1 March 2024

1596

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Vendo agenzia viaggio in Roma zona TUSCOLANA, licenza B, 70 mq, 3 postazioni di lavoro, 20 anni di attività, affitto 1050 euro mensili, possibilità di affiancamento.
Tel. 331 6503952 – 338 8094661.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462448 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_415903" align="alignleft" width="300"] Salvatore Ombra[/caption] L'aeroporto di Trapani avanza verso la stagione estiva con un'aspettativa di circa 1,1 milioni di passeggeri con un totale di 9375 movimenti. Il network include oggi 25 rotte, 11 nazionali e 14 internazionali. Tra le domestiche ci sono Bergamo, Bologna, Milano Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Treviso, Pantelleria, Forlì tra 11 le nazionali. Le estere partono da e per Charleroi in Belgio, Bod Bordeau in Francia, Billund in Danimarca, Bratislava, NRN Dusseldorf, FKB Karlsluhe Baden Baden in Germania, Malta, Manchester in Inghilterra, Porto, Riga, Siviglia, STN sempre in Gran Bretagna, Tolosa e KTW Katowice in Polonia. I voli sono operati tutti da Ryanair, tranne quello per l'isola di Pantelleria, coperto con la continuità territoriale da Dat, Danish Air Transport con il marchio VolidiSicilia. “Una previsione di un milione di passeggeri, rispetto ai numeri del recente passato – ha dichiarato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra - potrebbe essere una buona notizia ma non ci basta. Per far crescere l’aeroporto di Trapani servono risorse e promozione da parte del territorio. Il Vincenzo Florio non è né Catania, né Palermo che autosostengono il traffico passeggeri e riescono a fare utili. In un mercato altamente competitivo siamo riusciti ad attirare il traffico aereo solo grazie all’investimento della Regione Siciliana, riuscendo però a far ricadere sul territorio entrate per 196 e 294 milioni di euro, nel 2022 e 2023, con migliaia di posti di nuovi lavoro creati”.  “Il nostro aeroporto - ha specificato il presidente di Airgest - genera un ritorno economico pari a 45 volte ogni euro investito. È importante quindi che tutti i rappresentanti del territorio facciano lobby per sostenere lo scalo. Solo con investimenti importanti si ottengono grandi numeri. Milioni sono stati investiti dalla Regione Calabria, dalla Puglia, il Friuli Venezia Giulia si è accollata l’addizionale comunale e Bergamo, per diventare l’hub che è oggi, ha investito parecchi milioni e negli anni era come Trapani e oggi è il terzo scalo italiano. Noi possiamo aspirare a 2 milioni di passeggeri all’anno ma è un traguardo che si raggiunge tutti insieme”. [post_title] => L'aeroporto di Trapani punta a oltre 1,1 milioni di passeggeri per la summer [post_date] => 2024-02-29T09:23:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709198628000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461231 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461237" align="alignleft" width="300"] L'Avani Palazzo Moscova di Milano[/caption] Il gruppo Nh Hotel chiude un ottimo 2023, registrando un fatturato totale di 2,16 miliardi di euro, per un crescita del 23% rispetto al 2022, che gli ha permesso di toccare una quota del 26% superiore a quella dell'anno pre-Covid 2019. Molto bene anche i margini operativi lordi (ebitda), pari a 596 milioni di euro (+15% sul 2022 e 44 mln sopra il 2019), per una redditività superiore al 27%. I profitti netti sono stati infine di 128,1 milioni, con un incremento annuo del 27,7%. Tali performance sono state il frutto di un aumento del 13% delle tariffe medie camera, a quota 138 euro, nonché di una crescita di sette punti percentuali dei tassi di occupazione, saliti al 68%. A fronte di tali cifre, il ricavo medio per camera disponibile si è assestato sui 94 euro (+26% rispetto al 2022; +21% sul 2019). A livello di dettaglio, la compagnia in Italia ha generato ricavi a perimetro costante del 19% superiori al 2022 e del 36% sopra a quelli di quattro anni fa. Roma e Milano sono state le destinazioni che hanno fatto segnare i risultati migliori. La tariffa media Nh nel nostro paese è stata quindi di 181 euro, con un tasso di occupazione del 67%, sostanzialmente in linea con il dato 2019. [post_title] => Nh festeggia un ottimo 2023: ricavi oltre i 2,1 mld con un ebitda poco sotto i 600 mln [post_date] => 2024-02-09T14:59:59+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707490799000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461087 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates completa il ripristino del network verso l'Australia con il prossimo ritorno ad Adelaide, che decollerò il 28 ottobre 2024, con frequenze giornaliere da Dubai. Il servizio risponderà la crescente domanda di viaggi da e per l'Australia meridionale e permetterà ai passeggeri di viaggiare tra più di 140 destinazioni nel network globale di Emirates, offrendo un'ampia scelta, flessibilità e connettività.  Emirates ha lanciato per la prima volta i suoi servizi per Adelaide nel 2012 e ha trasportato più di 165.000 passeggeri tra Dubai e la città nel 2019. Entro il 1° dicembre, quando il vettore ripristinerà anche il suo secondo collegamento giornaliero per Perth, la compagnia aerea offrirà 77 voli settimanali dall'Australia con la possibilità di trasportare 68.000 passeggeri a settimana da e per il Paese, tornando così alla sua capacità pre-pandemia. Il ritorno di Emirates segna un importante traguardo per la ripresa dell’Australia del Sud dalla pandemia. Secondo le stime della South Australian Tourism Commission, la spesa turistica dei voli diretti giornalieri senza scalo di Emirates genererà più di 62 milioni di dollari all'anno e creerà più di 315 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno per gli australiani del Sud legati al turismo. Ogni volo offrirà anche 14 tonnellate di spazio per le merci, per un totale di 196 tonnellate settimanali tra Dubai e Adelaide. Il valore delle esportazioni di merci è stimato in 98 milioni di dollari all'anno, portando la spesa totale generata dai voli di Emirates ad Adelaide a 160 milioni di dollari. [post_title] => Emirates completa il network sull'Australia con il ripristino, da ottobre, dei voli per Adelaide [post_date] => 2024-02-08T10:09:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707386952000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461082 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' confermato per domani 9 febbraio lo sciopero nazionale del settore trasporto aereo, che interesserà nello specifico i lavoratori comparto aereo, aeroportuale e indotto aeroporti, per 24 ore, dalle ore 00:01 alle ore 23:59; il personale navigante di condotta Soc. Air Dolomiti per 4 ore, dalle ore 12:30 alle ore 16:30; i lavoratori imprese servizi aeroportuali di handling aderenti Assohandlers. Sul sito dell'Enac è consultabile l'elenco dei voli garantiti.  Ita Ita Airways, da parte sua, spiega che a causa della mobilitazione del «personale delle società del settore Handling di Milano della durata di 24 ore previsti per la giornata di venerdì 9 febbraio 2024 potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli (...) la compagnia si è vista costretta a cancellare 48 voli nazionali, riuscendo a garantire comunque tutti i voli intercontinentali».  Come sempre, i passeggeri che hanno acquistato un biglietto Ita per viaggiare domani, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, «potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 13 febbraio 2024, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto». [post_title] => Trasporto aereo: i voli garantiti durante lo sciopero di domani, 9 febbraio [post_date] => 2024-02-08T09:55:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707386114000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460104 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air sconta le conseguenze del conflitto in Medio Oriente nei risultati del trimestre ottobre-dicembre 2023, nonché delle difficoltà legate al grounding di alcuni aeromobili. La low cost ha infatti registrato un aumento del 16% delle perdite operative, che salgono a 180,4 milioni di euro rispetto ai 155,5 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. I ricavi si sono attestati a 1,06 miliardi di euro mentre il traffico passeggeri ha riportato la cifra record di 15,1 milioni, rispetto ai 12,4 milioni dell'analogo trimestre dello scorso esercizio. La compagnia aerea ha dichiarato che riprenderà alcuni voli per Tel Aviv a partire da marzo, dopo aver sospeso le operazioni verso Israele in seguito all'inizio della guerra in ottobre. Il vettore ha dichiarato che la sua performance finanziaria nel terzo trimestre è stata "materialmente influenzata dalla sospensione e dalla riallocazione della capacità destinata a Israele". «Nel terzo trimestre abbiamo continuato a registrare una crescita della capacità leader del settore, in vista del previsto fermo degli aeromobili nel quarto trimestre, quando i motori Gtf saranno rimossi per le ispezioni obbligatorie - ha dichiarato Jozsef Váradi, chief executive officer di Wizz Air - (...) L'inizio del quarto trimestre è stato positivo. Rimaniamo impegnati in un'efficace gestione dei costi, nell'utilizzo degli asset e nella produttività, tutti elementi fondamentali per il futuro e siamo fiduciosi nella nostra capacità di gestire questi elementi». Confermata la guidance dell’utile netto per l'intero esercizio 202, compresa tra i 350 e i 400 milioni di euro. [post_title] => Wizz Air sconta l'impatto del conflitto mediorientale e aumenta le perdite del trimestre [post_date] => 2024-01-25T12:49:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706186955000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459904 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In vista dello sciopero del trasporto aereo di domani, 24 gennaio, proclamato dal personale Enav di Brindisi Acc, Bologna e Verona, potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli di Ita Airways. «La compagnia si è vista costretta a cancellare 8 voli nazionali previsti per la giornata del 24 gennaio 2024, riuscendo a garantire comunque tutti i voli internazionali e intercontinentali» si legge dal sito del vettore. Ita invita tutti i viaggiatori che hanno acquistato un biglietto per la giornata dello sciopero, a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito della compagnia, nella sezione Info Voli, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. «I passeggeri che hanno acquistato un biglietto per viaggiare il 24 gennaio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 29 gennaio, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto». [post_title] => Sciopero trasporto aereo del 24 gennaio: Ita Airways cancella alcuni voli domestici [post_date] => 2024-01-23T09:57:25+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706003845000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459658 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa ha presentato ufficialmente l'ultimo dei suoi Boeing 787-9 Dreamliner, con una cerimonia che si è svolta presso il nuovo hangar di Globalia all'aeroporto di Madrid Barajas. L’hangar, operativo da marzo, ha visto un investimento di oltre 30 milioni di euro, e diventerà un centro di eccellenza per la compagnia aerea. Il nuovo aeromobile, entrato in flotta a dicembre insieme ad un altro velivolo della stessa tipologia, è il primo dei cinque che verranno consegnati nel corso del 2024 rispondendo all'obiettivo del piano strategico che prevede il rafforzamento della capacità della flotta e l’ampliamento dell'offerta di rotte e frequenze. L'arrivo di nuovi aerei in flotta consentirà di soddisfare la domanda del mercato che continua ad essere molto elevata. Air Europa è stata la prima compagnia spagnola ad adottare i Dreamliner e, dal loro ingresso nel 2016 alla fine del 2023, con questa flotta ha trasportato più di 15,6 milioni di passeggeri. «Il nuovo hangar sarà un centro di eccellenza e un riferimento nella manutenzione degli aeromobili e offrirà l’ambiente perfetto per lavorare con i 787, frutto della fiducia tra partner strategici come Boeing e AerCap che hanno abbracciato il nostro progetto» ha dichiarato Juan José Hidalgo, presidente di Globalia. «Air Europa è stata un partner chiave per lo sviluppo del programma 787 Dreamliner in Europa - ha sottolineato Sergio Ramos, commercial sales director Europe & Israel Boeing -. Il 787-9 consentirà ad Air Europa di espandersi aprendo nuove rotte a lungo raggio, e contribuirà a un consistente miglioramento dell’efficienza diminuendo del 20-25% il consumo di carburante». Peter Anderson, direttore commerciale di AerCap, ha aggiunto: «AerCap ed Air Europa condividono una storia fruttuosa che dura da oltre 30 anni e siamo molto lieti di continuare a rafforzare questa alleanza. Nel 2022 abbiamo riaffermato la nostra fiducia in Air Europa con la firma dei contratti di noleggio di cinque Boeing 787-9 Dreamliner e 10 737-8 Max. Questi velivoli miglioreranno l’efficienza in termini di costi e aiuteranno la compagnia aerea a continuare a rafforzare e rispettare i propri impegni di sostenibilità». [post_title] => Air Europa: riflettori puntati sui nuovi Boeing 787-9 in consegna nel 2024 [post_date] => 2024-01-18T13:39:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705585172000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459413 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è spenta a 81 anni Maria Giovanna Mamberto detta Mally, titolare insieme alla famiglia dell'omonimo tour operator ligure incoming con sede a Borgio Verezzi, nonché leader del consorzio Incoming Italia, di cui era stata presidente per oltre 20 anni. La famiglia Mamberto rappresenta dal 1950 uno dei principali operatori italiani del settore incoming. L’azienda ligure fu fondata da Carlo Mamberto, mancato nel 1965, e poi condotta dai figli Giacomo, Mally, Tino e Giorgio. Proprio quest'ultimo è scomparso poco più di un anno fa, a causa di un incidente stradale. La Mamberto srl, con ben cinque agenzie in Liguria (La Spezia, Finale Ligure, Pietra Ligure, Alassio e Diano Marina), ha garantito in tutti questi anni un supporto importante per i principali operatori stranieri interessati alle riviere liguri e non solo. Il suo catalogo to include infatti una serie di proposte che vanno dalla Toscana sino alla costa Azzurra.  Nel 1996 Mally Mamberto era stata nominata Cavaliere del lavoro dall’allora presidente del Consiglio, Romano Prodi, e negli anni Duemila a Londra aveva ricevuto uno speciale Golden Globe, come miglior imprenditrice turistica al mondo. Lascia il marito Alberto e i figli Carlo e Paola. Il rosario sarà recitato oggi alle 19 nella chiesa Vecchia in piazza La Pietra a Pietra Ligure, mentre il funerale si terrà domani 16 gennaio nella basilica di San Nicolò alle 15. Alla famiglia giungano le più sentite condoglianze del Gruppo Travel. [post_title] => Se ne è andata Mally Mamberto, protagonista dell'incoming italiano [post_date] => 2024-01-15T13:27:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705325252000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459362 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il mercato Italia di Tap Air Portugal nel 2023 ha registrato una crescita del traffico del 31,8% per oltre 1,1 milioni di passeggeri trasportati sulle sei rotte operate. Una crescita maggiore di quella media globale per il vettore lusitano, che con 15,9 milioni di passeggeri ha archiviato l’anno scorso con un incremento del +15,2% sul 2022. In termini di load factor a livello globale la compagnia ha segnato un riempimento dell'80,8%, 0,8 punti percentuali in più rispetto al 2022 e già in crescita di 0,7% p.p. rispetto al 2019, l'ultimo anno pre-pandemico. L’Rpk è aumentato del 16% rispetto al 2022 e dell'1,4% rispetto al 2019. Particolarmente positiva la performance sul network di lungo raggio, con un totale di 4,6 milioni di passeggeri trasportati, vale a dire il 15,1% in più rispetto al 2022, e il 9,8% in più rispetto al 2019. Sulle rotte di Stati Uniti e Canada i passeggeri trasportati sono stati 1,46 milioni, il 18,4% in più rispetto al 2022 e il 39,5% in più rispetto al 2019. Sulle rotte verso il Brasile il numero totale di passeggeri trasportati è stato di oltre 1,9 milioni, con un incremento del 20,3% rispetto al 2022 e dell'8,4% rispetto al 2019. Per quanto riguarda le rotte verso le regioni autonome delle Azzorre e di Madeira, lo scorso anno TAP ha trasportato 1,5 milioni di passeggeri, vale a dire il 13,2% in più rispetto al 2022 e il 5,7% in più rispetto al 2019. Il confronto globale sul 2019 vede Tap ancora in difetto sui livelli di traffico che deteneva sulle rotte del Portogallo continentale, dell'Europa e dell'Africa, registrando, in termini di numeri totali, -7 % rispetto al numero totale di passeggeri trasportati nel 2019. È importante sottolineare che il piano di ristrutturazione definito dalla Commissione europea e a cui Tap sarà soggetta fino al 2025 le impongono di operare con un numero minore di aeromobili e un numero minore di slot all’aeroporto di Lisbona rispetto al 2019.   [post_title] => Tap centra una crescita del traffico sulle rotte italiane (+31,8%) maggiore di quella globale [post_date] => 2024-01-15T10:30:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705314630000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1596" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":6,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":65,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462448","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_415903\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Salvatore Ombra[/caption]\r\n\r\nL'aeroporto di Trapani avanza verso la stagione estiva con un'aspettativa di circa 1,1 milioni di passeggeri con un totale di 9375 movimenti. Il network include oggi 25 rotte, 11 nazionali e 14 internazionali.\r\n\r\nTra le domestiche ci sono Bergamo, Bologna, Milano Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Treviso, Pantelleria, Forlì tra 11 le nazionali. Le estere partono da e per Charleroi in Belgio, Bod Bordeau in Francia, Billund in Danimarca, Bratislava, NRN Dusseldorf, FKB Karlsluhe Baden Baden in Germania, Malta, Manchester in Inghilterra, Porto, Riga, Siviglia, STN sempre in Gran Bretagna, Tolosa e KTW Katowice in Polonia. I voli sono operati tutti da Ryanair, tranne quello per l'isola di Pantelleria, coperto con la continuità territoriale da Dat, Danish Air Transport con il marchio VolidiSicilia.\r\n\r\n“Una previsione di un milione di passeggeri, rispetto ai numeri del recente passato – ha dichiarato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra - potrebbe essere una buona notizia ma non ci basta. Per far crescere l’aeroporto di Trapani servono risorse e promozione da parte del territorio. Il Vincenzo Florio non è né Catania, né Palermo che autosostengono il traffico passeggeri e riescono a fare utili. In un mercato altamente competitivo siamo riusciti ad attirare il traffico aereo solo grazie all’investimento della Regione Siciliana, riuscendo però a far ricadere sul territorio entrate per 196 e 294 milioni di euro, nel 2022 e 2023, con migliaia di posti di nuovi lavoro creati”.\r\n\r\n “Il nostro aeroporto - ha specificato il presidente di Airgest - genera un ritorno economico pari a 45 volte ogni euro investito. È importante quindi che tutti i rappresentanti del territorio facciano lobby per sostenere lo scalo. Solo con investimenti importanti si ottengono grandi numeri. Milioni sono stati investiti dalla Regione Calabria, dalla Puglia, il Friuli Venezia Giulia si è accollata l’addizionale comunale e Bergamo, per diventare l’hub che è oggi, ha investito parecchi milioni e negli anni era come Trapani e oggi è il terzo scalo italiano. Noi possiamo aspirare a 2 milioni di passeggeri all’anno ma è un traguardo che si raggiunge tutti insieme”.","post_title":"L'aeroporto di Trapani punta a oltre 1,1 milioni di passeggeri per la summer","post_date":"2024-02-29T09:23:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709198628000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461231","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461237\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'Avani Palazzo Moscova di Milano[/caption]\r\n\r\nIl gruppo Nh Hotel chiude un ottimo 2023, registrando un fatturato totale di 2,16 miliardi di euro, per un crescita del 23% rispetto al 2022, che gli ha permesso di toccare una quota del 26% superiore a quella dell'anno pre-Covid 2019. Molto bene anche i margini operativi lordi (ebitda), pari a 596 milioni di euro (+15% sul 2022 e 44 mln sopra il 2019), per una redditività superiore al 27%. I profitti netti sono stati infine di 128,1 milioni, con un incremento annuo del 27,7%.\r\n\r\nTali performance sono state il frutto di un aumento del 13% delle tariffe medie camera, a quota 138 euro, nonché di una crescita di sette punti percentuali dei tassi di occupazione, saliti al 68%. A fronte di tali cifre, il ricavo medio per camera disponibile si è assestato sui 94 euro (+26% rispetto al 2022; +21% sul 2019). A livello di dettaglio, la compagnia in Italia ha generato ricavi a perimetro costante del 19% superiori al 2022 e del 36% sopra a quelli di quattro anni fa. Roma e Milano sono state le destinazioni che hanno fatto segnare i risultati migliori. La tariffa media Nh nel nostro paese è stata quindi di 181 euro, con un tasso di occupazione del 67%, sostanzialmente in linea con il dato 2019.","post_title":"Nh festeggia un ottimo 2023: ricavi oltre i 2,1 mld con un ebitda poco sotto i 600 mln","post_date":"2024-02-09T14:59:59+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707490799000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461087","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates completa il ripristino del network verso l'Australia con il prossimo ritorno ad Adelaide, che decollerò il 28 ottobre 2024, con frequenze giornaliere da Dubai.\r\nIl servizio risponderà la crescente domanda di viaggi da e per l'Australia meridionale e permetterà ai passeggeri di viaggiare tra più di 140 destinazioni nel network globale di Emirates, offrendo un'ampia scelta, flessibilità e connettività. \r\nEmirates ha lanciato per la prima volta i suoi servizi per Adelaide nel 2012 e ha trasportato più di 165.000 passeggeri tra Dubai e la città nel 2019. Entro il 1° dicembre, quando il vettore ripristinerà anche il suo secondo collegamento giornaliero per Perth, la compagnia aerea offrirà 77 voli settimanali dall'Australia con la possibilità di trasportare 68.000 passeggeri a settimana da e per il Paese, tornando così alla sua capacità pre-pandemia.\r\nIl ritorno di Emirates segna un importante traguardo per la ripresa dell’Australia del Sud dalla pandemia. Secondo le stime della South Australian Tourism Commission, la spesa turistica dei voli diretti giornalieri senza scalo di Emirates genererà più di 62 milioni di dollari all'anno e creerà più di 315 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno per gli australiani del Sud legati al turismo. Ogni volo offrirà anche 14 tonnellate di spazio per le merci, per un totale di 196 tonnellate settimanali tra Dubai e Adelaide. Il valore delle esportazioni di merci è stimato in 98 milioni di dollari all'anno, portando la spesa totale generata dai voli di Emirates ad Adelaide a 160 milioni di dollari.","post_title":"Emirates completa il network sull'Australia con il ripristino, da ottobre, dei voli per Adelaide","post_date":"2024-02-08T10:09:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707386952000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461082","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' confermato per domani 9 febbraio lo sciopero nazionale del settore trasporto aereo, che interesserà nello specifico i lavoratori comparto aereo, aeroportuale e indotto aeroporti, per 24 ore, dalle ore 00:01 alle ore 23:59; il personale navigante di condotta Soc. Air Dolomiti per 4 ore, dalle ore 12:30 alle ore 16:30; i lavoratori imprese servizi aeroportuali di handling aderenti Assohandlers.\r\n\r\nSul sito dell'Enac è consultabile l'elenco dei voli garantiti. \r\nIta\r\nIta Airways, da parte sua, spiega che a causa della mobilitazione del «personale delle società del settore Handling di Milano della durata di 24 ore previsti per la giornata di venerdì 9 febbraio 2024 potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli (...) la compagnia si è vista costretta a cancellare 48 voli nazionali, riuscendo a garantire comunque tutti i voli intercontinentali». \r\n\r\nCome sempre, i passeggeri che hanno acquistato un biglietto Ita per viaggiare domani, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, «potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 13 febbraio 2024, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto».","post_title":"Trasporto aereo: i voli garantiti durante lo sciopero di domani, 9 febbraio","post_date":"2024-02-08T09:55:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1707386114000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460104","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air sconta le conseguenze del conflitto in Medio Oriente nei risultati del trimestre ottobre-dicembre 2023, nonché delle difficoltà legate al grounding di alcuni aeromobili. La low cost ha infatti registrato un aumento del 16% delle perdite operative, che salgono a 180,4 milioni di euro rispetto ai 155,5 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.\r\n\r\nI ricavi si sono attestati a 1,06 miliardi di euro mentre il traffico passeggeri ha riportato la cifra record di 15,1 milioni, rispetto ai 12,4 milioni dell'analogo trimestre dello scorso esercizio. La compagnia aerea ha dichiarato che riprenderà alcuni voli per Tel Aviv a partire da marzo, dopo aver sospeso le operazioni verso Israele in seguito all'inizio della guerra in ottobre. Il vettore ha dichiarato che la sua performance finanziaria nel terzo trimestre è stata \"materialmente influenzata dalla sospensione e dalla riallocazione della capacità destinata a Israele\".\r\n\r\n«Nel terzo trimestre abbiamo continuato a registrare una crescita della capacità leader del settore, in vista del previsto fermo degli aeromobili nel quarto trimestre, quando i motori Gtf saranno rimossi per le ispezioni obbligatorie - ha dichiarato Jozsef Váradi, chief executive officer di Wizz Air - (...) L'inizio del quarto trimestre è stato positivo. Rimaniamo impegnati in un'efficace gestione dei costi, nell'utilizzo degli asset e nella produttività, tutti elementi fondamentali per il futuro e siamo fiduciosi nella nostra capacità di gestire questi elementi».\r\n\r\nConfermata la guidance dell’utile netto per l'intero esercizio 202, compresa tra i 350 e i 400 milioni di euro.","post_title":"Wizz Air sconta l'impatto del conflitto mediorientale e aumenta le perdite del trimestre","post_date":"2024-01-25T12:49:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1706186955000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459904","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In vista dello sciopero del trasporto aereo di domani, 24 gennaio, proclamato dal personale Enav di Brindisi Acc, Bologna e Verona, potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli di Ita Airways.\r\n\r\n«La compagnia si è vista costretta a cancellare 8 voli nazionali previsti per la giornata del 24 gennaio 2024, riuscendo a garantire comunque tutti i voli internazionali e intercontinentali» si legge dal sito del vettore.\r\n\r\nIta invita tutti i viaggiatori che hanno acquistato un biglietto per la giornata dello sciopero, a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito della compagnia, nella sezione Info Voli, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto.\r\n\r\n«I passeggeri che hanno acquistato un biglietto per viaggiare il 24 gennaio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 29 gennaio, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020, oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto».","post_title":"Sciopero trasporto aereo del 24 gennaio: Ita Airways cancella alcuni voli domestici","post_date":"2024-01-23T09:57:25+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706003845000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459658","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nAir Europa ha presentato ufficialmente l'ultimo dei suoi Boeing 787-9 Dreamliner, con una cerimonia che si è svolta presso il nuovo hangar di Globalia all'aeroporto di Madrid Barajas.\r\n\r\nL’hangar, operativo da marzo, ha visto un investimento di oltre 30 milioni di euro, e diventerà un centro di eccellenza per la compagnia aerea.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nIl nuovo aeromobile, entrato in flotta a dicembre insieme ad un altro velivolo della stessa tipologia, è il primo dei cinque che verranno consegnati nel corso del 2024 rispondendo all'obiettivo del piano strategico che prevede il rafforzamento della capacità della flotta e l’ampliamento dell'offerta di rotte e frequenze. L'arrivo di nuovi aerei in flotta consentirà di soddisfare la domanda del mercato che continua ad essere molto elevata.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nAir Europa è stata la prima compagnia spagnola ad adottare i Dreamliner e, dal loro ingresso nel 2016 alla fine del 2023, con questa flotta ha trasportato più di 15,6 milioni di passeggeri.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n«Il nuovo hangar sarà un centro di eccellenza e un riferimento nella manutenzione degli aeromobili e offrirà l’ambiente perfetto per lavorare con i 787, frutto della fiducia tra partner strategici come Boeing e AerCap che hanno abbracciato il nostro progetto» ha dichiarato Juan José Hidalgo, presidente di Globalia.\r\n\r\n«Air Europa è stata un partner chiave per lo sviluppo del programma 787 Dreamliner in Europa - ha sottolineato Sergio Ramos, commercial sales director Europe & Israel Boeing -. Il 787-9 consentirà ad Air Europa di espandersi aprendo nuove rotte a lungo raggio, e contribuirà a un consistente miglioramento dell’efficienza diminuendo del 20-25% il consumo di carburante».\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nPeter Anderson, direttore commerciale di AerCap, ha aggiunto: «AerCap ed Air Europa condividono una storia fruttuosa che dura da oltre 30 anni e siamo molto lieti di continuare a rafforzare questa alleanza. Nel 2022 abbiamo riaffermato la nostra fiducia in Air Europa con la firma dei contratti di noleggio di cinque Boeing 787-9 Dreamliner e 10 737-8 Max. Questi velivoli miglioreranno l’efficienza in termini di costi e aiuteranno la compagnia aerea a continuare a rafforzare e rispettare i propri impegni di sostenibilità».\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Air Europa: riflettori puntati sui nuovi Boeing 787-9 in consegna nel 2024","post_date":"2024-01-18T13:39:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705585172000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459413","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è spenta a 81 anni Maria Giovanna Mamberto detta Mally, titolare insieme alla famiglia dell'omonimo tour operator ligure incoming con sede a Borgio Verezzi, nonché leader del consorzio Incoming Italia, di cui era stata presidente per oltre 20 anni.\r\n\r\nLa famiglia Mamberto rappresenta dal 1950 uno dei principali operatori italiani del settore incoming. L’azienda ligure fu fondata da Carlo Mamberto, mancato nel 1965, e poi condotta dai figli Giacomo, Mally, Tino e Giorgio. Proprio quest'ultimo è scomparso poco più di un anno fa, a causa di un incidente stradale.\r\n\r\nLa Mamberto srl, con ben cinque agenzie in Liguria (La Spezia, Finale Ligure, Pietra Ligure, Alassio e Diano Marina), ha garantito in tutti questi anni un supporto importante per i principali operatori stranieri interessati alle riviere liguri e non solo. Il suo catalogo to include infatti una serie di proposte che vanno dalla Toscana sino alla costa Azzurra.  Nel 1996 Mally Mamberto era stata nominata Cavaliere del lavoro dall’allora presidente del Consiglio, Romano Prodi, e negli anni Duemila a Londra aveva ricevuto uno speciale Golden Globe, come miglior imprenditrice turistica al mondo. Lascia il marito Alberto e i figli Carlo e Paola. Il rosario sarà recitato oggi alle 19 nella chiesa Vecchia in piazza La Pietra a Pietra Ligure, mentre il funerale si terrà domani 16 gennaio nella basilica di San Nicolò alle 15.\r\n\r\nAlla famiglia giungano le più sentite condoglianze del Gruppo Travel.","post_title":"Se ne è andata Mally Mamberto, protagonista dell'incoming italiano","post_date":"2024-01-15T13:27:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1705325252000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459362","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il mercato Italia di Tap Air Portugal nel 2023 ha registrato una crescita del traffico del 31,8% per oltre 1,1 milioni di passeggeri trasportati sulle sei rotte operate. Una crescita maggiore di quella media globale per il vettore lusitano, che con 15,9 milioni di passeggeri ha archiviato l’anno scorso con un incremento del +15,2% sul 2022.\r\n\r\nIn termini di load factor a livello globale la compagnia ha segnato un riempimento dell'80,8%, 0,8 punti percentuali in più rispetto al 2022 e già in crescita di 0,7% p.p. rispetto al 2019, l'ultimo anno pre-pandemico. L’Rpk è aumentato del 16% rispetto al 2022 e dell'1,4% rispetto al 2019.\r\n\r\nParticolarmente positiva la performance sul network di lungo raggio, con un totale di 4,6 milioni di passeggeri trasportati, vale a dire il 15,1% in più rispetto al 2022, e il 9,8% in più rispetto al 2019. Sulle rotte di Stati Uniti e Canada i passeggeri trasportati sono stati 1,46 milioni, il 18,4% in più rispetto al 2022 e il 39,5% in più rispetto al 2019.\r\n\r\nSulle rotte verso il Brasile il numero totale di passeggeri trasportati è stato di oltre 1,9 milioni, con un incremento del 20,3% rispetto al 2022 e dell'8,4% rispetto al 2019.\r\n\r\nPer quanto riguarda le rotte verso le regioni autonome delle Azzorre e di Madeira, lo scorso anno TAP ha trasportato 1,5 milioni di passeggeri, vale a dire il 13,2% in più rispetto al 2022 e il 5,7% in più rispetto al 2019.\r\n\r\nIl confronto globale sul 2019 vede Tap ancora in difetto sui livelli di traffico che deteneva sulle rotte del Portogallo continentale, dell'Europa e dell'Africa, registrando, in termini di numeri totali, -7 % rispetto al numero totale di passeggeri trasportati nel 2019.\r\n\r\nÈ importante sottolineare che il piano di ristrutturazione definito dalla Commissione europea e a cui Tap sarà soggetta fino al 2025 le impongono di operare con un numero minore di aeromobili e un numero minore di slot all’aeroporto di Lisbona rispetto al 2019.  ","post_title":"Tap centra una crescita del traffico sulle rotte italiane (+31,8%) maggiore di quella globale","post_date":"2024-01-15T10:30:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705314630000]}]}}

Lascia un commento