22 February 2024

1674

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

TOUR OPERATOR INCOMING DI ROMA CERCA ADDETTI PRENOTAZIONI INDIVIDUALI – GRUPPI CON PLURIENNALE ESPERIENZA, BUONA CONOSCENZA DELLA LINGUA INGLESE, TEDESCA, RUSSA. SI RICHIEDE ANCHE ESPERIENZA NELL’ORGANIZZAZIONE DI INCENTIVE. ASSUNZIONE IMMEDIATA NO PERDITEMPO.
INVIARE CURRICULUM A: touroperatorincoming@gmail.com


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461772 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Finnair punta a incrementare la capacità di oltre il 10% nel 2024, concentrandosi sull'aumento delle frequenze verso le destinazioni già servite in Europa e Asia,  oltre che sull'apertura di nuove rotte. L'ampliamento della capacità sarà favorito dal ritorno di quattro aeromobili Airbus A320 che erano stati dati in wet lease al partner in oneworld British Airways, ma che saranno ripristinati nella flotta del vettore di Helsinki in primavera. «Nell'attuale contesto, è sensato per noi utilizzare i nostri asset in modo più efficiente e, grazie a ciò, aumentare la capacità» ha dichiarato il direttore finanziario Kristian Pullola agli analisti dopo la pubblicazione dei risultati finanziari annuali del vettore, che hanno visto la compagnia aerea passare a un utile operativo di 184 milioni di euronel 2023, rispetto a una perdita di quasi 164 milioni di euro nei 12 mesi precedenti. «Naturalmente monitoreremo la situazione e se ci saranno incertezze sul trend della domanda di viaggio, potremo sempre correggere la rotta per quanto riguarda la capacità effettiva che andremo a volare». L'amministratore delegato ad interim Jaakko Schildt si è detto fiducioso sulla crescita programmata della capacità, e ha confermato che la domanda dei passeggeri è stata "molto, molto forte" dal 2022 in poi. Di conseguenza il vettore finlandese continua ad aumentare le frequenze operate su tutto il network.   [post_title] => Finnair punta ad un aumento del 10% della capacità durante il 2024 [post_date] => 2024-02-19T10:22:46+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708338166000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461331 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroporti di Roma taglia il traguardo dei primi 50 anni: la società che gestisce gli scali di Fiumicino e Ciampino ha celebrato l'anniversario con la presentazione del nuovo logo, lanciato durante l'evento "Together, beyond flying": un claim che riflette l’attenzione verso le persone e un nuovo logo che, tendendo visivamente verso l’alto, simboleggia il costante impegno dell’azienda per delineare l’aeroporto del futuro, un luogo attento al benessere di tutti dove, per mantenere ed elevare i livelli di eccellenza dei servizi offerti ai passeggeri, lo sviluppo si coniuga con la sostenibilità, l’innovazione, la qualità, l’arte e la cultura. «Oggi (ieri per chi legge, ndr) celebriamo mezzo secolo di storia aziendale. In questi cinquant’anni di attività la società ha saputo accompagnare i cambiamenti epocali che hanno caratterizzato la storia del Paese, si è adeguata ai mutamenti sociali e culturali in corso e ha talvolta anche anticipato i grandi cambiamenti globali - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Roma, Vincenzo Nunziata durante l'evento che ha visto anche la partecipazione del Ministro dell’interno Matteo Piantedosi -. Sviluppando gli aeroporti della Capitale, ha riportato Roma nella sua giusta collocazione, ridandole centralità e protagonismo e facendone un hub intercontinentale per il trasporto aereo. È con questo spirito che ci accingiamo ad affrontare gli anni a venire, confermando il nostro impegno nel raggiungimento di nuovi traguardi, innovando, lavorando con e per il nostro territorio e sostenendo le future generazioni, consapevoli della responsabilità che abbiamo nei confronti della società e della nostra comunità aeroportuale». Dalla costituzione della società, il 12 febbraio 1974, gli aeroporti della Capitale sono cresciuti al punto che durante il 2023 hanno visto transitare 44,4 milioni di passeggeri, con una programmazione che ha coinvolto circa 100 compagnie aeree in volo attraverso 230 rotte in oltre 70 Paesi, collegando così la città di Roma con tutti i continenti. «Aeroporti di Roma celebra i suoi primi cinquant’anni di gestione guardando avanti con ottimismo e determinazione, in particolare rispetto alle sfide cruciali per il futuro del trasporto aereo, sulle quali dovranno focalizzarsi sia i player industriali sia quelli istituzionali: la transizione ambientale, la competitività del sistema trasportistico nazionale e gli investimenti a supporto della crescita - ha sottolineato Marco Troncone, ad di Aeroporti di Roma -. Connettività significa progresso sociale ed economico, promozione della cultura, esportazione del Made in Italy e del nostro ‘know-how’; attraverso il nostro sviluppo sostenibile a 360 gradi, grazie a tutte le nostre persone, continueremo ad operare come alleati delle nostre istituzioni per guidare l’Italia verso le prossime occasioni di posizionamento e rilancio internazionale, rappresentando un valore aggiunto per i cittadini e per i nostri territori di riferimento».   [post_title] => Aeroporti di Roma celebra i suoi primi 50 anni con un nuovo logo [post_date] => 2024-02-13T09:00:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707814800000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460829 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'Ambasciatori Place Hotel di Fiuggi quest’anno celebra i suoi primi cinquant’anni di attività. Non è solo una Spa, ma il luogo dove costruire la propria esperienza di benessere completo e multifattoriale, con molteplici servizi indoor e outdoor per tutti, aperti anche alla città. Avviato nel 1974 da Franco Bonanni, quando Fiuggi era meta ambita per le sue acque curative e per il clima mite, si è dimostrato visionario e precorritore dei tempi, tanto che nel 2007, già guidato dalla figlia Francesca, è diventato sede della prima spa, all’interno di un hotel 4 stelle locale. Oggi, se da un lato il benessere guarda oltre il concetto tra dizionale di spa, dall’altro questa assume un ruolo strategico, diventando il connettore di una serie di attività che conducono a una esperienza completa, trasformativa e stimolante. Un luogo dove vivere soggiorni slow, di almeno 3 giorni, magari ritagliandosi del tempo al di fuori dei periodi di ferie canonici e meno affollati, per poter vivere il benessere in piena consapevolezza. La struttura, con tutti i servizi aperti anche alla città, è ristorante ma anche bar bistrot, dove è possibile mangiare dove si vuole, senza troppi vincoli di orario, usufruendo di una cucina genuina e tradizionale; è un’attrezzatissima e innovativa Spa di oltre mille mq, dove l’elemento acqua è protagonista, dove accedere anche per poche ore di relax, e per un percorso benessere; è un luogo per vivere il movimento fisico all’interno, con una Palestra Boutique, e all’esterno, anche per coloro che non soggiornano. Un “place” perfettamente integrato nel territorio in cui si inserisce, la Ciociaria. Un’area ancora inesplorata e poco conosciuta dal punto di vista turistico. È per questo che mantiene la sua genuinità, dove grande importanza hanno le relazioni umane e la natura. Inoltre, si tratta di un territorio ricco di storia e cultura. Vicino a Fiuggi passa anche il cammino di San Benedetto da Norcia. «In questo ultimo anno, abbiamo adottato una prospettiva innovativa che trascende l'esperienza tradizionale di un soggiorno in hotel – ha dichiarato la titolare Francesca Bonanni -, la nostra filosofia si focalizza sul benessere in senso ampio, abbracciando la dimensione fisica, mentale, spirituale, ambientale e sociale. Non ci limitiamo alla mera offerta di servizi Spa, ma vogliamo contribuire con concretezza a diffondere scelte, comportamenti e sane abitudini.  Questa visione del benessere diventa parte integrante della nostra vita quotidiana, sia a livello personale sia professionale, incarnando questo approccio nel nostro modo di vivere. Crediamo in un progetto di famiglia, evolutosi nel tempo, che ha a cuore il benessere degli ospiti e del territorio e vogliamo essere parte e fonte di ispirazione del periodo di cambiamento che stiamo vivendo».     [post_title] => Ambasciatori Place Hotel Fiuggi, 50 anni di attività tra benessere, servizi indoor e outdoor [post_date] => 2024-02-06T11:21:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707218513000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460668 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_460669" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Luigi Neri, Daniela Passeri, Lidia Rescigno e Franco Coppini[/caption] Mezzo di secolo di storia. Fondata nel febbraio 1974, Space Hotels compie proprio in questi giorni il suo cinquantesimo compleanno. E lo festeggia con numeri in crescita, forte di un +36,5% registrato nel 2023 rispetto ai 12 mesi precedenti. I paesi chiave, che hanno contribuito in modo significativo a questo successo, includono non solo l'Italia, da sempre il  mercato principale, ma anche Stati Uniti, Germania, Francia, Regno Unito e la Spagna. Nel panorama delle destinazioni italiane, Roma, Milano e Torino risultano le mete di eccellenza per gli individuali. Per quanto riguarda gli eventi mice, invece, Roma continua a dominare la scena. Il gruppo ha registrato anche un notevole incremento nella domanda da parte dei gruppi turistici con un'elevata capacità di spesa, nonché da parte del segmento business travel. Nel corso del 2023 infine, la compagnia ha ampliato la sua rete affiliando a Roma il Borghese Contemporary Hotel e a Ragusa il Relais Chiaramonte. “Il 2023 è stato un anno di trionfo e consolidamento per noi: un periodo in cui abbiamo superato le aspettative, continuando a costruire su un'eredità di 50 anni", sottolinea il presidente, Franco Coppini. Space Hotels sarà presente alla Bit di Milano, in programma dal 4 al 6 febbraio, presso lo stand C110 del padiglione 3. Vi si potranno incontrare lo stesso presidente Coppini, nonché il direttore generale Lidia Rescigno, il direttore marketing Daniela Passeri, il vice presidente Luigi Neri e alcune delle responsabili vendite. [post_title] => Space Hotels festeggia i 50 anni con un numeri in crescita [post_date] => 2024-02-02T11:12:59+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706872379000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460291 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trend positivo per i flussi turistici diretti in Germania: secondo l'analisi dell'Ente Nazionale Germanico per il Turismo (Gnbt) elaborata in base ai dati provvisori sui pernottamenti dell'Ufficio Federale di Statistica, nel novembre 2023 sono stati registrati 5,5 milioni di pernottamenti internazionali in strutture ricettive con almeno dieci posti letto, con un aumento del 7,8% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Il numero di pernottamenti di stranieri da gennaio a novembre 2023 è salito a 74,9 milioni. Questo permette il raggiungimento della quota dell'89,6% degli arrivi del medesimo periodo, nell’anno record 2019. Gli ospiti stranieri hanno rappresentato il 16,4% del numero totale di pernottamenti nei primi undici mesi, rispetto al 14,8% dello stesso periodo dell'anno precedente. «Nello studio Monitoring Sentiment for Intra-European Travel della European Travel Commission, la Germania ha mantenuto la sua posizione tra le prime cinque destinazioni preferite dagli europei nell'autunno 2023 e contribuisce alla crescente importanza dei movimenti turistici all’interno dell’Europa - ha sottolineato Petra Hedorfer, presidente del Consiglio direttivo del Gntb (nella foto) -. La percentuale di coloro che intendo viaggiare solo nel proprio Paese è diminuita costantemente dal 31,5% dell'autunno 2021 al 25,7% dell'autunno 2023. Nell'autunno 2021, il 55,3% dei viaggiatori preferiva ancora le destinazioni europee; nell'autunno 2023, questa percentuale era già salita al 60,3%. Ciò significa che l'Europa, in quanto regione di provenienza più importante, insieme alle buone prospettive di ripresa dei mercati di provenienza esteri, offre anche un forte potenziale per l'ulteriore ripresa del turismo inbound tedesco nei prossimi mesi.  Il crescente numero di viaggiatori provenienti dall'Asia, e in particolare dalla Cina, avrà un impatto positivo sull'ulteriore sviluppo del turismo incoming. «Ci aspettiamo un ulteriore aumento in estate dai visitatori che verranno in Germania  per il Campionato europeo di calcio. Inoltre, eventi culturali come il 250° anniversario della nascita di Caspar David Friedrich, il 35° anniversario della caduta del Muro di Berlino e Chemnitz,  Capitale Europea della Cultura 2025 offriranno significative opportunità di viaggio per gli ospiti internazionali. [post_title] => Germania: forte recupero degli ospiti internazionali. Trend positivo anche per l'estate [post_date] => 2024-01-29T12:44:57+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706532297000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459497 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_382236" align="alignleft" width="300"] Un villaggio Club del Sole[/caption] Novità in vista per Club del Sole. Stando ad alcune indiscrezioni raccolte dal Sole 24 Ore, l'operatore open air fondato nel 1974 dall'imprenditore Giancarlo Giondi starebbe infatti definendo una nuova partnership finanziaria. Al momento le trattative coinvolgerebbero il fondo Peninsula Capital, che in Italia è appena entrato nella società di cosmetica Veralab, i francesi di Montefiore Investment e The Equity Club, che investe per conto di facoltosi clienti di Mediobanca. Le offerte sarebbero in questi giorni sul tavolo degli advisor Rothschild ed Euromobiliare. Sotto il controllo della famiglia Giondi, Club del Sole vede peraltro già al proprio interno un partner finanziario: il veicolo di investimento Nb Aurora, che ne ha acquisito il 40% nel 2018 e di cui ora bisognerà capire le mosse. Con sede a Forlì, la compagnia ha chiuso l'ultima estate attorno ai 100 milioni di euro di fatturato (+16% sul 2022), con margini operativi lordi (ebitda) nei dintorni dei 30 milioni. I 20 campeggi Club del Sole sono distribuiti in sette regioni differenti e includono nove complessi di proprietà, mentre gli altri sono operati tramite contratti di affitto di lunga durata. Quattro infine le strutture in pipeline per il 2024-2025. [post_title] => Nuovi partner finanziari in vista per Club del Sole [post_date] => 2024-01-16T12:51:35+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705409495000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459104 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dodici mesi di eventi in Toscana in occasione dei 450 anni della morte di Cosimo I de' Medici. Tra le iniziative organizzate dalla Regione Toscana: una mostra a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione in Piazza Duomo a Firenze, che sarà inaugurata il prossimo 21 aprile, in ricordo della data che segnò la morte del ‘padre’ della Toscana moderna, avvenuta proprio il 21 aprile 1574. Tra le iniziative anche quella del 27 agosto di quest’anno, esattamente il giorno in cui Cosimo fu nominato Magnus Dux Etruriae, era il 1569, e divenne, grazie alla bolla di Pio V, il Granduca di Toscana. La terza iniziativa annunciata da Giani è un concerto, in omaggio alla grande affermazione di cultura musicale che vi fu a Firenze in quel periodo.   Ma al di là di queste tre iniziative della Regione il presidente Eugenio Giani annuncia «un bando di 200 mila euro per raccogliere le proposte dei Comuni interessati alle opere di Cosimo I dei Medici, per promuovere una sensibilità diffusa sul territorio. Sarò disponibile ad andare nelle scuole tra gli studenti toscani per parlare di una storia locale che manca troppo nelle scuole e che noi vogliamo invece vitalizzare». «La Toscana -  sottolinea Giani - è l’unica delle regioni italiane che ha una radice di 450 anni che deriva proprio dalla presenza di Cosimo, che di fatto è uno statista che organizza uno Stato dando alla Toscana questo profilo; nessun’altra regione, infatti, ha questa caratteristica. Non a caso quando si costituisce l’Italia, la nostra Toscana è l’unica che, già da centinaia di anni, ha una identità, grazie a Cosimo I dei Medici». [post_title] => Toscana, 12 mesi di Eventi per i 450 anni della morte di Cosimo I de’ Medici [post_date] => 2024-01-10T10:49:57+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704883797000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459102 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459112" align="alignleft" width="300"] Un'immagine della serata di Trani[/caption] Proseguono le serate Azemar, che a fine anno hanno visto protagoniste due località della Puglia in collaborazione con Lux* Resorts & Hotels: giovedì 21 dicembre 2023, l'evento si è tenuto a Trani, nella cornice delle Lampare al Fortino, mentre venerdì 22 è stata la volta del ristorante la Battigia di Bari. Alle due serate hanno partecipato, per Azemar, Maila Lattanzio, in qualità di area sales Puglia e Basilicata, per Lux* la responsabile Italia, Spagna e Portogallo, Denise Cattaneo. [caption id="attachment_459113" align="alignright" width="300"] L'evento di Bari[/caption] Lux* è una collezione di resort e hotel a 5 stelle e 5 stelle lusso nell’oceano Indiano, tra Mauritius, Reunion e Maldive. Lo scorso 1° ottobre la compagnia ha visto l'attesissima riapertura del Lux* Belle Mare, 5 stelle da 174 suite e 12 ville situato sulla selvaggia costa orientale di Mauritius, immerso in lussureggianti giardini tropicali vicino al caratteristico villaggio omonimo. Dopo oltre un anno di lavori di ristrutturazione, il complesso, con la sua architettura progettata dall'architetto mauriziano Jean-Francois Adam, si presenta con un nuovo design, pur mantenendo il suo dna family-oriented. I nuovi interni dalle tonalità rilassanti, dove il minimalismo incontra lo stile tropicale, sono stati in particolare concepiti da Jean-Marc Tang, designer mauriziano di fama internazionale. Della collezione The Lux Collective, fanno parte anche i brand Tamassa e Salt, con i rispettivi Tamassa Bel Ombre e Salt of Palmar, sempre a Mauritius. Tra gli agenti di viaggio che hanno partecipato alla serata di Trani, Valeria della Gattinoni Point, Luigi, Giordano, Gianni e Anna Giulia della a Proposito di Viaggi, Gianluca e Valeria della Ormas Viaggi, Carmela della Cumira Viaggi, Nicola e Sebastiano della Vassallucci Viaggi, Simona e Antonio della My Mondo, Francesca e Antonio della Marviraise, Antonio della Matera Viaggi,  Gianluca della Bv Viaggi, Antonio della Astro Tour, Claudio della C&C, Leonardo della Tuttiviaggi, Loredana della Luci sul Mondo e Maddalena della Maddalena Colamussi. A Bari invece erano presenti sempre Valeria della Gattinoni Point e poi  Vito della Squadro Viaggi,  Simone della Safira Viaggi, Spillo e Roberta della i Viaggi di Spiro, Oronzo e Sabbino della Eurocomex, Manuel e Domenico della Aprile Viaggi, Domenica e Mariella della Vierre Viaggi, nonché Vito della Spazio Sole. [post_title] => Si sono svolte in Puglia le serate natalizie di Azemar in collaborazione con Lux* [post_date] => 2024-01-10T10:23:14+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704882194000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458599 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si estende su una superficie complessiva di 100 mila metri quadrati di lungomare il nuovo Barceló Playa Blanca di Lanzarote. Dotato di 132 camere, alcune delle quali Swim-up, ossia con una piscina semi-privata, si tratta di una struttura adults-only il cui progetto architettonico è stato realizzato dallo studio Cmv Architects. Il complesso dispone anche di una piscina a sfioro lunga 180 metri e di una piscina riscaldata riservata esclusivamente agli ospiti. L'offerta enogastronomica si declina in due ristoranti a buffet (uno dei quali esclusivo), altrettanti locali à la carte, un Champs Sports Bar, un lobby bar e due pools bar, dove è possibile gustare un ampio menù di cocktail e spuntini a bordo piscina. Presente pure un wellness center dotato di area acquatica, palestra e centro sportivo con campi da paddle, tennis e pallavolo. Per i più piccoli ci sono poi ampie aree gioco, una piscina con una nave pirata con giochi d'acqua e  un Barcy Club, dove si svolge il programma di intrattenimento Happy Minds. Con l'apertura di questo nuovo hotel, Barceló consolida il proprio impegno nello sviluppo turistico delle isole Canarie, dove ha aperto il suo primo hotel nel 1974. Attualmente la catena alberghiera gestisce 16 hotel con più di 6.600 camere a Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote, impiegando più di 3 mila persone e collaborando con più di 1.300 fornitori locali. [post_title] => Novità a Lanzarote per il gruppo Barceló che apre il 4 stelle Playa Blanca [post_date] => 2023-12-22T10:06:57+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1703239617000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1674" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":73,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461772","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Finnair punta a incrementare la capacità di oltre il 10% nel 2024, concentrandosi sull'aumento delle frequenze verso le destinazioni già servite in Europa e Asia,  oltre che sull'apertura di nuove rotte.\r\n\r\nL'ampliamento della capacità sarà favorito dal ritorno di quattro aeromobili Airbus A320 che erano stati dati in wet lease al partner in oneworld British Airways, ma che saranno ripristinati nella flotta del vettore di Helsinki in primavera.\r\n\r\n«Nell'attuale contesto, è sensato per noi utilizzare i nostri asset in modo più efficiente e, grazie a ciò, aumentare la capacità» ha dichiarato il direttore finanziario Kristian Pullola agli analisti dopo la pubblicazione dei risultati finanziari annuali del vettore, che hanno visto la compagnia aerea passare a un utile operativo di 184 milioni di euronel 2023, rispetto a una perdita di quasi 164 milioni di euro nei 12 mesi precedenti.\r\n\r\n«Naturalmente monitoreremo la situazione e se ci saranno incertezze sul trend della domanda di viaggio, potremo sempre correggere la rotta per quanto riguarda la capacità effettiva che andremo a volare».\r\n\r\nL'amministratore delegato ad interim Jaakko Schildt si è detto fiducioso sulla crescita programmata della capacità, e ha confermato che la domanda dei passeggeri è stata \"molto, molto forte\" dal 2022 in poi. Di conseguenza il vettore finlandese continua ad aumentare le frequenze operate su tutto il network.\r\n\r\n ","post_title":"Finnair punta ad un aumento del 10% della capacità durante il 2024","post_date":"2024-02-19T10:22:46+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708338166000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461331","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nAeroporti di Roma taglia il traguardo dei primi 50 anni: la società che gestisce gli scali di Fiumicino e Ciampino ha celebrato l'anniversario con la presentazione del nuovo logo, lanciato durante l'evento \"Together, beyond flying\": un claim che riflette l’attenzione verso le persone e un nuovo logo che, tendendo visivamente verso l’alto, simboleggia il costante impegno dell’azienda per delineare l’aeroporto del futuro, un luogo attento al benessere di tutti dove, per mantenere ed elevare i livelli di eccellenza dei servizi offerti ai passeggeri, lo sviluppo si coniuga con la sostenibilità, l’innovazione, la qualità, l’arte e la cultura.\r\n\r\n«Oggi (ieri per chi legge, ndr) celebriamo mezzo secolo di storia aziendale. In questi cinquant’anni di attività la società ha saputo accompagnare i cambiamenti epocali che hanno caratterizzato la storia del Paese, si è adeguata ai mutamenti sociali e culturali in corso e ha talvolta anche anticipato i grandi cambiamenti globali - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Roma, Vincenzo Nunziata durante l'evento che ha visto anche la partecipazione del Ministro dell’interno Matteo Piantedosi -. Sviluppando gli aeroporti della Capitale, ha riportato Roma nella sua giusta collocazione, ridandole centralità e protagonismo e facendone un hub intercontinentale per il trasporto aereo. È con questo spirito che ci accingiamo ad affrontare gli anni a venire, confermando il nostro impegno nel raggiungimento di nuovi traguardi, innovando, lavorando con e per il nostro territorio e sostenendo le future generazioni, consapevoli della responsabilità che abbiamo nei confronti della società e della nostra comunità aeroportuale».\r\n\r\nDalla costituzione della società, il 12 febbraio 1974, gli aeroporti della Capitale sono cresciuti al punto che durante il 2023 hanno visto transitare 44,4 milioni di passeggeri, con una programmazione che ha coinvolto circa 100 compagnie aeree in volo attraverso 230 rotte in oltre 70 Paesi, collegando così la città di Roma con tutti i continenti.\r\n\r\n«Aeroporti di Roma celebra i suoi primi cinquant’anni di gestione guardando avanti con ottimismo e determinazione, in particolare rispetto alle sfide cruciali per il futuro del trasporto aereo, sulle quali dovranno focalizzarsi sia i player industriali sia quelli istituzionali: la transizione ambientale, la competitività del sistema trasportistico nazionale e gli investimenti a supporto della crescita - ha sottolineato Marco Troncone, ad di Aeroporti di Roma -. Connettività significa progresso sociale ed economico, promozione della cultura, esportazione del Made in Italy e del nostro ‘know-how’; attraverso il nostro sviluppo sostenibile a 360 gradi, grazie a tutte le nostre persone, continueremo ad operare come alleati delle nostre istituzioni per guidare l’Italia verso le prossime occasioni di posizionamento e rilancio internazionale, rappresentando un valore aggiunto per i cittadini e per i nostri territori di riferimento».\r\n\r\n ","post_title":"Aeroporti di Roma celebra i suoi primi 50 anni con un nuovo logo","post_date":"2024-02-13T09:00:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707814800000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460829","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'Ambasciatori Place Hotel di Fiuggi quest’anno celebra i suoi primi cinquant’anni di attività.\r\n\r\nNon è solo una Spa, ma il luogo dove costruire la propria esperienza di benessere completo e multifattoriale, con molteplici servizi indoor e outdoor per tutti, aperti anche alla città.\r\n\r\nAvviato nel 1974 da Franco Bonanni, quando Fiuggi era meta ambita per le sue acque curative e per il clima mite, si è dimostrato visionario e precorritore dei tempi, tanto che nel 2007, già guidato dalla figlia Francesca, è diventato sede della prima spa, all’interno di un hotel 4 stelle locale. Oggi, se da un lato il benessere guarda oltre il concetto tra dizionale di spa, dall’altro questa assume un ruolo strategico, diventando il connettore di una serie di attività che conducono a una esperienza completa, trasformativa e stimolante.\r\n\r\n Un luogo dove vivere soggiorni slow, di almeno 3 giorni, magari ritagliandosi del tempo al di fuori dei periodi di ferie canonici e meno affollati, per poter vivere il benessere in piena consapevolezza.\r\n\r\nLa struttura, con tutti i servizi aperti anche alla città, è ristorante ma anche bar bistrot, dove è possibile mangiare dove si vuole, senza troppi vincoli di orario, usufruendo di una cucina genuina e tradizionale; è un’attrezzatissima e innovativa Spa di oltre mille mq, dove l’elemento acqua è protagonista, dove accedere anche per poche ore di relax, e per un percorso benessere; è un luogo per vivere il movimento fisico all’interno, con una Palestra Boutique, e all’esterno, anche per coloro che non soggiornano.\r\n\r\nUn “place” perfettamente integrato nel territorio in cui si inserisce, la Ciociaria. Un’area ancora inesplorata e poco conosciuta dal punto di vista turistico. È per questo che mantiene la sua genuinità, dove grande importanza hanno le relazioni umane e la natura. Inoltre, si tratta di un territorio ricco di storia e cultura. Vicino a Fiuggi passa anche il cammino di San Benedetto da Norcia.\r\n\r\n«In questo ultimo anno, abbiamo adottato una prospettiva innovativa che trascende l'esperienza tradizionale di un soggiorno in hotel – ha dichiarato la titolare Francesca Bonanni -, la nostra filosofia si focalizza sul benessere in senso ampio, abbracciando la dimensione fisica, mentale, spirituale, ambientale e sociale. Non ci limitiamo alla mera offerta di servizi Spa, ma vogliamo contribuire con concretezza a diffondere scelte, comportamenti e sane abitudini.  Questa visione del benessere diventa parte integrante della nostra vita quotidiana, sia a livello personale sia professionale, incarnando questo approccio nel nostro modo di vivere. Crediamo in un progetto di famiglia, evolutosi nel tempo, che ha a cuore il benessere degli ospiti e del territorio e vogliamo essere parte e fonte di ispirazione del periodo di cambiamento che stiamo vivendo».\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Ambasciatori Place Hotel Fiuggi, 50 anni di attività tra benessere, servizi indoor e outdoor","post_date":"2024-02-06T11:21:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707218513000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460668","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_460669\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Luigi Neri, Daniela Passeri, Lidia Rescigno e Franco Coppini[/caption]\r\n\r\nMezzo di secolo di storia. Fondata nel febbraio 1974, Space Hotels compie proprio in questi giorni il suo cinquantesimo compleanno. E lo festeggia con numeri in crescita, forte di un +36,5% registrato nel 2023 rispetto ai 12 mesi precedenti. I paesi chiave, che hanno contribuito in modo significativo a questo successo, includono non solo l'Italia, da sempre il  mercato principale, ma anche Stati Uniti, Germania, Francia, Regno Unito e la Spagna.\r\n\r\nNel panorama delle destinazioni italiane, Roma, Milano e Torino risultano le mete di eccellenza per gli individuali. Per quanto riguarda gli eventi mice, invece, Roma continua a dominare la scena. Il gruppo ha registrato anche un notevole incremento nella domanda da parte dei gruppi turistici con un'elevata capacità di spesa, nonché da parte del segmento business travel. Nel corso del 2023 infine, la compagnia ha ampliato la sua rete affiliando a Roma il Borghese Contemporary Hotel e a Ragusa il Relais Chiaramonte.\r\n\r\n“Il 2023 è stato un anno di trionfo e consolidamento per noi: un periodo in cui abbiamo superato le aspettative, continuando a costruire su un'eredità di 50 anni\", sottolinea il presidente, Franco Coppini. Space Hotels sarà presente alla Bit di Milano, in programma dal 4 al 6 febbraio, presso lo stand C110 del padiglione 3. Vi si potranno incontrare lo stesso presidente Coppini, nonché il direttore generale Lidia Rescigno, il direttore marketing Daniela Passeri, il vice presidente Luigi Neri e alcune delle responsabili vendite.","post_title":"Space Hotels festeggia i 50 anni con un numeri in crescita","post_date":"2024-02-02T11:12:59+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1706872379000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460291","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trend positivo per i flussi turistici diretti in Germania: secondo l'analisi dell'Ente Nazionale Germanico per il Turismo (Gnbt) elaborata in base ai dati provvisori sui pernottamenti dell'Ufficio Federale di Statistica, nel novembre 2023 sono stati registrati 5,5 milioni di pernottamenti internazionali in strutture ricettive con almeno dieci posti letto, con un aumento del 7,8% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.\r\n\r\nIl numero di pernottamenti di stranieri da gennaio a novembre 2023 è salito a 74,9 milioni. Questo permette il raggiungimento della quota dell'89,6% degli arrivi del medesimo periodo, nell’anno record 2019. Gli ospiti stranieri hanno rappresentato il 16,4% del numero totale di pernottamenti nei primi undici mesi, rispetto al 14,8% dello stesso periodo dell'anno precedente.\r\n«Nello studio Monitoring Sentiment for Intra-European Travel della European Travel Commission, la Germania ha mantenuto la sua posizione tra le prime cinque destinazioni preferite dagli europei nell'autunno 2023 e contribuisce alla crescente importanza dei movimenti turistici all’interno dell’Europa - ha sottolineato Petra Hedorfer, presidente del Consiglio direttivo del Gntb (nella foto) -. La percentuale di coloro che intendo viaggiare solo nel proprio Paese è diminuita costantemente dal 31,5% dell'autunno 2021 al 25,7% dell'autunno 2023. Nell'autunno 2021, il 55,3% dei viaggiatori preferiva ancora le destinazioni europee; nell'autunno 2023, questa percentuale era già salita al 60,3%. Ciò significa che l'Europa, in quanto regione di provenienza più importante, insieme alle buone prospettive di ripresa dei mercati di provenienza esteri, offre anche un forte potenziale per l'ulteriore ripresa del turismo inbound tedesco nei prossimi mesi.  Il crescente numero di viaggiatori provenienti dall'Asia, e in particolare dalla Cina, avrà un impatto positivo sull'ulteriore sviluppo del turismo incoming.\r\n«Ci aspettiamo un ulteriore aumento in estate dai visitatori che verranno in Germania  per il Campionato europeo di calcio. Inoltre, eventi culturali come il 250° anniversario della nascita di Caspar David Friedrich, il 35° anniversario della caduta del Muro di Berlino e Chemnitz,  Capitale Europea della Cultura 2025 offriranno significative opportunità di viaggio per gli ospiti internazionali.","post_title":"Germania: forte recupero degli ospiti internazionali. Trend positivo anche per l'estate","post_date":"2024-01-29T12:44:57+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1706532297000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459497","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_382236\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Un villaggio Club del Sole[/caption]\r\n\r\nNovità in vista per Club del Sole. Stando ad alcune indiscrezioni raccolte dal Sole 24 Ore, l'operatore open air fondato nel 1974 dall'imprenditore Giancarlo Giondi starebbe infatti definendo una nuova partnership finanziaria. Al momento le trattative coinvolgerebbero il fondo Peninsula Capital, che in Italia è appena entrato nella società di cosmetica Veralab, i francesi di Montefiore Investment e The Equity Club, che investe per conto di facoltosi clienti di Mediobanca. Le offerte sarebbero in questi giorni sul tavolo degli advisor Rothschild ed Euromobiliare.\r\nSotto il controllo della famiglia Giondi, Club del Sole vede peraltro già al proprio interno un partner finanziario: il veicolo di investimento Nb Aurora, che ne ha acquisito il 40% nel 2018 e di cui ora bisognerà capire le mosse. Con sede a Forlì, la compagnia ha chiuso l'ultima estate attorno ai 100 milioni di euro di fatturato (+16% sul 2022), con margini operativi lordi (ebitda) nei dintorni dei 30 milioni. I 20 campeggi Club del Sole sono distribuiti in sette regioni differenti e includono nove complessi di proprietà, mentre gli altri sono operati tramite contratti di affitto di lunga durata. Quattro infine le strutture in pipeline per il 2024-2025.","post_title":"Nuovi partner finanziari in vista per Club del Sole","post_date":"2024-01-16T12:51:35+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1705409495000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459104","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dodici mesi di eventi in Toscana in occasione dei 450 anni della morte di Cosimo I de' Medici.\r\n\r\nTra le iniziative organizzate dalla Regione Toscana: una mostra a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione in Piazza Duomo a Firenze, che sarà inaugurata il prossimo 21 aprile, in ricordo della data che segnò la morte del ‘padre’ della Toscana moderna, avvenuta proprio il 21 aprile 1574.\r\n\r\nTra le iniziative anche quella del 27 agosto di quest’anno, esattamente il giorno in cui Cosimo fu nominato Magnus Dux Etruriae, era il 1569, e divenne, grazie alla bolla di Pio V, il Granduca di Toscana. La terza iniziativa annunciata da Giani è un concerto, in omaggio alla grande affermazione di cultura musicale che vi fu a Firenze in quel periodo.  \r\n\r\nMa al di là di queste tre iniziative della Regione il presidente Eugenio Giani annuncia «un bando di 200 mila euro per raccogliere le proposte dei Comuni interessati alle opere di Cosimo I dei Medici, per promuovere una sensibilità diffusa sul territorio. Sarò disponibile ad andare nelle scuole tra gli studenti toscani per parlare di una storia locale che manca troppo nelle scuole e che noi vogliamo invece vitalizzare».\r\n\r\n«La Toscana -  sottolinea Giani - è l’unica delle regioni italiane che ha una radice di 450 anni che deriva proprio dalla presenza di Cosimo, che di fatto è uno statista che organizza uno Stato dando alla Toscana questo profilo; nessun’altra regione, infatti, ha questa caratteristica. Non a caso quando si costituisce l’Italia, la nostra Toscana è l’unica che, già da centinaia di anni, ha una identità, grazie a Cosimo I dei Medici».","post_title":"Toscana, 12 mesi di Eventi per i 450 anni della morte di Cosimo I de’ Medici","post_date":"2024-01-10T10:49:57+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1704883797000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459102","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459112\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Un'immagine della serata di Trani[/caption]\r\n\r\nProseguono le serate Azemar, che a fine anno hanno visto protagoniste due località della Puglia in collaborazione con Lux* Resorts & Hotels: giovedì 21 dicembre 2023, l'evento si è tenuto a Trani, nella cornice delle Lampare al Fortino, mentre venerdì 22 è stata la volta del ristorante la Battigia di Bari. Alle due serate hanno partecipato, per Azemar, Maila Lattanzio, in qualità di area sales Puglia e Basilicata, per Lux* la responsabile Italia, Spagna e Portogallo, Denise Cattaneo.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_459113\" align=\"alignright\" width=\"300\"] L'evento di Bari[/caption]\r\n\r\nLux* è una collezione di resort e hotel a 5 stelle e 5 stelle lusso nell’oceano Indiano, tra Mauritius, Reunion e Maldive. Lo scorso 1° ottobre la compagnia ha visto l'attesissima riapertura del Lux* Belle Mare, 5 stelle da 174 suite e 12 ville situato sulla selvaggia costa orientale di Mauritius, immerso in lussureggianti giardini tropicali vicino al caratteristico villaggio omonimo. Dopo oltre un anno di lavori di ristrutturazione, il complesso, con la sua architettura progettata dall'architetto mauriziano Jean-Francois Adam, si presenta con un nuovo design, pur mantenendo il suo dna family-oriented. I nuovi interni dalle tonalità rilassanti, dove il minimalismo incontra lo stile tropicale, sono stati in particolare concepiti da Jean-Marc Tang, designer mauriziano di fama internazionale. Della collezione The Lux Collective, fanno parte anche i brand Tamassa e Salt, con i rispettivi Tamassa Bel Ombre e Salt of Palmar, sempre a Mauritius.\r\n\r\nTra gli agenti di viaggio che hanno partecipato alla serata di Trani, Valeria della Gattinoni Point, Luigi, Giordano, Gianni e Anna Giulia della a Proposito di Viaggi, Gianluca e Valeria della Ormas Viaggi, Carmela della Cumira Viaggi, Nicola e Sebastiano della Vassallucci Viaggi, Simona e Antonio della My Mondo, Francesca e Antonio della Marviraise, Antonio della Matera Viaggi,  Gianluca della Bv Viaggi, Antonio della Astro Tour, Claudio della C&C, Leonardo della Tuttiviaggi, Loredana della Luci sul Mondo e Maddalena della Maddalena Colamussi.\r\n\r\nA Bari invece erano presenti sempre Valeria della Gattinoni Point e poi  Vito della Squadro Viaggi,  Simone della Safira Viaggi, Spillo e Roberta della i Viaggi di Spiro, Oronzo e Sabbino della Eurocomex, Manuel e Domenico della Aprile Viaggi, Domenica e Mariella della Vierre Viaggi, nonché Vito della Spazio Sole.","post_title":"Si sono svolte in Puglia le serate natalizie di Azemar in collaborazione con Lux*","post_date":"2024-01-10T10:23:14+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1704882194000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458599","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si estende su una superficie complessiva di 100 mila metri quadrati di lungomare il nuovo Barceló Playa Blanca di Lanzarote. Dotato di 132 camere, alcune delle quali Swim-up, ossia con una piscina semi-privata, si tratta di una struttura adults-only il cui progetto architettonico è stato realizzato dallo studio Cmv Architects. Il complesso dispone anche di una piscina a sfioro lunga 180 metri e di una piscina riscaldata riservata esclusivamente agli ospiti.\r\n\r\nL'offerta enogastronomica si declina in due ristoranti a buffet (uno dei quali esclusivo), altrettanti locali à la carte, un Champs Sports Bar, un lobby bar e due pools bar, dove è possibile gustare un ampio menù di cocktail e spuntini a bordo piscina. Presente pure un wellness center dotato di area acquatica, palestra e centro sportivo con campi da paddle, tennis e pallavolo. Per i più piccoli ci sono poi ampie aree gioco, una piscina con una nave pirata con giochi d'acqua e  un Barcy Club, dove si svolge il programma di intrattenimento Happy Minds.\r\n\r\nCon l'apertura di questo nuovo hotel, Barceló consolida il proprio impegno nello sviluppo turistico delle isole Canarie, dove ha aperto il suo primo hotel nel 1974. Attualmente la catena alberghiera gestisce 16 hotel con più di 6.600 camere a Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura e Lanzarote, impiegando più di 3 mila persone e collaborando con più di 1.300 fornitori locali.","post_title":"Novità a Lanzarote per il gruppo Barceló che apre il 4 stelle Playa Blanca","post_date":"2023-12-22T10:06:57+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1703239617000]}]}}

Lascia un commento