2 October 2022

1694

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore tecnico agenzia viaggi offresi per copertura titolo, collaborazione zone La Spezia, Massa, Carrara, Lucca, Genova e relative province. Disponibilità immediata. Contattare Lina: 333 5656408 oppure piernolina@libero.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430712 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal propone tante destinazioni in Portogallo e oltre Atlantico a tariffe speciali, da prenotare entro il prossimo 2 ottobre, per partenze fino al 30 giugno 2023. Tra le proposte, il Portogallo da 89 euro, Madeira da 109 euro, Azzorre da 169 euro; 11 destinazioni in Brasile da 419 euro oltre che verso il Nord e Centro America, ad esempio New York da 269 euro. La compagnia consente anche lo Stopover gratis a Lisbona fino a 5 notti, nella tratta di andata oppure di ritorno verso le numerose destinazioni oltreoceano. L’iniziativa è valida anche per Madeira e le Azzorre e dà diritto a una serie di altri vantaggi come tariffe alberghiere esclusive, offerte speciali e sconti presso numerosi partner.  Tap opera 93 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da 6 aeroporti: Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli. Grazie al codeshare con Ita Airways si può partire da altri 11 aeroporti (Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Genova, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Torino, Trieste e Verona), mentre l’accordo con Trenitalia permette di avere nello stesso biglietto la combinazione treno ad alta velocità-aereo, iniziando o terminando il viaggio nelle stazioni centrali di numerose città.  [post_title] => Tap Air Portugal incentiva le prenotazioni per viaggiare fino al 30 giugno 2023 [post_date] => 2022-09-20T09:15:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663665338000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430068 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_402293" align="alignleft" width="300"] Vittorio Messina[/caption] Il trimestre giugno-agosto ha segnato finalmente il ritorno alla normalità delle vacanze estive e un importante consolidamento della crescita dei flussi turistici. Le attese di inizio stagione, però, sono rimaste in parte disattese, a causa del caro carburanti, del caos aeroporti e dell'impennata dell'inflazione, che hanno un po' indebolito la domanda. L’aumento dei costi energetici ha inoltre ridotto drasticamente i margini delle attività ricettive. Sono i primi dati sull'estate che emergono da un'indagine Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro studi turistici di Firenze, su un campione di 1.694 imprenditori della ricettività. Presenze quasi a livelli del 2019 In base alle informazioni raccolte, si rileva una crescita delle presenze del trimestre estivo (giugno-luglio-agosto) pari al +15,5% sul 2021. Per la componente nazionale l’aumento è del 5,1%, mentre per la componente straniera sale a +35,4%. In termini assoluti i turisti registrati nelle strutture ricettive sono circa 49 milioni, per un totale di 198,8 milioni di pernottamenti: un livello del 6,9% inferiore rispetto all'anno pre-Covid 2019. Buoni i flussi da Europa e Usa Risultati rilevanti sono emersi per gli stranieri, sebbene ancora sotto i numeri del 2019 (-20,2%). Le imprese ricettive hanno ospitato prevalentemente turisti tedeschi, ma anche dalla Francia, dai Paesi Bassi, dalla Svizzera, dal Belgio, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. Gli aumenti più significativi sono stati registrati soprattutto nelle regioni del Nord Ovest (+18,5%), del Nord Est (+16,8%) e del Centro (+16,2%). Per Sud e Isole la crescita stimata è del +10,3%. Il rimbalzo delle città d'arte Nel complesso, tra stranieri e italiani le località marine e montane hanno segnato una crescita dell'11% circa rispetto al 2021; +21,9% per le imprese delle località dei laghi, +20,5% per il turismo rurale e collinare, +18,1% per le aree termali. Però, il recupero più significativo è stato quello delle città e dei centri d’arte, le destinazioni più penalizzate dall’emergenza sanitaria: rispetto allo scorso anno la crescita dei pernottamenti è del +31%. Bene anche settembre Archiviato il trimestre estivo, l’interesse degli imprenditori è ora sul prolungamento della stagione anche nel mese di settembre. In valori assoluti, la variazione attesa per settembre 2022, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è di oltre 2,7 milioni di pernottamenti in più, per un totale di 44,3 milioni. A segnalare maggiore ottimismo le imprese delle città d’arte con un +15,9% di prenotazioni. Caro energia: servono interventi concreti a sostegno delle imprese “Le bollette di luce e gas sono praticamente triplicate e questo ha ridotto di molto i margini per le imprese del turismo, dato che i pacchetti per la stagione estiva sono stati venduti prima degli aumenti. Il quasi ritorno del turismo ai livelli pre-pandemia è sicuramente una buona notizia ma – commenta il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina - senza interventi concreti a sostegno delle imprese, migliaia di strutture ricettive e attività del comparto non potranno più sostenere la spesa per l’energia e saranno costrette a chiudere”.   [post_title] => Assoturismo certifica la ripresa piena del turismo italiano. Ma ora pesano i rincari [post_date] => 2022-09-07T10:13:23+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662545603000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 429979 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Premio di produzione più consistente per i dipendenti Gb Viaggi. Per far fronte al caro vita, il to capitolino, che negli ultimi anni ha portato avanti importanti investimenti per la formazione e la valorizzazione delle competenze interne, quest'anno ha deciso di ricompensare ulteriormente i propri collaboratori con una maggiorazione del premio aziendale che va dai 500 ai 1.500 euro, a seconda degli obiettivi raggiunti. “Il gruppo, nonostante gli anni difficili affrontati da tutto il comparto turistico, continua a crescere - commenta Giuseppe Naimo, direttore risorse umane Gb Viaggi -. Il cuore pulsante della nostra azienda e del nostro successo sono le persone. Senza di loro, i risultati non sarebbero stati raggiunti. Ed è per questo che vogliamo riconoscere, in modo concreto, il valore del loro contributo”. Impegno, costanza e duro lavoro hanno portato il tour operator a una crescita esponenziale, che quest’anno ha superato ogni aspettativa con un incremento del +169% sulle presenze nell’ultimo biennio e un +70% in più solo nell’ultimo anno, chiudendo la stagione 2022 con un fatturato di circa 21 milioni di euro. L’incremento del premio di produzione è stato il frutto di un confronto aperto e collaborativo con la Rsu aziendale, nel tentativo di accrescere la qualità della vita di tutti i lavoratori. [post_title] => Gb Viaggi continua a crescere e aumenta il premio di produzione per i dipendenti [post_date] => 2022-09-06T09:12:01+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1662455521000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 428704 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Latam Airlines ha siglato un ordine con Airbus per l'acquisto di 17 aeromobili A321neo, che porta a 100 il totale degli A320neo ordinati dal vettore. Il vettore ha inoltre confermato di voler introdurre l'A321XLR per completare le proprie operazioni di lungo raggio.  "Apprezziamo la visione strategica e l'ambizione di sostenibilità di Latam - ha dichiarato Christian Scherer, chief commercial officer e head of Airbus International -. Questo ordine per l'A321neo, sulla scia della sua ristrutturazione, è un forte segnale del valore che Airbus apporta alla realizzazione di questa visione e ambizione. L'A321XLR consentirà l'apertura di nuove rotte e permetterà a Latam di aumentare la propria presenza internazionale nella regione". In America Latina e nei Caraibi Airbus ha venduto oltre 1.100 aeromobili e ha un backlog di oltre 500. Sono poi oltre 700 gli aeromobili operativi in tutta la regione, vale a dire quasi il 60% della quota di mercato della flotta in servizio. Dal 1994 Airbus si è assicurata circa il 70% degli ordini netti nella regione. [post_title] => Latam amplia la flotta: ordine per 17 A321neo e presto anche per l'A321XLR [post_date] => 2022-07-21T11:58:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1658404718000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 428506 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => SQatar Airways torna al Farnborough International Airshow e presenta il suo Boeing 787-9 Dreamliner, mai esposto in precedenza a un'esibizione aerea. La compagnia ha portato anche un Boeing 777-300ER con una speciale livrea dedicata alla FIFA World Cup 2022™, in previsione del torneo che si terrà a Doha entro la fine dell'anno. L’aereo è dotato della poltrona Qsuite Business Class.  Infine, spazio anche ai jet privati del Gruppo, con il lussuoso Gulfstream G650ER. “Sono passati alcuni anni dall'ultima volta che abbiamo preso parte a un evento del genere ed è fantastico tornare al Farnborough Air Show quest'anno, dopo i numeri registrati nell’ultimo anno finanziario a ha dichiarato Akbar Al Baker, ceo del gruppo-. Abbiamo registrato un profitto di 1,54 miliardi di dollari, il quale giunge in un momento importante per Qatar Airways, in quanto celebriamo il nostro 25° anniversario e ci prepariamo alla FIFA World Cup Qatar 2022™"”. Tante le “sfide operative che ci troviamo ad affrontare, a causa di un significativo aumento della domanda di voli per Doha. Qatar Airways intraprenderà quindi un adeguamento del network, passando temporaneamente da una rete globale a un servizio prevalentemente point-to-point, con l’Hamad International Airport come porta d'accesso ai giochi”. [post_title] => Qatar Airways a Farnborough, con lo sguardo ai mondiali di Doha [post_date] => 2022-07-19T10:06:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1658225190000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 427035 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Italia turistica si rifà il look. Prosegue l'attività di restyling di Enit che ha rinnovato tutta la comunicazione corporate B2c, mice e lusso.  Si è partiti dal logo per poi intervenire su tutti gli strumenti aziendali e a breve la nuova immagine sarà presente anche sul sito dell'Agenzia Nazionale del Turismo. Il grande successo anche per la campagna #Liveitalian nel mondo promossa da Enit-Agenzia Nazional del Turismo: l'Italia è arrivata con una campagna dedicata in luoghi cult e ad alta frequentazione.   L'estate italiana ha testimonial d'eccezione tra cui Roberto Bolle, Bebe Vio, Stefano Boeri e Renzo Rosso, ambassador della campagna LiveItalian all’aeroporto di Francoforte sul Meno, al centro di Londra e sui maxi schermi digitali a Times Square a New York. Enit punta a raggiungere il grande pubblico internazionale, grazie ad una massiva attività di promozione turistica destinata a molteplici nazioni del mondo. Focus del progetto i volti più rappresentativi della bellezza e delle capacità italiane.  «E’ un momento importante per l’Italia. Queste azioni e iniziative puntano a rafforzare visibilità e posizionamento delle destinazioni italiane in uno scenario globale che vede positive prospettive di ripresa, in percorso espansivo di ampio respiro iniziato in questi lunghi anni insieme e ora amplificato da ulteriori metodi e standard che vanno ad affinare il lavoro. Eccellenze ed emozioni in uno scatto che regala un assaggio di Italia. Vogliamo dar nuovo respiro a tutta la filiera turistica in un approccio partecipativo che continuerà ad infondere valore e credibilità al brand Italia» dichiara l'amministratore delegato Enit [caption id="attachment_427038" align="alignleft" width="240"] Roberta Garibaldi[/caption] Inoltre sul sito ufficiale Italia.it, oltre a tutti i nuovi materiali, saranno da fine giugno via via pubblicati racconti e articoli sul Belpaese a firma dei protagonisti della campagna.  Di seguito tutte le location nel dettaglio: FRANCOFORTE Campagna  presso l’aeroporto di Francoforte sul Meno Attività promozionali previste: Digital Deluxe Network, 73 monitor sparsi in tutto l’aeroporto (Terminal 1 e Terminal 2, partenze Schengen e non Schengen) Digital welcome Network, 164 monitor presso i caroselli della consegna bagagli (Terminal 1 e Terminal 2, arrivi Schengen e non Schengen) Kingsize Lightbox (Terminal 1 Schengen e non Schengen sulla via del parcheggio/car rental e shopping avenue) Kingsize Lightbox (Terminal 1 non Schengen direttamente davanti al Goethe Bar) Wall Panel (Terminal 2 Pier D non Schengen) Wall Panel (Terminal 2 Pier E non Schengen)   LONDRA Campagna OOH su billboards digitali nel centro di Londra   presso Cromination - 6 mega schermi digitali a Kensington sulla strada da percorrere per l’aeroporto di Heathrow. presso Fulham Broadway - 1 schermo davanti l’ingresso dello stadio del Chelsea FC. presso Kings Cross - 1 schermo presso le stazioni di Kings Cross (treni dalla Scozia e dal nord) e St. Pancras (treni internazionali da Francia, Belgio e Olanda). - Al via anche il billboat a Stoccolma, uno spazio molto spettacolare e dinamico, a ridosso del fiume che attraversa la città. - Dal 4 luglio al 30 luglio un'affissionistica digitale su imbarcazione ad hoc (“Billboat”), su rotta predefinita navigando attorno alle isole del centro di Stoccolma, 9 ore al giorno, 6 giorni alla settimana NEW YORK - TIMES SQUARE Campagna pubblicitaria Broadway Digital Crown and Taxis su maxi schermi digitali a Times Square, NYC + Taxi tops + Uber/Lyft   [post_title] => Enit rinnova la comunicazione con la campagna #Liveitalian [post_date] => 2022-06-22T09:43:56+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1655891036000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 426271 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Portogallo avanza rapidamente sulla rotta della ripresa turistica, più che in altre parti d'Europa, anche se le previsioni per l'intero 2022 indicano un numero di visitatori stranieri ancora inferiore rispetto ai dati record pre-pandemia del 2019. Secondo l'associazione alberghiera del Paese, Ahp, nel 2021 gli arrivi in Portogallo hanno raggiunto i 5,9 milioni, un buon recupero sui soli 3,9 milioni del 2020 pesantemente segnato dalla crisi sanitaria che ha rappresentato il peggior risultato dalla metà degli anni '80; numero però ancora lontano dai 16,4 milioni del 2019. Cristina Siza Vieira, amministratore delegato dell'Ahp, ha dichiarato che la domanda è destinata ad aumentare "immensamente" durante la stagione estiva, con gli hotel che si aspettano di raggiungere i livelli pre-pandemici già nei prossimi mesi. Bernardo Trindade, presidente della medesima associazione ha osservato come la ripresa del turismo in Portogallo "stia avvenendo più rapidamente rispetto ad altri Paesi europei, soprattutto grazie alla sua posizione, lontana dalla guerra in Ucraina; il Paese è percepito come una destinazione sicura da visitare". Secondo l'istituto di statistica portoghese INE, nel primo trimestre del 2022 alberghi e ristoranti hanno impiegato 266.600 persone, 45.200 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ma 33.200 in meno rispetto ai primi tre mesi del 2019. [post_title] => Portogallo: ripresa costante degli arrivi stranieri, ma dati ancora inferiori ai livelli 2019 [post_date] => 2022-06-08T13:51:08+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1654696268000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 425543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Hotel Byron di Forte dei Marmi, boutique hotel a 5 stelle, torna di nuovo ad accogliere i propri ospiti in una delle cornici più raffinate della Versilia. Meta ideale per chi cerca vacanze in luoghi magici circondati da buona cucina, arte e paesaggi unici, l’hotel del gruppo Soft Living Places è pronto a offrire momenti speciali per rendere il soggiorno indimenticabile all’insegna del relax e del bien vivre. Inserito in una cornice naturale di grande bellezza, il Byron è il punto di partenza per scoprire il territorio grazie alle esclusive esperienze che l’hotel offre agli ospiti. Attività che consentono di arricchire la vacanza alla scoperta di città, tesori artistici e paesaggistici di grande valore. La principale novità della riapertura è l’arrivo di Marco Bernardo, nuovo chef de La Magnolia, fiore all’occhiello dell’hotel, il raffinato ristorante a bordo piscina, 1 stella Michelin. Classe 1994, di Airola (Benevento), Marco Bernardo porta in Versilia una proposta giovane e divertente, un mix di suggestioni mediterranee, che non dimentica lo sguardo internazionale. Il menu completamente rinnovato si sviluppa tra antipasti, primi, piatti di mare e carne oltre a due degustazioni, “Quattro portate per conoscerci” per gli amanti del pesce e “Sei portate tra il mare e la montagna”. Una proposta gastronomica dove il pane torna ad avere un ruolo importante con cui lo chef omaggia la Toscana, la regione che lo ospita, e la sua Campania, terra d’origine. La tavola è imbandita con i taralli napoletani, la focaccia della Versilia e il pane di Vinca tipico della provincia di Massa Carrara. Il nuovo menù si rifà alla tradizione della cucina mediterranea e porta nel piatto un perfetto connubio tra i gusti delle due regioni. La cifra stilistica di chef Bernardo sta nella semplicità: pochi ingredienti interpretati con lunghe e complesse elaborazioni.  Una proposta dai sapori immediati e diretti che gratifica i sensi restituendo al cibo la concretezza e la verità del territorio. [post_title] => Hotel Byron Forte dei Marmi: una cornice esclusiva per scoprire il territorio [post_date] => 2022-05-25T10:49:19+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1653475759000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 423142 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “The last supper. The living tableau”, cortometraggio del regista e creatore Armondo Linus Acosta, ispirato al capolavoro di Leonardo da Vinci “L’Ultima Cena”, sarà proiettato fino al 18 aprile nell’eccezionale cornice delle Grotte di Frasassi, grazie alla collaborazione con le Grotte di Frasassi e il Comune di Genga. L’opera vede la collaborazione di tre maestri della cinematografia mondiale premi Oscar: il direttore della fotografia Vittorio Storaro, lo scenografo Dante Ferretti e la decoratrice del set Francesca Lo Schiavo. Dal 15 aprile, in occasione del Venerdì Santo, il Tableau vivant sarà mostrato anche sulla cupola all’interno del Tempio del Valadier (vicino le grotte). Sacralità religiosa e sacralità artistica si incontrano così creando un connubio memorabile. Nei nove minuti di cortometraggio, in un unico piano sequenza girato al rallentatore, il dipinto prende vita. Si scorgono lentamente gli apostoli, seduti a tavola, in un paesaggio debolmente illuminato. Al centro, si staglia Gesù, nell’atto di benedire il pane ed il vino, mentre annuncia il tradimento da parte di uno di loro. C’è una meticolosa attenzione ad ogni dettaglio, ricostruito fedelmente e messo in risalto dalla luce che sublima la scena proposta. Tutti i particolari dell’opera – datata 1494-1498 e realizzata nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano – sono così esaltati. Nessuno degli attori coinvolti è un professionista: si tratta di tecnici che lavoravano sul set e che sono stati notati da Acosta per la somiglianza con i personaggi raffigurati da Leonardo. L’apostolo Taddeo è impersonato dallo stesso regista. Per i costumi sono stati creati calchi di gesso di supporto, in modo che gli attori potessero mantenere con più facilità le posizioni rappresentate da Leonardo. Spiega Linus Acosta, regista americano di fama internazionale: «Il presupposto del credere in Dio è un'antica ed eterna realtà umana. Poter proiettare la qualità di questo significato in un luogo che è primordiale e risale a quando il mondo fu creato da Dio, è armonia assoluta. L'ho percepito quando sono entrato nelle Grotte. Puoi semplicemente sentire che è il posto giusto per mostrarlo. Ed il risultato finale è che le persone del nostro tempo possono sperimentare un sentimento primordiale e un senso primordiale di Dio in un luogo molto divino». Aggiunge Vittorio Storaro: «Leonardo mette Gesù al centro della scena perché in questo modo vuole dire: Gesù è Dio che diventa uomo, e quest’uomo è comunque il centro del mondo, dell’universo». «Come il carrello di Vittorio Storaro che arriva proprio dentro il set, noi facciamo la stessa cosa – osserva Francesca Lo Schiavo –: andiamo dentro il quadro, dentro l’anima degli apostoli e assistiamo al miracolo di Gesù. Io credo che questo interessi tutto il mondo. Mi ha molto toccato l’idea di partecipare a questa operazione». Entusiasta del progetto anche Dante Ferretti: «Tutto è nato da quando Armondo mi ha chiamato a Roma e mi ha proposto di ricostruire l’Ultima Cena di Leonardo – spiega –. Dovevamo far diventare viva la pittura, con personaggi veri, che si muovono. Mi è sembrato molto interessante e ho detto subito di sì». Il senso dell’opera diventa ancora più potente oggi, alla luce dell’emergenza sanitaria globale che viviamo e delle notizie che arrivano dal fronte guerra. Il messaggio di questo dipinto è un invito alla preghiera universale. «Tutti pregano per la pace - spiega Acosta - tutti stanno pregando perché questa guerra finisca o non inizi davvero. Quindi la preghiera non è unicamente un’attività cattolica». Non importa chi preghiamo. Importa farlo insieme. GROTTE di FRASASSI Dal ventre della terra, tra le grandi stalattiti e stalagmiti della meravigliosa scenografia delle Grotte di Frasassi parte il messaggio di pace di “The last supper. The living tableau”. Un percorso turistico di 1 kilometro e mezzo accessibile a tutti le Grotte di Frasassi, uniche per la loro spettacolarità, sono ad oggi uno dei percorsi sotterranei più grandiosi e affascinanti del mondo, dove è possibile viaggiare lungo i milioni di anni del passato e scoprire la storia dell’evoluzione della vita sul pianeta. [post_title] => “The last supper. The living tableau”: il cortometraggio in scena alle Grotte di Frasassi [post_date] => 2022-04-13T12:01:02+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1649851262000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1694" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":52,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430712","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal propone tante destinazioni in Portogallo e oltre Atlantico a tariffe speciali, da prenotare entro il prossimo 2 ottobre, per partenze fino al 30 giugno 2023. Tra le proposte, il Portogallo da 89 euro, Madeira da 109 euro, Azzorre da 169 euro; 11 destinazioni in Brasile da 419 euro oltre che verso il Nord e Centro America, ad esempio New York da 269 euro.\r\n\r\nLa compagnia consente anche lo Stopover gratis a Lisbona fino a 5 notti, nella tratta di andata oppure di ritorno verso le numerose destinazioni oltreoceano. L’iniziativa è valida anche per Madeira e le Azzorre e dà diritto a una serie di altri vantaggi come tariffe alberghiere esclusive, offerte speciali e sconti presso numerosi partner. \r\nTap opera 93 voli settimanali dall’Italia con partenze dirette per Lisbona da 6 aeroporti: Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli. Grazie al codeshare con Ita Airways si può partire da altri 11 aeroporti (Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Genova, Napoli, Palermo, Lamezia Terme, Torino, Trieste e Verona), mentre l’accordo con Trenitalia permette di avere nello stesso biglietto la combinazione treno ad alta velocità-aereo, iniziando o terminando il viaggio nelle stazioni centrali di numerose città. ","post_title":"Tap Air Portugal incentiva le prenotazioni per viaggiare fino al 30 giugno 2023","post_date":"2022-09-20T09:15:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663665338000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430068","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_402293\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Vittorio Messina[/caption]\r\n\r\nIl trimestre giugno-agosto ha segnato finalmente il ritorno alla normalità delle vacanze estive e un importante consolidamento della crescita dei flussi turistici. Le attese di inizio stagione, però, sono rimaste in parte disattese, a causa del caro carburanti, del caos aeroporti e dell'impennata dell'inflazione, che hanno un po' indebolito la domanda. L’aumento dei costi energetici ha inoltre ridotto drasticamente i margini delle attività ricettive. Sono i primi dati sull'estate che emergono da un'indagine Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro studi turistici di Firenze, su un campione di 1.694 imprenditori della ricettività.\r\n\r\nPresenze quasi a livelli del 2019\r\n\r\nIn base alle informazioni raccolte, si rileva una crescita delle presenze del trimestre estivo (giugno-luglio-agosto) pari al +15,5% sul 2021. Per la componente nazionale l’aumento è del 5,1%, mentre per la componente straniera sale a +35,4%. In termini assoluti i turisti registrati nelle strutture ricettive sono circa 49 milioni, per un totale di 198,8 milioni di pernottamenti: un livello del 6,9% inferiore rispetto all'anno pre-Covid 2019.\r\n\r\nBuoni i flussi da Europa e Usa\r\n\r\nRisultati rilevanti sono emersi per gli stranieri, sebbene ancora sotto i numeri del 2019 (-20,2%). Le imprese ricettive hanno ospitato prevalentemente turisti tedeschi, ma anche dalla Francia, dai Paesi Bassi, dalla Svizzera, dal Belgio, dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. Gli aumenti più significativi sono stati registrati soprattutto nelle regioni del Nord Ovest (+18,5%), del Nord Est (+16,8%) e del Centro (+16,2%). Per Sud e Isole la crescita stimata è del +10,3%.\r\n\r\nIl rimbalzo delle città d'arte\r\n\r\nNel complesso, tra stranieri e italiani le località marine e montane hanno segnato una crescita dell'11% circa rispetto al 2021; +21,9% per le imprese delle località dei laghi, +20,5% per il turismo rurale e collinare, +18,1% per le aree termali. Però, il recupero più significativo è stato quello delle città e dei centri d’arte, le destinazioni più penalizzate dall’emergenza sanitaria: rispetto allo scorso anno la crescita dei pernottamenti è del +31%.\r\n\r\nBene anche settembre\r\n\r\nArchiviato il trimestre estivo, l’interesse degli imprenditori è ora sul prolungamento della stagione anche nel mese di settembre. In valori assoluti, la variazione attesa per settembre 2022, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è di oltre 2,7 milioni di pernottamenti in più, per un totale di 44,3 milioni. A segnalare maggiore ottimismo le imprese delle città d’arte con un +15,9% di prenotazioni.\r\n\r\nCaro energia: servono interventi concreti a sostegno delle imprese\r\n\r\n“Le bollette di luce e gas sono praticamente triplicate e questo ha ridotto di molto i margini per le imprese del turismo, dato che i pacchetti per la stagione estiva sono stati venduti prima degli aumenti. Il quasi ritorno del turismo ai livelli pre-pandemia è sicuramente una buona notizia ma – commenta il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina - senza interventi concreti a sostegno delle imprese, migliaia di strutture ricettive e attività del comparto non potranno più sostenere la spesa per l’energia e saranno costrette a chiudere”.\r\n\r\n ","post_title":"Assoturismo certifica la ripresa piena del turismo italiano. Ma ora pesano i rincari","post_date":"2022-09-07T10:13:23+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1662545603000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"429979","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Premio di produzione più consistente per i dipendenti Gb Viaggi. Per far fronte al caro vita, il to capitolino, che negli ultimi anni ha portato avanti importanti investimenti per la formazione e la valorizzazione delle competenze interne, quest'anno ha deciso di ricompensare ulteriormente i propri collaboratori con una maggiorazione del premio aziendale che va dai 500 ai 1.500 euro, a seconda degli obiettivi raggiunti.\r\n\r\n“Il gruppo, nonostante gli anni difficili affrontati da tutto il comparto turistico, continua a crescere - commenta Giuseppe Naimo, direttore risorse umane Gb Viaggi -. Il cuore pulsante della nostra azienda e del nostro successo sono le persone. Senza di loro, i risultati non sarebbero stati raggiunti. Ed è per questo che vogliamo riconoscere, in modo concreto, il valore del loro contributo”.\r\n\r\nImpegno, costanza e duro lavoro hanno portato il tour operator a una crescita esponenziale, che quest’anno ha superato ogni aspettativa con un incremento del +169% sulle presenze nell’ultimo biennio e un +70% in più solo nell’ultimo anno, chiudendo la stagione 2022 con un fatturato di circa 21 milioni di euro.\r\n\r\nL’incremento del premio di produzione è stato il frutto di un confronto aperto e collaborativo con la Rsu aziendale, nel tentativo di accrescere la qualità della vita di tutti i lavoratori.","post_title":"Gb Viaggi continua a crescere e aumenta il premio di produzione per i dipendenti","post_date":"2022-09-06T09:12:01+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1662455521000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"428704","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Latam Airlines ha siglato un ordine con Airbus per l'acquisto di 17 aeromobili A321neo, che porta a 100 il totale degli A320neo ordinati dal vettore. Il vettore ha inoltre confermato di voler introdurre l'A321XLR per completare le proprie operazioni di lungo raggio. \r\n\r\n\"Apprezziamo la visione strategica e l'ambizione di sostenibilità di Latam - ha dichiarato Christian Scherer, chief commercial officer e head of Airbus International -. Questo ordine per l'A321neo, sulla scia della sua ristrutturazione, è un forte segnale del valore che Airbus apporta alla realizzazione di questa visione e ambizione. L'A321XLR consentirà l'apertura di nuove rotte e permetterà a Latam di aumentare la propria presenza internazionale nella regione\".\r\n\r\nIn America Latina e nei Caraibi Airbus ha venduto oltre 1.100 aeromobili e ha un backlog di oltre 500. Sono poi oltre 700 gli aeromobili operativi in tutta la regione, vale a dire quasi il 60% della quota di mercato della flotta in servizio. Dal 1994 Airbus si è assicurata circa il 70% degli ordini netti nella regione.","post_title":"Latam amplia la flotta: ordine per 17 A321neo e presto anche per l'A321XLR","post_date":"2022-07-21T11:58:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1658404718000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"428506","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"SQatar Airways torna al Farnborough International Airshow e presenta il suo Boeing 787-9 Dreamliner, mai esposto in precedenza a un'esibizione aerea.\r\nLa compagnia ha portato anche un Boeing 777-300ER con una speciale livrea dedicata alla FIFA World Cup 2022™, in previsione del torneo che si terrà a Doha entro la fine dell'anno. L’aereo è dotato della poltrona Qsuite Business Class. \r\nInfine, spazio anche ai jet privati del Gruppo, con il lussuoso Gulfstream G650ER.\r\n“Sono passati alcuni anni dall'ultima volta che abbiamo preso parte a un evento del genere ed è fantastico tornare al Farnborough Air Show quest'anno, dopo i numeri registrati nell’ultimo anno finanziario a ha dichiarato Akbar Al Baker, ceo del gruppo-. Abbiamo registrato un profitto di 1,54 miliardi di dollari, il quale giunge in un momento importante per Qatar Airways, in quanto celebriamo il nostro 25° anniversario e ci prepariamo alla FIFA World Cup Qatar 2022™\"”.\r\nTante le “sfide operative che ci troviamo ad affrontare, a causa di un significativo aumento della domanda di voli per Doha. Qatar Airways intraprenderà quindi un adeguamento del network, passando temporaneamente da una rete globale a un servizio prevalentemente point-to-point, con l’Hamad International Airport come porta d'accesso ai giochi”.","post_title":"Qatar Airways a Farnborough, con lo sguardo ai mondiali di Doha","post_date":"2022-07-19T10:06:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1658225190000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"427035","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Italia turistica si rifà il look. Prosegue l'attività di restyling di Enit che ha rinnovato tutta la comunicazione corporate B2c, mice e lusso. \r\n\r\nSi è partiti dal logo per poi intervenire su tutti gli strumenti aziendali e a breve la nuova immagine sarà presente anche sul sito dell'Agenzia Nazionale del Turismo.\r\n\r\nIl grande successo anche per la campagna #Liveitalian nel mondo promossa da Enit-Agenzia Nazional del Turismo: l'Italia è arrivata con una campagna dedicata in luoghi cult e ad alta frequentazione.  \r\n\r\nL'estate italiana ha testimonial d'eccezione tra cui Roberto Bolle, Bebe Vio, Stefano Boeri e Renzo Rosso, ambassador della campagna LiveItalian all’aeroporto di Francoforte sul Meno, al centro di Londra e sui maxi schermi digitali a Times Square a New York. Enit punta a raggiungere il grande pubblico internazionale, grazie ad una massiva attività di promozione turistica destinata a molteplici nazioni del mondo. Focus del progetto i volti più rappresentativi della bellezza e delle capacità italiane. \r\n\r\n«E’ un momento importante per l’Italia. Queste azioni e iniziative puntano a rafforzare visibilità e posizionamento delle destinazioni italiane in uno scenario globale che vede positive prospettive di ripresa, in percorso espansivo di ampio respiro iniziato in questi lunghi anni insieme e ora amplificato da ulteriori metodi e standard che vanno ad affinare il lavoro. Eccellenze ed emozioni in uno scatto che regala un assaggio di Italia. Vogliamo dar nuovo respiro a tutta la filiera turistica in un approccio partecipativo che continuerà ad infondere valore e credibilità al brand Italia» dichiara l'amministratore delegato Enit\r\n\r\n[caption id=\"attachment_427038\" align=\"alignleft\" width=\"240\"] Roberta Garibaldi[/caption]\r\n\r\nInoltre sul sito ufficiale Italia.it, oltre a tutti i nuovi materiali, saranno da fine giugno via via pubblicati racconti e articoli sul Belpaese a firma dei protagonisti della campagna.\r\n\r\n Di seguito tutte le location nel dettaglio:\r\n\r\nFRANCOFORTE\r\n\r\nCampagna \r\n\r\npresso l’aeroporto di Francoforte sul Meno\r\n\r\nAttività promozionali previste:\r\n\r\nDigital Deluxe Network, 73 monitor sparsi in tutto l’aeroporto (Terminal 1 e Terminal 2, partenze Schengen e non Schengen)\r\n\r\nDigital welcome Network, 164 monitor presso i caroselli della consegna bagagli (Terminal 1 e Terminal 2, arrivi Schengen e non Schengen)\r\n\r\nKingsize Lightbox (Terminal 1 Schengen e non Schengen sulla via del parcheggio/car rental e shopping avenue)\r\n\r\nKingsize Lightbox (Terminal 1 non Schengen direttamente davanti al Goethe Bar)\r\n\r\nWall Panel (Terminal 2 Pier D non Schengen)\r\n\r\nWall Panel (Terminal 2 Pier E non Schengen)\r\n\r\n \r\n\r\nLONDRA\r\n\r\nCampagna OOH su billboards digitali nel centro di Londra\r\n\r\n \r\n\r\npresso Cromination - 6 mega schermi digitali a Kensington sulla strada da percorrere per l’aeroporto di Heathrow.\r\n\r\npresso Fulham Broadway - 1 schermo davanti l’ingresso dello stadio del Chelsea FC.\r\n\r\npresso Kings Cross - 1 schermo presso le stazioni di Kings Cross (treni dalla Scozia e dal nord) e St. Pancras (treni internazionali da Francia, Belgio e Olanda).\r\n\r\n- Al via anche il billboat a Stoccolma, uno spazio molto spettacolare e dinamico, a ridosso del fiume che attraversa la città.\r\n\r\n- Dal 4 luglio al 30 luglio un'affissionistica digitale su imbarcazione ad hoc (“Billboat”), su rotta predefinita navigando attorno alle isole del centro di Stoccolma, 9 ore al giorno, 6 giorni alla settimana\r\n\r\nNEW YORK - TIMES SQUARE\r\n\r\nCampagna pubblicitaria Broadway Digital Crown and Taxis su maxi schermi digitali a Times Square, NYC + Taxi tops + Uber/Lyft\r\n\r\n ","post_title":"Enit rinnova la comunicazione con la campagna #Liveitalian","post_date":"2022-06-22T09:43:56+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1655891036000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"426271","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Portogallo avanza rapidamente sulla rotta della ripresa turistica, più che in altre parti d'Europa, anche se le previsioni per l'intero 2022 indicano un numero di visitatori stranieri ancora inferiore rispetto ai dati record pre-pandemia del 2019.\r\n\r\nSecondo l'associazione alberghiera del Paese, Ahp, nel 2021 gli arrivi in Portogallo hanno raggiunto i 5,9 milioni, un buon recupero sui soli 3,9 milioni del 2020 pesantemente segnato dalla crisi sanitaria che ha rappresentato il peggior risultato dalla metà degli anni '80; numero però ancora lontano dai 16,4 milioni del 2019.\r\n\r\nCristina Siza Vieira, amministratore delegato dell'Ahp, ha dichiarato che la domanda è destinata ad aumentare \"immensamente\" durante la stagione estiva, con gli hotel che si aspettano di raggiungere i livelli pre-pandemici già nei prossimi mesi. Bernardo Trindade, presidente della medesima associazione ha osservato come la ripresa del turismo in Portogallo \"stia avvenendo più rapidamente rispetto ad altri Paesi europei, soprattutto grazie alla sua posizione, lontana dalla guerra in Ucraina; il Paese è percepito come una destinazione sicura da visitare\".\r\n\r\nSecondo l'istituto di statistica portoghese INE, nel primo trimestre del 2022 alberghi e ristoranti hanno impiegato 266.600 persone, 45.200 in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ma 33.200 in meno rispetto ai primi tre mesi del 2019.","post_title":"Portogallo: ripresa costante degli arrivi stranieri, ma dati ancora inferiori ai livelli 2019","post_date":"2022-06-08T13:51:08+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1654696268000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"425543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Hotel Byron di Forte dei Marmi, boutique hotel a 5 stelle, torna di nuovo ad accogliere i propri ospiti in una delle cornici più raffinate della Versilia.\r\n\r\nMeta ideale per chi cerca vacanze in luoghi magici circondati da buona cucina, arte e paesaggi unici, l’hotel del gruppo Soft Living Places è pronto a offrire momenti speciali per rendere il soggiorno indimenticabile all’insegna del relax e del bien vivre.\r\n\r\nInserito in una cornice naturale di grande bellezza, il Byron è il punto di partenza per scoprire il territorio grazie alle esclusive esperienze che l’hotel offre agli ospiti. Attività che consentono di arricchire la vacanza alla scoperta di città, tesori artistici e paesaggistici di grande valore. La principale novità della riapertura è l’arrivo di Marco Bernardo, nuovo chef de La Magnolia, fiore all’occhiello dell’hotel, il raffinato ristorante a bordo piscina, 1 stella Michelin. Classe 1994, di Airola (Benevento), Marco Bernardo porta in Versilia una proposta giovane e divertente, un mix di suggestioni mediterranee, che non dimentica lo sguardo internazionale. Il menu completamente rinnovato si sviluppa tra antipasti, primi, piatti di mare e carne oltre a due degustazioni, “Quattro portate per conoscerci” per gli amanti del pesce e “Sei portate tra il mare e la montagna”.\r\n\r\nUna proposta gastronomica dove il pane torna ad avere un ruolo importante con cui lo chef omaggia la Toscana, la regione che lo ospita, e la sua Campania, terra d’origine. La tavola è imbandita con i taralli napoletani, la focaccia della Versilia e il pane di Vinca tipico della provincia di Massa Carrara. Il nuovo menù si rifà alla tradizione della cucina mediterranea e porta nel piatto un perfetto connubio tra i gusti delle due regioni. La cifra stilistica di chef Bernardo sta nella semplicità: pochi ingredienti interpretati con lunghe e complesse elaborazioni.  Una proposta dai sapori immediati e diretti che gratifica i sensi restituendo al cibo la concretezza e la verità del territorio.","post_title":"Hotel Byron Forte dei Marmi: una cornice esclusiva per scoprire il territorio","post_date":"2022-05-25T10:49:19+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1653475759000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"423142","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“The last supper. The living tableau”, cortometraggio del regista e creatore Armondo Linus Acosta, ispirato al capolavoro di Leonardo da Vinci “L’Ultima Cena”, sarà proiettato fino al 18 aprile nell’eccezionale cornice delle Grotte di Frasassi, grazie alla collaborazione con le Grotte di Frasassi e il Comune di Genga. L’opera vede la collaborazione di tre maestri della cinematografia mondiale premi Oscar: il direttore della fotografia Vittorio Storaro, lo scenografo Dante Ferretti e la decoratrice del set Francesca Lo Schiavo.\r\n\r\nDal 15 aprile, in occasione del Venerdì Santo, il Tableau vivant sarà mostrato anche sulla cupola all’interno del Tempio del Valadier (vicino le grotte). Sacralità religiosa e sacralità artistica si incontrano così creando un connubio memorabile.\r\n\r\nNei nove minuti di cortometraggio, in un unico piano sequenza girato al rallentatore, il dipinto prende vita. Si scorgono lentamente gli apostoli, seduti a tavola, in un paesaggio debolmente illuminato. Al centro, si staglia Gesù, nell’atto di benedire il pane ed il vino, mentre annuncia il tradimento da parte di uno di loro. C’è una meticolosa attenzione ad ogni dettaglio, ricostruito fedelmente e messo in risalto dalla luce che sublima la scena proposta. Tutti i particolari dell’opera – datata 1494-1498 e realizzata nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano – sono così esaltati.\r\n\r\nNessuno degli attori coinvolti è un professionista: si tratta di tecnici che lavoravano sul set e che sono stati notati da Acosta per la somiglianza con i personaggi raffigurati da Leonardo. L’apostolo Taddeo è impersonato dallo stesso regista. Per i costumi sono stati creati calchi di gesso di supporto, in modo che gli attori potessero mantenere con più facilità le posizioni rappresentate da Leonardo.\r\n\r\n\r\n\r\nSpiega Linus Acosta, regista americano di fama internazionale: «Il presupposto del credere in Dio è un'antica ed eterna realtà umana. Poter proiettare la qualità di questo significato in un luogo che è primordiale e risale a quando il mondo fu creato da Dio, è armonia assoluta. L'ho percepito quando sono entrato nelle Grotte. Puoi semplicemente sentire che è il posto giusto per mostrarlo. Ed il risultato finale è che le persone del nostro tempo possono sperimentare un sentimento primordiale e un senso primordiale di Dio in un luogo molto divino».\r\n\r\nAggiunge Vittorio Storaro: «Leonardo mette Gesù al centro della scena perché in questo modo vuole dire: Gesù è Dio che diventa uomo, e quest’uomo è comunque il centro del mondo, dell’universo».\r\n\r\n«Come il carrello di Vittorio Storaro che arriva proprio dentro il set, noi facciamo la stessa cosa – osserva Francesca Lo Schiavo –: andiamo dentro il quadro, dentro l’anima degli apostoli e assistiamo al miracolo di Gesù. Io credo che questo interessi tutto il mondo. Mi ha molto toccato l’idea di partecipare a questa operazione». Entusiasta del progetto anche Dante Ferretti: «Tutto è nato da quando Armondo mi ha chiamato a Roma e mi ha proposto di ricostruire l’Ultima Cena di Leonardo – spiega –. Dovevamo far diventare viva la pittura, con personaggi veri, che si muovono. Mi è sembrato molto interessante e ho detto subito di sì».\r\n\r\nIl senso dell’opera diventa ancora più potente oggi, alla luce dell’emergenza sanitaria globale che viviamo e delle notizie che arrivano dal fronte guerra. Il messaggio di questo dipinto è un invito alla preghiera universale. «Tutti pregano per la pace - spiega Acosta - tutti stanno pregando perché questa guerra finisca o non inizi davvero. Quindi la preghiera non è unicamente un’attività cattolica». Non importa chi preghiamo. Importa farlo insieme.\r\n\r\nGROTTE di FRASASSI\r\n\r\nDal ventre della terra, tra le grandi stalattiti e stalagmiti della meravigliosa scenografia delle Grotte di Frasassi parte il messaggio di pace di “The last supper. The living tableau”.\r\n\r\nUn percorso turistico di 1 kilometro e mezzo accessibile a tutti le Grotte di Frasassi, uniche per la loro spettacolarità, sono ad oggi uno dei percorsi sotterranei più grandiosi e affascinanti del mondo, dove è possibile viaggiare lungo i milioni di anni del passato e scoprire la storia dell’evoluzione della vita sul pianeta.","post_title":"“The last supper. The living tableau”: il cortometraggio in scena alle Grotte di Frasassi","post_date":"2022-04-13T12:01:02+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1649851262000]}]}}

Lascia un commento