21 April 2024

1716

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Agente di viaggio con esperienza più che ventennale, offresi per copertura titolo DIRETTORE TECNICO Regione Lombardia, nonchè come collaboratrice per la vendita di viaggi e biglietteria, ottima conoscenza crs GALILEO, SABRE, SIPAX e dei maggiori sistemi di teleprenotazioni alberghiere e di tour operator, vendita pacchetti turistici individuali, di gruppo e su misura, emissione di tutte le BIGLIETTERIE (aerea, marittima, ferroviaria..), conoscenza dei programmi contabili ATLANTE PLUS, SFERA, AS4OO. Preferibilmente zona MONZA e BRIANZA o prov.Milano.
Simona, cell. 347 8820943.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465117 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Delta Air Lines punta i riflettori su Filadelfia, Baltimora, New York, Lancaster, in totale otto città della costa orientale degli Stati Uniti, che hanno ricoperto il ruolo di capitale degli Usa in un determinato momento della storia prima di Washington D.C. Località che sono state protagonista nella costituzione del paese e hanno molto da offrire ai viaggiatori: grazie ai voli diretti della compagnia aerea da Milano, Roma, Venezia e - dal 25 maggio - Napoli per New York-Jfk, è possibile scoprire i siti storici di queste città. È a Filadelfia che nel 1776 i padri fondatori degli Stati Uniti firmarono la Dichiarazione di Indipendenza e, nel 1787, la Costituzione. Tra il 1774 e il 1800 tre gli edifici furono sede di quello che oggi può essere considerato il Congresso degli Stati Uniti, tra cui spiccano la Carpenters Hall e l'Independece Hall, nell'Independence National Historical Park, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 1979.  Baltimora ha svolto un ruolo chiave nella rivoluzione americana. Il Congresso si riunì alla Henry Fite House tra il dicembre 1776 e il febbraio 1777, facendo di questa città costiera la capitale degli Stati Uniti in questo breve periodo. Annapolis, piccola città costiera a 50 km a sud di Baltimora, è l'attuale capoluogo dello stato del Maryland e ospitò il Congresso nella Maryland State House tra il 1783 e il 1784 per appena nove mesi. Anche in questo caso le città sono raggiungibili con la compagnia aerea via New York. Lancaster ospitò il Congresso per un solo giorno, il 27 settembre 1777, presso la Court House. Quest’area della Pennsylvania è famosa per essere sede di molte comunità Amish.  York fu capitale tra il 1777 e il 1778 e vanta attrazioni come lo York County Colonial Complex, un complesso museale che comprende l'edificio più antico della città, risalente al XVIII secolo, e una replica del tribunale dove Il Congresso approvò gli Articoli della Confederazione (la prima Costituzione della nazione) nel 1777, rendendo York, secondo alcuni, la vera prima capitale del Paese. Lancaster si raggiunge in auto da Filadelfia in un’ora e mezza, York in un’ora e 45 minuti. Princeton, sede di una delle università più prestigiose degli Stati Uniti, merita una visita anche di un solo giorno da New York per respirare l'atmosfera delle vie raccolte attorno a Nassau Street, piene di ristoranti e animate da studenti, e vedere l'università, con edifici ricchi di storia e prati da cartolina. Trenton è l'attuale capoluogo del New Jersey e fu capitale degli Stati Uniti per due mesi nel 1784. Entrambe le località distano circa un’ora di macchina da New York. New York è stata capitale della nazione tra il 1785 e il 1788, fu la prima capitale degli Stati Uniti dopo la Guerra di Indipendenza, A New York, nel 1789, George Washington fece giuramento come primo Presidente del Paese alla Federal Hall, situata in Wall Street. Washington D.C., capitale del Paese dal 1800 ad oggi. I punti di interesse qui per i viaggiatori curiosi qui sono innumerevoli, dal Campidoglio ai monumenti in onore di Abraham Lincoln, Washington e a Jefferson, fino al cimitero nazionale di Arlington. Inoltre, la città ospita molti altri luoghi di interesse come il complesso museale Smithsonian, che include il Museo Nazionale dell'Aria e dello Spazio, il Museo Nazionale di Storia Naturale o il Museo di Arte Americana. Punto d’arrivo di un viaggio alla scoperta della storia degli Stati Uniti è la Casa Bianca, con i suoi oltre 200 anni di storia. [gallery ids="465124,465127,465126"] [post_title] => Delta Air Lines alla scoperta delle ex capitali Usa: tutti i voli dall'Italia, via New York [post_date] => 2024-04-09T10:54:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712660068000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465008 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Primo trimestre da record per il Torino Airport, che con oltre 1,11 milioni di passeggeri ha centrato il suo miglior risultato di sempre in questa frazione di inizio anno. Con un totale di 1.114.448 passeggeri, Caselle ha registrato quindi una crescita del 3,7% sullo stesso periodo del 2023 (1.074.195 passeggeri). Tutti e tre i mesi - gennaio, febbraio e marzo - hanno battuto i rispettivi record mensili dell’anno precedente. A trainare la crescita è stato il traffico internazionale con un incremento dei volumi pari al 7,6% arrivando a rappresentare il 60% del traffico totale: i passeggeri dei voli internazionali sono infatti passati da 620mila nel 2023 a oltre 667.000 nel 2024. Tale risultato è stato raggiunto anche grazie all’ottimo andamento del traffico neve registrato nella stagione invernale 2023-2024: il numero di sciatori trasportati ha registrato un incremento del 9% rispetto alla stagione 2022-2023. I voli per gli sciatori dal Nord Europa hanno riportato alcune novità di linea come Belfast (collegata da Ryanair) e London Heathrow (collegata da British Airways), a cui va sommato il volo charter da East Midlands, sempre in Gran Bretagna; inoltre Air Baltic si è aggiunta su Vilnius (già servita da Ryanair). Anche i flussi turistici legati alle vacanze pasquali hanno contribuito in maniera significativa al raggiungimento del record del trimestre: nella settimana di Pasqua, dal giovedì santo al martedì successivo, i passeggeri sono stati oltre 85.000 tra arrivi e partenze, in crescita del 7,9% sui dati registrati negli analoghi giorni di Pasqua 2023 (circa 80.000). [post_title] => Torino Airport: il traffico internazionale traina i risultati record del primo trimestre 2024 [post_date] => 2024-04-08T10:15:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712571355000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464693 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Grecia consolida ulteriormente la progressiva e costante ripresa che ha caratterizzato gli anni post pandemia: nel 2023 gli arrivi internazionali e le entrate turistiche sono aumentati, rispettivamente, del 4% e del 12% rispetto al 2019. Se confrontato con il 2022 il traffico turistico in entrata in Grecia è aumentato del 17,6% e ha raggiunto circa i 32,7 milioni di viaggiatori, rispetto ai 27,8 milioni del 2022; le entrate dei viaggi lo scorso anno hanno registrato un aumento del 15,7% rispetto al 2022 e sono state pari a 20,460 miliardi di euro. Secondo l'Insete - l'unità di ricerca della Greek Tourism Confederation - avendo definitivamente superato le cifre del 2019, il 2023 è ora il nuovo anno di riferimento per l'andamento del turismo in Grecia. La recente analisi evidenza che nel 2023 gli arrivi aerei internazionali hanno raggiunto quota 24,1 milioni, con un aumento di 2,5 milioni (+11,8%) rispetto al 2022. Gli aeroporti di Atene e Salonicco hanno registrato una crescita significativa degli arrivi, rispettivamente del 27,4% e del 19,4% nel 2023 rispetto al 2022. Entrambi gli scali hanno registrato una crescita impressionante, soprattutto nel primo trimestre del 2023, rispetto al primo trimestre del 2022, quando erano ancora in vigore le restrizioni di viaggio dovute alla Covid-19. Gli arrivi internazionali su strada hanno raggiunto i 10,4 milioni, rispetto agli 8,0 milioni del periodo gennaio-dicembre 2022, registrando un aumento significativo di 2,4 milioni (+30,4%). Performance da record per crociere e traghetti, sulle rotte dell'Adriatico, che hanno superato tutti i numeri degli anni passati in termini di arrivi di passeggeri: il totale degli arrivi di navi da crociera nei 49 porti greci ha così raggiunto quota 5.230 e il numero di passeggeri ha toccato i 7 milioni, con un aumento di 450 arrivi di navi (+9%) e un incremento di 2,4 milioni di passeggeri (+51%) rispetto al 2022. Infine, in termini di entrate, che si sono attestate a circa 20,4 milioni di euro per una crescita del 15,7% rispetto al 2022, l'istituto di ricerca mostra che l'11,5% è da attribuirsi ai residenti nei Paesi dell'Unione europea: in particolare, le entrate dalla Germania sono aumentate del 9,5%, raggiungendo circa 3,56 milioni di euro, mentre quelle dalla Francia sono aumentate dell'11,6%, raggiungendo circa 1,42 milioni di euro. Dai Paesi al di fuori dell'Ue le entrate dal Regno Unito sono aumentate del 5,8% (3,3 milioni di euro) e quelle dagli Stati Uniti del 14% (1,36 milioni di euro).  [post_title] => Grecia avanti tutta rispetto al 2019: boom del traffico crocieristico [post_date] => 2024-04-02T11:40:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712058005000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463914 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un'estate tutta nel segno del lungo raggio per Air France che opererà un network di 85 destinazioni a lungo raggio in 74 Paesi del mondo, con una crescita del 9% rispetto al 2023. La compagnia, che si prepara a trasportare decine di migliaia di visitatori in più in Francia in occasione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi, pone grande enfasi sui collegamenti da e per il Nord America: nei soli Stati Uniti, Air France volerà più di 210 volte a settimana, servendo un totale di 17 destinazioni. Inoltre, opererà quasi 60 voli settimanali verso cinque città canadesi (Montreal, Quebec City, Ottawa, Toronto e Vancouver). Il vettore aprirà nuove rotte dall'hub di Parigi-Charles De Gaulle verso Phoenix, con tre frequenze a settimana utilizzando Boeing 787-9 e riprenderà il servizio giornaliero verso l'aeroporto di Minneapolis-St Paul; saranno poi rafforzati i collegamenti verso Raleigh-Durham: i voli settimanali saliranno da tre a sette alla settimana nella winter 2024/25. Intanto, a maggio, in occasione del Festival di Cannes, Air France opererà due voli speciali tra Los Angeles e Nizza con un Airbus A350-900. La compagnia aerea potenzierà poi il collegamento giornaliero per Abu Dhabi da Parigi-Charles de Gaulle, introdotto nell'inverno del 2023 e attivo per tutta l'estate del 2024. Riprenderà inoltre il servizio diretto da Dar Es Salam, Tanzania inaugurato nell'estate del 2023, con tre voli settimanali in prosecuzione da Zanzibar. A oriente, Air France offrirà più voli per il Giappone, tra cui due voli giornalieri tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda, che si affiancheranno ai servizi per Tokyo-Narita, attivi quattro volte a settimana; aumenteranno anche le frequenze sulle principali rotte africane e dell'oceano Indiano. Il corto raggio Per quanto riguarda il corto raggio, la compagnia francese servirà 102 destinazioni, tra cui 45 rotte stagionali sia in Francia che in Europa. Tre nuove rotte saranno introdotte da Paris-Charles de Gaulle verso Verona, Narvik-Lofoten in Norvegia e Kalamata in Grecia. I voli per Verona saranno attivi tre volte a settimana a partire dal prossimo 2 aprile, mentre i servizi per Narvik-Lofoten saranno attivi solo il sabato dal 15 giugno al 31 agosto. I voli per Kalamata saranno settimanali dal 6 luglio al 31 agosto. I voli per Tromsø, finora disponibili solo in inverno, saranno estesi al periodo estivo, con un massimo di due voli settimanali da Parigi con Airbus A319. Infine, Transavia France, volerà verso 116 destinazioni in 33 Paesi attraverso 206 rotte.   [post_title] => Air France aumenta del 9% la capacità sul network di lungo raggio [post_date] => 2024-03-20T10:46:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710931600000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462599 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parma possiede un patrimonio storico e architettonico che regala sempre nuove scoperte ed emozioni: città medievale, rinascimentale, ducale e della musica. Ma anche del Liberty (o Art Nouveau) che si affermò in Italia agli inizi del Novecento, ispirato al mondo floreale, utilizzato nelle decorazioni di palazzi, di ville, di balconi, di mobili e anche in preziosi affreschi per gli interni.  Pasqua e i ponti del 25 aprile e del 1° maggio offrono la possibilità di prendersi una vacanza di qualche giorno e dedicarsi a un “long week end” di relax.  Il viaggio nel Liberty parmigiano non può che iniziare dal centro storico. Alle spalle del Duomo e del Battistero, fra Piazzale Salvo d’Acquisto e Via del Prato, all’ombra del monumentale Complesso di San Francesco si affaccia il Residence Liberty, già Mobilificio Guastalla, progettato da Giorgio Alessi Canosio nel 1907: incanta per i suoi elementi decorativi in ferro battuto e i motivi geometrici e fitomorfi che si intrecciano in un armonico disegno. Pochi passi e sempre a firma dello stesso progettista, un altro palazzo Liberty tutto da ammirare. Attraversata Piazza Duomo e proseguendo verso Via Cavour, si incontra il Palazzo della Riserva dove nell’ingresso principale l’arte floreale è inconfondibile nelle decorazioni di Riccardo Del Prato. Ed è una sorpresa il vicino Palazzo delle Poste Centrali.  Nel vicino Borgo del Parmigianino, al civico 6, si affaccia Palazzo Raboni, dove l’arte floreale ritorna nei decori dei balconi e delle finestre. Mentre in Via Repubblica 43, Palazzo Lusignani è stato (ri)disegnato da Fortunato Morestori nel 1916, e gli interni sono magnificamente arredati secondo i dettami dell’Art Nouveau. Attraversando Piazzale della Pace dove domina il grande Complesso Monumentale della Pilotta, lo sguardo si sofferma sull’Ara del monumento dedicato a Giuseppe Verdi, realizzato nei primi del Novecento, opera di Ettore Ximenes e che faceva parte di un più ampio complesso, danneggiato durate la Seconda Guerra Mondiale. Attraversando Ponte Verdi ci si immerge nel fascino del Parco Ducale e del maestoso ed elegante Palazzo Ducale, per poi passeggiare sul Lungo Parma dove il fascino del Liberty conquista nelle facciate di Case Bormioli, realizzate nel 1905 su progetto dell’architetto Alfredo Provinciali. Proseguendo, all’altezza di Ponte Italia, in Viale Rustici uno degli esempi più importanti di Art Nouveau a Parma: il Villino Bonazzi. Poco lontano, in Via Frugoni, il Liberty parmigiano ritorna nelle facciate delle Case della Cooperativa La Casa, realizzate nel 1915 dall’architetto Massimo Maffei e in Palazzo Malpelli, in Piazzale Corte d’Appello.  Anche l’Oltretorrente ha il suo capolavoro di arte floreale: tutta da ammirare in Via D’Azeglio 6, Casa Valesi, progettata nel 1911 dall’architetto Moderanno Chiavelli (lo stesso “autore” del Palazzo delle Poste), con l’elegante torretta, la facciata impreziosita dalle decorazioni floreali e dei ferri battuti fitomorfi dei balconi.  Appena fuori Parma, a Mamiano di Traversetolo, la Fondazione Magnani Rocca, con l’elegante Villa al cui interno si può ammirare un'importante collezione d'arte e il parco secolare. E per concludere l’affascinante viaggio alla scoperta del Liberty parmense, trasferta a Salsomaggiore, a 35 km da Parma, per ammirare l’imponente facciata delle Terme Berzieri (in attesa della riapertura dei magnifici interni, in via di ristrutturazione), uno dei massimi capolavori Art Déco in Europa. Per tradurre in una bellissima esperienza questo itinerario, si può fare riferimento ai tour guidati in bicicletta, come quello proposto da Pedalart: “Fiori di ferro e di cemento” per andare alla scoperta dei tanti esempi di Art Nouveau sia a Parma sia in provincia, ammirando la sorprendente collezione d’arte raccolta nella villa Magnani Rocca a Mamiano e proseguendo l’itinerario tra Salsomaggiore Terme e Tabiano. Restando in sella, a disposizione anche i tour ideati dal Club di Prodotto Parma by Bike come quello proposto dalla guida Elisabetta Ivaldi: un percorso di un paio d’ore, pedalando tra i viali della città, alla ricerca delle ville e dei villini Liberty, voluti dalle famiglie benestanti per primeggiare sulle altre. Chi invece preferisse scoprire il Liberty a piedi, può richiedere un tour personalizzato.       [post_title] => Welcome Parma, trekking urbano in Stile Liberty nei ponti primaverili [post_date] => 2024-03-01T11:33:08+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709292788000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese. Secondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022. Sul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore. Il riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.   [post_title] => La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019 [post_date] => 2024-02-22T11:19:18+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708600758000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461403 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Yichun City e la sua provincia, per la prima volta in Italia, dalla vetrina della Bit 2024 strizzano l’occhio al mercato Italia, pronti ad affascinare i viaggiatori nostrani. Una città situata a nord ovest della regione Jiangxi, fra le 35 aree amministrative cinesi, Yichun City e provincia puntano a far conoscere agli europei un prodotto turistico che attrae principalmente i mercati di Corea, Giappone e Africa, praticamente ancora sconosciuta al pubblico di casa nostra. Un'area immersa nel verde, tra colline e montagne, foreste che ricoprono più del 68% del territorio. Paesaggi e panorami unici, 28 parchi forestali provinciali e 3 parchi nazionali ecologici, ricca di preziose materie prime esportate in tutto il mondo. 4503 luoghi storici e culturali da visitare e ottima cucina. La montagna Mingyue con i suoi 1736 metri sprigiona benessere anche dalle sue acque ricche di minerali che sgorga anche a una temperatura di 70 gradi, preziosa per i bagni termali. Sono numerosi infatti centri di benessere per la cura delle malattie fra terme e resort. Le strutture alberghiere, moderne e tradizionali, offrono confortevole ospitalità per tutte le tasche. “I trasporti sono il fiore all’occhiello della Cina. È molto diffusa l’alta velocità ferroviaria in tutto il Paese – conferma Lan Ya Qing vice presidente della provincia -. Ottimi collegamenti anche con i principali aeroporti internazionali, in particolare su Pechino, Shanghai e Yuanzhou. Il Mingyue Mountain Airport collega 20 tra le principali città del Paese. Shanghai è raggiungibile in un’ora e mezza di volo e 4 ore in treno; 3 ore per Yuanzhou. Dall’Italia è comodissimo il volo diretto Milano Malpensa - Yuanzhou”. Yichun City è una città ricca di storia, lunga oltre 2000 anni, dal patrimonio culturale e naturale di straordinaria ricchezza. Sin dall’antichità è conosciuta come il paese dell’agricoltura, tra le 28 maggiori aree produttrici di grano e bamboo e poi e prodotti organici agricoli fonte della tradizionale medicina cinese; territorio ricco di minerali. Clima mite in tutte le stagioni, immersa nel verde di colline e montagne, ricca di acque e cascate. Una città industriale in crescita che vanta primati sulla nuova energia al litio, medicina biologica, elettronica, mobili, tessile e green food. Wanzai, una delle principali città della provincia, è custode di 4 patrimoni culturali: un particolare tessuto, un tamburo speciale, una maschera tradizionale e i fuochi d’artificio, dotati di una tecnologia avanzata, esportati in tutto il mondo, un esempio è su Disney Paris o lo spettacolo di apertura dei giochi olimpici di Pechino. Yifeng è la città del bamboo, esportato in tutto il mondo sia come prodotto edibile sia come legno. Da qui si esporta il prezioso litio. Città conosciuta anche per le terme dalle acque molto salutari e luogo di origine della cultura Zen. Tonguu è famosa per le piante pregiate utilizzate dalla medicina cinese. Il taxus, utilizzato contro il cancro, risulta più caro dell’oro. Seconda area in tutta la Cina per ricchezza di foreste. Ottima qualità dell’aria e dell’acqua, ricca di centri termali. Qui è famoso il té nero e la sua storia ultra millenaria, come il bamboo e la sua cucina. Qui a 1400 metri è praticabile anche lo sci.  [gallery ids="461407,461405,461406"]   [post_title] => Cina: Yichun City e provincia fanno capolino sul mercato Italia, focus sulla natura [post_date] => 2024-02-14T09:15:20+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => jiangxi [1] => yichun-city ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Jiangxi [1] => Yichun City ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707902120000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461066 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel panorama dinamico del marketing turistico, Sojern, azienda globale con oltre 10.000 clienti tra destinazioni turistiche, attrazioni e catene alberghiere, svela i trend principali per il 2024. Quello dominante è sicuramente il co-marketing, che incoraggia una collaborazione stretta tra le DMO - destination management organizations  e le imprese locali per promuovere le destinazioni turistiche in modo più efficace. Questa sinergia non si limita al semplice co-branding ma punta alla creazione di un ecosistema condiviso dove dati, offerte turistiche e analisi del ritorno sull'investimento si integrano per attirare i turisti. L'approccio cooperativo è in crescita in Europa, con il 75% delle DMO che adotta questa strategia per migliorare l'impatto delle campagne e ampliare la propria audience. Interessanti anche le opportunità di sviluppo offerte dall'intelligenza artificiale generativa, che sta avendo un grande impatto nella creazione dei contenuti per il mondo del turismo, con un'enfasi particolare sull'analisi predittiva e sull'ottimizzazione dei media. L'uso dell'IA permette di attuare azioni di marketing turistico più efficaci, con una maggiore capacità di dialogo nei canali interattivi e nelle piattaforme digitali. Il mercato del turismo, inoltre,  risulta sempre più tematico e Sojern ha individuato i trend cui dedicare maggiore attenzione nel prossimo futuro basandosi non più su una segmentazione demografica (dividendo i cluster per età), ma per i valori che ogni target ricerca. Sostenibilità ambientale, economica e sociale emergono come trend dominanti, con le DMO europee che guidano l'impegno per Net Zero emissioni, la tutela della biodiversità, la diversità e l'inclusione, specialmente verso la disabilità e la comunità LGBTQ+. “Abbiamo commissionato lo studio State of Destination Marketing per avere un confronto tra tutti gli attori della filiera turistica sul ruolo delle DMO - commenta Luca Romozzi, senior international director destination di Sojern - basandoci sui risultati ottenuti, crediamo sia importante arricchire gli strumenti di queste organizzazioni turistiche per permettere loro  di creare opportunità di collaborazione con il settore privato ed investire in partnership che consentano di innovare le tecniche di  marketing fondamentali del 2024, come  l’applicazione dell’IA su un'enorme mole di dati, e l’uso di questi stessi dati per una segmentazione intelligente delle campagne digitali orientate  ai turisti che riconoscono in queste campagne i propri valori, con ritorno concreto per la destinazione”.     [post_title] => I pilastri del marketing del turismo 2024 secondo Sojern [post_date] => 2024-02-07T16:27:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707323242000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460624 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' un 2024 tutto all'insegna della crescita quello che si profila per l'aeroporto di Milano Malpensa, con un significativo incremento di compagnie aeree, voli e destinazioni. Protagonista l'espansione del lungo raggio, soprattutto verso l’Asia, che porta lo scalo a contare 176 destinazioni in 77 paesi collegati da 77 compagnie. La winter attuale ha visto l’ingresso di due nuove vettori e due nuove destinazioni cinesi, testimonianza della volontà di investire sul più grande mercato outbound d’Italia, grazie anche a un’ulteriore accelerazione dovuta dalle potenzialità legate al visa waiver per i passeggeri italiani. Da ieri, 4 febbraio, Cathay Pacific ha aggiunto un ulteriore collegamento da Malpensa a Hong Kong, portando da 3 a 4 le frequenze settimanali. Altro incremento della stagione sarà introdotto da Neos con l’aggiunta di un volo alla settimana per Almaty, capitale economica del Kazakistan, che dal prossimo 5 aprile, passerà da 2 a 3 frequenze settimanali. Le novità decolleranno il 1° marzo con Bulgaria Air, con 2 frequenze su Sofia, destinazione che dal 31 marzo entra a far parte dell’aerea Schengen. Turkmenistan Airlines atterra per la prima volta a Malpensa con un collegamento verso la sua capitale, Ashgabat, nuova destinazione su cui opererà dal prossimo 6 marzo con una frequenza alla settimana e dal 10 aprile con un secondo volo. Si tratta del primo storico volo passeggeri tra Italia e Turkmenistan. Hainan Airlines, dopo la recente apertura di Shenzhen, opererà dal 19 marzo una seconda importante rotta tra Milano e Chongqing, con 2 frequenze settimanali. Altra nuova destinazione per Malpensa sarà introdotta da Sun Express col il volo per Antalya, che sarà operato con due frequenze alla settimana dal 29 marzo. Un’altra novità è il ritorno del volo per Tolosa, che easyJet opererà con 2 frequenze a settimana dal primo aprile. La compagnia aerea lancerà anche due nuovi servizi settimanali su Gran Canaria e Sitia, destinazione inedita nella parte orientale di Creta, rispettivamente dal 31 marzo e dal 29 giugno. Debutteranno nuovi collegamenti Ryanair su Atene, Budapest, Parigi Beauvais e Marrakech, mentre Wizz Air attiverà voli per Tenerife e Comiso. Più scelta per arrivare a Parigi grazie a una nuova compagnia che ha scelto Malpensa, Transavia, che dal 4 aprile collegherà Paris Orly con 6 frequenze settimanali. Altra nuova compagnia in arrivo a Malpensa sarà Azores Airlines con i voli su  Ponte Delgada, il capoluogo delle isole portoghesi, collegandolo con due voli alla settimana dal 5 giugno. Con lo stesso volo si potrà continuare in prosecuzione verso Boston. A luglio ci sarà l’atteso ritorno di Thai Airways, con un volo giornaliero su Bangkok. L’offerta verso l’Asia si arricchirà anche di nuovo vettore, BeOnd, che introdurrà il collegamento diretto con le Maldive, dal 3 luglio con due frequenze alla settimana su Malé e con un aeromobile in configurazione all business, prodotto già proposto a Malpensa con successo da La Compagnie per New York. [post_title] => Milano Malpensa e l'accelerata sul lungo raggio. Grande focus verso l'Asia [post_date] => 2024-02-05T10:30:29+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707129029000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1716" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":59,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465117","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Delta Air Lines punta i riflettori su Filadelfia, Baltimora, New York, Lancaster, in totale otto città della costa orientale degli Stati Uniti, che hanno ricoperto il ruolo di capitale degli Usa in un determinato momento della storia prima di Washington D.C.\r\n\r\nLocalità che sono state protagonista nella costituzione del paese e hanno molto da offrire ai viaggiatori: grazie ai voli diretti della compagnia aerea da Milano, Roma, Venezia e - dal 25 maggio - Napoli per New York-Jfk, è possibile scoprire i siti storici di queste città.\r\n\r\nÈ a Filadelfia che nel 1776 i padri fondatori degli Stati Uniti firmarono la Dichiarazione di Indipendenza e, nel 1787, la Costituzione. Tra il 1774 e il 1800 tre gli edifici furono sede di quello che oggi può essere considerato il Congresso degli Stati Uniti, tra cui spiccano la Carpenters Hall e l'Independece Hall, nell'Independence National Historical Park, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 1979. \r\n\r\nBaltimora ha svolto un ruolo chiave nella rivoluzione americana. Il Congresso si riunì alla Henry Fite House tra il dicembre 1776 e il febbraio 1777, facendo di questa città costiera la capitale degli Stati Uniti in questo breve periodo. Annapolis, piccola città costiera a 50 km a sud di Baltimora, è l'attuale capoluogo dello stato del Maryland e ospitò il Congresso nella Maryland State House tra il 1783 e il 1784 per appena nove mesi. Anche in questo caso le città sono raggiungibili con la compagnia aerea via New York.\r\n\r\nLancaster ospitò il Congresso per un solo giorno, il 27 settembre 1777, presso la Court House. Quest’area della Pennsylvania è famosa per essere sede di molte comunità Amish.  York fu capitale tra il 1777 e il 1778 e vanta attrazioni come lo York County Colonial Complex, un complesso museale che comprende l'edificio più antico della città, risalente al XVIII secolo, e una replica del tribunale dove Il Congresso approvò gli Articoli della Confederazione (la prima Costituzione della nazione) nel 1777, rendendo York, secondo alcuni, la vera prima capitale del Paese. Lancaster si raggiunge in auto da Filadelfia in un’ora e mezza, York in un’ora e 45 minuti.\r\n\r\nPrinceton, sede di una delle università più prestigiose degli Stati Uniti, merita una visita anche di un solo giorno da New York per respirare l'atmosfera delle vie raccolte attorno a Nassau Street, piene di ristoranti e animate da studenti, e vedere l'università, con edifici ricchi di storia e prati da cartolina. Trenton è l'attuale capoluogo del New Jersey e fu capitale degli Stati Uniti per due mesi nel 1784. Entrambe le località distano circa un’ora di macchina da New York.\r\n\r\nNew York è stata capitale della nazione tra il 1785 e il 1788, fu la prima capitale degli Stati Uniti dopo la Guerra di Indipendenza, A New York, nel 1789, George Washington fece giuramento come primo Presidente del Paese alla Federal Hall, situata in Wall Street. Washington D.C., capitale del Paese dal 1800 ad oggi. I punti di interesse qui per i viaggiatori curiosi qui sono innumerevoli, dal Campidoglio ai monumenti in onore di Abraham Lincoln, Washington e a Jefferson, fino al cimitero nazionale di Arlington. Inoltre, la città ospita molti altri luoghi di interesse come il complesso museale Smithsonian, che include il Museo Nazionale dell'Aria e dello Spazio, il Museo Nazionale di Storia Naturale o il Museo di Arte Americana. Punto d’arrivo di un viaggio alla scoperta della storia degli Stati Uniti è la Casa Bianca, con i suoi oltre 200 anni di storia.\r\n\r\n[gallery ids=\"465124,465127,465126\"]","post_title":"Delta Air Lines alla scoperta delle ex capitali Usa: tutti i voli dall'Italia, via New York","post_date":"2024-04-09T10:54:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712660068000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465008","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Primo trimestre da record per il Torino Airport, che con oltre 1,11 milioni di passeggeri ha centrato il suo miglior risultato di sempre in questa frazione di inizio anno. Con un totale di 1.114.448 passeggeri, Caselle ha registrato quindi una crescita del 3,7% sullo stesso periodo del 2023 (1.074.195 passeggeri).\r\nTutti e tre i mesi - gennaio, febbraio e marzo - hanno battuto i rispettivi record mensili dell’anno precedente. A trainare la crescita è stato il traffico internazionale con un incremento dei volumi pari al 7,6% arrivando a rappresentare il 60% del traffico totale: i passeggeri dei voli internazionali sono infatti passati da 620mila nel 2023 a oltre 667.000 nel 2024.\r\nTale risultato è stato raggiunto anche grazie all’ottimo andamento del traffico neve registrato nella stagione invernale 2023-2024: il numero di sciatori trasportati ha registrato un incremento del 9% rispetto alla stagione 2022-2023.\r\nI voli per gli sciatori dal Nord Europa hanno riportato alcune novità di linea come Belfast (collegata da Ryanair) e London Heathrow (collegata da British Airways), a cui va sommato il volo charter da East Midlands, sempre in Gran Bretagna; inoltre Air Baltic si è aggiunta su Vilnius (già servita da Ryanair).\r\nAnche i flussi turistici legati alle vacanze pasquali hanno contribuito in maniera significativa al raggiungimento del record del trimestre: nella settimana di Pasqua, dal giovedì santo al martedì successivo, i passeggeri sono stati oltre 85.000 tra arrivi e partenze, in crescita del 7,9% sui dati registrati negli analoghi giorni di Pasqua 2023 (circa 80.000).","post_title":"Torino Airport: il traffico internazionale traina i risultati record del primo trimestre 2024","post_date":"2024-04-08T10:15:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712571355000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464693","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Grecia consolida ulteriormente la progressiva e costante ripresa che ha caratterizzato gli anni post pandemia: nel 2023 gli arrivi internazionali e le entrate turistiche sono aumentati, rispettivamente, del 4% e del 12% rispetto al 2019.\r\n\r\nSe confrontato con il 2022 il traffico turistico in entrata in Grecia è aumentato del 17,6% e ha raggiunto circa i 32,7 milioni di viaggiatori, rispetto ai 27,8 milioni del 2022; le entrate dei viaggi lo scorso anno hanno registrato un aumento del 15,7% rispetto al 2022 e sono state pari a 20,460 miliardi di euro.\r\n\r\nSecondo l'Insete - l'unità di ricerca della Greek Tourism Confederation - avendo definitivamente superato le cifre del 2019, il 2023 è ora il nuovo anno di riferimento per l'andamento del turismo in Grecia.\r\n\r\nLa recente analisi evidenza che nel 2023 gli arrivi aerei internazionali hanno raggiunto quota 24,1 milioni, con un aumento di 2,5 milioni (+11,8%) rispetto al 2022.\r\nGli aeroporti di Atene e Salonicco hanno registrato una crescita significativa degli arrivi, rispettivamente del 27,4% e del 19,4% nel 2023 rispetto al 2022. Entrambi gli scali hanno registrato una crescita impressionante, soprattutto nel primo trimestre del 2023, rispetto al primo trimestre del 2022, quando erano ancora in vigore le restrizioni di viaggio dovute alla Covid-19.\r\n\r\nGli arrivi internazionali su strada hanno raggiunto i 10,4 milioni, rispetto agli 8,0 milioni del periodo gennaio-dicembre 2022, registrando un aumento significativo di 2,4 milioni (+30,4%).\r\n\r\nPerformance da record per crociere e traghetti, sulle rotte dell'Adriatico, che hanno superato tutti i numeri degli anni passati in termini di arrivi di passeggeri: il totale degli arrivi di navi da crociera nei 49 porti greci ha così raggiunto quota 5.230 e il numero di passeggeri ha toccato i 7 milioni, con un aumento di 450 arrivi di navi (+9%) e un incremento di 2,4 milioni di passeggeri (+51%) rispetto al 2022.\r\n\r\nInfine, in termini di entrate, che si sono attestate a circa 20,4 milioni di euro per una crescita del 15,7% rispetto al 2022, l'istituto di ricerca mostra che l'11,5% è da attribuirsi ai residenti nei Paesi dell'Unione europea: in particolare, le entrate dalla Germania sono aumentate del 9,5%, raggiungendo circa 3,56 milioni di euro, mentre quelle dalla Francia sono aumentate dell'11,6%, raggiungendo circa 1,42 milioni di euro.\r\nDai Paesi al di fuori dell'Ue le entrate dal Regno Unito sono aumentate del 5,8% (3,3 milioni di euro) e quelle dagli Stati Uniti del 14% (1,36 milioni di euro). ","post_title":"Grecia avanti tutta rispetto al 2019: boom del traffico crocieristico","post_date":"2024-04-02T11:40:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712058005000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463914","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un'estate tutta nel segno del lungo raggio per Air France che opererà un network di 85 destinazioni a lungo raggio in 74 Paesi del mondo, con una crescita del 9% rispetto al 2023.\r\n\r\nLa compagnia, che si prepara a trasportare decine di migliaia di visitatori in più in Francia in occasione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi, pone grande enfasi sui collegamenti da e per il Nord America: nei soli Stati Uniti, Air France volerà più di 210 volte a settimana, servendo un totale di 17 destinazioni. Inoltre, opererà quasi 60 voli settimanali verso cinque città canadesi (Montreal, Quebec City, Ottawa, Toronto e Vancouver).\r\n\r\nIl vettore aprirà nuove rotte dall'hub di Parigi-Charles De Gaulle verso Phoenix, con tre frequenze a settimana utilizzando Boeing 787-9 e riprenderà il servizio giornaliero verso l'aeroporto di Minneapolis-St Paul; saranno poi rafforzati i collegamenti verso Raleigh-Durham: i voli settimanali saliranno da tre a sette alla settimana nella winter 2024/25.\r\n\r\nIntanto, a maggio, in occasione del Festival di Cannes, Air France opererà due voli speciali tra Los Angeles e Nizza con un Airbus A350-900.\r\nLa compagnia aerea potenzierà poi il collegamento giornaliero per Abu Dhabi da Parigi-Charles de Gaulle, introdotto nell'inverno del 2023 e attivo per tutta l'estate del 2024. Riprenderà inoltre il servizio diretto da Dar Es Salam, Tanzania inaugurato nell'estate del 2023, con tre voli settimanali in prosecuzione da Zanzibar.\r\n\r\nA oriente, Air France offrirà più voli per il Giappone, tra cui due voli giornalieri tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda, che si affiancheranno ai servizi per Tokyo-Narita, attivi quattro volte a settimana; aumenteranno anche le frequenze sulle principali rotte africane e dell'oceano Indiano.\r\n\r\nIl corto raggio\r\n\r\nPer quanto riguarda il corto raggio, la compagnia francese servirà 102 destinazioni, tra cui 45 rotte stagionali sia in Francia che in Europa.\r\nTre nuove rotte saranno introdotte da Paris-Charles de Gaulle verso Verona, Narvik-Lofoten in Norvegia e Kalamata in Grecia. I voli per Verona saranno attivi tre volte a settimana a partire dal prossimo 2 aprile, mentre i servizi per Narvik-Lofoten saranno attivi solo il sabato dal 15 giugno al 31 agosto. I voli per Kalamata saranno settimanali dal 6 luglio al 31 agosto.\r\n\r\nI voli per Tromsø, finora disponibili solo in inverno, saranno estesi al periodo estivo, con un massimo di due voli settimanali da Parigi con Airbus A319.\r\nInfine, Transavia France, volerà verso 116 destinazioni in 33 Paesi attraverso 206 rotte.\r\n\r\n ","post_title":"Air France aumenta del 9% la capacità sul network di lungo raggio","post_date":"2024-03-20T10:46:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1710931600000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462599","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parma possiede un patrimonio storico e architettonico che regala sempre nuove scoperte ed emozioni: città medievale, rinascimentale, ducale e della musica. Ma anche del Liberty (o Art Nouveau) che si affermò in Italia agli inizi del Novecento, ispirato al mondo floreale, utilizzato nelle decorazioni di palazzi, di ville, di balconi, di mobili e anche in preziosi affreschi per gli interni.\r\n\r\n Pasqua e i ponti del 25 aprile e del 1° maggio offrono la possibilità di prendersi una vacanza di qualche giorno e dedicarsi a un “long week end” di relax. \r\n\r\n Il viaggio nel Liberty parmigiano non può che iniziare dal centro storico. Alle spalle del Duomo e del Battistero, fra Piazzale Salvo d’Acquisto e Via del Prato, all’ombra del monumentale Complesso di San Francesco si affaccia il Residence Liberty, già Mobilificio Guastalla, progettato da Giorgio Alessi Canosio nel 1907: incanta per i suoi elementi decorativi in ferro battuto e i motivi geometrici e fitomorfi che si intrecciano in un armonico disegno.\r\n\r\nPochi passi e sempre a firma dello stesso progettista, un altro palazzo Liberty tutto da ammirare. Attraversata Piazza Duomo e proseguendo verso Via Cavour, si incontra il Palazzo della Riserva dove nell’ingresso principale l’arte floreale è inconfondibile nelle decorazioni di Riccardo Del Prato. Ed è una sorpresa il vicino Palazzo delle Poste Centrali.  Nel vicino Borgo del Parmigianino, al civico 6, si affaccia Palazzo Raboni, dove l’arte floreale ritorna nei decori dei balconi e delle finestre. Mentre in Via Repubblica 43, Palazzo Lusignani è stato (ri)disegnato da Fortunato Morestori nel 1916, e gli interni sono magnificamente arredati secondo i dettami dell’Art Nouveau. Attraversando Piazzale della Pace dove domina il grande Complesso Monumentale della Pilotta, lo sguardo si sofferma sull’Ara del monumento dedicato a Giuseppe Verdi, realizzato nei primi del Novecento, opera di Ettore Ximenes e che faceva parte di un più ampio complesso, danneggiato durate la Seconda Guerra Mondiale. Attraversando Ponte Verdi ci si immerge nel fascino del Parco Ducale e del maestoso ed elegante Palazzo Ducale, per poi passeggiare sul Lungo Parma dove il fascino del Liberty conquista nelle facciate di Case Bormioli, realizzate nel 1905 su progetto dell’architetto Alfredo Provinciali. Proseguendo, all’altezza di Ponte Italia, in Viale Rustici uno degli esempi più importanti di Art Nouveau a Parma: il Villino Bonazzi. Poco lontano, in Via Frugoni, il Liberty parmigiano ritorna nelle facciate delle Case della Cooperativa La Casa, realizzate nel 1915 dall’architetto Massimo Maffei e in Palazzo Malpelli, in Piazzale Corte d’Appello. \r\n\r\n Anche l’Oltretorrente ha il suo capolavoro di arte floreale: tutta da ammirare in Via D’Azeglio 6, Casa Valesi, progettata nel 1911 dall’architetto Moderanno Chiavelli (lo stesso “autore” del Palazzo delle Poste), con l’elegante torretta, la facciata impreziosita dalle decorazioni floreali e dei ferri battuti fitomorfi dei balconi. \r\n\r\n Appena fuori Parma, a Mamiano di Traversetolo, la Fondazione Magnani Rocca, con l’elegante Villa al cui interno si può ammirare un'importante collezione d'arte e il parco secolare. E per concludere l’affascinante viaggio alla scoperta del Liberty parmense, trasferta a Salsomaggiore, a 35 km da Parma, per ammirare l’imponente facciata delle Terme Berzieri (in attesa della riapertura dei magnifici interni, in via di ristrutturazione), uno dei massimi capolavori Art Déco in Europa.\r\n\r\nPer tradurre in una bellissima esperienza questo itinerario, si può fare riferimento ai tour guidati in bicicletta, come quello proposto da Pedalart: “Fiori di ferro e di cemento” per andare alla scoperta dei tanti esempi di Art Nouveau sia a Parma sia in provincia, ammirando la sorprendente collezione d’arte raccolta nella villa Magnani Rocca a Mamiano e proseguendo l’itinerario tra Salsomaggiore Terme e Tabiano. Restando in sella, a disposizione anche i tour ideati dal Club di Prodotto Parma by Bike come quello proposto dalla guida Elisabetta Ivaldi: un percorso di un paio d’ore, pedalando tra i viali della città, alla ricerca delle ville e dei villini Liberty, voluti dalle famiglie benestanti per primeggiare sulle altre. Chi invece preferisse scoprire il Liberty a piedi, può richiedere un tour personalizzato.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Welcome Parma, trekking urbano in Stile Liberty nei ponti primaverili","post_date":"2024-03-01T11:33:08+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1709292788000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462080","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Grecia può definitivamente archiviare il 2023 come un anno record per la propria industria turistica, sia in termini di entrate sia a livello di arrivi nel Paese.\r\n\r\nSecondo i dati pubblicati dalla Banca della Grecia la destinazione, da sempre fra le predilette del Mediterraneo, ha totalizzato entrate per 20,45 miliardi di euro, un importo superiore del 12,7% rispetto al precedente anno record, il 2019, quando il dato aveva raggiunto i 18,15 miliardi di euro. La cifra rappresenta inoltre di un aumento del 15,7% rispetto ai 17,67 miliardi di euro incassati nel 2022.\r\n\r\nSul fronte visitatori, la Grecia ha registrato lo scorso anno 32,703 milioni di turisti stranieri rispetto ai 31,34 milioni del 2019: in pratica un aumento del 4,4% rispetto al 2019 e del 17,6% rispetto al 2022. La spesa media pro capite è cresciuta del 7% rispetto al 2019, arrivando a circa 623 euro per viaggiatore.\r\n\r\nIl riconoscimento internazionale della Grecia per il suo prodotto turistico di alto livello, con infrastrutture alberghiere di prim'ordine e un'organizzazione e servizi eccellenti, ha portato negli ultimi anni a una ripresa dinamica dopo la pandemia e a un'ulteriore crescita, anche rispetto al precedente livello record del turismo greco.\r\n\r\n ","post_title":"La Grecia supera se stessa: entrate turistiche per oltre 20,4 mld di euro, +12,7% sul 2019","post_date":"2024-02-22T11:19:18+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1708600758000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461403","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Yichun City e la sua provincia, per la prima volta in Italia, dalla vetrina della Bit 2024 strizzano l’occhio al mercato Italia, pronti ad affascinare i viaggiatori nostrani.\r\n\r\nUna città situata a nord ovest della regione Jiangxi, fra le 35 aree amministrative cinesi, Yichun City e provincia puntano a far conoscere agli europei un prodotto turistico che attrae principalmente i mercati di Corea, Giappone e Africa, praticamente ancora sconosciuta al pubblico di casa nostra.\r\n\r\nUn'area immersa nel verde, tra colline e montagne, foreste che ricoprono più del 68% del territorio. Paesaggi e panorami unici, 28 parchi forestali provinciali e 3 parchi nazionali ecologici, ricca di preziose materie prime esportate in tutto il mondo. 4503 luoghi storici e culturali da visitare e ottima cucina. La montagna Mingyue con i suoi 1736 metri sprigiona benessere anche dalle sue acque ricche di minerali che sgorga anche a una temperatura di 70 gradi, preziosa per i bagni termali. Sono numerosi infatti centri di benessere per la cura delle malattie fra terme e resort. Le strutture alberghiere, moderne e tradizionali, offrono confortevole ospitalità per tutte le tasche.\r\n\r\n“I trasporti sono il fiore all’occhiello della Cina. È molto diffusa l’alta velocità ferroviaria in tutto il Paese – conferma Lan Ya Qing vice presidente della provincia -. Ottimi collegamenti anche con i principali aeroporti internazionali, in particolare su Pechino, Shanghai e Yuanzhou. Il Mingyue Mountain Airport collega 20 tra le principali città del Paese. Shanghai è raggiungibile in un’ora e mezza di volo e 4 ore in treno; 3 ore per Yuanzhou. Dall’Italia è comodissimo il volo diretto Milano Malpensa - Yuanzhou”.\r\n\r\nYichun City è una città ricca di storia, lunga oltre 2000 anni, dal patrimonio culturale e naturale di straordinaria ricchezza. Sin dall’antichità è conosciuta come il paese dell’agricoltura, tra le 28 maggiori aree produttrici di grano e bamboo e poi e prodotti organici agricoli fonte della tradizionale medicina cinese; territorio ricco di minerali. Clima mite in tutte le stagioni, immersa nel verde di colline e montagne, ricca di acque e cascate. Una città industriale in crescita che vanta primati sulla nuova energia al litio, medicina biologica, elettronica, mobili, tessile e green food.\r\n\r\nWanzai, una delle principali città della provincia, è custode di 4 patrimoni culturali: un particolare tessuto, un tamburo speciale, una maschera tradizionale e i fuochi d’artificio, dotati di una tecnologia avanzata, esportati in tutto il mondo, un esempio è su Disney Paris o lo spettacolo di apertura dei giochi olimpici di Pechino.\r\n\r\nYifeng è la città del bamboo, esportato in tutto il mondo sia come prodotto edibile sia come legno. Da qui si esporta il prezioso litio. Città conosciuta anche per le terme dalle acque molto salutari e luogo di origine della cultura Zen.\r\n\r\nTonguu è famosa per le piante pregiate utilizzate dalla medicina cinese. Il taxus, utilizzato contro il cancro, risulta più caro dell’oro. Seconda area in tutta la Cina per ricchezza di foreste. Ottima qualità dell’aria e dell’acqua, ricca di centri termali. Qui è famoso il té nero e la sua storia ultra millenaria, come il bamboo e la sua cucina. Qui a 1400 metri è praticabile anche lo sci. \r\n\r\n[gallery ids=\"461407,461405,461406\"]\r\n\r\n ","post_title":"Cina: Yichun City e provincia fanno capolino sul mercato Italia, focus sulla natura","post_date":"2024-02-14T09:15:20+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["jiangxi","yichun-city"],"post_tag_name":["Jiangxi","Yichun City"]},"sort":[1707902120000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461066","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nel panorama dinamico del marketing turistico, Sojern, azienda globale con oltre 10.000 clienti tra destinazioni turistiche, attrazioni e catene alberghiere, svela i trend principali per il 2024.\r\n\r\nQuello dominante è sicuramente il co-marketing, che incoraggia una collaborazione stretta tra le DMO - destination management organizations  e le imprese locali per promuovere le destinazioni turistiche in modo più efficace. Questa sinergia non si limita al semplice co-branding ma punta alla creazione di un ecosistema condiviso dove dati, offerte turistiche e analisi del ritorno sull'investimento si integrano per attirare i turisti. L'approccio cooperativo è in crescita in Europa, con il 75% delle DMO che adotta questa strategia per migliorare l'impatto delle campagne e ampliare la propria audience.\r\n\r\nInteressanti anche le opportunità di sviluppo offerte dall'intelligenza artificiale generativa, che sta avendo un grande impatto nella creazione dei contenuti per il mondo del turismo, con un'enfasi particolare sull'analisi predittiva e sull'ottimizzazione dei media. L'uso dell'IA permette di attuare azioni di marketing turistico più efficaci, con una maggiore capacità di dialogo nei canali interattivi e nelle piattaforme digitali.\r\n\r\nIl mercato del turismo, inoltre,  risulta sempre più tematico e Sojern ha individuato i trend cui dedicare maggiore attenzione nel prossimo futuro basandosi non più su una segmentazione demografica (dividendo i cluster per età), ma per i valori che ogni target ricerca. Sostenibilità ambientale, economica e sociale emergono come trend dominanti, con le DMO europee che guidano l'impegno per Net Zero emissioni, la tutela della biodiversità, la diversità e l'inclusione, specialmente verso la disabilità e la comunità LGBTQ+.\r\n\r\n“Abbiamo commissionato lo studio State of Destination Marketing per avere un confronto tra tutti gli attori della filiera turistica sul ruolo delle DMO - commenta Luca Romozzi, senior international director destination di Sojern - basandoci sui risultati ottenuti, crediamo sia importante arricchire gli strumenti di queste organizzazioni turistiche per permettere loro  di creare opportunità di collaborazione con il settore privato ed investire in partnership che consentano di innovare le tecniche di  marketing fondamentali del 2024, come  l’applicazione dell’IA su un'enorme mole di dati, e l’uso di questi stessi dati per una segmentazione intelligente delle campagne digitali orientate  ai turisti che riconoscono in queste campagne i propri valori, con ritorno concreto per la destinazione”.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"I pilastri del marketing del turismo 2024 secondo Sojern","post_date":"2024-02-07T16:27:22+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1707323242000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460624","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' un 2024 tutto all'insegna della crescita quello che si profila per l'aeroporto di Milano Malpensa, con un significativo incremento di compagnie aeree, voli e destinazioni. Protagonista l'espansione del lungo raggio, soprattutto verso l’Asia, che porta lo scalo a contare 176 destinazioni in 77 paesi collegati da 77 compagnie.\r\n\r\nLa winter attuale ha visto l’ingresso di due nuove vettori e due nuove destinazioni cinesi, testimonianza della volontà di investire sul più grande mercato outbound d’Italia, grazie anche a un’ulteriore accelerazione dovuta dalle potenzialità legate al visa waiver per i passeggeri italiani.\r\nDa ieri, 4 febbraio, Cathay Pacific ha aggiunto un ulteriore collegamento da Malpensa a Hong Kong, portando da 3 a 4 le frequenze settimanali. Altro incremento della stagione sarà introdotto da Neos con l’aggiunta di un volo alla settimana per Almaty, capitale economica del Kazakistan, che dal prossimo 5 aprile, passerà da 2 a 3 frequenze settimanali.\r\nLe novità decolleranno il 1° marzo con Bulgaria Air, con 2 frequenze su Sofia, destinazione che dal 31 marzo entra a far parte dell’aerea Schengen.\r\nTurkmenistan Airlines atterra per la prima volta a Malpensa con un collegamento verso la sua capitale, Ashgabat, nuova destinazione su cui opererà dal prossimo 6 marzo con una frequenza alla settimana e dal 10 aprile con un secondo volo. Si tratta del primo storico volo passeggeri tra Italia e Turkmenistan.\r\nHainan Airlines, dopo la recente apertura di Shenzhen, opererà dal 19 marzo una seconda importante rotta tra Milano e Chongqing, con 2 frequenze settimanali.\r\nAltra nuova destinazione per Malpensa sarà introdotta da Sun Express col il volo per Antalya, che sarà operato con due frequenze alla settimana dal 29 marzo.\r\nUn’altra novità è il ritorno del volo per Tolosa, che easyJet opererà con 2 frequenze a settimana dal primo aprile. La compagnia aerea lancerà anche due nuovi servizi settimanali su Gran Canaria e Sitia, destinazione inedita nella parte orientale di Creta, rispettivamente dal 31 marzo e dal 29 giugno.\r\nDebutteranno nuovi collegamenti Ryanair su Atene, Budapest, Parigi Beauvais e Marrakech, mentre Wizz Air attiverà voli per Tenerife e Comiso.\r\nPiù scelta per arrivare a Parigi grazie a una nuova compagnia che ha scelto Malpensa, Transavia, che dal 4 aprile collegherà Paris Orly con 6 frequenze settimanali.\r\nAltra nuova compagnia in arrivo a Malpensa sarà Azores Airlines con i voli su  Ponte Delgada, il capoluogo delle isole portoghesi, collegandolo con due voli alla settimana dal 5 giugno. Con lo stesso volo si potrà continuare in prosecuzione verso Boston.\r\nA luglio ci sarà l’atteso ritorno di Thai Airways, con un volo giornaliero su Bangkok. L’offerta verso l’Asia si arricchirà anche di nuovo vettore, BeOnd, che introdurrà il collegamento diretto con le Maldive, dal 3 luglio con due frequenze alla settimana su Malé e con un aeromobile in configurazione all business, prodotto già proposto a Malpensa con successo da La Compagnie per New York.","post_title":"Milano Malpensa e l'accelerata sul lungo raggio. Grande focus verso l'Asia","post_date":"2024-02-05T10:30:29+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707129029000]}]}}

Lascia un commento