1 March 2024

1795

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

TO di Milano operante nel settore viaggi su misura per un target medio alto ricerca agenti plurimandatari per l’espansione di una rete di agenzie in Piemonte/Toscana/Liguria. Il candidato ha esperienza nella vendita e possiede un pacchetto agenzie nella zona di competenza. Trattamento economico interessante e incentivi a raggiungimento obiettivi. Contatto: info@travelconfigurator.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati. Cresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine. E aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti. Prosegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi. «Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi». [post_title] => L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli [post_date] => 2024-02-27T14:01:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709042490000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461919 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90). «Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45». [post_title] => Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo [post_date] => 2024-02-20T11:42:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708429362000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461486 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un 2023 da record per Dubai che nell'anno da poco chiuso ha accolto 17,15 milioni di visitatori internazionali: i dati resi noti dal Dipartimento dell'Economia e del Turismo (Det) evidenziano una crescita del 19,4% su base annua rispetto ai 14,36 milioni di arrivi turistici del 2022, oltre al superamento del precedente record di 16,73 milioni di visitatori registrato nel 2019. Da un punto di vista dei principali mercati di provenienza dei turisti, i Paesi del Ccg e dell'area Mena hanno totalizzato il 28% del totale, confermando l'attrattività di Dubai come destinazione preferita dai visitatori dei mercati di prossimità. L'Europa occidentale e l'Asia meridionale hanno rappresentato rispettivamente il 19% e il 18% degli arrivi, mentre la Csi/Europa orientale ha registrato una quota del 13%. L'Asia settentrionale e il Sud-Est asiatico hanno rappresentato il 9% degli arrivi, le Americhe hanno contribuito per il 7%, l'Africa per il 4% e l'Australasia per il 2%. "L'ampia gamma di offerte e la reputazione di Dubai come destinazione sicura e accessibile sono state costantemente riconosciute da molteplici indici globali, culminando con l'incoronazione della città come destinazione globale n. 1 per il terzo anno consecutivo nei Tripadvisor Travellers' Choice Awards 2024 - ha commentato Issam Kazim, ceo della Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing -. Questo successo rafforzerà ulteriormente la fiducia e l'affinità dei visitatori con Dubai, che sta accelerando verso l'obiettivo di diventare la migliore città da visitare, in cui vivere e lavorare. Stiamo strategicamente sfruttando il significativo slancio generato da un 2023 di grande successo per guidare la crescita in tutti i segmenti del turismo e migliorare la capacità di presentare le nostre offerte su misura per soddisfare le diverse preferenze e budget dei viaggiatori internazionali". [post_title] => Dubai batte ogni precedente record: oltre 17,5 mln di turisti nel 2023 [post_date] => 2024-02-15T09:20:23+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707988823000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460267 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Brusca frenata dei profitti Ryanair nel terzo trimestre dell'esercizio in corso (chiuso lo scorso 31 dicembre) e successivo taglio delle previsioni di utile per l'intero anno fiscale. L’utile netto del gruppo è sceso del 93% a 14,8 milioni di euro, nonostante un aumento del fatturato del 17% a 2,7 miliardi di euro. Il risultato, chiarisce una nota della low cost irlandese, ha risentito, tra l’altro, dell’aumento dei costi del carburante (+35%) ma anche dell’aumento degli stipendi e delle tasse aeroportuali. «Mentre traffico e tariffe sono aumentati su anno, nel periodo che precede Natale e Capodanno i tassi di occupazione e i rendimenti sono stati inferiori alle aspettative in risposta all’improvviso (ma gradito) ritiro di Ryanair» da «siti online ’pirata’ di agenzie di viaggio» all’inizio di dicembre. Il ceo del gruppo, Michael O'Leary, aveva già avvertito che la mossa, da parte di aziende che aveva definito "pirati", avrebbe danneggiato la redditività del terzo trimestre. Ryanair ha dunque dichiarato di aspettarsi un utile al netto delle imposte compreso tra 1,85 e 1,95 miliardi di euro per i 12 mesi fino alla fine di marzo: la cifra è inferiore rispetto alla precedente previsione di poco più di 2 miliardi di euro.  Sull’andamento del quarto trimestre, «tradizionalmente il più debole», influirà anche l’entrata in vigore di un accordo sull’aumento salariale dei piloti e la fine dei crediti di carbonio gratuiti.  La compagnia si aspetta una forte domanda per la stagione estiva, con tariffe ancora in rialzo, ma meno dello scorso anno. Infine, il ceo ha rimarcato il potenziale rischio residuo per le prospettive di crescita di Ryanair legato alla possibilità di ulteriori ritardi nella consegna dei nuovi aeromobili Boeing 787 Max 8. La low cost che ha un ordine di 300 Boeing, ha ricevuto 12 Boeing 737 8-200 nell’ultimo trimestre e si aspetta di riceverne altri 50 entro giugno, un numero inferiore rispetto alle previsioni di 57 consegne.     [post_title] => Conti in frenata nel trimestre di Ryanair, che taglia le previsioni di utile per l'anno [post_date] => 2024-01-29T11:22:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706527368000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458556 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022. E per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022). Per lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato. Anche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%. Per il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%). Secondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui. «Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».   [post_title] => Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività [post_date] => 2023-12-22T09:15:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703236545000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458015 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair investe sul Marocco per l'estate 2024 con un operativo di oltre 1.100 voli settimanali su 175 rotte, tra cui 35 nuove. Nell'ambito di questo investimento da 1,4 miliardi di dollari, la low cost sarà attiva anche su 11 rotte domestiche marocchine, aumentando la connettività interna e stimolando la crescita del traffico in tutto il Regno. Con l'obiettivo di trasportare oltre 5 milioni di passeggeri (+33%) da/per e ora all'interno del Marocco, Ryanair inaugurerà anche la sua quarta base marocchina, con 2 aeromobili posizionati a Tangeri e i primi voli verso gli aeroporti di Beni-Mellal ed Errachidia. Nel dettaglio l'investimento sul Marocco della low cost irlandese prevede per il 2024 un totale di 14 aeromobili basati (7 Marrakesh, 3 Fez, 2 Agadir e 2 Tangeri); oltre 5 milioni di passeggeri; 175 rotte, incluse 35 nuove (24 internazionali e 11 domestiche); la nuova base a Tangeri (200 milioni di dollari di investimento); 2 nuovi aeroporti serviti Beni Mellal ed Errachidia (complessivamente 12 aeroporti marocchini); 11 nuove rotte domestiche e oltre 500 posti di lavoro diretti altamente retribuiti nel settore dell'aviazione. «Ryanair è orgogliosa di annunciare un importante investimento di 1,4 milioni di dollari in Marocco per l'estate 2024 che, con il nostro più grande operativo estivo, ci consentirà di trasportare più di 5 milioni di passeggeri da/per e all'interno del Regno del Marocco - ha commentato il ceo della low cost Eddie Wilson -. Questo operativo record vedrà Ryanair operare su 175 rotte, lanciarne 35 nuove tra cui 11 domestiche a tariffe basse, che aumenteranno il turismo e la connettività all'interno del Regno. Ryanair aprirà anche una nuova base a Tangeri (la quarta in Marocco), creando oltre 60 posti di lavoro altamente retribuiti nel settore dell'aviazione. Ciò porterà l'investimento totale di Ryanair nel Regno a oltre 1,4 miliardi di dollari, impiegando direttamente 500 persone e sostenendo migliaia di posti di lavoro nell'economia turistica locale».   [post_title] => Ryanair in Marocco con 35 nuove rotte per l'estate 2024. Quarta base a Tangeri [post_date] => 2023-12-14T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702545352000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457932 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La nona edizione del workshop France Méditerranée si è tenuta a Tolone ed è stata l’occasione per scoprire la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra: un territorio collinare e rigoglioso affacciato sul Mediterraneo dove si incontrano cittadine piene di charme, piccoli centri medievali, lagune e lunghe spiagge adatte alle attività sportive. Un luogo di grande bellezza, dove il clima è temperato tutto l’anno, con 300 giorni di sole che attirano ogni anno 4 milioni di visitatori. Una terra che testimonia lo scorrere della storia: popolata dai greci e poi dai romani sin dalla fine del II secolo a.C., entrò a far parte del Regno di Francia nel 1481. Nel 1793 Napoleone Bonaparte combatté la sua prima battaglia proprio nella grande baia di Tolone. Oggi la baia ospita la vasta cittadella della marina militare francese, dove lavorano 10mila persone ed è il porto di collegamento con la Corsica. Il ruolo marittimo è una delle cifre della città insieme con la grande passione degli abitanti per il rugby: uno sport fatto di lealtà, rispetto e coraggio, che ha il suo luogo deputato nel grande stadio costruito grazie al lascito del cantante locale Felix Mayol e a lui dedicato. Negli ultimi 15 anni Tolone ha vissuto un’importante opera di rigenerazione urbana e oggi è una città sicura, ricca di arte e cultura, con uno dei Teatri dell’opera più antichi della Francia, sorto nel 1860. La metropoli è un luogo dinamico, ideale per lo shopping - in particolare in questo tempo natalizio - e libero dal traffico, che scorre in percorsi sotterranei. I viali in stile haussmann e gli eleganti edifici possono essere ammirati dalla funivia che sale sul Monte Faron, luogo ideale per il trekking, l’hiking e le escursioni in famiglia. Tolone un’affascinante strada costiera collega 12 comuni della regione, ciascuno con proprie caratteristiche, dove vengono celebrati diversi festival e allestiti colorati mercatini nel periodo natalizio. Grande il fascino di Hyères, già fortificata nel XIV secolo, dove nel 1600 Luigi XIV fece piantare decine di alberi di limoni e arance e che nell’800 divenne famosa per le cure termali. A Hyères i monumenti medievali che richiamano la storia dei cavalieri templari, incontrano edifici della Belle Epoque. Poi lo sguardo si rivolge al mare, dove le prime strisce di sabbia accolgono centinaia di fenicotteri da novembre alla primavera e sono predilette anche dagli amanti del kyte-surf. Sullo sfondo si staglia il profilo delle isole di Hyères o Isole d’Oro, un paradiso naturale che ha la sua leggenda, naturalmente triste, che narra di quattro principesse abili nuotatrici che gli dei salvarono dai pirati trasformandole nelle tre isole che compongono l’arcipelago, Porquerolles, Port-Cros e Levant, insieme con la penisola di Gies. In queste settimane ogni città della regione allestisce il proprio presepe e offre agli ospiti accoglienza e prodotti a km.0: i noti saponi, l’olio d’oliva, il sale, i piatti tipici e anche “la cade”, la saporita versione locale della farinata di ceci. [gallery ids="457934,457942,457937"] [post_title] => Alla scoperta della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra [post_date] => 2023-12-13T10:31:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702463501000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457549 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato inaugurato ufficialmente ieri l'hotel di debutto del brand W Hotels in Scozia. Situato nel quartiere St. James, il W Edinburgh, si sviluppa su tre edifici indipendenti, il Ribbon Building, la James Craig Walk e la Quarter House, per un totale di 199 camere e 45 suite, molte delle quali con terrazza esterna. Quelle all'ultimo piano, tra cui la storica del James Craig Walk risalente al 1775, offrono agli ospiti una vista mozzafiato a 360 gradi, partendo da Arthur's Seat fino al mare, mentre gli igloo sul tetto permetteranno agli ospiti e agli abitanti del luogo di godersi la visuale, indipendentemente dalle condizioni del cielo scozzese. L'offerta f&b si declina in tre concept differenti: gli ultimi piani e le terrazze panoramiche dell'hotel ospitano il primo ristorante Sushisamba del Paese (cucina fusion giapponese, brasiliana e peruviana), insieme a una vivace variante della W Lounge e a uno speakeasy di ispirazione brasiliana chiamato João's Place. Presente pure lo studio di registrazione Sound Suite del brand W Hotels, il primo nel Regno Unito e il secondo in Europa, che consente a musicisti, podcaster, Dj e artisti di creare e registrare ispirandosi alle diverse influenze di Edimburgo. [post_title] => Aperto il W Edinburgh. Debutto scozzese per il brand di casa Marriott [post_date] => 2023-12-06T10:32:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701858724000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457379 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono numeri da capogiro quelli inanellati dal Polo Passeggeri del Gruppo Fs (Trenitalia, Busitalia, Ferrovie del Sud Est e Fs Treni Turistici Italiani) nei primi dieci mesi del 2023 e illustrati questa mattina alla Stazione Centrale di Milano da Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia.  Oltre mezzo miliardo di passeggeri trasportati (+20% rispetto al 2022), di cui 100 milioni solo in estate, con i picchi di maggior traffico tra luglio e agosto. Massiccio l'aumento dell'utilizzo dei «canali digitali che stanno letteralmente scoppiando - ha evidenziato Corradi -: i nostri clienti utilizzano sempre più app e web per dialogare con noi e per prenotare. Sono oltre 82 milioni i viaggi acquistati (+31% su 2022), trainati da coloro che hanno acquistato dall'estero, con un aumento addirittura del +60%». Intermodalità, sostenibilità e innovazione le parole chiave che caratterizzano la Winter Experience 2023-24, che prenderà il via il prossimo 10 dicembre portando con sé nuovi collegamenti per le mete sciistiche e turistiche di montagna, più soluzioni di viaggio integrate con treno, bus e   aereo e promozioni ad hoc per famiglie e giovani. Complessivamente, «24.000 i collegamenti nazionali al giorno in treno e bus e 13.000 in Europa. In questo caso parliamo di Spagna, Francia, Regno Unito, Grecia e Olanda». Frecciarossa in accelerata Tra le numerose novità dell'orario spiccano due nuovi collegamenti Frecciarossa tra Milano e Roma senza fermate intermedie «in sole 2 ore e 50 minuti», aggiungendosi agli altri 7 che già coprono la distanza tra le due città in meno di tre ore. «Continuiamo a rincorrere la velocità - sottolinea Pietro Diamantini, direttore Business Av Trenitalia - ma la caratteristica importante da sottolineare è che arriviamo a Milano alle 8.30 e partiamo dopo l'orario di cena, così da sfruttare l'intera giornata». Vengono poi inseriti altri 6 Frecciarossa, con fermate intermedie e tempi di viaggio a partire da 3ore e 10minuti porteranno a 100 il numero di collegamenti al giorno. Di questi, 4 (2 in andata e 2 al ritorno) proseguiranno la corsa a Torino, mentre 2 collegheranno Milano con Napoli. Cinque Frecciarossa ridurranno i tempi di percorrenza fino a 30 minuti tra Milano, Rimini, Ancona e la Puglia. Un totale di 26 Frecciarossa al giorno, di cui 11 più veloci, garantiranno i collegamenti tra il capoluogo lombardo e la Costa Adriatica. Inoltre, 2 nuovi Frecciarossa tra Milano e Venezia porteranno a 44 i collegamenti giornalieri tra le due città. Promozioni Intercity In casa Intercity, con un'offerta complessiva di 170 collegamenti al giorno, non mancano le promozioni stagionali: «quella del Natale 2x1 per raggiungere con Eurocity i mercatini in Svizzera - racconta Domenico Scida, direttore business intercity Trenitalia -; la carrozza dedicata ai passeggeri più piccoli in collaborazione con Disney; la promo per viaggiare in due nonché i collegamenti per raggiungere le principali mete turistiche del Trentino-Alto Adige, e il collegamento che porta a Bardonecchia. Treni regionali Sul fronte dei treni regionali, con un bilancio di circa «400.000 passeggeri trasportati» ricorda Maria Annunziata Giaconia, direttore Business Regionale Trenitalia «e l'arrivo di 175 nuovi convogli a basso impatto ambientale negli ultimi due anni e la sempre maggiore flessibilità garantita dal biglietto digitale regionale» non mancano le novità: dal 1° gennaio il nuovo servizio da Torino all'aeroporto di Caselle; nuovi link per le Dolomiti, Garda e Alleghe già da questo dicembre; nuovo impulso all'intermodalità, con i collegamenti per San Gimignano, da Palermo per Monreale Duomo, tra Milazzo e Milazzo Porto». Busitalia e Ferrovie del Sud Est. Sono oltre 9.800 i collegamenti quotidiani di Busitalia in Umbria, Veneto e Campania, che ha ampliato il proprio parco mezzi con 150 nuovi autobus elettrici. In Puglia circolano 230 treni di Ferrovie del Sud Est insieme a 1.400 corse in bus al giorno. Capitolo a parte, infine, per la nuova divisione dei Treni Turistici Italiani, con il treno Espresso Cadore pronto a debuttare il prossimo 15 dicembre sulla tratta fra Roma e Cortina d'Ampezzo. [gallery ids="457389,457390,457388"] [post_title] => FS: Winter Experience al via, dopo un 2023 da mezzo miliardo di passeggeri [post_date] => 2023-12-04T14:13:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701699198000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1795" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":25,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":84,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462329","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Dolomiti avanza sicura verso un 2024 nel segno della crescita, dopo un 2023 che ha visto per la prima volta la compagnia italiana del Gruppo Lufthansa raggiungere i 3 milioni di passeggeri trasportati.\r\nCresce innanzitutto la flotta che ora conta 21 aeromobili: 17 Embraer 195 da 122 posti e 4 Embraer 190 da 108 posti. Un programma di ampliamento che prevede nuovi inserimenti durante tutto l’anno, nei mesi di aprile, maggio e luglio per raggiungere a novembre la quota di 25 macchine.\r\nE aumentano di pari passo le nuove assunzioni: attualmente i dipendenti sono 1.000, tra personale di terra e personale navigante. Le campagne di recruiting per le operazioni in volo, per gli uffici della sede di Verona e per le basi di Venezia e Firenze, operative dalla scorsa estate, sono ancora in corso e continueranno ad accompagnare il percorso di sviluppo di Air Dolomiti.\r\nProsegue in parallelo anche lo sviluppo qualitativo della compagnia che, pur mantenendo il proprio ruolo di vettore feeder del traffico italiano sugli hub tedeschi di Monaco di Baviera e Francoforte, negli ultimi anni ha ricevuto fiducia dal Gruppo Lufthansa anche su diverse tratte europee. Numerose sono le tratte europee operate da Air Dolomiti dagli hub tedeschi come i voli su London City e Ginevra dall’aeroporto di Francoforte inaugurati nei giorni scorsi.\r\n«Abbiamo chiuso il 2023 registrando 3 milioni di passeggeri: un record assoluto per la nostra compagnia, commenta il ceo, Steffen Harbarth -. Stiamo aumentando la flotta, assumendo nuovi colleghi e ci sentiamo pronti ad accogliere con entusiasmo il nostro nuovo ruolo e le sfide che seguiranno proseguendo lo sviluppo sulle tratte europee. La mission è crescere e posizionarci in modo sicuro sul mercato senza dimenticare i nostri valori, ma cogliendo al contempo tutte le innovazioni che la crescita presenta; un settore complesso e affascinante come quello del trasporto aereo richiede solide basi ma anche prontezza e fantasia per reagire rapidamente ai cambiamenti. Questo è stato sempre il punto di forza di Air Dolomiti: coerenza di percorso e progettualità con l’obiettivo di essere sempre più affidabili e attrattivi, tanto per i nostri passeggeri quanto per chi viene selezionato per lavorare con noi».","post_title":"L'allungo di Air Dolomiti: 3 milioni di passeggeri trasportati, mentre la flotta salirà a 25 velivoli","post_date":"2024-02-27T14:01:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709042490000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461919","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90).\r\n\r\n«Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45».","post_title":"Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo","post_date":"2024-02-20T11:42:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708429362000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461486","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un 2023 da record per Dubai che nell'anno da poco chiuso ha accolto 17,15 milioni di visitatori internazionali: i dati resi noti dal Dipartimento dell'Economia e del Turismo (Det) evidenziano una crescita del 19,4% su base annua rispetto ai 14,36 milioni di arrivi turistici del 2022, oltre al superamento del precedente record di 16,73 milioni di visitatori registrato nel 2019.\r\n\r\nDa un punto di vista dei principali mercati di provenienza dei turisti, i Paesi del Ccg e dell'area Mena hanno totalizzato il 28% del totale, confermando l'attrattività di Dubai come destinazione preferita dai visitatori dei mercati di prossimità. L'Europa occidentale e l'Asia meridionale hanno rappresentato rispettivamente il 19% e il 18% degli arrivi, mentre la Csi/Europa orientale ha registrato una quota del 13%. L'Asia settentrionale e il Sud-Est asiatico hanno rappresentato il 9% degli arrivi, le Americhe hanno contribuito per il 7%, l'Africa per il 4% e l'Australasia per il 2%.\r\n\r\n\"L'ampia gamma di offerte e la reputazione di Dubai come destinazione sicura e accessibile sono state costantemente riconosciute da molteplici indici globali, culminando con l'incoronazione della città come destinazione globale n. 1 per il terzo anno consecutivo nei Tripadvisor Travellers' Choice Awards 2024 - ha commentato Issam Kazim, ceo della Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing -. Questo successo rafforzerà ulteriormente la fiducia e l'affinità dei visitatori con Dubai, che sta accelerando verso l'obiettivo di diventare la migliore città da visitare, in cui vivere e lavorare. Stiamo strategicamente sfruttando il significativo slancio generato da un 2023 di grande successo per guidare la crescita in tutti i segmenti del turismo e migliorare la capacità di presentare le nostre offerte su misura per soddisfare le diverse preferenze e budget dei viaggiatori internazionali\".","post_title":"Dubai batte ogni precedente record: oltre 17,5 mln di turisti nel 2023","post_date":"2024-02-15T09:20:23+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1707988823000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460267","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\nBrusca frenata dei profitti Ryanair nel terzo trimestre dell'esercizio in corso (chiuso lo scorso 31 dicembre) e successivo taglio delle previsioni di utile per l'intero anno fiscale.\r\n\r\nL’utile netto del gruppo è sceso del 93% a 14,8 milioni di euro, nonostante un aumento del fatturato del 17% a 2,7 miliardi di euro. Il risultato, chiarisce una nota della low cost irlandese, ha risentito, tra l’altro, dell’aumento dei costi del carburante (+35%) ma anche dell’aumento degli stipendi e delle tasse aeroportuali. «Mentre traffico e tariffe sono aumentati su anno, nel periodo che precede Natale e Capodanno i tassi di occupazione e i rendimenti sono stati inferiori alle aspettative in risposta all’improvviso (ma gradito) ritiro di Ryanair» da «siti online ’pirata’ di agenzie di viaggio» all’inizio di dicembre.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nIl ceo del gruppo, Michael O'Leary, aveva già avvertito che la mossa, da parte di aziende che aveva definito \"pirati\", avrebbe danneggiato la redditività del terzo trimestre.\r\n\r\nRyanair ha dunque dichiarato di aspettarsi un utile al netto delle imposte compreso tra 1,85 e 1,95 miliardi di euro per i 12 mesi fino alla fine di marzo: la cifra è inferiore rispetto alla precedente previsione di poco più di 2 miliardi di euro. \r\n\r\n\r\n\r\nSull’andamento del quarto trimestre, «tradizionalmente il più debole», influirà anche l’entrata in vigore di un accordo sull’aumento salariale dei piloti e la fine dei crediti di carbonio gratuiti. \r\nLa compagnia si aspetta una forte domanda per la stagione estiva, con tariffe ancora in rialzo, ma meno dello scorso anno. Infine, il ceo ha rimarcato il potenziale rischio residuo per le prospettive di crescita di Ryanair legato alla possibilità di ulteriori ritardi nella consegna dei nuovi aeromobili Boeing 787 Max 8.\r\nLa low cost che ha un ordine di 300 Boeing, ha ricevuto 12 Boeing 737 8-200 nell’ultimo trimestre e si aspetta di riceverne altri 50 entro giugno, un numero inferiore rispetto alle previsioni di 57 consegne.  \r\n\r\n\r\n\r\n ","post_title":"Conti in frenata nel trimestre di Ryanair, che taglia le previsioni di utile per l'anno","post_date":"2024-01-29T11:22:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706527368000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458556","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Numeri tutti in positivo per la Sac, società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, per il periodo natalizio e nel bilancio di chiusura dell’anno 2023. Le proiezioni per fine anno indicano una crescita del +6,3% per i viaggiatori che raggiungeranno quota 10.735.700 rispetto ai 10.099.441 del 2022.\r\n\r\nE per il periodo delle festività natalizie e di fine anno, dal 22 dicembre al 7 gennaio, la stima è quella di 3.320 movimenti (rispetto ai 2.896 del 2022), di cui 2.210 nazionali e 1.110 internazionali, questi ultimi con un incremento del 42,67%.  Sono invece 505.000 i viaggiatori previsti che transiteranno nello scalo catanese, registrando un aumento del +13,8%. Di questi, 333.000 nazionali e 172.000 internazionali (+38% rispetto al 2022).\r\n\r\nPer lo scalo catanese, tra le destinazioni nazionali preferite si confermano, come nel precedente ponte, Roma Fiumicino, Milano Linate e Milano Malpensa. Malta, Tirana e Bucarest Otopeni, invece, sono le mete estere più scelte dai passeggeri con volato su Malta incrementato di circa il 30%, mentre per le altre 2 realtà, più che raddoppiato.\r\n\r\nAnche l’aeroporto di Comiso chiude l’anno con il segno positivo. Nonostante il numero dei passeggeri abbia subito una flessione rispetto al 2022 (-16,8%) ed è previsto in calo anche a dicembre, il 2023 è stato un anno in crescita in termini di spostamenti che, infatti, hanno registrato un + 4,19% con 3459 movimenti rispetto ai 3320 del 2022.  Solo nel mese di dicembre, inoltre, sono previsti 179 movimenti contro i 157 effettivi dello scorso anno, segnando un +14%.\r\n\r\nPer il periodo delle feste di Natale, si stima che saranno 94 i movimenti contro gli 82 del 2022 con un incremento del 14,63%. Di questi, 80 sono nazionali (+15,94%) e 14 internazionali (+7,69%). Il numero dei passeggeri previsti per il ponte è di 10740 contro i 11797 effettivi dello scorso anno (-8,96%), di cui 9480 di tipo nazionale (-11,47%) e 1260 internazionali (+15,7%).\r\n\r\nSecondo il nuovo rapporto dell’Aci - Airports Council International Europe, l’aeroporto di Catania si piazza al quarto posto in Europa per crescita del traffico passeggeri, rispetto al periodo pre-pandemico. Secondo i dati, lo scalo siciliano ha registrato un incremento del +17% rispetto all'ottobre 2019, tra gli aeroporti europei con un volume tra 10 e 25 milioni di passeggeri annui.\r\n«Dopo una fase complessa per il settore aeroportuale, dovuta all’impatto della pandemia sulla mobilità e sul turismo, questo risultato conferma la traiettoria di crescita del nostro aeroporto ed è frutto di una collaborazione positiva tra il nostro team, i partner del comparto e le autorità locali e nazionali - ha dichiarato Nico Torrisi, ad di Sac -. La Sicilia è più che una destinazione: è un luogo riconosciuto in tutto il mondo per la sua bellezza, cultura e autenticità. Il notevole incremento delle attività aeroportuali dimostra l’interesse dei viaggiatori e la fiducia riposta nella qualità e nella sicurezza dei servizi offerti ai passeggeri. Guardiamo al futuro con determinazione e continueremo a impegnarci per elevare gli standard e consolidare la nostra posizione come hub di riferimento».\r\n ","post_title":"Aeroporto di Catania sugli scudi: previsti 505.000 viaggiatori per le festività","post_date":"2023-12-22T09:15:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1703236545000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458015","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair investe sul Marocco per l'estate 2024 con un operativo di oltre 1.100 voli settimanali su 175 rotte, tra cui 35 nuove. Nell'ambito di questo investimento da 1,4 miliardi di dollari, la low cost sarà attiva anche su 11 rotte domestiche marocchine, aumentando la connettività interna e stimolando la crescita del traffico in tutto il Regno.\r\n\r\nCon l'obiettivo di trasportare oltre 5 milioni di passeggeri (+33%) da/per e ora all'interno del Marocco, Ryanair inaugurerà anche la sua quarta base marocchina, con 2 aeromobili posizionati a Tangeri e i primi voli verso gli aeroporti di Beni-Mellal ed Errachidia.\r\n\r\nNel dettaglio l'investimento sul Marocco della low cost irlandese prevede per il 2024 un totale di 14 aeromobili basati (7 Marrakesh, 3 Fez, 2 Agadir e 2 Tangeri); oltre 5 milioni di passeggeri; 175 rotte, incluse 35 nuove (24 internazionali e 11 domestiche); la nuova base a Tangeri (200 milioni di dollari di investimento); 2 nuovi aeroporti serviti Beni Mellal ed Errachidia (complessivamente 12 aeroporti marocchini); 11 nuove rotte domestiche e oltre 500 posti di lavoro diretti altamente retribuiti nel settore dell'aviazione.\r\n\r\n«Ryanair è orgogliosa di annunciare un importante investimento di 1,4 milioni di dollari in Marocco per l'estate 2024 che, con il nostro più grande operativo estivo, ci consentirà di trasportare più di 5 milioni di passeggeri da/per e all'interno del Regno del Marocco - ha commentato il ceo della low cost Eddie Wilson -. Questo operativo record vedrà Ryanair operare su 175 rotte, lanciarne 35 nuove tra cui 11 domestiche a tariffe basse, che aumenteranno il turismo e la connettività all'interno del Regno. Ryanair aprirà anche una nuova base a Tangeri (la quarta in Marocco), creando oltre 60 posti di lavoro altamente retribuiti nel settore dell'aviazione. Ciò porterà l'investimento totale di Ryanair nel Regno a oltre 1,4 miliardi di dollari, impiegando direttamente 500 persone e sostenendo migliaia di posti di lavoro nell'economia turistica locale».\r\n\r\n ","post_title":"Ryanair in Marocco con 35 nuove rotte per l'estate 2024. Quarta base a Tangeri","post_date":"2023-12-14T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1702545352000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457932","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\nLa nona edizione del workshop France Méditerranée si è tenuta a Tolone ed è stata l’occasione per scoprire la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra: un territorio collinare e rigoglioso affacciato sul Mediterraneo dove si incontrano cittadine piene di charme, piccoli centri medievali, lagune e lunghe spiagge adatte alle attività sportive. Un luogo di grande bellezza, dove il clima è temperato tutto l’anno, con 300 giorni di sole che attirano ogni anno 4 milioni di visitatori. Una terra che testimonia lo scorrere della storia: popolata dai greci e poi dai romani sin dalla fine del II secolo a.C., entrò a far parte del Regno di Francia nel 1481. Nel 1793 Napoleone Bonaparte combatté la sua prima battaglia proprio nella grande baia di Tolone.\r\n\r\nOggi la baia ospita la vasta cittadella della marina militare francese, dove lavorano 10mila persone ed è il porto di collegamento con la Corsica. Il ruolo marittimo è una delle cifre della città insieme con la grande passione degli abitanti per il rugby: uno sport fatto di lealtà, rispetto e coraggio, che ha il suo luogo deputato nel grande stadio costruito grazie al lascito del cantante locale Felix Mayol e a lui dedicato. Negli ultimi 15 anni Tolone ha vissuto un’importante opera di rigenerazione urbana e oggi è una città sicura, ricca di arte e cultura, con uno dei Teatri dell’opera più antichi della Francia, sorto nel 1860. La metropoli è un luogo dinamico, ideale per lo shopping - in particolare in questo tempo natalizio - e libero dal traffico, che scorre in percorsi sotterranei. I viali in stile haussmann e gli eleganti edifici possono essere ammirati dalla funivia che sale sul Monte Faron, luogo ideale per il trekking, l’hiking e le escursioni in famiglia. Tolone un’affascinante strada costiera collega 12 comuni della regione, ciascuno con proprie caratteristiche, dove vengono celebrati diversi festival e allestiti colorati mercatini nel periodo natalizio. Grande il fascino di Hyères, già fortificata nel XIV secolo, dove nel 1600 Luigi XIV fece piantare decine di alberi di limoni e arance e che nell’800 divenne famosa per le cure termali.\r\n\r\nA Hyères i monumenti medievali che richiamano la storia dei cavalieri templari, incontrano edifici della Belle Epoque. Poi lo sguardo si rivolge al mare, dove le prime strisce di sabbia accolgono centinaia di fenicotteri da novembre alla primavera e sono predilette anche dagli amanti del kyte-surf. Sullo sfondo si staglia il profilo delle isole di Hyères o Isole d’Oro, un paradiso naturale che ha la sua leggenda, naturalmente triste, che narra di quattro principesse abili nuotatrici che gli dei salvarono dai pirati trasformandole nelle tre isole che compongono l’arcipelago, Porquerolles, Port-Cros e Levant, insieme con la penisola di Gies. In queste settimane ogni città della regione allestisce il proprio presepe e offre agli ospiti accoglienza e prodotti a km.0: i noti saponi, l’olio d’oliva, il sale, i piatti tipici e anche “la cade”, la saporita versione locale della farinata di ceci.\r\n\r\n[gallery ids=\"457934,457942,457937\"]","post_title":"Alla scoperta della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra","post_date":"2023-12-13T10:31:41+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1702463501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457549","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stato inaugurato ufficialmente ieri l'hotel di debutto del brand W Hotels in Scozia. Situato nel quartiere St. James, il W Edinburgh, si sviluppa su tre edifici indipendenti, il Ribbon Building, la James Craig Walk e la Quarter House, per un totale di 199 camere e 45 suite, molte delle quali con terrazza esterna. Quelle all'ultimo piano, tra cui la storica del James Craig Walk risalente al 1775, offrono agli ospiti una vista mozzafiato a 360 gradi, partendo da Arthur's Seat fino al mare, mentre gli igloo sul tetto permetteranno agli ospiti e agli abitanti del luogo di godersi la visuale, indipendentemente dalle condizioni del cielo scozzese.\r\n\r\nL'offerta f&b si declina in tre concept differenti: gli ultimi piani e le terrazze panoramiche dell'hotel ospitano il primo ristorante Sushisamba del Paese (cucina fusion giapponese, brasiliana e peruviana), insieme a una vivace variante della W Lounge e a uno speakeasy di ispirazione brasiliana chiamato João's Place. Presente pure lo studio di registrazione Sound Suite del brand W Hotels, il primo nel Regno Unito e il secondo in Europa, che consente a musicisti, podcaster, Dj e artisti di creare e registrare ispirandosi alle diverse influenze di Edimburgo.","post_title":"Aperto il W Edinburgh. Debutto scozzese per il brand di casa Marriott","post_date":"2023-12-06T10:32:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1701858724000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457379","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Sono numeri da capogiro quelli inanellati dal Polo Passeggeri del Gruppo Fs (Trenitalia, Busitalia, Ferrovie del Sud Est e Fs Treni Turistici Italiani) nei primi dieci mesi del 2023 e illustrati questa mattina alla Stazione Centrale di Milano da Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia. \r\n\r\nOltre mezzo miliardo di passeggeri trasportati (+20% rispetto al 2022), di cui 100 milioni solo in estate, con i picchi di maggior traffico tra luglio e agosto. Massiccio l'aumento dell'utilizzo dei «canali digitali che stanno letteralmente scoppiando - ha evidenziato Corradi -: i nostri clienti utilizzano sempre più app e web per dialogare con noi e per prenotare. Sono oltre 82 milioni i viaggi acquistati (+31% su 2022), trainati da coloro che hanno acquistato dall'estero, con un aumento addirittura del +60%».\r\n\r\nIntermodalità, sostenibilità e innovazione le parole chiave che caratterizzano la Winter Experience 2023-24, che prenderà il via il prossimo 10 dicembre portando con sé nuovi collegamenti per le mete sciistiche e turistiche di montagna, più soluzioni di viaggio integrate con treno, bus e   aereo e promozioni ad hoc per famiglie e giovani. Complessivamente, «24.000 i collegamenti nazionali al giorno in treno e bus e 13.000 in Europa. In questo caso parliamo di Spagna, Francia, Regno Unito, Grecia e Olanda».\r\n\r\nFrecciarossa in accelerata\r\n\r\nTra le numerose novità dell'orario spiccano due nuovi collegamenti Frecciarossa tra Milano e Roma senza fermate intermedie «in sole 2 ore e 50 minuti», aggiungendosi agli altri 7 che già coprono la distanza tra le due città in meno di tre ore. «Continuiamo a rincorrere la velocità - sottolinea Pietro Diamantini, direttore Business Av Trenitalia - ma la caratteristica importante da sottolineare è che arriviamo a Milano alle 8.30 e partiamo dopo l'orario di cena, così da sfruttare l'intera giornata». Vengono poi inseriti altri 6 Frecciarossa, con fermate intermedie e tempi di viaggio a partire da 3ore e 10minuti porteranno a 100 il numero di collegamenti al giorno. Di questi, 4 (2 in andata e 2 al ritorno) proseguiranno la corsa a Torino, mentre 2 collegheranno Milano con Napoli. Cinque Frecciarossa ridurranno i tempi di percorrenza fino a 30 minuti tra Milano, Rimini, Ancona e la Puglia. Un totale di 26 Frecciarossa al giorno, di cui 11 più veloci, garantiranno i collegamenti tra il capoluogo lombardo e la Costa Adriatica. Inoltre, 2 nuovi Frecciarossa tra Milano e Venezia porteranno a 44 i collegamenti giornalieri tra le due città.\r\n\r\nPromozioni Intercity\r\n\r\nIn casa Intercity, con un'offerta complessiva di 170 collegamenti al giorno, non mancano le promozioni stagionali: «quella del Natale 2x1 per raggiungere con Eurocity i mercatini in Svizzera - racconta Domenico Scida, direttore business intercity Trenitalia -; la carrozza dedicata ai passeggeri più piccoli in collaborazione con Disney; la promo per viaggiare in due nonché i collegamenti per raggiungere le principali mete turistiche del Trentino-Alto Adige, e il collegamento che porta a Bardonecchia.\r\n\r\nTreni regionali\r\n\r\nSul fronte dei treni regionali, con un bilancio di circa «400.000 passeggeri trasportati» ricorda Maria Annunziata Giaconia, direttore Business Regionale Trenitalia «e l'arrivo di 175 nuovi convogli a basso impatto ambientale negli ultimi due anni e la sempre maggiore flessibilità garantita dal biglietto digitale regionale» non mancano le novità: dal 1° gennaio il nuovo servizio da Torino all'aeroporto di Caselle; nuovi link per le Dolomiti, Garda e Alleghe già da questo dicembre; nuovo impulso all'intermodalità, con i collegamenti per San Gimignano, da Palermo per Monreale Duomo, tra Milazzo e Milazzo Porto».\r\n\r\nBusitalia e Ferrovie del Sud Est. Sono oltre 9.800 i collegamenti quotidiani di Busitalia in Umbria, Veneto e Campania, che ha ampliato il proprio parco mezzi con 150 nuovi autobus elettrici. In Puglia circolano 230 treni di Ferrovie del Sud Est insieme a 1.400 corse in bus al giorno.\r\n\r\nCapitolo a parte, infine, per la nuova divisione dei Treni Turistici Italiani, con il treno Espresso Cadore pronto a debuttare il prossimo 15 dicembre sulla tratta fra Roma e Cortina d'Ampezzo.\r\n\r\n[gallery ids=\"457389,457390,457388\"]","post_title":"FS: Winter Experience al via, dopo un 2023 da mezzo miliardo di passeggeri","post_date":"2023-12-04T14:13:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1701699198000]}]}}

Lascia un commento