato da uno stile industriale ispirato al mondo cinematografico, l'hotel prenderà il marchio del gruppo francese il prossimo giugno e metterà a disposizione dei suoi ospiti 126 camere, un lounge bar, un ristorante, una sala fitness e quattro sale riunioni. Ma è in generale l'Europa che continua a essere al centro dei piani di sviluppo Accor, in particolare di quelli della propria divisione premium, midscale & economy, che nell'area attualmente conta circa 3 mila hotel distribuiti in oltre 40 Paesi. Nei primi mesi del 2024, la compagnia transalpina ha infatti già accolto diverse nuove strutture nel suo portfolio. Tra queste, spiccano il Tribe Milano Malpensa, primo ingresso del marchio di design in Italia, e il Mercure Tirana, struttura di debutto del brand in Albania. Parallelamente, Accor continua a espandere la famiglia ibis, con l'apertura di nuovi hotel nella fascia economy in Francia, Regno Unito e Romania. Nel segmento premium del gruppo, sono stati inoltre recentemente lanciati Swissôtel in Montenegro e in Georgia.  In totale, dopo il record di acquisizioni dell'anno precedente, a dicembre 2023 la divisione pm&e di Accor aveva una pipeline di sviluppo di oltre 350 hotel e più di 45 mila camere in Europa e Nord Africa. "Il Vecchio continente rappresenta la nostra casa storica e continua a offrire interessanti opportunità nel settore dell'ospitalità - sottolinea il ceo della divisione pm&e per l’Europa e il Nord Africa, Patrick Mendes -. Il 2024 segna in particolare il primo anno completo per l'organizzazione pm&e di Accor. E siamo pronti a esprimere tutto il potenziale di questa regione incredibilmente eterogenea quest'anno e in futuro". Nel bacino del Mediterraneo, una delle aree chiave per la crescita di Accor, il gruppo sta quindi pianificando di espandere ulteriormente la propria presenza con nuove aperture in Italia (a Roma appunto, ma anche a Sondrio) e a Cipro (a Larnaca), attraverso i marchi Mercure e Handwritten Collection. Inoltre, è prevista una significativa espansione in Francia, con oltre 30 inaugurazioni programmate nella prima metà del 2024. Tra i momenti salienti della crescita europea, ci sono l'imminente apertura di Novotel ad Amburgo, in Germania e a Bruges, in Belgio. È previsto poi il debutto di ibis Styles in Islanda, a Reykjavik, e del marchio greet a Bruxelles, in Belgio, oltre all'apertura del primo Tribe in Lettonia, a Riga. Nel Regno Unito, Accor è pronta ad ampliare lo stesso brand con un nuovo hotel a Manchester, a cui si aggiungerà un ibis Styles presso l'aeroporto di Gatwick. Accor ha pianificato un forte sviluppo pure del portfolio premium, con aperture in vista quali il Mövenpick Resort & Spa Karpacz e il Mövenpick Wrocław, che segnano entrambi il debutto del marchio in Polonia, nonché il lancio del brand Pullman in Montenegro e Ungheria, oltre alla prossima inaugurazione di una nuova struttura Swissôtel in Romania. Nel New East, Accor continua a espandersi in destinazioni molto richieste, come la Georgia, con l’apertura del Novotel Tbilisi Center e dell'ibis Styles Batumi, oltre all'aggiunta del Mövenpick Winter Park Baku in Azerbaigian.   Anche per la divisione luxury & lifestyle è peraltro previsto quest'anno un importante piano di crescita. Il suo portfolio globale ammonta a oggi a oltre 370 hotel di lusso e 150 strutture lifestyle, questi ultimi rappresentati dalla jv Ennismore. Nel 2024 sono in programma alcune importanti aperture europee, tra cui l'Hyde London City, l'Sls Barcelona, The Hoxton Vienna e il 25hours Hotel Paper Island a Copenaghen. A queste si aggiungeranno le inaugurazioni dei Fairmont Golden Prague e La Hacienda, sulla costa Del Sol, in Spagna. [post_title] => Accor: in Europa focus sull'offerta premium, midscale & economy. A Roma in arrivo il Mercure Cinecittà [post_date] => 2024-04-04T11:41:13+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712230873000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464840 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizia l'anno col giusto passo Aegean che ha chiuso il primo trimestre 2024 con numeri significativamente positivi nel traffico passeggeri: una crescita dell'11% sia nel network domestico che in quello internazionale. Nel trimestre tradizionalmente più debole dell'anno, la compagnia aerea greca ha trasportato circa 2,9 milioni di passeggeri, 278 mila in più rispetto al 2023, a fronte di una capacità offerta di 3,5 milioni di posti. La crescita è stata altrettanto equilibrata rispetto al 2023, sia per le operazioni del network internazionale di Atene (+10%) che per quelle di Salonicco (+10%), a conferma dell'impegno del vettore a sviluppare ulteriormente il potenziale di crescita di entrambi i principali aeroporti greci con un significativo traffico internazionale durante l'inverno. La rete invernale di Aegean comprende 85 collegamenti diretti con destinazioni internazionali, 10 dei quali operati per la prima volta durante l'inverno, tra cui Bilbao, Bratislava, Tallinn e Barcellona da Salonicco, oltre alla nuova rotta per Dubai. Da sottolineare come l'aumento del traffico passeggeri internazionale abbia superato il 27% per Atene e il 32% per Salonicco rispetto al corrispondente periodo del 2019, registrando i primi risultati significativamente positivi per la compagnia e per il turismo greco, derivanti dal continuo investimento di Aegean nel mantenimento della rete, dell'interconnettività e delle frequenze del Paese durante il periodo invernale. L'anno scorso il vettore ha offerto più di 18,5 milioni di posti, con 11,1 milioni di posti internazionali, 2 milioni in più rispetto al 2022 e 800.000 in più rispetto al 2019. La rete della compagnia ha coperto un totale di 180 destinazioni in 49 Paesi con 307 rotte operate con 76 aeromobili, a seguito anche di 9 nuove consegne di aeromobili Airbus 320/321 neo. [post_title] => Aegean: passeggeri a +11% nel primo trimestre. Forte crescita del traffico internazionale [post_date] => 2024-04-04T10:07:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712225238000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464562 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo tanta attesa ha aperto finalmente ieri i propri battenti il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines. L'inaugurazione segna l'esordio del gruppo nei Caraibi Orientali. Il diciottesimo resort della compagnia offre 301 camere e suite disposte su una superficie di circa 20 ettari: l’intera struttura è stata realizzata mirando a rispettare l’anima di Saint Vincent, cercando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale. Il tutto attraverso una progettazione, che da un lato celebra i giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica basata su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto. In totale gli outlet f&b della struttura sono undici. A ciò si aggiunge una piscina lineare da 92 metri, più ulteriori tre immerse nella vegetazione. "Siamo davvero fieri di presentare oggi il nostro Sandals Saint Vincent insieme al calore e alla gentilezza della sua gente - commenta il presidente esecutivo del gruppo, Adam Stewart -. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”. [post_title] => Aperto il Sandals Saint Vincent and the Grenadines. E' il debutto del gruppo nei Caraibi Orientali [post_date] => 2024-03-29T09:23:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711704192000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "371" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":7,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":122,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468271","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_468274\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Eftichios Vassilakis, chairman Aegean[/caption]\r\n\r\nTraguardo importante quello di oggi per Aegean che celebra i suoi primi 25 anni di attività. Un'avventura cominciata nel 1999, con soli due aeromobili e segnata da diversi momenti che contribuito in modo significativo al suo sviluppo.\r\n\r\nTra questi spiccano la quotazione della compagnia aerea alla Borsa di Atene, l'adesione a Star Alliance, l'acquisizione di Olympic Air, l'ordine di 46 aeromobili della famiglia Airbus A320 neo, il più grande investimento privato in Grecia, che di recente è salito a 50 aeromobili, e la creazione del primo moderno centro di simulazione di volo e di addestramento degli equipaggi in Grecia, in uno dei primi hangar “verdi” in Europa, presso l'aeroporto internazionale di Atene.\r\n\r\nRecentemente è stato avviato il prossimo ciclo di crescita con l'ordine di quattro nuovi aeromobili A321neo Long range che copriranno distanze fino a 7,5 ore, dalla Grecia alle regioni del Golfo, all'India e all'Africa centrale, consentendo ad Aegean di offrire ai passeggeri un nuovo livello di comfort e di servizio verso destinazioni lontane ed extra-Ue.\r\n\r\n \r\n\r\nOggi la compagnia aerea greca impiega più di 3.700 persone e opera con 76 aeromobili verso 156 destinazioni, con 249 rotte dirette verso 47 Paesi; lo scorso anno ha offerto 18,5 milioni di posti, aumentati di 3,1 milioni rispetto al 2022, trasportando 15,5 milioni di passeggeri, 3,2 milioni in più rispetto all'anno precedente, con un incremento del 26%.\r\n\r\n«Mentre entriamo in una nuova fase di crescita - ha affermato il chairman del vettore, Eftichios Vassilakis - la sfida per la nuova generazione del nostro personale, un team significativamente più grande con un grande potenziale, è quella di rimanere innovativi, agili e competitivi per affrontare le nuove sfide, generare idee fresche preservando i nostri valori fondamentali e rimanere impegnati nella nostra strategia di crescita, che sostiene e contribuisce al turismo e al marchio greco».","post_title":"Aegean compie oggi 25 anni. Vassilakis: «Restiamo innovativi e competitivi»","post_date":"2024-05-28T12:20:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716898855000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467368","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Inizio d'anno positivo per Tap Air Portugal che chiude il primo trimestre con un miglioramento delle prestazioni operative, rispetto allo stesso periodo 2023: i passeggeri trasportati sono cresciuti dello 0,6% e capacità del 3,8%; il load factor è cresciuto di 0,3 punti percentuali, confermando l'attenzione della compagnia al miglioramento continuo delle proprie operazioni.\r\n\r\n\r\nI ricavi operativi, pari a 862 milioni, registrano un aumento del 3,1% rispetto al primo trimestre del 2023, mentre l'ebitda ricorrente è pari a 83,7 milioni (-30,3%) e l'ebit ricorrente è negativo per 43,3 milioni contro un valore negativo di 10,2 milioni nel pari periodo del 2023, anche se i due parametri di redditività risultano significativamente superiori ai livelli pre-crisi del 2019 (rispettivamente  5,5 milioni e -99,3 milioni di euro).\r\n\r\n\r\n\r\nL'utile netto è stato negativo per 71,9 milioni di euro, registrando una riduzione di 14,5 milioni rispetto al primo trimestre 2023. Tuttavia, rispetto al Q119, è migliorato di 34,7 milioni. \r\n \r\nDal punto di vista operativo, alla fine del primo trimestre, per la stagione estiva, sono state riaperte due destinazioni da Lisbona: Napoli e Porto Santo. Al 31 marzo 2024 la flotta era costituita da 99 aeromobili, vale a dire un aeromobile in più rispetto al 31 dicembre 2023 e con il 68% della flotta operativa di medio e lungo raggio costituita da aeromobili Airbus della Famiglia Neo.\r\n \r\n“Nel primo trimestre del 2024 abbiamo proseguito la trasformazione strutturale necessaria per Tap - ha commentato il ceo, Luís Rodrigues -. L'investimento nel nostro personale, compresa la cessazione dei tagli salariali, gli adeguamenti inflazionistici e i nuovi contratti collettivi di lavoro, ha avuto un impatto immediato sui risultati finali, e continuerà a dare i suoi frutti. Siamo stati in grado di aumentare la capacità, trasportare più passeggeri e migliorare il load factor rispetto al primo trimestre del 2023, il che si è tradotto in un aumento dei ricavi, in interruzioni di servizio significativamente ridotte, in un miglioramento della puntualità e della regolarità su un'infrastruttura fortemente congestionata\".\r\n","post_title":"Tap Air Portugal riduce il rosso del trimestre, trend positivo dei ricavi","post_date":"2024-05-15T09:50:20+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715766620000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466738","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_464039\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Uno scorcio di Genova[/caption]\r\n\r\nProseguono i lavori a Genova a Ponte dei Mille per consentire l’attracco delle navi da crociera più grandi anche sul secondo accosto di Stazioni Marittime. La fase precedente dei lavori includeva l’eliminazione delle passerelle passeggeri che saranno sostituite da un’infrastruttura più moderna. Attualmente è iniziata la realizzazione della banchina che raggiungerà i 370 metri.\r\n\r\nI lavori dell’area crocieristica a Ponte dei Mille Levante fa parte di un più ampio progetto, che comprende anche la riqualificazione dell'ex silos granario Hennebique; si tratta di uno spazio pubblico polivalente che ospiterà, oltre al nuovo polo crocieristico anche uffici, servizi ricettivi, gallerie commerciali, bar e ristoranti e spazi per avviare percorsi culturali e museali. Grazie al posizionamento di recinzioni di sicurezza, i lavori in programma stanno procedendo senza interferire con l’attività crocieristica di Ponte dei Mille lato Ponente che, dopo l’intervento di consolidamento  concluso nel 2022, sta operando secondo il calendario previsto.","post_title":"Genova, Ponte dei Mille si attrezza per l’ammodernamento della banchina per le navi da crociera","post_date":"2024-05-07T10:32:12+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715077932000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466450","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sky express amplia la flotta che vola con un aumento di capacità del +17% grazie all'entrata in servizio di nuovi velivoli che portano il totale a quota 27 macchine.\r\n\r\nE con un'età media di 1,6 anni per gli Atr 72-600 e di 3,1 anni per gli Airbusneo, la compagnia aerea privata dispone della flotta più giovane della Grecia e una delle più green in Europa.\r\n\r\nLa flotta Airbus di Sky express è dotata di motori Cfm Leap-1A, che garantiscono il 20% in meno di consumo di carburante e minore produzione di CO2 inquinanti; il 50% in meno di emissioni di NOx e il 50% in meno di emissioni acustiche.\r\n\r\nGli Atr offrono la flessibilità necessaria a molti aeroporti regionali del Paese; inoltre, con il 45% in meno di carburante e quindi di sostanze inquinanti, e con emissioni di CO2 inferiori del 45% rispetto ai jet regionali, il vettore collega sia le isole greche che altre destinazioni domestiche in modo moderno e sostenibile.\r\n\r\n","post_title":"Cresce la flotta di Sky express: 27 velivoli con un'eta media di 1,6 anni","post_date":"2024-04-30T10:20:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1714472438000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466406","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è chiuso lo scorso 30 novembre con un fatturato di 4,1 miliardi di euro il bilancio di esercizio 2023 di Costa Crociere. Un bel salto in avanti per la compagnia del gruppo Carnival, che 12 mesi prima si era invece fermata a quota 2,2 miliardi, causa ovviamente la coda lunga dell'effetto pandemia. Ma soprattutto, rivela Shipping Italy, dopo gli anni difficili del Covid la società guidata da Mario Zanetti ha visto finalmente i propri conti tornare in territorio positivo: i margini operativi lordi (ebitda), in particolare, sono passati dal rosso di 2 miliardi del 2022 a un attivo di 487 milioni. Discorso simile anche per il risultato netto che da una cifra negativa per oltre 2 miliardi, ha visto il 2023 chiudersi con utili per 371 milioni (385 milioni a livello consolidato). I profitti sono stati quindi destinati per 7,6 milioni a riserva rivalutazione partecipazioni e per 363 milioni a coprire le perdite rinviate a nuovo.\r\n\r\nA trainare le performance della società, il ritorno prepotente della domanda di mercato, che ha permesso ai tassi di occupazione medi delle due flotte della compagnia, Costa e Aida, di salire dal 63% del 2022 al 96% dell'anno scorso, con un picco del 109% totalizzato nel terzo trimestre d'esercizio. Nel corso del 2023 Costa ha anche proceduto a una razionalizzazione dell'offerta, con la vendita della AidaVita a marzo per circa 10,3 milioni e della AidaAura a novembre per 28 milioni. Cedute inoltre anche le Costa Venezie e Firenze alla consorella Carnival rispettivamente a marzo 2023 e a febbraio 2024. La compagnia ha infine chiuso definitivamente ogni joint venture e sede di rappresentanza in Cina, nonostante il ritorno all'operatività nell'area con la Costa Serena in Asia.","post_title":"Costa Crociere torna in territorio positivo: nel 2023 utili per 371 mln di euro","post_date":"2024-04-29T13:30:31+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1714397431000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465053\" align=\"aligncenter\" width=\"468\"] Sandals Saint Vincent and the Grenadines[/caption]\r\n\r\nE' online il nuovo Reportage dedicato al Sandals Saint Vincent and the Grenadines, nuovo gioiello dei Caraibi orientali di Sandals Reorts. \r\n\r\nLeggi il Reportage \r\nImmerso in una magica cornice montuosa in riva al mare, il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines regala un’esperienza di vacanza caraibica esclusiva, con sistemazioni ricercate che si sposano con una progettazione attenta alla natura e alle tradizioni culinarie locali, il tutto sotto il sole di Saint Vincent.\r\n\r\n[gallery size=\"medium\" ids=\"465080,465081,465082,465083,465084,465085\"]\r\n\r\nIl Sandals Saint Vincent and the Grenadines offre ai clienti 301 camere e suite disposte su una superficie rigogliosa di circa 20 ettari e una piscina di 92 metri: l’intera struttura ha saputo rispettare l’anima di Saint Vincent trovando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale, attraverso una progettazione che, da un lato celebra i magnifici giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce  nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica in grande stile che si basa su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto.\r\n\r\n“Con le sue intense sfumature di blu e la sua incredibile bellezza, e un’estensione di oltre un milione di km2, il mare dei Caraibi era destinato ad essere esplorato – ha dichiarato Adam Stewart, Executive Chairman di Sandals Resorts International –. Il nostro Sandals Saint Vincent svela questa meraviglia ancora poco conosciuta; siamo davvero fieri di presentare non solo il suo fascino spettacolare, ma anche il calore e la gentilezza della sua gente. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’Arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”.\r\n\r\nScopri di più sul Reportage\r\n\r\n ","post_title":"Sandals Saint Vincent and the Grenadines: online il Reportage sul nuovo Sandals Resorts dei Caraibi","post_date":"2024-04-09T09:21:12+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza","luxury-resort-caraibi","luxury-resort-saint-vincent","reportage-sandals-resorts","reportage-sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","resort-caraibi","sandals-resorts","sandals-resorts-caraibi","sandals-saint-vincent-and-the-grenadines","vacanza-a-saint-vincent"],"post_tag_name":["In evidenza","luxury resort caraibi","luxury resort saint vincent","Reportage Sandals Resorts","reportage Sandals Saint Vincent and the Grenadines","resort caraibi","sandals resorts","Sandals Resorts caraibi","Sandals Saint Vincent and the Grenadines","vacanza a saint vincent"]},"sort":[1712654472000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464863","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è anche il Mercure Roma Cinecittà tra le prossime nuove aperture di Accor in Europa. Caratterizzato da uno stile industriale ispirato al mondo cinematografico, l'hotel prenderà il marchio del gruppo francese il prossimo giugno e metterà a disposizione dei suoi ospiti 126 camere, un lounge bar, un ristorante, una sala fitness e quattro sale riunioni. Ma è in generale l'Europa che continua a essere al centro dei piani di sviluppo Accor, in particolare di quelli della propria divisione premium, midscale & economy, che nell'area attualmente conta circa 3 mila hotel distribuiti in oltre 40 Paesi.\r\n\r\nNei primi mesi del 2024, la compagnia transalpina ha infatti già accolto diverse nuove strutture nel suo portfolio. Tra queste, spiccano il Tribe Milano Malpensa, primo ingresso del marchio di design in Italia, e il Mercure Tirana, struttura di debutto del brand in Albania. Parallelamente, Accor continua a espandere la famiglia ibis, con l'apertura di nuovi hotel nella fascia economy in Francia, Regno Unito e Romania. Nel segmento premium del gruppo, sono stati inoltre recentemente lanciati Swissôtel in Montenegro e in Georgia.  In totale, dopo il record di acquisizioni dell'anno precedente, a dicembre 2023 la divisione pm&e di Accor aveva una pipeline di sviluppo di oltre 350 hotel e più di 45 mila camere in Europa e Nord Africa.\r\n\r\n\"Il Vecchio continente rappresenta la nostra casa storica e continua a offrire interessanti opportunità nel settore dell'ospitalità - sottolinea il ceo della divisione pm&e per l’Europa e il Nord Africa, Patrick Mendes -. Il 2024 segna in particolare il primo anno completo per l'organizzazione pm&e di Accor. E siamo pronti a esprimere tutto il potenziale di questa regione incredibilmente eterogenea quest'anno e in futuro\".\r\n\r\nNel bacino del Mediterraneo, una delle aree chiave per la crescita di Accor, il gruppo sta quindi pianificando di espandere ulteriormente la propria presenza con nuove aperture in Italia (a Roma appunto, ma anche a Sondrio) e a Cipro (a Larnaca), attraverso i marchi Mercure e Handwritten Collection. Inoltre, è prevista una significativa espansione in Francia, con oltre 30 inaugurazioni programmate nella prima metà del 2024. Tra i momenti salienti della crescita europea, ci sono l'imminente apertura di Novotel ad Amburgo, in Germania e a Bruges, in Belgio. È previsto poi il debutto di ibis Styles in Islanda, a Reykjavik, e del marchio greet a Bruxelles, in Belgio, oltre all'apertura del primo Tribe in Lettonia, a Riga. Nel Regno Unito, Accor è pronta ad ampliare lo stesso brand con un nuovo hotel a Manchester, a cui si aggiungerà un ibis Styles presso l'aeroporto di Gatwick.\r\n\r\nAccor ha pianificato un forte sviluppo pure del portfolio premium, con aperture in vista quali il Mövenpick Resort & Spa Karpacz e il Mövenpick Wrocław, che segnano entrambi il debutto del marchio in Polonia, nonché il lancio del brand Pullman in Montenegro e Ungheria, oltre alla prossima inaugurazione di una nuova struttura Swissôtel in Romania. Nel New East, Accor continua a espandersi in destinazioni molto richieste, come la Georgia, con l’apertura del Novotel Tbilisi Center e dell'ibis Styles Batumi, oltre all'aggiunta del Mövenpick Winter Park Baku in Azerbaigian.\r\n\r\n \r\n\r\nAnche per la divisione luxury & lifestyle è peraltro previsto quest'anno un importante piano di crescita. Il suo portfolio globale ammonta a oggi a oltre 370 hotel di lusso e 150 strutture lifestyle, questi ultimi rappresentati dalla jv Ennismore. Nel 2024 sono in programma alcune importanti aperture europee, tra cui l'Hyde London City, l'Sls Barcelona, The Hoxton Vienna e il 25hours Hotel Paper Island a Copenaghen. A queste si aggiungeranno le inaugurazioni dei Fairmont Golden Prague e La Hacienda, sulla costa Del Sol, in Spagna.","post_title":"Accor: in Europa focus sull'offerta premium, midscale & economy. A Roma in arrivo il Mercure Cinecittà","post_date":"2024-04-04T11:41:13+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712230873000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464840","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Inizia l'anno col giusto passo Aegean che ha chiuso il primo trimestre 2024 con numeri significativamente positivi nel traffico passeggeri: una crescita dell'11% sia nel network domestico che in quello internazionale. Nel trimestre tradizionalmente più debole dell'anno, la compagnia aerea greca ha trasportato circa 2,9 milioni di passeggeri, 278 mila in più rispetto al 2023, a fronte di una capacità offerta di 3,5 milioni di posti.\r\n\r\nLa crescita è stata altrettanto equilibrata rispetto al 2023, sia per le operazioni del network internazionale di Atene (+10%) che per quelle di Salonicco (+10%), a conferma dell'impegno del vettore a sviluppare ulteriormente il potenziale di crescita di entrambi i principali aeroporti greci con un significativo traffico internazionale durante l'inverno. La rete invernale di Aegean comprende 85 collegamenti diretti con destinazioni internazionali, 10 dei quali operati per la prima volta durante l'inverno, tra cui Bilbao, Bratislava, Tallinn e Barcellona da Salonicco, oltre alla nuova rotta per Dubai.\r\n\r\nDa sottolineare come l'aumento del traffico passeggeri internazionale abbia superato il 27% per Atene e il 32% per Salonicco rispetto al corrispondente periodo del 2019, registrando i primi risultati significativamente positivi per la compagnia e per il turismo greco, derivanti dal continuo investimento di Aegean nel mantenimento della rete, dell'interconnettività e delle frequenze del Paese durante il periodo invernale.\r\n\r\nL'anno scorso il vettore ha offerto più di 18,5 milioni di posti, con 11,1 milioni di posti internazionali, 2 milioni in più rispetto al 2022 e 800.000 in più rispetto al 2019. La rete della compagnia ha coperto un totale di 180 destinazioni in 49 Paesi con 307 rotte operate con 76 aeromobili, a seguito anche di 9 nuove consegne di aeromobili Airbus 320/321 neo.","post_title":"Aegean: passeggeri a +11% nel primo trimestre. Forte crescita del traffico internazionale","post_date":"2024-04-04T10:07:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712225238000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464562","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo tanta attesa ha aperto finalmente ieri i propri battenti il nuovo Sandals Saint Vincent and the Grenadines. L'inaugurazione segna l'esordio del gruppo nei Caraibi Orientali. Il diciottesimo resort della compagnia offre 301 camere e suite disposte su una superficie di circa 20 ettari: l’intera struttura è stata realizzata mirando a rispettare l’anima di Saint Vincent, cercando un giusto equilibrio con la tradizione e l’ambiente locale. Il tutto attraverso una progettazione, che da un lato celebra i giardini botanici dell’isola e dall’altro introduce nuovi concept culinari, come il Buccan, esperienza gastronomica basata su un’idea di condivisione e connessione con i prodotti raccolti localmente e cotti poi su di un grande braciere all’aperto.\r\n\r\nIn totale gli outlet f&b della struttura sono undici. A ciò si aggiunge una piscina lineare da 92 metri, più ulteriori tre immerse nella vegetazione. \"Siamo davvero fieri di presentare oggi il nostro Sandals Saint Vincent insieme al calore e alla gentilezza della sua gente - commenta il presidente esecutivo del gruppo, Adam Stewart -. Qui c’è una gioia che ferve in tutte le 32 straordinarie isole dell’arcipelago. Il resort è stato progettato per onorare quest’atmosfera, invitando all’esplorazione spensierata, al relax e alla connessione profonda”.","post_title":"Aperto il Sandals Saint Vincent and the Grenadines. E' il debutto del gruppo nei Caraibi Orientali","post_date":"2024-03-29T09:23:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1711704192000]}]}}

Lascia un commento