1 March 2024

1236

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Agente di viaggio in mobilità da gennaio 2011, banconista, turismo e biglietteria aerea/traghetti/poco ferroviaria, cerca impiego presso agenzia viaggio o tour operator. Presenza e gentilezza. Zona di interesse Monza, Brianza, Milano Est. Indirizzo mail di riferimento : manolia66@hotmail.com. Cellulare 348 0627210.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462061 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo. Il momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno. “Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”. La stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato. Anche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.   [post_title] => Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo [post_date] => 2024-02-22T11:52:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708602775000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461403 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Yichun City e la sua provincia, per la prima volta in Italia, dalla vetrina della Bit 2024 strizzano l’occhio al mercato Italia, pronti ad affascinare i viaggiatori nostrani. Una città situata a nord ovest della regione Jiangxi, fra le 35 aree amministrative cinesi, Yichun City e provincia puntano a far conoscere agli europei un prodotto turistico che attrae principalmente i mercati di Corea, Giappone e Africa, praticamente ancora sconosciuta al pubblico di casa nostra. Un'area immersa nel verde, tra colline e montagne, foreste che ricoprono più del 68% del territorio. Paesaggi e panorami unici, 28 parchi forestali provinciali e 3 parchi nazionali ecologici, ricca di preziose materie prime esportate in tutto il mondo. 4503 luoghi storici e culturali da visitare e ottima cucina. La montagna Mingyue con i suoi 1736 metri sprigiona benessere anche dalle sue acque ricche di minerali che sgorga anche a una temperatura di 70 gradi, preziosa per i bagni termali. Sono numerosi infatti centri di benessere per la cura delle malattie fra terme e resort. Le strutture alberghiere, moderne e tradizionali, offrono confortevole ospitalità per tutte le tasche. “I trasporti sono il fiore all’occhiello della Cina. È molto diffusa l’alta velocità ferroviaria in tutto il Paese – conferma Lan Ya Qing vice presidente della provincia -. Ottimi collegamenti anche con i principali aeroporti internazionali, in particolare su Pechino, Shanghai e Yuanzhou. Il Mingyue Mountain Airport collega 20 tra le principali città del Paese. Shanghai è raggiungibile in un’ora e mezza di volo e 4 ore in treno; 3 ore per Yuanzhou. Dall’Italia è comodissimo il volo diretto Milano Malpensa - Yuanzhou”. Yichun City è una città ricca di storia, lunga oltre 2000 anni, dal patrimonio culturale e naturale di straordinaria ricchezza. Sin dall’antichità è conosciuta come il paese dell’agricoltura, tra le 28 maggiori aree produttrici di grano e bamboo e poi e prodotti organici agricoli fonte della tradizionale medicina cinese; territorio ricco di minerali. Clima mite in tutte le stagioni, immersa nel verde di colline e montagne, ricca di acque e cascate. Una città industriale in crescita che vanta primati sulla nuova energia al litio, medicina biologica, elettronica, mobili, tessile e green food. Wanzai, una delle principali città della provincia, è custode di 4 patrimoni culturali: un particolare tessuto, un tamburo speciale, una maschera tradizionale e i fuochi d’artificio, dotati di una tecnologia avanzata, esportati in tutto il mondo, un esempio è su Disney Paris o lo spettacolo di apertura dei giochi olimpici di Pechino. Yifeng è la città del bamboo, esportato in tutto il mondo sia come prodotto edibile sia come legno. Da qui si esporta il prezioso litio. Città conosciuta anche per le terme dalle acque molto salutari e luogo di origine della cultura Zen. Tonguu è famosa per le piante pregiate utilizzate dalla medicina cinese. Il taxus, utilizzato contro il cancro, risulta più caro dell’oro. Seconda area in tutta la Cina per ricchezza di foreste. Ottima qualità dell’aria e dell’acqua, ricca di centri termali. Qui è famoso il té nero e la sua storia ultra millenaria, come il bamboo e la sua cucina. Qui a 1400 metri è praticabile anche lo sci.  [gallery ids="461407,461405,461406"]   [post_title] => Cina: Yichun City e provincia fanno capolino sul mercato Italia, focus sulla natura [post_date] => 2024-02-14T09:15:20+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => jiangxi [1] => yichun-city ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Jiangxi [1] => Yichun City ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707902120000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461286 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459371" align="alignleft" width="300"] Ph. credits: Francesco Panpillonia_Plane Spotters Bar[/caption] Turkish Airlines consolida la presenza in Italia con una crescita significativa delle frequenze dei voli da e per gli aeroporti di Bologna, Bari, Palermo e Napoli, dal prossimo 31 marzo, in risposta all'arrivo della stagione estiva e del conseguente aumento del traffico. La compagnia aerea mira a espandere progressivamente il proprio network che sull'Italia conta oggi 136 voli per un totale di 8 destinazioni. Inoltre, l'accordo firmato tra Turkish Airlines e Ita Airways, in vigore da luglio 2023, offre una maggiore flessibilità in termini di scelte di volo tra la Turchia e l'Italia e fornisce servizi migliori ai clienti di entrambe le compagnie. Il nuovo operativo prevede, sulla rotta da Istanbul a Bologna, il passaggio da 18 a 21 frequenze settimanali; sulla rotta per Bari da 5 a 7 frequenze settimanali; sulla rotta per Palermo da 4 a 6 frequenze settimanali e infine, su quella per Napoli, da 12 a 18 frequenze settimanali.  «Con l'ampliamento delle operazioni di volo in Italia offriamo ai nostri passeggeri più opzioni di viaggio e un'esperienza ancora più comoda e confortevole. Siamo certi che questo aumento delle frequenze contribuirà a soddisfare la crescente domanda di viaggi aerei e a rafforzare ulteriormente i legami tra la Turchia e l'Italia» ha commentato Ahmet Bolat, presidente del Consiglio di amministrazione e del Comitato esecutivo di Turkish Airlines.   [post_title] => Turkish Airlines investe sull'Italia: più voli su Bologna, Bari, Napoli e Palermo [post_date] => 2024-02-12T11:04:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707735885000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460104 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air sconta le conseguenze del conflitto in Medio Oriente nei risultati del trimestre ottobre-dicembre 2023, nonché delle difficoltà legate al grounding di alcuni aeromobili. La low cost ha infatti registrato un aumento del 16% delle perdite operative, che salgono a 180,4 milioni di euro rispetto ai 155,5 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. I ricavi si sono attestati a 1,06 miliardi di euro mentre il traffico passeggeri ha riportato la cifra record di 15,1 milioni, rispetto ai 12,4 milioni dell'analogo trimestre dello scorso esercizio. La compagnia aerea ha dichiarato che riprenderà alcuni voli per Tel Aviv a partire da marzo, dopo aver sospeso le operazioni verso Israele in seguito all'inizio della guerra in ottobre. Il vettore ha dichiarato che la sua performance finanziaria nel terzo trimestre è stata "materialmente influenzata dalla sospensione e dalla riallocazione della capacità destinata a Israele". «Nel terzo trimestre abbiamo continuato a registrare una crescita della capacità leader del settore, in vista del previsto fermo degli aeromobili nel quarto trimestre, quando i motori Gtf saranno rimossi per le ispezioni obbligatorie - ha dichiarato Jozsef Váradi, chief executive officer di Wizz Air - (...) L'inizio del quarto trimestre è stato positivo. Rimaniamo impegnati in un'efficace gestione dei costi, nell'utilizzo degli asset e nella produttività, tutti elementi fondamentali per il futuro e siamo fiduciosi nella nostra capacità di gestire questi elementi». Confermata la guidance dell’utile netto per l'intero esercizio 202, compresa tra i 350 e i 400 milioni di euro. [post_title] => Wizz Air sconta l'impatto del conflitto mediorientale e aumenta le perdite del trimestre [post_date] => 2024-01-25T12:49:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706186955000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460057 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_336927" align="alignright" width="300"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption] Primo trimestre del nuovo anno fiscale in salita per easyJet che ha chiuso il periodo (lo scorso 31 dicembre) con una perdita al lordo delle imposte di 126 milioni di sterline.  La compagnia aerea britannica stima però che il rosso del primo semestre si ridurrà su base annua, nonostante un impatto diretto di circa 40 milioni di sterline (e ulteriori impatti indiretti) del conflitto in Medio Oriente.  Il load factor è stato dell'86%. «Abbiamo ottenuto una performance migliore nel trimestre, a testimonianza della forza della domanda per il nostro marchio e il nostro network - ha commentato Johan Lundgren, ceo di del vettore - Anche la popolarità delle vacanze easyJet continua a crescere, con il 48% di clienti in più nel periodo». Quanto ai prossimi mesi, «Vediamo uno slancio positivo delle prenotazioni per l'estate 2024, con i viaggi che rimangono una priorità per i consumatori. Le prenotazioni di voli e vacanze sono decollate con forza durante il tradizionale e intenso periodo di saldi di fine anno, poiché i clienti hanno scelto di assicurare le loro vacanze estive verso destinazioni preferite come Spagna e Portogallo insieme a destinazioni più lontane come Grecia e Turchia». [post_title] => EasyJet, primo trimestre in rosso. Ma per l'estate «lo slancio del booking è positivo» [post_date] => 2024-01-25T09:02:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706173348000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459657 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_443575" align="alignleft" width="300"] Alcune mobile home Human Company[/caption] Si fa sempre più stretto il legame tra la finanza e il mondo dell'open air italiano. Dopo le recenti indiscrezioni sul possibile cambio di partnership in casa Club del Sole, giungono ora altre voci riguardanti questa volta il gruppo Human Company, attualmente controllato al 100% dalla famiglia Cardini Vannucchi. Stando ai rumours, sempre raccolti dal Sole 24 Ore, l'operatore toscano sarebbe stato infatti messo nel mirino dagli statunitensi di Hines che, in joint venture con Clessidra, starebbe studiando il proprio ingresso nel capitale della società dell'open air, attiva anche nei segmenti degli ostelli e dei relais di campagna. L'operazione dovrebbe concludersi entro la fine del primo trimestre dell'anno e punterebbe al rafforzamento dell'organizzazione Human Company, nonché al suo ulteriore sviluppo. La compagnia toscana nata negli anni '80 come Ecv Group da una famiglia tradizionalmente legata all'industria tessile di Prato, ha chiuso il 2022 con un giro d'affari di 123 milioni di euro. Il gruppo conta oggi dieci village e camping in Toscana, Veneto, Lazio e Lussemburgo, a cui si aggiungono due ostelli 2.0 a marchio Plus Hostel a Firenze e a Praga, nonché la tenuta Palagina sulle colline del Chianti. Presente anche un format f&b chiamato Mercato Centrale, attualmente attivo a Firenze, Roma, Torino, a Milano e a Campi Bisenzio. [post_title] => Gli operatori finanziari Hines e Clessidra pronti a entrare nel capitale di Human Company [post_date] => 2024-01-18T12:50:47+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705582247000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459369 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_459371" align="alignleft" width="300"] Ph. credits: Francesco Panpillonia_Plane Spotters Bari[/caption] Turkish Airlines rilancia su Bari dove, dal prossimo 1° aprile, opererà il collegamento verso Istanbul con frequenza giornaliera rispetto alle attuali cinque settimanali. Questi voli aggiuntivi miglioreranno sensibilmente la connettività da e per la Puglia con il network globale coperto dal vettore turco. Turkish Airlines, infatti, con oltre 500 voli giornalieri, 287 destinazioni su 126 Paesi, è il primo vettore al mondo per numero di Paesi raggiunti. «L’aumento delle frequenze per Istanbul – ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile – permette di incrementare le connessioni con il resto del mondo. Sarà possibile, infatti, usufruire delle prosecuzioni verso mercati di grande interesse del Medio ed Estremo Oriente, come Emirati Arabi, Arabia Saudita, Cina, Corea del Sud e Giappone, ma anche del continente africano e americano, godendo di una piacevole sosta in uno dei più moderni e lussuosi aeroporti al Mondo. Le nuove frequenze sono il risultato del comune impegno con il vettore per migliorare l’accessibilità internazionale da e per la nostra regione. Una grande opportunità per il mondo delle imprese pugliesi che permetterà migliori servizi per il traffico business con un Paese che è considerato tra le grandi economie del mondo. Attraverso il capillare network assicurato da Turkish attraverso il proprio hub si creano ulteriori opportunità per il traffico incoming internazionale da mercati turistici in forte espansione attratti dalla cultura, dalla bellezza e dalle tradizioni della terra di Puglia». [post_title] => Turkish Airlines: i voli sulla Bari-Istanbul salgono da cinque a sette alla settimana [post_date] => 2024-01-15T10:53:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705316037000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459245 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Strutture ricettive e aree turistiche ecofriendly che contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale e offrono esperienze uniche per una vacanza indimenticabile Bioedilizia, energie rinnovabili, emissioni zero, riuso.  In Valle Aurina (BZ), è nato OLM-Nature Escape, il primo eco-aparthotel sostenibile dell’Alto Adige/Südtirol basato sul ciclo della natura e fondato sulla valorizzazione dell’ambiente, la promozione del territorio e l’utilizzo di materiali naturali del posto quali il legno, le fibre naturali e la pietra, nel totale rispetto della natura. Ha appena ricevuto la prestigiosa certificazione GSTC (Global Sustainable Tourism Council) ed è entrato a far parte di Ecoluxury, Retreats of the World ottenendo 2 tende Ecoluxury. OLM – Nature Escape è un progetto che nasce come ampliamento di un preesistente garnì. È il nome stesso a suggerire l’idea ciclica, che esclude la prospettiva della distruzione per promuovere invece quella di un ritorno al passato e al futuro. In dialetto altoatesino, “Olm” ha il doppio significato di “malga” e di “continuità” e che ha guidato la mano e la mente nel disegno di una struttura circolare: imponente nei numeri: 33 unità con appartamenti da due a sei persone, 4.200 m2 disposti su due livelli con un’area Spa wellness di 500 m2, ma in grado di comunicare leggerezza. E dal cielo arriva un contributo fondamentale alla sua filosofia ecosostenibile: un luogo a realizzazione CO 2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Sul tetto sono posizionati 1200 pannelli fotovoltaici, sul terreno adiacente alla costruzione sono state installate 126 sonde geotermiche che scambiano calore con il suolo. Anche gli spostamenti sono green con i veicoli elettrici, mettendo a disposizione degli ospiti e-bike, e-quad e 5 postazioni per il caricamento di auto elettriche.           [post_title] => OLM-Nature Escape entra a far parte di Ecoluxury, Retreats of the World [post_date] => 2024-01-12T09:22:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705051348000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 458843 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Trapani ha concluso con 44.000 passeggeri il mese di dicembre, dato che porta ad archiviare il 2023 con un totale di 1.332.413 passeggeri: il numero rappresenta un nuovo massimo storico per lo scalo, dopo le difficoltà che hanno preceduto la pandemia e le restrizioni dovute al Covid tra il 2020 e il 2021. Di fatto era dal 2017 che Trapani non superava il milione di passeggeri. Rispetto al 2022 l’aumento del traffico è stato del +49%, +211% rispetto al 2021, +224% rispetto al il 2019. Secondo i dati elaborati dalla società di gestione, Airgest, l’83% del traffico totale si è registrato durante la stagione estiva (1.109.941 aprile- ottobre); il 30% è stato di tipo internazionale (399.262). Il picco passeggeri è stato registrato a luglio ed agosto, in parte anche per lo smistamento su Birgi di alcuni voli originariamente previsti per l’aeroporto di Catania, che per alcune settimane è stato costretto a ridurre sensibilmente la sua attività in seguito a un incendio che ha interessato la stazione aeroportuale etnea. Sedici le rotte internazionali su cui Airgest ha potuto contare per la summer 2023 (Charleroi, Bordeaux, Billund, Bratislava, Dusseldorf, Karlsue Baden- Baden, Francoforte, Malta, Manchester, Modlin, Porto, Riga, Siviglia, Stansted, Tolosa e Katowice). Le tratte domestiche sono state Bergamo, Bologna, Milano Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Roma, Torino, Venezia (Treviso), Forlì e Pantelleria. [post_title] => L'aeroporto di Trapani conclude un 2023 da incorniciare con oltre 1,33 milioni di passeggeri [post_date] => 2024-01-04T10:46:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1704365209000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "1236" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":91,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462061","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due eventi esperienziali organizzati nella Galleria d'arte moderna di Milano (Gam) e a Pompei, nonché altrettanti incontri esclusivi con i top partner realizzati a Roma e a Torino. Con quattro appuntamenti dedicati alle agenzie Trident Club in una serie di città italiane che hanno coinvolto circa 70 partecipanti, Club Med si è preparata all'apertura delle vendite per l'inverno 2024-2025, che si terrà dal 5 all’8 marzo.\r\n\r\nIl momento è particolarmente importante perché come vuole tradizione consente di prenotare una vacanza bloccando il prezzo con la migliore tariffa garantita della stagione su tutte le date di partenza e con riduzioni di prezzo: del 20% sulle Premium room (deluxe & suite) e del 15% per tutte le altre camere, anche a Natale e Capodanno.\r\n\r\n“Ogni anno che passa notiamo un’anticipazione delle prenotazioni dei clienti italiani. Durante l'ultima apertura vendite inverno 23-24 abbiamo registrato il numero di vendite più alto degli ultimi dieci anni (+76% rispetto all’anno precedente); la crescita record del +154% è stata realizzata dal segmento montagna - commenta Rabeea Ansari, managing director Southern Europe & emerging markets di Club Med -. Il nostro premium all inclusive è forte: in montagna, oltre a un’offerta completa che comprende anche skipass e lezioni di sci, offriamo la garanzia neve per tutelare i nostri clienti in caso di impianti chiusi”.\r\n\r\nLa stagione invernale appena trascorsa ha in particolare registrato risultati più che positivi, facendo segnare per i soggiorni in montagna una crescita del 12%. In particolare, i resort di Pragelato Sestriere, nel comprensorio sciistico della Vialattea in Italia, e La Rosière, con il suo nuovissimo spazio di suite Exclusive Collection, hanno attirato l’attenzione di molti turisti italiani. La novità è Serre-Chevalier, nel cuore delle soleggiate Alpi del Sud e facilmente raggiungibile dall’Italia (a sole 3 ore e 30 minuti di auto da Milano), che riapre quest’anno completamente rinnovato.\r\n\r\nAnche il lungo raggio è stato particolarmente apprezzato dai clienti italiani. In particolare nei resort che possono essere definiti gli evergreen di Club Med. A partire dalle Maldive, la destinazione perfetta per una fuga romantica nelle Ville di Finolhu o nello spazio Exclusive Collection Manta del resort di Kani, fino alle Mauritius o alla Repubblica Dominicana, dove sorge il resort Michès Playa Esmeralda, che nel 2023 ha avuto una crescita globale del +236% rispetto all’anno precedente. O ancora, dalle Bahamas fino alle Antille Francesi, che ospitano i resort La Caravelle (Guadalupa) e Les Boucaniers (Martinica), immersi nella natura e nel blu del mar dei Caraibi. E sempre in tema di mete di lungo raggio, da menzionare anche il Club Med Phuket, tra i templi buddisti e le verdi montagne della Thailandia, che di recente è stato ampliato e rinnovato completamente. Novità anche per gli amanti del padel, per i quali Club Med ha investito in tredici dei propri resort predisponendo in tutto 44 campi da gioco.\r\n\r\n ","post_title":"Club Med: si avvicina l'apertura delle vendite invernali; incentivi e sconti dal 5 all'8 marzo","post_date":"2024-02-22T11:52:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708602775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461403","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Yichun City e la sua provincia, per la prima volta in Italia, dalla vetrina della Bit 2024 strizzano l’occhio al mercato Italia, pronti ad affascinare i viaggiatori nostrani.\r\n\r\nUna città situata a nord ovest della regione Jiangxi, fra le 35 aree amministrative cinesi, Yichun City e provincia puntano a far conoscere agli europei un prodotto turistico che attrae principalmente i mercati di Corea, Giappone e Africa, praticamente ancora sconosciuta al pubblico di casa nostra.\r\n\r\nUn'area immersa nel verde, tra colline e montagne, foreste che ricoprono più del 68% del territorio. Paesaggi e panorami unici, 28 parchi forestali provinciali e 3 parchi nazionali ecologici, ricca di preziose materie prime esportate in tutto il mondo. 4503 luoghi storici e culturali da visitare e ottima cucina. La montagna Mingyue con i suoi 1736 metri sprigiona benessere anche dalle sue acque ricche di minerali che sgorga anche a una temperatura di 70 gradi, preziosa per i bagni termali. Sono numerosi infatti centri di benessere per la cura delle malattie fra terme e resort. Le strutture alberghiere, moderne e tradizionali, offrono confortevole ospitalità per tutte le tasche.\r\n\r\n“I trasporti sono il fiore all’occhiello della Cina. È molto diffusa l’alta velocità ferroviaria in tutto il Paese – conferma Lan Ya Qing vice presidente della provincia -. Ottimi collegamenti anche con i principali aeroporti internazionali, in particolare su Pechino, Shanghai e Yuanzhou. Il Mingyue Mountain Airport collega 20 tra le principali città del Paese. Shanghai è raggiungibile in un’ora e mezza di volo e 4 ore in treno; 3 ore per Yuanzhou. Dall’Italia è comodissimo il volo diretto Milano Malpensa - Yuanzhou”.\r\n\r\nYichun City è una città ricca di storia, lunga oltre 2000 anni, dal patrimonio culturale e naturale di straordinaria ricchezza. Sin dall’antichità è conosciuta come il paese dell’agricoltura, tra le 28 maggiori aree produttrici di grano e bamboo e poi e prodotti organici agricoli fonte della tradizionale medicina cinese; territorio ricco di minerali. Clima mite in tutte le stagioni, immersa nel verde di colline e montagne, ricca di acque e cascate. Una città industriale in crescita che vanta primati sulla nuova energia al litio, medicina biologica, elettronica, mobili, tessile e green food.\r\n\r\nWanzai, una delle principali città della provincia, è custode di 4 patrimoni culturali: un particolare tessuto, un tamburo speciale, una maschera tradizionale e i fuochi d’artificio, dotati di una tecnologia avanzata, esportati in tutto il mondo, un esempio è su Disney Paris o lo spettacolo di apertura dei giochi olimpici di Pechino.\r\n\r\nYifeng è la città del bamboo, esportato in tutto il mondo sia come prodotto edibile sia come legno. Da qui si esporta il prezioso litio. Città conosciuta anche per le terme dalle acque molto salutari e luogo di origine della cultura Zen.\r\n\r\nTonguu è famosa per le piante pregiate utilizzate dalla medicina cinese. Il taxus, utilizzato contro il cancro, risulta più caro dell’oro. Seconda area in tutta la Cina per ricchezza di foreste. Ottima qualità dell’aria e dell’acqua, ricca di centri termali. Qui è famoso il té nero e la sua storia ultra millenaria, come il bamboo e la sua cucina. Qui a 1400 metri è praticabile anche lo sci. \r\n\r\n[gallery ids=\"461407,461405,461406\"]\r\n\r\n ","post_title":"Cina: Yichun City e provincia fanno capolino sul mercato Italia, focus sulla natura","post_date":"2024-02-14T09:15:20+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["jiangxi","yichun-city"],"post_tag_name":["Jiangxi","Yichun City"]},"sort":[1707902120000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461286","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459371\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Ph. credits: Francesco Panpillonia_Plane Spotters Bar[/caption]\r\n\r\nTurkish Airlines consolida la presenza in Italia con una crescita significativa delle frequenze dei voli da e per gli aeroporti di Bologna, Bari, Palermo e Napoli, dal prossimo 31 marzo, in risposta all'arrivo della stagione estiva e del conseguente aumento del traffico.\r\n\r\nLa compagnia aerea mira a espandere progressivamente il proprio network che sull'Italia conta oggi 136 voli per un totale di 8 destinazioni. Inoltre, l'accordo firmato tra Turkish Airlines e Ita Airways, in vigore da luglio 2023, offre una maggiore flessibilità in termini di scelte di volo tra la Turchia e l'Italia e fornisce servizi migliori ai clienti di entrambe le compagnie.\r\n\r\nIl nuovo operativo prevede, sulla rotta da Istanbul a Bologna, il passaggio da 18 a 21 frequenze settimanali; sulla rotta per Bari da 5 a 7 frequenze settimanali; sulla rotta per Palermo da 4 a 6 frequenze settimanali e infine, su quella per Napoli, da 12 a 18 frequenze settimanali.\r\n\r\n «Con l'ampliamento delle operazioni di volo in Italia offriamo ai nostri passeggeri più opzioni di viaggio e un'esperienza ancora più comoda e confortevole. Siamo certi che questo aumento delle frequenze contribuirà a soddisfare la crescente domanda di viaggi aerei e a rafforzare ulteriormente i legami tra la Turchia e l'Italia» ha commentato Ahmet Bolat, presidente del Consiglio di amministrazione e del Comitato esecutivo di Turkish Airlines.\r\n\r\n ","post_title":"Turkish Airlines investe sull'Italia: più voli su Bologna, Bari, Napoli e Palermo","post_date":"2024-02-12T11:04:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707735885000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460104","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air sconta le conseguenze del conflitto in Medio Oriente nei risultati del trimestre ottobre-dicembre 2023, nonché delle difficoltà legate al grounding di alcuni aeromobili. La low cost ha infatti registrato un aumento del 16% delle perdite operative, che salgono a 180,4 milioni di euro rispetto ai 155,5 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.\r\n\r\nI ricavi si sono attestati a 1,06 miliardi di euro mentre il traffico passeggeri ha riportato la cifra record di 15,1 milioni, rispetto ai 12,4 milioni dell'analogo trimestre dello scorso esercizio. La compagnia aerea ha dichiarato che riprenderà alcuni voli per Tel Aviv a partire da marzo, dopo aver sospeso le operazioni verso Israele in seguito all'inizio della guerra in ottobre. Il vettore ha dichiarato che la sua performance finanziaria nel terzo trimestre è stata \"materialmente influenzata dalla sospensione e dalla riallocazione della capacità destinata a Israele\".\r\n\r\n«Nel terzo trimestre abbiamo continuato a registrare una crescita della capacità leader del settore, in vista del previsto fermo degli aeromobili nel quarto trimestre, quando i motori Gtf saranno rimossi per le ispezioni obbligatorie - ha dichiarato Jozsef Váradi, chief executive officer di Wizz Air - (...) L'inizio del quarto trimestre è stato positivo. Rimaniamo impegnati in un'efficace gestione dei costi, nell'utilizzo degli asset e nella produttività, tutti elementi fondamentali per il futuro e siamo fiduciosi nella nostra capacità di gestire questi elementi».\r\n\r\nConfermata la guidance dell’utile netto per l'intero esercizio 202, compresa tra i 350 e i 400 milioni di euro.","post_title":"Wizz Air sconta l'impatto del conflitto mediorientale e aumenta le perdite del trimestre","post_date":"2024-01-25T12:49:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1706186955000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460057","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_336927\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption]\r\n\r\nPrimo trimestre del nuovo anno fiscale in salita per easyJet che ha chiuso il periodo (lo scorso 31 dicembre) con una perdita al lordo delle imposte di 126 milioni di sterline. \r\n\r\nLa compagnia aerea britannica stima però che il rosso del primo semestre si ridurrà su base annua, nonostante un impatto diretto di circa 40 milioni di sterline (e ulteriori impatti indiretti) del conflitto in Medio Oriente. \r\n\r\nIl load factor è stato dell'86%. «Abbiamo ottenuto una performance migliore nel trimestre, a testimonianza della forza della domanda per il nostro marchio e il nostro network - ha commentato Johan Lundgren, ceo di del vettore - Anche la popolarità delle vacanze easyJet continua a crescere, con il 48% di clienti in più nel periodo».\r\n\r\nQuanto ai prossimi mesi, «Vediamo uno slancio positivo delle prenotazioni per l'estate 2024, con i viaggi che rimangono una priorità per i consumatori. Le prenotazioni di voli e vacanze sono decollate con forza durante il tradizionale e intenso periodo di saldi di fine anno, poiché i clienti hanno scelto di assicurare le loro vacanze estive verso destinazioni preferite come Spagna e Portogallo insieme a destinazioni più lontane come Grecia e Turchia».\r\n","post_title":"EasyJet, primo trimestre in rosso. Ma per l'estate «lo slancio del booking è positivo»","post_date":"2024-01-25T09:02:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706173348000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459657","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_443575\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Alcune mobile home Human Company[/caption]\r\n\r\nSi fa sempre più stretto il legame tra la finanza e il mondo dell'open air italiano. Dopo le recenti indiscrezioni sul possibile cambio di partnership in casa Club del Sole, giungono ora altre voci riguardanti questa volta il gruppo Human Company, attualmente controllato al 100% dalla famiglia Cardini Vannucchi.\r\nStando ai rumours, sempre raccolti dal Sole 24 Ore, l'operatore toscano sarebbe stato infatti messo nel mirino dagli statunitensi di Hines che, in joint venture con Clessidra, starebbe studiando il proprio ingresso nel capitale della società dell'open air, attiva anche nei segmenti degli ostelli e dei relais di campagna.\r\n\r\nL'operazione dovrebbe concludersi entro la fine del primo trimestre dell'anno e punterebbe al rafforzamento dell'organizzazione Human Company, nonché al suo ulteriore sviluppo. La compagnia toscana nata negli anni '80 come Ecv Group da una famiglia tradizionalmente legata all'industria tessile di Prato, ha chiuso il 2022 con un giro d'affari di 123 milioni di euro. Il gruppo conta oggi dieci village e camping in Toscana, Veneto, Lazio e Lussemburgo, a cui si aggiungono due ostelli 2.0 a marchio Plus Hostel a Firenze e a Praga, nonché la tenuta Palagina sulle colline del Chianti. Presente anche un format f&b chiamato Mercato Centrale, attualmente attivo a Firenze, Roma, Torino, a Milano e a Campi Bisenzio.","post_title":"Gli operatori finanziari Hines e Clessidra pronti a entrare nel capitale di Human Company","post_date":"2024-01-18T12:50:47+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1705582247000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459369","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_459371\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Ph. credits: Francesco Panpillonia_Plane Spotters Bari[/caption]\r\n\r\nTurkish Airlines rilancia su Bari dove, dal prossimo 1° aprile, opererà il collegamento verso Istanbul con frequenza giornaliera rispetto alle attuali cinque settimanali.\r\n\r\nQuesti voli aggiuntivi miglioreranno sensibilmente la connettività da e per la Puglia con il network globale coperto dal vettore turco. Turkish Airlines, infatti, con oltre 500 voli giornalieri, 287 destinazioni su 126 Paesi, è il primo vettore al mondo per numero di Paesi raggiunti.\r\n\r\n«L’aumento delle frequenze per Istanbul – ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile – permette di incrementare le connessioni con il resto del mondo. Sarà possibile, infatti, usufruire delle prosecuzioni verso mercati di grande interesse del Medio ed Estremo Oriente, come Emirati Arabi, Arabia Saudita, Cina, Corea del Sud e Giappone, ma anche del continente africano e americano, godendo di una piacevole sosta in uno dei più moderni e lussuosi aeroporti al Mondo. Le nuove frequenze sono il risultato del comune impegno con il vettore per migliorare l’accessibilità internazionale da e per la nostra regione. Una grande opportunità per il mondo delle imprese pugliesi che permetterà migliori servizi per il traffico business con un Paese che è considerato tra le grandi economie del mondo. Attraverso il capillare network assicurato da Turkish attraverso il proprio hub si creano ulteriori opportunità per il traffico incoming internazionale da mercati turistici in forte espansione attratti dalla cultura, dalla bellezza e dalle tradizioni della terra di Puglia».","post_title":"Turkish Airlines: i voli sulla Bari-Istanbul salgono da cinque a sette alla settimana","post_date":"2024-01-15T10:53:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705316037000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459245","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Strutture ricettive e aree turistiche ecofriendly che contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale e offrono esperienze uniche per una vacanza indimenticabile\r\nBioedilizia, energie rinnovabili, emissioni zero, riuso. \r\n\r\nIn Valle Aurina (BZ), è nato OLM-Nature Escape, il primo eco-aparthotel sostenibile dell’Alto Adige/Südtirol basato sul ciclo della natura e fondato sulla valorizzazione dell’ambiente, la promozione del territorio e l’utilizzo di materiali naturali del posto quali il legno, le fibre naturali e la pietra, nel totale rispetto della natura.\r\n\r\nHa appena ricevuto la prestigiosa certificazione GSTC (Global Sustainable Tourism Council) ed è entrato a far parte di Ecoluxury, Retreats of the World ottenendo 2 tende Ecoluxury. OLM – Nature Escape è un progetto che nasce come ampliamento di un preesistente garnì. È il nome stesso a suggerire l’idea ciclica, che esclude la prospettiva della distruzione per promuovere invece quella di un ritorno al passato e al futuro.\r\n\r\nIn dialetto altoatesino, “Olm” ha il doppio significato di “malga” e di “continuità” e che ha guidato la mano e la mente nel disegno di una struttura circolare: imponente nei numeri: 33 unità con appartamenti da due a sei persone, 4.200 m2 disposti su due livelli con un’area Spa wellness di 500 m2, ma in grado di comunicare leggerezza. E dal cielo arriva un contributo fondamentale alla sua filosofia ecosostenibile: un luogo a realizzazione CO 2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Sul tetto sono posizionati 1200 pannelli fotovoltaici, sul terreno adiacente alla costruzione sono state installate 126 sonde geotermiche che scambiano calore con il suolo. Anche gli spostamenti sono green con i veicoli elettrici, mettendo a disposizione degli ospiti e-bike, e-quad e 5 postazioni per il caricamento di auto elettriche.\r\n\r\n       \r\n\r\n ","post_title":"OLM-Nature Escape entra a far parte di Ecoluxury, Retreats of the World","post_date":"2024-01-12T09:22:28+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1705051348000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"458843","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Trapani ha concluso con 44.000 passeggeri il mese di dicembre, dato che porta ad archiviare il 2023 con un totale di 1.332.413 passeggeri: il numero rappresenta un nuovo massimo storico per lo scalo, dopo le difficoltà che hanno preceduto la pandemia e le restrizioni dovute al Covid tra il 2020 e il 2021. Di fatto era dal 2017 che Trapani non superava il milione di passeggeri.\r\n\r\nRispetto al 2022 l’aumento del traffico è stato del +49%, +211% rispetto al 2021, +224% rispetto al il 2019.\r\n\r\nSecondo i dati elaborati dalla società di gestione, Airgest, l’83% del traffico totale si è registrato durante la stagione estiva (1.109.941 aprile- ottobre); il 30% è stato di tipo internazionale (399.262). Il picco passeggeri è stato registrato a luglio ed agosto, in parte anche per lo smistamento su Birgi di alcuni voli originariamente previsti per l’aeroporto di Catania, che per alcune settimane è stato costretto a ridurre sensibilmente la sua attività in seguito a un incendio che ha interessato la stazione aeroportuale etnea.\r\n\r\nSedici le rotte internazionali su cui Airgest ha potuto contare per la summer 2023 (Charleroi, Bordeaux, Billund, Bratislava, Dusseldorf, Karlsue Baden- Baden, Francoforte, Malta, Manchester, Modlin, Porto, Riga, Siviglia, Stansted, Tolosa e Katowice). Le tratte domestiche sono state Bergamo, Bologna, Milano Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Roma, Torino, Venezia (Treviso), Forlì e Pantelleria.","post_title":"L'aeroporto di Trapani conclude un 2023 da incorniciare con oltre 1,33 milioni di passeggeri","post_date":"2024-01-04T10:46:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1704365209000]}]}}

Lascia un commento